LUNEDI’ DELL’ANGELO – PASQUETTA FAMIGLIE – “CHI CERCATE..?…NON E’ QUI: E’ RISORTO…” – EDITORIALI VUONO SENIOR – REPLICA – E ALTRE NOTIZIE…


LUNEDI’ DELL’ANGELO – PASQUETTA FAMIGLIE – “CHI CERCATE..?…NON E’ QUI: E’ RISORTO…” – EDITORIALI VUONO SENIOR – REPLICA – E ALTRE NOTIZIE…
Monday, April 21, 2014
OGGI : LUNEDI’ DELL’ANGELO – PASQUETTA FAMIGLIE – “CHI CERCATE..?…NON E’ QUI : E’ RISORTO…” – EDITORIALI VUONO SENIOR – REPLICA  – E ALTRE NOTIZIE…. [ “AZ.-NEWS”.21.04.’14 ]
  In questo giorno si ricorda l’incontro dell’angelo con le donne giunte al sepolcro:
“Chi cercate, donne, quaggiù,
chi cercate, donne, quaggiù?
Quello che era morto non è qui:
è risorto, sì! come aveva detto anche a voi,
voi gridate a tutti che
è risorto Lui,
a tutti che
è risorto Lui!”
Picnic in famiglia
—– Original Message —– From: Silvio Berlusconi
Sent: Sunday, April 20, 2014 2:40 PM
Subject: Associazione culturalsociale, buona Pasqua a noi che amiamo la libertà
FORZASILVIO

Associazione culturalsociale,tanti auguri per la Santa Pasqua. Ti ricordo che è dovere di tutti gli italiani che amano la libertà e vogliono continuare a vivere in Italia, darsi da fare personalmente per trasformare la maggioranza dei moderati da maggioranza sociale in una consapevole e organizzata maggioranza politica.
Devi farlo anche tu!
In che modo?
Convincendo qualcuno dei tuoi amici e dei tuoi conoscenti che sono tra i 24 milioni di indecisi che non intendono andare a votare, a votare per noi, per Forza Italia, per la libertà!
Ci conto!

SILVIO BERLUSCONI
AVVISO: l’indirizzo e-mail da cui viene originata non e’ attivo per le vostre repliche.
Per annullare la tua iscrizione a Forzasilvio.it clicca qui: 
www.forzasilvio.it/utente/cancella

———————————————————————
 [ “AZ” ]            ( IN QUESTO NUMERO – VEDI : AL TERMINE DEL SERVIZIO )
 

Diritti umani nell’ordinamento giuridico cinese, incontro e film “Free China” a Modena, mostra fotografica “save Tibet”, lavaggio del cervello

———————————————————————
[ “AZ. ]     ( MA OGGI RICORRE – ANCHE – IL << NATALE DI ROMA >>)
———————————————————————

romatoday.it
Redazione RomaToday15 aprile
800 × 600 – 347 kB – jpg

illazionelmondo.wordpr…
Festeggiamenti Natale di Roma
675 × 350 – 53 kB – jpg

rivoltaideale.altervis…
21 APRILE: NATALE DI ROMA
330 × 364 – 41 kB – jpg

 

Inno a Roma – 2766 ab Urbe condita – YouTube 

► 3:22

 

 [ <<RENZIE SCOOP & MARINE SPOT ]
SILENZIO
 
 
http://www.youtube.com/watch?v=OTadhqAX8mU20 apr 2011 – 3 min – Caricato da Stefano Gentilotti
I
NNO A ROMA (G. Puccini – F. Salvatori) 1. Roma … You need Adobe Flash Player to …

——————————————————————————————————-

[ “AZ.” ]          ( SIAMO – COME SEMPRE – IN RETE – VISITA IL SITO E LEGGI )

——————————————————————————————————-

 

[ ULTIMO – NOSTRO – SERVIZIO IN RETE ]

pubblicato : domenica, 20 aprile 2014

Arturo Stenio Vuono PER LEGGERE GLI ARTICOLI COLLEGATI CLICCA LINK ULTIMO SERVIZIO IN RETE – VEDI : SOTTO – E TROVI I RISPETTIVI LINK AL TERMINE DEL SERVIZIO STESSO E – PRIMA – DOPO IL TITOLO.
Associazione Azimut ha condiviso un link.
Pubblicato da WordPress · 19 ore fa 
OMELIA – MESSAGGIO DEL SANTO PADRE PAPA FRANCESCO PER LA PASQUA DI RESURREZIONE 2014 A PIAZZA SAN PIETRO http://wp.me/p2IJHA-L6

OMELIA – MESSAGGIO DEL SANTO PADRE PAPA FRANCESCO PER LA PASQUA DI RESURREZIONE 2014 A PIAZZA…
azimutassociazione.wordpress.com
OMELIA – MESSAGGIO DEL SANTO PADRE PAPA FRANCESCO PER LA PASQUA DI RESURREZIONE 2014 A PIAZZA SAN PIETRO [ 11903 more words. ]

Precedenti Articoli

  • BANKSTER – MUNGITORI DI VACCHE – EUROBORSAIOLI – FINIRANNO CON IGNOMINIA!! (UEISTI – MERIKANISTI – MONDIALISTI ALLA GOGNA!!!) – ALTRO… (altro…)
Articoli collegati

SOLENNITA’ DI SANTO STEFANO – ANGELUS DEL SANTO PADRE FRANCESCO MESSAGGI – CORRISPONDENZE – E ALTRO… IN COPERTINA: STEFANO – PRIMO MARTIRE PER LA FEDEIn “Politica”

COSE (NON)DI COSA NOSTRA (MA) DI CASA NOSTRA – “CASO DELL’UTRI” – (LEHNER: “MARCELLO AGLI ARRESTI – ALFANO AL LAVORO”) – ALTRO…In “Politica”

FRANCESCO “SOCCORSO GRILLINO”: “M5S – TAXI” ARTICOLO NARDIELLO INTERVENTI LEHNER Città della Scienza: non si trascuri nessuna pista, e altroIn “Politica”

———————————————————————
[ “AZ.” ]          ( TRATTO DA “AZIMUT ARCHIVIO ONLINE – TRE EDITORIALI DEL PRESIDENTE )
[ REPLICA – REPETITA IUVANT ]
Inviato da Production Reserved ⋅ 5 febbraio 2014 ⋅ Lascia un commento
—————————————————————————-
—————————————————————————–
[ “AZ.” ]   ( E A PROPOSITO – E NON SOLO – IN QUESTO NUMERO )

 EDITORIALI DEL PRESIDENTE ( REPLICA )
  [ per leggere tutto – vedi : oltre ]
——————————————————————————
[ “AZ” ]     ( NEL “PROTETTORATO ITALIA” )
  [ Arturo Stenio Vuono – presidente di “Azimut” ]
——————————————————————————————————-
——————————————————————————–————————
Crea il tuo blog  
1

276261_1002645712_5204015_n www.ilroma.net – DITELO @ NOI – venerdì 11 ottobre 2013 – diteloanoi@ilroma.net

L’OPINIONE – LAMPEDUSA, LA TRAGEDIA INDOTTA DAI NUOVI SCHIAVISTI

[ tratto dal << ROMA >> di Napoli ( “il Giornale di Napoli” – pag. 19 )

 [  ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT” – NAPOLI. QUANDO L’ITALIA GESTIVA, LIBERA E INDIPENDENTE, LA PROPRIA – CONIATA – MONETA E IL << DEBITO SOVRANO >> ]

di Arturo Stenio Vuono *

La tragedia di Lampedusa ci ricorda i frutti nefasti della globalizzazione mondialista sulla pelle dei popoli. I ripetuti richiami del Pontefice a non voltare le spalle e a non persistere sulla via dell’indifferenza, dovuti al Suo alto e caritatevole magistero, come al solito vengono scientemente fraintesi e sapientemente manipolati da coloro che sono, di fatto, simili agli scafisti. Come se il problema fosse quello dello spalancare vieppiù le nostre porte e coprire mancanza di interventi degli altri – per prima la Ue latitante – a riguardo di questo nuovo esodo biblico. Chi più di noi, italiani, ancor di più i meridionali, può comprendere le ragioni e i motivi della grande migrazione che bussa alle nostre case? A tutt’oggi, lungo lo Stivale, persistono i flussi di chi cerca l’occupazione verso il Centro e il Nord. Il fenomeno, seppur ridotto e mai cessato, oggi ha preso nuova forza sia per la crisi che strema la nazione, sia perchè non è mai stata abrogata la colonia Mezzogiorno. Ma gli sciacalli precipitatisi a Lampedusa, lungi da sentimenti sinceramente umanitari, mirano a smantellare l’attuale normativa in materia, non solo sufficientemente compassionevole, ma l’unico modello di vera accoglienza, compatibile con la nostra situazione interna. Il tutto dopo avere picconato, con un vergognoso cinismo, una serie di accordi nell’area del Mediterraneo che avevano creato il migliore e giusto equilibrio. Il precedente lavoro della saggezza italica, tessuto dall’Esecutivo di centrodestra, aveva dato soluzioni di grande spessore e di giustizia internazionale che, per il tramite di trattative con i Paesi del Maghreb e non solo, aveva limitato, per quanto possibile, questa vera e propria catastrofe planetaria; e realizzato quel che si può dire la soluzione alla radice, che riduceva drasticamente i respingimenti. Un filtro, nei Paesi di origine della migrazione, che poteva e voleva distinguere per giuste sistemazioni il flusso, oggi invece indiscriminato e al servizio dei postulatori di accoglienza indefinita che guadagnano con la nuova schiavitù. Ma sembra che gli italiani difettino, anche in questo, di memoria. L’onda di ritorno della disastrosa e provocata serie di primavere arabe e la decapitazione di chi ne è stato proditoriamente e criminalmente vittima, e non solo Gheddafi, ci riporta indietro e finisce per fornire una manovalanza tanto cara e utile solo a questa specie infame di globalizzazione mondialista. L’intera area del bacino mediterraneo è trasformata in una terra di nessuno e di esperimento, per migrazioni, e esodi, nel disprezzo più assoluto di questa indotta catastrofe d’una umanità, dolente e violentata, che fugge da tutto.

* presidente Associazione Culturalsociale “Azimut” – Napoli

2

OGGI : 29/10/2013 – sul << ROMA >>

L’OPINIONE

 CHI SACRIFICA LA DEMOCRAZIA

di Arturo Stenio Vuono *

Legge di Stabilità, riforme e decadenza di Berlusconi. Sono le tre ultime “verità” di un sistema che non regge più. Primo: la legge di Stabilità di certo non segna alcuna pratica discontinuità. È sufficiente dire, per fare un solo esempio, che con l’introduzione della novella patrimoniale Trise, l’ennesimo prelievo graverà interamente sulle famiglie. Secondo: la riforma della seconda parte della Costituzione, come sempre, viene di fatto posposta dagli ingessatori a una nuova legge elettorale. Terzo: sulla nota querelle della decadenza di Berlusconi trionfa la doppiezza giacobina che punta a mantenere in Senato sempre l’obbligo del voto segreto, ma col pronunciarsi in forma palese ad personam e una tantum.
Su queste coordinate si dispiega la triplice intesa del sistema che ha ormai imboccato una deriva anticostituzionale e liberticida, con i soliti centristi che ci riprovano a fare da stampella. Deriva che si pensa possa poi consolidarsi – quando i democrat avranno regolato i loro conti interni – mettendo fuori gioco definitivamente l’alternativa di centrodestra. Nulla di nuovo sotto il sole, con buona pace di chi non vuol capire e opporsi in tempo, come i cosiddetti “diversamente berlusconiani” che saranno emarginati e dovranno subire lo scioglimento delle Camere. Appena la sinistra sarà pronta, infatti, dismetterà l’esecutivo Letta.
Quanto a Berlusconi, inciampato in una singolare sentenza per avere commesso il reato di rifiutare la coabitazione con certi poteri forti, resta il leader del centrodestra. Ogni tentativo di isolarlo è destinato ad abortire. Per capirlo è sufficiente riandare a quanto avvenne, tra il 1976 e il ’79, con lo scissionismo a destra. Tutti ricordano come andò a finire. Agli apologeti dell’attuale Ue, ormai una gabbia intollerabile che azzoppa i popoli ed è impotente a far fronte ai suoi doveri, c’è un limite a tutto. O si rivedono i trattati, da sottoporsi a referendum, oppure è finita. O si giunge all’elezione diretta degli organi di governo, alla moneta di proprietà, a un comune esercito di difesa e così via, oppure non ha più senso. Questa Europa non è l’Europa. Nulla cambiando, crescerà sempre di più il numero di coloro che da questa Europa, da quest’euro, vorranno tirarsi fuori. L’ultima triplice intesa del sistema, la varata manovra e le manovre in corso, sono perciò una flagrante manifestazione di come una “democrazia prepotente”, che non è più democrazia, vuole solo, e unicamente, sacrificare il proprio popolo.
* presidente Associazione “Azimut” – Napoli

3 [ in sito : 23 dic. ’13 ]

 << LA RIVOLUZIONE DEI MANSUETI >>.

 Arturo StenioVuono *

Non fu il << dies irae >> ma lo storico giorno della chiarezza, sì. Si vive, ormai, in un clima sudamericano e della costituzione si fa strame nel mentre che la pentola a pressione, nella quale ribolle l’intero paese, prima o poi, farà la deflagrazione. Lo scorso mercoledì se n’è avuto l’inizio.

I tremila di Piazza del Popolo, a Roma, erano solo l’avanguardia dei comitati che si stanno attivando, in ogni angolo della penisola, e lo spontaneismo – come si sa – non mira a trasportare  truppe cammellate. L’altra coda del movimentismo, per il sud,  ha scelto  Piazza San Pietro, all’Angelus del Papa,  ma la saldatura resta, comunque sia, un fatto inevitabile. E Papa Francesco che già s’era, chiaramente espresso, “SONO A FIANCO DI CHI IN QUESTI GIORNI PROTESTA IN ITALIA”, ha augurato “di dare un contributo costruttivo, respingendo le tentazioni dello scontro e della violenza” ma   ”Difendendo i diritti!”.

“Cara e vecchia lira valevi il doppio”; uno dei tanti slogan. Come non condividere questa piazza tricolore ? La macchina dei media ha ridimensionato; ma per gli sfascia vetrine, però,  si riempiono pagine intere per “spiegarsene” le ragioni.

Un primo nucleo combattente, di uomini e donne, e di giovani, senza maschere e passamontagna, non s’era più visto da tempo; e potevano convogliarsi – in piazza del Popolo – in misura di due o tre volte in più; ma quel che, poi, conta – a parte che sono continuati, nel contempo, i presidi in sede locale e un poco dappertutto  – è che ognuno dei convenuti, al ritorno,  s’incaricherà dell’organizzazione e curerà d’essere la solerte sentinella d’una << nuova frontiera >> attorno a cui si aggregheranno gli Altri.

In piazza, per il futuro, non ci  sarà una destra o una sinistra perchè quel che, oggi, appare soltanto  l’utopia del trasversalismo tricolore non potrà più essere impedito; ognuno dei presidi, a pelle di leopardo, ha già unito imprenditori, artigiani, dipendenti, liberi professionisti e disoccupati; e la sostanza delle proteste si concentra tutta in tre direzioni : rimuovere il protettorato Italia, azzerare la democrazia sospesa e per la liberazione del lavoro.

Non fu, per ora, il << dies irae  >> ma il giorno della chiarezza certamente sì. Se non si fermeranno in tempo – con le loro Leggi di (in)Stabilità che chiedono a chi più non ha e consolidano i privilegi – << terribile sarà l’ira degli onesti >>.E non potrà, tutto ciò, essere facilmente assorbto o metabolizzato perchè non funzionerà il miraggio democrat del << nuovo >> che più vecchio non si può, non dalla virtuale rivoluzione, a “5 stelle” ( e “a strisce” ! ) che, ormai, s’è rifugiata, nei fatti, sulla comoda via parlamentare ed elettorale; nel mentre che, già nell’attuale, la cosiddetta << partitocrazia >> e sia la  vecchia << sindacatocrazia >>, entrambe, sono destinate ad essere fuorigioco. Peccato che gli esponenti del centrodestra abbiano valutato ancora non maturo-propizio, per l’occasione, una presenza, con un semplice saluto, alla piazza tricolore; che avrebbe significato una solenne dissociazione da chi ha così malridotto questa nostra << Povera Patria >>.  Ma, giocoforza, prima, o poi, toccherà  flettere il muro di gomma che, alle dimostrazioni, ha opposto la << politica .- politicante >>, non in grado neppure di pensare le risposte.

Due settimane, e più, di iniziative – assolutamente spontanee – in tutta Italia, hanno mostrato come tutte queste  manifestazioni pacifiche rendano, praticamente, ogni risposta,  impotente, a  una qualsiasi reazione all’insegna del cosidetto motto di << Legge & Ordine >> ; la piazza non violenta ha denunciato la violenza dei “Palazzi >> e, per la prima volta, non ha trovato ostilità da parte delle stesse forze dell’ordine; il chè, per i propugnatori del cosiddetto “pugno di ferro”, vuol dire , per il futuro – prossimo venturo , il rischio – non peregrino – di ritrovarsi in una condizione di generali senza esercito.

Il seme, dunque, è stato gettato su un terreno, pronto e fertile, e il 2014 sarà l’anno della rivoluzione dei mansueti ? Lo speriamo !

* presidente Associazione Culturalsociale “Azimut” – Napoli
IL DIBATTITO 
———————————————————————————–

Il cinema Impero in piazza Duomo

Il cinema Impero in piazza Duomo
[ REPORT – FOTO : COSENZA IERI E OGGI – VISIONABILE OGGI E TRA BREVE IN SITO ]
 

—– Original Message —– From: stenio vuono

Sent: Monday, April 21, 2014 11:47 AM
Subject: Cosenza 1939
30  Marzo 1939 il Duce a Cosenza
 30 Marzo 1939 duce a Cosenza
 

[ REPORT – FOTO : COSENZA IERI E OGGI – VISIONABILE TRA BREVE IN SITO E CON SUCCESSIVA E.MAIL ]
—————————————————————————–
[ “AZ.” ]        (    ALTRE NOTIZIE….  )
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – SPAZIO LIBERO, APERTO  TUTTI, SENZA FILTRI O CENSURE )
—————————————————————————–
 

—– Original Message —– From: Giuseppe Sannino
Sent: Saturday, April 19, 2014 7:32 PM
Subject: Amara sorpresa nell’uovo di Pasqua per l’Inps
 

L’A.N.I.D.A. lo sostiene da anni,  caso emblematico è quello del suo Presidente Giuseppe Sannino che dal 2008 si difende e difende la categoria dalle persecuzioni dell’Inps.

 

PressIN

Rassegna stampa quotidiana sul mondo della disabilità

Illegittimi i controlli straordinari inps sugli Invalidi

Sentenza Storica del Tar del Lazio per le persone con disabilità: il Tar Lazio dichiara illegittime le verifiche straordinarie dell’Inps che per stanare i falsi invalidi, hanno leso i diritti dei veri invalidi. La sentenza è del 09 aprile 2014 quando il Tar del Lazio si è pronunciato con sentenza n° 3851/2014.

L’occasione ci è gradita per Augurarvi una Serena Pasqua.

Si allegano :

  1.       Vignetta satirica
  2.        La Crociata dell’INPS contro i falsi Invalidi cela persecuzioni e accanimenti contro i veri disabili
  3.              Il Mattino di Napoli del 01-04-2014 Intervista al Presidente dell’ANIDA
  4.       Sentenza  Tar del Lazio del 09-04-2014
  5.              Linhttp://youtu.be/cg46n-NiHUk intervista del Presidente dell’ANIDA 08-04-2014 TCN
 

—– Original Message —– From: NINO LUCIANI
Sent: Sunday, April 20, 2014 10:32 AM
Subject: 1) La pagina della domenica (20 aprile) di Alessi; 2) P.Tufariello, Breve risposta al progetto di confederazione allargata dei DC; 3) N. Luciani, Ministro Padoan comunica a Bruxelles rinvio pareggio del bilancio. Passo grave …, un vivere alla giornata, senza un progetto.
 
___________________

Centro studi per l’ IMPEGNO Politico dei CATTOLICI
ORGANO DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA NUOVA
http://www.impegnopoliticocattolici.bo.it/
Sede in Bologna, via Titta Ruffo 7 – 347 9470152
Prof. NINO LUCIANI, 
Direttore responsabile

– Al popolo DC
– A TUTTI GLI INTERESSATI

Per trovare gli scritti, cliccare su :  http://www.impegnopoliticocattolici.bo.it/
1.- La pagina della domenica (Pasqua, 20 aprile 2014) del Segretario Naz.le On. Dr. A. Alessi,Piccole imprese: l’amaro vantaggio di essere piccole
2. – Ricostruzione della GRANDE FAMIGLIA DC . 
Ripubblichiamo il progetto di Confederazione Paritetica, approvato da CDU, DCN, FNMR DC.
3.- PasqualeTufariello, 
Breve risposta  al Comunicato  di CDU, DCN, FNMR DC.
4. – Nino Luciani, 
Ministro Padoan comunica a Bruxelles rinvio pareggio del bilancio. Passo grave,  pericoloso …. La “retta via” e’  almeno una chiarezza di progetto per la riduzione della pressione fiscale e dell’eccesso di Stato burocrate
__________________________
Ristampa del COMUNICATO del 2 aprlle 2014
 della avvenuta approvazione del progetto della CONFEDERAZIONE PARITETICA per i DC:

Oggi 2 aprile 2014, si sono riuniti, a Roma, i rappresentanti del CDU – Cristiani Democratici Uniti e della DCN – Democrazia Cristiana Nuova ,  per valutare la possibilita’ di realizzare una Confederazione Paritetica dei rispettivi Partiti in vista della ricostruzione della GRANDE FAMIGLIA DEI DEMOCRISTIANI, con unico simbolo che sara’ definito di comune intesa.
Le parti valutano positivamente la soluzione prospettata, e aperta a tutti i partiti e movimenti di derivazione democristiana e liberale, disponibili a ritrovarsi per la difesa degli ideali sturziani e degasperiani.
Gli iscritti ai partiti aderenti alla Confederazione potranno essere titolari della doppia tessera: quella del partito da cui si proviene e quella della Confederazione.
La Confederazione ritiene indifferibile una riforma costituzionale e elettorale che garantisca all’Italia:
a) governi di durata pari alla legislatura, in sistema di alternanza dei partiti al governo, nell’ambito della repubblica parlamentare;
b) i diritti del parlamento e il suo buon funzionamento.
La Confederazione si impegna fin d’ora a mobilitare nel Paese ogni energia per contrastare il disegno costituzionale e la riforma elettorale dell’attuale intesa PD-FI, che cancella pluralismo, rappresentativita’ degli eletti e partecipazione, che minacciano la democrazia.
Per le riforme costituzionali e’ necessario procedere con il sistema proporzionale puro in modo da garantire tutte le espressioni politiche del Paese. La polarizzazione dei partiti eletti puo’ essere ottenuta in sede parlamentare attraverso incisive modifiche del Regolamento, elevando significativamente la soglia minima per la costituzione dei gruppi parlamentari.
F.ti: ALBERTO ALESSI, UGO GRIPPO, MARIO TASSONE

 

—– Original Message —– From: archifress@tiscali.it
Sent: Saturday, April 19, 2014 10:22 PM
Subject: INVITO

STAVOLTA vi invito a una cosa simpatica, a Trevi (PG) c’è una rassegna di creativi, dal 25 al 27 aprile, ci sarò anch’io con un mio stand -in verità una sala affrescata di una Villa cinquecentesca…

—– Original Message —– From: Vincenzo Mannello
To:  ( . . . ) – Sent: Sunday, April 20, 2014 4:37 PM
Subject: PadoRenzi : gli ultimi saranno i primi….”poi”
 
Non è che a Pasqua si possa stare tranquilli e,dopo essersi flagellati (metaforicamente,all’italiana) per i propri peccati,godersi il perdono ecumenicamente ottenuto dalla benevola Chiesa di Francesco con corposi banchetti ed abbondanti libagioni.
Prodromo delle gite fuori porta o “nelle città d’arte” della Pasquetta e dintorni (per i più fortunati fino al 25 aprile).
No,profittando che in questi giorni gli italiani sono strutturalmente ben disposti e che la stampa riposa,il verbo di Renzi si è unito a quello di Padoan (il ministro dell’Economia) in una unica profezia : incapienti,partite iva (i dipendenti falsamente autonomi) e pensionati avranno pure loro….”poi”.
Cosa e quanto avranno non è specificato dal duo UEista di fiducia della Merkel.
Ma,soprattutto,non è neppure anticipato “quanto” riceveranno di benefici.
PadoRenzi (da oggi,li identificheremo in uno in materia di economia) dopo il trionfo con il bonus di 80 euro (non ancora) versato nella busta paga di 10 milioni di italiani (saranno tanti ??) ha sentenziato la sconfitta del gufismo italico,reo di ostacolare le riforme portate avanti dal suo governo.
Preso atto che,come ritengo altamente probabile (vista pure la mia personale esperienza), gli italiani uniti (dipendenti beneficiari,incapienti,partite iva e pensionati) ci stiamo mangiando oggi e domani non solo gli 80 euro virtuali ma pure quelli che PadoRenzi promette di dare in un remoto “futuro”,vien da riflettere sul da farsi.
Non è che da ultimi che dovremmo essere (sono pensionato di bronzo) siamo già primi e non lo sappiamo ?
Vuoi vedere che,con questa confusione di promesse virtuali,PadoRenzi cerca di acchiappare più voti possibili alle europee ?
Signori,questa è l’Italia !!

Grazie per l’attenzione.
Vincenzo Mannello

—– Original Message —– From: Laogai Research Foundation
Sent: Monday, April 21, 2014 7:59 AM
Subject: Diritti umani nell’ordinamento giuridico cinese, incontro e film “Free China” a Modena, mostra fotografica “save Tibet”, lavaggio del cervello
Newsletter della Laogai Research Foundation Onlus
Leggi questa email sul tuo browser
Università Sacro Cuore Milano: “La condizione dei diritti umani nell’ordinamento giuridico cinese”
Venerdì 4 aprile, si è svolto il Convegno “La condizione dei diritti umani nell’ordinamento giuridico cinese”, presso la bellissima Aula Pio XI all’Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano.Davanti ad un‘aula con circa 200 studenti ha introdotto il Prof. Luca GALANTINI, Docente di Regimi Internazionali che ha brevemente presentato l’ordinamento giuridico cinese e le varie lacune riguardanti i diritti umani in Cina. Ha preso poi la parola Toni BRANDI, presidente della Laogai Research Foundation Italia, che ha presentato numerose diapositive, video e documenti mostranti una panoramica delle violazioni dei diritti umani nella Cina comunista: campi di concentramento, esecuzioni capitali, traffico degli organi, repressione di ogni dissenso e di ogni religione. Sussiste infatti una realtà di cui poco scrive la grande stampa. continua…

Il film-documentario “Free China, il coraggio di credere” verrà proiettato al Liceo “Tassoni” di Modena durante un incontro con la Laogai Research FoundationIl Liceo scientifico “Alessandro Tassoni” di Modena, via Virginia Reiter 66, diretto dalla Prof.ssa Luciana Contri ha disposto un incontro per lunedi 12 Maggio tra gli studenti e la Laogai Research Foundation Italia sul tema: “Laogai, il sistema dei campi di concentramento e la persecuzione religiosa in Cina”.
continua…

CUNEO: Saluzzo la mostra fotografica “Sognando casa” per raccontare gli ultimi testimoni di un Tibet libero

Dal 8 al 17 Aprile. Palazzo di Città del Comune di Saluzzo; martedì 8 alle 17 inaugurazione e presentazione; giovedì 17 alle 18 dibattito pubblico e video.

In occasione del 55° anniversario della Rivolta di Lhasa (10 marzo 1959) – una data particolarmente significativa per i tibetani poiché ricorda l’inizio ufficiale della diaspora del Dalai Lama e del suo popolo dal Tibet occupato – la Comunità tibetana in Italia ed il Nonviolent Radical Party, promuove e organizza un’iniziativa dal titolo “SAVE TIBET/SALVIAMO IL TIBET”.
continua…

Cina, “centri per il lavaggio del cervello”  in drammatico aumento al posto dei campi di rieducazione

Nel mese di novembre 2013 , la stampa occidentale ha molto scritto sulla cosiddetta chiusura dei Laojiao in seguito alle dichiarazioni del Partito comunista cinese a Novembre, e al piano per abolire il famigerato sistema dei campi di lavoro forzato.

La verità è che i Laojiao hanno semplicemente cambiato nome in ”centri per ammonizione ed educazione o centri di ammonimento”.
continua…

SOSTIENICI!

La Laogai Research Foundation Italia vive solo grazie al supporto economico dei propri soci e sostenitori: per rimanere imparziale e indipendente infatti, non accetta soldi dai governi o dai partiti. 

Ogni piccolo contributo è benvenuto. Contiamo su di te, aiutaci !

Facebook
Twitter
Website
Copyright © 2014 Laogai Research Foundation, All rights reserved.
Ricevi quest email perchè iscritto alla newsletter della Laogai Research Foundation

Our mailing address is:

Laogai Research Foundation

Largo della Caffarelletta 7

RomeRm 00179

Italy

Add us to your address book

unsubscribe from this list    update subscription preferences

Email Marketing Powered by MailChimp

[ “AZ.” ]     ( OLTRE IL NOSTRO SITO )

pagine simili:

—————————————————————————

 http://digilander.libero.it/an.arenella – http://www.associazioneazimut.it/ 

————————————————————————-

 

[ “AZ.” ]    NOSTRI LINK IN RETE ) 

—————————————————————————-

     http://www.facebook.com/AssociazioneAzimut

 https://azimutassociazione.wordpress.comhttps://twitter.com/AssAzimut

—————————————————————————–

[ “AZ.” ]  ( IL SERVIZIO ODIERNO VOLGE AL TERMINE )

—————————————————————————–

[ “AZ.” ]   ( CHI SIAMO E DOVE STIAMO )
——————————————————————————

 

   

Sede: Via Pasquale del Torto,1 – 80131 Napoli

Municipalità V^ – Collina di Arenella – Vomero

 

 

 Azimut” – associazione   Festa della Liberazione Associazione CulturalSociale Napoli

<<  La Storia non ha i binari obbligati come le ferrovie  >>
[ Legum omnes  servi sumus ut liberi esse possimus ]
 pagine simili:

 http://digilander.libero.it/an.arenella – http://www.associazioneazimut.it/ 

—————————————————————————

 

     http://www.facebook.com/AssociazioneAzimut

 https://azimutassociazione.wordpress.comhttps://twitter.com/AssAzimut

PER UNA BUONA LETTURA

 

————————————————————————–

[ “AZ.” ]  ( IL SERVIZIO ODIERNO TERMINA )

—————————————————————————-

[ “AZ.” ]  ( LA “LOCANDINA REDAZIONALE” )

—————————————————————————–

 

 ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT”  NAPOLI 
 direzione responsabile: presidenza Associazione
 team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
 Uff. Stampa Associaz. “Azimut”:   Ferruccio Massimo Vuono 
(Arturo Stenio Vuono – presidente di “Azimut” – Napoli)
“AZIMUT” – VIA P. DEL TORTO, 1 – 80131 NAPOLI
TEL. 340. 34 92 379 / FAX: 081.7701332
—————————————————————————-

[ Ass. “Azimut” ] –  INFORMATIVA AI SENSI DEL D.LGS. 196/2003. — Si informano i destinatari della presente email che gli indirizzi sono stati forniti direttamente dall’interessato o, in alcuni casi, reperiti direttamente in internet. Inoltre tali indirizzi vengono utilizzati  solo e unicamente per le comunicazioni di carattere politico, culturale, economico, etc., dell’Associazione e non verranno nè comunicati, ma nè ceduti a terzi. I titolari possono, ai sensi dell’articolo 7 del D.lgs. 196/2003 richiedere la cancellazione; comunicando — nei modi d’uso -agli indirizzi di posta elettronica : ogni loro decisione in merito

—————————————————————————-

FINE SERVIZIO

Annunci

1 commento su “LUNEDI’ DELL’ANGELO – PASQUETTA FAMIGLIE – “CHI CERCATE..?…NON E’ QUI: E’ RISORTO…” – EDITORIALI VUONO SENIOR – REPLICA – E ALTRE NOTIZIE…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...