FRANCESCO A POMPEI E A NAPOLI – 17 MARZO 1861 MALAUNITA’ – IL RITORNO DI SILVIO E ALTRE NEWS


FRANCESCO A POMPEI E A NAPOLI – 17 MARZO 1861 MALAUNITA’ – IL RITORNO DI SILVIO E ALTRE NEWS

“Associazione Azimut”<associazioneazimut@tiscali.it>
Oggi :  FRANCESCO A POMPEI E A NAPOLI – 17 MARZO 1861 MALAUNITA’ – IL RITORNO DI SILVIO E ALTRE NEWS [“AZ.”- 21/22.03.’15 ]

19 MARZO FESTIVITA’ Di SAN GIUSEPPE – FESTA DEL PAPA’
Valentina Coppola[ da messaggio “postato” su facebook ] 

Le Zeppole di San Giuseppe hanno origini plurimillenarie. Oggi sono il simbolo della Festa del Papà, ma, a dispetto del nome, sono un dolce pagano. Ecco la loro storia.

Come e dove sono nate le deliziose zeppole di San Giuseppe, che oggi sono protagoniste dolciarie della festa del Papà? Ecco la storia
VESUVIOLIVE.IT
 
 

Che sia al forno o fritta, la zeppola di San Giuseppe, dolce tipico della festa del Papà e dell’omonimo santo da cui prende il nome, è una delizia a cui difficilmente si può resistere! Una curiosa domanda sorge spontanea: come e dove sono nate le gustose zeppole che gustiamo oggi? Come riportato da Zeppola.it, si tratta di dolci derivanti da frittelle di frumento servite in occasione delle “Liberalia”, feste organizzate all’epoca dei antichi Romani, il 17 marzo, per omaggiare le divinità del grano e del vino, quali Bacco e Sileno. Alla degustazione di ingenti quantità di vino, dunque non poteva mancare un dolce tipico che lo accompagnasse.C’è da ricordare e sottolineare che il 19 marzo è una data particolare, a ridosso della fine dell’inverno, periodo nel quale, nei paesi del Sud, solitamente si accendevano falò per i “riti di purificazione agraria”, accompagnati sempre da queste leccornie. Si dice che le suore fossero le più brave e “specializzate” nella realizzazione delle zeppole: probabilmente furono le monache dello Splendore o dellaCroce di Lucca le prime a preparale nella versione che conosciamo attualmente. In ogni caso, si sa con certezza che fu il famosissimo gastronomo partenopeo Ippolito Cavalcanti, Duca di Buonvicino ad improntare su carta la prima ricetta delle zeppole nel 1837. Anticamente, si festeggiava la festa dei falegnami, il cui patrono è San Giuseppe: per l’occasione i genitori acquistavano giocattoli realizzati in legno per i propri piccoli. Nel 1968, il 19 marzo è stato proclamato come giorno dellafesta del Papà, in cui si sono ribaltati i ruoli… I figli sono soliti fare regali al proprio papà.

E voi conoscevate questi stralci di storia legata al dolce più buono del giorno?

[ tratto dal web ]

——————————————————————————————————-
IL SERVIZIO ODIERNO
——————————————————————————————————-
 
UNA BUONA DOMENICA E UNA BUONA LETTURA
FRANCESCO A  POMPEI E A NAPOLI – 17 MARZO 1861 MALAUNITA’ – IL RITORNO DI SILVIO E ALTRE NEWS – [“AZ.”- 21/22.03.’15 ]
 
——————————————————————————————————-
 
Risultati immagini per la zeppola

IN COPERTINA
19 MARZO FESTIVITA’ Di SAN GIUSEPPE – FESTA DEL PAPA’
———————————————————-
 

IN QUESTO NUMERO – il post del presidente [ replica – vedi : oltre ]
 
Come per il “…non poteva non sapere…” la << morale >> ( a senso unico ) che vale solo per Silvio Berlusconi…”Questa curiosa e strana Italia, a due velocità – con la giustizia a due binari – e una doppia morale, non finisce mai di stupirci. Con il chiodo fisso del Berlusca, si agita per la recente pagina di assoluzione…”
———————————————————-
[ da messaggi di nostri amici “postati” su facebook ]
——————————————————————————————————
 
 
Barbara Vuono ha aggiunto una nuova foto.
foto di Barbara Vuono.
 
 

La giustizia, la fedeltà e la saggezza del grande S. Giuseppe ispirino ogni giorno i nostri pensieri e le nostre opere… La sua tenerezza di padre per Gesù riscaldi sempre il nostro cuore e la nostra vita…

"La giustizia, la fedeltà e la saggezza del grande S. Giuseppe ispirino ogni giorno i nostri pensieri e le nostre opere... La sua tenerezza di padre per Gesù riscaldi sempre il nostro cuore e la nostra vita..."
 
 
Alessandro Sansoni ha aggiornato la sua immagine di copertina.
·
foto di Alessandro Sansoni.
Mi piace · 
 · Condividi
 
 

Festa del Papà.

Essere figlio di un grande padre mi ha insegnato ad apprezzare i sacrifici fatti dai miei genitori per sostenermi in tutte le mie scelte.

Essere padre mi ha insegnato che è più bello donare che avere.

Ricordate tutti: le future generazioni ci ricorderanno per quello di buono che avremo lasciato e non per ciò che avevamo preso.
——————————————————————————————————-
 
FRANCESCO  A POMPEI E A NAPOLI – TOUR DE FORCE
——————————————————————————————————-
PRIMA DI NAPOLI A POMPEI
 
19/03/2015

Pompei. Il Papa dalla Vergine con i fiori offerti dai bimbi dell’orfanotrofio

Pompei. Tra i 700 bambini orfani, ospiti delle opere di carità del Santuario, che accoglieranno Papa Francesco lungo il tragitto che percorrerà fino in Santuario, uno sarà scelto per consegnargli un cestino di fiori che a sua volta il Pontefice deporrà ai piedi della Vergine del Santissimo Rosario quando si inginocchierà al suo cospetto per la preghiera privata. Ranuncoli e fresie saranno i fiori predominanti dell’omaggio. L’identità del bambino o della bambina, per adesso, è ancora avvolta dal mistero per una questione di sicurezza. In oltre cento anni di vita, le opere sociali realizzate dal beato Bartolo Longo hanno accolto, preparato alla vita e ad un lavoro, oltre centoventimila ragazzi e ragazze che poi hanno trovato piena collocazione nella società. Magistrati, medici, avvocati, insegnanti e militari. Tutte carriere sfolgoranti per gli ex alunni dell’istituto Bartolo Longo. Nonostante la vita sia stata crudele con loro nei primi anni d’infanzia, grazie agli educatori e all’accoglienza nelle opere di carità del santuario, sono riusciti a superare i disagi sociali. La macchina organizzativa del tandem Vaticano-Santuario di Pompei non lascia trapelare molti particolari. Alcune indiscrezioni sulla scenografia floreale del santuario sono state però svelate dall’ideatore degli addobbi Sebastiano Di Paolo. I fiori scelti per il Santo Padre, che adorneranno anche l’altare, saranno appunto ranuncoli e fresie della terra pompeiana. Semplicità e sobrietà caratterizzeranno, dunque, il decoro del Santuario in festa per la venuta del Pontefice. «La semplicità di questo decoro – spiega Sebastiano Di Paolo – rispecchia in pieno la volontà del nostro Papa». I ranuncoli, sebbene poco richiesti in Italia, sono i fiori più venduti in Europa, in particolare in Olanda e Germania, tanto da essere stati eletti fiori dell’anno. Ogni varietà dei ranuncoli, donati al Santuario mariano dai fratelli Battello della Flor Trade e dalla operativa Flora Pompei per la visita di Papa Francesco, prende il nome dai bambini ricoverati presso l’ospedale pediatrico di Milano, a cui viene devoluto il 10 per cento delle vendite annue dei fiori. A differenza delle altre visite pontificie, questa volta i boccioli per Papa Francesco sono tutti made in Pompei. Per Giovanni Paolo II e Benedetto XVI, invece, furono importati dall’Olanda. Per questa occasione, l’arcivescovo prelato del pontificio santuario, monsignor Tommaso Caputo, ha voluto che i fiori che accoglieranno Papa Francesco fossero il frutto della terra pompeiana. Il desiderio di Papa Francesco di venire a pregare ai piedi del quadro della Vergine del Santo Rosario scaturisce da una radice ben riconoscibile: la profonda devozione mariana che il Pontefice venuto dall’altra parte del mondo ha manifestato fin dai primissimi atti della sua elezione. A più riprese e in diverse occasioni Papa Francesco ha avuto modo di esprimere la propria predilezione per il Santo Rosario. «E’ la preghiera – ha sempre ribadito Papa Bergoglio – che accompagna sempre la mia vita; è anche la preghiera dei semplici e dei santi. E’ la preghiera del mio cuore». E’ per questo che pur nella brevità della visita, il Santo Padre, a Pompei, potrà verificare come la devozione mariana si trasformi ogni giorno in un concreto e incessante impegno caritativo. «E’ proprio attraverso le molteplici opere di carità, iniziate dal Beato Bartolo Longo – ha scritto monsignor Tommaso Caputo in una lettera inviata ai fedeli – che la nostra chiesa vive la scelta preferenziale per i poveri, così cara a Papa Francesco. E la sua presenza tra noi, il suo atto di omaggio alla Vergine, non può che rendere questo nostro impegno ancora più determinato». (Susy Malafronte – Il Mattino)

Inserito da: Annalisa Cinque

la giornata di Papa Francesco [ A NAPOLI ]

  • Ore 9:00 – Scampia | La rinascita | Arrivo del Santo Padre in elicottero
  • Ore 9:30, Piazza Giovanni Paolo II –  Incontro con la popolazione del Rione e con diverse categorie sociali
  • Ore 11:00 – Piazza del Plebiscito | La preghiera |  Celebrazione eucaristica – Papa Francesco presiederà una solenne Celebrazione in Piazza del Plebiscito, alle ore 11, e spezzerà il pane della Parola e dell’Eucaristia per tutta la nostra Chiesa di Napoli. Un Coro di oltre 1.000 persone guiderà l’assemblea liturgica.
  • Ore 13:00 – Carcere di Poggioreale | La fratellanza | Pranzo con i Detenuti
  • Sosta in Arcivescovado
  • Ore 15:00 – Duomo | La devozione |Venerazione delle Reliquie di San Gennaro – Incontro con il Clero e i Religiosi
  • Ore 16:15 – Chiesa del Gesù Nuovo | La speranza| Incontro con gli Ammalati
  • Ore 17:00 – Lungomare Caracciolo | Il Futuro| Incontro-festa con i Giovani e le Famiglie
  • Ore 18:15 –  Partenza del Santo Padre in elicottero dal porto

21marzo 2015 papa francesco a napoli

[ NEL PROSSIMO SERVIZIO TUTTE LE NOTIZIE DELLA VISITA DI SUA SANTITA’ ]
——————————————————————————————————-
LO SCUDISCIO DI GIANCARLO LEHNER
——————————————————————————————————-
 
 

——- Original Message ——–

Subject: Lehner: siamo nelle mani di un idiota
Date: Thu, 19 Mar 2015 09:47:44 +0000
From: Giancarlo Lehner 
To:  ( . . . )


Sovrapporre  astrazioni alla realtà è tipico del politico idiota generalmente buonista e di sinistra. L’idiozia politica ha un padre di nome Jean Jacques Rousseau, amor di pedagogo a favore di figli immaginari – i suoi, però, finirono tutti negli orfanotrofi – e un figliolo tardivo di nome Hussein Barack Obama, gran meteorologo di fantasiose primavere arabe, inarrivabile ebete politico, inconsapevole fomentatore del terrorismo islamico.
E noi, come agnelli sacrificali, siamo nelle infauste mani di cotanto idiota.

Giancarlo Lehner 

——– Original Message ——–

Subject:  Lehner: scappellotti alle toghe
Date: Wed, 18 Mar 2015 11:54:20 +0000
From: Giancarlo Lehner 
To:  ( . . . )


L’unico problema degli italiani in piena supercazzola sono le sberle governative ai magistrati di prima pagina, colpiti nella gota, anagramma di toga, più fotogenica, le ferie. Pensionati, disoccupati, precari, vittime di errori ed orrori giudiziari non dormono più, resi insonni dallo spettro delle ore tagliate ai vari mesi di svago retribuito della supercasta. 
Giancarlo Lehner



——– Original Message ——–

Subject:  Lehner: Bersani leader della sinistra israeliana
Date: Wed, 18 Mar 2015 12:31:33 +0000
From: Giancarlo Lehner
To:  ( . . . )


La sinistra israeliana, smacchiando ghepardi e pettinando bambole, riesce a perdere anche quando sembra vincente. Che sia guidata da Pier Luigi Bersani?
Giancarlo Lehner

—————————————————————————————————————————————–

A PROPOSITO DI USURA… [ riceviamo e pubblichiamo ]
—————————————————————————————————————————————-
——- Original Message ——–

Subject: I: BANKSTERS : LE NUOVE FRONTIERE DELLE TRUFFE BANCARIE
Date: Wed, 18 Mar 2015 13:23:32 +0100 (CET)
From: “longolegal@libero.it” <longolegal@libero.it>
To:  ( . . . )

—-Messaggio originale—-
Da: longolegal@libero.it
Data: 18-mar-2015 13.23
A:
Ogg: BANKSTERS : LE NUOVE FRONTIERE DELLE TRUFFE BANCARIE

http://edoardolongo.blogspot.it/2015/03/banksters-le-nuove-frontiere-delle.html

   


 
——————————————————————————————————
 
IL NOSTRO SUD 
——————————————————————————————————-
17 MARZO 1861 MALAUNITA’ 
 

Malaunità – Eddy Napoli / videoclip ufficiale (sottotitoli in … 

05 gen 2012 – Caricato da Angelo Forgione

video del brano di Eddy Napoli sulla vera storia dell’unità d’Italia e del processo risorgimentale.

Eddy Napoli MALAUNITA video ufficiale sottotitoli in italiano … 

11 ott 2011 – Caricato da Frignano Maggiore

SUD ITALIA – BACIATO DA DIO E DISTRUTTO DAI PIEMONTESI La nazione italiana compie 150 anni e …

Eddy Napoli – Malaunità – YouTube 

10 mag 2010 – Caricato da Gigio Rosa – I Love Napoli

You need Adobe Flash Player to watch this video. ….. Malaunità – Eddy Napoli / videoclip ufficiale (sottotitoli …

Eddy Napoli – MalaUnità (Regno delle Due Sicilie – Briganti … 

16 mag 2010 – Caricato da Ilovenaples2007

La bellissima canzone cantata da Eddy Napoli intitolata “Malaunità” … Mi aspettavo questo video da …

Canzoni contro la guerra – Malaunità 

Guarda il video … vorrei qui soffermarmi su di una pagina di questa “Malaunità” che non conoscevo e che mi tocca molto da vicino in quanto originario delle valli  …

 
 
 
 
 
“Questa canzone vuole essere una controcelebrazione dei cosiddetti festeggiamenti per l’unità d’Italia – ha spiegato il cantante -. L’undici maggio di 150 anni fa è iniziata la morte del sud, e non solo metaforicamente; quello che i libri di storia scritti dai vincitori non raccontano è il massacro di almeno un milione di meridionali e lo spietato saccheggio economico, commerciale e culturale perpetrato ai nostri danni. Non c’è proprio nulla da festeggiare, almeno dalle nostre parti: viene negata la pura verità dei fatti.”

”il massacro di almeno un milione di meridionali”, dice Eddy Napoli… “Forse esagerano gli storici che, leggendo il Risorgimento in chiave borbonica, sostengono che il Meridione pagò l’Unità con 700.000 vittime. E probabilmente è un impeto di polemica quello che porta Antonio Ciano a ipotizzare un milione di morti. Ma, certo, la parola MASSACRO non è né gratuita né esagerata.”, scrive Lorenzo Del Boca nel suo “Maledetti Savoia” del 1998…

 
 

Buon 154° compleanno… Italia – Auguri!   Leave a comment

 
 
II 17 marzo 1861 è la data in cui
ci fu la proclamazione ufficiale del Regno d’Italia.

Nasceva così lo stato Italiano
 
azimutassociazione@libero.it
17-mar-2015
“Associazione Azimut”<associazioneazimut@tiscali.it>
Oggi: 17 MARZO 1861 154° COMPLEANNO ITALIA FU VERA GLORIA ?

UNA DATA E IL CONFRONTO
17 MARZO 1861 154° COMPLEANNO ITALIA FU VERA GLORIA ? 
——————————————————————————————————-
[ da messaggi “postati” su facebook ]
 
 
 
Piero Cafasso ha condiviso un link.
II 17 marzo 1861 è la data in cui ci fu la proclamazione ufficiale del Regno d’Italia. Nasceva così lo stato Italiano Quel giorno si raggiungeva il traguardo di una Patria unitan…
TONYKOSPAN21.WORDPRESS.COM
 
 
 
 

In occasione dell’anniversario dell’Unità d’Italia abbiamo chiesto ai napoletani chi sono i Borbone. Ecco cosa ci hanno risposto:

Chi sono i Borbone? Dinastia spagnola o francese? Re di Napoli o re del caffè? E soprattutto, grandi uomini o invasori? Ecco le risposte dei napoletani
ROADTVITALIA.IT|DI REDAZIONE
 
 · Condividi
  • Arturo Stenio Vuono
    UNA DATA E ILK CONFRONTO
——————————————————————————————————-
IL RITORNO DI SILVIO [ “AZ.” – NOI ABBIAMO SCRITTO – REPLICA – STRALCIO POST ]
——————————————————————————————————-
 
 
 Arturo Stenio Vuono – presidente di “Azimut” – il commento
Questa curiosa e strana Italia, a due velocità – con la giustizia a due binari – e una doppia morale, non finisce mai di stupirci. Con il chiodo fisso del Berlusca, si agita per la recente pagina di assoluzione;eppure non è ancora finita, in piedi l’inchiesta bis e la futura, immancabile, in prosieguo ter; che la guerra non è assolutamente terminata. Del stracciarsi le vesti, di sepolcri imbiancati, di censori, sono lastricate le vie della repubblik. Ma per le solite reazioni, a ben vedere il richiamo alla << morale >> è chiaramente strumentale; si teme, invece, che il cavaliere si possa presentare al tavolo dei bari, calare una delle sue imprevedibili carte vincenti e sparigliare; ovverosia l’emendarsi da quel che i suoi stessi amici hanno detto del “prestare il fianco” e ritornare nell’agone. E’ la sola ed unica preoccupazione. Rispetto a quel che fu  e a quello che è il marciume ed il cumulo di tantissime porcherie che contraddistingue – anche – la classe politica dirigente, Silvio Berlusconi, infatti, al massimo potrà apparire come l’innocuo anfitrione o l’ingenuo Trimalcione di turno, insomma solo e soltanto un giocherellone. Mai sconfitto politicamente ma auscultato e, forse, ingabbiato. Lasciamo volentieri ai puri e duri ( democristi o comunisti, antagonisti, statene alla larga ! ) lo scandalizzarsi; sono tutti quelli che, da sempre, si son giovati – in abbondanza – del divieto costituzionale di violare il domicilio oppure di guardarvi dal buco della serratura. Ne potremmo scrivere un tomo( .. . ) : ( n.d.r. – nel post erano tutte le categorie, per così dire, da vizi privati e pubbliche virtù…) e ci fermiamo quì, chi li ha mai intercettati ? messi sotto giudizio ?processati ? condannati ? ; guardandoci bene dall’andare oltre e, dunque, giocoforza, mettiamo in parentesi le prodezze delle consorterie gay – onde non rischiare il “vilipendio” – per le quali, essendo ormai la loro l’unica normalità, gli etero e l’amore tra due sessi diversi, il procreare e far famiglia, è da considerarsi quasi l’abominio. Siamo, infatti, dinnanzi a un sovvertimento e ad un’invertimento, un pervertimento di tutti i valori. Ai lettori, ai visitatori, …..Era necessario pronunciarci e il non negarci. Fuori dal coro !
 
SE DOPO AVERE LETTO ANCORA VOLETE ARZIGOGOLARE – FARE ORECCHI DA MERCANTE OPPURE I BASTIANCONTRARI…ALLORA VI DICO ANCHE IO COME BARNARD DIXIT…..
 
Incendio all'impianto di Acerra, in fumo tremila balle di rifiuti
l’Italia.

( E PAOLO BARNARD…… DIXIT : “…So bene che non siete capaci di reagire, non lo fareste neppure ad appiccarvi fuoco, inutili vigliacchi. Non mi scrivete… )

—————————————————————————————————————————————–
IL RITORNO DI SILVIO 
—————————————————————————————————————————————–
 
Berlusconi pronto a lanciare la Federazione del centrodestra

Berlusconi pronto a lanciare la Federazione del centrodestra

martedì 17 marzo – 15:04

 

Da una parte la necessità di non disperdere i voti di protesta, della rabbia che cresce nella gente. Dall’altra la necessità di rappresentare i moderati, perché non si può abbandonare l’immagine di forza che si candida a governare il Paese. Ecco che in Berlusconi si rafforza l’idea: sono lontani i tempi del partito unico, bisogna dar vita a una Federazione del centrodestra capace di creare un equilibrio fra le forze politiche.

“>

Berlusconi “chiama” la Federazione del centrodestra

«Federare per vincere», aveva già annunciato il Mattinale. E infatti, come non si può cedere ai diktat dei partitini pronti a tuffarsi in una coalizione per raggranellare un seggio, nello stesso modo non si può rinunciare all’apporto di nessuno, perché altrimenti si rischia di essere condannati all’opposizione. Lo spazio c’è perché i governi tecnici e del Pd, che si sono succeduti negli ultimi anni, hanno chiesto solo sacrifici senza dare nulla in cambio (eccetto la beffa degli 80 euro, dati con una mano e ripresi con l’altra), aumentando le tasse, facendo entrare gli immigrati in massa, non ponendo limiti ai campi nomadi e creando diseguaglianze dove, a farne le spese, sono stati solo gli italiani.

Le mosse di Berlusconi

Le mosse di Berlusconi sono due: stringere l’intesa elettorale con Salvini e la salvaguardia di quella con il Ncd, senza dimenticare la presenza degli amici di Fitto. Non si puà sacrificare la Campania per un’intesa con la Lega e Salvini, con l’attacco a Tosi, sta mettendo a rischio la vittoria in Veneto. Insomma, massima disponibilità al dialogo a patto che i lumbard accettino di riaprire i giochi anche in Liguria (dove in realtà Salvini ha ufficializzato già il candidato) e in Toscana. Per le regionali il tempo a disposizione è poco. Per le politiche no. E proprio per questo l’idea di una futura federazione avanza. E potrebbe avere succ

[ tratto dal “Secolo d’Italia” ]
 
Andrea Landi ha condiviso la foto di Simone Furlan.
foto di Simone Furlan.
Mi piace · 
 · 10
 
 
 
 
 

“NON TI PAGO PIÙ, MA TI VOGLIO BENE”
Redazione, L’Huffington Post 17/03/2015

“Cara, sarai venuta a conoscenza che da alcune settimane sono state depositate le motivazioni relative agli incredibili processi sulle cene in casa mia. Inutile dirti che non c’è nessun riguardo per te e per gli altri ospiti delle nostre cene e che continua su di noi l’ignobile denigrazione che tutti abbiamo assurdamente dovuto subire”.INIZIA IN QUESTO MODO LA LETTERA DEL 29 DICEMBRE 2013 CHE SILVIO BERLUSCONI SCRIVE A CIASCUNA DELLE CIRCA 20 RAGAZZE INDAGATE NELL’INCHIESTA ‘RUBY TER’ PER SPIEGARE PERCHÉ, DA QUEL MOMENTO, NON LE AVREBBE PIÙ AIUTATE ECONOMICAMENTE. NELLA LETTERA, TRA GLI ATTI DEPOSITATI DALLA PROCURA DI MILANO AL TRIBUNALE DEL RIESAME, L’EX PREMIER RIBADISCE A OGNUNA DELLE RAGAZZE IL SUO AFFETTO.Berlusconi spiega che la scelta di non pagarle più è stata presa dai suoi legali in vista di possibili, nuovi guai giudiziari: “Ma c’è qualcosa in più – scrive -. C’è che l’aiuto che io, seguendo l’impulso della mia coscienza, ho continuato a dare a te e alle altre ospiti per lenire gli effetti della devastazione che questi processi hanno causato alla vostra immagine, alla vostra dignità, alla vostra vita, rischia di essere incredibilmente strumentalizzato ipotizzando addirittura dei possibili reati a carico non solo mio ma anche vostro. A questo punto i miei legali pur comprendendo la generosità e l’altruismo della mia iniziativa, mi invitano con assoluta determinazione, a non continuare con il sostegno economico mensile, perché si potrebbe attribuire al mio aiuto e alla mia accettazione una finalità diversa da quella reale. Per queste ragioni sono obbligato a sospendere da gennaio ogni mio contributo”.“Sono sicuro – conclude l’ex premier – che tu sei consapevole di quale attacco mi è stato inflitto da una magistratura militante, che fa un uso politico della giustizia per eliminare l’unico ostacolo che si è opposto e che si oppone alla definitiva presa del potere da parte della sinistra. Questa è l’Italia di oggi. Un’Italia senza giustizia, dove per avere giustizia devi rivolgerti alla Corte Europea di Strasburgo come sto facendo per correggere l’assurda e l’indegna sentenza del primo agosto (Mediaset Cassazione). Mi spiace, mi spiace tanto. Spero, a processo finito, di poterti rivedere e riabbracciare. Ti voglio bene. Silvio”.///- LA MIA OPINIONE Migliaia di intercettazioni telefoniche e ambientali per soddisfare la voglia investigativa dei Pm milanesi. Un processo approdato in Cassazione col verdetto che conosciamo; un altro in itinere, il “Ruby ter”, che si annuncia burrascoso e intriso, forse, della voglia di rivincita corporativa, dopo lo scorno subito di recente dalla procura milanese. Il Cavaliere ha fatto di tutto per cacciarsi nei guai costruiti dai Pm al solo scopo di trasformare episodi e comportamenti (privati), dai discutibili risvolti morali, in materia da processo penale.Un giorno tutto questo, in qualche modo, finirà e passerà alla storia del giustizialismo italiano quale massima e vergognosa dimostrazione di come la Giustizia possa essere coartata e posta al servizio di scopi e motivazioni che nulla hanno da spartire con i solenni principi di una istituzione cardine della civiltà di un paese.

Vergogna!
guglielmo donnini

""NON TI PAGO PIÙ, MA TI VOGLIO BENE" Redazione, L'Huffington Post 17/03/2015"Cara, sarai venuta a conoscenza che da alcune settimane sono state depositate le motivazioni relative agli incredibili processi sulle cene in casa mia. Inutile dirti che non c'è nessun riguardo per te e per gli altri ospiti delle nostre cene e che continua su di noi l'ignobile denigrazione che tutti abbiamo assurdamente dovuto subire".INIZIA IN QUESTO MODO LA LETTERA DEL 29 DICEMBRE 2013 CHE SILVIO BERLUSCONI SCRIVE A CIASCUNA DELLE CIRCA 20 RAGAZZE INDAGATE NELL'INCHIESTA 'RUBY TER' PER SPIEGARE PERCHÉ, DA QUEL MOMENTO, NON LE AVREBBE PIÙ AIUTATE ECONOMICAMENTE. NELLA LETTERA, TRA GLI ATTI DEPOSITATI DALLA PROCURA DI MILANO AL TRIBUNALE DEL RIESAME, L'EX PREMIER RIBADISCE A OGNUNA DELLE RAGAZZE IL SUO AFFETTO.Berlusconi spiega che la scelta di non pagarle più è stata presa dai suoi legali in vista di possibili, nuovi guai giudiziari: "Ma c'è qualcosa in più - scrive -. C'è che l'aiuto che io, seguendo l'impulso della mia coscienza, ho continuato a dare a te e alle altre ospiti per lenire gli effetti della devastazione che questi processi hanno causato alla vostra immagine, alla vostra dignità, alla vostra vita, rischia di essere incredibilmente strumentalizzato ipotizzando addirittura dei possibili reati a carico non solo mio ma anche vostro. A questo punto i miei legali pur comprendendo la generosità e l'altruismo della mia iniziativa, mi invitano con assoluta determinazione, a non continuare con il sostegno economico mensile, perché si potrebbe attribuire al mio aiuto e alla mia accettazione una finalità diversa da quella reale. Per queste ragioni sono obbligato a sospendere da gennaio ogni mio contributo"."Sono sicuro - conclude l'ex premier - che tu sei consapevole di quale attacco mi è stato inflitto da una magistratura militante, che fa un uso politico della giustizia per eliminare l'unico ostacolo che si è opposto e che si oppone alla definitiva presa del potere da parte della sinistra. Questa è l'Italia di oggi. Un'Italia senza giustizia, dove per avere giustizia devi rivolgerti alla Corte Europea di Strasburgo come sto facendo per correggere l'assurda e l'indegna sentenza del primo agosto (Mediaset Cassazione). Mi spiace, mi spiace tanto. Spero, a processo finito, di poterti rivedere e riabbracciare. Ti voglio bene. Silvio".///LA MIA OPINIONE Migliaia di intercettazioni telefoniche e ambientali per soddisfare la voglia investigativa dei Pm milanesi. Un processo approdato in Cassazione col verdetto che conosciamo; un altro in itinere, il "Ruby ter", che si annuncia burrascoso e intriso, forse, della voglia di rivincita corporativa, dopo lo scorno subito di recente dalla procura milanese. Il Cavaliere ha fatto di tutto per cacciarsi nei guai costruiti dai Pm al solo scopo di trasformare episodi e comportamenti (privati), dai discutibili risvolti morali, in materia da processo penale.Un giorno tutto questo, in qualche modo, finirà e passerà alla storia del giustizialismo italiano quale massima e vergognosa dimostrazione di come la Giustizia possa essere coartata e posta al servizio di scopi e motivazioni che nulla hanno da spartire  con i solenni principi di una istituzione cardine della civiltà di un paese.Vergogna!guglielmo donnini"
Mi piace · 
 
 
[ IL SERVIZIO CONTINUA ]
 
——————————————————————————————————
ULTIMO – NOSTRO – SERVIZIO IN RETE
 
——————————————————————————————————
 
 

L’ANNUNCIO ARTURO STENIO VUONO LA BUONA BATTAGLIALA ERANO GLI ANNI DELL’URLO E DELLA QUIETE AUTOBIOGRAFIE DEGLI IRRIDUCIBILI

L’ANNUNCIO ARTURO STENIO VUONO LA…
AZIMUTASSOCIAZIONE.WORDPRESS.COM
 
 
 
 
 
Claudio Renzullo ha condiviso un link.
1 h ·
Famoso video del grande Segretario del Movimento Sociale Italiano: Giorgio Almirante.
 
——————————————————————————————————-
E ALTRE NEWS
——————————————————————————————————-
[ da messaggi “postati” su facebook e notizie tratte dal web ]
 
 
 
Andrea Landi ha condiviso il post di Simone Furlan.

LPN-Tunisia, Furlan (Fi): Noi più forti dell’Isis e del terrorismo

Roma, 18 mar. (LaPresse) – “Notizie infauste giungono da Tunisi, dove l’Isis e il terrorismo 

Altro…

Mi piace · 
 · 2
 · Condividi
 · Condividi

Premier ed il Governo nella campagna La Buona Scuola dal Giugno 2014 a settembre 2014 hanno fatto propaganda in tutta Italia .. a ottobre 2014 è uscito L’OPUSCOLO LA BUONA SCUOLA con illustrati i propositi delle riforma, specificando che i SEI MILA IDONEI RIMANENTI del concorsone 2012 … sarebbero stati tutti assunti. ( … )Senonché (…) il 10 marzo, il Consiglio dei Ministri licenzia un altro testo di DDL che, oltre a tutte le altre criticabili parti, riporta testualmente le seguenti parole “ saranno assunti i vincitori del concorso del 2012 e gli iscritti in gae, nel limite dei posti disponibili. quelli che sono in esubero verranno declassati in degli albi provinciali senza diritto al ruolo”.

La beffa del concorso a cattedre 2012 e “La buona scuola”. La lettera di una cittadina castelbuonese idonea e delusa. CASTELBUONO LIVE – Il Portale dell’informazione…
CASTELBUONOLIVE.COM
Mi piace · 
 · Condividi
  • Arturo Stenio Vuono
    Scrivi un commento…
     

La sicurezza pubblica è probabilmente da sempre, l’argomento che sta più a cuore ai cittadini. Il bisogno di sentirsi sicuri e sereni nella propria casa e nella propria città, il non doversi preoccupare quando i figli escono di casa, rappresenta una necessità primaria. La nostra località, un tempo considerata un’oasi felice, ora lo è molto meno. La paura e l’esasperazione sono sempre più crescenti, non ci si sente più tutelati, la sensazione è di impotenza nei confro

Mi piace · 
  • Arturo Stenio Vuono
    Scrivi un commento…
  • Arturo Stenio Vuono
    Scrivi un commento…
 · Condividi
  • Arturo Stenio Vuono
    Scrivi un commento…
     
 · Condividi
  • Arturo Stenio Vuono
    Scrivi un commento…
 
"Perchè hanno la coscienza sporca... sempre che ne abbiano una, vergogna !!! Giuseppina Vallecca (Riva Destra )"

Perchè hanno la coscienza sporca… sempre che ne abbiano una, vergogna !!! Giuseppina Vallecca (Riva Destra )

 
 
Adriana Poli Bortone ha condiviso un link
Gustavo Selva fece quasi una “irruzione” nello studio del Gr2 interrompendo il giornalista che stava conducendo il giornale radio per annunciare…
SECOLODITALIA.IT|DI REDAZIONE
 
 
 
 

Un vero e proprio colpo per la diplomazia americana, che fa i conti anche con il “tradimento” dell’Australia.

ROMA (WSI) – In quello che ha tutta l’aria di sembrare uno schiaffo agli Stati Uniti, la Francia, l’Italia e la Germania hanno deciso di seguire le orme della Gran Bretagna e di aderire all’Asian Infrastructure Investment Bank (AIIB), definita una sorta di Banca Mondiale della Cina, dal momento che si contrappone alla Banca Mondiale con sede a Washington. La notizia è stata inizialmente riportata dal Financial Times, che ha sottolineato come la decisione dei quattro alleati degli Stati Uniti di diventare membri dell’AIIB rappresenti un grande colpo diplomatico per Washington, dal momento che l’istituzione contribuirà a sostenere il potere di Pechino nell’area asiatica, molto probabilmente a spese degli Stati Uniti.Il presidente del Parlamento dell’Ue, Martin Schulz, ha reso noto di guardare con favore all’adesione dei quattro paesi, ma ha tenuto anche a precisare che la banca dovrà conformarsi agli standard accettati su base globale. Nel frattempo Xinhua, l’agenzia di stampa di proprietà dello stato cinese, ha reso noto che anche la Svizzera, il Lussemburgo e la Corea del Sud starebbero valutando l’adesione all’organizzazione. L’AIIB è stata lanciata a Pechino lo scorso anno, con l’intento di stimolare gli investimenti in Asia nei settori del trasporto, dell’energia, delle tlc e delle infrastrutture, ed è stata subito considerata come una rivale, sia per la Banca Mondiale che per l’Asian Development Bank. La Cina ha comunicato all’inizio dell’anno che 26 sono i membri fondanti, principalmente dall’Asia e dal Medio Oriente. Il Giappone rimane il grande assente, mentre invece un altro schiaffo è arrivato dall’Australia, dal momento che il governo Abbott ha deciso di firmare a favore delle trattative volte ad aderire all’AIIB.

Fonte: Europeans defy US to join China-led development bank

Tratto da: Wallstreetitalia

 
 

I telegiornali vengono riempiti di notizie inutili riguardo all’Unione Europea. Nessuno trasmette i discorsi di chi smaschera i piani di distruzione della nostra economia e della nostra società.Questo intervento di Marine Le Pen è dello scorso 22 ottobre. Da ascoltare attentamente.

 
 
 
 

QUINDI, LUPI È UN UOMO ONESTO, MA INADATTO ALLA RESPONSABILITÀ DI MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE. PERCIÒ SI DEVE DIMETTERE. NEL CASO LUPI FOSSE ANCHE DISONESTO, TRAETE VOI LA CONCLUSIONE. 

MA CHE BRUTTO MOMENTO!
CHE TEMPACCIO DA LUPI…
guglielmo donnini

"LUPI È UN UOMO ONESTO. PERFETTO! LUPI HA ACCETTATO QUALCHE REGALINO. UN PO' MENO PERFETTO! LUPI È  COMPETENTE NELLA MATERIA DELLE INFRASTRUTTURE? L'ACCADUTO DIMOSTRA LA SUA MODESTA CONOSCENZA DEL SETTORE DELLE GRANDI OPERE. COSÌ HA COMMESSO IL GRAVE ERRORE DI AVVALERSI DELLA COMPETENZA  PREDATORIA DI INCALZA. QUINDI, LUPI È  UN UOMO ONESTO, MA INADATTO ALLA RESPONSABILITÀ DI MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE. PERCIÒ  SI DEVE DIMETTERE. NEL CASO LUPI FOSSE ANCHE DISONESTO, TRAETE VOI LA CONCLUSIONE. MA CHE BRUTTO MOMENTO!CHE TEMPACCIO DA LUPI...guglielmo donnini"
 
 
 
 · Condividi
 · Condividi
  • Arturo Stenio Vuono
    Scrivi un commento…
     

 
——————————————————————————————————-
CORRISPONDENZE
——————————————————————————————————-

——- Original Message ——–

Subject: ”In Cammino Con Giulio Seguendo Gesù”
Date: Tue, 17 Mar 2015 23:08:33 +0100
From: pubblicazioni ed eventi <pubblicazionigiuliomassa@gmail.com>
To: incamminocongiulio@gmail.com


Roma 17 Marzo 2015

E’ in distribuzione il libro

In Cammino Con Giulio Seguendo Gesù”

La storia di Giulio Massa: il Carismatico che vive in provincia di Salerno ha ricevuto le Stimmate nel 2001 .

“In Cammino Con Giulio Seguendo Gesù” racconta la vita di Giulio, padre di famiglia, sposato, due figli; svolge il lavoro di ambulante e non vuole attirare attenzione su di se ma sui messaggi che il Signore, attraverso di lui, trasmette al mondo.

Ogni anno, durante la Quaresima e fino al Venerdì Santo, Giulio rivive la Passione, la Morte in Croce e la Resurrezione di Gesù.

Da anni è seguito da sacerdoti e partecipa una o due volte al mese ad incontri collettivi di preghiera, che vengono seguiti da migliaia di fedeli, presso il Santuario Avvocatella di Cava de Tirreni (Sa) .Il libro “In Cammino Con Giulio Seguendo Gesù”, scritto dal giornalista Ivano Camponeschi, con la prefazione del Vescovo S.E. Mons. Giuseppe Fiorini Morosini, si è reso necessario ad evitare che intorno alla figura di Giulio Massa nascessero leggende non comprovate da fatti.L’opera ripercorre fedelmente, a mezzo di testimonianze di medici, sacerdoti, amici e compagni di preghiera, l’avvento delle Stimmate che riproducono la Passione di Gesù, prima solo alle mani e poi, via via, sempre più significative: quelle ai piedi (causate, come quelle delle mani, dalla trafittura dei chiodi); quelle alla fronte, causate dalla corona di spine; quella al costato, causata dalla lancia del soldato romano e, su tutto il corpo, i segni della flagellazione.Giulio durante il periodo di Quaresima (quindi in queste settimane) affronta molte sofferenze che si acuiscono di giorno in giorno fino al Venerdì Santo, durante il quale Giulio trascorre circa 8 ore in estasi, ore nelle quali, più volte, si esprime in Aramaico e Ebraico Antico; nella stessa giornata, si manifesta, in voce autentica, anche San Pio da Pietrelcina e si unisce alla preghiere dei sacerdoti che assistono Giulio fino al suo risveglio.Gli eventi narrati nel libro rappresentano la cronaca rigorosa di quanto avvenuto a Giulio Massa a partire dal 2001, l’autore dal 2009 è stato sempre presente ed ha potuto effettuare riprese, foto e registrazioni, assistendo a diversi eventi miracolosi quali l’apparizione di emografie, su lini e indumenti, rappresentanti immagini sacre o scritte in latino, ebraico, greco e aramaico.

Nel tempo, è tutto documentato nel libro, Giulio Massa si è più volte sottoposto al vaglio di medici, assoggettandosi di buon grado ad ogni possibile esame medico sulle ferite causate dalle Stimmate; è inoltre seguito dai vescovi che si sono succeduti nel tempo alla guida della diocesi di Salerno e si è affidato alle cure spirituali di padre Gennaro lo Schiavo, vicario generale dell’Abbazia territoriale della Santissima Trinità di Cava dei Tirreni (Sa), che lo segue da diversi anni.Giulio partecipa ogni ultima domenica del mese ad un incontro di preghiera, animato da padre Gennaro e da altri due sacerdoti, presso la tensostruttura del Santuario Avvocatella di Cava dei Tirreni; generalmente a questi incontri partecipano circa 2500 persone.Nel corso del tempo i messaggi di Gesù riferiti da Giulio al suo risveglio dall’estasi, hanno riguardato fatti di stretta attualità: premonizioni relative alle vicende del Vaticano, che hanno portato Joseph Ratzinger alle dimissioni e altre relative ai fatti di guerra che coinvolgono innocenti in molte aree del mondo.

Tutto è ben descritto nel libro.

Nota dell’autore:

Quello che capita a Giulio è una cosa meravigliosa, un dono a tutta l’Umanità che, è Gesù stesso a dirlo, se vuole ha i mezzi per salvarsi e per essere accolta, quando verrà il momento, nel Regno della Pace e dell’Amore.

i.c.

Titolo: “In Cammino Con Giulio Seguendo Gesù”

Autore: Ivano Camponeschi

Pagine 225 più 4 di illustrazioni a colori

volume in brossura

Editore Turinvest srl

Euro 18

per richiedere il libro scrivere a :

Email: pubblicazionigiuliomassa@gmail.com

FAX: 06.6990898

 
 
——————————————————————————————————-
IL SERVIZIO VOLGE AL TERMINE
A PRESTO RISENTIRCI
——————————————————————————————————-
 
   
 
 
Arturo Stenio Vuono Associazione Culturalsociale “Azimut”
Napoli
 
[ allegato n. 1 ]
 
Da Presidenza : azimutassociazione@libero.it

Data: 19-mar-2015 –  “Associazione Azimut”<associazioneazimut@tiscali.it>

 
 
“AZIMUT” – LA POSTAZIONE TELEMATICA DELLA LIBERTA’
 

ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT”  NAPOLI – IN SITO WEB L’INFORMAZIONE ONLINE NON CONFORMISTA [ TRA CRONACA E STORIA ] CONTRO IL SISTEMA DELLA MENZOGNA ! ! !
 
“AZIMUT” – CHI SIAMO E DOVE STIAMO…..
 
OPERIAMO A NAPOLI – IN TERRITORIO DELLA V^ MUNICIPALITA’ COLLINA DI ARENELLA VOMERO
Risultati immagini per rione alto napoliRisultati immagini per rione alto napoli
 
LA NOSTRA RINNOVATA << SCELTA DI CAMPO >>
[ SI PUO’ COSTRUIRE LA COALIZIONE CHE VINCE ]
 
Risultati immagini per la postazione telematica della libertà azimut
———————————————————————-
“Azimut” associazione – Via P. Del Torto n. 1 – 80131 Napoli 
Telfax 081 – 7701332 Info 340 – 3492379
E.mail: an.arenella@libero.it (segreteria)-massimovuono@libero.it (ufficio stampa)
 
———————————————————————-
ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT” NAPOLI
 direzione responsabile: presidenza Associazione
team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
Uff. Stampa Associaz. “Azimut�: 
 
Ferruccio Massimo Vuono
Annunci

1 commento su “FRANCESCO A POMPEI E A NAPOLI – 17 MARZO 1861 MALAUNITA’ – IL RITORNO DI SILVIO E ALTRE NEWS”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...