“STIAMO ARRIVANDO”: UNA SCELTA DI CAMPO! TUTTI ALLE URNE: NO ASTENSIONISMO E ALTRE CORRISPONDENZE E NOTIZIE…


“STIAMO ARRIVANDO” : UNA < SCELTA DI CAMPO > ! TUTTI ALLE URNE : NO ASTENSIONISMO. E ALTRE CORRISPONDENZE E NOTIZIE…
[ UNO DEI TANTI…PER “MR. BOCCONI”… ] : MESSAGGIO “POSTATO” SU FACEBOOK
[ Michelina Di Cesare guerrigliera per amore – Recensione sul “Roma” ]
( LEGGI TUTTO – DOPO IL TERMINE DEL SERVIZIO ]
Foto Associazione Azimut - Naples, Italy 
UNA BUONA LETTURA !
ANTEPRIMA DI WEB : Associazione CulturalSociale Azimut – Napoli
Scritto : Thursday, January 31, 2013
Per invio E.mail : “STIAMO ARRIVANDO” : UNA < SCELTA DI CAMPO > ! TUTTI ALLE URNE : NO ASTENSIONISMO. E ALTRE CORRISPONDENZE E NOTIZIE…
 [ “AZIMUT-NEWSLETTER” ; VEN. 1 FEBBR. ’13 ]
L’ITALIA GIUSTA…TUTTO GIUSTO, SE NON FOSSE CHE…
Sondaggio Tiscali-Quorum: Mps e Balotelli si fanno sentireMps, indaga anche la Procura di Roma. Mussari: "Mai parlato"
IN COPERTINA – SENZA PAROLE
Scontro fra Bersani e Monti: "Fuori i banchieri dai partiti" sul <  Roma >
…della campagna elettorale…
Vincenzo Nardiello

Un gioco sottile. Incerto. L’alleanza Bersani-Monti stenta a decollare. Il gioco delle parti tra il premier centrista e il leader Democratico – colpirsi in campagna elettorale, ma senza farsi troppo male alla luce della coabitazione cui entrambi puntano dopo il voto – sta rivelando tutti i suoi limiti. I due leader, infatti, evidenziano un’insofferenza ed un’incompatibilità via via maggiori. Al punto che il Professore ipotizza addirittura un’alleanza di governo con il Pdl, sia pure «mondato da Berlusconi», salvo smentirla. Dichiarazioni che da un lato segnalano la crescente preoccupazione del Prof per sondaggi tutt’altro che entusiasmanti, dall’altro la necessità di alzare la posta in vista di una trattativa con Bersani che si annuncia non facile. Un quadro in cui la gravissima vicenda di Mps, con il suo strascico di accuse e minacce di sviluppi «esplosivi», rischia di far saltare il banco.
Bersani è il più nervoso di tutti. Ha ragione: sono lontanissimi i tempi delle primarie, quando lo scontro con Renzi sembrava assorbire l’intero arco politico. Poi, però, l’effetto è svanito, Berlusconi è prepotentemente tornato sulla scena e Ingroia e Monti hanno fondato i loro partiti. L’ultimo sgambetto al Pd lo ha fatto la Cgil. Con il suo Piano per il lavoro, la Camusso ha gettato sul piatto della bilancia tutto il peso di una sinistra sindacale che non ha intenzione di rinunciare al ruolo di core business dell’elettorato Pd. La Cgil è e resta l’azionista di maggioranza con il quale Bersani e Monti, se vorranno governare, dovranno fare i conti. Solo che il suo progetto prevede più tasse sul patrimonio a copertura di una straordinaria mobilitazione di spesa pubblica. In fondo la Camusso – che gode della sponda di Vendola – dice una cosa chiara: lo Stato deve assumere un ruolo nell’economia ancora più grande di quello che già oggi
esercita. Una ricetta legittima che ha il pregio della chiarezza, ma il difetto di essere la stessa che ci ha portati nella situazione in cui siamo oggi. In Italia lo Stato intermedia oltre il 50% della ricchezza; la proposta della Camusso è aumentare quella percentuale. A sorpresa, su questo versante l’accordo con Monti è più vicino di quanto non dicano le dichiarazioni ufficiali, visto che il premier prevede che nei prossimi 5 anni lo Stato non spenda «un euro in più rispetto al 2012». Tradotto: i livelli attuali di spesa pubblica non saranno toccati. Questo quadro schiaccia Bersani, perché induce la parte del suo elettorato che non sopporta Monti ad andare verso Ingroia, e quello che non digerisce Vendola a guardare a Monti. Il risultato è la flessione del Pd registrata dai sondaggi nelle ultime due settimane. E che rischia di trasformare un trionfo annunciato in una vittoria mutilata.
VISITA E LEGGI
Associazione “Azimut”, Naples, Italy.
ULTIMO SERVIZIO – IN RETE :
  Scritto: Wednesday, January 30, 2013
Per invio E.mail :
L’EDITORIALE DELLA MEMORIA ( LA STORIA NON PUO’ E NON DEVE ESSERE “LA STORIA DI CHI HA VINTO” )…  [ “AZIMUT-NEWSLETTER” : GIOVEDI’, 31 GENNAIO 2013 ]
Monti e Berlusconi (Ansa)
< Monti: “Salvata l’Italia”. Berlusconi: “Ha fatto piangere il Paese >
L’AVEVAMO DETTO… ( “AZIMUT” ) : “…UNA PARTITA TUTTA APERTA…” !
[ Uno tra i sondaggi, resi noti, seppure – per il centrodestra – meno favorevole di altri ]
 < … centrosinistra in calo, con il Pd che perde oltre un punto rispetto alla rilevazione della scorsa settimana, e centrodestra e Grillo in salute, in recupero. Sono i risultati della seconda wave del sondaggio condotto dall’istituto Quorum per lo Speciale Elezioni 2013 di Tiscali.

La situazione nel dettaglio – Nel dettaglio, il Partito democratico scende dal 30,2% al 29%; sostanzialmente stabili Sel, dal 4% al 3,9% e gli altri di centrosinistra dall’1% allo 0,8%. Il totale della coalizione di Bersani passa così dal 35,2% al 33,7% in una settimana, perdendo un punto e mezzo percentuale. Ne approfitta il Pdl, in salita dal 18,3% al 19,5%, e guadagna anche la Lega (dal 4,6% al 4,9%). Nel complesso lo schieramento di Berlusconi cresce dal 27,4% al 28,9%. La coalizione che fa capo a Mario Monti recupera qualche decimale, e supera la soglia del 15% (era al 14,6% una settimana fa), tallonata dal Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo che sale dello 0,7%, dal 14,2% al 14,9%. Lieve calo per Rivoluzione Civile di Ingroia (dal 4,5% al 4,2%), immutato invece il consenso per gli altri partiti con Fermare il Declino allo 0,8 e i Radicali allo 0,5. centrosinistra in calo, con il Pd che perde oltre un punto rispetto alla rilevazione della scorsa settimana, e centrodestra e Grillo in salute, in recupero. Sono i risultati della seconda wave del sondaggio condotto dall’istituto Quorum per lo Speciale Elezioni 2013 di Tiscali….>
—– Original Message —– From: Giancarlo Lehner – To: ( . . . )
Sent: Wednesday, January 30, 2013 1:36 PM
Subject: Lehner: a proposito di Olocausto e di italonazisti

Propongo un indovinello di facile soluzione e di grande attualità ai colleghi giornalisti ed ai politici di professione, quale futuro antifascista militante scrisse sul giornale universitario del Guf di Padova, luglio 1941, il seguente inno alla Wermacht che invadeva il territorio sovietico?
« L’Operazione Barbarossa civilizza i popoli slavi: dato che il nostro sicuro Alleato è lanciato alla conquista della Russia, vi è la necessità assoluta di un corpo di spedizione italiano per affiancare il titanico sforzo bellico tedesco, allo scopo di far prevalere i valori della Civiltà e dei popoli d’Occidente sulla barbarie dei territori orientali »

Avrà fatto carriera nel Msi o altrove siffatto giovane camerata nazifascista?
Giancarlo Lehner
—– Original Message —– From: an.arenella@libero.it -To: associazioneazimut@tiscali.it
Sent: Wednesday, January 30, 2013 8:00 PM
—-Messaggio originale—- Da: giancarlolehner – Data: 30/01/2013 16.28:
Dalla senatrice Finocchiaro la vera svolta ideologica nella vigilanza rivoluzionaria: dalla guerra al kulak alla caccia alla bidella,  insomma dall’Idea comunista all’Ikea bersaniana.

Giancarlo Lehner

—– Original Message —– From: an.arenella@libero.it

Sent: Tuesday, January 29, 2013 6:50 AM

Subject: I: Lehner sull’amore tra Buongiorno e Berlusconi

—-Messaggio originale—- Da: giancarlolehner – Data: 28/01/2013 18.21 – A: ( . . . ) 

Ogg: Lehner sull’amore tra Buongiorno e Berlusconi

–>

La Bongiorno, con un demenziale abuso della proprietà transitiva, afferma che le donne non voteranno Storace, benché notoriamente alternativo a Marrazzo, perché sostenuto da Berlusconi, dato per noto misogino. 
Posso rassicurare l’ansiosa avvocatessa, già mia presidentessa in commissione giustizia della Camera: Silvio adora le donne almeno quanto le ama lei.
 
Giancarlo LehnerCAMPANIA – NAPOLI
Intervista pubblicata da Il Roma Scritto da redazione il 30 gennaio 2013

Amedeo Laboccetta, coordinatore cittadino del Pdl, deputato uscente e candidato in Campania, è al lavoro. Anzi in trincea. Nel suo ufficio viavai di simpatizzanti, militanti e amministratori locali.

A bruciapelo: crede in un successo?

«In Campania nel 2006, 11 punti sotto, vincemmo. Basta così?».

Andiamo con ordine. Da altri partiti si è fatto leva sui cosiddetti “impresentabili”, facendo i nomi di Cosentino, Milanese, Landolfi, Papa. Nel calderone hanno cercato di gettare anche lei. Liste pulite e macchina del fango, oggi il cittadino non ci capisce più molto.

«C’è un clima di giustizialismo pericoloso, di giacobinismo attorno ai candidati inquisiti, che prende il sopravvento sulla politica “pura”».

 L’indagine per favoreggiamento che la riguarderebbe non è conclusa?

Così mi risulta, non ho ricevuto nessun rinvio a giudizio e il fascicolo è chiuso in un archivio da qualche parte. Ma resto sulla graticola: si sa bene che un giudice può decidere di riaprirlo a suo piacimento. Vede, a Napoli si sta tentando una criminalizzazione mediatica nei confronti di alcuni esponenti perché qui possiamo vincere: stiamo rimontando alla grande. È in atto un perverso disegno di gettare tutti nel frullatore, si punta a far far passare in secondo piano le idee e i programmi. Ma la politica vince sempre, io non ho mai mollato».

 A proposito, ha ricevuto diversi attestati di stima, oltre che di solidarietà, a partire da quello del capolista in Campania 1 Gianfranco Rotondi.

«Lo ringrazio per le bellissime parole. Arricchisce con la cultura il nostro progetto. La politica è cultura, senza di essa non si va da nessuna parte. Mi hanno telefonato anche Marcello Veneziani, il più grande uomo di cultura della destra, Paolo Isotta, grande critico musicale e opinionista, che è napoletano. È vero che è mia figlia, ma pur di votare Pdl verrà da Londra, dove vive».

 La giustizia le ha già lasciato una pesante cicatrice, i tempi della “riabilitazione” sono stati lunghissimi.

«Venti anni fa circa fui colpito da una vicenda pesantissima, ne sono uscito pulito e mi è stato restituito l’onore solo dopo undici anni. Sono stato sempre al centro di battaglie per la legalità e la trasparenza, basta rivedere le cronache dei giornali. La storia di eliminarmi politicamente oggi non si ripeterà».

 Le spezzarono la carriera.

«Se le cose fossero andate diversamente, posso dire che sarei diventato sindaco di Napoli».

 A proposito di primi cittadini. Come giudica de Magistris?

«Spero che in questa occasione Napoli, con il voto, risponda a un politico demagogo, istrione e saccente. Il grillismo in città non attecchirà perché già esiste un “paragrillismo” conm l’ex pm dalla bandana sbiadita. E i cittadini hanno già un nitido esempio per tenersi a distanza da altri pm intransigenti moralizzatori, come Ingroia».

 Cosentino ha sbollito la rabbia?

«Gli atti li ho letti, sta subendo un’ingiustizia, il processo lo vedrà vincitore. Nicola ha dovuto accettare a malincuore l’esclusione, ma si sta comportando con grande dignità e spirito di servizio».

 Il suo rapporto con Nitto Palma non può non essere più che buono, essendo uno dei 21 firmatari de documento di sostegno inviato a Berlusconi. Ma chi lo ha contrastato ha anche detto che era preferibile un commissario campano.

«Ho un eccellente rapporto, è una persona seria, di grande esperienze, ha dimostrato di essere un ottimo ministro. Chi contesta la decisione , possa essere anche indigesta, vuole male al partito. Pensasse piuttosto ad impegnarsi in questa difficile campagna elettorale».

 Pare che Caldoro si defili dalla competizione, voglia offrire un appoggio ridotto.

«Mi auguro che il governatore scenda pesantemente in campo. Sono anzi convinto che lo farà. Quando Bassolino era presidente della Regione Campania si espose in prima persona e fu determinante per la vittoria del Pd».

 Lei, per il vero, in lista è in una penalizzante collocazione.

«È stato giustamente detto ed osservato che sono al confine tra sacrificio e battaglia vincente. In ogni caso la mia attività proseguirà dopo il 25 febbraio, ho fatto per anni politica senza rivestire una carica pubblica».

 C’è da segnalare un dato particolare, nel Pdl “scompaiono” tutti gli ex An tranne lei.

«Evidentemente ero e resto un uomo di destra, sono orgoglioso della mia storia politica. Sto organizzando per i prossimi giorni una manifestazione con Maurizio Gasparri».

 Lei è stato amico strettissimo di Giancarlo Fini. Ha mai tentato di ricomporre la frattura tra i due?

«Fini è il classico esempio di autodistruzione. Ha distrutto il più grande progetto messo in campo per e dal centrodestra, ha tradito gli elettori. Un atto di miopia politica che verrà studiato all’Università nei prossimi anni. In passato ho cercato di farlo ragionare, in mille modi e Berlusconi lo sa bene. Berlusconi, di contro, è entrato nella storia politica di questo Paese. Non lascerà traccia del suo passaggio neanche Monti, anzi verrà ricordato come colui che ha massacrato gli italiani. Ed è inaffidabile, un bugiardo, amante dei salotti buoni. Dovrà spiegare anche molte cose su MdP».

 Perché fatto “saltare” la Fondazione Camera dei deputati.

«È stato accolto un mio ordine del giorno con cui ho fatto bloccare uno spreco di 20 milioni di euro. L’organismo fu voluto da Casini, dipendeva da Fini ed era presieduto da Bertinotti».

 Il Guardasigilli Cancellieri è nel suo mirino: cosa non va?

«Noi sciogliemmo diversi Comuni con infiltrazioni malavitose, su mio input sono arrivati i commissari a San Giuseppe Vesuviano e a Castello di Cisterna. Al ministro della Giustizia, con una interpellanza e parlandole di persona, ho fornito elementi probanti sulla criminalità nel Comune di Melito. Non ha mosso un dito, lo scioglieremo noi se torniamo al Governo».

 Cos’è questa “bomba” sulla telefonia mobile che sta per far scoppiare?

«Finanziamenti molto ma molto cospicui concessi senza garanzia da Unicredit, dall’ex ad Profumo, ad una società che non è riuscita nemmeno a quotarsi in Borsa. Per ora non mi faccia dire altro».

 Ma il Cavaliere verrà a Napoli?

«Certo, Berlusconi ama la città e la Campania. Non dimentichiamo mai che qui ha tenuto il primo consiglio dei ministri».

Commenti
[ MESSAGGI “POSTATI” SU FACEBOOK ]
E se Profumo,fosse contiguo? A pensar male,si...
Achille Altimari 1 febbraio 0.33.49
E se Profumo,fosse contiguo?
A pensar male,si fa peccato ma ci si azzecca,cita il Divo Giulio,al secolo Giulio Andreotti. Ci convinciamo sempre di più ,che Profumo sia stato messo lì per far esplodere il caso Monte Dei Paschi,e guidarlo, evitando che possa cadere in mano altrui. Ecco come. L’MPS sa di essere ormai nei guai,chiama Profumo ,mandando il Mussari all’ABI,e il Presidente,che partecipa alle primarie del PD,inizia. Fa scoppiare il caso,passa a furor di popolo PD per colui che ripulisce,che spazza il vecchio,rompe il sistema ma resta al timone della banca .Tenendola ancora, sotto le grinfie di quelli ,che si sono dimostrati dei bancarottieri di nomina politica PD. Sembra chiara la strategia,e chiara è. Il PD tutto,in questo momento Marina Sereni, si lancia contro derivati e tossici che non ci piacciono,ma che sono lì,se non si comprano,male non fanno. Una pistola,è un’arma,ma non è ne cattiva ne buona se non quando viene usata,e chi la usa è il responsabile,da sola non spara. La prova c’è l’ha fornita Fassina,è contro il commissariamento della fondazione.In sintesi,il PD cerca di dare la colpa dell’accaduto ai derivati.poveretti,certo che se perdono il monte,perdono una fonte preziosa e abbondante di denaro,quindi cerano di resistere sviando la colpa.


Visualizza post su Facebook · Modifica impostazioni e-mail · Rispondi a questa e-mail per aggiungere un commento.

[ IL SERVIZIO CONTINUA ]

ANNULLATA MANIFESTAZIONE COMMEMORATIVA MARTIRI...
Gianluca Esposito 1 febbraio 0.14.08
ANNULLATA MANIFESTAZIONE COMMEMORATIVA MARTIRI DELLE FOIBE
Fiaccolata annullata per ragioni di ordine pubblico. Sostituita con deposizione corona da privati cittadini

«Non vogliamo che ciò che è accaduto nelle ultime settimane ad alcuni esponenti della destra napoletana possa in qualche modo inficiare il ricordo delle 350.000 vittime delle Foibe. La nostra scelta di annullare la fiaccolata in memoria dei martiri di Istria, Fiume e Dalmazia, organizzata per il 9 febbraio 2013, è dovuta al non voler trasformare il dovuto ricordo in una semplice manifestazione di parte.» È quanto dichiara Gianluca Esposito, Presidente Provinciale del Comitato 10 Febbraio di Napoli .

«Il 9 febbraio alle ore 18.30 provvederemo perciò a depositare in qualità di privati cittadini – continua Esposito – una corona di fiori davanti al Palazzo della Provincia di Napoli ricordando cosi la sofferenza dei tanti profughi italiani di Istria, Fiume e Dalmazia che hanno scelto di abbandonare, tra mille pericoli e difficoltà, tutto ciò che possedevano di materiale per poter conservare quanto era a loro più caro: l’identità italiana”.

“LA DESTRA DALLA TOSCANA ALL’ITALIA”<LADESTRATOSCANAITALIA@groups.facebook.com>
Ogg: [LA DESTRA DALLA TOSCANA ALL’ITALIA] L’uomo vissuto su Marte.
L'uomo vissuto su Marte. Ber-Sani,parla come...
Achille Altimari 24 gennaio 14.45.00
L’uomo vissuto su Marte.
Ber-Sani,parla come se fosse sempre pieno di Lambrusco,intervistato sul,ex glorioso, Monte Dei Pasqui di Siena ha detto:
Il sindaco di Siena non è il PD,noi non c’entriamo con la banca e la sua fondazione,noi non gestiamo banche. Ma ci prende per imbecilli?Primo,la fondazione e tutta la dirigenza di quale partito sono? Mi risulta che siano tutti PD,ex PCI.e che PD…..fiore all’occhiello. Qualcuno,vuole chiedere a Ber-sani,quanti soldi ha erogato il Monte all’ultima Festa dell’Unità? Mi risulta 500.000 euro.Chi ha fatto comprare al Monte,Banca 121.Pugliese e piana di debiti?Come mai il Monte compra Antonveneta? Sono stati spesi 10 miliardi di euro, tre in più di quanto l’avevano pagata gli spagnoli del Santander. In cauda venenum,visto che il PD non si occupa di Banche,”Abbiamo una Banca” non l’ha detto il suo ex segretario,oggi sindaco di Torino Piero Fassino? Ber-Sani,cerca di non Ber.

Visualizza post su Facebook · Modifica impostazioni e-mail · Rispondi a questa e-mail per aggiungere un commento.
[ DA NAPOLI ]
—– Original Message —– From: Asmef
Sent: Thursday, January 31, 2013 12:50 PM
Subject: Corruzione: i casi di Montepaschi e Cina
Cari Amici
come ogni anno, in questo periodo siamo poco presenti pubblicamente, in quanto lo staff Asmef è al lavoro al fine di organizzare eventi e missioni, che saranno poi oggetto del programma.

Qualche considerazione su quanto accade in questi giorni. Mentre impera la campagna elettorale , piena di insulti e promesse ( al proposito ricordo una regola fondamentale : qualsiasi proposta , o taglio di tasse, andrebbe supportata con il relativo sostegno finanziario : in pratica, chi propone, deve anche dire come paga la proposta, dove prende i soldi; in caso contrario tutto resta bla bla bla. Non vi sfuggirà che nessuno sta seguendo questa regola ), gli scenari sono invasi dalla vicenda Montepaschi. Non è una vicenda da poco. Ci si chiede infatti, perché alla banca viene agilmente erogato un contributo di miliardi di euro, per coprire magagne ( si, poi sapremo, la magistratura saprà dire; ma intanto hanno rubato ! ); e quale è il motivo invece per il quale non si eroga un contributo di importo paragonabile a favore magari di tutti gli artigiani che stanno morendo ( alcuni in senso proprio, suicidandosi ), soffocati da Equitalia, e da banche che non finanziano più nulla ( tranne i vari 5% a favore di faccendieri ). La corruzione uccide un paese: primo perché sottrae fondi che andrebbero destinati altrove; e poi perché genera un clima di sfiducia generale, utile solo a bloccare idee ed azioni sane. Giorni fa son stato ad un importante convegno qui a Roma, dove si parlava della Cina . Bene, tra le analisi ben poste ( complimenti a Zètema che ha ben organizzato ) , emerge la forte volontà che il nuovo governo esprime di combattere la corruzione. Sia a livello di governo centrale, che sui territori è già in atto una forte azione repressiva nei confronti di questo cancro sociale, presente anche da loro.

Sarebbe davvero interessante che qui in Italia finalmente partisse una forte mobilitazione in tal senso. Interessante, ed oltremodo opportuno.

Salvo Iavarone

Presidente ASMEF

[ IL SERVIZIO CONTINUA ]

—-Messaggio originale—-Da: dania.costagliola@yahoo.it
Data: 31/01/2013 17.17- A:  ( . . . ) ”

Ogg: Raffaele Calabrò: Invito 4 FEbbraio 2013 – Stazione Marittima – Napoli

Carissimo,
avrai appreso dai giornali della mia candidatura alla Camera de Deputati nella lista Campania 1 del PdL.
E’ forte il desiderio di condividere con te questa scelta e le motivazioni che l’hanno indotta.
Per questo ti aspetto,Lunedi 4 Febbraio alle ore 18:30, presso la Stazione Marittima di Napoli (Sala Galatea).
Conto sulla tua partecipazione e degli amici che vorrai coinvolgere.

Affettuosamente
Raffaele Calabrò 

Segreteria Politica Prof. Sen. Raffaele Calabrò
Via Toledo 210 – 80132 – Napoli
Tel/Fax 0815423201
Mobile 3337102976
Email. r.calabro.pdl@virgilio.it

 [ Michelina Di Cesare guerrigliera per amore – Recensione sul “Roma” ]

( LEGGI TUTTO – DOPO IL TERMINE DEL SERVIZIO ]
“STIAMO ARRIVANDO…”
Ruby no, Unipol sì: sentenza su Berlusconi rinviata a dopo il voto 
 < SCELTA DI CAMPO >
  [ “AZIMUT-NEWSLETTER”  – VENERDI’, 1 FEBBR. ’13 ]

Associazione Azimut - Naples, Italy images

A L L E   U R N E   !   N O,  A S T E N S I O N I S M O    !

 

 LA MEMORIA & LA STORIA : Cosenza ieri…Cosenza una volta…
[ tra breve rassegna – foto : da Stenio Vuono – Cosenza ]

 

IL SERVIZIO TERMINA – A PRESTO SENTIRCI !

[ Michelina Di Cesare guerrigliera per amore – Recensione sul “Roma” ]
( LEGGI TUTTO – DOPO IL TERMINE DEL SERVIZIO ]

 

< P A T R I A    E    L I B E R T A’ >
[ UFFICIO STAMPA : massimovuono@libero.it ]
azimutassociazione.wordpress.com 
[ per leggere tutti i servizi : clicca ( vedi : sopra );
oppure visita, direttamente, il sito dell’Associazione
CulturalSociale “Azimut” di Napoli ( come
 all’indirizzo – web soprariportato ) — ]
L’INFORMAZIONE LIBERA ONLINE, NON CONFORMISTA, TRA
CRONACA E STORIA, CONTRO IL < SISTEMA DELLA MENZOGNA >
L’INFORMAZIONE NON CONFORMISTA – TRA CRONACA E STORIA – CONTRO IL < SISTEMA DELLA MENZOGNA >
SPAZIO LIBERO, APERTO A TUTTI, SENZA “FILTRI” O “CENSURE”
Azimut” – associazione  |  Associazione CulturalSociale Napoli
<<La Storia non ha i binari obbligati come le ferrovie>> 
direzione responsabile: presidenza Associazione
 team azimut online: Fabio Pisaniello webm. adm.
 Uff. Stampa Associaz. : Ferruccio Massimo Vuono   
[Legum omnes  servi sumus ut liberi esse possimus]  
 
(Arturo Stenio Vuono – presidente di “Azimut” – Napoli)
“AZIMUT” – VIA P. DEL TORTO, 1 – 80131 NAPOLI
TEL. 340. 34 92 379 / FAX: 081. 770 13 32  
PAGINE SIMILI  – siti in web – archivio :
FINE SERVIZIO
 [ FINE SERVIZIO  ]

—-Messaggio originale—-Da: redazione@controcorrentedizioni.it

Data: 30/01/2013 19.48
A: “Redazione Controcorrente”<
redazione@controcorrentedizioni.it>
Ogg: Michelina Di Cesare guerrigliera per amore – Recensione sul “Roma”

Vi segnaliamo la recensione di

Michelina Di Cesare
guerrigliera per amore
di Fulvio D’Amore

Edizioni Controcorrente

uscita sul quotidiano  “Roma”
martedì 29 gennaio 2013



FINE INTERVENTO – “AZIMUT”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...