EUROPEE 2014 – BERLUSCONI CHIUDE A ROMA GIOVEDI’ 22 MAGGIO “PALAZZO DEI CONGRESSI” – APPELLO ELETTORALE ASSOCIAZIONE “AZIMUT” – NAPOLI


EUROPEE 2014 – BERLUSCONI CHIUDE A ROMA GIOVEDI’ 22 MAGGIO “PALAZZO DEI CONGRESSI” – APPELLO ELETTORALE ASSOCIAZIONE “AZIMUT” – NAPOLI

associazioneazimut@tiscali.it – Wednesday, May 21, 2014
EUROPEE 2014 – BERLUSCONI CHIUDE A ROMA GIOVEDI’ 22 MAGGIO “PALAZZO DEI CONGRESSI” – APPELLO ELETTORALE ASSOCIAZIONE “AZIMUT” – NAPOLI – [“AZ.” – 22.05.’14 ] –
Evidenza - Manifestazione tricolore 
——————————————————————–
[ “AZ.” ] – OGGI E TRA BREVE IN RETE ( UNA BUONA LETTURA ! )
——————————————————————–

Berlusconi: "Grillo fa paura. Come Hitler e Marx" EUROPEE 2014 – BERLUSCONI CHIUDE A ROMAGIOVEDI’ 22 MAGGIO “PALAZZO DEI CONGRESSI” – APPELLO ELETTORALE ASSOCIAZIONE “AZIMUT” – NAPOLI

foto di Maurizio Gasparri.
Giovedì alle 18.30
———————————————————————————————————
Astensionismo ? No – grazie !
[ “AZ.” ]”…noi non siamo adusi a praticare, nonostante tutto, i sentieri di rinuncia e della resa…dei democrat e del movimentismo a cinque stelle, espressione del giano bifronte che si chiama il sistema…” ( dei Renzi e i Grillo cosa dire ? ) “… Miserère – (“Pietà di me, o Dio, secondo la tua grande misericordia”)…” [leggi tutto – vedi:sotto]
———————————————————————————————-

 

[ “AZ.” ] – IL NOSTRO APPELLO PER DOMENICA 25 MAGGIO 2014

 

———————————————————————————.

[ “AZ.” ]    ( AI NOSTRI LETTORI – VISITATORI – COLLABORATORI )

276261_1002645712_5204015_n   

[ ARTURO STENIO VUONO – PRESIDENTE ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT” – NAPOLI ]

ELEZIONI EUROPEE

Da quì a sette giorni finit ? Nossignori, che le prime prove generali ci daranno poche novità (1). Ne cureremo l’informazione senza perderci negli inutili meandri delle solite analisi : numeri, cifre, percentuali e il gioco delle tre carte del chi vince o perde. Delle elezioni europee già abbiamo scritto a sufficienza. L’ultimo appello è doveroso. Che a primavera, come sempre, viene il bello ed inizia la partita. Quattro grandi zolle si premono l’una contro l’altra, faglie profonde scavano il paese, solo il preavviso del sismo che, prima o poi, farà la scossa salutare di cui la nazione ha bisogno. Sono quattro le aree in perenne conflitto : l’astensionismo – primo partito che, in questi ultimi anni, non è più fisiologia ma patologia; cresciuta a dismisura e affollata dai ceti che si dicono dei moderati e che, nell’appartarsi, sono confluiti nella rassegnazione; meglio, per noi, della gente normale e deila casa dei mansueti che ha sostenuto l’idea del rinnovamento ma non lo crede più possibile. Difficile, molto arduo, biasimarli ma noi non siamo adusi a praticare, nonostante tutto, i sentieri di rinuncia e della resa. Le altre tre aree, rispettivamente dei democrat e del movimentismo a cinque stelle, espressione del giano bifronte che si chiama il sistema, non liquidato il berlusconismo antagonista, si giocano tra di loro un primo approccio al futuro rapporto di forze che segnerà l’Italia. Altri e minori, con tutto il rispetto, oscillano tra semplice testimonianza e la sola sopravvivenza, destinati a non fare storia. Mezza Italia, immersa nell’asfissia democratica, prova ancora a scegliere Berlusconi oppure tra Renzi e Grillo, ovverosia tra due personaggi che, con buona pace dei pennivendoli e dei registi del  pubblicitario, sono prodotti del basso profilo e da mezze calzette. Sono fuori dal parlamento, il primo data la sua estromissione, e il duo della reclamizzata alternativa, o per non essere mai stati eletti o perchè vi si sono sottratti. Tutto ciò la dice lunga sul degrado delle istituzioni e sulla deriva dei Palazzi. Miserère – (“Pietà di me, o Dio, secondo la tua grande misericordia”). Noi, in verità, sempre a destra, non abbiamo appartenuto al filone forzista ma ne abbiamo, prima, sposato il disegno di alleanza e, poi, il progetto di reciproca confluenza, per andare ancora oltre e in avanti come prefigurò l’indimenticabile Pinuccio Tatarella. Non ci pentiamo. D’altronde, come l’esito finale delle europee dimostrerà, potremo tutto verificare  e constatare, per una simulazione delle politiche, che una coalizione del centrodestra, senza la diaspora, potrebbe essere sempre maggioritaria; figurarsi se, come per il passato, i disillusi decidessero per un ritorno alle urne. Quando gli italiani, in più d’una occasione, hanno valutato fosse necessario intervenire massicciamente, rigettando il ritornello sul cosiddetto partito del biscione, altro che movimento azienda e formazione di plastica, in Italia, e non a caso, si registrarono le più alte percentuali di partecipazione e maggioranze parlamentari che sono state le più ampie della storia repubblicana, mettendo fuori gioco la vetero sinistra e gli incartapecoriti repubblikanes. Con un leader, Silvio Berlusconi, per il conseguito più alto indice di gradimento degli italiani, dall’inizio e per questi venti anni dichiarato nemico pubblico numero uno dai poteri forti e dall’intero apparato del sistema di potere. E che per i soli otto anni e poco più di governo non lasciò , di certo, una Italia malata; tutti i dati statistici, e gli osservatori a registrazione, vero atto probatorio, lo dimostrano in materia di politica, economia, di linea istituzionale, sociale e di sussidarietà. Oggi, seppure non completamente soddisfatti, ma questo è altro discorso, come minimo ci siamo coerentemente imposti  di votarne il simbolo elettorale. Quale sarà il risultato? Lo si vedrà ma nel prossimo futuro. Astensionismo ? No – grazie !

https://azimutassociazione.wordpress.com

————————————————————

 ( 1 ) ..…… Da quì a sette giorni finit ? Nossignori, che le prime prove generali ci darannopoche novità…”

[ RISPETTO A QUELLO CHE GIA’ ABBIAMO SCRITTO – E IN ULTIMO CON IL POST May 18, 2014 –

 CHE REPLICHIAMO ]

leggi tutto – vedi : sotto

———————————————————————–

[ “AZ.” ] – IL POST DEL PRESIDENTE

———————————————————————————————————

[ “AZ.” ]    ( AI NOSTRI LETTORI – VISITATORI – COLLABORATORI )

276261_1002645712_5204015_n   

[ ARTURO STENIO VUONO – PRESIDENTE ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT” – NAPOLI ]

ELEZIONI EUROPEE

VOTO SCONTATO – VOTO  DOPATO

Dopo una campagna elettorale, di cui non ci siamo accorti, al voto. Della partecipazione alle urne si parla poco, pochissimo, che, forse, come da previsione, interesserà solo la metà degli italiani. In un clima anomalo, tutto di restaurazione dell’antico regime, pesano eccome mancanza di passioni e di confronti-scontri; per ora si conta sull’ingabbiamento transitorio del berlusconismo, il temporaneo ridimensionamento della Lega Nord e sull’indotta diaspora della Destra, in specie al sud, che sembra essere definitiva. La grancassa mediatico-giudiziaria s’è incentrata tutta all’insegna del Dell’Utri-mafia, Scajola-’ndrangheta, come a ripetersi del Cosentino-camorra. Da quì, implicito, che la leggenda metropolitana di Forza Italia – roba di cosa nostra , nell’anno primo dell’era-Renzi, ha ripreso nuova forza e, per il novello MinCulPop, ha da essere l’indiscutibile verità. La normale routine dei soliti arresti e delle solite inchieste, in un crescendo di novità che ha incalzato pure gli altri versanti, in verità, sembra non scalfire la cosiddetta, vantata, diversitò dellla Sinistra che, come sempre, in fin dei conti, continua a beneficiarsi del redditizio messaggio subliminale di adamantino , trasparente, onestissimo suo andamento e salvo qualche sua pecora nera, l’eccezione. Il tambureggiamento sullo statino in arrivo, con le ottanta euro della regalia, ha fatto il resto; prima pro quota parte dellle famiglie che, si sostiene con impudicizia disdicevole, così da arrivare a fine nese e, poi, in corso d’opera, estensibile a precari e disoccupati, chissà per i normali pensionati. In ogni caso, come possiamo constatare, il cosiddetto voto di scambio non ricorre quando n’è interessato l’esecutivo in carica. La rieducazione dell’eterno antagonista del sistema di potere, Silvio Berlusconi, come vanno riconfermando tutte le più recenti rivelazioni da fonti insospettabili, procede comunque sia speditamente onde mostrarne la fragilità ma verificandosi, invero, l’incontrario di come s’era già previsto. Contrordine compagni, perciò, non parlarne troppo. Alla metà dei cittadini che, sicuramente, non diserteranno le elezioni europee, resta l’approdo a un voto scontato, dopato, con il solo ed eventuale, aggiuntivo, riflusso delle perplessità verso il grillismo che, a parte il parolaio cannoneggiare. non impensierisce lor signori più di tanto. Nell’area, alternativa, del centrodestra che non è astensionista, purtroppo in parte influenzata dalla propaganda di regime, è del tutto irrilevante l’ipotesi del superare lo sbarramento, da parte di minori formazioni oppositorie e, meglio, di quelle utili a fare da stampella. La politica degli annunci, dati per scontati, seppure accompagnati dal rinvio sistematico di ogni pratico provvedimento, sembra avere ipnotizzato gli italiani-elettori. Dopo il venticinque maggio, ovviamente, (se ) consolidato il giovin signore della sinistra, su tutte tali operazioni speciali calerà il silenzio più assoluto. Con buona pace di coloro che, ancora, negano la deriva irreversibile di questa sorta di asfissia democratica. Il realismo, evidentemente, conta più degli opposti nostri desideri.

Così accadrà, salvo l’imponderabile.Speriamo.

https://azimutassociazione.wordpress.com ]

———————————————————————–

[ “AZ.” ] – ULTIMO NOSTRO  SERVIZIO IN RETE
“AZIMUT” – WEBM. ADM. DES. : Fabio Pisaniello
VISITA IL SITO – LEGGICI !

 

———————————————————————–

 

Associazione Azimut ha condiviso un link.  
Pubblicato da WordPress · ( martedì, 20 maggio 2014 )
“RENZIE-PITTIBIMBO” SOTTO ASSEDIO TRA TASSE – INVASIONE – “MAZZETTE” – ECCETERA – ALTRE NEWS (A Martina Franca 21 maggio con Bruni sul Machiavelli – Etc.)http://wp.me/p2IJHA-MR

“RENZIE-PITTIBIMBO” SOTTO ASSEDIO TRA TASSE – INVASIONE – “MAZZETTE” – ECCETERA – ALTRE NEWS (A…
azimutassociazione.wordpress.com
“RENZIE-PITTIBIMBO” SOTTO ASSEDIO TRA TASSE – INVASIONE – “MAZZETTE” –ECCETERA – ALTRE NEWS (A Martina Franca 21 maggio con Bruni sul Machiavelli – Etc.) [7778 more words. ]
  • Arturo Stenio Vuono ULTIMO NOSTRO SERVIZIO – SENZA INVIO DI E.MAIL ANTEPRIMA DI WEB – PER LEGGERE TUTTO CLICCA SUL TESTO ( VEDI : SOPRA )  oppure vai – direttamente – al sito

 

————————————————————————

[ “AZ.” ] – AL VOTO  E LA NOSTRA SCELTA ( CIRCOSCRIZIONE MERIDIONALE )

————————————————————————

Giuseppe Tararella e Silvio Berlusconi  
 
 10259904_10152374693778818_3077106770598017237_n
AI LETTORI – VISITATORI – COLLABORATORI

[ “AZ.” ] – LA NOSTRA RINNOVATA << SCELTA DI CAMPO >>

 NAPOLI – 20 MAGGIO  2014
[ “AZ.” ] – E ALLA TERZA CIRCOSCRIZIONE ( ITALIA CENTRALE )
 an.arenella@libero.it – associazioneazimut@tiscali.it – Tuesday, May 20, 2014 –Scrivi: Mussolini

ScriviMussolini Forza Italia

[ il servizio continua ]
————————————————————————–
[ “AZ.” ] – L’APPUNTAMENTO A NAPOLI
————————————————————————–

Giorgio Almirante ed il Sud..una passione infinita

Giorgio Almirante ed il Sud..una passione infinita
————————————————————————–
[ “AZ” ] – LA << PARTITA >> …..
————————————————————————–
Il Cav: "Grillo assassino". Riforma Pa, Renzi: cambio radicale ma pronti al confronto
( NELLE FOTO : I  DUE VERI DUELLANTI E LA “FAINA” DELLE “MINISTRE”… )
————————————————————————–
[ “AZ.” ] – E SILVìO BERLUSCONI DIXIT ( E…NAPOLITANO “ESTERNA”…)
—————————————————————————
[ TRATTO DAL << NOTIZIARIO >> ]

  Forza Silvio 

 

Berlusconi racconta l’omicidio plurimo per cui fu condannato Grillo: “Ha scampato il carcere”. Poi denuncia i miliardi presi in nero: “Vederlo che ora fa il moralista in televisione è un qualcosa che mi disturba”. E promette di mostrare le carte. Il Cav attacca anche Renzi: “Ha cambiato l’accordo sul Senato”
Beppe Grillo messo a nudo. L’incidente stradale e l’omicidio plurimo, il giro di miliardi e l’evasione fiscale, il progetto politico e le aspirazioni dittatoriali. A L’aria che tira su La7 Silvio Berlusconi mette in atto quella che è una vera e propria operazione verità sul leader del Movimento 5 Stelle dicendo in televisione quello che è stato fatto passare sotto traccia troppo a lungo. “Questo signore è conosciuito come uno che non faceva lo spettacolo se non era pagato in gran parte in nero – commenta il Cavaliere – vederlo che ora fa il moralista in televisione è un qualcosa che mi disturba”. A Grillo, Berlusconi non risparmia nulla. La posta in gioco è troppo alta: c’è il destino degli italiani e il futuro del Paese. Così, a pochi giorni dal voto per le europee, va in televisione a raccontare il vero Grillo, quello che i social network, i blog e i media vicini ai Cinque Stelle non vogliono che emerga. “È uno esperto sul non entrare in prigione perché con colpa ha ucciso tre amici – spiega il leader di Forza Italia – è entrato dentro una strada che aveva un cartello che avvisava ‘strada impraticabile’, lui è riuscito ad uscire dalla sua auto e sono morte tre persone”. Berlusconi ricorda, quindi, che Grillo è stato condannato per omicidio plurimo per cui ha scontato tre mesi di carcere: “È un pregiudicato, un assassino, ma la prigione l’ha scampata”. Parole durissime per aprire gli occhi a quel 25% di italiani che pensano di accordare la propria fiducia al comico genovese. Chi, infatti, pensa di votare una persona in grado di “moralizzare” la politica, deve infatti sapere che, agli inizi, Grillo portava in giro il proprio spettacolo facendosi pagare in nero. Ci sono tre miliardi che ballano e che l’impresario Lello Liguori ha versato nelle tasche del comico. “Per ogni serata prendeva 70 milioni – ha spiegato al Giornale – ma solo 10 erano regolari”. “Vederlo che ora fa il moralista in televisione – chiosa Berlusconi – è un qualcosa che mi disturba”.
 
Le parole di Berlusconi non sono andate giù a Grillo che ha subito provato a dribblare le accuse. “Mi collegherò con una seduta spiritica e gli parlerò attraverso il medium, le sue sono voci dell’aldilà – replica il leader del M5S – pover’uomo, ormai si vede proprio che non crede più a quel che dice…”. Peccato che Berlusconi sia pronto a documentare l’evasione fiscale del comico con tanto di testimoni e carte. E, per farlo, è anche disposto a sfidare il comico a un confronto televisivo. Un faccia a faccia per dimostrare chi dei due ha ragione. “Se vuole facciamo una trasmissione aperta – lancia la sfida l’ex premier – io porto i testimoni sul fatto che lui voleva la maggior parte dei compensi per i suoi spettacoli in nero e porto la sentenza con cui è stato condannato per omicidio colposo con l’uccisione di tre persone”. Per Berlusconi le parole di Grillo sono “evasive” e servono soltanto a “buttare fumo” sulle accuse che gli sono state mosse.
 
In serata, in un’intervista al Tg2, Berlusconi torna alla carica: “Il comico Grillo non fa più ridere, fa solo paura. È una persona violenta e pericolosa. In un delirio di onnipotenza, si definisce lui stesso oltre Hitler e parla di lupara bianca contro gli avversari. Vuole distruggere tutto, vuole fare processi sommari a politici, imprenditori e giornalisti. Proprio come Hitler nel ’32”. E a Bersaglio mobile aggiunge: “Grillo vuole sottoporre a processo pubblico sommario politici, imprenditori e giornalisti. Non dobbiamo avere dubbi, se questo signore dovesse arrivare ad assumere il potere, a cosa andremmo in contro”.
 
Poi lancia la stoccata anche a Matteo Renzi: “Quando ha dichiarato la sua volontà di riformare il Senato ho trovato con lui l’accordo su punti che erano anche i nostri, non poteva essere diversamente per una riforma che avevo già proposto io”, ha raccontato Berlusconi, “Poi, improvvisamente, senza ascoltarci, il Consiglio dei ministri vara un progetto completo sul Senato. Lo scopriamo soltanto quando arriva al Senato e viene considerato dai nostri, ma anche da tanti della sinistra, un pasticcio. Poi arriva da Palazzo Chigi la richiesta di votare il testo base. Facciamo un ordine del giorno. Renzi insiste per farci votare il testo base e per non arrivare a una rottura abbiamo prima ottenuto di votare il nostro ordine del giorno e poi anche il testo base.  Sulle riforme noi potremo anche dare il nostro voto, purchè siano buone riforme, queste non lo erano”. E ancora: “Renzi in vita sua ha fatto solo il politico, Grillo il comico e ora fa il demagogo. Io ho fatto l’imprenditore e ho governato l’Italia e non ho mai messo le mani nelle tasche degli italiani: c’è una bella differenza rispetto a quei due. Agli italiani chiedo: a chi affidereste i vostri riasparmi? La risposta è scontata e vale anche per amministrare e governare il nostro Paese”
[ TRATTO DAL << SECOLO d’ITALIA >> ]

Napolitano ci ripensa: doveva essere super partes e invece se la prende con i “populisti” anti-Ue

Napolitano ci ripensa: doveva essere super partes e invece se la prende con i “populisti” anti-Ue

La necessità delle riforme, di non deviare dall’europeismo, di non cedere a « pulsioni e populismi ». Giorgio Napolitano ne ha parlato incontrando il presidente della Confederazione Elvetica, Didier Burkhalter, durante la sua visita di Stato in Svizzera. Una “incursione” sui temi della politica interna

e, anche se indirettamente, della campagna elettorale per le europee, proprio all’indomani di quella rassicurazione sul fatto che « non parlo di questa fase interna dell’Italia, che ha una contornazione di fondo non molto brillante ». « Io mi tengo ben lontano…», aveva detto Napolitano ai giornalisti che, appena un giorno fa, sempre in Svizzera, gli avevano chiesto un commento alla campagna elettorale. Ma Napolitano sembra averci ripensato: « L’Europa è ancora attraversata da pulsioni e populismi che mettono in discussione struttura e obiettivi della costruzione comune », ha detto nel corso di un discorso davanti al Consiglio federale, a Berna. Nel contesto di un voto che si gioca tutto – o quasi – sul tema di quanto l’Italia debba essere appiattita o critica nei confronti delle politiche di Bruxelles, un’affermazione del genere suona di per sé quasi come una dichiarazione di voto o, per lo meno, di campo, anche se presentata come una rassicurazione a beneficio dei partner. « Vorrei assicurarvi che l’asprezza del confronto politico, e in questo momento dello scontro elettorale, non ci farà deviare dalla concentrazione delle nostre energie sul progetto dell’Unità europea nel senso più ampio e comprensivo dalla espressione », ha proseguito Napolitano, aggiungendo quella che suona come una pacca sulla spalla del governo. « L’Italia – ha detto – attraversa una fase complessa e cruciale di rinnovato impegno per il rilancio dell’economia e dell’occupazione, per la definizione di riforme strutturali, anche in senso costituzionale, da tempo mature ».

—————————————————————————————————————————————————–

[ “AZ.” ]   (  UNA TRA LE TANTE – LA “LOCANDINA FISSA” )

—————————————————————————

ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT” – NAPOLI
 [ “AZ.” ]  ( BANKSTER –  MUNGITORI DI VACCHE –  EUROBORSAIOLI –  FINIRANNO  CON IGNOMINIA ! ! )
UEISTI – MERIKANISTI – MONDIALISTI : ALLA GOGNA ! ! !

[ DA “AZIMUT – ARCHIVIO ONLINE” ]

( DA MESSAGGIO – “POSTATO” SU FACEBOOK – NAPOLI)

DEDICATO AI NUOVI GIACOBINI – << “UEISTI” – “MERIKANISTI” – “MONDIALISTI” >> …..

————————————————————————

[ “AZ.” ] – ULTIMO NOSTRO  SERVIZIO IN RETE
“AZIMUT” – WEBM. ADM. DES. : Fabio Pisaniello
VISITA IL SITO – LEGGICI

————————————————————————

//
home

Ultimi articoli

“RENZIE-PITTIBIMBO” SOTTO ASSEDIO TRA TASSE – INVASIONE – “MAZZETTE” – ECCETERA – ALTRE NEWS (A Martina Franca 21 maggio con Bruni sul Machiavelli – Etc.)

“RENZIE-PITTIBIMBO” SOTTO ASSEDIO TRA TASSE – INVASIONE – “MAZZETTE” – ECCETERA – ALTRE NEWS (A Martina Franca 21 maggio con Bruni sul Machiavelli – Etc.)

Inviato da Production Reserved  20 maggio 2014

 

1 Vote

 

 “RENZIE-PITTIBIMBO” SOTTO ASSEDIO TRA TASSE – INVASIONE – “MAZZETTE” – ECCETERA – ALTRE NEWS (A Martina Franca 21 maggio con Bruni sul Machiavelli – Etc.)

  • Arturo Stenio Vuono ULTIMO NOSTRO SERVIZIO – SENZA INVIO DI E.MAIL ANTEPRIMA DI WEB – PER LEGGERE TUTTO CLICCA SUL TESTO ( VEDI : SOPRA )  oppure vai – direttamente – al sito

———————————————————————————————————

[ “AZ,.” ] – NON SOLO POLITICA ( REPORT FOTO DALLE CALABRIE (  DA COSENZA )

 

————————————————————————————————————————————————————-

Rossano Calabro

Rossano Calabro

 

[ IL SERVIZIO VOLGE AL TERMINE ]

  

Sede: Via Pasquale del Torto,1 – 80131 Napoli

Municipalità V^ – Collina di Arenella – Vomero

 Azimut” – associazione   Festa della Liberazione Associazione CulturalSociale Napoli

<<  La Storia non ha i binari obbligati come le ferrovie  >>
[ Legum omnes  servi sumus ut liberi esse possimus ]
 pagine simili:

 http://digilander.libero.it/an.arenella – http://www.associazioneazimut.it/ 

—————————————————————————-

     http://www.facebook.com/AssociazioneAzimut

 https://azimutassociazione.wordpress.comhttps://twitter.com/AssAzimut

PER UNA BUONA LETTURA

—————————————————————————–

[ “AZ.” ]  ( IL SERVIZIO ODIERNO TERMINA )

——————————————————————————-

[ “AZ.” ]  ( LA “LOCANDINA REDAZIONALE” )

——————————————————————————-

 ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT”  NAPOLI 
 direzione responsabile: presidenza Associazione
 team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
 Uff. Stampa Associaz. “Azimut”:   Ferruccio Massimo Vuono 
(Arturo Stenio Vuono – presidente di “Azimut” – Napoli)
“AZIMUT” – VIA P. DEL TORTO, 1 – 80131 NAPOLI
TEL. 340. 34 92 379 / FAX: 081.7701332
—————————————————————————-

[ Ass. “Azimut” -] –  INFORMATIVA AI SENSI DEL D.LGS. 196/2003. — Si informano i destinatari della presente email che gli indirizzi sono stati forniti direttamente dall’interessato o, in alcuni casi, reperiti direttamente in internet. Inoltre tali indirizzi vengono utilizzati  solo e unicamente per le comunicazioni di carattere politico, culturale, economico, etc., dell’Associazione e non verranno nè comunicati, ma nè ceduti a terzi. I titolari possono, ai sensi dell’articolo 7 del D.lgs. 196/2003 richiedere la cancellazione; comunicando — nei modi d’uso -agli indirizzi di posta elettronica : ogni loro decisione in merito

—————————————————————————-

FINE SERVIZIO
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...