CORRISPONDENZE LEHNER MANNELLO DE ANGELIS AEREOSPAZIO CAMPANIA ANIDA E ALTRO Gaeta, l’Arte di Pasqua e Pasquetta


CORRISPONDENZE LEHNER MANNELLO DE ANGELIS AEREOSPAZIO CAMPANIA ANIDA E ALTRO Gaeta, l’Arte di Pasqua e Pasquetta [ “AZ.-9.04.’15 ]

azimutassociazione@libero.it
 “Associazione Azimut”<associazioneazimut@tiscali.it>
Oggi: in questo numero  Gaeta, l’Arte di Pasqua e Pasquetta
[ per leggere tutto – tra le tante notizie – vedi : al termine del servizio ]

DA COSENZA

Silvana D’Angelo ha condiviso un link
Questo video ha un importanza storica, guardatelo a tutti i costi e diffondetelo dappertutto.
ATTIVO.TV
IL SERVIZIO ODIERNO – ANTEPRIMA DI WEB

PRECEDENTE : PER L’ITALIA E PER IL SUD UNA NUOVA FRONTIERA AVANTI ! ABROGARE LA COLONIA MEZZOGIORNO FARE PRESTO [ AZ.-NEWS” : 9 APR. ’15 ]

 
 
IN COPERTINA
AMARCORD DELLA FEDE – 14 ANNI ORSONO NOSTRI AMICI DA NAPOLI A SANTIAGO DI COMPOSTELA – UNA LUNGA MARCIA A PIEDI CON FATICA SENZA FATICA…..IL LUNGO PERCORSO SECONDO UNA MILLENARIA TRADIZIONE…..
 

    1. Immagini relative a santiago de compostelaSegnala immagini non appropriate
    2. Altre immagini per santiago de compostela


————————————————————————————————————————————————————————————————————–
“AZ-NEWS” 09.04.’15 ]
   
ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT” NAPOLI
 
 
——————————————————————————————————-
DA CATANIA
——————————————————————————————————-
"Def, ancora batoste per gli italiani: Renzi li ha illusi di nuovoIl Def arriva in Consiglio dei ministri e per gli italiani si preannunciano nuove e pesanti batoste. Matteo Renzi da giorni cerca di indorare la pillola parlando di crescita e sviluppo, ma è l’ennesima bugia: le nuove tasse e i tagli ai Comuni sono dietro l’angolo. E con loro le polemiche. Il Consiglio dei ministri di oggi darà il via libera al nuovo quadro macroeconomico, lasciandosi invece qualche giorno in più, fino a venerdì, per definire il piano nazionale di riforme, allegato al documento. Le linee della politica economica che il governo traccerà con il primo giro di tavolo sul Def parlano di crescita appena più sostenuta del previsto, a +0,7% invece che +0,6%, deficit fermo al 2,6% del Pil e leggermente sopra l’1,8% nel 2016 per avere più margini di manovra. Ma poi si passa alle dolenti note: ci saranno almeno dieci miliardi di nuovi tagli alla spesa pubblica.Def, l’allarme dell’Anci: «Stop ai tagli».«Con il governo è necessaria una discussione a monte, prima che decisioni e cifre diventino immodificabili. Anche perché in questi anni sono stati i Comuni i primi ad aver contribuito al risanamento del Paese». Così il sindaco di Torino e presidente dell‘Anci Piero Fassino, intervistato da Repubblica, ha chiesto un confronto prima del Def. E che i tagli agli enti locali abbiano ragiunto livelli insopportabili è confermato dalla Cgia di Mestre: oltre 25 miliardi di “tagli” dda parte dei governi a Regioni ed enti locali. Se nelle casse dei sindaci la sforbiciata raggiunge quest’anno gli otto miliardi e 300 milioni di euro, alle Regioni a Statuto ordinario la quota dei mancati trasferimenti si è stabilizzata sui 9 miliardi e 700 milioni, mentre per quelle a Statuto speciale la contrazione ha raggiunto i 3 miliardi e 300 milioni. Anche per le Province, che sono ormai in via di “estinzione”, la riduzione dei trasferimenti è stata di tre miliardi e 700 milioni. «Una cifra imponente – dichiara il segretario della Cgia, Giuseppe Bortolussi – che, in buona parte, sindaci e governatori hanno compensato aumentando le tasse locali e tagliando i servizi alla cittadinanza. Grazie a questi tagli, lo Stato centrale si è dimostrato sobrio e virtuoso, scaricando il problema sugli amministratori locali che, obtorto collo, hanno agito sulla leva fiscale. Morale: la minor spesa pubblica a livello centrale è stata pagata in gran parte dai cittadini e dalle attività produttive che hanno subito un fortissimo aumento delle tasse locali».Le reazioni nel centrodestra«Sul Def matteo renzi torna a fare giochi di prestigio, illusionismo, bolle mediatiche: è tornata l’annuncite, ma nessuno ormai la beve più». Lo scrive su Twitter Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia. «Ci siamo ricascati. Matteo Renzi ci ha illuso di nuovo», afferma poi Brunetta in una nota. In più, sottolinea, secondo le indiscrezioni si parla di un rinvio al 2018 del pareggio di bilancio, con il governo «incurante di qualsiasi “ammonizione” della Commissione europea. Preoccupano inoltre, prosegue «le clausole di salvaguardia se l’esecutivo non procede a una poderosa Spending review». Una spending, aggiunge, che «non potrà limitarsi, come già avvenuto tante volte, al taglio di trasferimenti agli enti locali» perché «è aumento delle tasse anche quello» dato che cresceranno le addizionali comunali e regionali: «Per i cittadini una partita di giro, anzi di raggiro». A generare «non poche perplessità» è anche l’unica “Local tax” sugli immobili perché sicuramente, secondo Brunetta, produrrà un ulteriore aumento della pressione fiscale sugli immobili. «Per non parlare – prosegue •delle stime di crescita del Pil, riviste a rialzo dal governo rispetto ai precedenti documenti economici». Una crescita «solo potenziale, per niente certa su cui si baserebbe l’impianto “espansivo” del Def».  Dura Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia: «Renzi ha annunciato che non ci saranno nuove tasse, ma dai giornali leggiamo che l’esecutivo starebbe lavorando all’introduzione di una “local tax“: la nuova tassa che dovrebbe prendere il posto di Imu e Tasi. È un’ipotesi che ci spaventa, perché al di là degli slogan e delle slide del presidente del Consiglio, finora sulle tasse abbiamo visto dal governo soltanto un grande e vergognoso gioco delle tre carte, che ha portato ad aumento del 178% delle imposte sulla casa. Speriamo davvero di essere smentiti e di non trovare altre sorprese nel Def, perché sarebbe inaccettabile alzare ancora la pressione fiscale, che dopo quasi quattro anni di governi tecnici e non eletti da nessuno ha toccato la percentuale record del 50,3%»."
 
—-Messaggio originale—-
Da: info@vincenzomannello.it
Data: 07/04/2015 11.50
A: ( . . . )
Ogg: il “buon” dopo Pasquetta

Le vacanze pasquali sono terminate..sia per quanti ne hanno usufruito in qualche modo sia per coloro che una vacanza la vedono come un miraggio…,chi si è divertito ,o perlomeno svagato, ha fatto benissimo,quanti abbiano scelto diversamente per necessità o volutamente potranno avere (si spera) una prossima occasione.Cosa ci aspetta oggi ? Niente di buono,stando alla lettura dei giornali ed alle notizie divulgate da radio e televisione. La più ingannevole viene da Renzi : “niente (nuove) tasse” nel Def (documento di economia e finanza).Manco il tempo di leggerlo in neretto in prima posizione su un quotidiano che lo sguardo cade sulla premessa : “dieci miliardi di tagli”. Oddio,quando si parla di “tagli” cominciano,anzi continuano i guai : cosa ci sarà da tagliare ancora ?? Stipendi,pensioni,servizi,sicurezza…? La sanità peggiorerà ulteriormente ? Scompariranno del tutto detrazioni fiscali o magari gli assegni familiari ?? Un turbine angoscioso di ipotesi si accompagna a questo annuncio,ovviamente soltanto per quanti (come chi scrive) siano cittadini  “normali” e non privilegiati.Non basterà la garanzia che la scure si abbatterà sulle “spese superflue”,come magari ci rassicurerà una Boschi dal bel faccino non del tutto innocente,a tranquillizzarci. C’è qualche comune mortale,pure renziano,che possa crederci ? Coincidenza vuole che,in contemporanea,tal Pisapia ci fa sapere che l’Expo partirà puntualmente anche se con “opere incomplete”…,alla faccia dei miliardi di euro (minimo 4),del tempo avuto e degli scandali connessi.Cosa aggiungere ??? Al netto di altre informazioni,tutte terrificanti,che si leggono e sentono su Isis,Boko Haram e prospettive di guerra pure per l’Italia,quanto sopra basta ed avanza : il dopo Pasquetta è già iniziato !!


Grazie per l’attenzione.
Vincenzo Mannello 

———————————————————————————-
DA ROMA
———————————————————————————-

——– Original Message ——–

Subject: Lehner: Obama più pericoloso di Chamberlain
Date: Mon, 6 Apr 2015 13:07:11 +0000
From: Giancarlo Lehner 
To: ( . . . )


Monaco 1938 celebrò gli agonali dell’Imbecille totale, primo premio ex aequo a Chamberlain e Daladier. Si pensava che la cretinaggine politica dei due premier fosse insuperabile sino al calamitoso Barack Hussein Obama, l’incapace tridimensionale, funesta mina vagante sui destini dell’Occidente e sulle radici  valoriali giudaico-cristiane.
Giancarlo Lehner


——- Original Message ——–

Subject: Lehner: addio al football, addio alla A.S.Roma
Date: Tue, 7 Apr 2015 09:36:46 +0000
From: Giancarlo Lehner
To: ( . . . )


Superata la barriera doganale dei settant’anni, è d’uopo far pulizia e liberarsi dei fardelli.Intanto, alla luce della trista onnipotenza dei procuratori, delle parole in libertà di cronisti, commentatori ed opinatori, dell’analfabetismo militante di certuni allenatori, delle idiozie dei presidenti, delle corbellerie sospette dei direttori sportivi, dei milioni di troppo a giocatori da niente,  delle tifoserie fondamentaliste, getto via la  tossica zavorra della passione calcistica. Mi dimetto, inoltre,  dopo sessantacinque anni di amorosi sensi, da romanista. Violenze, financo omicidi,  striscioni efferati  e varia criminalità m’impongono di combattere, tra gli altri, anche il califfato giallorosso. I colleghi del giornalismo sportivo, spesso complici e corrivi, per quanto mi riguarda, da oggi, possono zappare la terra, visto che non li leggerò, non li ascolterò e non li vedrò mai più.
Giancarlo Lehner
———————————————————————————-
 
DA ROMA
———————————————————————————
 

——- Original Message ——–

Subject: Buona Pasqua
Date: Sat, 4 Apr 2015 19:24:33 +0000
From: Marcello De Angelis – Perigeo NGO <marcello.deangelis@perigeo.org>
To: “marcdean14@gmail.com” <marcdean14@gmail.com>


Da MARCELLO DE ANGELIS

Ex-sen, ex-on, ex-direttore del Secolo…

Per un prodigio tecnologico a me difficilmente comprensibile, in una delle recenti botta e risposta riguardanti la “gestione” della Fondazione An ho ricevuto nell’intestazione una serie di indirizzi di persone che ritengo siano come me soci della fondazione.Si tratta per me di un incidente molto gradito perché mi permette di sentirmi, per la prima volta dalla mia iscrizione, parte di un’associazione reale e costituito da persone vere.Ad esempio prendermi la libertà di inviare gli auguri ai miei consoci.Inoltre posso, spero, ricontattare tante persone per cui nutro stima e affetto che ho perso di vista da quando ho perso ruoli istituzionali e politici.Infine, cosa che non posso più fare da quando sono stato rimosso dalla direzione del nostro (vostro!) giornale, forse potrò ricominciare a condividere con i miei compagni di strada le mie valutazioni e, forse, poterne discutere.Avendo sommo rispetto per la privacy di ognuno chiedo a chiunque non gradisca che io conservi il suo indirizzo di segnalarmelo così lo rimuoverò da questa lista.Dal momento che ho ricevuto i vostri indirizzi perché, finalmente, qualcuno si è preso la briga di riconoscere a tutti gli iscritti il diritto e la dignità di discettare delle questioni della “nostra” fondazione anziché lasciare che tutto continui a svolgersi nell’anonimato di stanze chiuse in cui persone che contano decidono chi sia meritevole di essere coinvolto e chi no, dividendo gli iscritti tra pochi fortunati amici degli amici e altri meno fortunati iscritti di serie B, mi assumo la libertà di condividere la mia opinione sul recente epistolario tra Corsaro e Mugnai.Il mio pensiero è essenziale: quello che scrive Corsaro è già condiviso ampiamente dentro e purtroppo fuori della Fondazione e la grande amicizia che nutro per Mugnai mi porta a provare una grande tristezza per i suoi reiterati sforzi di fare la difesa d’ufficio quasi ministeriale dell’operato del piccolo club che lo gestisce, mettendo la propria faccia a schermo e foglia di fico per responsabilità che grazie alla sua abnegazione restano anonime.Non credo che nella fondazione ci siano sprovveduti o persone votate a ubbidir tacendo o fare la pedina anonima su uno scacchiere occulto e per conto di altri giocatori. Credo anzi che ci siano solo protagonisti e persone di competenza e esperienza politica che hanno dimostrato grande dedizione e dignità per decenni. Nessuno di noi si merita di essere trattato come un numero nella quota di qualche detentore di pacchetti di tessere.E con ciò ho esaurito le mie considerazioni. Spero alcuni di voi vogliano restare in contatto e condividere le proprie idee. Apprezzo l’iniziativa di Andrea Assenza che ha creato un gruppo facebook proprio per trasformare la Fondazione come è stata sinora in un reale luogo di confronto. Questo per chi sia avvezzo ai social network, ovviamente.Ancora sentiti auguri a voi e alle vostre famiglie,

dal cuore, Marcello de Angelis

—————————————————————————————————————————————–
DA NAPOLI
—————————————————————————————————————————————–

——– Original Message ——–

Subject: Il POLO INTERNAZIONALE DELLE MANUTENZIONI A NAPOLI On. Luigi Di Maio
Date: Tue, 7 Apr 2015 09:11:27 +0000
From: Aerospaziocampania/aeropolis <dsalenia@gmail.com>
To: <associazioneazimut@tiscali.it>

Per leggere la Newsletter sul WEB 

NEWSLETTER N°39– 7 aprile 2015

———————————————————————————

 
foto di Arresta  il Sistema.
 
———————————————————————————-

A.N.I.D.A. Onlus

ASSOCIAZIONE NAZIONALE ITALIANA DIVERSAMENTE ABILI
__________________________________________________________________________________

DA NAPOLI

Comunicato Stampa del 07-04-2015    

Sannino ha chiesto di incontrare il Presidente dell’INPS Boeri – << dichiara:  < è una battaglia impari, ma provo a non arrendermi !! >>  

Il presidente dell’ A.N.I.D.A. Giuseppe Sannino da circa un mese ha inviato un corposo e voluminoso dossier (presente sul sito http://www.anidaonlus.it) al presidente dell’Inps, Prof. Tito Boeri per cercare di mettere fine alla “sua” vicenda personale, diventata una “battaglia simbolo” che si trascina da circa 15 anni. “Sballottato” da una Giustizia che non riesce a capire fino e in fondo la natura del contendere, con sentenze che si rincorrono, procedure giudiziarie che si accavallano ed incartamenti che si intersecano. L’Inps non da tregua a Sannino, nonostante 3 Commissioni (Asl e Inps), 2 CTU, una sentenza di 1° grado che gli ha riconosciuto il 100% con  indennità di accompagnamento per una patologia no stabilizzante, ma addirittura  ingravescente (Poliomielitico, da circa 65 anni). E’ manifestamente fondato l’accanimento che sta perpetrando l’Inps nei suoi confronti, questo si spiega nelle continue denunce fatte dal presidente Sannino, con dichiarazioni, appelli, comunicati e interviste rilasciate alla stampa e alle televisioni locali e nazionali sulla “strumentale campagna della caccia ai falsi invalidi”, che si è trasformata in una vera e propria “macelleria sociale” che ha come vittime i veri disabili. Visto l’assordante silenzio delle istituzioni e dei politici in genere, tranne qualche sporadico momento nei quali i veri disabili per ottenere un po’ di attenzione sono stati costretti a difendere i loro vitali e sacrosanti diritti con stressanti manifestazioni che coprono di “fango” Istituzioni e politici, Sannino continua a richiedere maggiore visibilità sui media per evidenziare i problemi che attanagliano i veri disabili, in quanto è indispensabile comprendere e far comprendere l’altra faccia di questa medaglia. Sannino afferma : << Come vero invalido, ma principalmente, come presidente dell’ A.N.I.D.A, ho ritenuto utile informare e chiedere un incontro al nuovo Presidente Inps Boeri, nella speranza che cambiando il maestro sia cambiata anche la musica. In passato non ho mai lesinato, anche pubblicamente, critiche e perplessità al suo predecessore Mastrapasqua (“braccio armato” della cattiva politica) sul gravissimo comportamento tenuto nei confronti dei veri disabili. L’unico scopo era quello di “fare cassa”, “strafottendosene” delle sofferenze che hanno creato e stanno creando a centinaia di migliaia di veri disabili e le loro famiglie  >> Se ancora esiste una sensibilità, un’etica civile da risvegliare, vale la pena fare ogni tentativo per combattere l’indifferenza, elemento su cui fonda l’imbarbarimento della nostra società, in cui si fanno spazio con forza quotidianamente l’arroganza e la sopraffazione che violano sistematicamente la dignità umana.Il Presidente Sannino conclude affermando: << Prendetela come volete, ma se non sarò convocato, stazionerò sotto il palazzo della sede Nazionale dell’Inps >>.

 

 

Presidente Cell. 347-8140954  sito web: www.anidaonlus.it

e-mail: anidaweb@libero.itfacebook anida

Per leggere la Newsletter sul WEB 

NEWSLETTER N°39– 7 aprile 2015

——– Original Message ——–

Subject: Comunicato Stampa del 07-04-2015
Date: Tue, 7 Apr 2015 11:32:10 +0200
From: Giuseppe Sannino <anidagiu@gmail.com>
To:  ( . . . )
Sannino ha chiesto di incontrare il Presidente dell’INPS Boeri

dichiara:  << è una battaglia impari, ma provo a non arrendermi !! >>

Staff ANIDA

——– Original Message ——–

Subject: Comunicato Stampa del 07-04-2015
Date: Tue, 7 Apr 2015 11:25:27 +0200
From: Daniele Sannino <anidadan@gmail.com>
To:  ( . . . )
Sannino ha chiesto di incontrare il Presidente dell’INPS Boeri

dichiara:  << è una battaglia impari, ma provo a non arrendermi !! >>

Staff ANIDA

—————————————————————————————————————————————

DA ROMA

———————————————————————————————————————-

—-Messaggio originale—-
Da: info@twitter.com
Data: 01/04/2015 23.15
A: “Arturo Stenio Vuono”<an.arenella@libero.it>
Ogg: @AlemannoTW ha twittato: Laurea in economia per mio nipote Edoardo, militante Fdi-An. Per una economia al servizio del popolo e dell’Italia

Popolari nella tua rete
Gianni Alemanno 
@AlemannoTW
Laurea in economia per mio nipote Edoardo, militante Fdi-An. Per una economia al servizio del popolo e dell’Italia
Visualizza su Twitter
Seguito da Associazione Azimut, Massimo Nicolucci e ForzaItaliaSeniores.
Giovani in Corsa 
@GiovaninCorsa
Ci siamo! #workinprogress x #Napoli con @GianniLettieri
Visualizza su Twitter
Seguito da Massimo Nicolucci. 
Eugenio Cipolla 
@EugCipolla
Ce l’ho. Finalmente tra le mie mani. A giorni anche tra le vostre.
Visualizza su Twitter
Seguito da ForzaItaliaSeniores. 
Barbara Saltamartini 
@BSaltamartini
Ho deciso di dare il mio contributo al progetto della #LegadeiPopoli di @matteosalvinimi. Se ti va,leggi il mio post
facebook.com/barbara.saltam…
Visualizza su Twitter
Seguito da Massimo Nicolucci e ForzaItaliaSeniores. 
Tiberio Brunetti 
@TiberioBrunetti
#Franceschini ha confermato #Purchia sovrintendente Teatro SanCarlo #Napoli. Un’altra grande sconfitta di #Demagistris#fallimentiarancioni
Visualizza su Twitter
Seguito da Massimo Nicolucci e ForzaItaliaSeniores. 
Gianni Lettieri 
@GianniLettieri
Consiglio comunale #Napoli sempre + inutile: anche oggi saltato x mancanza numero legale. Zero decisioni, zero discussioni, zero maggioranza
Visualizza su Twitter
Seguito da ForzaItaliaSeniores. 

————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————-

DA ROMA

———————————————————————————————————————-

—-Messaggio originale—-
Da: segreteria.forumdestra@gmail.com
Data: 01/04/2015 18.31
A: <undisclosed-recipients:;>
Ogg: Documento di indirizzo “Una Destra per la Terza Repubblica”

Ti inviamo in allegato il testo definitivo del Documento di indirizzo proposto da “ForumDestra” che è stato la base di discussione del Convegno “Una Destra per la Terza Repubblica” che si è svolto a Roma il 28 marzo 2015.

Questo Convegno, con un grande riscontro di pubblico e di attenzione mediatica, è stato promosso da 10 sigle tra associazioni e organi di stampa: ForumDestra, Azione popolare, Comitati tricolore, Giornale d’Italia, Io Sud, Mezzogiorno nazionale, Nazione sovrana, Nuove prospettive, Prima l’Italia, Pronti per il Sud.

Se vuoi esprimere un parere su questo documento puoi utilizzare la mailsegreteria.forumdestra@gmail.com e per ogni ulteriore informazione puoi consultare il sito www.forumdestra.it.

                                                                                       Il Coordinamento di ForumDestra

_______________________________
 

Segreteria ForumDestra

 
[ IL DOCUMENTO – PER CHI INTERESSATO – E’ VISIONABILE SUL SITO ]

—————————————————————————————————————————————

———————————————————————————————————————-

DA NAPOLI – LINK

———————————————————————————————————————————
DA FIRENZE
———————————————————————————————————————————

Tonino Linori ha condiviso un post.
Foto di un utente.

Bellissima FOTO della Chiesa di San Domenico di ERCOLE SCORZA

NOI IN RETE
L’INFORMAZIONE ONLINE NON CONFORMISTA – TRA CRONACA E STORIA –CONTRO IL SISTEMA DELLA MENZOGNA –
 
 
azimutassociazione.wordpress.com/
Raccolta di e-mail dell’Associazione Culturale Azimut (per Production Reserved)
 

———————————————————————————————————————————

DA GAETA [ MANIFESTAZIONI E INIZIATIVE SVOLTE ]
———————————————————————————————————————————

—-Messaggio originale—-
Da: info@tesoriarte.it
Data: 02/04/2015 1.44
A: “An Arenella”<an.arenella@libero.it>
Ogg: Gaeta, l’Arte di Pasqua e Pasquetta

 - - -
-

Gaeta – “I Tesori dell’Arte”

Le aperture dei Monumenti e delle mostre di Pasqua e Pasquetta
Facendo memoria

della cerimonia liturgica

e della melodia

dell’EXULTET

I Tesori dell’Arte

augurano

una serena Pasqua

La foto presenta l’attuale ambone della cattedrale di Gaeta con il lettorino del sec. XII, posto a ridosso del candelabro del cero pasquale (fine sec. XIII).

Dal leggio scende il reprint del rotolo membranaceo della cattedrale di Fondi (1136 ca.), oggi presso la Bibliotheque Nationale, Paris.

Il Museo Diocesano di Gaeta conserva 3 Exultet datati rispettivamente al secolo XI, alla seconda metà del secolo XI e al secolo XII prima del 1130.

Oggi i tre Exultet sono in restauro presso l’Istituto Centrale di Patologia del Libro (termine lavori previsto tra ottobre 2015 e aprile 2016).

Programma

I tesori dell’arte sono presenti su

______________________

I MONUMENTI APERTI

PER PASQUA E PASQUETTA

Domenica di Pasqua - 5
aprileMuseo Diocesano
ore 10.00 - 13.00 e 16.00 - 19.00

Cattedrale di S. Maria Assunta in cielo
 ore 9.30 - 12.30 e 16.30 - 18.30

Mostra Prima Guerra Mondiale
Castello Aragonese e ex Caserma Cosenz
ore 16.00 - 19.00

Mausoleo di Lucio Munazio Planco
Batteria Monte Orlando Superiore
ore 9.30 - 13.30

Pinacoteca di Arte Contemporanea
ore 17.00 - 20.00


Lunedì dell'Angelo - 6 aprileMausoleo di Lucio Munazio Planco
Batteria Monte Orlando Superiore
ore 9.30 - 13.30

Cattedrale di S. Maria Assunta in cielo
 ore 9.30 - 12.30 e 16.30 - 18.30

Pinacoteca di Arte Contemporanea
ore 17.00 - 20.00


______________________

Santuario della SS. Trinit� alla Montagna Spaccata dal 29 marzo

“Cieli e Terra Nuova” – il Pime e l’EXPO 2015 è titolo della mostra presso il Santuario della Trinità alla Montagna Spaccata di Gaeta.

Il tema dell’Expo di Milano “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” ci invita ad esse custodi dell’ambiente e a riflettere sulle sfide su cui si gioca il futuro dell’umanità. I missionari del PIME sensibili a queste tematiche, con l’annunzio del Vangelo promuovono progetti di sviluppo nei Paesi dove operano.

In particolare la mostra punta l’obiettivo su 12 di questi progetti che sfruttano in modo equilibrato l’ACQUA, la TERRA e l’ENERGIA, fonti che madre natura mette a nostra disposizione.

______________________

Art on the StreetFotografie di Martha Cooper
a cura di Davide Rossillo per Memorie Urbane 2015
Pinacoteca di arte contemporanea “Giovanni da Gaeta” 

fino al  17 Maggio 2015

Quattro sale dedicate alla più famosa fotografa internazionale di graffiti e street art, da quasi 40 anni sulla scena: Martha Cooper, che più di ogni altra persona ha visto nascere e crescere l’importante fenomeno dell’urbana art in tutte le sue forme, ma soprattutto ha avuto la prontezza di racchiuderlo in indimenticabili scatti fotografici. Memorie Urbane – street art festival, giunto alla quarta edizione con più di 100 interventi realizzati, ha deciso di regalare alla culla ormai della migliore street art internazionale, un ritorno alle origini attraverso le immagini della donna che ha saputo raccontare meglio di tutti l’esplosione colorata dell’arte “di tutti” in strada. Il progetto, fortemente voluto dal fondatore del festival Davide Rossillo, che si è occupato in prima persona della curatela della mostra, nasce dall’interesse della Cooper per questo territorio, da anni in meraviglioso fermento, e dall’amore di tutti gli addetti ai lavori nell’ambito “street” per gli scatti della fotografa americana. Un incontro che si trasforma in un racconto visuale, che si snoda nelle sale della Pinacoteca di arte contemporanea di Gaeta, partendo naturalmente dalla New York degli anni ’70, focolaio di quel movimento espressivo che ha travolto in breve tempo i principali paesi del mondo: il graffiti writing.
______________________

Cento anni fa, il 7 marzo 1915, in Gaeta, l’allora Presidente del Consiglio dei Ministri Antonio Salandra, in occasione della duplice cerimonia inaugurale dei lavori di un acquedotto e di un molo militare, durante un discorso annuncia, per la prima volta, la possibile entrata in guerra della nazione. Parte delle parole pronunciate dal Salandra, verranno diffuse dall’agenzia Stefani e lasceranno un segno indelebile nella storia del Novecento del centro tirrenico: il “primo squillo di guerra dell’Italia lanciato da Gaeta”. Dopo l’entrata in guerra, molti giovanissimi cittadini saranno catapultati al fronte e addirittura il 17 febbraio 1917 una brigata di fanteria verrà costituita con il nome “Gaeta”. Dai depositi del 15° e 16° Fanteria, vengono scelti elementi delle brigate “Ancona”, “Campania”, “Macerata”, “Marche”, “Perugia” e “Volturno”, al fine di formare la “Gaeta”.

In funzione di questi avvenimenti e della centralità militare del porto di Gaeta, molte volte utilizzato per concentramenti navali nel corso di tutto il Novecento, il Comune di Gaeta, la Scuola Nautica della Guardia di Finanza, l’Istituto del Nastro Azzurro, l’Istituto delle Guardie d’Onore del Pantheon, l’associazione Vestigia Belli, I Tesori dell’Arte e una serie di collezionisti privati, hanno realizzato l’esposizione: Immagini, documenti, ricordi della prima guerra mondiale. La mostra gode del patrocinio della Provincia di Latina e l’Alto patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri. L’iniziativa rientra, infatti, nel programma ufficiale per le Commemorazioni del Centenario della Prima Guerra Mondiale a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale.

L’esposizione è dislocata in due sezioni: presso la caserma “Mazzini della Guardia di Finanza (nello storico castello aragonese) e nella ex caserma “Cosenz” (struttura in via di ultimazione quale palazzo comunale della cultura). Nelle sale sono esposte molteplici collezioni del periodo. Una serie di reperti provengono dal Museo Storico della Guardia di Finanza, ente che sparò il primo colpo di fucile italiano nella grande guerra (23 maggio 1915 – Corno di Riosazzo UD). Interessanti i materiali provenienti dalla Scuola Nautica della Guardia di Finanza, come ad esempio le suppellettili della nave austroungarica “Zara” del 1910; essendo un’unità dello stato, ospitò più volte l’imperatore d’Austria per le crociere in Adriatico. La storica nave, preda bellica al termine del conflitto, viene assegnata al naviglio della Guardia di Finanza. Ribattezzata “Turba” mantiene gli arredi austriaci fino alla demolizione: tra gli arredi una parte del mobilio del quadrato ufficiali e una serie di argenterie imperiali, oggi in mostra.

Per dare un inquadramento generale della storia dell’intero conflitto mondiale, l’Istituto Nazionale per la Guardia d’Onore alle Reali Tombe del Pantheon ha realizzato una serie di pannelli con le illustrazioni di Achille Beltrame. Per aumentare l’interesse della mostra, sono presenti una serie di modellini di automezzi, armi, trincee, aerei che permettono di comprendere meglio le situazioni del conflitto. Da segnalare una serie di collezioni filateliche, oltre alla mostra “Azzurro che Valore” legata ai medagliati olimpici di quei tristi anni. Notevole valore documentaristico sono i cimeli originali dei vari schieramenti in guerra: sia uniformi che armi, sia documenti che oggetti di vita quotidiana.

Completano l’esposizione una serie di rari giornali di trincea, un genere di pubblicazione periodica, nato negli anni della prima guerra mondialee destinato alle forze armate; a questi giornali collaborano poeti del calibro di Giuseppe Ungaretti e pittori come Giorgio De Chirico e Mario Sironi. Tra i giornali spicca il “Gazzettino di Wonbaraccopoli” stampato in un campo di prigionia, in particolare nel campo di concentramento di Dunaszerdahely in Slovacchia. Altri materiali documentaristici interessanti sono i volantini propagandistici: una straordinaria produzione di materiali a stampa in varie lingue volti ad indebolire il morale del nemico. Tra questi non potevano mancare il volantini lanciati su Vienna da Gabriele D’Annunzio il 9 agosto del 1918. Tra i materiali più rari rientrano alcune esempi di schizzi di schieramento di unità realizzati dai comandanti per comunicare al livello superiore il loro schieramento mediante schizzo planimetrico. Completa l’esposizione un modello semplificato di trincea dove viene riprodotto a grandezza naturale la situazione inserendo nella scena armi e oggetti originali. La mostra rester� aperta fino al 4 ottobre 2015.

______________________

APERTURA MONUMENTI E MUSEI

Museo Diocesano

venerdì e sabato ore 16.00 – 19.00, domenica ore 10.00 – 13.00 e 16.00 – 19.00

ingresso con Biglietto Unico Integrato

Batteria Monte Orlando Superiore

Mausoleo di Lucio Munazio Planco

 

sabato e domenica ore 9.30 – 13.30

ingresso con Biglietto Unico Integrato

in caso di avverse condizioni meteo, queste strutture resteranno chiuse

__________________________
Pinacoteca di Arte Contemporanea
ORARIO DI APERTURA:
venerdi  ore 16:00 – 19:00
sabato e domenica ore 11:00 – 13:00 e 16:00 – 19:00

Ingresso € 5,00 (valevole per tutte le mostre della Pinacoteca); € 3,00 ai possessori del Biglietto Unico Integrato

__________________________
Servizi Culturali Integrati
Comune di Gaeta – Centro Storico Culturale “Gaeta”
Archivio Storico Comunale “Nicola Magliocca”
Biblioteca e Museo del Centro Storico Culturale “Gaeta”
Mostre temporanee:
Sulle orme di Gutenberg; Sebastiano Conca.
ORARIO DI APERTURA:
lunedì-sabato ore 15:00 – 19:30

Ingresso libero

__________________________

Cattedrale di Santa Maria Assunta in cielo e Cripta di Sant’Erasmo

ore 10.00 – 12.30 e 16.30 – 18.30

ingresso libero

Santuario della SS. Annunziata e Cappella d’Oro

(ingresso dal Santuario)

ore 10.30 – 12.00 e 16.00 – 18.00

ingresso libero

(apertura a cura della parrocchia, visita sospesa durante le celebrazioni)

Terra Santa di San Domenico

Domenica ore 10.00-12.00

Apertura a cura della Confraternita del SS. Rosario

ingresso € 1,00

In caso di avverse condizioni meteo, la struttura resterà chiusa

Santuario SS. Trinità

ore 8.00 – 12.00 e 15.00 – 17.00   – ingresso libero

Grotta del Turco

ore 9.00 – 11.45 e 15.00 – 16.45

Aperture a cura dei Padri del PIME

Chiesa di San Francesco

domenica ore 10.00 – 12.00 e 16.00 – 18.00

Apertura a cura della Rettoria

Museo Ferdinando

Parco di Monte Orlando

venerdì ore 10.00 – 12.30

sabato e domenica ore 10.00 – 12.30

ingresso libero

Apertura a cura dell’ATS “Lavatera Marittima”

http://www.tesoriarte.itinfo@tesoriarte.it – 0771.286217 – 389.8256341

---
Se non sei più interessato a ricevere le nostre mail klicca su Cancellami
ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT” NAPOLI
 direzione responsabile: presidenza Associazione
team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
Uff. Stampa Associaz. “Azimut”: 
 
Ferruccio Massimo Vuono

 

(Arturo Stenio Vuono – presidente di “Azimut” – Napoli)

“AZIMUT” – VIA P. DEL TORTO, 1 – 80131 NAPOLI

FINE SERVIZIO

Annunci

2 pensieri su “CORRISPONDENZE LEHNER MANNELLO DE ANGELIS AEREOSPAZIO CAMPANIA ANIDA E ALTRO Gaeta, l’Arte di Pasqua e Pasquetta”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...