ULTIMI FUOCHI CHE IL 2013 CI LASCIA – AL BRINDISI PER IL 2014, ESPRIMI IL DESIDERIO: “POPOLO ITALIANO ALZA LA TESTA” – ALTRO: Foto, etc


ULTIMI FUOCHI CHE IL 2013 CI LASCIA. – AL BRINDISI PER IL 2014, ESPRIMI IL DESIDERIO : “POPOLO ITALIANO ALZA LA TESTA”. – ALTRO : Foto, etc.
[ “Azimut-NewsLetter” : 31.12.2013 ]
IN COPERTINA
PUTIN SOTTO ATTACCO….
Russia: ancora un attentato, altre 14 vittime
“Azimut”-Napoli. Continuano le azioni di terrorismo – suicida – si fanno esplodere( . . . ) Russia, nuovo attentato terroristico a Volgograd. Il Ministero della Salute: “Morte 14 persone” ( … )
ULTIMO NOSTRO INVIO EMAIL  ANTEPRIMA DI WEB – SERVIZIO, IN RETE, IL 1° GENNAIO 2014

NONOSTANTE TUTTO, NESSUN “CANTO DEL CIGNO” – REPLICA (SINTESI) DE LA RIVOLUZIONE DEI MANSUETI – UN BUON 2014 A TUTTI!

INVIATO DA AZIMUTASSOCIAZIONE ⋅  1 GENNAIO 2014 ⋅ LASCIA UN COMMENTO
NONOSTANTE TUTTO, NESSUN “CANTO DEL CIGNO” – REPLICA ( SINTESI ) DE << LA RIVOLUZIONE DEI MANSUETI >> – UN BUON 2014 A TUTTI !
[ “AZ.-NEWS” : 1° GENNAIO 2014 ]
[ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMU” – NAPOLI. L’EDITORIALE – CHE SEGUE – SARA’ IN RETE CON IL SERVIZIO PREVISTO, IN PUBBLICAZIONE, COL PRIMO DI GENNAIO 2014. VE LO ANTICIPIAMO ].
 
<< LA RIVOLUZIONE DEI MANSUETI >>
vuono
 Arturo StenioVuono *
[ Editoriale per il 2014. —————————  ACCADDE IL  MERCOLEDI’ 18 DICEMBRE DEL 2013 – ACCADDE DOMENICA 22 DICEMBRE 2013 – VERSO IL 2014 ]
Non fu il << dies irae >> ma lo storico giorno della chiarezza, sì. Si vive, ormai, in un clima sudamericano e della costituzione si fa strame nel mentre che la pentola a pressione, nella quale ribolle l’intero paese, prima o poi, farà la deflagrazione. Il  mercoledì  18 – 2013 – se n’è avuto l’inizio. I tremila di Piazza del Popolo, a Roma, erano solol’avanguardia dei comitati che si stanno attivando, in ogni angolo della penisola, e lo spontaneismo – come si sa – non mira a trasportare  truppe cammellate. L’altra coda del movimentismo, per il sud,  ha scelto  Piazza San Pietro, all’Angelus del Papa,  ma la saldatura resta, comunque sia, un fatto inevitabile. E Papa Francesco che già s’era, chiaramente espresso, “Sono a fianco di chi in questi giorni protesta in Italia”, ha augurato “di dare un contributo costruttivo, respingendo le tentazioni dello scontro e della violenza” ma   ”Difendendo i diritti!”. Una riconferma, pubblica e solenne, nella domenica 22 – 2013. “Cara e vecchia lira valevi il doppio”; uno dei tanti slogan. Come non condividere questa piazza tricolore ? La macchina dei media ha ridimensionato; ma per gli sfascia vetrine, però,  si riempiono pagine intere per “spiegarsene” le ragioni.Un primo nucleo combattente, di uomini e donne, e di giovani, senza maschere e passamontagna, non s’era più visto da tempo; e potevano convogliarsi – e  in piazza del Popolo, e in piazza San Pietro – in misura di due o tre volte in più; ma quel che, poi, conta – a parte che sono continuati, nel contempo, i presidi in sede locale e un poco dappertutto  – è che ognuno dei convenuti, al ritorno,  s’incaricherà dell’organizzazione e curerà d’essere la vera – e reale – sentinella d’una << nuova frontiera >> attorno a cui si aggregheranno gli Altri.In piazza, per il futuro, non ci  sarà una destra o una sinistra perchè quel che, oggi, appare soltanto  l’utopia del trasversalismo tricolore non potrà più essere impedito; ognuno dei presidi, a pelle di leopardo, ha già unito imprenditori, artigiani, dipendenti, liberi professionisti e disoccupati, etc.;  e la sostanza delle proteste si concentra tutta in tre direzioni : rimuovere il protettorato Italia, azzerare la democrazia sospesa e per la liberazione del lavoro. Nasceranno, di conseguenza, sia un naturale coordinamento che una guida sicura. Non fu, per ora, il << dies irae  >> ma il giorno della chiarezza certamente sì. Se non si fermeranno in tempo – con le loro Leggi di (in)Stabilità che chiedono a chi più non ha e consolidano i privilegi – << terribile sarà l’ira degli onesti >>.E non potrà, tutto ciò, essere facilmente assorbito o metabolizzato perchè non funzionerà il miraggio democrat del << nuovo >> che più vecchio non si può, non dalla virtuale rivoluzione, a “5 stelle” ( e “a strisce” ! ) che, ormai, s’è rifugiata, nei fatti, sulla comoda via parlamentare ed elettorale; nel mentre che, già nell’attuale, la cosiddetta << partitocrazia >> e sia la  vecchia << sindacatocrazia >>, entrambe, sono destinate ad essere fuorigioco. Peccato che gli esponenti del centrodestra abbiano valutato ancora non maturo-propizio, per l’occasione, una presenza, con un semplice saluto, alla piazza tricolore; che avrebbe significato una solenne dissociazione da chi ha così malridotto questa nostra << Povera Patria >>.  Ma, giocoforza, prima, o poi, toccherà  rompere il muro di gomma che, alle dimostrazioni, ha opposto la << politica .- politicante >>, non in grado neppure di pensare le risposte. Due settimane, e più, di iniziative – assolutamente spontanee – in tutta Italia, hanno mostrato come tutte queste  manifestazioni pacifiche rendano, praticamente, ogni risposta,  impotente, a  una qualsiasi reazione all’insegna del cosidetto motto di << Legge & Ordine >> ; la piazza non violenta ha denunciato la violenza dei “Palazzi >> e, per la prima volta, non ha trovato ostilità da parte delle stesse forze dell’ordine; il chè, per i propugnatori del cosiddetto “pugno di ferro”, vuol dire , per il futuro – prossimo venturo , il rischio – non peregrino – di ritrovarsi in una condizione di generali senza esercito. Il seme, dunque, è stato gettato su un terreno, pronto e fertile, e il 2014  ? Sarà l’anno della rivoluzione dei mansueti.
* presidente Associazione Culturalsociale “Azimut” – Napoli
L’APPUNTAMENTO 2014 – MANIFESTO DI AZIMUT: MOBILITAZIONE POPOLARE PER MANDARLI A CASA…
 

LO “SCUDISCIO” DI LEHNER

—– Original Message —– From: Giancarlo Lehner -To: ( . . . ) Sent: Monday, December 30, 2013 11:06 AM
Subject: Lehner: Napolitano smentisca il ricatto
Non posso credere che Napolitano ricatti le forze politiche, cioè che minacci le dimissioni in risposta ad una eventuale caduta di Enrico Letta e famiglia, zio compreso. Mi mancano i neuroni per rammentare l’articolo della carta costituzionale inerente alla funzione di supremo ricattatore istituzionale, mentre so con certezza che cotali propalazioni di notizie false e tendenziose regalano sempre nuove fascine al rogo preparato da Grillo per incenerire Casa Italia. Sarebbe urgente una sonora smentita da parte del Presidente della Repubblica, primo garante della Costituzione, il quale non dovrebbe giammai apparire nel pigiama di un malato grave, affetto da permalosità senile.
 
Giancarlo Lehner
IL << GUAZZABUGLIO >> …”GRAN CONFUSIONE”… [ “AZIMUT” – NAPOLI ]
—– Original Message —– From: HaDaR-Israel@verizon.net
Cc: ( . . . ) 
Sent: Monday, December 30, 2013 12:12 PM
Subject: Re: Lehner: Napolitano smentisca il ricatto

On 27 Tevet, 5774, at 11:06 , Giancarlo Lehner <giancarlolehner@hotmail.com> wrote:

( . . . ) Non posso credere che Napolitano ricatti le forze politiche, cioè che minacci le dimissioni in risposta ( . . . ) – Giancarlo Lehner

B”H

Mio caro Senatore,
Da storico non te ne stupirai…
Ancora una volta i comunisti e i loro associati prendono a picconate quel poco di democrazia liberale che c’è in Italia e, consapevolmente o meno, preparano il terreno ai fascisti: ieri Mussolini, oggi Grillo e tutti coloro che ci sguazzano, che sono tanti (da Forza Nuova a Storace, da La Russa a Gasparri, fino ai Ferrero e Vendola).
Almeno io la vedo cosí.
סרג’ו הדר טזה
Sergio HaDaR Tezza

“Democracy is two wolves and a lamb voting on what to have for dinner.

Liberty is a well-armed lamb contesting the vote!”
-Benjamin Franklin (1706 – 1790) U.S. Founding Father. 
Drafted the Declaration of Independence and the U.S. Constitution

Freedom is lost from an uninterested, uninformed and uninvolved people. 
– Thomas Jefferson  

(1743 – 1826) U.S. Founding Father.
Drafted the Declaration of Independence and the U.S. Constitution
“A government big enough to supply you with everything you need 
is a government big enough to take away everything that you have…. 
The course of history shows that as the government grows, liberty decreases.”

– Thomas Jefferson  

(1743 – 1826) U.S. Founding Father.
Drafted the Declaration of Independence and the U.S. Constitution

“Regulation rarely forces one to act, but it constantly opposes itself to one’s acting; 

it does not destroy a nation: it hinders, compromises, enervates, extinguishes, dazes 

and finally reduces  it to being nothing more than a herd of timid, industrious animals

of which the government is the shepherd” 
– Alexis De Toqueville –
[MESSAGGI RICEVUTI ]
—-Messaggio originale—-
Da: 
notification+acf6oy26@facebookmail.com
Data: 29/12/2013 13.00
A: “RINNOVIAMO IL PDL- SPAZIO AI GIOVANI”<
rinnoviamopdl@groups.facebook.com>
Ogg: [RINNOVIAMO IL PDL- SPAZIO AI GIOVANI] Il calendario 2014 del Parlamento europeo
Lara Comi
Lara Comi 29 dicembre 12.59.52
Il calendario 2014 del Parlamento europeo

http://www.europarlamento24.eu
Tutti gli appuntamenti di lavoro del Parlamento europeo nel 2014. Elezioni comprese.
[ IL SERVIZIO CONTINUA ]
[ CORRISPONDENZE ]
—– Original Message —– From: Filippo Giannini
Sent: Sunday, December 29, 2013 6:34 PM
Subject: Articolo
Da tempo alcuni lettori mi hanno chiesto di preparare un libro che contenga una selezione dei miei articoli. Il libro è pronto ed ha per titolo “Storia nascosta e verità sul fascismo”. Può essere acquistato o avere ulteriori notizie su www.lulu.com, oppurehttp://lulu.com/shop/filippo-giannini/storia-nascosta-e-verita-sul-fascismo/paperback/product-2125721.html, oppure longolegal@libero.it.
Ringrazio per la Vostra attenzione e Vi invio  migliori auguri per il prossimo anno.
Filippo Giannini 
[ SU MAMMA ANITA RAMELLI – TRATTO DAL WEB ]

Il funerale. Il commosso saluto della Milano che non ha dimenticato a Mamma Ramelli

Pubblicato il 28 dicembre 2013 da GB Categorie : Corsivi Cronache

mamma ramelliC’era tutta la Milano che in questi trentotto anni non ha dimenticato a porgere l’ultimo saluto ad Anita Ramelli, madre coraggio di Sergio, giovane militante del Fronte della Gioventù ucciso a sprangate nel 1975 da una banda di assassini di estrema sinistra.

Il funerale si è svolto nella chiesa Santissimi Nereo e Achilleo di Milano ed è stata seguita da un breve e silenzioso corteo fin sotto casa, davanti alla targa in ricordo di Sergio, dove Massimo Turchi ha tenuto un breve e appassionato discorso per ricordare l’affetto con cui Anita salutava, ogni 29 aprile, la manifestazione commemorativa dei camerati.

Al funerale hanno partecipato ( . . . ), tra cui esponenti della destra istituzionale – Giorgia Meloni, Ignazio La Russa (tra quelli che hanno portato a spalla il feretro) e il fratello Romano, Massimo Corsaro, Viviana Beccalossi, Riccardo De Corato e Marco Osnato, Carlo Fidanza – insieme ai ragazzi e ai dirigenti di tutte le comunità militanti meneghine e delle associazioni (tra cui Guido Giraudo della Lorien) che hanno salutato il feretro inquadrati sull’attenti. Al termine della cerimonia, si è svolto il corteo fino alla vicina casa in via Paladini: sono state deposte corone di fiori sotto la targa dedicata a Sergio Ramelli che presto sarà dedicata anche ad Anita. La mamma di tutti noi che non abbiamo dimenticato.

@barbadilloit

[ RIVISTE IN EDICOLA E ONLINE ]

—– Original Message —– From: Iuppitergroup

Sent: Monday, December 30, 2013 6:13 PM
Subject: Chiaia Magazine: pubblicato il video dei botti illegali (su Iuppiter TV)

CHIAIA MAGAZINE

Dicembre 2013

DAMMI IL CINQUE

A CAPODANNO BRINDA. MA NON SALTARE IN ARIA

Prosegue la campagna di sensibilizzazione di Chiaia Magazine 

contro l’uso scellerato dei fuochi di artificio

Il mensile Chiaia Magazine (Iuppiter Edizioni), diretto da Max De Francesco, nel numero di dicembre dedica la copertina ai danni della “guerra pirotecnica” che infiamma il Capodanno napoletano e avvia la campagna “Dammi il cinqueA Capodanno brinda ma non saltare in aria”. La campagna di sensibilizzazione prosegue con il video pubblicato su Iuppiter tv, con un’intervista a Mariano Marmo, responsabile del piano di prevenzione lesioni da esplosione A.O.R.N. “A. Cardarelli” di Napoli.  

Fai girare il video e previeni la strage dei botti. Per approfondimenti scarica il periodico Chiaia Magazine su www.chiaiamagazine.it

Guarda il video. Ecco il link  http://www.youtube.com/watch?v=_tI0scVu75w

In allegato cover di Chiaia Magazine numero di dicembre 2013.

[ RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO ]
—– Original Message —– From: Souad Sbai
Sent: Monday, December 30, 2013 6:44 PM
Subject: ARABIA SAUDITA: CASO BADAWI, A ROMA SIT-IN CONTRO PENA DI MORTE
L’associazione della Comunita’ Marocchina delle Donne in Italia (ACMID) e Nessuno tocchi Caino organizzeranno giovedi’ 9 gennaio un sit-in di protesta a Roma davanti all’ambasciata saudita, in via G.B. Pergolesi, 9, per manifestare contro l’esecuzione capitale e chiedere l’immediata scarcerazione del giornalista e blogger saudita Raif Badawi, noto per avere fondato nel 2008 il sito web ”Free Saudi Liberals”, incentrato sul ruolo della religione e della liberta’ in Arabia Saudita, e che rischia ora la pena di morte nel suo paese. Badawi, detenuto dal 2012 nel carcere di Briman a Gedda dove sta scontando una condanna a 7 anni e 600 frustate per presunte offese contro alcune figure religiose dell’Islam, sara’ infatti processato per apostasia. ”Stiamo seguendo la vicenda di Badawi dal momento del suo arresto con molta apprensione e grande partecipazione, tutto cio’ e’ raccapricciante”, dichiara Souad Sbai, presidente di ACMID Donna Onlus. ”L’idea che una persona possa essere punita per via delle sue battaglie in difesa dei diritti umani, e l’idea che possa essere condannata a morte e’ davvero incredibile; essere giudicato da un tribunale speciale per il reato di apostasia, significa condanna a morte certa. L’appello che facciamo – prosegue Sbai – e’ che il 9 diventi una giornata simbolo per la societa’ civile che, nonostante questo caos, deve continuare a combattere e protestare per difendere i diritti umani violati. “E’ inaccettabile nei tempi che viviamo e il nostro governo dovrebbe smettere di fare accordi con quei paesi in cui il numero di esecuzioni resta tra i piu’ alti al mondo in termini assoluti”, ha concluso l’ex parlamentare.
[ REPORT – FINE ANNO ]

“Azimut”-Napoli in web – https://azimutassociazione.wordpress.com

Al termine del 2013, e per il nuovo anno, l’agenzia partenopea online dell’Associazione Culturalsociale “Azimut” pubblica un reportage in cui si prevede la fine dell’asse Letta – Alfano, una c.d. “rivoluzione dei mansueti” e, quindi,  il ricorso anticipato alle urne in contemporanea con le elezioni europee del maggio 2014. L’intensa attività online di informazione, per tutto l’anno 2013, con gli editoriali a cura del suo direttore Arturo Stenio Vuono, è stata coordinata – in  redazione – dal webm. adm. des. Fabio Pisaniello e dal responsabile Azimut l’ufficio stampa Ferruccio Massimo Vuono. Pubblicati gli interventi, tratti dal giornale < Roma > , di Vincenzo Nardiello e dello storico e scrittore Giancarlo Lehner.Corrispondenze e articoli, ospitati,di Filippo Giannini (Lazio),Giancarlantonio Olivieri (Calabria),Loris Palmerini (Veneto), Tullio Pighetti ( Campania ) e Gianfredo Ruggiero ( Lombardia ). Le documentazioni,tra cronaca e storia,tratte dalla rivista < Il Cerchio>, da < Controcorrente Edizioni > , “StampaLibera” e “StoriaLibera”. Per la sezione fotografica, dalla sub redazione cosentina, i collaboratori : Rito Vuono e Stenio Vuono. Molte le inchieste e i numeri speciali.

 [ IL SERVIZIO VOLGE AL TERMINE,  MA – DOPO LE “LOCANDINE REDAZIONALI”- GUARDA LA FOTO ]
[ L’INFORMAZIONE, NON CONFORMISTA, TRA CRONACA E STORIA
CONTRO IL  << SISTEMA DELLA MENZOGNA >> ]
 ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT” – NAPOLI  
 direzione responsabile: presidenza Associazione
 team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
 Uff. Stampa Associaz. “Azimut”:   Ferruccio Massimo Vuono 
 
(Arturo Stenio Vuono – presidente di “Azimut” – Napoli)
“AZIMUT” – VIA P. DEL TORTO, 1 – 80131 NAPOLI
TEL. 340. 34 92 379 / FAX: 081.7701332
FINE SERVIZIO – MA GUARDA LA FOTO 

[ DA COSENZA – IMMAGINI ]
 
—– Original Message —– From: stenio vuono
Sent: Monday, December 30, 2013 4:51 PM
Subject: foto
vedi allegato
FormatFactoryCalabria_Oggi_10maggio1970.doc FormatFactoryCalabria_Oggi_10maggio1970.doc 001 FormatFactoryla sila camigliatello monumento michele bianchi FormatFactoryUnione Bruzia_Facsimile.doc (2) FormatFactoryUnione Bruzia_Logo.doc FormatFactoryUnione Bruzia_Programma.doc FormatFactoryUnione Bruzia_Superiore.doc FormatFactoryUnione Bruzia_Superiore_Risposta.doc FormatFactoryUnione Bruzia_VuonoA.doc

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...