LA “DECISIONE” SU BERLUSCONI – COLPIRNE UNO PER EDUCARNE CENTO – ALTRE NOTIZIE (Investire in Belgio – Strategia, Big Bang Disruption -SMSengineering Marketing, etc.)


LA “DECISIONE” SU BERLUSCONI – COLPIRNE UNO PER EDUCARNE CENTO – ALTRE NOTIZIE (Investire in Belgio – Strategia, Big Bang Disruption -SMSengineering Marketing, etc.)

UNA BUONA LETTURA
Scritto : Wednesday, April 09, 2014 ( aggiornamento : giovedì, 10 aprile 2014 )
Servizio – tra breve in rete : LA “DECISIONE” SU BERLUSCONI – << COLPIRNE UNO PER EDUCARNE CENTO >> – ALTRE NOTIZIE ( Investire in Belgio – Strategia, Big Bang Disruption –SMSengineering Marketing, etc. )
[“AZ.-NEWS”:10.04.’14]
 

    Associazione Azimut - Naples, Italy

LA << POSTAZIONE TELEMATICA DELLA LIBERTA’ >>

 ——————————————————————————
 [ “AZ.” ]    ( LA “DECISIONE”….. )
 ——————————————————————————
Servizi sociali o domiciliari per il Cav? Attesa per la sentenza
[ FOTO  E NOTIZIA : TRATTA DAL WEB ]

Berlusconi: Sì del Pg ai servizi sociali, decisione entro 15 giorni

Decisione tra 5 e 15 giorni

Il sostituto procuratore generale ha dato parere favorevole alla richiesta di affidamento in prova ai servizi sociali di Silvio Berlusconi. La decisione spetta ora al Tribunale di sorveglianza. Governo convinto che la decisione dei giudici non influenzerà il suo programma. Giannini: ‘Andiamo avanti’.

Il sostituto procuratore generale, Antonio Lamanna, ha dato parere favorevole alla richiesta di affidamento in prova ai servizi sociali di Silvio Berlusconi, all’udienza davanti al Tribunale di Sorveglianza di Milano.

”La decisione verrà depositata da un minimo di 5 giorni a un massimo di 15 giorni”. Lo ha detto Pasquale Nobile De Santis, il presidente del Tribunale di Sorveglianza, in merito al provvedimento relativo alla richiesta di affidamento in prova ai servizi sociali chiesta da Silvio Berlusconi.

Toti, giudici gli concedano agibilità politica – “Non facciamo nessuna previsione. Speriamo che i giudici si rendano conto della persona, del suo valore umano e politico per milioni di moderati e non vogliano con una decisione incidere sulla vita del paese. Stiamo per entrare in campagna elettorale speriamo che possa avere tutta l’agibilità politica per farla”. Lo afferma Giovanni Toti, consigliere politico di Berlusconi a Studio Aperto.

Biancofiore, bene Pg, attendiamo fiduciosi – ”Siamo soddisfatti che la procura generale abbia dato parere favorevole all’affidamento in prova del Presidente Berlusconi ai servizi sociali. Ora attendiamo fiduciosi la decisione del Presidente del Tribunale di Sorveglianza”: così Michaela Biancofiore, parlamentare Fi e Responsabile Risorse Umane.

Sacconi, per noi vittima accanimento giudiziario – “Noi continuiamo a considerare Berlusconi vittima di un accanimento giudiziario”. Lo ha detto il presidente dei senatori del Nuovo Centrodestra, Maurizio Sacconi, a Reggio Calabria. “Anche il dissenso che si è prodotto sul futuro del centrodestra italiano – ha aggiunto – non fa venir meno la nostra sincera solidarietà a Berlusconi e la convinzione che debba essere messo in condizione di svolgere la sua funzione pubblica e politica”.

Gelmini, al di là di decisione,giornata infausta – “Al di là delle decisioni che assumerà il tribunale di sorveglianza sul presidente Berlusconi, quella di oggi è una giornata infausta per la democrazia. Negare il diritto di voto e di rappresentanza a Silvio Berlusconi significa ferire la storia di milioni di italiani che da tempo credono in lui”. Lo afferma Mariastella Gelmini, vice capogruppo di Fi alla Camera. “Di fronte a questa situazione – prosegue – non ci sono risarcimenti possibili. L’ingiustizia subita da un leader che più volte ha rappresentato l’Italia nel G8 e per nove anni ha guidato il governo impone una riflessione istituzionale e dovrebbe sollecitare le forze politiche e il governo a interventi capaci di restituire l’agibilità politica non solo a Berlusconi ma a quei milioni di italiani che si sentono da lui rappresentati”.

 ——————————————————————————
  [ “AZ.” ]     ( FORZA SILVIO – NON MOLLARE ! ! ! ]
 ——————————————————————————
 [ “AZ.” ]    ( MUTATIS…MUTANDIS…Mutatis mutandis absit iniuria verbis...  )
 
 (  << COLPIRNE UNO PER EDUCARNE CENTO >> )
——————————————————————————

E’ il giorno del giudizio pe Silvio Berlusconi. Oggi il Tribunale di sorveglianza deciderà le sorti dell’ex premier, condannato in via definitiva per il caso Mediaset. “Tenetevi pronti, perché se va come temo, scateniamo la fine del mondo”, avrebbe detto ai suoi fedelissimi Berlusconi, “rinchiuso” da qualche giorno ad Arcore, dove cammina zoppicando e aiutandosi con una stampella per problemi al ginocchio.Nonostante le indiscrezioni filtrate alla vigilia, scrive Repubblica, la storia dell’affidamento ai servizi sociali in un istituto per anziani e disabili del milanese – dove verrebbe impegnato mezza giornata a settimana – tutto lascia presagire che il finale non sarà così roseo. “Io sono sempre Berlusconi e loro i giudici di Milano, vedrete – è lo sfogo ancora di queste ore – comunque faranno di tutto per mettermi fuori gioco”.Tra l’altro, secondo le voci di questi giorni il centro a cui dovrebbe essere affidato l’ex Cavaliere dovrebbe trovarsi non lontano dalla sua residenza di Arcore. Il lavoro lo impegnerebbe solo un giorno alla settimana, di mattina o pomeriggio a scelta. Con l’ordinanza, i giudici indicheranno anche le restrizioni di orario e movimento a cui l’ex Cavaliere dovrà essere sottoposto, snodo cruciale per capire quanta libertà conserverà per la campagna elettorale per le europee. Ma, appunto, Berlusconi è pessimista. Non crede a questa soluzione così semplice e rosea. E infatti proprio ieri marrinta ha deciso di diramare una nota contro la magistratura “braccio giudiziario della sinistra che vuole impedirmi di fare campagna elettorale”.

(Affaritaliani.it )

 Berlusconi, è il giorno della sentenza sulla pena accessoria: “Pronto a scatenare l’inferno”

“Io sono sempre Berlusconi e loro i giudici di Milano, vedrete che comunque faranno di tutto per mettermi fuori gioco”. Parole pronunciate da Silvio Berlusconi, nella sua residenza di Arcore, nell’attesa della sentenza sulle pene accessorie alla condanna inflittagli il 1° agosto 2013 dalla Cassazione per frode fiscale: 4 anni di carcere, tre dei quali coperti da indulto. Quindi gli restano 12 mesi da scontare. Su quelli si decide, le ipotesi restano gli arresti domiciliari, la carcerazione (improbabile) oppure, come emerso nelle ultime ore, l’affidamento in prova ai servizi sociali. L’ex premier potrebbe svolgerli in una casa di riposo per anziani. La convinzione di un angosciatissimo ex Cavaliere è quella che i giudici vogliano optare per i domiciliari, impedendogli di fatto in questo modo di fare campagna elettorale in vista delle europee. “Se lo fanno scatenerò l’inferno”, tuona da Arcore.
Ricorso in Europa – Nonostante i legali Ghedini e Longo consiglino di tenere un basso profilo, dato che la soluzione dell’affidamento ad un centro per anziani (dove verrebbe impiegato mezza giornata a settimana) dipende dai segnali di ravvedimento che Berlusconi fornisce a chi deve decidere sul suo futuro prossimo, l’umore del fondatore di Forza Italia rimane pessimo. I figli e la compagna Francesca Pascale fanno sapere che anche l’ipotesi di lavorare al servizio di anziani e disabili metterebbe Berlusconi a contatto con una realtà di disagio e di bisogno che lo butterebbe ancora più giù. Nel mentre gli avvocati preparano il ricorso presso la corte europea di Strasburgo. La sentenza sulla pena accessoria alla condanna per frode fiscale è attesa per le 17 odierne.
Le possibili ricadute – L’affidamento in prova, visti i benefici  a termine di legge, permetterebbe a Silvio Berlusconi la riduzione della pena a 9 mesi e  l’evitare limiti troppo rigidi alla sua libertà di movimento: non potrà espatriare né frequentare pregiudicati, per il resto potrebbe intrattenere normali rapporti sociali. Se potrà o meno svolgere campagna elettorale senza limitazioni in vista delle Europee, dipenderà solo dalla decisione del Tribunale di sorveglianza. Fermo restante il rispetto degli orari di uscita e di rientro, sempre se previsti dalla legge italiana.
 [ TRATTO DAL WEB – REDAZIONE TISCALI ]
 ————————————————————————————————————————————————————
  OGGI : LA “DECISIONE” SU BERLUSCONI – << COLPIRNE UNO PER EDUCARNE CENTO >> – ALTRE NOTIZIE ( Investire in Belgio – Strategia, Big Bang Disruption – SMSengineering Marketing, etc.) 
 [“AZ.-NEWS”:10.04.’14]
 ————————————————————————–
 [ “AZ.” ]     ( MESSAGGIO DA FORZASILVIO.IT )
 ————————————————————————–
—-Messaggio originale—-Da: no-reply@forzasilvio.it
Data: 09/04/2014 18.30
A: “Ferruccio Massimo Vuono”<
massimovuono@libero.it>
Ogg: Ferruccio massimo, condividi con i tuoi amici

I nostri obiettivi per l’Europa.
Vuoi condividerli con i tuoi amici? Molte grazie!
AVVISO: l’indirizzo e-mail da cui viene originata non e’ attivo per le vostre repliche.
Per annullare la tua iscrizione a Forzasilvio.it clicca qui: www.forzasilvio.it/utente/cancella
——————————————————————————
 [ “AZ.” ]     ( IN QUESTO NUMERO – TRA LE TANTE NOTIZIE)
 ——————————————————————————
 Investire in Belgio – Strategia, Big Bang Disruption…SMSengineering Marketing
 ( PER LEGGERE TUTTO – VEDI : AL TERMINE DEL SERVIZIO )
 April 09, 2014  – sul Roma
 ( PER LEGGERE TUTTO – VEDI : OLTRE )
  [ Arturo Stenio Vuono – presidente di “Azimut” – breve editoriale : da “Azimut archiviio online” ]
 Wednesday, August 21, 2013

TIRO AL PICCIONE …PER IL KO AL “BERLUSCA”…. [ “AZIMUT-NEWSLETTER” : 22.08.2013 ]

Associazione Azimut - Naples, Italy ( PER LEGGERE TUTTO – VEDI : OLTRE )

 ——————————————————————————
 [ “AZ.” ]     ( “LO SCUDISCIO”  DI GIANCARLO LEHNER ]
 ——————————————————————————
 
 ——————————————————————————
 

—– Original Message —– From: Giancarlo Lehner  – To:  ( . . . )
Sent: Thursday, April 10, 2014 11:47 AM
Subject: Lehner: l’aula sorda e grigia è già bivacco

Benito minacciò di ridurre il Parlamento a bivacco di manipoli. Ora, invece, la supercasta togata ha derubricato Legislativo ed Esecutivo, da tempo eterologicamente ibridati, a bivacco di vicecancellieri impegnati a verbalizzare le decisioni contra leges della CSM ( Corporazione Suprema Magistrale).
Si dirà: ma la fecondazione eterologa assicurerà letti di lavoro e soddisfazioni professionali ai grandi produttori di seme. Certo, è così; resta, tuttavia, il fatto che la cornice liberaldemocratica è rotta, di talché Camera e Senato, vista la morte della sovranità popolare, potrebbero essere definitivamente chiusi. 
 
Giancarlo Lehner
 

—– Original Message —– From: Giancarlo Lehner -To:  ( . . . ) 
Sent: Wednesday, April 09, 2014 1:28 PM
Subject: Lehner: non è Berlusconi. Cherchez la femme
 
Non ha senso alcuno che l’amico Silvio (comunque sia, seguendo gli insegnamenti di Elias Canetti, sopravvivrà a tutti i suoi persecutori) abbia potuto spendere, in attesa dell’umiliazione di domani, forse l’ultimo dei suoi comunicati 2014, per chiedere chiarimenti ai berlusconiani di “Forza Campania”, gli unici autentici rappresentanti del territorio.Il giorno prima della gogna, di norma, si pensa ad altro, certo non alle correnti di un partito che non c’è. Di qui, il mio ragionevole sospetto di una possibile appropriazione indebita del suo nome o, peggio, di una brutta, e non poco cafona, sovrapposizione. Cherchez la femme? Je ne sais pas. 
 
Giancarlo Lehner
 [ “AZ.” – TRATTO DAL WEB – IN RASSEGNA STAMPA ]
  Berlusconi all’attacco di ‘Forza Campania’: “Ci vogliono togliere voti con l’inganno”L’ex Cavaliere alla vigilia dell’udienza al Tribunale di sorveglianza: “La sinistra mi vuole impedire campagna elettorale”. In realtà nel mirino c’è il movimento di Cosentino. “I simpatizzanti di Forza Campania devono chiarire. Fuori da Forza Italia chi intende appoggiare candidati a sindaco o liste locali diverse”

09 aprile 2014

ROMA – “In questo delicato momento in cui la sinistra, avvalendosi del suo braccio giudiziario, vuole impedirmi” di condurre la campagna elettorale, “Forza Italia subisce senza reagire maldestri tentativi di sottrarle voti con la confusione e con l’inganno”. Lo afferma Silvio Berlusconi in una dichiarazione. Che in apparenza sembra rivolta contro il centrosinistra. In realtà attacca il movimento “Forza Campania”, la sottocorrente di Forza Italia ispirata dall’ex sottosegretario all’Economia ed ex coordinatore regionale forzista Nicola Cosentino.

Cosentino è stato arrestato nuovamente il 3 aprile  , pochi giorni dopo la presentazione ufficiale in un albergo di Napoli, con tanto di simbolo, di “Forza Campania”, che dichiara di aderire a gruppi diversi da Forza Italia in Campania e di essere invece con Forza Italia a livello nazionale. Per Cosentino, arrestato assieme a due fratelli, l’accusa è di estorsione e concorrenza sleale, con l’aggravante del metodo mafioso, nel settore dei distributori di carburanti in provincia di Caserta.

L’intervista, a Cosentino: “Schifato da Silvio”

“Forza Italia è la casa degli italiani che amano la libertà e che vogliono restare liberi. E’ il partito di riferimento politico di tutti i moderati sia a livello nazionale, che regionale e locale”, afferma l’ex Cavaliere in un comunicato firmato anche dal presidente del Comitato Regionale di Forza Italia della Campania, il senatore Domenico De Siano.
Berlusconi all'attacco di 'Forza Campania': "Ci vogliono togliere voti con l'inganno"

Nicola Cosentino il 30 marzo alla presentazione ufficiale di Forza Campania
Dopo il riferimento iniziale al “braccio giudiziario” della sinistra, Berlusconi entra nel merito dell’operazione “chiarimento” con Forza Campania. “Non si può fare parte di Forza Italia e militare contemporaneamente in un altro partito – scrive il leader azzurro -. In Forza Italia non possono esserci correnti, rivendicazioni territoriali, ambizioni personali, così come invece sta avvenendo in Campania con il movimento Forza Campania, che dichiara di aderire a gruppi diversi da Forza Italia in Campania e di essere invece con Forza Italia a livello nazionale”.


“Forza Italia è una ed una soltanto – sottolinea con forza Berlusconi nella sua dichiarazione -. I coordinatori regionali sono scelti dal Presidente Berlusconi personalmente dopo approfondite consultazioni e godono della sua piena fiducia. Per questo Forza Italia chiede  ai simpatizzanti di Forza Campania di chiarire la propria posizione, anche in vista delle prossime amministrative per le quali solo e soltanto i dirigenti regionali di Forza Italia possono consentire l’utilizzo del simbolo ufficiale nei vari comuni”.

“Per questi motivi – si conclude la nota -, chi intende appoggiare candidati a sindaco o liste locali diverse da quelle del nostro Movimento non potrà più considerarsi parte di Forza Italia”.

  ————————————————————————–
 “AZIMUT” – UFFICIO STAMPA : Ferruccio Massimo Vuono
massimovuono@libero.it
09/04/2014  – associazioneazimut@tiscali.it
————————————————————————–[ “AZ.” ]     ( ALLA VIGILIA DELLA “DECISIONE”… )

————————————————————————–

  Berlusconi, Avvenire rivela: assisterà gli anziani disabiliIl leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi (ANSA) Politica.E’ la proposta dell’Uepe. Strasburgo respinge la richiesta di misure d’urgenza per consentire la candidatura dell’ex premier alle Europee

Silvio Berlusconi potrebbe espiare la sua pena, i nove mesi effettivi dedicati ai servizi socialmente utili, in una struttura per anziani disabili. Lo riferisce il sito di Avvenire. Lo ha proposto l’Uepe (Ufficio esecuzione penale esterna), con una relazione già inoltrata al Tribunale di sorveglianza. Il lavoro non sarebbe particolarmente gravoso – scrive Avvenire.it – visto che lo impegnerebbe un solo giorno alla settimana, di mattina o di pomeriggio a scelta.

La Corte europea dei diritti umani ha rifiutato questo la richiesta di imporre allo Stato italiano di applicare con urgenza misure che possano consentire a Silvio Berlusconi di candidarsi per le Europee. Lo si è appreso da fonti di Strasburgo. La richiesta era stata presentata, a quanto si è appreso, dall’avvocato Ana Palacio

Una relazione con una proposta operativa su quale attività svolgere qualora dovesse essere accolta la richiesta di affidamento in prova ai servizi sociali. Sono queste le poche pagine redatte dall’Uepe, l’ufficio esecuzione penale esterno, che si trovano nel fascicolo per l’udienza di giovedì prossimo in cui, davanti al Tribunale di Sorveglianza di Milano, si discuterà dell’istanza alternativa alla detenzione presentata lo scorso ottobre da Silvio Berlusconi, condannato in via definitiva per il caso Mediaset a quattro anni di carcere, tre dei quali coperti da indulto. Da quanto si è saputo, la proposta dell’Uepe si aggiunge a quella indicata dai legali dell’ex premier e sulla quale c’è sempre stato il più stretto riserbo. La relazione, che non è un’indagine sociale redatta in base a un colloquio con un operatore, riguarda un eventuale programma di reinserimento del leader di Forza Italia in base al suo contesto sociale, familiare e lavorativo. Intanto, a tre giorni dall’udienza davanti al Tribunale di Sorveglianza, trapelano altri particolari.

A decidere se accogliere l’istanza di affidamento o disporre la detenzione domiciliare ci sarà un collegio composto, oltre che dal Presidente Pasquale Nobile De Santis e dal giudice relatore Beatrice Crosti, da due professori universitari in veste di esperti esterni: si tratta di due ricercatori, uno dell’istituto di diritto penitenziario della Statale di Milano e l’altro di criminologia. Così composto, il collegio, dopo aver sentito il parere del sostituto pg Antonio Lamanna, quello degli avvocati di Berlusconi, Franco Coppi e Niccolò Ghedini ed eventualmente le dichiarazioni dell’ex capo del Governo (deciderà all’ultimo momento se presentarsi in aula), avrà cinque giorni per depositare il provvedimento. Qualora la decisione fosse per l’affidamento ai servizi sociali, con l’ordinanza i giudici, oltre a stabilire il tipo di attività sociale, fisseranno una serie di prescrizioni relative alla libertà di movimento e agli orari da rispettare e che Berlusconi sarà costretto a seguire salvo non chieda e ottenga, caso per caso, una deroga: obblighi che possono arrivare al divieto non solo di uscire di casa la sera, ma anche di frequentare determinati posti e soprattutto pregiudicati o tossicodipendenti.

Ovviamente, considerando anche che gli è stato ritirato il passaporto, niente viaggi all’estero. Inoltre, dall’anno da espiare, potrebbero essere tolti 45 giorni, come prevede la legge, se nei primi sei mesi il percorso di messa in prova sarà giudicato positivo. Qualora invece venga disposta la detenzione domiciliare (è escluso che possa andare in carcere), questa probabilmente avverrà ad Arcore, luogo indicato come domicilio anche se lo scorso agosto ha spostato la residenza a palazzo Grazioli. Infine c’è da ricordare che il suo ricovero all’ospedale San Raffaele di Milano per un’infiammazione al ginocchio sinistro, aveva fatto pensare ai più malevoli che il leader di Forza Italia si stesse preparando un escamotage, basato sulle sue condizioni fisiche, da giocare in udienza. Sospetto evaporato due giorni fa con le sue dimissioni dall’ospedale dal quale è uscito con le stampelle.

[ TRATTO DAL WEB ]

Silvio Berlusconi

Candidabilità di Berlusconi:

Mercoledì a Strasburgo conferenza stampa

Domani, mercoledì 9 aprile, alle ore 12.45 a Strasburgo, presso il Palais de l’Europe, sede del Consiglio d’Europa, si terrà una conferenza stampa per illustrare i contenuti di un’iniziativa presso la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo relativa alla candidabilità di Silvio Berlusconi, in vista delle prossime elezioni.

Alla conferenza stampa interverranno le deputate di Forza Italia e componenti della delegazione parlamentare italiana al Consiglio d’Europa, Deborah Bergamini (“Non é un nuovo ricorso ma una iniziativa istituzional-popolare rivolta alla Corte europea dei diritti dell’Uomo”) ed Elena Centemero e l’avvocato Ana Palacio, già Ministro degli Esteri spagnolo nel governo Aznar, che ha dichiarato:

“Come avvocato rappresentante dei parlamentari del Consiglio d’Europa, dei parlamentari europei e degli oltre 3900 cittadini italiani che hanno sottoscritto la richiesta alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo per sospendere gli effetti della sentenza del 1 agosto 2013, relativa al processo sui diritti tv Mediaset, che impedisce a Silvio Berlusconi di candidarsi alle elezioni, voglio puntualizzare che:

1)  questa richiesta  nasce dalla volontà di cittadini e parlamentari italiani, e non da Silvio Berlusconi;

2) il diritto da tutelare invocato è il diritto elettorale attivo, cioè quello dei cittadini di scegliere liberamente il proprio rappresentante nell’esercizio del voto democratico; quindi un diritto che rientra nel nucleo fondante dei principi tutelati dalla Corte Europea e dal Consiglio d’Europa;

3) la richiesta è stata anticipata via fax nel pomeriggio di lunedì 7 aprile, con l’annuncio che le firme e la documentazione allegata sarebbero state consegnate alla Corte, a Strasburgo, mercoledì 9 aprile.

Per tutto quanto esposto, è molto sorprendente ed insolito che si dia notizia del rigetto dell’istanza, peraltro ancora incompleta, inviata via fax, a meno di 24 ore dalla sua presentazione e, quanto più grave, senza che un giudice abbia visionato la richiesta. È altrettanto sorprendente che tale rigetto sia stato pubblicizzato a mezzo stampa, alla vigilia di una mia conferenza che avrebbe illustrato l’iniziativa”.

—————————————————————————–

[ “AZ.” ]     ( NULLA DI NUOVO SOTTO IL SOLE – AVEVAMO GIA’ SCRITTO )

——————————————————————————

( STRALCIO DA NOSTRO SERVIZIO IN RETE )

azimutassociazione.wordpress.com/…/oggi-dura-lex-sed-lex-e-altro-con- replica-tiro-al-piccione-per-il-ko-al-berlusca-giancarlo-lehner-s… ‎ 

23 ago 2013 … Associazione Azimut – Friday, August 23, 2013 OGGI: “DURA LEX, SED LEX ( ? )
… Subject: Lehner: Dura lex, sed lex solo con Berlusconi …. la Galleria Nabis e lo
Studio 56 hanno organizzato sull’isola in collaborazione con l’Associazione
Gulliver, Capri Press e …. 
https://azimutassociazione.wordpress.com.

 

ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT” – NAPOLI
COMMENTO  [ DA “AZIMUT – ARCHIVIO ONLINE”]
*il presidente di “Azimut” – Napoli
Evidenza - Manifestazione tricolore vuono

Arturo Stenio Vuono ( Ai lettori – visitatori e collaboratori ) :  Il tiro al piccione…..

Giacchè che ci siamo, annoveratemi – pure – tra i berluscones, a chi è rimasto e a chi rientra l’utile memento.

Il ventennale, o quasi, del tiro al piccione, così lo sintetizzo : perquisizioni quattrocentottantotto, ( . . . . . . . )

intercettazioni telefoniche duecentonovantamila, imputato trentaquattro volte,  ipotesi di reato diciannove, procure in campo sette, inchieste sulle aziende  centotto, udienze in tribunale, a tutt’oggi, complessivamente,

duemilaquattrocentonovantasette. (…) E , ora, il cesello per velocità supersonica, di recente decisione, ci ha presentato una condanna per Silvio Berlusconi, in ambito della sentenza mediaset, che–con buona pace di chi

è disinteressato alle motivazioni, tuttora, non note–lascia, francamente, più che perplessi in specie a riguardo

del combinato disposto obbligatorietà dell’azione penale /  autonomia – indipendenza della magistratura. 

Sembra che per estrometterne la presenza nell’agone politico, elettoralmente e democraticamente impossibile, migliore soluzione, alfine, fosse di farne un ”pregiudicato”  ( sic ) e, quindi, destinarlo all’anomalo automatismo di espulsione dal posto occupato, ch’è il potere legittimo ed eletto dal popolo ( ! ), per la recentissima – ma non retroattiva ( ! ) – legge che si ispira al solo lavoro della magistratura di ogni ordine e grado. Il “rito accusatorio”, com’è noto, deve servire a garantirci un sistema processuale liberale , scevro da possibili condizionamenti di pm sui giudici, che nella fattispecie – oggettivamente – ha poi trovato conclusione, per i tre gradi di giudizio solo in dieci mesi e non per il giusto processo, in quantochè certamente menomato i diritti della difesa. Il tiro al piccione, chiodo fisso di quella parte di italiani – italibani, mi porta a dire : ricomincio da tre. Per prima, nessuna forma di

<< democrazia abrogata >>–se m’ è consentito da Lor Signori–può sostituirsi alla volontà degli elettori, e sono questi – solo e soltanto questi – che decidono chi deve lasciare, o meno, la guida della coalizione in campo e del centrodestra; secondariamente, ma non meno importante, non saranno i molteplici  e diversi provvedimenti…. ,

in buona parte preannunciati, a non poter trovare attuazione se l’esecutivo cade, ma–al contrario–sarà il Signor Letta ad andare via se dalle intenzioni non seguino i fatti, tutti ( 1 ); e per terzo, ma non per ultimo, che piaccia o meno alla sinistra e ai veterorepubblikanes, come ai < poteri forti > e all’antagonismo bla – bla – bla , alla maniera dei Vendola e del grillo (s)parlante, attenzione a non tirare troppo la corda, che così facendo ci sarà, inevitabilmente,  un tempo dell’ira; ovverosia il tempo dell’uva e delle castagne, e nuovamente messe di voti per il << cavaliere >> direttamente, o indirettamente, sceso in campo con un rinnovato centrodestra. A tutt’oggi, perciò, solo un buco nell’acqua, il tiro al piccione insomma non paga.

 

 NOTA ( 1 ) [ “AZ.” ] – ABBIAMO PREFERITO NON PUBBLICARE UN COMMENTO ULTERIORE : VALUTANDO CHE, IN VERITA’, NON FOSSE NECESSARIO…. ( MUTATIS…MUTANDIS…Mutatis mutandis absit iniuria verbis...  )

 ————————————————————————–

 [ “AZ.” ]    ( PER RILEGGERE GLI ARTICOLI COLLEGATI – VAI ALL’ULTIMO SERVIZIO )

 ( VEDI : OLTRE  LINK – CLICCA E AL TERMINE DE SERVIZIO IN RETE LI TROVI E PUOI LEGGERLI )

 ————————————————————————–

Articoli collegati

“DURA LEX, SED LEX (?)….”, E ALTRO …. (CON REPLICA): “TIRO AL PICCIONE …PER IL KO AL “BERLUSCA” GIANCARLO LEHNER SU LETTA MESSAGGIO DALL’ALDILA’, E ALTROIn “Politica”

 

“L’illusione del libero mercato” Controcorrente e L’Alfiere presso l’edicola libreria DEPRETIS – Napoli; e altro…In “Politica”

 

MISTERI D’ITALIA – LA DISSACRAZIONE DEL NUOVO CHE “PIU’ VECCHIO NON SI PUO’…” – GLI UTILI IDIOTI E GLI “INUTILI IDIOTI” – ETCIn “Politica”

 

 ——————————————————————————-
 [ “AZ.” ]    ( L’ARTICOLO – LEGGI )
 ——————————————————————————-
L’opinione di
Vincenzo Nardiello
Dopo la recessione un Def di stagnazione

Rumore. Molto rumore. Il Def presentato dal Governo, lungi dall’essere quella scossa che tutti si attendevano, è un timido passo in avanti teso a garantire il minimo sindacale: il passaggio dalla reces- sione alla stagnazione. Certamente di positivo nel governo Renzi c’è la maggiore determinazione nel taglio di spesa pubblica e tasse (bene la ri- duzione Irpef), ma si tratta di un bro- dino col sapore dell’imbroglio, visto che a luglio arriverà la patrimonia- le sui risparmi. Con una mano ag- giungo, con l’altra tolgo. L’effetto al- la fine sarà nullo. Un esempio per tutti: il taglio serio del capitolo ac- quisti di beni e servizi delle Pa, in grado di fruttare 20-22 miliardi, si riduce a meno di 800 milioni. In com- penso il premier sbandiera la dimi- nuzione degli stipendi dei manager, che fa certo più impressione, ma comporta risparmi scarsamente si- gnificativi in termini quantitativi. Ru- more. La pancia degli elettori è ac- contentata, ma le tasche restano vuo- te. Il Def non inverte la tendenza, messa nero su bianco proprio ieri dal Fmi, che vede l’Italia fare addirittu- ra peggio della Grecia già l’anno prossimo in termini di crescita, con- dannata a sopportare una disoccu- pazione inaccettabile per un perio- do lungo e totalmente dipendente dalle mosse che deciderà di fare (se le farà) la Bce di Draghi.
A un ritmo tale la disoccupazione non potrà essere riassorbita in tempi ac- cettabili. Le risposte che si attende- vano non sono venute neanche sul fronte dei tagli alla spesa. Il premier continua a prometterli, ma intanto li riduce (da 6 a 4,5 miliardi) e non di- ce dove li farà. Si limita agli spic- cioli. Senza una robusta crescita non
c’è occupazione. Il Governo preve- de un basso tasso di sviluppo perché, invece di provare a creare ricchezza detassando, punta a redistribuire i pochi soldi che ci sono. Di conse- guenza, gli scarsi posti di lavoro ag- giuntivi che si creeranno saranno precari e con insufficienti prospetti- ve di stabilizzazione. Insomma, la sta- gnazione. Inoltre, continua a man- care un serio piano per ridurre il de- bito pubblico, vero grimaldello at- traverso il quale invertire davvero la rotta. Le parole non possono sosti- tuire i numeri.
Renzi sarà abilissimo nello spaccia- re il passaggio dalla recessione alla stagnazione come una svolta. Ma ciò non potrà nascondere l’amara real- tà di un Paese che rischia di rasse- gnarsi ad un destino gramo. #mat- teofaiqualcosa.

L’opinione di – Vincenzo Nardiello – Dopo la recessione un Def di stagnazione – April 09, 2014  – sul Roma

——————————————————————————————————————————————————–

[ “AZ.” ]     ( GALLERIA ITALY – “FATTI” & “MISFATTI” – E IL SOLITO “TORMENTONE”….. )

——————————————————————————————————————————————————–

( TRATTO DA MESSAGGIO – “POSTATO” SU FACEBOOK )

 

Grillo è solo un pupazzo nelle mani degli eurocrati e della finanza internazionale. Il suo compito è intercettare i voti e i sentimenti anti-UE, vanificarli e dirottarli verso un binario morto.
foto di TeleAnastasia.
foto di TeleAnastasia.

——————————————————————————————————————————————————-

[ “AZ.” ]     ( ULTIMO SERVIZIO IN RETE )

——————————————————————————————————————————————————-

Ultimi articoli

IN LIBRERIA LEHNER CON BIGAZZI (“LENIN STALIN TOGLIATTI – LA DISSOLUZIONE DEL SOCIALISMO ITALIANO”) – ECONOMIA E FINANZA DI “RAPINA & RENZI”…E ALTRO…

IN LIBRERIA LEHNER CON BIGAZZI (“LENIN STALIN TOGLIATTI – LA DISSOLUZIONE DEL SOCIALISMO ITALIANO”) – ECONOMIA E FINANZA DI “RAPINA & RENZI”…E ALTRO…

Inviato da Production Reserved ⋅ 8 aprile 2014
1 Vote

 IN LIBRERIA LEHNER CON BIGAZZI (“LENIN STALIN TOGLIATTI – LA DISSOLUZIONE DEL SOCIALISMO ITALIANO”) – ECONOMIA E FINANZA DI “RAPINA & RENZI”…E ALTRO… Associazione Azimut – NAPOLI Tuesday, April 08, 2014 [ “AZ.-NEWS”:08.04.’14 ] OGGI : IN LIBRERIA LEHNER CON BIGAZZI ( “LENIN STALIN TOGLIATTI – LA DISSOLUZIONE DEL SOCIALISMO ITALIANO” ) – ECONOMIA E FINANZA DI “RAPINA … Continua a leggere →

Precedenti Articoli

  • BATTIAM BATTIAM LE MANI CHE ARRIVA MR. OBAMA – IL << KAPO AREA >> IN TERRA CHE FU DE “IL NEGATIVO – L’ETERNO IMMOBILE – E’ DANNAZIONE. IO SONO PER IL MOVIMENTO – IO SONO UN MARCIATORE…” ( BENITO MUSSOLINI )  (altro…)

 

 

Articoli Recenti

 —————————————————————————
 [ “AZ.” ]     ( TRATTO D DESTRA.IT )
 ——————————————————————————————————————————————————-

L’editoriale

Lettera ad un amico. Caro Mimmo, quanta nostalgia per la grande politica e le belle battaglie…..

Caro Mimmo, Quando militavamo nel M.S.I. ed eravamo accusati di essere dei “nostalgici”, sentivo l’accusa come una calunnia, perché facevo parte di un gruppo umano, del quale facevi parte pure tu, che guardava essenzialmente al futuro. Molti di noi sacrificarono gioventù, studi e professione per combattere contro la Prima Repubblica…

Addii/ Domenico Mennitti, l’uomo che immaginava il futuro

 Marco Valle del 6 aprile 2014

Domenico “Mimmo” Mennitti se ne andato. Con discrezione, con eleganza. Da tempo malato, si era ritirato da ogni impegno pubblico. Per pensare, meditare. Prepararsi. Con lui se ne va un (bel) pezzo di storia della destra italiana. Uomo raffinato, arguto, curioso, Mennitti fu, assieme a Beppe Niccolai e Tomaso Staiti, uno dei punti di riferimento dell’ala modernizzatrice del vecchio MSI. Scandalizzando la nomenklatura di partito — rannicchiata su posizioni nostalgiche e statiche — Mimmo iniziò a disegnare scenari nuovi, dinamici. Sulla sua rivista “Proposta” e nei convegni da lui organizzati iniziammo a discutere di post modernità, globalizzazione, nuovi saperi. Ma non solo. Negli anni Ottanta, Mennitti per primo immaginò per la destra una politica di confronto e d’alleanze non subalterne ma vincenti. Non fu capito. Senza rancori e veleni, preferì lasciare e si dimise (caso unico in Italia) dal Parlamento.
Nel 1994 si avvicinò a Berlusconi nella speranza di costruire uno strumento innovativo e credibile. L’ex Cavaliere lo ascoltava e annuiva ma poi preferiva fare altro. Malgrado le delusioni, Mimmo non demorse ed editò “Ideazione”, una splendida rivista di studi ma soprattutto un laboratorio di pensieri lunghi. Uno sforzo inutile: l’ex Cavaliere, come gran parte del personale politico del centrodestra, preferiva pensieri corti e gonne cortissime. I risultati sono noti. L’ultima fase della sua intensa vita, Mennitti l’ha dedicata alla sua città, Brindisi. Eletto due volte sindaco, si dimise all’annunciarsi della malattia. Per lui la politica era servizio e dedizione. Serietà e cultura. Una merce rara al giorno d’oggi. Grazie Mimmo.

TG 06.11.10 Mennitti e il centrodestra: «Tra… di antennasud

 ——————————————————————————
 [ “AZ.” ]     ( “POLITICA POLITICANTE  & “PUTTANI” )
 ——————————————————————————
 ( DA MESSAGGI – “POSTATI” SU FACEBOOK )

proprio BONE!!!! ah ah!!! ecco l’ORRORE!!!!!

foto di Occidente 2.1.

 

 —————————————————————————-
 [ “AZ.” ]    ( CORRISPONDENZE )
 ( PER LEGGERE LA NOTA – SE EVENTUALMENTE INTERESSATI – VAI AL SITO DELLA FONDAZIONE )
 
 —————————————————————————-
—– Original Message —– From: Segreteria – Fondazione AN
Sent: Wednesday, April 09, 2014 3:28 PM
Subject: comunicazione 172.2014
 

ALLA CORTESE ATT.NE DI VUONO ARTURO

Carissimi,

acclusa alla presente invio, per Vostra opportuna conoscenza, la missiva indirizzata agli on.li Nicola Bono e Vincenzo Zaccheo in riferimento alla comunicazione, dagli stessi inviata, agli iscritti in data 22 febbraio 2014.

Con l’approssimarsi delle festività Pasquali giungano a tutti Voi ed ai Vostri familiari i miei più sinceri ed affettuosi auguri di una Santa Pasqua.

Un caro saluto

Sen. avv. Franco Mugnai

 ——————————————————————————-

 [ “AZ.” ]     ( CORRISPONDENZE )

 ——————————————————————————-

—– Original Message —– From: Arch. Gaetano Troncone
Sent: Wednesday, April 09, 2014 5:30 PM
Subject: Commissione 15 aprile ore 12.00

Gentile Consigliera/e,
desidero anticiparti in allegato l’invito di martedì 15 aprile ore 12.00 in Commissione “Affari Istituzionali” che ha per oggetto la proposta di iniziativa consliare su nuovo “Regolamento relativo alle nomine, designazioni e revoche di rappresentanti presso Enti” e discussione emendamenti. 
Saluti – Gaetano Troncone

Microsoft Word - Convocazione 3 apr 2014 --

   ( COME DA DESIDERATA DEL’INTERESSATO – NOTA NON PUBBLICATA )

—– Original Message —– From: Arch. Gaetano Troncone
Sent: Thursday, April 10, 2014 12:41 PM
Subject: Scuse

Sono davvero spiacente di averLe inviato per errore una mail destinata ai miei colleghi consiglieri comunali. Nel porgerLe le mie scuse, La saluto cordialmente e Le auguro buon lavoro. Gaetano Troncone

 —————————————————————————-

 [ “AZ.” ]      ( SPAZIO LIBERO, APERTO A TUTTI, SENZA FILTRI O CENSURE )

 —————————————————————————-

—– Original Message —– From: NINO LUCIANI
Sent: Thursday, April 10, 2014 9:23 AM
Subject: 1) La pagina della domenica (6 aprile) di Alessi; 2) Nasce Confederazione paritetica per i DC; 3) G. Cantelli, No a condoni tombali; 4) N. Luciani, Dopo riforme Renzi, serve definizione nuovo rapporto tra Governo e Parlamento.
___________________Centro studi per l’ IMPEGNO Politico dei CATTOLICI
ORGANO DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA NUOVA

http://www.impegnopoliticocattolici.bo.it/
Sede in Bologna, via Titta Ruffo 7 – 347 9470152
Prof. NINO LUCIANI, 
Direttore responsabile
– Al popolo DC
– A TUTTI GLI INTERESSATI

Per trovare gli scritti, cliccare su :

http://www.impegnopoliticocattolici.bo.it/
1.- La pagina della domenica (6 aprile 2014) del Segretario Naz.le On. Dr. A. Alessi, Per una nuova riforma agraria multirazziale in Sicilia
2) Passo di grande sostanza per la ricostruzione della GRANDE FAMIGLIA DC: progetto di Confederazione Paritetica (aperto), firmato da Alberto Alessi, Ugo Grippo, Mario Tassone.
3) G. Cantelli,  
Se si vuole guardare al futuro con speranza,  no a condoni tombali per gli enti locali soppressi, che hanno gravi responsabilità ambientali .
4) N. Luciani, 
Attesa la definizione di un nuovo rapporto tra Governo e Parlamento, in caso di abolizione Senato e di legge elettorale bipolarista.
__________________________
IL COMUNICATO
 della avvenuta approvazione del progetto della CONFEDERAZIONE PARITETICA per i DC:
Oggi 2 aprile 2014, si sono riuniti, a Roma, i rappresentanti del CDU – Cristiani Democratici Uniti e della DCN – Democrazia Cristiana Nuova ,  per valutare la possibilita’ di realizzare una Confederazione Paritetica dei rispettivi Partiti in vista della ricostruzione della GRANDE FAMIGLIA DEI DEMOCRISTIANI, con unico simbolo che sara’ definito di comune intesa.
Le parti valutano positivamente la soluzione prospettata, e aperta a tutti i partiti e movimenti di derivazione democristiana e liberale, disponibili a ritrovarsi per la difesa degli ideali sturziani e degasperiani.
Gli iscritti ai partiti aderenti alla Confederazione potranno essere titolari della doppia tessera: quella del partito da cui si proviene e quella della Confederazione.
La Confederazione ritiene indifferibile una riforma costituzionale e elettorale che garantisca all’Italia:
a) governi di durata pari alla legislatura, in sistema di alternanza dei partiti al governo, nell’ambito della repubblica parlamentare;
b) i diritti del parlamento e il suo buon funzionamento.
La Confederazione si impegna fin d’ora a mobilitare nel Paese ogni energia per contrastare il disegno costituzionale e la riforma elettorale dell’attuale intesa PD-FI, che cancella pluralismo, rappresentativita’ degli eletti e partecipazione, che minacciano la democrazia.
Per le riforme costituzionali e’ necessario procedere con il sistema proporzionale puro in modo da garantire tutte le espressioni politiche del Paese. La polarizzazione dei partiti eletti puo’ essere ottenuta in sede parlamentare attraverso incisive modifiche del Regolamento, elevando significativamente la soglia minima per la costituzione dei gruppi parlamentari.
F.ti: ALBERTO ALESSI, UGO GRIPPO, MARIO TASSONE

 —————————————————————————–

 [ “AZ.” ]     ( << MALA POLITICA >> – GLI ULTIMI “ARRIVI” AL << SISTEMA DI POTERE >> )

 ( DELL’ANGELINO & C. – E I 32 DI ALI BABA’ STAMPELLA AL SENATO  DEL POTERE )

 ( DEL KAPO NEODOROTEO – COSTOLA DELLA SINISTRA – IL “CARABINIERE ANTITASSE ” )

 ( DEGLI UTILI IDIOTI E INUTILI VIGLIACCHI – E LA RABBIA IN WEB – VEDI : SOTTO )

 —————————————————————————–

 ( DA MESSAGGI – “POSTATI” SU FACEBOOK )

….tanto per non dimenticare…

Quelli che vedete in foto NON SONO DI CENTRO DESTRA!! Con i vostri voti stanno facendo governare la sinistra. Chi li continuerà a votare abbraccerà la loro scelta di essere degli utili idioti in mano del Partito Democratico. NON MERITANO FIDUCIA e per questo andrebbero cancellati dal panorama politico italiano!!! Alfio Bosco RivaDestra  Iscrivetevi alla nostra pagina cliccando sopra https://www.facebook.com/RivaDestraPaginaUfficiale e dopo su "mi piace

Quelli che vedete in foto NON SONO DI CENTRO DESTRA!!
Con i vostri voti stanno facendo governare la sinistra.
Chi li continuerà a votare abbraccerà la loro scel…
ta di essere degli utili idioti in mano del Partito Democratico.
NON MERITANO FIDUCIA e per questo andrebbero cancellati dal panorama politico italiano!!!
Alfio Bosco RivaDestra

 [ “AZ.” – NON SEMPRE E’ CONDIVISIBILE IL TONO E IL CONTENUTO DEI MESSAGGI MA LA RABBIA MONTA ]

—-Messaggio originale—-
Da: 
notification+acf6oy26@facebookmail.com
Data: 09/04/2014 9.40
A: “DX e CDX uniti per restituire la dignità agli Italiani”<
309780319106160@groups.facebook.com>
Ogg: Re: [DX e CDX uniti per restituire la dignità agli Italiani] proprio BONE!!!! ah ah!!! ecco l’ORRORE…

 

Marco Colonna
Marco Colonna 9 aprile 9.40.41
più che comatose, direi vergognosi. tanto loro hanno la faccia di bronzo.
Cronologia commenti
Giampietro Masseroni
Giampietro Masseroni 9 aprile 8.58.29
purtroppo abbiamo una classe politica veramente in condizioni comatose.
Inlingua Foligno
Inlingua Foligno 9 aprile 8.32.24
Sono più brave nelle prove orali …o scritte?
Umberto Salamina
Umberto Salamina 9 aprile 8.02.55
Questo dimostra che Il disegno di Silvio era giusto e copiano il capo dopo averlo tradito e criticato.
Davanti all’ipocrisia cè solo tanta incapacità e tanta vigliaccheria, i traditori, notoriamente sono incapaci egocentrici,
Perciò la dignità l’hanno persa da tempo.
Arturo Stenio Vuono
Alessandra Collu
Alessandra Collu 9 aprile 6.55.03
Ahahahah “poverine” tengono famiglia, hanno bisogno dei soldi, non possono lasciare la politica così!
Vedi tutti i commenti
Post originale
Mauro Piacentini
Mauro Piacentini 8 aprile 23.28.21
proprio BONE!!!! ah ah!!! ecco l’ORRORE!!!!!


Visualizza post su Facebook · Modifica impostazioni e-mail · Rispondi a questa e-mail per aggiungere un commento.

[ IL SERVIZIO CONTINUA ]

—-Messaggio originale—-
Da: 
notification+acf6oy26@facebookmail.com
Data: 08/04/2014 18.51
A: “DX e CDX uniti per restituire la dignità agli Italiani”<
309780319106160@groups.facebook.com>
Ogg: Re: [DX e CDX uniti per restituire la dignità agli Italiani] Nuova foto

 

Sergio Letizia
Sergio Letizia 8 aprile 18.51.33
Ma che gli possa prendere un enfisema polmonare e contemporaneamente un ictus …………. a lui ed a tutti i criminali massonici satanici traditori che lo circondano e collaborano con lui ……….. Boldrini, Grasso, Renzi, Letta, Visco, Befera, Moretti, Kyenge, Chaouki, Veltroni, Prodi, Draghi, Tronchetti Provera, Boschi, Madia, De Benedetti, Monti, Bersani, Passera, Bernabè, Profumo, Fornero, Cancellieri, Severino, Tarantola, Luxuria, Bonino, Grillo, Casaleggio, Crocetta, Vendola, Serracchiani, Marino, Fini, Alfano ecc. ecc. e che poi possa finire all’inferno insieme a fondamentalisti islamici, terroristi rossi, massoni, eretici, lobbisti, parassiti, mangiapane a tradimento anticristici, antiitaliani ed affamatori di popoli.
Cronologia commenti
Maurizio Palmieri
Maurizio Palmieri 8 aprile 18.44.29
per me non ce posto per nessuno africani asiatici o est europa PUNTO l’Italiano e ITALIANO e basta
Fausta Mar
Fausta Mar 8 aprile 14.36.55
Ragazzi bisogna distinguere. Gli immigrati che scappano dalla guerra, (vedi siriani) è giusto ospitarli. Ma tutti ‘ sti africani…….nooooo bastaaaaa
Maurizio Palmieri
Maurizio Palmieri 8 aprile 14.31.08
solo l’immigrazione ci costa e i politici noooo ????????
Enzo Porta
Enzo Porta 8 aprile 12.33.52
non mi rappresenta non l’ho eletto.. abusivo.
Tonietti Cristina
Tonietti Cristina 8 aprile 10.41.17
Ancora respira! !!!!!!
Vedi tutti i commenti
Post originale
Mauro Piacentini
Mauro Piacentini 7 aprile 23.35.06
Foto del diario

VERGOGNA ! FATE GIRARE !


Visualizza post su Facebook · Modifica impostazioni e-mail · Rispondi a questa e-mail per aggiungere un commento.
——————————————————————————————————————————————————-
[ “AZ.” ]     ( REPORT FOTO – DALLE CALABRIE )
——————————————————————————————————————————————————-
( COSENZA – IERI  / DA MESSAGGIO “POSTATO” SU FACEBOOK )

 

Castiglione Cosentino scalo

Castiglione Cosentino scalo
 —————————————————————————
 [ “AZ.” ]     ( LE NOSTRE “LOCANDINE” FISSE )
 —————————————————————————
 

Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole che si sappia. Il resto è propaganda”
[ LETTO SUL WEB ]
Evidenza - Manifestazione tricolore
ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT” – NAPOLI
 [ “AZ.” ]  ( BANKSTER –  MUNGITORI DI VACCHE –  EUROBORSAIOLI –  FINIRANNO  CON IGNOMINIA ! ! )

UEISTI – MERIKANISTI – MONDIALISTI : ALLA GOGNA ! ! !
[ DA “AZIMUT – ARCHIVIO ONLINE” ]

 

foto di Fabio Pi.

NELLE FOTO ]
 ————————————————————————–
 [ “AZ.” ]    ( DA RASSEGNA STAMPA IN WEB )
 ————————————————————————–
—– Original Message —– From: massimovuono@libero.it
Sent: Thursday, April 10, 2014 7:55 AM
Subject: signoraggio
[ Tratto da : COSENOSTREACASANOSTRA ]
 

Saba: elementi di signoraggio e sovranità

La presunzione che lo Stato debba prima indebitarsi per pagare le spese nasce dalla non conoscenza dello speciale diritto sovrano al reddito monetario effettivo derivante dalla creazione di moneta e credito. La creazione di moneta e credito in un regime fiat non ha bisogno di garanzie collaterali, anzi, queste possono essere viste come un ulteriore profitto mascherato. Ciò avviene quando la Banca d’Italia, ad esempio, sostiene che ha diritto amantenere tutti i suoi assets poiché sarebbero a garanzia del denaro creato, mentre invece rappresentano solo la refurtiva del signoraggio precedente. Poiché questo denaro creato rappresenta una falsa passività (Buiter, 2007), una falsa cambiale-tratta (Saba, 2009) in quanto l’ente creatore (nel nostro caso purtroppo solo banche private) non verrà mai chiamato a “coprirla” (lo si è visto con la fine della lira nel 2001: chi l’ha mai rimborsata o “coperta” ? Anzi, è stata “sostituita” con l’emissione di euro, altra moneta vuota), ènecessario che questo regime di privilegio venga avocato allo Stato che ha finalità sociali, vediCostituzione, che altrimenti sarebbe, come è, impossibilitato a realizzare. Anzi, lo stato, da complice criminalecopre le false passività bancarie tramite la tassazione “vera” della cittadinanza.

Potremmo generalizzare ulteriormente dicendo che la moneta come emessa attualmente in qualsiasi forma, è un “derivato” dell’ignoranza popolare… (Vi ricordate? Quando vi parlano di “informazione asimmetrica” in economia?). “Si può lavorare anche solo muovendo un dito” – Stephen Hawking, scherzando con la moglie…
 

Si è arrivati ad una situazione in cui la continua e permanente predazione attuata dai banchieri contro la cosa pubblica attraverso un mero trucco contabile (l’iscrizione del profitto da creazione di capitale al passivo del bilancio) non ha più il solo scopo di spossessare le genti dei soli beni reali, ma anche dei mezzi di sostentamento di base affinché non si abbia mai il tempo di fermarsi a pensare come abbiamo potuto permettere tutto questo.

Lo scopo dei banchieri è aumentare continuamente le loro illegali pretese contabili (i “faux-droits” evidenziati dal Memorial Nobel Maurice Allais nel 1997) per sottrarre tutte le ricchezze dei non-banchieri. Una “conventio ad escludendum”, come mi faceva giustamente notare il Procuratore Otello Lupacchini anni orsono.

Conclusione: non ha senso cambiare moneta se non si rettificano le regole contabili per cui il reddito monetario finisce sempre e solo in mano a banchieri anarchici.

Marco Saba, aprile 2014

 —————————————————————————–
 [ “AZ.” ]     ( CORRISPONDENZE )
 —————————————————————————–
 

—– Original Message —– From: Forum delle Associazioni Familiari
Sent: Thursday, April 10, 2014 3:21 PM
Subject: FORUM FAMIGLIE – rassegna stampa del 10aprile2014


   Rassegna stampa del 10 Aprile 2014

   
PRIMA PAGINA – Eterologa e matrimonio gay. I tribunali cambiano l’ItaliaParlamento, leggi, Codice civile, a che servono se basta un giudice per riconoscere la validità del matrimonio omosessuale? Un giudice di Grosseto ha imposto al Comune la trascrizione nei registri di un matrimonio di una coppia gay contratto a New York nel dicembre 2012. Per il giudice la sentenza non «è contraria all’ordine pubblico. Dunque è possibile», anche se non è chiaro che c’entri l’ordine pubblico. E soprattutto la sentenza sarebbe legittima perché nelle nostre norme non esisterebbe un divieto esplicito al matrimonio dello stesso sesso. Peccato che il Codice civile parli esplicitamente di «marito e moglie» (all’articolo 143 per esempio). Sembra incredibile, ma tant’è: come nel caso dell’eterologa, i magistrati stanno cambiando l’Italia a colpi di sentenza.

10 Aprile 2014 – Avvenire
SI PARLA DI NOI :: Pi� famiglia e meno tecnocrazia 194 KB

09 Aprile 2014 – SirQuotidiano
SI PARLA DI NOI :: Occasioni per lavoro condiviso 98 KB

09 Aprile 2014 – SirQuotidiano
SI PARLA DI NOI :: Costruire meccanismi partecipativi plurali 107 KB

13 Aprile 2014 – VoceVallesina
SI PARLA DI NOI :: Un manifesto per l’Europa 126 KB

09 Aprile 2014 – KattolikoPensiero
SI PARLA DI NOI :: Run for family, run for Europe 74 KB

09 Aprile 2014 – Ansa
SI PARLA DI NOI :: Parte la campagna per le elezioni 69 KB

09 Aprile 2014 – Avvenire
Sistema Fiscale E Tariffario
SI PARLA DI NOI :: Da detrazioni a No tax area 351 KB

09 Aprile 2014 – TgTg (Tv2000)
Sistema Fiscale E Tariffario
SI PARLA DI NOI :: Detrazioni per il coniuge a carico, addio? 279 KB

09 Aprile 2014 – GiornaleUmbria
Strategia Lgbt
SI PARLA DI NOI :: La favola gay viola il patto educativo 105 KB

09 Aprile 2014 – NuovaPrimaPagina
Strategia Lgbt
SI PARLA DI NOI :: Gender, associoni in campo 168 KB

06 Aprile 2014 – CittadinoGenova
Strategia Lgbt
SI PARLA DI NOI :: Gender, teoria contraria al comune sentire 213 KB

09 Aprile 2014 – GiornaleVicenza
SI PARLA DI NOI :: Incentivi comunali per i padri 178 KB

10 Aprile 2014 – Stampa
Fecondazione Artificiale
SI PARLA DI NOI :: Lo scontro sui temi etici passa in secondo piano249 KB

10 Aprile 2014 – Tirreno
SI PARLA DI NOI :: LUCCA. Visite gratuite in piazza 66 KB

10 Aprile 2014 – Nazione
SI PARLA DI NOI :: LUCCA. Ambulatori e visite gratuite 68 KB

10 Aprile 2014 – ProvinciaLecco
SI PARLA DI NOI :: LECCI. Le famiglie sopportano il peso della crisi101 KB

09 Aprile 2014 – Riviera24
SI PARLA DI NOI :: VALLECROSIA. Un bilancio della festa della famiglia 521 KB

10 Aprile 2014 – Giornale
Unioni Omosessuali
L’ultima follia dei giudici 86 KB

10 Aprile 2014 – CorrieredellaSera
Unioni Omosessuali
Il giudice ordina al comune di registrare le nozze gay 238 KB

09 Aprile 2014 – Tempi. it
Unioni Omosessuali
Secondo il giudice le leggi non le vietano 141 KB

10 Aprile 2014 – Avvenire
Fecondazione Artificiale
Torna il mercato della vita 685 KB

10 Aprile 2014 – Sole24ore
Fecondazione Artificiale
Cade il divieto dell’eterologa 382 KB

10 Aprile 2014 – CorrieredellaSera
Fecondazione Artificiale
Legge travolta da 32 verdetti 159 KB

10 Aprile 2014 – Stampa
Fecondazione Artificiale
I medici pronti al cambio 99 KB

10 Aprile 2014 – Repubblica
Fecondazione Artificiale
Lorenzin: serve una legge per evitare il caos 148 KB

10 Aprile 2014 – Messaggero
Fecondazione Artificiale
La Chiesa: una follia 678 KB

10 Aprile 2014 – Stampa
Fecondazione Artificiale
Ruini: un figlio non � un diritto 113 KB

10 Aprile 2014 – Giornale
Fecondazione Artificiale
Doninelli: l’egoismo non puo’ essere un diritto 87 KB

10 Aprile 2014 – Giornale
Fecondazione Artificiale
Feltri: si restituisce la libert� di scelta 84 KB

10 Aprile 2014 – Avvenire
Fecondazione Artificiale
Morresi: il legame spezzato 142 KB

10 Aprile 2014 – Messaggero
Fecondazione Artificiale
Scaraffia: la svolta imposta dalla Consulta 112 KB

10 Aprile 2014 – Repubblica
Fecondazione Artificiale
SI PARLA DI NOI :: Marzano: i veri diritti di mamma e papa’ 126 KB

10 Aprile 2014 – Avvenire
Sistema Fiscale E Tariffario
Tributaristi: i soldi sui figli, guadagno per tutti 169 KB

10 Aprile 2014 – Avvenire
Sistema Fiscale E Tariffario
Detrazioni coniuge: giallo sull’abrogazione 153 KB

10 Aprile 2014 – Avvenire
Politica
Delega sulla famiglia assegnata a Poletti 132 KB

10 Aprile 2014 – Repubblica
Sistema Fiscale E Tariffario
Il 40% del bonus Irpef mangiato dalla Tasi 192 KB

10 Aprile 2014 – Manifesto
Divorzio Breve
Il divorzio sar� breve, anzi chiss� 296 KB

10 Aprile 2014 – Giornale
Divorzio
Veneziani: il divorzio non � il paradiso 264 KB

 

—– Original Message —– From: newsletter@mpv.org
Sent: Wednesday, April 09, 2014 2:08 PM
Subject: Rassegna stampa del 9 aprile 2014

 

 

torna in Home Page
Home  Area Stampa
Movimento Per la Vita italiano – Lungotevere dei Vallati, 2 00186 Roma || C.F. 03013330489 || mpv@mpv.org – credits
copyright © 2008 – Movimento Per la Vita italiano

 

 ——————————————————————————–
 [ “AZ.” ]     ( RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO )
 ——————————————————————————–
—– Original Message —– From: SMSengineering Marketing
Sent: Tuesday, April 08, 2014 7:59 PM
Subject: Investire in Belgio – Strategia, Big Bang Disruption
INVESTIRE IN BELGIO, LE FIANDRE INCONTRANO LE IMPRESE ITALIANE
Il 3 aprile 2014, presso la residenza dell’ Ambasciatore del Belgio a Roma, si è tenuto un Workshop sugli investimenti in Belgio dal titolo “Le Fiandre incontrano le imprese Italiane”. L’evento aperto da S.E. Vincent Mertens de Wilmars, Ambasciatore del Belgio a Roma, (in foto con l’ing. Massimiliano CanestroSMS Engineering Vice President, mentre riceve la pubblicazione “Napoli Eccellente” della Fondazione Valenzi), ha visto gli interventi della dott.ssa Michela Ritondo, del Ministero delle Finanze Belga – Dip. Investimenti Esteri, della Sig.ra Marian Hrynchuk, Capo della Commissione Economica e Commerciale della Regione Fiandre in Ambasciata e del dott. Maurizio Accinni della BNL. Tra le aziende presenti al workshop, interessate alle opportunità in Belgio c’erano la SMS Engineering e l’ Almaviva per l’ICT e la Vitrociset per l’Aerospazio rappresentata dal dott. Piero Lolli.
In relazione agli Investimenti nelle Fiandre molto interessanti il RULING, che permette di prendere decisioni anticipate in materia fiscale e il concetto di INTERESSE NOZIONALE. Altissima l’attenzione rivolta dal Governo Belga verso le attività di Ricerca e Sviluppo che prevede deducibilità dell’80% per i redditi provenienti da brevetti sia per le aziende Belghe che per le stabili organizzazioni in Belgio. L’attività di ricerca e sviluppo può essere svota anche all’estero in outsourcing con la stessa agevolazione fiscale.
La deducibilità dell’80% è prevista anche sulla ritenuta di acconto relativa ai redditi dei Ricercatori.
Il Belgio è un ambiente particolarmente favorevole per gli investitori stranieri. Le classifiche internazionali vedono il Paese ai primi posti per sburocratizzazione, integrazione e lotta alla corruzione. Con oltre 24 miliardi di Euro di interscambio il Belgio è uno dei principali partner commerciali dell’Italia e uno dei mercati più aperti e concorrenziali al mondo. Tra i settori trainanti vi sono: ICT, logistica, biotecnologie ed energie rinnovabili, automotive, industria pesante, agro-industria, in cui l’export ha un peso determinante. L’economia belga, fortemente globalizzata, ha previsto una serie di misure per attirare gli investimenti, come la deduzione degli interessi nominali (che consente di recuperare la tassa effettiva d’imposta di società); nonché del cosiddetto “interesse teorico”, ovvero la parziale esenzione del pagamento di interessi sugli utili reinvestiti nell’azienda. Inoltre non vi sono imposte sul patrimonio, incentivi fiscali per redditi da brevetti, deduzioni per investimenti in settori specifici; l’inesistenza di vincoli per attività di proprietà di non residenti. Anche in tema di rapporti di lavoro e annesse problematiche fiscali, la normativa è molto agevolante e le disposizioni in tema di intermediari commerciali sono più favorevoli che altrove. Inoltre, da qualche anno il Belgio ha avviato una importante “rivoluzione verde” puntando a soddisfare, il proprio fabbisogno energetico attraverso fonti rinnovabili; in particolare il numero di imprese attive nel campo ambientale in Belgio è cresciuto del 44% e il settore è in espansione.
STRATEGIA, BIG BANG DISRUPTION
L’ALTRA FACCIA DELL’INNOVAZIONE, L’IMPATTO DELLA BIG BANG DISRUPTION SULLE IMPRESE E SUI MERCATI
La strategia è il vero antidoto al fallimento. “Sia che tu stia comprando o vendendo beni di largo consumo, energia, cure mediche, istruzione o servizi finanziari, il potenziale effetto disruptive dei prodotti e servizi digitali mira esattamente al tuo business. (..) Nessun settore industriale rimarrà incolume, nessuna supply chain riuscirà a evitare stravolgimenti, nessun piano strategico rimarrà inalterato”. E’ la profezia di Larry Downes e Paul Nunes che nel libro Big Bang Disruption: Strategy in the Age of Devastating Innovation tracciano un quadro chiaro sui rischi che corrono le imprese al tempo del web.
Di questi temi, cruciali per lo sviluppo di ogni azienda e più in generale di ogni territorio, si è parlato mercoledì 2 aprile, a Napoli con il massimo esperto italiano del tema, 
Umberto Bertelè, Ordinario di Strategia e Sistemi di Pianificazione al Politecnico di Milano, Presidente Onorario del MIP e tra i fondatori di Ingegneria Gestionale (in foto con Francesco Castagna mentre riceve la pubblicazione “Napoli Eccellente”). Protagonisti di questo incontro, con Bertelè, sono stati Giuseppe Bruno, Coordinatore del Corso di Studi in Ingegneria Gestionale della Università Federico II di Napoli; Massimo Marrelli, Rettore dell’Università Federico II di Napoli; Antonio Moccia, Direttore del Dipartimento di Ingegneria Industriale della Federico II di Napoli, Piero Salatino, Presidente della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base della Federico II di Napoli; Stefania Brancaccio, Vice Presidente Coelmo e Cavaliere del Lavoro; Francesco Castagna, CEO di SMS EngineeringDaniele Marrama, Presidente della Fondazione Banco di Napoli; Maria Rosaria Napolitano, Ordinario di Marketing dei Beni Culturali all’Università del Sannio; Mario Raffa, Decano di Ingegneria Gestionale all’Università Federico II di Napoli. In foto, con il Prof. Mario Raffa e con Il Prof. Bertelè,Rosangela Capasso, Managing Director della SMS Engineering e Lucia Ferrara Direttrice della Biblioteca di Area Ingegneria “F. Gasparini”. Nel Libro “Strategia” di cui è autore lo stesso Bertelè e presentato durante l’evento, si parla di Big Bang Disruption analizzando due casi di successo appartenenti a settori completamente differenti, Apple e Luxottica. “Il mercato è un sistema complesso, oggi estremamente dinamico e turbolento, per cui è fondamentale fissare un strategia di impresa, ma al tempo stesso occorre innovare, e saper applicare l’innovazione significa confrontarsi con queste dinamiche complesse, a partire dall’innovazione tecnologica, al saper gestire l’inserimento dei giovani (primi portatori di innovazione in azienda), al saper gestire la reputazione ed in particolare il brand. Nella nostra società, sempre più mediatica, non basta saper fare bene le cose, ma bisogna anche saperle raccontare, per informare il mercato dei casi di successo che via via vengono realizzati.” afferma Francesco Castagna. L’intervista completa, è presente al seguente link: http://www.youtube.com/watch?v=yIATE1qK7po&list=UUDkRDLEGuoozkUBjDV_T-ow&feature=share&index=1
Distinti saluti
Massimiliano Canestro

____________________________
ing. Massimiliano Canestro
Vice President
SMS Engineering srl
Napoli-Casalnuovo
T:+39 0810155611
F:+39 0810155666
M:+39 3485905083
IM: m.canestro (Skype)
SMS Engineering Ltd
London – Covent Garden
T:+44 2032393730
F:+44 2033180740
m.canestro@smsengineering.it
www.smsengineering.it
 ———————————————————————————————————————————-Associazione Culturalsociale”Azimut”

NAPOLI – LINK IN RETE :

 

    http://www.facebook.com/AssociazioneAzimut

https://azimutassociazione.wordpress.comhttps://twitter.com/AssAzimut

———————————————————————————————————————————-

pagine simili:

 http://digilander.libero.it/an.arenella – http://www.associazioneazimut.it/ 

——————————————————————————–

 

[ “AZ.” ]  ( IL SERVIZIO ODIERNO VOLGE AL TERMINE )

——————————————————————————–

[ “AZ.” ]   ( CHI SIAMO E DOVE STIAMO )
——————————————————————————–

 

  

Sede: Via Pasquale del Torto,1 – 80131 Napoli

Municipalità V^ – Collina di Arenella – Vomero

 

 

 Azimut” – associazione   Festa della Liberazione Associazione CulturalSociale Napoli

<<  La Storia non ha i binari obbligati come le ferrovie  >>
[ Legum omnes  servi sumus ut liberi esse possimus ]

——————————————————————————–

PER UNA BUONA LETTURA

——————————————————————————

[ “AZ.” ]  ( IL SERVIZIO ODIERNO TERMINA )

——————————————————————————–

[ “AZ.” ]  ( LA “LOCANDINA REDAZIONALE” )

——————————————————————————–

 

 ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT”  NAPOLI 
 direzione responsabile: presidenza Associazione
 team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
 Uff. Stampa Associaz. “Azimut”:   Ferruccio Massimo Vuono 
(Arturo Stenio Vuono – presidente di “Azimut” – Napoli)
“AZIMUT” – VIA P. DEL TORTO, 1 – 80131 NAPOLI
TEL. 340. 34 92 379 / FAX: 081.7701332
—————————————————————————-

[ Ass. “Azimut” ] –  INFORMATIVA AI SENSI DEL D.LGS. 196/2003. — Si informano i destinatari della presente email che gli indirizzi sono stati forniti direttamente dall’interessato o, in alcuni casi, reperiti direttamente in internet. Inoltre tali indirizzi vengono utilizzati  solo e unicamente per le comunicazioni di carattere politico, culturale, economico, etc., dell’Associazione e non verranno nè comunicati, ma nè ceduti a terzi. I titolari possono, ai sensi dell’articolo 7 del D.lgs. 196/2003 richiedere la cancellazione; comunicando — nei modi d’uso -agli indirizzi di posta elettronica : ogni loro decisione in merito

——————————————————————————–

FINE SERVIZIO

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...