ACCADDE IN NAPOLI-PRIMIERO CITTADINO IN “ARANCIONE” DE MAGISTRIS


ACCADDE IN NAPOLI-PRIMIERO CITTADINO IN “ARANCIONE” DE MAGISTRIS
[ UNA BUONA DOMENICA E UNA BUONA LETTURA ]

29/30.03.’14
Torna l'ora legale. Domenica notte lancette avanti di 60 minuti
RICORDA : QUESTA NOTTE SPOSTA LE LANCETTE – RITORNA L’ORA LEGALE
Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole che si sappia. Il resto è propaganda”
[ LETTO SUL WEB ]
Evidenza - Manifestazione tricolore
ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT” – NAPOLI

anteprima di web -“Azimut” Ufficio Stampa – Ferruccio Massimo Vuono massimovuono@libero.it
 scritto : 28/03/2014  ( aggiornamento : 29.03.’14 )
https://azimutassociazione.wordpress.com —- associazioneazimut@tiscali.it ( tra breve, in rete )
E.Mail: 
an.arenella@libero.it 

OGGI : ACCADDE IN NAPOLI-PRIMIERO CITTADINO IN “ARANCIONE” DE MAGISTRIS

E IL “DUO SUPERSTAR” NONNO E SANTORO – NEWS ITALIA EUROPA – MONDO…..

( “AZ.-NEWSLETTER” : 29/30.03.’14 ]

IN COPERTINA

IL “DUO SUPERSTAR” <<  NONNO – SANTORO >> …. [“TOP”:NELLA << “NAPOLI NOBILISSIMA” MA SVENTURATA >> (!) DEI BASSOLINO – RUSSO IERVOLINO E DI  DE MAGISTRIS “IL GATTOPARDO”]

 

     

[vedi nelle foto : il consigliere di Napoli Marco Nonno ( “ex – ex – ex” e, oggi, in “Fratelli d’Italia” ), neo vicepresidente del consiglio comunale, e l’altro  consigliere Andrea Santoro ( “ex – ex – ex” e, oggi, nel “Nuovo Centro Destra” ), neo presidente della commissione consiliare trasparenza, etc. ; e Rosa Russo Iervolino, Antonio Bassolino del << prima >> ; e, ora, Mister Luigi De Magistris del “…che cambi tutto… – affinchè non cambi nulla… ( alias – per i lazzari – << Giggino ‘a manetta >> ]

CITTA‘ ‘E PULLECENELLA – YouTube 

► 5:42

 

http://www.youtube.com/watch?v=5EtxSYUCWl815 ago 2010 – 6 min – Caricato da Marco Rizzo
Alert icon. You need Adobe Flash Player to
 watch this video. … Comm’è doce ecomme e 

————————————————————————-

 

[ “AZ.” ]   ( “Azimut” – il presidente Arturo Stenio Vuono )

 

..Siamo stati subissati da post – facebook, esaltanti la “promozione” dei due consiglieri Nonno e Santoro, con il limite della scarsa riflessione e con ricaduta – per i commenti ( bravi ) e “mi piace” –  di una mera esercitazione  all’insegna di onanismo politico e autocompiacimento; quanto alle persone, e in quanto tali, nulla da obiettare e, anzi, doveroso il sottolineare che si tratta di uomini, venuti dal territorio (quartieri di Pianura e di Arenella) e da ex comunità militanti della destra partenopea . Non si sono, perciò, mai iscritti al “partito degli eletti”. Nei loro due quartieri di provenienza, in ultimo, e a prescindere dalla diaspora della destra, uno dei tanti paradossi che, rispettivamente, vedono in città, una sinistra democrat antipopolare e, poi,  l’egemonia dell’altra sinistra del Sel e del buon governo municipale. Ciò detto, è  solo la linea cui – oggi – si ispirano che ci interessa e in un contesto, da noi non condiviso, ch’è in sintesì ; il potere a chi ? a noi ! e il restar in sella a chi? a noi ! Meglio, forse, dire che, nell’attuale, il duo-top, trovansi in una sorta di meccanismo, automatico, dal quale ritrarsi, o uscire, non si può.I due, loro, recenti neo incarichi sono perciò, in veritàda considerarsi dati come tra le massime onoreficenze del “Grande Ordine Consociativo di Neapolis”. Nulla di personale, quindi, ma l’appunto politico circa il loro – forzoso – “…chi non risica, non rosica…”, nel quale si trovano – giocoforza – coinvolti ( …che solo chi si impegna, anche rischiando, può aspirare a ottenere qualcosa di veramente importante…. ); ma un panorama con il quale, noi, per quanto ci riguarda, ribadiamo il  << …i’ nun tengo niente ‘a che vedè… >> ( non abbiamo proprio nulla in comune ). In conclusione : alla loro cortese attenzione : come,reiterato, tratto da  “Associazione  Azimut – archivio online” , vedi oltre,  un nostro editoriale ( più e più volte pubblicato, in rete – senza una qualsiasi  reazione  da parte di chicchessia – << Opposizione sì opposizione no >> ; cosicchè… osiamo, ora,  sperare in un qualche cenno di risposta.

———————————————————————

Siamo stati subissati da post, esaltanti la “promozione”…..

*( PER LEGGERE TUTTO – VEDI : OLTRE )

 

———————————————————————

[ “AZ.” ]   ( SILVIO BERLUSCONI – SEMPRE IN CAMPO )

 

( DA MESSAGGIO – “POSTATO” SU FACEBOOK )

 

———————————————————————

 

———————————————————————

[ “AZ.” ]    ( LE “COMBINATE” DEL << GIOVIN SIGNORE DELLA SINISTRA >> )

 

( << “RENZISCOOP” & “RENZISPOT” >> – AHINOI ! ! ! )

——————————————————————————-
Renzi: Mi gioco l'osso del collo. Pd deve puntare al 40% nel 2018

( dal Web ) – ( . . . ) – Renzi: Mi gioco l’osso del collo. Pd deve puntare al 40% nel 2018 ( . . . )

[ “AZIMUT” – NAPOLI : OHIBO’ ! ]
——————————————————————————-
[ “AZ.” ]    ( E IL NEODOROTEO ANGELINO – IL “CARABINIERE ANTITASSE”… CAPITE ?
( ANCHE I CATTOCOMUNISTI DE  “IL MATTINO” DI NAPOLI…GLI TIRANO LA VOLATA… )
SU FINI – ATTUALITA’ E ARCHIVIO AZIMUT – LA STORIA (NON NOBIS DOMINE – NON A NOI SIGNORE) – COSENZA IERI – ETC
——————————————————————————-
( “AZIMUT” – NAPOLI : ECCO LE “CONTORSIONI” DEL << PERSONAGGIO >>… )
[ << IL MATTINO >> – VENERDI’ 28 MARZO 2014 – IN PRIMA PAGINA  ( TITOLO PRINCIPALE DI TESTATA ) – SEGUE A PAG. 5 – LE INTERVISTE DEL MATTNO ————- IL LEADER DEL NCD E MINISTRO DELL’INTERNO : << MESSINA DENARO, LA CATTURA E’ VICINA >> – << ORA IL PARTITO DEI MODERATI >> – ALFANO : << NO A INTESE CON L’UDC SOLO PER IL VOTO. CON FORZA ITALIA NON E’ IL MOMENTO >> – ( PIETRO PERONE ) – E, POI, IN PAGINA ( ALL’INTERNO DEL GIORNALE – PRIMO PIANO ) : << LA LEGGE SUL VOTO DI SCAMBIO COSI’ NON VA, QUELLE NORME SONO DI DIFFICILE APPLICAZIONE >> – ALFANO : << NIENTE INTESE ELETTORALI SE NON C’E’ UN PROGETTO POLITICO >> – << NO A SEMPLICI LISTE CON L’UDC, CON FORZA ITALIA SOLO IN COALIZIONE >> –  << ( CON )  BERLUSCONI – NON CAPITATO DI SENTIRCI – ABBASSIAMO LE TASSE E FI RESTA SCHIERATA CONTRO >> – ETC. – ETC. – (ECCO SOLO ALCUNI DEI TITOLI IN RILIEVO ) – “AZIMUT” : NESSUN COMMENTO – ANGELINO RIFULGE DI NUOVA MAESTRIA…E BEN SI DESTREGGIA. AMEN ! ]
——————————————————————————–
*
[ “AZ.” ]   ( ALLA CORTESE ATTENZIONE DEI CONSIGLIERI NONNO E SANTORO )
( CON PREGHIERA – SE POSSIBILE – DI RISCONTRO )
[ STRALCIO DA UNO DEI NOSTRI SERVIZI IN RETE )
——————————————————————————-
//
stai leggendo…

AHI SERVA ITALIA DI DOLORE OSTELLO – NAVE SENZA NOCCHIERE IN GRAN TEMPESTA…E NAPOLI NOBILISSIMA MA SVENTURATA – ETC.

Inviato da Production Reserved  12 marzo 2014  Lascia un commento

 

1 Vote

 

AHI SERVA ITALIA DI DOLORE OSTELLO – NAVE SENZA NOCCHIERE IN GRAN TEMPESTA…E NAPOLI NOBILISSIMA MA SVENTURATA – ETC.
Scritto : March 10, 2014
Servizio, tra breve, in rete : AHI SERVA ITALIA DI DOLORE OSTELLO – NAVE SANZA NOCCHIERE IN GRAN TEMPESTA…E NAPOLI NOBILISSIMA MA SVENTURATA – ETC. [ “AZIMUT-NEWSLETTER” : 11 MARZO 2014 ]

 

 

( REPLICA – DA NOSTRO SERVIZIO, GIA’ IN RETE ) 

[ REPORT – NAPOLI ]

( aggiornamento : la Città che visse altri tempi… )

Giorgio Almirante – Il Discorso più bello – Napoli (anni ’70) – YouTube 

► 9:14

 

www.youtube.com/watch?v=o-0T_Ocimvo15 feb 2011 – 9 min – Caricato da LADESTRAPATERNO
You need Adobe Flash Player to watch this video. Download it from Adobe. Giorgio Almirante …

[ NAPOLI –  OGGI E IERI ]

de-magistris-genchi-tempi-processo-jpg-crop_display 

ACCADDE…nella Città di De Magistris – alias “Giggino ‘a manetta”… 

ACCADDE A NAPOLI –  LA CITTA’ DI LUIGI DE MAGISTRIS ( IL GATTOPARDO ) , “IL SINDACO ARANCIONE”  E DELLA << RIVOLUZIONE >> [ ! ] …( ALIAS – SECONDO  I “LAZZARI” – << GIGGINO ‘A MANETTA >>… )…
——————————————————————————-
 [ A ONOR DI CRONACA : IL SOLITO << CAMBIO DI CASACCA >> … ]
——————————————————————————-

Il Ministro dell’Interno Angelino Alfano, il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ed il Coordinatore nazionale del Nuovo Centro Destra Gaetano Quagliariello hanno incontrato oggi i consiglieri comunali di Napoli del Nuovo Centro Destra Domenico Palmieri, Marco Mansueto e Gennaro Addio. Con loro anche il consigliere comunale Andrea Santoro, attuale capogruppo di FLI a Napoli che ha formalizzato …la propria adesione ad NCD.
Tra il ministro Alfano ed il consigliere comunale Santoro si è sviluppata una discussione proficua ed interessante su alcuni temi importanti, dalla richiesta di maggiore sicurezza sentita in alcune aree della città e della provincia, come l’area nord e come il quartiere napoletano di Pianura ma anche in Comuni importanti come Quarto, da oltre un anno commissariato e le cui vicende sono seguite con grande attenzione dal Ministro Alfano. Nell’occasione sono stati trattati anche altri temi, come le difficoltà di attuazione della Città metropolitana a Napoli e come la necessità di lavorare ad un riforma della Polizia Locale, armonizzando la sfera di azione con quella delle altre forze dell’ordine.

—————————————————————————-

 [ IN EVIDENZA : IL << SOLITO IMBROGLIO >> ]

LA << “NAPOLI NOBILISSIMA” MA SVENTURATA >>

( DA : “AZIMUT” – ARCHIVIO ONLINE ]

—————————————————————————–

[ L’EDITORIALE ]
vuono
AL VISITATORE E AL LETTORE
OPPOSIZIONE SI’, OPPOSIZIONE NO
Arturo Stenio Vuono *
    Noi siamo contro l’arancione, Luigi De Magistris – Sindaco, e la maggioranza dei gattopardi che lo sostiene. E siamo per la << opposizione >>.
    Noi siamo contro l’esercizio ( in Consiglio e in Città ) dell’attuale “opposizione”.
    Tale nostra ( apparentemente contradditoria ) posizione è ( al contrario ) il contenuto di una lucida linea culturale e politica.
    E tentiamo di spiegarci ( dopo tanto – ma tanto – “pazientato” ).
    All’indomani della discesa in campo dell’attuale capo delle “opposizioni” ( solo il centrodestra, ad oggi, ne conta ben sette – con undici consiglieri comunali [ ! ], tutto un “programma” ) , Gianni Lettieri, per l’imprevista sua investitura a candidato – sindaco, raccolse – anche – il consenso da parte di pezzi della società civile – più o meno riconducibili agli attuali democrat – che, infatti, non gli lesinarono una sponsorizzazione in tutto il corso delle elezioni amministrativedel 2011 ( già quando Lettieri era a capo dell’Unione Industriali, com’è noto, il Pd napoletano, che lo guardava con simpatia, addirittura lo voleva candidare dopo la Iervolino).
    Tale inedito affiancamento, seppure in tono minore, ovviamente, non avveniva a caso e non ispirato, nella fattispecie, dall’interessato. Si inseriva, e si inserisce, evidentemente, in un quadro politico cittadino i cui ingredienti sono : la cronica linea – compromissoria e consociativa – che, da sempre, ben incarna quella editoriale del maggiore quotidiano partenopeo, cioè, l’azione di sistematica critica alle insufficienze delle amministrazioni di sinistra e per poi, sistematicamente, ad ogni turno elettorale, richiamare –  la pubblica opinione – a un ricambio che mai venga, però, a determinarsi – per globale alternativa – con precisi connotati “a destra” ( solo Giorgio Almirante – negli anni ottanta – provò a smontare tale patologia, attaccò frontalmente il tabù e sfiorò solo per un soffio il debellare, una volta per tutte, questo vero e proprio cancro partenopeo ); l’incongruenza e le spaccature, nell’ambito della destra e – poi – del centrodestra, frutto d’una classe elettiva che ha – da sempre – privilegiato il proprio << particulare >> ( così, per l’oggi, la completa frammentazione in PdL Napoli, PdL, Liberi per il sud, Fratelli d’Italia, Futuro e Libertà, Forza Italia e il Nuovo centrodestra ); le garanzie di “moderatismo ( è solo un dolce eufemismo ) del candidato extra-sinistra ovvero che, prevalga o meno, ad essere – sempre – un << ponte >> verso l’apparato politico-istituzionale del centrosinistra ( per cui, prima, giocoforza, l’industriale Lettieri come figura “autonoma” e “indipendente”, dotata di un certo << neutralismo >> e, oggi, di certo non per sua scelta, che resta “fuori dall’agone delle polemiche di partito, e al di sopra dei partiti, una funzione che esercita sia in aula che – per così dire – in piazza ); d’altronde, a riguardo di tale comportamento, il massimo risultato, con qualche blitz – nei confronti di esponenti della giunta municipale in carica – sostenuto, pure, da eletti della maggioranza, in occasionale “eresia”, ha mostrato, per l’appunto, come i conti non tornano.
    Un quadro politico cittadino, cioè, nel quale, apparentemente eliminata la ipoteca della “sinistra classica” ( e in ultimo di Bassolino e della Russo Iervolino ), sempre vi sia via libera al consolidamento del solito, identico, e storico << assetto >> nel quale, come si vede, nessun problema è possibile risolvere.Maggiormente per l’affinamento – da parte dell’attuale primo cittadino ( alias, per i “lazzari”, << Giggino ‘a manetta >> ) – del marchingegno marxiano all’insegna del << partito delle tasse >> che, tanto per fare un solo esempio, utilizza anche la prima, e unica, casa come bancomat “per garantire i servizi” inesistenti ( leggasi : per oliarne le solite nomenklature di preposti e “dispensatori”) e “per ristorare le fasce disagiate ” ma non dei veri meno abbienti (leggasi : le clientele elettorali di sempre e i “falsi poveri” , perciò, da precettarsi ).
    Sembra che per contribuire e consolidare tale << modello >> ( di gestione – a “Palazzo San Giacomo” ) e il governo locale che si tinse di rosso ( dal 1976, in poi, salvo qualche risibile interruzione ) e, successivamente, presentato in rosa, indi in “arancione” ( con il “…che cambi tutto, affinchè nulla cambi…” ), non vi sia, al momento, strumento migliore che una “opposizione frammentata” e a copertura della quale egregiamente si prestano, purtroppo, e il sopraggiunto << bing bang >> del PdL e il ridefinire la nuova composizione delle aggregazioni consiliari che vi sono subentrate, o che subentrino, spacciate per una risultante di << politica nobile >> ( e non solo del e nel centrodestra, antesignani – per altri versi –  il già “pendolarismo” Udc, con la politica dei “due forni” e lo sterile velleitarismo 8 a volere essere buoni ) di “Futuro e Libertà”;che contribuirono, seppure nel loro piccolo,  a consegnare la Città a De Magistris e al flop del rinnovamento nelle municipalità ).
    In tale quadro di presunta riconsiderazione e di ristrutturazione degli equilibri, nel quale si restringe e si rinserra – in specie e segnatamente – l’alternativa del centrodestra, invero, non v’è più spazio e posto per una reale e vera << opposizione >>; poichè venendone a mancare i presupposti fondamentali ed i soggetti idonei; e nessuna prospettiva, così stando le cose, esondando l’incoerenza, per il ripristino d’una normale fisiologia democratica di alternanza; e, per il futuro, salvo l’eventuale inversione di tendenza e provvidenziali svolte, possibilità scarsissime di ricambio degli eletti che “questuano” briciole di potere; di conseguenza nessuna appropriata candidatura che, come tale, dovrebbe disarticolare tutto ciò che – a tutt’oggi” – impedisce una fertile e salvifica << contrapposizione>> ( ciascuno dei protagonisti – quasi sempre gli stessi – per avere, politicmente, i propri “scheletri negli armadi” e, perciò, “preferiti” all’occupare gli scranni municipali ).
      Diciamo, quindi, e sempre << No >> all’attuale maggioranza in quanto non trova posto nelle prospettive per le quali operiamo.Diciamo altrettanto << No >> all’attuale “opposizione” in quanto ribadiamo, chiaro e tondo, che – stante le nostre prospettive – non intendiamo, oggi, lavorare per il consolidamento di un sistema politico cittadino che ha fatto il suo tempo e che, o si evolve diversamente o deve, inesorabilmente, approdare all’ultima tappa della metastasi di questa nostra << “Napoli – nobilissima” ma sventurata” >> .
* presidente Associazione Culturalsociale “Azimut” – Napoli
——————————————————————————-
( PER TUTTO QUEL CHE SEGUE – VOLENDO APPROFONDIRE – VAI ALLA RASSEGNA STAMPA )
VEDI : OLTRE )
——————————————————————————-
[ “AZ.” ]   ( IL PAPA )
( DA MESSAGGIO – “POSTATO” SU FACEBOOK )
Il Papa: "Lontana dal popolo la classe dirigente si corrompe"
——————————————————————————-

VIA I CORROTTI DALLA POLITICA!!!! NON SI PENTIRANNO MAI, NON POSSONO ESSERE PERDONATI!!!!
Con queste parole è finita l’omelia di papa Francesco alla messa per i politici.
Mettitv scuorn…..

[ METTETEVI VERGOGNA ! ]

[ E DAL WEB – RASSEGNA STAMPA ]

La levataccia di 518 politici. Il Papa li manda all’inferno

Affollatissima la messa per i parlamentari, Francesco non risparmia una tirata d’orecchi: “I peccatori saranno perdonati, ma i corrotti no”

Serena Sartini – Ven, 28/03/2014 – 08:19

Città del Vaticano – Tutti in fila per ascoltare il Papa. Di buon’ora 518 parlamentari si sono ritrovati nella Basilica di San Pietro per partecipare alla messa di Bergoglio.

——————————————————————————-
[ “AZ.” ]   ( PUTIN )
( TRATTO DA WEB )
 
( CLICCA SUI TITOLI )
——————————————————————————-
——————————————————————————–
[  “AZ.” ]   ( VENDITORE DI GAS”- “PORTA A PORTA” >> )
[ “AZ.” ]   ( MISTER OBAMA )
( DALLA RASSEGNA . STAMPA )
——————————————
E Barack paragonò il Colosseo a uno stadio di baseball…
E Barack paragonò il Colosseo a uno stadio di baseball…

Forse, nella ricostruzione proposta dal  film di Ridley Scot Il Gladiatore, gli sembrava più piccolo, […]

[ Tratto dal Secolo d’Italia” – per leggere tutto vedi:oltre ]
————————————————————————————————————————————————————–
[ “AZ:” ]   ( DELLA STORIA )
—————————————————————————————————————————————————————
( MESSAGGIO “POSTATO” SU FACEBOOK )
Sollazzo Vincenzo ha condiviso la foto di Nazionalisti Italian

Mussolini salvo l’italia ma questi politici di oggi non la salveranno l’italia.

foto di Nazionalisti Italiani.
—————————————————————————————————————————————————————-
[ “AZ.” ]   ( LA FRANCIA )
( DA MESSAGGIO – “POSTATO” SU FACEBOOK )
——————————————————————————————-

Alfonso Gifuni ha condiviso la foto di Mori Massimo.
"Molti nemici, molto onore"  Jean Marie Le Pen cita Mussolini e fa infuriare la Francia  ...Grande!!

“Molti nemici, molto onore” Jean Marie Le Pen cita Mussolini
e fa infuriare la Francia …Grande!!

——————————————————————————

[ “AZ.” ]    ( L’ITALIA )

( DONNA ASSUNTA ALMIRANTE )

——————————————————————————

[ DA MESSAGGIO – “POSTATO” SU FACEBOOK ]
“Zero assoluto a Fini e a tutti gli ex dirigenti di An”. Donna Assunta Almirante boccia senza appello l’ex leader di Alleanza Nazionale. In un’intervista al Fatto Quotidiano la moglie di Giorgio Almirante è in vena di pagelle. “Tutto il gruppo dirigente che fece An ha sbagliato qualunque cosa. Fini,…
Libero
( VAI ALLA RASSEGNA STAMPA )
——————————————————————————–
[ “AZ.” ]   ( SILVIO BERLUSCONI )
——————————————————————————–
Elezioni europee, la sinistra di nuovo ossessionata da Berlusconi. Ma non lo davano per finito?

Elezioni europee, la sinistra di nuovo ossessionata da Berlusconi. Ma non lo davano per finito?

di Francesco Signoretta
( VAI ALLA RASSEGNA STAMPA )
——————————————————————————-
[ GIANFRANCO FINI ]
——————————————————————————–
Fini ad Avellino, Movimento Azione Sociale scende in piazza

( VAI ALLA RASSEGNA STAMPA )
———————————————————————————
 [ “AZ.” ]    ( RASSEGNA STAMPA )
DAL << SECOLO D’ITALIA >> E ALTRO IN WEB
——————————————————————————–

La levataccia di 518 politici. Il Papa li manda all’inferno

Affollatissima la messa per i parlamentari, Francesco non risparmia una tirata d’orecchi: “I peccatori saranno perdonati, ma i corrotti no”

Serena Sartini – Ven, 28/03/2014 – 08:19

Città del Vaticano – Tutti in fila per ascoltare il Papa. Di buon’ora 518 parlamentari si sono ritrovati nella Basilica di San Pietro per partecipare alla messa di Bergoglio.

Una levataccia, come hanno scritto diversi di loro su Twitter, per sentire la tirata di orecchie di Francesco.

Perché il Papa non ha utilizzato toni morbidi per rivolgersi ai politici. «I peccatori saranno perdonati, i corrotti no», ha ammonito. Una classe dirigente che «si allontana dal popolo e lo abbandona» seguendo la «propria ideologia» scivola «verso la corruzione». Parole dure e senza mezzi termini. I parlamentari ascoltano, riflettono. E twittano. La messa doveva essere nelle grotte vaticane, ma la partecipazione è stata sorprendentemente alta e così il protocollo vaticano ha deciso di spostarla nella Basilica di San Pietro. Scene divertenti tra i parlamentari che hanno cercato di accaparrarsi posti in prima fila. «Assonnati e bagnati i deputati alla messa del Papa, corsa per primi posti. Speriamo arrivi presto Bergoglio e ci metta tutti a posto», twitta la senatrice del Pd Emma Fattorini.

Piazza San Pietro è blindata, via della Conciliazione chiusa al traffico. Non è per la messa ai parlamentari, ma per la visita di Obama da Bergoglio. Tant’è, ma la paura di arrivare tardi costringe molti a muoversi per tempo. La sveglia suona presto, alle 5.30. Il raduno è nella piazza vaticana poco prima delle sette. Una schiera di auto blu affolla l’area. I leghisti arrivano invece in pullman. Il premier Matteo Renzi è assente, ma ha una buona scusa. Definita la data dell’udienza personale con il Papa che dovrebbe avvenire entro il mese di aprile. Ma c’è anche chi arriva in ritardo come Mariastella Gelmini che ha dovuto discutere non poco con la gendarmeria vaticana per poter ugualmente partecipare alla messa. In compenso alla celebrazione c’è mezzo governo: i ministri Angelino Alfano, Maurizio Lupi, Beatrice Lorenzin, Stefania Giannini, Andrea Orlando e Marianna Madia. E ci sono i presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini (sulla sedia a rotelle per un incidente sulla neve) e Pietro Grasso che al termine della celebrazione hanno salutato privatamente il Pontefice.

La Basilica è strapiena e bipartisan: ci sono 176 senatori, 298 deputati, 9 ministri, 19 sottosegretari, tre europarlamentari, 23 ex parlamentari e un infiltrato, il giornalista Renato Farina. È lui a bruciare tutti sul tempo e a twittare l’omelia del Papa. «Apritevi all’amore. Non caricate sul popolo pesi che voi non sfiorate neppure con un dito», è il suo primo cinguettio. Al Corriere.it racconta qualche retroscena. Come quello su Bossi. «Mi ha detto che non si confessava da 15 anni, lo ha fatto solo per il Papa», racconta Farina. Alla messa c’erano anche il dissidente del Movimento 5 Stelle, Luis Orellana e il deputato Sel Gennaro Migliore. «Non ha fatto altro che parlare», riferisce Farina.
Quaranta minuti di messa e tutto finisce. Le auto blu lasciano il Vaticano. E i riflettori si spostano sulla prima visita di Obama da Papa Francesco
.

E Barack paragonò il Colosseo a uno stadio di baseball…
Forse, nella ricostruzione proposta dal  film di Ridley Scot Il Gladiatore, gli sembrava più piccolo, […]
E Barack paragonò il Colosseo a uno stadio di baseball…

di Aldo Di Lello/gio 27 marzo 2014/19:55

E Barack paragonò il Colosseo a uno stadio di baseball… Politica

Forse, nella ricostruzione proposta dal  film di Ridley Scot Il Gladiatore, gli sembrava più piccolo, fatto sta che davanti alla magnificenza bimillenaria del Colosseo, Obama non ha potuto nascondere la sua meraviglia: «Eccezionale, incredibile… è più grande di alcuni degli attuali stadi di baseball!».  Gli americani, anche nella loro suprema espressione politica, non finiscono mai di stupirci. C’è da dare atto all’inquilino della Casa Bianca di aver espresso un complimento sincero: venuto dal Paese in cui tutto è grande e megagalattico, è rimasto sinceramente colpito nel vedere una cosa ancora più grande. È un piccolo episodio, in fondo. Ma che la dice lunga sulla visione del mondo americana: la grandezza non è misurata attraverso il glamour della storia,  ma attraverso i metri cubi e le dimensioni gigantesche dei mastodonti urbani. Costruendo nel 1931 l’Empire State Building a New York, gli americani  pensarono evidentemente di aver edificato l’ottava meraviglia del mondo, a gloria eterna della civiltà star and stripes. Poi, con la tragedia delle Torri Gemelle, hanno scoperto traumaticamente che tutto è vanità, vanità delle vanità.  A Obama non è venuto probabilmente in mente che la grandezza del Colosseo non la si misura con le dimensioni architettoniche, ma con la testimonianza grandiosa e tragica impressa nelle sue pietre. Lo stadio di baseball è per lui il termine di paragone delle opere architettoniche realizzate dall’uomo. Lo stadio come cuore della civiltà che annulla e azzera la storia.

Chissà se altri presidenti americani (pensiamo a Nixon, a Kennedy o a Reagan) sarebbero caduti nella stessa ingenuità di Obama. Certo è che, nonostante il trascorrere dei decenni, la fine della guerra fredda, l’accenno di  nuova guerra fredda con la Russsia, nonostante i travagli di mezzo secolo di storia, c’è uno spirito, per così dire, “fanciullesco” americano, che è rimasto immutato. Il problema è che, a questo spirito, l’Europa non sa più contrapporre il peso della sua grandezza storica e culturale. Anche Renzi ha voluto impreziosire questa giornata “americana” con un po’ di goffaggine. È stato quando, parlando dell’impegno italiano nel Mediterraneo, ha pensato di fare cosa gradita all’illustre ospite traducendo l’intraducibile nella lingua di Obama: «Noi il Mediterraneo lo chiamavamo Mare Nostrum… come si dice in inglese, our sea?». Silenzio in sala e qualche divertito mormorio. Il premier italiano ha capito di aver fatto una gaffe. E  ha cercato di rimediare: «Be’, non so se si può tradurre…». È proprio vero: gli statisti (e gli stadi) non sono più quelli di una volta.

assunta-almirante-domenica-in

Zero assoluto a Fini e a tutti gli ex dirigenti di An”. Donna Assunta Almirante boccia senza appello l’ex leader di Alleanza Nazionale. In un’intervista al Fatto Quotidiano la moglie di Giorgio Almirante è in vena di pagelle. “Tutto il gruppo dirigente che fece An ha sbagliato qualunque cosa. Fini, Tatarella e tutti gli altri hanno chiuso la casa del padre per ingrandire la casa di un altro, Berlusconi”. Poi è il turno di Francesco Storace: “Non è stato tempestivo però si è distaccato, gli do la sufficienza solo per questo”. Ma i voti più alti vanno a Fratelli d’Italia: “Bravissimi. In pochissimo tempo hanno rimesso la Fiamma nel simbolo. La Russa e la Meloni meritano dieci e lode”. Promosso anche Gasparri: “A modo suo merita dieci. Gasparri è un uomo con la colonna vertebrale diritta. Non ha tradito chi gli ha dato spazio. Anche Matteoli, mi pare?”. Infine una bordata per Alfano: “E’ peggio di Fini, mi fa ridere…”. 

Elezioni europee, la sinistra di nuovo ossessionata da Berlusconi. Ma non lo davano per finito?

di Francesco Signoretta

Messo in ginocchio dalla magistratura, cacciato dal Senato con i voti  vendicativi della sinistra, cancellato dalle liste elettorali, dato per finito dagli opinionisti, sbeffeggiato dai comici, costretto a togliersi la medaglia di Cavaliere: i brindisi sulla fine politica di Berlusconi si sono sprecati, è  dai giorni del “golpe istituzionale” che portò Monti a Palazzo Chigi che alcuni ambienti istituzionali, parlamentari e giornalistici non fanno altro che festeggiare. Ma qualcosa non quadra. Nonostante al governo non ci sia più l’Orco cattivo, si continua a parlare in modo ossessivo di lui e questo dimostra l’incapacità dei nuovi protagonisti politici di essere maturi e di salvare la faccia. La campagna elettorale per le Europee è di fatto già iniziata ma di cosa parlano i quotidiani vicini alla sinistra e i loro parlamentari di riferimento? Sempre del Fattore B. Prima hanno parlato di Marina Berlusconi, «sarà lei a scendere in campo», poi di Barbara Berlusconi, «ormai è sicuro, sarà la capolista», poi ancora di Pier Silvio Berlusconi, «vedrete, alla fine accetterà». Dal canto suo Grillo, per attaccare il nuovo premier usa sempre il Fattore B e twitta: «Berlusca&Renzie: tale padre, tale figlio». Il Pd, invece, per attaccare il leader dei Cinquestelle afferma testualmente, ancora con la stessa ossessione: «Grillo è come Berlusconi e ripete alla lettera gli insulti che a suo tempo il leader di FI riservò agli elettori del centrosinistra». E Massimo D’Alema, per tornare sulla scena politica, di che cosa parla? Facile, della candidatura di Barbara Berlusconi: «Penso che in questo momento si deve preoccupare del Milan». Persino un parlamentare semisconosciuto all’elettorato, Gero Grassi, è balzato sulle pagine di cronaca-gossip per aver rilasciato una dichiarazione politicamente profonda, dopo mesi di silenzio: «Dopo essersi autosospeso da Cavaliere, Berlusconi si autosospenda dal Milan». E come avvoltoi si gettano anche tutte le associazioni nel tentativo di essere loro a umiliare il leader del centrodestra ai servizi sociali. Basti leggere quanto detto da Alliance Internationale des Journalistes: «Offriremo a Berlusconi la possibilità di redimersi attraverso l’autentica espiazione delle sue colpe: potrà rendersi utile in progetti europei volti a contrastare il conflitto di interesse». Banale, noioso. Di fronte a tutto questo, per rispondere basterebbe la famosa pernacchia di Totò nel film I due marescialli. Ma c’è poco da ridere: sinistra, grillini e parlamentari in cerca d’autore svolazzano come avvoltoi, chiusi nel loro dilettantismo politico. E si propongono come i salvatori della patria. Povera Patria

silvio putin

La stampa con Obama, la gente con Putin. A dispetto delle “anime belle”

di Girolamo Fragalà/gio 27 marzo 2014/18:33

Nonostante il bombardamento mediatico a favore di Obama, frizzi e lazzi, carnevalate e gossip, la visita nella Roma storica, la Coca cola e i Fori imperiali,  lo shopping della moglie in Cina e la criminalizzazione della Russia, il presidente americano stenta a convincere. Anzi, è in caduta libera, la sua immagine è appannata negli Stati Uniti e nel mondo,  mentre quella del “rivale” Putin – a dispetto di quanto viene raccontato dalla stampa vicina alla sinistra – riesce a sfondare anche dove sembrava impossibile potesse riuscirci. A casa sua, in Russia, l’indice di popolarità di Putin viaggia verso il record storico: è “amato” dall’82,3 per cento dei cittadini. proprio grazie alla vicenda della Crimea. Il che basterebbe di per sé a dimostrare che c’è stata una falsa rappresentazione della realtà su quel che avviene a Mosca: a leggere le notizie riportare da molti quotidiani on line, sembrava ci fosse un’ondata di protesta difficile da contenere, tra femministe sul piede di guerra e studenti mobilitati contro il divieto di propaganda gay. In Italia si allarga a macchia d’olio il consenso per lo zar Vladimir e basta dare un’occhiata al web per rendersene conto. Sul piano politico, poi, personaggi di peso sono usciti allo scoperto per avvertire che puntare il dito contro Putin è un errore grossolano. E gli avvertimenti ci sono stati anche in Germania, uno schiaffo alla Merkel dato da voci autorevoli come quella di Helmut Schmidt ed Helmut Kohl, pezzi da novanta, grandi vecchi che è difficile contraddire. «Il comportamento di Putin è assolutamente comprensibile», ha detto Schmidt. E le sanzioni internazionali sono una «sciocchezza». Kohl ha detto che occorre più «sensibilità» nei confronti di Mosca. In Germania esiste un fronte antisanzioni, che ingloba anche il mondo economico, sceso in prima linea ad ammonire la politica da provvedimenti che metterebbero a rischio la “locomotiva”. E il capo della Siemens è andato da Putin, per ribadire che il gruppo tedesco «continuerà a investire in Russia, dove ha già investito 800 milioni di euro».

Persino negli Stati Uniti c’è chi sostiene la politica di Putini: è il famoso attore Steven Seagal che in un’intervista ha descritto come «molto ragionevole il desiderio di Putin di proteggere i russofoni di Crimea, i loro beni, e la base russa di Sebastopoli». Sostenitore da tempo del partito repubblicano, Seagal bolla la politica americana in Ucraina come ”idiota” e non esclude di seguire l’esempio del collega francese Gerard Depardieu chiedendo la cittadinanza russa: «È uno dei maggiori leader mondiali viventi, lo considero mio amico e vorrei considerarlo mio fratello». In Italia è il centrodestra a non piegarsi alle regole del politicamente corretto e quindi a non mettersi in ginocchio davanti a Obama. L’esclusione della Russia dal G8 è stata consideraya antistorica e controproducente un po’ da tutti, a partire da Berlusconi. E l’esistenza di tante voci critiche dovrebbero far riflettere. Perché qualcosa è cambiato.

Fini-Gianfranco
Fini ad Avellino, Movimento Azione Sociale scende in piazza
Il 31 marzo, dalle ore 16,30 alle ore 19,00, il Movimento Azione Sociale ha organizzato un Presidio in Corso Vittorio Emanuele, in concomitanza della presentazione del libro di Gian Franco Fini presso il Circolo della Stampa. “Il Presidio rappresenta una occasione irripetibile per ritrovare quello spirito comunitario e rinnovare quel profondo vincolo di appartenenza che da tempo abbiamo smarrito. Non può naturalmente rimanere inosservata la visita dell’ex leader della destra, reo di aver compiuto valutazioni e scelte politiche quanto meno inspiegabili ed ancora poco chiare per l’elettore di destra – dichiara il Presidente movimento Azione Sociale Francesco Maria Capossela”.
“La nostra presenza in Piazza non deve essere letta come una provocazione per la presenza di Fini in città o mero esercizio di libero sfogo alle frustrazioni e alla rabbia accumulata in questi anni. Non vogliamo portare la rabbia in Piazza! Saremmo poco avveduti e molto ingenui! La vera provocazione sarebbe quella ricambiare a tutti i torti subiti con un beffardo sorriso! Vorremmo il nostro presidio pieno e palpitante di cuori di destra per esorcizzare finalmente con le nostre bandiere, con i nostri canti e con la nostra passione un passato recente molto amaro e pieno di delusioni. Lunedì è uno spartiacque importante in cui in un miscuglio di sentimenti, ricordi, emozioni e qualche pianto di rabbia si aprirà una nuova pagina politica. Chiediamo alla nostra comunità di scendere in Piazza con noi, per dimostrare a chi non ha saputo ricambiare gli immensi sacrifici compiuti in tutti questi anni, che siamo ancora vivi e pienamente consapevoli che il presente ed il futuro ci vedrà di nuovo protagonisti”.
“All’iniziativa – conclude Capossela – promossa dal Movimento ha aderito inoltre il partito “Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale”, a cui va il nostro ringraziamento per il sostegno e la collaborazione nell’organizzazione dell’evento.

(venerdì 28 marzo 2014 alle 19:01)

——————————————————————————————-
[ “AZ.” ]   ( SPAZIO LIBERO, APERTO A TUTTI, SENZA FILTRI O CENSURE )
DALLA SARDEGNA – RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO )
——————————————————————————————-
—– Original Message —– From: Vincenzo Mannello – To:  ( . . . ) 
Sent: Friday, March 28, 2014 2:45 PM
Subject: il Globo in camicia nera….
 
…chi l’avrebbe mai ipotizzato,visto il disastroso esito dell’aprile 1945 ? Sono nato e cresciuto in “democrazia”.Dall’asilo in poi mi sono ritrovato obbligato a cantare “bella ciao”,a studiare la costituzione “antifascista”,a celebrare il 25 aprile e le “glorie” partigiane,ad essere tormentato dall’olocausto e dalle Fosse Ardeatine e tutto il resto del campionario. Mai risparmiato a nessuno dei “nuovi” italiani repubblicani. Mi sono prestissimo “distinto”,assieme a non pochi altri cittadini,per aver “deviato” dalla retta via abbracciando (piú o meno negli anni ’60) la bieca,defunta,ideologia. Fascista,secondo quel che andavo capendo man mano che crescevo.Tra vecchi rottami sconfitti dalla gloriosa “resistenza” ma,colpevolmente,non domi e giovani virgulti che come me,chissà per quale degenerazione molecolare od altro,guardavo alle camicie nere di Mussolini piuttosto che al “radioso futuro” promesso dai capi dell’epoca,bianchi e rossi che fossero (uno lo ricordo bene,si chiamava Napolitano e gli piaceva il Patto di Varsavia). Per una volta scrivo con riferimenti autobiografici perché non so se sia corretto estendere questi ricordi e valutazioni di ieri ed oggi pure agli “altri”.  Della mia area o di quella opposta,passando per coloro che ritengano pure opportuno fregarsene di entrambi. Così riprendo,saltando sinteticamente al dunque. In una nazione (l’Italia),in un continente (l’Europa) in un mondo dominato e controllato dai vincitori (pure tramite Onu con diritto di veto su tutto),guarda un poco cosa viene fuori : il Fascismo è vivo,vegeto e pure al potere ! Dell’Italia avevo già scritto : con un parlamento pieno di fascisti violenti (vedi vicendevoli scambi di accuse tra pidieini e grillini) e la presenza di ex gerarchi convertiti alla La Russa,Gasparri e soci, viene facile dedurre da chi siamo governati. Sull’Europa,precedenti a parte,c’è ampia libertà di scelta.L’Ucraina è oggi retta da un governo “fascista” di forte connotazione razzista (fonte Putin). L’Ungheria costituisce un pericolo di “infezione” xenofoba per l’intero continente (lo ripetono gli UEisti a Bruxelles e tutti i media loro vicini). Serbia,Croazia,Romania,Bosnia e Macedonia vedono la presenza di forti componenti “fasciste” di estremo pericolo per le istituzioni democratiche. Non scriviamo della Grecia,addirittura in rischio di finire “nazista” malgrado la “buona volontà” della “troika” comunitaria. Poi un lungo elenco,sempre preso da fonti “antifasciste” (facilmente rintracciabili su internet),di “derive” presenti in tutta Europa,dalla Finlandia a Malta. Che il monarca repubblicano (sempre quello degli anni ’50) indica in transito da “populismo a fascismo”. Rischio che,quotidianamente,viene suggellato dalle comunità ebraiche costantemente alla ricerca dei “criminali” di ieri ed oggi. Ora leggo e vedo,sempre via telematica,che il presidente del Venezuela,Maduro,è sotto attacco “fascista”. Uribe (mi ricorda un gran calciatore,ma non è lui),ex capo di stato colombiano,è alla testa di truppe continentali che si battono in Venezuela ed in tutta l’America del Sud contro “el  pueblo unido”.
Oddio,ci siamo pure lì…..,questo ho pensato con un palpitare di emozioni. Avevo sentito di “camerati nazisti” fuggiti da quelle parti a fine guerra,ma pensavo fossero morti…senza eredi. Approfondendo un pochino cosa vengo a scoprire ?Fascisti in Bolivia,Equador,Argentina e Cile,qualcuno si è visto pure in Perù. E,quì è certificato pure dall’Fbi,fascisti e nazisti sono presenti ed attivi anche negli Usa : malgrado (o forse proprio per questo) Obama,le logge massoniche e Wall Street (piú i soliti ebrei). Addirittura sembra osino riproporre la secessione del Texas e la annessione dell’Alaska alla Russia. Finora ho scritto di “fascisti” ufficiali,ovvero di movimenti o partiti che si vedono così definiti,con o senza la loro accettazione. Ma,nel Mondo,dilaga pure il “fascismo di fatto”. Ovvero…”sei fascista e non lo sai”.Non si salva nessuno,né stato né governo.Putin….”fascista” ! Obama….pure !Anche la Cina è “fascista…rossa” (per tibetani e varianti). Tokio ? Sapeste cosa cova…! L’Australia ? Su una buona strada a leggere le parole delle organizzazioni umanitarie riguardo le leggi anti-immigrazione. Mi mancano tanti altri,in primis Assad e consimili,un continente (l’Africa) intero..,ma fa niente. Sono tanto stupito quanto orgoglioso e fiero di queste verità da volerle comunicare a chi voglia pubblicarle sul web.Fascismo,altro che morto e sepolto :il Globo veste camicia nera !

Grazie per l’attenzione.
Vincenzo Mannello
http://www.vincenzomannello.it/

——————————————————————————————-
[ “AZ.” ]   ( SPAZIO LIBERO, APERTO A TUTTI, SENZA FILTRI O CENSURE )
DAL VENETO  – RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO )
——————————————————————————————-
—– Original Message —– From: loris palmerini
Sent: Friday, March 28, 2014 12:59 AM
Subject: Illegale ed incostituzionale lo svuota province

L’Opinione

Gentile Associazione “Azimut”  ,

 

Lo svuota province è in violazione della “CONVENZIONE EUROPEA RELATIVA ALLA CARTA EUROPEA DELL’AUTONOMIA LOCALE” a cui l’Italia ha dato “PIENA ED INTERA ESECUZIONE” con legge LEGGE 30 DICEMBRE 1989, n. 439 .

Essendo una legge del Consiglio d’Europa, per l’art.10 della Costituzione essa prevale sulla legge ordinaria e anche sul Titolo V della Costituzione, come accertato anche da uno studio del 2007 dell’ufficio legislativo del Governo italiano.

Ecco i dettagli
www.palmerini.net/blog/illegale-e-incostituzionale-lo-svuota-province-di-renzi-e-delrio/

Non dimenticare di esprimere la tua opinione sul sito.
Invece  se vuoi gestire le tue preferenze di ricezione, guarda al fondo della pagina. Buona giornata.

Loris Palmerini  (liste iscritte:this link   contatti)

Altri Argomenti

————————————————————————————————————————————————————–

[ “AZ.” ]    ( TUTTO DAL WEB )
( PER LEGGERE TUTTO – CLICCA SUI TITOLI : VEDI:SOTTO )
————————————————————————————————————————————————————-
[ “AZIMUT” : E FU…IL << GRAN GIORNO DEI “LACCHE’…” >> ]

 

[ “AZIMUT”  : MARO’ UNA STORIA SENZA FINE… ]

Ricorso accolto: processo sospeso per i marò

( . . . ) – Ricorso accolto: processo sospeso per i marò – Turchia, Erdogan blocca anche YouTube – Aereo scomparso, si spostano le ricerche – guarda il video “Meno Europa per tutti”: i giornali ( . . . )

[ “AZIMUT” : OBAMA – IL RIENTRO MA PRIMA UNA “PUNTATINA”… ]
Obama lascia Roma: "Renzi mi ha impressionato"

( . . . ) –  Obama lascia Roma: “Renzi mi ha impressionato” – Foto – Video – Il capo Usa è partito per l’Arabia Saudita ( . . . ) –Commenta  Obama: “Abbiamo fiducia nell’Italia” – guarda il video Renzi: “Adesso non abbiamo alibi”
guarda il video Abbracci e sorrisi tra i due – Commenta  Il presidente degli Usa dal Papa – guarda il video Barack al Colosseo: grande come un stadio ( . . . )

————————————————————————————————————————————————————-
[ “AZ.” ]   ( REPORT FOTO )
——————————————————————————
( DA NAPOLI )

LA NAPOLI CHE FU. STORIA PER IMMAGINI DEL CAPOLUOGO PARTENOPEO
Al seguente link potete trovare… 
http://t.co/yZcbKz4Y3y

gennarocapodanno’s photo on Instagram
instagram
——————————————————————————-
( DALLE CALABRIE –  COSENZA : STENIO VUONO )
——————————————————————————–
—– Original Message —– From: stenio vuono
Sent: Saturday, March 29, 2014 9:59 AM
Subject: Cosenza panorama 1914
 
vedi allegato
COSENZA 1914_e
—– Original Message —– From: stenio vuono
Sent: Thursday, March 27, 2014 8:16 PM
Subject: Cosenza una volta
 
Via Arabia anno 1956
COSENZA 1956 - VIA ARABIA_e
—– Original Message —– From: stenio vuono
Sent: Friday, March 28, 2014 10:03 AM
Subject: Cosenza una volta
 
via S.Quattromani e ponte Mario Martire
COSENZA ANNI 30 - VIA SERTORIO QUATTROMANI_e Ponte Mario Martire sul Busento_e
[ FOTO – TRA BREVE IN RETE E CON SUCCESSIVA E.MAIL ]

Stenio Vuono ‎C’ERA NA VOTA……. [ C’ERA UNA VOLTA… ]

La sigaretta alla menta

La sigaretta alla menta
—-Messaggio originale—-
Da: 
notification+acf6oy26@facebookmail.com
Data: 29/03/2014 0.48
A: “AMICI DEL SS. CROCIFISSO”<
372845022728326@groups.facebook.com>
Ogg: Re: [AMICI DEL SS. CROCIFISSO] L’adorazione al SS. Crocifisso realmente presente…

Margherita Ciancio
Margherita Ciancio 29 marzo 0.48.53
PECCATO A MEZZANOTTE LA CHIESA ERA CHIUSA
Cronologia commenti
Patrizia Garritano
Patrizia Garritano 28 marzo 23.48.16
Padre nostro….
Arturo Stenio Vuono
Margherita Ciancio
Margherita Ciancio 28 marzo 22.41.24
A MEZZANOTTE COME FINISCO DI LAVORARE ANDRÒ PURE IO.
Arturo Stenio Vuono
Post originale
Pasquale Perri
Pasquale Perri 28 marzo 22.24.50
L’adorazione al SS. Crocifisso realmente presente nel Sacramento dell’Eucarestia prosegue per tutta la notte nella Parrocchia di S. Vito… E’ un continuo viavai di fedeli…


[ IL SERVIZIO CONTINUA ]

———————————————————————————————————
——————————————————————————

[ “AZ.” ]   ( ARTICOLI RECENTI – LINK ]

——————————————————————————

“AZIMUT” – WEBM. ADM. DES. : Fabio Pisaniello
VISITA IL SITO – LEGGICI !
  
 
————————————————————————————————————————————————————-

Associazione Azimut ha condiviso un link.
Pubblicato da Fabio Pi  
BATTIAM BATTIAM LE MANI CHE ARRIVA MR. OBAMA – IL IN TERRA CHE FU DE “IL NEGATIVO – L’ETERNO IMMOBILE – E’ DANNAZIONE. IO SONO PER IL MOVIMENTO – IO SONO UN MARCIATORE…” ( BENITO MUSSOLINI ) http://wp.me/p2IJHA-JW
BATTIAM BATTIAM LE MANI CHE ARRIVA MR. OBAMA – IL <​> IN TERRA CHE FU DE “IL NEGATIVO – L’ETERNO…
azimutassociazione.wordpress.com
Articoli collegati

DEL CONVEGNO – IL 23 MARZO 2012, A NAPOLI: UN MANIFESTO PER IL “NUOVO PATRIOTTISMO”; C’E’ N’E’ BISOGNO!!!In “Politica”

 

28 ottobre 1922 – La Marcia su Roma. 28 ottobre 2012: interventi di Filippo Giannini, Gianfredo Ruggiero e Arturo Stenio Vuono; e altro…In “Politica”

 

“Il negativo, l’eterno immobile, è dannazione. Io sono per il movimento. Io sono un marciatore”In “Politica”

Associazione Azimut ha condiviso un link.
Pubblicato da Fabio Pi
VENTI ANNI ORSONO IL CORTO CIRCUITO DEL POTERE – E VENNE SILVIO – SERVE UN NUOVO PREDELLINO – FUORI DA MEZZO AL GUADO NECESSE ! – ALTRO… http://wp.me/p2IJHA-JT

VENTI ANNI ORSONO IL CORTO CIRCUITO DEL POTERE – E VENNE SILVIO – SERVE UN NUOVO PREDELLINO -…
azimutassociazione.wordpress.com
Articoli collegati

IL 26 GENNAIO 1994, “IRROMPE” SILVIO BERLUSCONI – QUEL CHE NON DICONO GLI ALTRI, VE LO DICIAMO NOI…LEGGICI!In “Politica”

 

Console Salvezza (necesse), che da questo governo, da quest’euro e da questa Europa, tiriamoci fuori! Altro dal web e corrispondenzeIn “Politica”

 

————————————————————————————————————————————————————–
[ “AZ.” ]   ( CORRISPONDENZE )
DAL LAZIO   – ROMA : RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO )
————————————————————————————————————————————————————–
—– Original Message —– From: Forum delle Associazioni Familiari
Sent: Friday, March 28, 2014 2:08 PM
Subject: FORUM FAMIGLIE – rassegna stampa del 28marzo2014
 
   Rassegna stampa del 28 Marzo 2014

PRIMA PAGINA – Attenzione dei vescovi su attacchi lgbt e scuola cattolica

Illustrate oggi da mons. Galantino, appena confermato dal Papa segretario generale della Cei per i prossimi cinque anni, le conclusioni del Consiglio permanente dei vescovi italiani. Tra i molti temi trattati la preoccupazione per le forzature della strategia lgbt “che rischiano di colpire pesantemente la famiglia, di associare in maniera indebita religione e omofobia, di presentare come pacifico l’assunto circa l’indifferenza della diversità sessuale dei genitori per la crescita del figlio e di spingere verso il matrimonio tra soggetti dello stesso sesso”.
Si è parlato anche di “scuola cattolica, risorsa sociale” sulla quale il Consiglio Permanente ha approvato una Nota pastorale dal titolo “La scuola cattolica, risorsa educativa della Chiesa locale per la società”.

28 Marzo 2014 – Avvenire
SI PARLA DI NOI :: Occasione persa 218 KB

27 Marzo 2014 – RedattoreSociale
SI PARLA DI NOI :: Nessuna consultazione delle famiglie 53 KB

27 Marzo 2014 – Ansa
SI PARLA DI NOI :: Le famiglie non ci sono 65 KB

27 Marzo 2014 – Asca
SI PARLA DI NOI :: E le famiglie? 58 KB

27 Marzo 2014 – Dires
SI PARLA DI NOI :: Nessuna consultazione delle famiglie 65 KB

27 Marzo 2014 – SirQuotidiano
SI PARLA DI NOI :: Urge un piano per la natalita’ 80 KB

30 Marzo 2014 – FamigliaCristiana
Immigrazione
SI PARLA DI NOI :: Tra famiglie ci si intende 609 KB

28 Marzo 2014 – SecoloXIX
SI PARLA DI NOI :: LERICI studia il caso Castelnuovo 169 KB

28 Marzo 2014 – GiornaleSicilia
SI PARLA DI NOI :: PALERMO. Torna a sfilare la marcia per la vita 77 KB

28 Marzo 2014 – Avvenire
Strategia Lgbt
SI PARLA DI NOI :: Parma promuove la famiglia lgbt 298 KB

28 Marzo 2014 – Prealpina
Strategia Lgbt
SI PARLA DI NOI :: Il dilagare dell’ideologia gender 123 KB

28 Marzo 2014 – Avvenire
Strategia Lgbt
Zecchi: il gender e’ la nuova dittatura 779 KB

28 Marzo 2014 – Avvenire
Strategia Lgbt
Quando un Tg distorce il caso Unar 247 KB

28 Marzo 2014 – Venerdi
Strategia Lgbt
Zitti e in piedi per resistere 404 KB

28 Marzo 2014 – Avvenire
OMOFOBIA. Il comune di Torino ritira le schede 164 KB

28 Marzo 2014 – Repubblica
OMOFOBIA. a Milano vigili in campo 423 KB

28 Marzo 2014 – Foglio
Unioni Omosessuali
Le leggi africane anti gay fanno schifo 107 KB

28 Marzo 2014 – Avvenire
Unioni Di Fatto
MALTA. Il presidente blocca le unioni civili 405 KB

28 Marzo 2014 – CorrieredellaSera
I nodi di aborto e contraccezione 236 KB

28 Marzo 2014 – Avvenire
Rispettare l’obiezione di cosceinza 620 KB

28 Marzo 2014 – Sole24ore
Papa e presidente lontani sui temi etici 227 KB

28 Marzo 2014 – Giornale
Faccia a faccia su liberta’ religiosa e diritto alla vita 272 KB

28 Marzo 2014 – Repubblica
Eutanasia
Rodota’: la liberta’ di decidere sulla vita 157 KB

28 Marzo 2014 – Stampa
Separazione
Arriva il protocollo per separarsi senza farsi male 191 KB

28 Marzo 2014 – Messaggero
Divorzio
Gli emigrati del divorzio a rischio bigamia 356 KB

28 Marzo 2014 – Foglio
Dislessico familiare 535 KB

——————————————————————————
[ “AZ.” ]   ( CORRISPONDENZE )
DALLA CAMPANIA    – NAPOLI  : RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO )
——————————————————————————
—– Original Message —– From: Luisa Rosito
Sent: Thursday, March 27, 2014 7:23 PM
Subject: Comunicato Stampa del 27-03-2014
—– Original Message —– From: Michela Gallo
Sent: Thursday, March 27, 2014 7:17 PM
Subject: Comunicato Stampa del 27-03-2014
 

L’ASSESSORE AL PATRIMONIO DEL COMUNE DI NAPOLI SANDRO FUCITO

 IGNORA SENZA SCRUPOLI I DIRITTI DEI DISABILI

STAFF ANIDA

A.N.I.D.A. Onlus

ASSOCIAZIONE NAZIONALE ITALIANA DIVERSAMENTE ABILI
_______________________________________________________________________________________________________________

COMUNICATO 27/03/2014

 

 

L’ASSESSORE AL PATRIMONIO DEL COMUNE DI NAPOLI SANDRO FUCITO IGNORA SENZA SCRUPOLI I DIRITTI DEI DISABILI

Una serie di colpi bassi quelli inferti dall’Assessore Alessandro Fucito all’Associazione Nazionale Italiana Diversamente Abili ONLUS.

Da parte dell’esponente della giunta partenopea nessun sostegno e nessuna collaborazione. A quanto pare non ci sarebbe nessuna disponibilità di locali, né per l’Anida né per il laboratorio “Diversamente Moda”, l’iniziativa di imprenditoria sociale che l’Anida propone per collocare al lavoro i soggetti svantaggiati, idea progettuale che la stessa amministrazione comunale condivide da tempo.

Sbalordisce l’odierno atteggiamento dell’Assessore al Patrimonio del Comune di Napoli, che nel maggio 2012, in qualità di Consigliere Comunale si era espresso in maniera fortemente critica nei confronti del Sindaco Luigi de Magistris autore dello sgombero coatto della sede dell’associazione.

Oggi, in qualità di Assessore competente, sfugge ad ogni responsabilità e nemmeno si presenta alle riunioni istituzionali convocate dall’Assessore alle Politiche Sociali Roberta Gaeta aventi ad oggetto “Diversamente Moda”.

Sono passati ormai quasi due anni da quando De Magistris allontanò con la forza l’associazione dai locali comunali di Piazza Cavour 38 senza tener conto minimamente della valenza sociale che la stessa riveste.

Un colpo duro per l’associazione, che l’ha ferita, ma non è riuscito a tramortirla, infatti le iniziative e le battaglie sono continuate con la stessa dedizione e lo stesso impegno.

Quello messo in atto dalla Giunta De Magistris nei confronti dell’associazione è un attacco feroce e discriminatorio, avendo riservato solo alla Onlus presieduta da Giuseppe Sannino un trattamento oltremodo intransigente.

L’organizzazione non lucrativa, notoriamente non propensa al servilismo ed alle sottomissioni, continua a rivendicare il suo non essere morosa, e non vuole in alcun modo essere assimilata a quelle organizzazioni che dall’assegnazione di sedi comunali abbiano eventualmente tratto illecito profitto.

L’Anida confida nell’intervento fattivo di quegli esponenti politici che da tempo ne riconoscono i fini e lo spirito.

L’Organizzazione chiede che la classe politica napoletana, in primis il capo dell’opposizione Giovanni Lettieri si adoperino concretamente per la difesa dei diritti dei Diversamente Abili, evitando che alcuni esponenti della giunta continuino a perpetrare prevaricazioni e soprusi.

PER MAGGIORI DETTAGLI SUGLI EVENTI E AGGIORNAMENTI SULLE INIZIATIVE SI INVITA A VISITARE LA PAGINA FACEBOOK DELL’ASSOCIAZIONE ED IL SITO WEB WWW.ANIDAONLUS.IT

 

Cell Presidente. 347-8140954  –  e-mail: anidaweb@libero.it

——————————————————————————

[ “AZ.” ]   ( CORRISPONDENZE – DA NAPOLI )

( RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO )

——————————————————————————

—– Original Message —– From: Iuppitergroup
Sent: Friday, March 28, 2014 8:13 PM
Subject: Iuppiternews.it – blog company e webzine di attualità, storie, passioni e media – leggi gli ultimi articoli
 

Ciao lettore di iuppiternews,

abbiamo aggiornato l’innovativo webzine di storie, attualità, passioni e media ideato e realizzato da Iuppiter Group.

Puoi visitare il sito, leggere gli ultimi articoli e scoprire le novità dalla blog-company cliccando sul sito www.iuppiternews.it

Diffondi i nostri contenuti, condividendoli su facebook, su twitter e tra i tuoi amici.

Ecco le ultime novità:

SPETTACOLI: Arancia Meccanica al Teatro Bellini – Fino al 14 aprile. Musica di Morgan – http://www.iuppiternews.it/site/art.php?id=198

L’EVENTO: Apre Le Cirque Naples – Arte, cibo, spettacoli e teatro in un’unica factory al centro di Napoli – http://www.iuppiternews.it/site/art.php?id=199

PENSIEROTONDO: Nel blog di Roberto Bratti analisi delle visioni di gioco di Mazzarri e Benitez – La teoria dell’asticella –  http://www.iuppiternews.it/site//art.php?id=197

LA MOSTRA: Al blu di Prussia la personale di Vittorio Pescatori – “Fotobazar” – http://www.iuppiternews.it/site/art.php?id=191

IL BALLETTO: Le Corsaire al San Carlo – Tripudio per lo spettacolo ispirato all’opera di Byron- http://www.iuppiternews.it/site/art.php?id=200

LIBRI:  L’ultimo libro di Max De Francesco. Raccolta ingovernabile di pagine ed immagini interrotte d’amori, vite e sogni. – Un giro di bardo – http://www.iuppiternews.it/site/art.php?id=100

LIBRI: In Così ho sedotto Roma, Antonino Ballarati racconta la vita licenziosa di Messalina – http://www.iuppiternews.it/site/art.php?id=81

LETTURE: Vittorie, cadute, ritorni e fine del campionissimo di Cesenatico – Scatta Pantani!- http://www.iuppiternews.it/site//art.php?id=43

Invita i tuoi amici a cliccare “MI PIACE” alla pagina facebook di IuppiterNews https://www.facebook.com/iuppiternews

Utilizza il box in alto a destra nella pagina per aggiungere tutti i tuoi amici!

 E a chi utilizza twitter, suggerisci di cinguettare con @iuppiternews dalla pagina https://twitter.com/IuppiterNews

Iuppiter News è un prodotto editoriale di Iuppiter Group

Via dei Mille, 59 80121 – Napoli 

http://www.iuppiternews.it

edizioni@iuppitergroup.it

———————————————————————————————————————————————————-
[ “AZ.” ]     ( AMICI )
———————————————————————————————————————————————————–
—-Messaggio originale—-
Da: 
notification+acf6oy26@pages.facebookmail.com
Data: 29/03/2014 11.01
A: “Arturo Stenio Vuono”<
an.arenella@libero.it>
Ogg: Controlla su Facebook

Facebook Logo Inviti degli amici
Ciao Arturo,
Forza Italia Giovani Sardegna ti invita a cliccare su “Mi piace” su Forza Italia Giovani Sardegna
page_profile_picture Forza Italia Giovani SardegnaPartito politicoPiace a Forza Italia Giovani Sardegna.
 
  Mi piace  
 
 
 
 
  View All Invites  
 
 
  Open Facebook  
 
 
 
Grazie,
Il team di Facebook
Questo messaggio è stato inviato a an.arenella@libero.it. Se non vuoi più ricevere questo tipo di e-mail da Facebook, annulla l’iscrizione. Facebook, Inc., Attention: Department 415, PO Box 10005, Palo Alto, CA 94303

——————————————————————————————————————————————–

[ “AZ.” ]  ( IL SERVIZIO ODIERNO TERMINA )

————————————————————————————

[ “AZ.” ]   ( CHI SIAMO E DOVE STIAMO )
—————————————————————————

 

   

Sede: Via Pasquale del Torto,1 – 80131 Napoli

Municipalità V^ – Collina di Arenella – Vomero

 Azimut” – associazione   Festa della Liberazione Associazione CulturalSociale Napoli

<<  La Storia non ha i binari obbligati come le ferrovie  >>
[ Legum omnes  servi sumus ut liberi esse possimus ]
 pagine simili:

 http://digilander.libero.it/an.arenella – http://www.associazioneazimut.it/ 

—————————————————————————————–
[ “AZ.” ]  ( IL SERVIZIO ODIERNO TERMINA )

——————————————————————————-

[ “AZ.” ]  ( LA “LOCANDINA REDAZIONALE” )

——————————————————————————–

 ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT”  NAPOLI 
 direzione responsabile: presidenza Associazione
 team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
 Uff. Stampa Associaz. “Azimut”:   Ferruccio Massimo Vuono 
(Arturo Stenio Vuono – presidente di “Azimut” – Napoli)
“AZIMUT” – VIA P. DEL TORTO, 1 – 80131 NAPOLI
TEL. 340. 34 92 379 / FAX: 081.7701332
FINE SERVIZIO

—————————————————————————————————————————————————————–

[ Ass. “Azimut” ] –  INFORMATIVA AI SENSI DEL D.LGS. 196/2003. — Si informano i destinatari della presente email che gli indirizzi sono stati forniti direttamente dall’interessato o, in alcuni casi, reperiti direttamente in internet. Inoltre tali indirizzi vengono utilizzati  solo e unicamente per le comunicazioni di carattere politico, culturale, economico, etc., dell’Associazione e non verranno nè comunicati, ma nè ceduti a terzi. I titolari possono, ai sensi dell’articolo 7 del D.lgs. 196/2003 richiedere la cancellazione; comunicando — nei modi d’uso -agli indirizzi di posta elettronica : ogni loro decisione in merito

————————————————————————————————————-

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...