FUORI ONDA TRASMESSO IN POLONIA DISASTRO AEREO FRANCIA ATTENTATO?


FUORI ONDA TRASMESSO IN POLONIA DISASTRO AEREO FRANCIA ATTENTATO?[ “AZ.-NEWS”:26.03.’15 ]

UNA BUONA DOMENICA E UNA BUONA LETTURA !
 
IL DIBATTITO BERLUSCONI SALVINI E MELONI RICOMINCIAMO DA TRE LEGGI IL POST DEL PRESIDENTE [ “AZIMUT-NEWSLETTER” : 27.03.’15 ]
ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT” – VIA P. DEL TORTO, 1 – 80131 NAPOLI
telfax 081.7701332 – info 340 – 3492379
————————————————————————————————————————————-

anteprima di web : azimutassociazione@libero.it
servizio – tra breve in rete : scritto 26-mar-2015 

“Associazione Azimut”<associazioneazimut@tiscali.it>

Oggi : IL DIBATTITO BERLUSCONI SALVINI E MELONI RICOMINCIAMO DA TRE LEGGI IL POST DEL PRESIDENTE [ “AZIMUT-NEWSLETTER” : 27.03.’15 ]


DOPO I NOSTRI  INNUMEREVOLI SERVIZI – ARTICOLI PREGRESSI E RECENTI  ( DA ANNI E ANNI IN RETE ) SULLA POSSIBILE ED EVENTUALE  RINASCITA DEL CENTRODESTRA SOLO 

ALCUNE  OSSERVAZIONI.

[ IL POST DEL PRESIDENTE – LEGGI TUTTO – VEDI:OLTRE ]

————————————————————————————————————————————-
SULL’ULTIMO DISASTRO AEREO IN FRANCIA
——– Original Message ——–

Subject:  Lehner: attentato?
Date: Wed, 25 Mar 2015 09:26:50 +0000
From: Giancarlo Lehner
To:  ( . . . )


Un fuori onda trasmesso in Polonia disvela che alcuni tecnici accorsi sul posto del disastro aereo parlano apertamente, vista l’estrema frammentazione della carlinga, di attentato. 
Giancarlo Lehner
————————————————————————————————————————————
[ TRATTO DAL NOSTRO – ULTIMO – SERVIZIO TRA BREVE IN RETE ]
 “AZIMUT” – IL POST DEL PRESIDENTE
Arturo Stenio Vuono – presidente di “Azimut” – il commento

Risultati immagini per la fenice risorge dalle ceneri

RICOMINCIAMO DA TRE – DELLO SCANDALO ?
————————————————————————————————————————————-
Prima di dire la nostra, la premessa:[Necèsse (……..): << S’essere in carità è quì necesse ( Dante ); o se necesse Con contigente mai necesse fenno…. ( Dante ) ; se da due premesse una necessaria e una contigente possa  dedursi una conseguenza necessaria>>; e l’evangelica, veritiera, massima delle massime : in sintesi : …  << necesse est enim ut veniant scandala…. ( << è necessario infatti che avvengano scandali >>…. ; ( ma ) … << – verumtamen vae homini illi, per quem scandalum venit ( << guai però all’uomo per causa del quale avviene lo scandalo >> ) ; ( e proprio così ) …… << Impossibile est ut non veniant scandala: vae autem illi per quem veniant >> ; … ( << è impossibile che non avvengano scandali: ma guai a colui per il quale avvengono >> ;  << OPORTET UT VENIANT … ( o eveniant ) SCANDALA  >> ( ? ) ; ( “Azimut” : MA DOVE LO SCANDALO E CHI DELLO SCANDALO ? ) … ]. La premessa registra, per così dire,  e le scomposte reazioni di tutti coloro che temono la fenice risorga dalle ceneri, e le attese di chi non ha mai cessato di sperare nel cambiamento, e i tremiti dei falsi centro-destristi, e di quelli che si dicono attendisti ma pronti a rientrare in campo. Lor Signori lo sanno che, ancora, c’è l’Italia che non teme nuove svolte e, se del caso, soluzioni le più radicali ? Per il passato, decisi e irriducibili, abbiamo operato per il partito unico di centrodestra, forti sempre delle nostre radici e mai temendo di perdere le nostre sensibilità e l’identità, corrispondendo in pieno al superiore interesse della nazione e alle attese di quell’area vasta, alternativa alla sinistra, che disunita e in ordine sparso non aveva mai potuto giungere a governare. Si dimostrò, a suo tempo e sino a quando non prevalsero gli sfascisti, che gli italiani non disertavano le urne e privilegiavano le forze federate, e coalizzate, assegnando ampie maggioranze parlamentari e guide forti. D’altronde, nell’attuale, il partito democratico che tale non è – essendo una federazione di partiti – è subentrato nel governo della repubblica con uno schema che, propriamente, fu dell’ex centrodestra; ma con una differenza, essendo – ancora – una minoranza nel paese, dal momento che risulta sì “maggioritario” ma sulla metà, al massimo, dell’Italia che continua a votare. Detto ciò, passando all’attuale, diciamo – chiaro e tondo – a tutti i professorini, e agli sfasciacarrozze, che così hanno fatto le loro fortune personali, di non menare scandalo se ci si riprova: Berlusconi, con Salvini e la Meloni, crediamo debbano stringersi a un primo patto e convergere nel richiamo a tutte le altre forze disponibili, e sono tante, come – ad esempio – il filone del montante movimentismo neo meridionalista, alla nuova alleanza che sconfigga – democraticamente – i grandi burattinai che manovrano il renzismo, una sorta di spugna che assorbe tutti, tutto e il contrario di tutto. Nessuno, com’è noto, può contare sul cosiddetto antagonismo e mai, poi mai, sull’ultima invenzione del grillismo, entrambe le facce – vecchie e nuove – dell’opposizione a sua maestà della quale necessita il sistema di potere nel normalizzare la protesta – e la piazza – concedendo il palco del contrasto parlamentare che, infatti, nulla può produrre. Delle richieste, solo, di maggiore tabacco, eccetera, dei rifondatori, neo comunisti, centri sociali, in uno con gli immigrati,  et similia, sono lastricate le vie di questo inferno e in quanto al M5S che dire ? no comment ! Provare per credere, e provino il duo aziendale “Casaleggio & Grillo” a smuovere dallo scranno il deretano dei Di Maio, Fico, e compagnia cantante, perfettamente integrati e all’opera per guadagnarsi una zuppa di minestra, e ne vedremo delle belle. Battere il regime, che di regime si tratta, è una priorità che deve porre in subordine, se necessario, l’esercizio legittimo di linee e delle proprie ragioni – ma sterile se solitario – caratteristico delle diverse anime in campo che si rifanno ai tre, e non solo ai tre, per rifondare un centrodestra vincente. Lavoro arduo, rispetto al passato, atteso già il succedersi dei molti cavalli di troia che infestano il terreno sul quale arare, e con buona pace del leader di turno – da prefisso telefonico – come Alfano e non solo come “Angelino il moderato”, alias il carabiniere antitasse e sentinella di frontiere, tutto e soltanto teso – appassionatamente – a guadagnarsi il salvacondotto al 2018; il “moderatismo” non può ridursi a stampella della vetero sinistra, riverniciata a nuovo, che più vetero non si può. Il gruppuscolo N.C. che lo segue ( “Nuovo Centro” senza << D >> – Destra ), n.c. – non classificato, lo abbandoni al proprio declino, un destino cinico e baro che, prima o poi, si chiuderà con l’eliminazione della fotocopia, da prima repubblica, di quel che fu il ricattatorio ago della bilancia per i governi che nascevano o morivano.Non ci sembra un reato, contro la democrazia, il realizzarsi dell’alleanza che stigmatizzi una condizione povera di sovranità e non disposta a fare morire l’Italia di Europa ed euro, così come sono; che denunci un peso ormai insostenibile e il conseguente, irreversibile, impoverimento degli italiani. Anzi. Di aria di democrazia, in verità, se ne respira poco; le istituzioni, tutte, in pratica, sono sostanzialmente occupate da abusivi; riforme – maquillage della carta repubblicana impediscono, come sempre, i progetti di ingegneria costituzionale per la modernizzazione; risultano al confino quasi tutti gli esponenti politici che, per maggiore peso, disarticolarono la sinistra e, a ciò, per il cosiddetto “concorso esterno di reato”; come, in illo tempore, con << mani pulite >>, la dispensa per i post(?)comunisti, molto – da mane a sera – discettando di lotta alla corruzione, è sempre la sinistra – con sodali e compagni di merende – a restarne integra e indenne. Questi sono fatti ed è questa la realtà da demolirsi.Prima che sia troppo tardi.Ricominciamo da tre. BERLUSCONI SALVINI E MELONI dello scandalo ? Nossignori!
————————————————————————————————————————————
ULTIME NOSTRE E.MAIL ANTEPRIMA DI WEB
[ tra breve in rete ]
————————————————————————————————————————————-
1– OGGI – anteprima di web –  MAURIZIO AFTER DAY AL LUPO ! AL LUPO ! AL LUPO ! ATTENTI AL LUPO !  ALFANEIDE & LUPEIDE – INTERVENTO DI O.G. DA COSENZA
[ “AZ.-NEWS” : 23 MARZO ’15 ]
 
2 – OGGI – anteprima di web –  LE “PALLE” RENZI LE RACCONTA E ALTRE NEWS 

Gli Orienti spezzati Pierfranco Bruni 

Fondazione Alleanza Nazionale Laogai R.F. Italia E ALTRO [ “AZ.”-24.03.’15 ]


anteprima di web : azimutassociazione@libero.it
servizio – tra breve in rete : 24-mar-2015 
da archivio : “Associazione Azimut”<associazioneazimut@tiscali.it>
– Oggi : DOPO VISITA A NAPOLI PAPA FRANCESCO ARTICOLI DI ARCHIVIO COLLEGATI E ALTRO [ “AZ.”-25.03.’15 ]
———————————————————————————————————-
A NAPOLI

AMICI CHE CI HANNO LASCIATO –
————————————————————————————————————————————-
[ da messaggio “postato” su facebook ]

Venerdi 27 marzo, ore 18,30 presso la Chiesa dei Pallottini al corso europa in Napoli, messa per il Nostro Amico e Camerata Peppe (Geppy) Marotta nel giorno del suo compleanno !

   
ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT” NAPOLI
Annunci

1 commento su “FUORI ONDA TRASMESSO IN POLONIA DISASTRO AEREO FRANCIA ATTENTATO?”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...