LE LISTE PER LE EUROPEE (AL SUD) – STRASBURGO VAL BENE UNA MESSA O SI CAMBIA?


LE LISTE PER LE EUROPEE (AL SUD) – STRASBURGO VAL BENE UNA MESSA O SI CAMBIA?

PER UNA BUONA DOMENICA – UNA LIETA PASQUA E UN FELICE LUNEDI’ DELL’ANGELO !
( E PER UNA BUONA LETTURA ! )

“Azimut” NAPOLI – Ufficio Stampa : Ferruccio Massimo Vuono

massimovuono@libero.it – 18/04/2014

Anteprima di web: associazioneazimut@tiscali.it
Oggi: LE LISTE PER LE << EUROPEE >> ( AL SUD ) – STRASBURGO VAL BENE UNA MESSA O SI CAMBIA ?

LA MADRE DI TUTTE LE BATTAGLIE TRA UEISMO E POPULISMO – ALTRO ( CIVG Informa N° 40,etc.) 

( servizio – tra breve in rete ) 

https://azimutassociazione.wordpress.com ]

[“AZ.-NEWS”:19.04.’14]

 ——————————————————————————————————————————————————-

[ “AZ.” ]     ( I NOSTRI AUGURI )

 Papa Francesco in Piazza San Pietro con in fedeli (ANSA) Il Papa: "Assomiglio a Giuda o a Maria che piange Gesù?"

[“AZ.”] La Santa Pasqua è la festa della speranza. Francesco, il pontefice di semplicità, ci richiama nuovamente al dovere di sperare

—————————————————————————-

[ “AZ.” ]     ( I NOSTRI AUGURI )

—————————————————————————-

 Giappone in rosa, lo spettacolo dei ciliegi in fiore  
[ “AZ.” – PASQUA DI RESURREZIONE 2014 ]

——————————————————————————————————————————————————-

[ “AZ.” – ULTIMO – NOSTRO – SERVIZIO IN RETE ]

 

———————————————————————

Associazione Azimut ha condiviso un link.
BANKSTER – MUNGITORI DI VACCHE – EUROBORSAIOLI – FINIRANNO CON IGNOMINIA!! (UEISTI – MERIKANISTI – MONDIALISTI ALLA GOGNA!!!) – ALTRO… http://wp.me/p2IJHA-KZ
BANKSTER – MUNGITORI DI VACCHE – EUROBORSAIOLI – FINIRANNO CON IGNOMINIA!! (UEISTI – MERIKANISTI…
azimutassociazione.wordpress.com
BANKSTER – MUNGITORI DI VACCHE – EUROBORSAIOLI – FINIRANNO CON IGNOMINIA!! (UEISTI – MERIKANISTI – MONDIALISTI ALLA GOGNA!!!) – ALTRO… [ 7312 more words. ]
  • Arturo Stenio Vuono [ “AZ.” ] – DA “AZIMUT ARCHIVIO ONLINE” : L’EDITORIALE DEL PRESIDENTE ( 23 marzo 2014 – Arturo Stenio Vuono )

“URNE DI MAGGIO – DOMESTICI DI MAGGIORANZA – << ENTRISMO >> DA “ANTAGONISTI” – E ALTERNATIVA POSSIBILE

Alle << europee >> prove generali della nuova “gioiosa macchina…”

[ per (ri)leggere tutto – vedi:oltre ]

———————————————————————————

[ “AZ.” ]    ( QUESTA EUROPA NON CI PIACE – QUESTA UE NON E’ LA NOSTRA EUROPA )

 

———————————————————————————

foto di Movimento Sociale Italiano - Sezione Sergio Ramelli Torino Nord.

 

[ “AZ.” ] << EUROPEE >> –  Circoscrizione Italia Meridionale [ liste – vedi : oltre ]
ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT” – NAPOLI
 [ “AZ.” ]  ( BANKSTER –  MUNGITORI DI VACCHE –  EUROBORSAIOLI –  FINIRANNO  CON IGNOMINIA ! ! )
UEISTI – MERIKANISTI – MONDIALISTI : ALLA GOGNA ! ! !
  
[ DA “AZIMUT – ARCHIVIO ONLINE” ]
—————————————————————————–
[ “AZ.” ]  << EUROPEE >> – NOTIZIE UTILI
—————————————————————————–

73 eurodeputati da eleggere, massimo 3 preferenze (nel caso di tre preferenze espresse, queste devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l’annullamento della terza), 5 circoscrizioni, soglia di sbarramento al 4% su base nazionale: questi i numeri delle prossime elezioni Europee che si svolgeranno in Italia il prossimo 25 maggio 2014 (i seggi resteranno aperti solo domenica dalle ore 7,00 alle ore 23,00). Saranno le ottave elezioni per il Parlamento europeo che si tengono dal 1979 e le prime a cui partecipa la Croazia insieme agli altri stati membri.
CircoscrizioniSono cinque le circoscrizioni elettorali nazionali: Nord-Ovest a cui verranno assegnati 20 seggi (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia), Nord-Est 14 seggi (Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna), Centro 14 seggi (Toscana, Umbria, Marche, Lazio), Sud 17 seggi (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria)Isole 8 seggi (Sicilia e Sardegna).
——————————————————————————————-

[ “AZ.” ]      ( AL SUD )

EUROPEE 2014 Tutti i candidati lista per lista 

* as*
——————————————————————————————–
Primo piano
16/04/2014
Europee, ecco le 13 liste complete al Sud: Partito comunista in bilico

[ “AZ.” ] La pattuglia comunista, guidata da Marco Rizzo, diffcilmente potrà essere ammessa ( per irregolarità )

ECCO LE LISTE PRESENTATE PER LE ELEZIONI EUROPEE NELLA CIRCOSCRIZIONE MERIDIONALE

* a*

Forza Italia

1) Fitto Raffaele
2) Baldassarre Raffaele
3) Mastella Mario Clemente
4) Matera Barbara
5) Patriciello Aldo
6) Rivellini Crescenzio (detto Enzo)
7) Silvestris Sergio Paolo Francesco
8) Arena Domenico Giovanni
9) Capasso Simona
10) Cecchi Paone Alessandro
11) D’Andrea Jonni
12) De Benedetto Federica (detta Federica)
13) Ferraioli Marzia
14) Martusciello Fulvio
15) Mercuri Santo Raffaele
16) Savastano Iris
17) Tripodi Maria

La lista di Forza Italia sarà guidata dall’ex governatore della Puglia Raffaele Fitto guida la lista di Forza Italia. Dopo di lui figurano nell’ordine i parlamentari uscenti Raffaele Baldassarre, Clemente Mastella, Barbara Matera, Aldo Patriciello, Enzo Rivellini e Francesco Silvestris. Tra i candidati compaiono anche i nomi del conduttore televisivo Alessandro Cecchi Paone e dell’assessore regionale della Campania alle Attività produttive, Fulvio Martusciello. Assenti, invece, Mara Carfagna e Alessandra Mussolini delle cui candidature si era parlato alla vigilia. Tre i calabresi: Domenico Giovanni Arena, coordinatore del partito nel Vibonese, la giovane Maria Tripodi, fedelissima di Annagrazia Calabria, e il dermatologo Santo Raffaele Mercuri di Giffone, nel Reggino, primario del San Raffaele di Mila

* cd*

Pd

1) Picierno Giuseppina detta Pina
2) Pittella Giovanni Saverio detto Gianni
3) Petrone Anna
4) Gentile Elena
5) Cozzolino Andrea
6) Arlacchi Giuseppe detto Pino
7) Paolucci Massimo
8) Pirillo Mario
9) Ferrandino Giuseppe detto Giosi
10) Serpillo Mario
11) Minerva Stefano
12) Capone Roberta
13) Saladino Maria
14) Maiolo Mario
15) Miranda Filomena detta Milena
16) Leserri Rosaria
17) Caputo Nicola

mentre nel Partito democratico la Calabria sarà rappresentata da Pino Arlacchi, Mario Pirillo e Mario Maiolo. Arlacchi era già parlamentare europeo, eletto nel 2009 con Italia dei valori. Uscente è anche Mario Pirillo. La novità, invece, è Mario Maiolo, consigliere regionale. Come capolista è stata scelta una donna, così come nelle altre circoscrizioni. Si tratta di Pina Picierno, casertana, deputata nazionale.

*.*

Movimento Bunga Bunga

1) Di Nunzio Marco
2) Sierra Nunez Karina
3) Di Nunzio Monica
4) Alfano Luca

 

* yg*

 M5S: al Sud 9 candidati campani. Sarà Isabella Adinolfi, originaria di Nocera Inferiore e laureata in Beni culturali, a guidare la lista del M5S per la circoscrizione Italia meridionale alle Europee del 25 maggio. I rappresentanti del partito di Beppe Grillo sono stati i primi a consegnare la lista in Corte d’Appello a Napoli. Nove dei diciassette candidati sono campani, la più giovane è la 25enne Luigia Embrice, nata a San Gennaro Vesuviano.

Per la Calabria : solo   Laura Ferrara, la candidata del Movimento 5 Stelle

Movimento CinqueStelle

1) Adinolfi Isabella
2) Aiuto Daniela
3) Alemagna Fabio
4) Angelini Paolo
5) Cammarano Michele
6) Casili Cristian
7) Casimiro Pasquale
8) Ciarambino Valeria
9) D’Amato Rosa
10) Embrice Luigia
11) Ferrara Laura
12) Ipri Maria
13) Laricchia Antonella
14) Pedicini Piernicola
15) Pomante Melania
16) Ronzino Alfredo
17) Viglione VIncenzo

* ddd*

L’Altra Europa con Tspiras

1) Rea Ermanno
2) Spinelli Barbara
3) Silvana Arbia
4) Arminio Franco Mario detto “Il Paesologo”
5) Boccardi Costanza
6) Bonanni Anna-Lucia
7) Cataldo Gaetano detto “Gano”
8) Di Luca Antonio
9) Di Palma RIccardo detto “Dino”
10) Di Salvatore Enzo
11) Ferrara Raffaele detto “Lello”
12) Fiorenza Eleonora
13) Gattuso Domenico detto “Mimmo”
14) Masciopinto Teresa
15) Parrella Valeria
16) Perna Antonio Maria detto “Tonino”
17) Riccio Claudio

*.*

Io Cambio

1) Vannoni Davide
2) Riccelli Maria
3 )Sandrin Maria Cristina
4) di Placido Levino
5) Savoia Franco
6) D’Antuoni Agostino
7) Alessandri Angelo
8) Morganti Claudio
9) Faucera Roberta
10) Cremonesi Simona
11) Marchetto Simonetta
12) Cilidonio Antonio
13) Iotti Matteo
14) Tognoli Marco
15) Chiatroni Laura
16) Ricchiuti Pasquale
17) Noschese Giuseppe

* vvv*

Italia dei Valori

1) Messina Ignazio
2) Di Nardo Aniello
3) Pisanello Luciano
4) Cantisani Maria Luisa
5) Spina Mchele
6) Caligiuri Giampiero
7) Casertano Sandro
8) Ciano Antonio
9) Di Giacomo Aldo
10) Di Pietro Angelo
11) Mariani Rinaldo
12) Marinelli Vita Maria
13) Natali Ivan
14) Russo Salvatore
15) Sacco Vincenzo Francesco
16) Schiazza Simonetta
17) Varrecchia Antonietta, detta Antonella

Per quanto riguarda Italia dei valori presenterà in lista tre nomi calabresi: Giampiero Caligiuri, Salvatore Russo e Vincenzo Francesco Sacco.

* ddd*

 Per la Calabria : Marco Cristiano di Sambiase 

Tra le sorprese quella della Lega Nord che nella circoscrizione Italia Meridionale tra i nove candidati inserisce anche un dentista di Sambiase, Marco Cristiano.

Lega Nord

1) Salvini Matteo
2) Attaguile Angelo
3) Coppola Antonio
4) Cristiano Marco
5) Vestuto Gianfranco
6) Pergamo Luigi
7) Cataldi Teresa Vittoria, detta Vittoria
8) De Francesco Ferdinando
9) Colangeo Paolo
10) Taini Claudia
11) Montanino Francesco
12) Anvar Susanna
13) Brambilla Enrica Giovanna
14) Callegari Michela
15) Oltolini Giovanna
16) Spinello Massimiliana
17)Villa Ilaria

*.*

 Lista con un solo candidato. Si chiama « Parlamentare indipendente » la lista presentata da Lamberto Roberti, con la sua unica sola candidatura. « Mi sono attenuto alla legge – ha spiegato-perchè non è disciplinata la candidatura individuale ». Già nel 2009, Roberti aveva provato a conquistare uno scranno all’Europarlamento e ora ci riprova. La sua, ha detto, « è una candidatura di protesta contro il forte astensionismo ».

Parlamentare Indipendente

1) Roberti Lamberto

 Le liste per le prossime elezioni europee, presentate alla corte d’Appello di Napoli, per quanto la circoscrizione Italia Meridionale, sono in tutto 14. Molti gli uscenti ricandidati anche se la novità dell’ultima ora è stata senza dubbio la candidatura del presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti (… ) al settimo posto nella lista unica di Ncd e Udc guidata dal segretario dell’Udc Lorenzo Cesa e a cui seguono Massimo Cassano, Giuseppe Gargani, l’altro calabrese Gino Trematerra, Angelo Cera.   Non figurano in lista nè Gaetano Quagliariello, nè Erminia Mazzoni: due nomi dati per sicuro alla vigilia.

 

* .*Nuovo centrodestra-Udc
1) Cesa Lorenzo
2) Cassano Massimo
3) Gargani Giuseppe
4) Trematerra Gino
5) Cera Angelo
6) Piccone Filippo
7) Scopellitti Giuseppe
8) Romano Paolo
9) Brusco Gerardo detto Dino
10) Caroppo Andrea
11) D’Acunzi Pasquale
12) Di Pierro Vincenzo
13) Ferrarere Massimo
14) Melica Luigi
15) Nesci Denis Domenico detto Denis
16) Scotto Diminico Tommaso
17) Strianese Loredana detta Lorella

Scelta europea schiera Bruno Tabacci capolista

*.*

Scelta Europea

1) Tabacci Bruno
2) Schipani Stefania
3) Barile Sergio
4) Benedetto Nicola
5) Arrighi Maria Rosaria
6) Castellano Rosella
7) Cirillo Gennaro
8) Formicola Manuela
9) Frullini Annarita
10) Funaro Pietro
11) Picardi Raffaele
12)Prodromo Raffaele
13) Pierangeli Enrico
14) Sallustio Antonia
15) Stellato Massimiliano
16) Toto Daniele
17) Turdò Antonio

* bb*

 Per la Calabria

Per quanto riguarda Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale assieme alla capolista Meloni e all’ex sindaco di Roma Alemanno ci saranno i calabresi Luca Belmonte di Cosenza, Maria Adele Bottaro di Crotone, Fausto De Angelis di Vibo Valentia e Giovanni Mirarchi di Catanzaro
Fratelli d’Italia
1) Giorgia Meloni
2) Gianni Alemanno
3) Luca Belmonte
4) Maria Adele Bottaro
5) Fausto De Angelis
6) Giuseppe Gallo
7) Antonio Iannone
8) Giovanna Maietta
9) Giovanni Mirarchi
10) Vincenzo Pagano
11) Giandomenico Pilolli
12) Mariolina Pizzuto
13) Luigi Rispoli
14) Elisa Russo
15) Antonio Tavani
16) Pietro Venezia
17) Domenico Zeoli
per i Verdi scendono in campo l’ambientalista anti Ilva Vincenzo Fornaro e leader nazionale Angelo Bonelli.

* n*

Green Italia Verdi Europei

1) Fornaro Vincenzo
2) Bonelli Angelo
3) Sansone Maria Anna
4) Romano Giusy Elisa
5) Brindisi Gaetano
6) Cuconato Francesco
7) De Bartholomaeis Bemedetta Cecilia detta Cecilia
8) Della Seta Roberto
9) Esposito Antonella
10) Esposito Luigi detto Gigi
11) Lomelo Domenico detto Mimmo
12) Mazzotti Francesca
13) Millich Enzo
14) Palladino Elena Giovanna
15) Pulita Nabil
16) Ruocco Roberto
17) Granata Benedetto detto Fabio

————————————————————————–
[ “AZ.” ]     ( SULLE << EUROPEE >> – E NON SOLO – REPETITA IUVANT )
————————————————————————–
[ “AZ.” ]     ( IL << DUO >> E I MEDIA CHE “TIRANO LA VOLATA”… )

( NON SI TOLLERANO INTRUSIONI NEL “GIOCO DELLE PARTI”… CAPITE ? )

  Grillo-Renzi: rissa in diretta in streaming "Non sei credibile". "E tu esci dal blog" 

(ATTENTI AI DUE : << GRILLOSCOOP & RENZISPOT >> “REALTA’ DEGLI ITALIANI IGNARI”SINO A QUANDO?)

[ “AZ.” ]  ( CAMPA CAVALLO CHE L’ERBA CRESCE – L’ISTRIONE PARLA SEMPRE AL FUTURO…BLA-BLA-BLA )
—– Original Message —– From: Beppe Grillo
Sent: Friday, April 18, 2014 3:15 PM
Subject: Il M5S abolira’ il Fiscal Compact
Il post di Beppe Grillo

Il M5S abolirà il Fiscal Compact“Giulio Tremonti ha presentato un disegno di legge costituzionale che prevede la modifica degli articoli 97, 117 e 119 della carta Costituzionale riferiti alla questione del vincolo di pareggio. Subito sono comparsi articoli con titoli allarmati del tipo: “Tremonti vuole cancellare l’Europa dalla Costituzione”, che fanno pensare all’ennesima mutilazione del testo costituzionale. Le cose non stanno affatto così e mi spiego. Il testo originario della Costituzione non contiene alcun riferimento all’Europa e, tantomeno, alla Ue. L’attuale formulazione è assai recente ed è un’eredità del governo Monti di infelice memoria.”

… [continua]

Quelli che vedete in foto NON SONO DI CENTRO DESTRA!! Con i vostri voti stanno facendo governare la sinistra. Chi li continuerà a votare abbraccerà la loro scelta di essere degli utili idioti in mano del Partito Democratico. NON MERITANO FIDUCIA e per questo andrebbero cancellati dal panorama politico italiano!!! Alfio Bosco RivaDestra  Iscrivetevi alla nostra pagina cliccando sopra https://www.facebook.com/RivaDestraPaginaUfficiale e dopo su "mi piacefoto di Occidente 2.1.
L’EDITORIALE – 23 marzo 2014
Evidenza - Manifestazione tricolore vuono

Arturo Stenio Vuono ( Ai lettori – visitatori e collaboratori )

——————————————————————————-

[ “AZ.” ] POST DEL PRESIDENTE *

URNE DI MAGGIO – DOMESTICI DI MAGGIORANZA – << ENTRISMO >> DA “ANTAGONISTI” – E ALTERNATIVA POSSIBILE – Alle << europee >> prove generali della nuova “gioiosa macchina da guerra”  – attrezzata come da giano bifronte.

——————————————————————————–
Abbiamo già detto di questa Europa – che non è la nostra – come, di recente, giustamente, Marine Le Pen, l’Ue, una macchina che fabbrica povertà. Alle urne di maggio, senza farsi facili illusioni, così stando le cose, si rinnova Strasburgo che dovrà, volendo o nolendo, gestire solo il futuro massacro del fiscal compact [ 1 ] . Non è sufficiente, però, manovrare – come per il passato – sulle elezioni europee; non basta solo la predisposizione, congenita a un dna servile e prono, della genia (post?)comunista , unitamente al filone – ventriloquo, cosiddetto del cattolicesimo democratico ( in casa Pd ), per garantire il tutto è in ordine e niente a posto. Non è sufficiente solo l’attuale personale degli addetti del protettorato Italia. Nossignori, serve allo scopo anche una opposizone funzionale che gridi – e remi contro ( si fa per dire ) – ma, poi, sempre inchiodata ai molti se o ma. E’ già partito all’uopo, il lavorio per tirare una doppia volata. Renzi da una parte ( 2 ) e Grillo dalla’altra ( 3 ). Entrambi si prestano alla bisogna : il primo per investitura da parte di coloro che, in illo tempore, servirono il sovietismo e, oggi, ovviamente, riciclatisi in ueisti – merikanisti – mondialisti; il secondo, ancora meglio, quale prezioso agente, superprotetto e supercoperto,  di coloro che, evidentemente, temono il populismo trasversale – autonomo e indipendente – e ne progettano la metabolizzazione onde renderlo inocuo. Entrambi, telecomandati, parlano alla cosiddetta pancia del paese, in perfetta sintonia con le aspettative della gente, perciò, soltanto per prosciugare le tematiche del già e arcinoto vituperato berlusconismo; ma per puntare, nei fatti, a operare – esattamente – per l’incontrario. Questa, in sintesi, la realtà della quale gli italiani sembrano – ancora – non accorgersi; e sino a quando ? I domestici della maggioranza, com’è noto, sono stati sempre una costante della nostra repubblica ovvero della colonia Italia che, adesso, come questa Europa, non ci piaceva; erano, per molti anni, una sorta di necessità della guerra fredda cui si contrapponeva, parimenti, l’opposta pletora di maggiordomi. Una diversa, differente, posizione non era permessa, non fu mai concessa, pena essere rinchiusi nel ghetto e, ove non bastasse, tacciata di tutte le infamità. Siamo stati sommersi, per decenni, da una girandola di angherie e di trasformismi, e dalle grandi manovre che, sin dall’inizio, azzeravano le diverse alternative; si potè contare, a  partire dal qualunquismo, sullo strumento dell’ entrismo che’era, infatti, più che idoneo ad infiltrare e ad inquinare. Siamo stati sommersi, sino a quando lo stesso baricentro politico vacillò ( 4 ), in bagni di sangue che straziavano la patria della quale, noi, dell’allora Msi, ci sentivamo una costola privilegiata e, nonostante tutto, una riserva per il futuro. L’entrismo, una piaga, era fatto da manovalanza che, per l’oggi – sempre – manovrabile ma difficilmente reperibile ( 5 ), ebbe il volto di molti colori – abbondantemente mostrati – ma i cui mandanti, e burattinai, ancora restano, sostanzialmente, sconosciuti. Correva l’anno del Signore 1994 e il ventisette di marzo, orsono vent’anni, il corto circuito del potere si incrociò con una nuova alternativa; e dal divino Silvio ( 6 ), angelo e demonio, partorì la vittoria sulla gioiosa macchina da guerra; poi l’altalena, fatta di successi e di sconfitte, che ci hanno portato ai nostri giorni e al teorema che ha da essere, comunque sia, l’uomo dei festini e l’evasore, il corruttore. Siamo al ritorno del putridune che, a forza di cortine fumogene e polveroni, finisce per non ammorbare l’aria che respiriamo ma per brillare, Renzi docet; e siamo al ritorno, seppure in edizione riveduta e corretta, per ora non cruenta, che – tanto per fare un solo esempio – genera l’occupazione della protesta ma la totale sterilità del dissenso, Grillo docet. Maggioranza e opposizione del sistema di potere, appassionatamente unite nell’espulsione dell’intruso, sono immerse nello sterco che, quotidianamente, schizza – direttamente o indirettamente – su tutti noi. Tra la commiserazione, la compassione, compiacenze e imposizioni dei satrapi dell’europlire; e le frequentazioni di cancellerie ed ambasciate che guidano la quadriglia. Una ( loro ) democrazia che tutto vede e provvede; e le elezioni, salvo quelle – come le imminenti – utili e concesse, ormai considerate solo una schiocchezza; nel mentre che i governi si succedono per staffetta e, ancora non necessario per l’Italia, con licenziamenti ed esoneri per il tramite di rivolgimenti di piazza. Resta il paradosso di scuole, e università, che consentono ai giovani, per farne l’anello debole della possibile rivincita sul regime, la doppia canna – rispettivamente – per doparsi e il perpetuarsi delle tiritere sulle dittature ( come – da noi – il fascismo ) e le riconquistate libertà ( 7 ). Capite ? Un quadro, dunque, impietoso e una brutale realtà che rende problematico l’affrontare il tentativo di rivincita d’una nuova macchina da guerra, attrezzata – per l’oggi – come giano bifronte; ma che non ci toglie la speranza di un ritorno alle urne di quella buona metà degli italiani che, in verità, di nausea e disgusto ne hanno ben donde. Questa l’alternativa possibile per spazzarli via. 
—————————————————————————-
[ NOTE ALL’EDITORIALE – Per approfondire le documentazioni, a supporto del commento, è sufficiente andare al sito : https://azimutassociazione.wordpress.com – clicca il link e, al termine, del nostro ultimo servizio – tra gli argomenti collegati – trovi il servizio, con l’editoriale, e per leggere tutto – parimenti – clicca il testo ]

————————————————————————–

[ “AZ.” ]   ( LA PRIMA USCITA PUBBLICA  DI SILVIO BERLUSCONI PER LE << EUROPEE >> )

( TRATTO DAL WEB  – per leggere tutto : vedi oltre )

————————————————————————–

( TRATTO DA “AZIMUT – ARCHIVIO ONLINE”)

—————————————————————————-
 [ “AZ.” ]     ( << “FIGLI” & “FIGLIASTRI” … >> )
 ( LO “SVIZZERO – COSMOPOLITA” OVVERO “TESSERA N*1 DEL PD”…. )
 ( E ANCORA…. << ETERNA FRANCHIGIA – SEMPRE IMPUNITO – CAPOLAVORO DEL “SOLUTUS”… >> )
 

[ “AZ.” ]   ( LA VECCHIA “FAINA”… ) — D’ALEMA- IL BAFFINO — NELL’ALBUM DELL’ITALICA FAMIGLIA DETTA  DEI << “FIGLI” & “FIGLIASTRI” >> OVVERO DEI SOLITI NOTI DEL << SOLUTUS >> ….
————————————————————————–

"Rispetto i giudici ma la mia condanna è ingiusta"

“Rispetto i giudici ma la mia condanna è ingiusta” – VideoCommenta  Mediatrade: ok aggravante transnazionalità
Commenta  
Piemonte: no al ricorso Cota, elezioni annullate

 

Sono “certo” che i miei legali “arriveranno ad ottenere un annullamento totale della sentenza” a Strasburgo. Lo afferma Silvio Berlusconi in conferenza stampa nella sede di FI sottolineando che è pronta “un’istanza di revisione con prove documentali e testimoniali assolutamente incontrovertibili”. Sono stato “condannato per una decisione ingiusta della magistratura” sulla base “di un fatto inesistente”, è l’esordio di Berlusconi in conferenza, sottolineando il suo “dispiacere” per non poter essere candidato “per la prima volta” da vent’anni alle Europee.“Avere reso impossibile la mia candidatura – aggiunge – va a tutto vantaggio della sinistra. E queste vicende hanno una indubbia valenza politica”. “Io sono un uomo delle istituzioni, in attesa che sia riconosciuta la mia innocenza darò corso alle decisioni della magistratura”, afferma Berlusconi.“Il tribunale di sorveglianza mi ha obbligato a dedicare parte del mio tempo a persone in difficoltà: questa cosa mi ha fatto addirittura piacere perché nella mia vita ho fatto sempre attività di supporto”, spiega. Lo farà “più che volentieri cercando di essere utile”. “Ci sono tutti i trattati da rivedere: il patto di stabilità, rivedere o annullare il fiscal compact”, aggiunge. “Oggi, non solo in Italia, la recessione è diventata depressione” e perciò sono “convinto che si debba puntare a eliminare il fiscal compact e consentire ai Paesi lo sforamento del 3% annuo nel rapporto tra deficit e Pil”, un vincolo “che nella situazione attuale dell’economia è antistorico”. Lo dice Silvio Berlusconi. “L’Europa non è un’unione politica” e “rispetto alla crisi in Ucraina fa la figura di un’Europa ignava, senza politica estera e senza strategie”, afferma Berlusconi. “Il governo di Renzi propone finalmente delle riforme” e “abbiamo dato il nostro impegno ad approvarle”. Si tratta della “riforma dei poteri che riguardano le Regioni e lo Stato” e “cambiare l’assetto parlamentare del Paese atrrarso la fine del bicameralismo perfetto”, aggiunge. Bisogna introdurre, e “ho avuto modo di parlarne con Renzi, l’elezione diretta da parte dei cittadini del presidente della Repubblica: non sia più scelto dalle segreterie dei partiti”

[ “AZ.” ]   ( E A PROPOSITO – TRATTO DA LIBERO )

Dopo la decisione di affidare Silvio Berlusconi ai servizi sociali, Massimo D’Alema ha mostrato tutto il suo disappunto, commentando così: “Normali cittadini vanno in prigione per reati minori“. Baffino, insomma, sognava un Cavaliere in cella. Una frase che ha fatto discutere e infuriare Forza Italia. E una dura risposta a D’Alema è arrivata da il direttore de Il Giornale, Alessandro Sallusti, che in un editoriale si rivolge all’ex premier, ricordandogli in primis che “onestamente non conosco casi di normali cittadini che all’alba degli 80 anni scontano nove mesi di condanna chiusi in carcere”.

Chi non paga – Poi Sallusti alza il tiro: “Ma, ignoranza a parte, chiedo a D’Alema: un ‘normale cittadino’ che incastrato dai magistrati ammette di aver incassato e girato al partito una tangente da 20 milioni di lire deve restare a piede libero?”. Il riferimento è alla mazzetta presa nel 1985, un reato “più che provato” che finì in prescrizione. “Già – continua Sallusti -, perché D’Alema non ha pagato il conto, né giudiziario né politico (è addirittura diventato primo ministro). Il direttore continua nel suo attacco: “Lui stesso (D’Alema) da sempre non si tratta da ‘normale cittadino’, prova ne è il caso di Affittopoli: casa di lusso ad affitto ridicolo da ente pubblico, alla faccia dei poveri cristi ‘normali cittadini'”.

E l’Ingegnere… – Scheletro dopo scheletro, Sallusti arriva fino a far saltare fuori dall’armadio Filippo Penati, l’ex presidente della Provincia di Milano: “Colpisce poi che il rigore morale di D’Alema non sia emerso con forza quando il compagno Penati (…) venne beccato a intascare mazzette”. “Penati l’ha sfangata: niente cella, niente condanna. Altra prescrizione nel silenzio di D’Alema”. Ultimo, ma non ultimo, il riferimento a Carlo De Benedetti. “Nel 1993 – ricorda Sallusti – ammise di aver pagato 10 miliardi di lire in tangenti a partiti e funzionari per ottenere dallo Stato un appalto per la sua azienda, la Olivetti. Roba da prigione – sottolinea il direttore de Il Giornale -, per chiunque. Finì con un’ora, dicasi un’ora, di fermo in carcere e una assoluzione per prescrizione”. Dunque, la conclusione. “Ha ragione D’Alema. Non tutti i cittadini sono uguali. Soprattutto se si chiamano Silvio Berlusconi: 43 processi in 18 anni sono davvero un trattamento eccezionale”.

—————————————————————————

[ “AZ.” ]     ( SU SILVIO BERLUSCONI E GLI “INEFFICIENTI” CHE VI SI “AGGRAPPANO”… )

tajani

————————————————————————————-
  [  “AZ.” – LO “SCUDISCIO” DI LEHNER ]
————————————————————————–
—– Original Message —– From: Giancarlo Lehner -To:  ( . . . )
Sent: Friday, April 18, 2014 11:21 AM
Subject:Timeo Tajanos et dona ferentes
 
Come Berlusconi crea, Tajani distrugge. Dopo aver sbriciolato il partito nel Lazio, quando ne era il coordinatore; dopo aver collezionato figuracce sesquipedali in Europa; adesso, per l’estasi di Renzi e Grillo, si appresta a non portare un voto a Forza Italia nella circoscrizione del Centro.
Giancarlo Lehner
————————————————————————–
FABIO PISANIELLO – WEBM. ADM. DES. –  https://azimutassociazione.wordpress.com
[ “AZ.” ]     ( ULTIMO NOSTRO SERVIZIO IN RETE ]
—————————————————————————

Ultimi articoli

BANKSTER – MUNGITORI DI VACCHE – EUROBORSAIOLI – FINIRANNO CON IGNOMINIA!! (UEISTI – MERIKANISTI – MONDIALISTI ALLA GOGNA!!!) – ALTRO…

BANKSTER – MUNGITORI DI VACCHE – EUROBORSAIOLI – FINIRANNO CON IGNOMINIA!! (UEISTI – MERIKANISTI – MONDIALISTI ALLA GOGNA!!!) – ALTRO…

Inviato da Production Reserved ⋅ 18 aprile 2014

 

1 Vote

 

BANKSTER – MUNGITORI DI VACCHE – EUROBORSAIOLI – FINIRANNO CON IGNOMINIA!! (UEISTI – MERIKANISTI – MONDIALISTI ALLA GOGNA!!!) – ALTRO…

Precedenti Articoli

  • BATTIAM BATTIAM LE MANI CHE ARRIVA MR. OBAMA – IL << KAPO AREA >> IN TERRA CHE FU DE “IL NEGATIVO – L’ETERNO IMMOBILE – E’ DANNAZIONE. IO SONO PER IL MOVIMENTO – IO SONO UN MARCIATORE…” ( BENITO MUSSOLINI )  (altro…)

Articoli collegati

URNE DI MAGGIO – DOMESTICI DI MAGGIORANZA – ENTRISMO DA “ANTAGONISTI” – E ALTERNATIVA POSSIBILE (E ALTRO)…In “Politica”

 

VERSO IL 27 MARZO CON BERLUSCONI SEMPRE IN CAMPO – PRIMA IL “CAIMANO” POI IL “GATTOPARDO” E INFINE “OSTAGGIO” – MA NON FUNZIONA – ETC.In “Politica”

 

MEMENTO – DELLA “TROIKA” (UEISTI – MERIKANISTI – MONDIALISTI) – IL NOSTRO IMPEGNO – ETC.In “Politica”

 

—————————————————————————-
[ “AZ.” ]     ( IL << MANIFESTO >> )
—————————————————————————-
———————————————————————————–
foto di Fabio Pi.

[ NELLE FOTO ]
COME PER IL PASSATO – IL PRESENTE E PER IL FUTURO PROSSIMO VENTURO…
—————————————————————————-
[ “AZ:” ]     ( TRA GLI AUGURI RICEVUTI )
——————————————————————————
—– Original Message —– From: Mario Coppeto
Sent: Friday, April 18, 2014 2:26 PM
Subject: serena Pasqua
Auguri di serenità. – Buona Pasqua
Mario Coppeto – Presidente Municipalità 5 – Arenella-Vomero, Comune di Napoli – Via Morghen 84 – 80128 Napoli
——————————————————————————
[ “AZ.” ]    SUI FRATELLI MATTEI ( MESSAGGIO – “POSTATO” SU FACEBOOK )
—————————————————————————-
( da un manifesto d’una sezione dell’ex Msi )
16 APRILE 1973 - ROGO DI PRIMAVALLE IO NON SCORDO!  ONORE AI FRATELLI MATTEI! PRESENTI!!  Virgilio e Stefano Mattei assassinati da terroristi di Potere Operaio legati alle Brigate Rosse. Tutti gli organizzatori, esecutori e comprimari della strage finora identificati sono a piede libero e taluni svolgono compiti di rilievo nell'informazione pubblica e della pubblicistica (Lanfranco Pace, Valerio Morucci, Franco Piperno, Oreste Scalzone, Manlio Grillo); altri sono tuttora latitanti all'estero (Achille Lollo); altri non sono rintracciabili (Marino Clavo).  -Claudio

16 APRILE 1973 – ROGO DI PRIMAVALLE
IO NON SCORDO!
ONORE AI FRATELLI MATTEI! PRESENTI!!

Virgilio e Stefano Mattei assassinati da terroristi di Potere Operaio l…egati alle Brigate Rosse. Tutti gli organizzatori, esecutori e comprimari della strage finora identificati sono a piede libero e taluni svolgono compiti di rilievo nell’informazione pubblica e della pubblicistica (Lanfranco Pace, Valerio Morucci, Franco Piperno, Oreste Scalzone, Manlio Grillo); altri sono tuttora latitanti all’estero (Achille Lollo); altri non sono rintracciabili (Marino Clavo).

—————————————————————————-
 

[ “AZ.” ]    SU GIOVANNI GENTILE – 70.MO DALL’ASSASSINIO ( TRATTO DAL WEB )
—————————————————————————-
 gentile

L’agguato[modifica | modifica sorgente]

L’ingresso di villa Montalto al Salviatino ove Gentile trovò la morte il 15 aprile 1944

Il gappista Bruno Fanciullacci

Il 15 aprile due gappisti fiorentini, Bruno Fanciullacci e Antonio Ignesti, dopo attenti studi degli orari della vittima, si appostarono verso le 13,30 nei pressi della Villa Montalto al Salviatino, dove il filosofo dimorava con la famiglia, e appena sopraggiunta l’auto, mentre l’autista era intento ad aprire il cancello, gli si avvicinarono tenendo sotto braccio dei libri per camuffarsi da studenti e per nascondere le armi. Il filosofo settantenne abbassò il vetro per prestare ascolto ma fu subito investito dai colpi. Dileguatisi in bicicletta i due gappisti (che trovarono rifugio in casa del pittore Ottone Rosai, che stigmatizzò il fatto con dure parole), l’autista si diresse immediatamente all’ospedale di Careggi trasportandovi il filosofo in gravissime condizioni, ma invano. I tentativi di rianimare Gentile si rivelarono inutili: i colpi di pistola, esplosi quasi a bruciapelo, lo avevano colpito in pieno petto, uno al cuore. Tra i primi a vedere il filosofo in quello stato fu il figlio Gaetano, che prestava servizio in ospedale presso il reparto chirurgico. Immediatamente accorse anche Benedetto, un altro figlio, che dirigeva la Casa Editrice Sansoni.

Differenti versioni della dinamica dell’agguato riportano, oltre a Fanciullacci e Ignesti, la presenza di uno o due uomini appartenenti al commando gappista, forse con funzione di “palo” o come appoggio eventuale al gruppo di fuoco principale, ma non sono emerse conferme o comunque tali individui sono rimasti anonimi. Del resto la responsabilità di aver esploso i colpi che hanno raggiunto Gentile verrà attribuita al solo Fanciullacci.

Le reazioni[…| … ]

L’ingresso nella Basilica di Santa Croce a Firenzedella salma del filosofoGiovanni Gentile 18 aprile 1944

Un bollettino riservato della Guardia Nazionale Repubblicana riferisce:

« I funerali di Giovanni Gentile si sono svolti in un’atmosfera di raccoglimento. La popolazione vi ha partecipato in massa, mantenendo però un atteggiamento del tutto riservato »… »

Poi rettificò:

« Ai funerali di Gentile scarso concorso di cittadinanza. Forze di servizio 720. »

Il primo cordoglio fascista sull’uccisione del filosofo è cauto e intempestivo, forse per il timore dell’effetto terroristico di quella morte sugli incerti e gli indecisi: la radio del 15 tace la notizia, se ne danno rapidi cenni l’indomani. Tace, o quasi, la Nuova Antologia, la rivista di cui Gentile aveva assunto la direzione, tanto che i suoi amici dell’Accademia d’Italia (Ardengo Soffici ed Enrico Sacchetti) dovranno ricorrere ad un’altra rivista, Italia e Civiltà, per sfogarsi. Il compianto di Mussolini fu manifestato pubblicamente solo all’uscita della Corrispondenza Repubblicana, ove scrisse:

« Il solito benpensante potrebbe chiederci come mai nell’Italia invasa non succedano simili episodi. È facile rispondere: anche ai fascisti costerebbe poco prezzolare dei sicari per uccidere Sforza o il carabiniere che presta servizio lungo la linea ferroviaria Bari-Brindisi o il Commissario per la Sicilia Musetto, padre di un eroico marinaio, ma non è nostro costume armare la mano degli italiani per uccidere alle spalle vigliaccamente altri italiani. Noi non ci sentiamo nemici fino a tale punto dei napoletani e dei baresi che fanno il loro dovere per assicurare un po’ di ordine, pur di alleviare col lavoro le già molte sofferenze del popolo italiano. Noi non siamo anti-italiani. Perché ormai non è più questione di fascismo: Giovanni Gentile non è stato ucciso soltanto perché era fascista, egli è stato assassinato perché italiano e il suo assassino non è un patriota italiano »
(Benito Mussolini su Corrispondenza Repubblicana)
Castelvetrano. Deposta una corona di fiori per ricordare il settantesimo anniversario della morte del filosofo Giovanni Gentile

Il Sindaco della città di Castelvetrano Selinunte, Avv. Felice Errante, ha deposto una corona di fiori ai piedi del monumento che la Civica Amministrazione ha realizzato per rendere omaggio alla figura dell’insigne filosofo Giovanni Gentile. La sobria cerimonia, aperta dall’esecuzione dell’inno nazionale, ha aperto la giornata di studi, in occasione della ricorrenza del settantesimo anniversario della morte di Gentile, che è stata organizzata dal Centro Internazionale di Cultura Filosofica “Giovanni Gentile”, che facendosi interprete anche delle intenzioni della Civica Amministrazione, ne ha celebrerato la figura storica e il ruolo di massimo pensatore italiano del Novecento con un convegno di studi, organizzato con il contributo scientifico della Società Filosofica Italiana (SFI), del Centro Internazionale per la Ricerca Filosofica (CRF), dell’Università di Palermo e dell’Università di Catania e patrocinato dalla Presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana. La giornata di studi, cui parteciperanno alcuni tra i più autorevoli studiosi del pensiero e dell’attività politica e culturale del filosofo castelvetranese, rientra in un preciso programma di rivalutazione e studio del pensiero di Gentile che tiene conto del suo legame con il territorio siciliano e, in particolare, castelvetranese: un legame che avrà sempre un’importanza peculiare nel suo modo di intendere la cultura siciliana in una più ampia e articolata proiezione nazionale.

comunicato stampa

15/4/2014 | 17:37

Anniversari / Giovanni Gentile (P. Barbieri)

19 febbraio 2014

Estratto da QUI LIBRI n. 21 – Anniversari – a firma di Paolo Barbieri

Settant’anni fa l’omicidio di Gentile, il filosofo caduto nell’oblio

gentileNelle librerie i suoi libri sono introvabili. Aderì al fascismo come Martin Heidegger e Carl Schmit al nazismo eppure le opere dei due filosofi tedeschi sono state giustamente ripubblicate. Emanuele Severino giudica l’Attualismo una filosofia con una potenza «quasi unica nel pensiero degli ultimi due secoli, mostra la necessità di rifiutare l’intera tradizione culturale, politica, religiosa dell’Occidente. Il suo è come l’arco di Ulisse. Se si è Proci non lo si sa tendere e lo si appende al muro». Cacciari: «… la filosofia di Gramsci, e il suo stesso marxismo, sono di pura marca gentiliana.» Biagio de Giovanni: «Non a caso Gentile è fino in fondo il filosofo del divenire, ovvero il pensatore che con più coerenza abbraccia quello che egli giudica il senso europeo della filosofi.

Il prossimo 15 aprile ricorrerà il settantesimo anniversario della morte di Giovanni Gentile, il filosofo ucciso a colpi di pistola dai Gap (Gruppi d’azione patriottica) davanti alla sua abitazione di Firenze, Villa di Montalto al Salviatino, in quanto ritenuto responsabile della fucilazione di cinque giovani renitenti alla leva. Il 30 marzo 1944, infatti, Giovanni Gentile, intervenne pubblicamente per dare il suo appoggio alla leva per la difesa della Repubblica Sociale Italiana e nei giorni seguenti ricevette diverse minacce di morte «Tu – era scritto in una – come esponente del neofascismo sei responsabile dell’assassinio dei cinque giovani al mattino del 22 marzo 1944.» Il governo fascista gli offrì una scorta armata che però Gentile declinò: «Non sono così importante, ma poi se hanno delle accuse da muovermi sono sempre disponibile.» […]

continua la lettura sulla rivista cartacea

—————————————————————————-
[ “AZ.” ]    SU SILVIO BERLUSCONI ( MESSAGGIO – “POSTATO” SU FACEBOOK )
————————————————————————–

 

DEDICATO AL NOSTRO AMATISSIMO  PRESIDENTE !!!!

DEDICATO AL NOSTRO AMATISSIMO PRESIDENTE !!!!

—————————————————————————-
[ “AZ.” ]   ( FONDAZIONE ALLEANZA NAZIONALE – COMUNICAZIONI )
—————————————————————————-
—– Original Message —– From: Segreteria – Fondazione AN
Sent: Thursday, April 17, 2014 1:05 PM
Subject: comunicazione 182.2014
 

Carissimi, innanzitutto i miei più sinceri auguri a tutti Voi ed alle Vostre famiglie per le correnti Festività Pasquali.

 Con l’occasione riprendo il filo delle nostre conversazioni epistolari sulla vita e le attività della Fondazione. Avevo atteso nel farlo sul presupposto di poterVi compiutamente relazionare circa l’esito definitivo dei due Bandi pubblicati nell’agosto 2013, l’uno relativo a progetti da finanziare e l’altro avendo ad oggetto la conduzione a titolo oneroso agevolato degli immobili riconducibili alla Fondazione, riservato a soggetti d’area.A tal riguardo, infatti, si stava definitivamente concludendo il complesso e delicato lavoro di selezione delle apposite Commissioni, allorquando, è entrata in vigore la Legge 13/2014, recante nuove norme in materia di contribuzione volontaria ai partiti e movimenti politici.Trattasi di normativa che disciplina ogni forma di contribuzione sia diretta che indiretta, in senso oggettivo e soggettivo, ponendo a tal riguardo rigidi limiti e, parimenti, prevedendo severe sanzioni, sia amministrative che penali, in caso di violazione delle relative previsioni di legge.Atteso che tutti i potenziali aventi diritto hanno proposto iniziative comunque riconducibili in ambito politico coerentemente con la natura e le finalità sia del bando che della Fondazione, è apparso opportuno, in via prudenziale e cautelativa, soprassedere dall’ulteriore corso delle procedure, per il tempo necessario, ad acquisire i necessari chiarimenti interpretativi ed applicativi della Legge n.13/2014 con specifico riguardo alle situazioni oggetto dei Bandi.In ogni caso la Fondazione, indipendentemente dall’esito del Bando progetti nell’anno 2014, in prima persona, darà sicuramente corso ad una serie di iniziative che nei vari contesti e settori specifici di riferimento contribuiscano ad riaffermare i nostri valori e principi nonché a suffragare la nostra memoria storica, adeguatamente, celebrando, in particolare, la ricorrenza del centenario della nascita di Giorgio Almirante che ricorre quest’anno. A tal riguardo sarà mia cura tenerVi costantemente informati.

Un caro saluto a tutti. Sen. Avv. Franco Mugnai

———————————————————————-

[ “AZ.” ]    ( RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO )
—————————————————————————-
—-Messaggio originale—-Da: longolegal@libero.it
Data: 17-apr-2014 14.30
A: ( . . . )
Ogg: GAS – PANIK ! INTERVISTA A MICHAEL MEDINI ( di Edoardo Longo )

http://www.lulu.com/shop/edoardo-longo/gas-panik-intervista-a-michael-medini/paperback/product-20952147.html

 ( SPAZIO LIBERO, APERTO A TUTTI, SENZA FILTRI O CENSURE )
—————————————————————————-
[ “AZ.” ]    ( CORRISPONDENZE – DA CAPRI )
—————————————————————————–
—– Original Message —– From: Anema e Core – Press
Sent: Thursday, April 17, 2014 5:54 PM
Subject: La taverna di Guido, il locale notturno più celebrato di Capri festeggerà con un gala party il suo compleanno allo scoccare della mezzanotte di venerdì 18 Aprile.

COMUNICATO STAMPA

Invito

L’Anema e Core compie vent’anni

La taverna di Guido, il locale notturno più celebrato di Capri festeggerà con un gala party il suo compleanno allo scoccare della mezzanotte di venerdì 18 Aprile.

 

Capri 17 Aprile 2014

“Sembra ieri, eppure sono passati vent’anni” dice Guido Lembo ai suoi amici, clienti e vacanzieri che ha invitato per spegnere insieme a lui le venti candeline sulla grande torta che sarà piazzata al centro della sua piazzetta canora, dove nomi famosi e semplici frequentatori del by-night diventano i personaggi delle serate più trendy dell’isola. A scorrere la lista degli invitati, insieme a centinaia di habitué anche il lungo elenco dei vacanzieri doc: da Fiona Svarowski ad Aurelio e Luigi De Laurentiis a Carlo Rossella, da Diego della Valle a Luigi Abete ed al gruppo degli ormai storici frequentatori come Wolf Chitis, Paolo Fiorillo, Annalisa ed Enzo De Paola, Adolfo Gallipari, ed una new entry come il regista e sceneggiatore principe di Mediaset Roberto Cenci. Si annuncia quindi una serata particolare con il mattatore Guido Lembo sul palchetto con la sua band che ripercorrerà musicalmente i vent’anni di lunghissime notti trascorsi nell’Anema e Core, dove è riuscito a far cantare persino i miti della canzone pop, Mariah Carey, Beyoncè, Jay-z, Lucio Dalla e persino Fiorello nel post-karaoke. L’appuntamento per gli invitati al gala party è alle 22 di venerdì sera, e come tradizione dei “tavernicoli” si concluderà all’alba del sabato Santo con il rito mattutino del caffè ed un cappuccino in piazzetta.

 Allegato Invito

Contatti:

info@anemaecore.com

—————————————————————————–
[ “AZ.” ]    ( CORRISPONDENZE – DA ROMA )
—————————————————————————–
—– Original Message —– From: Forum delle Associazioni Familiari
Sent: Friday, April 18, 2014 11:29 AM
Subject: FORUMNEWS on line – Pasqua 2014
 
   FORUMNEWS on line – Pasqua 2014

PASQUA 2014

LA CORSA DEGLI APOSTOLI AL SEPOLCRO
È ICONA DI UN’UMANITA’ NUOVA

Il Forum augura una felice Pasqua in famiglia

gli uffici del Forum da oggi sono chiusi
e riapriranno martedi 
22

EUROPEE – Candidati che corrono per la famiglia

Il primo manifesto elettorale pensato in chiave europea. È “Vote For Family 2014 – Corro per la famiglia, anche in Europa” promosso in tutti i Paesi Ue dalle associazioni familiari europee riunite nella Fafce ed in Italia dal Forum delle associazioni familiari (che della Fafce fa parte).
Il Manifesto, articolato su 12 punti, verrà proposto ai candidati alle prossime elezioni europee che con la sottoscrizione si impegneranno, se eletti, a difendere la famiglia basata sul matrimonio tra uomo e donna e la vita dal concepimento al termine naturale, a riconoscere la famiglia come soggetto sociale, a promuovere il “family mainstreaming”, a sostenere politiche di conciliazione famiglia lavoro e politiche economiche sostenibili e redistributive.

CUNEO FISCALE. Non dimenticate carichi familiari ed incapienti

Il Forum delle associazioni familiari ha inviato a tutti i ministri una lettera aperta in cui si evidenziano le criticità del provvedimento, atteso per domani, di riduzione del Cuneo fiscale.
«In particolare» spiega il presidente, Francesco Belletti, «ci soffermiamo sul fatto che il provvedimento del governo non tiene conto dei carichi familiari che gravano sul reddito e dell’annoso problema degli incapienti.
«Per riequilibrare uno strumento che riveste una grande importanza, le associazioni familiari hanno elaborato una proposta che introduce questi due parametri. E ci siamo accorti che così facendo» ha concluso Belletti «riusciamo anche a far risparmiare allo Stato qualche centinaio di milioni l’anno rispetto alle previsioni. Una ragione in più che contiamo possa spingere il governo a tenere conto della proposta»

SONDAGGIO. La scuola che chiediamo

In preparazione alla giornata di festa e sensibilizzazione per la scuola promossa dalla Chiesa Italiana il 10 maggio in Piazza San Pietro con Papa Francesco, Famiglia Cristiana in collaborazione con il CISF (Centro Internazionale Studi Famiglia) vi invita a partecipare a un sondaggio sulla scuola e su quanto il Governo dovrebbe fare per migliorare questa istituzione fondante per i nostri figli e per il nostro paese.

EVENTI

  • BEATIFICAZIONE GIOVANNI PAOLO II E GIOVANNI XXIII – 27 aprile, ROMA
  • ASSEMBLEA NAZIONALE AC – 30aprile-3maggio, ROMA
  • SARA’ ANCORA POSSIBILE DIRE MAMMA E PAPA? – 4 maggio, CASTIGLIONE DEL LAGO
  • LA CHIESA PER LA SCUOLA – 10 maggio, ROMA

ABBIAMO PARLATO DI …

17 Aprile 2014 – CUNEO FISCALE. NON SI POSSONO DIMENTICARE CARICHI …
9 Aprile 2014 – CANDIDATO COME TI VOGLIAMO
7 Aprile 2014 – ELEZIONI. UN MANIFESTO PER L’EUROPA NEL NOME DELLA…

…HANNO PARLATO DI NOI

dal 4 al 17 aprile sono stati 48 gli articoli che hanno citato il Forum e le sue iniziative (testi ed elenco completo alla pagina ).
Tra questi vi segnaliamo:
• 17 Aprile 2014 – Avvenire – Una quota per i figli
• 17 Aprile 2014 – Foglio – Unar, la causa persa dall’Espresso
• 17 Aprile 2014 – SecoloXIX – Il laico Maggiani e la procreazione
• 15 Aprile 2014 – ToscanaOggi – GROSSETO. Sentenza contro la Costituzione
• 11 Aprile 2014 – Tg1 – Presentazione del manifesto
• 09 Aprile 2014 – Tg2000 – Presentazione del manifesto
• 10 Aprile 2014 – FamigliaCristiana.it – Le leggi le fa il Parlamento o i giudici?
• 11 Aprile 2014 – Messaggero – Il Vaticano non vuole più crociate
• 09 Aprile 2014 – TgTg (Tv2000) – Detrazioni per il coniuge a carico, addio?
• 10 Aprile 2014 – Stampa – Lo scontro sui temi etici passa in secondo piano
• 10 Aprile 2014 – Repubblica – Marzano: i veri diritti di mamma e papà’
• 04 Aprile 2014 – RadioVaticana – Europee con la famiglia al centro
• 06 Aprile 2014 – Credere – Quando anche il gender va a scuola

 

—- Original Message —– From: Forum delle Associazioni Familiari
Sent: Thursday, April 17, 2014 1:17 PM
Subject: FORUM FAMIGLIE – rassegna stampa del 17aprile2014
 
   Rassegna stampa del 17 Aprile 2014

PRIMA PAGINA – Maternita’ surrogata dietro l’angolo 

Neppure i casi come lo scambio di embrioni al Pertini, con tutto lo strascico di guerre legali sulle spalle di quei bambini, riescono a suggerire la prudenza quando si va a toccare il tema della procreazione! Aperto dalla Corte Costituzionale il capitolo eterologa è ora la volta della maternità surrogata. I giudici, ancora una volta, stanno aprendo la strada e le sentenze a favore di chi già l’ha praticata all’estero, lo dimostrano. Il divieto ancora resiste, vediamo quanto tempo impiegheranno per aggirarlo anche in Italia

17 Aprile 2014 – Avvenire
Sistema Fiscale E Tariffario
SI PARLA DI NOI :: Una quota per i figli 324 KB

16 Aprile 2014 – Intelligonews
Sistema Fiscale E Tariffario
SI PARLA DI NOI :: Gli 80 euro di Renzi? un assurdo 216 KB

13 Aprile 2014 – Cittadino
SI PARLA DI NOI :: Un manifesto per la famiglia 167 KB

17 Aprile 2014 – Foglio
Strategia Lgbt
SI PARLA DI NOI :: Unar, la causa persa dall’Espresso 89 KB

17 Aprile 2014 – SecoloXIX
SI PARLA DI NOI :: Il laico Miuggiani e la procreazione 90 KB

13 Aprile 2014 – Cittadino
SI PARLA DI NOI :: Abusi su minori, domande alla cosceinza 118 KB

17 Aprile 2014 – Sole24ore
Sistema Fiscale E Tariffario
CUNEO FISCALE. Il top dello sconto tra 18 e 24mila euro 236 KB

17 Aprile 2014 – �Vita
Maternita\’ Siurrogata
Surrogata dietro l’angolo 91 KB

17 Aprile 2014 – �Vita
Strategia Lgbt
La rieducazione sfida la natura 256 KB

17 Aprile 2014 – Avvenire
EUROPEE 2014. Le candidatuyre 677 KB

—————————————————————————–
[ “AZ.” ]    ( RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO )
—————————————————————————–
—– Original Message —– From: info@retecivicanapoli.org
Sent: Friday, April 18, 2014 2:56 PM
Subject: news e feed di RCN del 18/04/2014
 

vedi l’elenco degli articoli di RCN

AVVERTENZE:

– Utilizziamo la posta elettronica per diffondere il giornale on line ReteCivicaNapoli (RCN) la cui maggior parte di articoli, documenti, info provengono dal basso.
Cordiali saluti. Lo staff di RCN

( SPAZIO LIBERO, APERTO A TUTTI, SENZA FILTRI O CENSURE )
—————————————————————————
[ “AZ.” ]    ( RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO )
—————————————————————————-
—– Original Message —– From: info@civg.it
To: CIVG
Sent: Thursday, April 17, 2014 5:03 PM
Subject: Fwd: CIVG Informa N° 40

      ( SPAZIO LIBERO, APERTO A TUTTI, SENZA FILTRI O CENSURE )
N°40
Se volete contattarci per collaborare con questo progetto, per proporci materiali, per chiedere altre informazioni o per essere cancellati dalla newsletter, inviate una mail a info@civg.it. A seguire, gli ultimi articoli caricati sul sito.

ABKHAZIA/ABCASIA – NOTIZIE-Aprile 2014

Enrico Vigna

  

     

La  “ Repubblica di Abcasia/Abkhazia” è una Repubblica che si è proclamata indipendente dalla Georgia il 23 luglio 1992, ed è “de facto” un territorio indipendente; è attualmente riconosciuta a livello internazionale da 6 Stati membri dell’ONU: Russia, Venezuela, Nicaragua, Nauru, Tuvalu e Vanuatu e 2 Stati a loro volta non riconosciuti. L’ONU e l’UE non ne riconoscono l’indipendenza. E’ strutturata come una repubblica semipresidenziale, le lingue ufficiali sono l’abcaso ed il russo;  la sua superficie è di 8.432 kmq, con una popolazione di 242.862 ab., la capitale è Sukhumi (40.000 ab.).

Leggi tutto

Gli ordini delle lobbies multinazionali diventano legge in Europa, la democrazia diventa un controsenso

Sonia Savioli

aprile 2014

Pagate i debiti e fate le grandi opere! I governi svendono le proprietà pubbliche, le multinazionali se le comprano a prezzi stracciati, coi soldi di tali vendite-privatizzazioni i governi ripagano una parte del debito alle banche, i debiti con le banche i governi li hanno fatti per pagare le Grandi Imprese Multinazionali che realizzano le Grandi Opere, i padroni delle Grandi Imprese delle Grandi Opere pagate dai governi nazionali sono anche i padroni delle banche con cui i governi hanno contratto i debiti e sono anche i padroni delle multinazionali che si comprano le imprese pubbliche (cioè nostre).

Oplà! Il gioco è fatto, il trucco c’è ma non si vede. Anche perché l’assistente del Mago (“media ufficiali”, si chiama) fa di tutto per distrarvi.

La crisi del capitalismo imperiale (o, se preferite, dell’impero globale capitalista), quella crisi prodotta dalla stessa natura della sua economia, è ormai diventata incompatibile con qualsiasi forma, seppur blanda e quasi del tutto formale, di democrazia. Il “quasi” non è più tollerabile.

Perché? Perché la crisi economica, cioè il ridursi della “torta da spartire”, fa sì che i potentati economici decidano di non “spartire” più niente con i lavoratori e con i popoli.

Per raggiungere questo obiettivo (niente più pensioni, niente più servizi pubblici, salari da fame ecc. ) sono però indispensabili due condizioni: la prima è una dittatura politica; la seconda è il rintronamento mediatico della plebe, che non deve accorgersi della dittatura se non quando sarà troppo tardi.

Leggi tutto

Russia: Le foto di truppe russe vicino all’Ucraina sono state effettuate dalla NATO nel 2013

rt

Pubblicato: 10 apr 2014 | 16:46 GMT Ultimo aggiornamento: 10 aprile 2014 | 17:05 GMT

Lo Stato Generale della Russia ha chiarito che le foto scattate dai satelliti della NATO delle truppe russe schierate nei pressi del confine con l’Ucraina sono state effettivamente ottenute dalla NATO nel mese di agosto 2013.

“In queste immagini, che sono state rilasciate [oggi] dalla NATO, si vedono divisioni dell’Esercito russo della regione militare del Sud, che nella scorsa estate hanno svolto varie esercitazioni militari, anche vicino al confine con l’Ucraina”, ha detto a Ria Novosti un alto funzionario dello Stato Maggiore della Russia.

Leggi tutto

Appello alle autorità lombarde e al governo: non costruite!

Forum Civico Metropolitano

Appello al Sindaco e al Consiglio Comunale di Milano, al Presidente e al Consiglio della Regione Lombardia, al Presidente e al Consiglio Provinciale di Milano, al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Parlamento della Repubblica.

– Non costruite nuove autostrade ; impiegate le risorse disponibili  per il trasporto pubblico e la mobilità sostenibile , per bonificare aree inquinate e migliorare il paesaggio urbano.

– Non costruite a Milano l’autostrada in città, la vecchia Gronda Nord /Strada Interquartiere  Nord; trasformate il suo tracciato in corridoio verde, ciclopedonale e metro- tramviario.

– Non costruite un canale, chiamato impropriamente ‘via d’acqua’,  che devasterebbe quattro parchi urbani; riqualificate e salvate i navigli rispettando la loro storia e le loro caratteristiche paesaggistiche.

Leggi tutto

Libia 2014: il popolo libico si rialza in piedi

lybia lybia

Guarda il video

Medicina Democratica Onlus sulla vicenda Tirreno Power sequestro degli impianti e fermata dei gruppi a carbone: una prima misura da consolidare ed estendere

Medicina Democratica Onlus

marzo 18, 2014

Centrale Tirreno Power

Medicina Democratica Onlus di Savona e il Direttivo Nazionale valutano positivamente l’iniziativa della Magistratura, che pone un primo importante stop al pesantissimo inquinamento causato da decenni dalla combustione del carbone nella Centrale Tirreno Power di Quiliano/Vado Ligure.
I temi emersi dalla indagine riguardano diversi aspetti. Principalmente il pesantissimo inquinamento ambientale provocato dalle emissioni e dalla gestione complessiva delle unità a carbone, i danni alla salute delle popolazioni ancor più accentuati dal colpevole ritardo nella ridefinizione delle autorizzazioni (Autorizzazione integrata ambientale delle sezioni esistenti) e dalle ulteriori mancanze nella attuazione della tardiva e per diversi aspetti inadeguata autorizzazione.

Leggi tutto

Venezuela: La manipolazione mediatica al suo apice

CIVG

Pubblichiamo integralmente l’articolo scritto giovedì dall’economista statunitense Mark Weisbrot per il periodico inglese The Guardian, nel quale descrive la situazione vissuta in Venezuela in netto contrasto con la sua precedente percezione, risultato della sua interpretazione di informazioni ottenute dai mezzi di comunicazione in lingua inglese.

Il testo denuncia la falsità delle informazioni del segretario di Stato Usa, John Kerry , che ha dichiarato che il governo venezuelano starebbe portando avanti una “campagna di terrore” contro la popolazione, anche se la realtà dimostra che questa campagna è realizzata da settori dell’ultradestra radicale di opposizione con l’appoggio degli Stati Uniti.

Segue il testo:

Le immagini modellano la realtà, il che dà alla televisione, ai video fino alle fotografie un potere che può scavare in profondità nella mente delle persone, senza che nemmeno se ne rendano conto. Ho pensato anch’io di essere immune ai ripetitivi ritratti del Venezuela come Stato fallito in mezzo a una rivolta popolare. Ma non ero preparato a quello che ho visto a Caracas in questo mese: quanto poco la vita quotidiana sembrava essere colpita dalle proteste, la normalità che regna nella maggior parte della città. Anch’io ero stato ingannato dall’immaginario mediatico.

Leggi tutto

Il parco del Pollino ostaggio della lobby dell’energia

Organizzazione Lucana Ambientalista

La centrale uccide il parco

Era nell’aria. Nonostante la presenza ieri a Castrovillari di una nutrita rappresentanza delle comunità e dei movimenti della valle del Mercure e del Pollino, contraria alla riattivazione della centrale Enel di Laino, la Comunità del Parco con il suo presidente pro tempore, Sandro Berardone, ha votato a maggioranza per il si alla riattivazione della centrale. Contrari solo i sindaci di Viggianello, Rotonda, San Severino Lucano, Morano Calabro e Acquaformosa. Le forti lusinghe politiche sui rappresentanti delle due Regioni e le promesse ai sindaci fatte da Enel – riferiscono i cittadini – hanno convinto anche i sindaci che in passato si erano dichiarati contrari, ribaltando così una decisione contraria presa in passato dalla Comunità del parco, oggi invece schieratasi per il si. A dare manforte al fronte del si, c’era ieri a Castrovillari anche il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella che, dopo le contestazioni di Marsico Nuovo ha preso parte all’incontro decisivo favorevole alla centrale. Presenti anche l’assessore all’ambiente della Regione Calabria, con il contestatissimo presidente del parco, Domenico Pappaterra.

Leggi tutto

Marzo 1964

Frei Betto

Nel 1964 abitavo a Rio, in un buchetto all’angolo delle strade Laranjeiras e Pereira da Silva. Lì si insediavano i giovani dirigenti della JEC (Gioventù Studentesca Cattolica) e della JUC (Gioventù Universitaria Cattolica), movimenti dell’Azione Cattolica. Lì venivano ospitati spesso i dirigenti studenteschi Betinho, Vinicius Caldeira Brant e José Serra.
Io ero entrato nel corso di Giornalismo dell’Università del Brasile (attuale UFRJ) e tra i miei professori spiccavano Alceu Amoroso Lima, Danton Jobim e Hermes Lima. Di destra, c’era Hélio Vianna, professore di storia, cognato del maresciallo Castelo Branco.
Dal momento del mio arrivo a Rio, dal Minas, il Brasile viveva una fase di turbolenza politica. Si svegliava il gigante addormentato in una splendida culla. Tutto era nuovo sotto il governo di João Goulart: la bossa, il cinema, la letteratura…
La Sudene (Sovrintendenza per lo sviluppo del Nordest) diretta da Celso Furtado, alleata del governatore del  Pernambuco, Miguel Arraes, ridisegnava un Nordest libero dal dominio dei colonnelli, industriali e latifondisti.  Francisco Julião sosteneva le Ligas Camponesas, che lottavano per la riforma agraria.

Leggi tutto

Contribuisci gratuitamente al sostegno economico di Sos Yugoslavia – ONLUS

Enrico Vigna

S.O.S. Yugoslavia – ONLUS

Associazione di Volontariato

C/c n. 10/160153 Intesa – Sanpaolo

IBAN     IT56 K030 6909 2171 0000 0160 153

C/c postale n. 78730587

CONTRIBUISCI GRATUITAMENTE AL SOSTEGNO ECONOMICO DI SOS YUGOSLAVIA – ONLUS

In occasione della prossima dichiarazione dei redditi delle persone fisiche è possibile destinare una quota del reddito a finalità sociali.

Anche quest’anno con la legge 183 del 12/11/2011 è previsto che, fermo quanto già dovuto dai contribuenti a titolo di imposta sul reddito delle persone fisiche, può essere devoluta una quota pari al cinque per mille dell’imposta netta a sostegno delle associazioni non lucrative e di volontariato di utilità sociale (ONLUS).

Puoi contribuire anche tu al sostegno di SOS Yugoslavia, destina il 5%a:

SOS YUGOSLAVIA

Codice Fiscale  97587940012

(In caso di adesione, ricordiamo che è necessaria la massima cura nel riportare in modo corretto il numero del codice fiscale, perché costituisce l’unico riferimento ineccepibile)

Questa forma di contributo totalmente gratuita permette di aiutarci nel sostenere, con un semplice gesto, i vari progetti che da dieci anni portiamo avanti con coerenza e tenacia e che manteniamo attivi a favore delle comunità serbe in Kosovo-Metohija, delle famiglie di ex dipendenti licenziati della Zastava di Kragujevac, dei malati di sclerosi multipla di Kosova Mitrovica e dei profughi Kosovari di tutte le etnie ora residenti a Nis.

NON SPRECHIAMO QUESTA POSSIBILITA’

GRAZIE

Con Cuba Alla Casa Rossa Di Milano (Free The Cuban Five!)

CIVG

CON CUBA ALLA CASA ROSSA DI MILANO.

FREE THE CUBAN FIVE!

LIBERTAD PARA LOS CINCO CUBANOS!

   

Venerdì 14 marzo 2014, presso la Casa Rossa di via Monte Lungo 2 a Milano, iniziativa informativa e di solidarietà sul tema:

“ Libertà per i Cinque!” Libertad ya para los cinco antiterroristas cubanos!”.

Proiezione del documentario “La storia dei cinque eroi cubani sequestrati negli Stati Uniti”, a cura del CIVG (Centro di Iniziative per la Verità e la Giustizia), video di Luigi Albert tratto dallo spettacolo teatrale “Cuba o muerte!”, Associazione Culturale Narramondo. Sono quindi intervenuti Marcello Gentile (Casa Rossa di Milano, esperto di politica internazionale con alle spalle parecchie esperienze a fianco delle nuove realtà latinoamericane), nonchè gli autori Flavio Rossi e Andrea Galileo del CIVG, per la presentazione del libro “Cinque eroi dalla verità alla libertà” (prefazione di Gianni Minà con intervista esclusiva ad Aili Labanino, figlia di Ramon Labanino uno dei cinque, 144 pagine, edizioni la Città del Sole).

Leggi tutto

--

OLTRE IL NOSRO SITO

pagine simili:

 http://digilander.libero.it/an.arenella – http://www.associazioneazimut.it/ 

————————————————————————-

[ “AZ.” ]    NOSTRI LINK IN RETE )

 

—————————————————————————-

    http://www.facebook.com/AssociazioneAzimut

https://azimutassociazione.wordpress.comhttps://twitter.com/AssAzimut

—————————————————————————–

[ “AZ.” ]  ( IL SERVIZIO ODIERNO VOLGE AL TERMINE )

—————————————————————————–

[ “AZ.” ]   ( CHI SIAMO E DOVE STIAMO )
——————————————————————————

 

   

Sede: Via Pasquale del Torto,1 – 80131 Napoli

Municipalità V^ – Collina di Arenella – Vomero

 

    http://www.facebook.com/AssociazioneAzimut

https://azimutassociazione.wordpress.comhttps://twitter.com/AssAzimut

 

 Azimut” – associazione   Festa della Liberazione Associazione CulturalSociale Napoli

<<  La Storia non ha i binari obbligati come le ferrovie  >>
[ Legum omnes  servi sumus ut liberi esse possimus ]
 pagine simili:

 http://digilander.libero.it/an.arenella – http://www.associazioneazimut.it/ 

—————————————————————————

PER UNA BUONA LETTURA

————————————————————————–

[ “AZ.” ]  ( IL SERVIZIO ODIERNO TERMINA )

—————————————————————————-

[ “AZ.” ]  ( LA “LOCANDINA REDAZIONALE” )

—————————————————————————–

 

 ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT”  NAPOLI 
 direzione responsabile: presidenza Associazione
 team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
 Uff. Stampa Associaz. “Azimut”:   Ferruccio Massimo Vuono 
(Arturo Stenio Vuono – presidente di “Azimut” – Napoli)
“AZIMUT” – VIA P. DEL TORTO, 1 – 80131 NAPOLI
TEL. 340. 34 92 379 / FAX: 081.7701332
—————————————————————————-

[ Ass. “Azimut” ] –  INFORMATIVA AI SENSI DEL D.LGS. 196/2003. — Si informano i destinatari della presente email che gli indirizzi sono stati forniti direttamente dall’interessato o, in alcuni casi, reperiti direttamente in internet. Inoltre tali indirizzi vengono utilizzati  solo e unicamente per le comunicazioni di carattere politico, culturale, economico, etc., dell’Associazione e non verranno nè comunicati, ma nè ceduti a terzi. I titolari possono, ai sensi dell’articolo 7 del D.lgs. 196/2003 richiedere la cancellazione; comunicando — nei modi d’uso -agli indirizzi di posta elettronica : ogni loro decisione in merito

—————————————————————————-

FINE SERVIZIO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...