INVASIONE IMMIGRAZIONE ACCOGLIENZA E BUSINESS IL CASO CAMPANIA ANTONIO SASSO MAESTRO DI GIORNALISMO E ALTRE NOTIZIE


INVASIONE IMMIGRAZIONE ACCOGLIENZA E BUSINESS IL CASO CAMPANIA ANTONIO SASSO MAESTRO DI GIORNALISMO E ALTRE NOTIZIE [ “AZ.” – 15.06.’15 ]

INVASIONE IMMIGRAZIONE ACCOGLIENZA E BUSINESS IL CASO CAMPANIA ANTONIO SASSO MAESTRO DI GIORNALISMO E ALTRE NOTIZIE [ “AZ.” – 15.06.’15 ] 
 
“Azimut” gradimenti facebook


Piace a 208 persone 0 questa settimana
Ilia Olivieri e altri 36 amici
   
 
 
Associazione Culturalsociale “Azimut”
Napoli
azimutassociazione@libero.it
associazioneazimut@tiscali.it
——————————————————————————————————————————————————————————–
IN QUESTO NUMERO ( TRA LE TANTE NOTIZIE )  – SUL CASO CAMPANIA  [ VEDI : OLTRE ]
———————————————————————————————————————————————————————————
Associazione Azimut                                          

Mattarella ha firmato. Ecco come cambia la legge elettorale Risultati immagini per caldoro e de luca

Associazione Culturale Azimut

IL NOSTRO COMMENTO – [ per leggere tutto – vedi : oltre ]
———————————————————————————————————————————————————————————
INVASIONE – IMMIGRAZIONE – ACCOGLIENZA E BUSINESS…
——————————————————————————————————————————————————————————–
[ da messaggio “postato” su facebook ]
[ clicca sulla parola video ]

Integrazione eeeeeeee

8.369.286 visualizzazioni

Slap of her life… damn…

[ da messaggio “postato” su facebook ]

Dov’è Renzi? Forse prepara la prossima edizione di “Amici” con la De Filippi. O forse sta indossando i vestiti del dopo-Fonzie, “specchio, mio specchio, chi è il più bello del reame?”.. O forse ancora sta a telefono con Ignazio Marino e ridono tutt’e due beati. Fate una passeggiata per Roma e poi ditemi se Berlusconi ha ragione o no…

“Sono sotto choc per quanto successo a Milano. Polizia comunale e forze dell’ordine devono lavorare con l’esercito”. Il leader di Forza Italia, Silvio…
SECOLODITALIA.IT|DI FRANCESCO SEVERINI
[ IL SERVIZIO CONTINUA – SE TROVI SPAZIO BIANCO PROSEGUI UGUALMENTE ]
[ PER LEGGERE L’ARTICOLO – vedi sopra –  clicca sulla parola SECOLODITALIA.IT ]
——————————————————————————————————————————————————————————–
LA STORIA – MEMENTO [ da messaggio “postato” su facebook ]
———————————————————————————————————————————————————————————
 
[ clicca sulla parola video ]

E C’E’ ANCORA CHI MI DICE CHE NESSUNO POTEVA IMMAGINARE CHE COSA POTEVA ACCADERE CON LA PERDITA DEL FASCISMO.

DOPO TUTTI GLI SCANDALI DELLA REPUBBLICA ITALIANA DAL 1947 AD OGGI,COME FACCIAMO ANCORA A DARE TORTO A COLUI CHE GIA NEL 1945,DISSE CHE CON LA SCONFITTA DEL FASCISMO, L’ITALIA AVREBBE PERSO L’ONORE DI NAZIONE.


AVEVA RAGIONE IL DUCE D’ITALIA BENITO AMILCARE ANDREA MUSSOLINI.

 
[ IL SERVIZIO CONTINUA – SE TROVI SPAZIO BIANCO PROSEGUI UGUALMENTE ]
 

Ormai lo dicono in tanti:
‪#‎CIVORREBBEMUSSOLINI‬

L’hashtag della protesta!

foto di Civorrebbemussolini - l'hashtag della protesta.
 
 
[ IL SERVIZIO CONTINUA – SE TROVI SPAZIO BIANCO PROSEGUI UGUALMENTE ]
———————————————————————————————————————————————————————————
LO “SCUDISCIO DI LEHNER”
———————————————————————————————————————————————————————————
QUESTO PASSA IL CONVENTO – DALL’AMICO GIANCARLO LEHNER
———————————————————————————————————————————————————————————

——– Original Message ——–

Subject: Lehner: c’è casta e casta, alcune sono intoccabili
Date: Fri, 12 Jun 2015 09:55:15 +0000
From: Giancarlo Lehner 
To:  ( . . . )


Ai colleghi di Sky, Rai, Mediaset, La 7, nonché agli amici della carta stampata, che con merito ci parlano di sprechi e privilegi, suggerisco, per completezza delle informazioni, di spaziare anche verso gli intoccabili. Penso ai servizi segreti che, pur essendoci un’infinità di caserme vuote, si sono stabiliti, pagando un congruo affitto, in una palazzina non al Quarto Miglio, bensì in zona Fontana di Trevi. Questo è il Paese dove, per anni, un alto controllore, cioè la Corte dei Conti, stabiliva autonomamente gli aumenti di stipendio dei suoi membri, mentre perdura il marchingegno furbetto, grazie al quale i componenti del massimo organo di garanzia riescono sempre ad andare in pensione con la retribuzione più alta.
Giancarlo Lehner
———————————————————————————————————————————————————————————
 
QUANDO C’ERA LA POLITICA – QUANDO DICEVAMO CHE “PER LA POLITICA CHE VOLA ALTA BISOGNA SEMPRE AVERE UN SOGNO…”
———————————————————————————————————————————————————————————
[ da messaggio “postato” su facebook ]
 
foto di M.S.I - Sezione Sergio Ramelli Torino Nord.

Il 12 giugno 1984 Giorgio Almirante sorprese l’intero mondo politico italiano recandosi insieme a Pino Romualdi a rendere omaggio alla camera ardente di Enrico 

Altro…

  • [ IL SERVIZIO CONTINUA – SE TROVI SPAZIO BIANCO PROSEGUI UGUALMENTE ]
———————————————————————————————————————————————————————————
FATTI E MISFATTI
———————————————————————————————————————————————————————————
[ da messaggio “postato” su facebook ]
 
[ clicca sulla parola video ]
1.519 visualizzazioni

ZINGARI DI LUSSO – II
Matteo Salvini va a visitare i campi degli zingari a Milano e lì trova un Audi Q8 del valore di 58.400€.
Quando Matteo Salvini andò a vis

Altro…

  • [ IL SERVIZIO CONTINUA – SE TROVI SPAZIO BIANCO PROSEGUI UGUALMENTE ]
foto di Imola Oggi.

Invasione di immigrati, Napolitano insulta gli italiani:
“abbiamo avuto in larga parte, in una buona parte dell’opinione pubblica, una regressione sul piano dei valori”
(caro emerito, non tutti hanno come valore il tradimento della Patria!!)

  • .

Ornella Zagami ha condiviso un link
In caso di crisi di governo, il PD potrebbe giocare la carta Chaouki. Potrebbe essere il primo Presidente del Consiglio afro-italiano. Gode dell’appoggio trasversale di molti partiti, dai Nuovi Popolari di Monti a Sinistra Proletaria di Bertinotti
ILGIORNALE.IT
[ da messaggi “postati” su facebook ]
———————————————————————————————————————————————————————————
CAMPANIA (IN)FELIX E LA NAPOLI NOBILISSIMA MA SVENTURATA  ( QUALE SOLUZIONE ? ) – IL POST DEL PRESIDENTE
———————————————————————————————————————————————————————————
REGIONE CAMPANIA
CALDORO E DE LUCA TANDEM DI GARANZIA
di Arturo Stenio Vuono *
Bando al politichese e alle combinazioni di giuristi, con il senno di poi, che incrementano il pasticcio del caso Campania; sono sul tappeto tre diverse esigenze che possono e devono essere conciliate ma non fuori dalla legalità democratica.La puntuale ed integrale applicazione della legge Severino, senza se o ma, parimenti e il rispetto dell’esito elettorale come la garanzia della governabilità.Apparentemente interessi difficilmente conciliabili ma a ben vedere le cose non stanno proprio così; mettiamo, intanto, in parentesi tutte le polemiche e le code dello scontro di prima, e dopo, la campagna elettorale di recente conclusa. Noi, com’è noto, non abbiamo condiviso nulla dell’esponente politico salernitano; ma questo è altro problema. Ora è pacifico che la sospensione del futuro governatore avvenga, senza artifizi, contestualmente alla proclamazione degli eletti da parte della competente commissione elettorale e che De Luca, peraltro consigliere anziano in pectore, resti assolutamente non abilitato a convocare il nuovo consiglio regionale. Quel che serve non è il varo d’un qualsiasi provvedimento, oppure il ritardo di atti dovuti, ad delucam, che gli consenta nomine per la vicepresidenza e per la giunta, e per poi appartarsi; semmai l’intervento straordinario ad regionam; e, cioè, una prorogatio del presidente uscente che assicuri, nelle more di pronunce della corte e dei tribunali, ed eventuali integrazioni normative,  la continuità dell’ordinaria amministrazione. Una linea che Palazzo Chigi, evitando scorciatoie e bizantinismi, farebbe bene ad adottare dal momento che una normativa, in vigore, ha creato, nella fattispecie, una situazione di eccezionalità che giustifica, ampiamente, una sorta di temporaneo commissariamento. Confidare che i due più diretti interessati ne parlino, agendo di conseguenza, è di certo auspicabile. Caldoro e De Luca, a nostro avviso, ove vi sia intesa, saranno in grado di salvaguardare il responso che, comunque sia, è venuto dagli elettori e, con consultazioni permanenti, condurre la regione al conseguente nuovo assetto. Una soluzione, tanto semplice quanto chiara, che li veda nel rispetto dei propri ruoli come il logico e naturale tandem di garanzia. Lo speriamo per la Campania onde non compromettere la buona eredità, il risanamento già avvenuto ed il buon governo che Stefano Caldoro lascia al futuro presidente.
 
* presidente Associazione “Azimut” Napoli
———————————————————————————————————————————————————————————
NOI IN RETE – ARTICOLI RECENTI [ PER LEGGERE TUTTO VISITA IL SITO ]
———————————————————————————————————————————————————————————
LINK – OPPURE CLICCA E LEGGI
———————————————————————————————————————————————————————————
ERA  PANE E ANTIBERLUSCONISMO – CON LAUTO COMPENSO
———————————————————————————————————————————————————————————
[ da messaggio “postato” su facebook ]
 

Buongiorno!!! Anche i giornalisti hanno voluto il “crollo” dell’Italia……

E’ stato davvero un errore aver “puntato” sempre e solo contro Berlusconi!!!Ecco ….se avesse governato Berlusconi oggi non saremmo in questo stato!!!!
Santoro a tutto campo, ma ora che il nemico numero uno da colpire non è più il premier Berlusconi – e dunque non c’è più bisogno di fare…
SECOLODITALIA.IT|DI GIULIA MELODIA
 
 
Santoro a tutto campo, ma ora che il nemico numero uno da colpire non è più il premier Berlusconi – e dunque non c’è più bisogno di fare una tv anti-Cav – il polemista in prima linea e molto spesso “contro” tradisce un calo di tensione giornalistica e accusa un momento di crisi della sua proverbiale passione civile? Un depauperamento della sua notoria vis polemica? Di sicuro per il momento c’è che annuncia l’addio alla tv: d’altro canto, in questa fase di renzismo e grillismo, in un momento come questo in cui l’attualità politica e sociale del Paese dice altro da quanto fin qui da lui denunciato e perseguito giornalisticamente, di ideare, realizzare e firmare programmi interamente strutturati sull’opposizione al leader di Forza Italia non c’è più bisogno: il “nemico pubblico” oggi ha cambiato volto, e per Santoro non c’è più mordente e spazio in tv.
 

Santoro e la tv anti-Cav

Così, Libero quotidiano rilancia on line un’intervista resa da Michele Santoro a il Fatto quotidiano in cui il giornalista “in prima linea” annuncia il suo addio al piccolo schermo. Parla dei limiti degli spazi mediatici di oggi, del suo rapporto con lo storico partner Marco Travaglio, della fine di un’era televisiva: quella intestata a combattere il “nemico” Berlusconi. Quella che ha sistematicamente messo in scaletta il conflitto d’interessi e tutte le polemiche strumentali e le forzature autoriali ad esso connesse. Una tv che oggi lo stesso Santoro «rivisita» in virtù del fatto che, come rilevato da Libero riguardo le dichiarazioni del giornalista, senza Berlusconi «non ha più ragione di esistere… «Perché  – come ammesso dallo stesso Santoro – dopo di lui «resta la “gente in cerca d’autore”, “la società dei senza voglia”. Se si può fare un mea culpa, l’errore è stato di dimenticare che quella comunità costruita effettivamente intorno alla battaglia contro il conflitto di interessi non potesse avere una vita ulteriore, una prospettiva di più lungo respiro».

Su Marco Travaglio

Dunque, abbondano nell’intervista di Santoro i “mea culpa” e gli “errata corrige” che non escludono anche annotazioni a piè di pagina riservate al suo storico braccio destro, Marco Traveglio, di cui il giornalista diServizio Pubblico riconosce: «Marco pensa che l’obiettivo di un giornalista, anzi la pratica quotidiana del giornalismo, sia quella di opporsi al potere costituito. Certo, criticare il potere costituito è un dovere del giornalista. Ma non condivido il fatto di stare dalla parte dell’opposizione come principio. Perciò ho bisogno di qualcosa di più, di sentirmi parte e anche protagonista della fatica di costruire un mondo migliore». Progetto per realizzare il quale Santoro, abbandonati gli studi televisivi e archiaviata l’esperienza di Servizio Pubblico davanti le telecamere, annuncia che tornerà in piazza, (sarà a Firenze il prossimo 18 giugno), lì dove il format del suo ultimo impegno tv, era nato. E chissà se il seguito, oggi, sarà lo stesso…

———————————————————————————————————————————————————————————
PER NON  DIMENTICARE – NEL TEMPO DELLE IENE : “…UCCIDERE UN FASCISTA NON E’ UN REATO…”
———————————————————————————————————————————————————————————
[ da messaggio “postato” su facebook ]
Maurizio Esposito ha condiviso un post.
·

Trasmissione su radio 24 di oggi : Enrico Ruggeri racconta la storia di Sergio Ramelli . Finalmente qualcuno coraggioso che non ha paura della verità ! Da ascoltare :https://www.facebook.com/groups/61258449190/permalink/10153152839314191/

Terribile e commovente il racconto di Enrico Ruggeri (bravo e senza remore !) Vile e infame il tentativo di silenziarlo ! FATE GIRARE ! CONDIVIDETE !

Il 12 giugno 2015 Enrico Ruggeri ha parlato di Sergio a “Il Falco e il Gabbiano”, rompendo un altro muro di silenzio. Di seguito la descrizione della puntata redatta da Radio 24 e l’audio della puntata. Sergio Ramelli, il passato che non passa Sergio Ramelli era un ragazzo di quasi 19 anni quando ve…
SERGIORAMELLI.IT
———————————————————————————————————————————————————————————
EUROPA ( ANNESSI E CONNESSI ) CONTINUA IL DIBATTITO
———————————————————————————————————————————————————————————
[ da messaggio “postato” su facebook ]
Angelo Panebianco, sul Corriere della Sera di lunedì 8u.s., afferma che “non è praticabile” per l’Italia l’uscita dalla U.E., ma anche che restarvi “una sorte migliore non arride, checché ne pensino…
WWW.DESTRA.
 

L’alternativa all’Unione Europea? Un’Unione mediterranea

 Pietro Cerullo del 11 giugno 2015

Angelo Panebianco, sul Corriere della Sera di lunedì 8u.s., afferma che “non è praticabile” per l’Italia l’uscita dalla U.E., ma anche che restarvi “una sorte migliore non arride, checché ne pensino certi europei acritici”. L’alternativa sarebbe, a suo dire, riorganizzare l’Unione con un “accordo federale”, non meglio definito, se non nel “mantenere in comune la moneta ed in comune sottoscrivere i trattati internazionali e garantire il controllo dei confini”. A me sembra, se non zuppa, pan bagnato. E mi sembra che la soluzione sia, invece, proprio quella che lui esorcizza: il ritorno alla sovranità nazionale.Da buon illuminista, Panebianco ritiene che lo sviluppo della storia sia lineare, progressivo e progressista. Io,invece, credo a Vico e all’andamento ciclico delle vicende umane.(Quante civiltà sono state dissolte e sepolte! E quanti popoli sono decaduti e degradati!).Dopo la caduta del muro di Berlino e la disgregazione dell’URSS, il mondo non è più bipolare, alla “guerra fredda” fra due gruppi egemoni sono subentrati molteplici e variabili conflitti, conseguenti alla subentrata multipolarità: oltre agli Stati Uniti e alla Federazione Russa, la Cina, l’India, i Paesi musulmani, l’America del Sud, la stessa U.E. –La Nato non avrebbe più ragione d’essere, se non in funzione degli interessi statunitensi e della finanza collegata. E l’U.E. serve alla Germania ed alle economie sue satellitarie dei Paesi nordici e di quelli emancipatisi dall’ex Unione Sovietica. Ai Paesi dell’Europa Meridionale, in ispecie all’Italia, alla Spagna, al Portogallo, alla Grecia, ma anche alla Francia, offuscata dall’illusione di un ruolo paritario con la Germania, “la libera circolazione delle merci, delle persone, dei servizi, dei capitali” ha arrecato ed arreca pesanti danni economici nelle manifatture e nell’agricoltura ed ha travolto con una vera e propria invasione della criminalità slava soprattutto l’ Italia, ventre molle della Comunità, compromettendone la sicurezza e la qualità della vita. Sicurezza e qualità del vita ulteriormente degradate dalla selvaggia immigrazione arabo-africana, che il Trattato di Dublino imprigiona prevalentemente in Italia. Sarebbe comico, se non fosse tragico, il blaterare di politici e giornalisti nostrani sul dovere dell’Unione Europea di farsi carico del problema: in effetti la marina dei nostri partner concorre a caricare naufraghi e fuggiaschi per sbarcarli sulle nostre coste.E’ ora di cambiare. Cambiare ottica, per così dire, elaborare nuove strategie geopolitiche, per certi versi ispirate al passato, individuando i molti centri di gravitazione degl’interessi politici, economici e militari attuali e puntare su quelli più favorevoli ed affini. I mari Mediterraneo ed Egeo costituiscono un bacino naturale per l’Italia e gli altri popoli e Stato rivieraschi, dalla Turchia al Marocco, dalle Grecia al Portogallo. E’ la virtuale Unione Mediterranea prospettata da Sarkozy, prima della ricaduta nella presunzione gallica; novazione di un progetto antico, che Roma aveva realizzato, nelle condizioni allora date, e politici di grande statura dell’Italia moderna hanno coltivato: l’alleanza, se non l’integrazione, delle genti e delle risorse dell’area più creativa e vitale del pianeta terra.Il presupposto culturale di un tale progetto e’ la rottamazione di pregiudizi utopici sempre, spesso ipocriti, che fanno inneggiare alle “primavere arabe”, generatrici di guerre, terrorismo e miseria. Il presupposto e’ riconoscere che l’evoluzione dallo stato tribale alla modernità ed alla conseguente laicità e libertà dei popoli passa spesso da rivoluzioni militari, come dimostra la storia della Turchia, dell’Egitto, dell’Algeria, della Siria e della Libia. Nelle società arretrate, nelle società liquide, nelle società fratturate, l’Esercito e’ spesso l’unico gruppo selezionato, aggregato ed aggregante, la sola classe dirigente disponibile. Del resto, il Risorgimento italiano non cominciò nelle caserme, da Avellino a Torino?Usciamo una buona volta dalla gabbia ideologica e strutturale di un’Unione Europea, soggetta alle logiche strumentali della finanza, travestita da liberaldemocrazia, funzionale alle grandi lobby industriali e bancarie, di segno prevalentemente anglo-americano.E promuoviamo con chi ci sta una rinnovata centralità mediterranea.
———————————————————————————————————————————————————————————
LO SFASCIO E LE COLPEVOLI MAGAGNE DEL CETO ABBIENTE – IL VIDEO
———————————————————————————————————————————————————————————
[ clicca sulla parola video ]

Tonino Linori ha condiviso il video di Alberto Sordi.

799.082 visualizzazioni

Ecco come Alberto avrebbe trasmesso il suo messaggio di fine anno al popolo italiano!

[ IL SERVIZIO CONTINUA – SE TROVI SPAZIO BIANCO PROSEGUI UGUALMENTE ]
———————————————————————————————————————————————————————————
IL GIORNALISMO CHE CI PIACE – ANTONIO SASSO ( DIRETTORE DEL << ROMA >> DI NAPOLI )
———————————————————————————————————————————————————————————
[ da messaggio “postato” su facebook ]

Un grazie a tutti per gli auguri di buon onomastico e al direttore e ai colleghi del Mattino che, attraverso la splendida intervista di Maria Chiara Aulisio, mi hanno fatto uno stupendo regalo! Grazie a tutti!

foto di Antonio Sasso.
[ IL SERVIZIO CONTINUA – SE TROVI SPAZIO BIANCO PROSEGUI UGUALMENTE ]
———————————————————————————————————————————————————————————
OGGI – SERVIZIO TRA BREVE IN RETE
INVASIONE IMMIGRAZIONE ACCOGLIENZA E BUSINESS IL CASO CAMPANIA ANTONIO SASSO MAESTRO DI GIORNALISMO E ALTRE NOTIZIE [ “AZ.” – 15.06.’15 ] 
———————————————————————————————————————————————————————————
L’INFORMAZIONE – SEGNALAZIONI E NOTIZIE
——————————————————————————————————————————————————————————–
[ PER SAPERNE E DI PIU’ – PER LEGGERE TUTTO VAI SU TWITTER E SUI MOTORI DI RICERCA ]
 
1
 —-Messaggio originale—-Da: info@twitter.com – Data: 12/06/2015 20.54
A: “Arturo Stenio Vuono”<an.arenella@libero.it>
Ogg: Segui alessandro sansoni, ( . . . ) e Rete Associazioni su Twitter!
2
—-Messaggio originale—-Da: info@alleanzacattolica.org – Data: 09/06/2015 21.48
A: <an.arenella@libero.it>
Ogg: ACList10/2015: 20 giugno 2015 a Roma in piazza San Giovanni in Laterano
 
3
—-Messaggio originale—-Da: info@tesoriarte.it -Data: 10/06/2015 23.55
A: “An Arenella”<an.arenella@libero.it>
Ogg: Gaeta – “I Tesori dell’Arte”
 
4

——– Original Message ——–

Subject: TBIZ: Accesso al Credito per StartUP 18 giugno 2015 – AFCEA Naples patrocina la CyberCrime Conference – Genetliaco 2015 della Regina di Inghilterra
Date: Thu, 11 Jun 2015 15:24:25 +0200
From: “SMSengineering Marketing” <marketing@smsgroup.eu>
To: associazioneazimut@tiscali.it
Reply-To: marketing@smsgroup.eu

[ PER SAPERNE E DI PIU’ – PER LEGGERE TUTTO VAI SU TWITTER E SUI MOTORI DI RICERCA ]
———————————————————————————————————————————————————————————
ALTRE NEWS – CORRISPONDENZE E MESSAGGI
———————————————————————————————————————————————————————————
[ da messaggi “postati” su facebook ]
    MODAVI – Federazione provinciale di Napoli
 
   
   
 
 
   
Massimo Iaquinangelo
13 giugno alle ore 11.12
 
Portalelavoro.com

http://www.portalelavoro.com
BANDO DI CONCORSO NEI VIGLI DEL FUOCO 13/06/2015 – Il bando dei VIGILI DEL FUOCO prevede una selezio…
 
 
VALTUR cerca personale per ampliamento team 10/06/2015 – Valtur (Valorizzazione turistica) è una tra le principali aziende italiane operanti nel settore del turismo.FIGURE PROFESSIONALI RICERCATE…
PORTALELAVORO.COM
 
UEFA EURO 2016 offre opportunità di lavoro 02/06/2015 – Ogni quattro anni, la fase finale del Campionato Europeo UEFA di calcio riunisce le migliori squadre nazionali d’Europa per incoronare la squadra campione del…
PORTALELAVORO.COM
 
Il prossimo 5 giugno l’Università degli studi Federico ll di Napoli compirà settecentonovantuno anni. L’antica università, dalle origine laiche, fu fondata dall’Imperatore svevo Federico ll
LINKAZZATO.IT
 
Università, crolla numero laureati. Al Sud -45mila iscritti. Udu: “Atenei stanno morendo” 27 maggio 2015 ROMA – E’ la cifra delle ultime tre stagioni: il Sud…
REPUBBLICA.IT
———————————————————————————————————————————————————————————
IL SERVIZIO VOLGE AL TERMINE – A PRESTO !
—————————————————————————————-
“Azimut” associazione – Via P. Del Torto n. 1 – 80131 Napoli 
Telfax 081 – 7701332 Info 340 – 3492379
E.mail: an.arenella@libero.it (segreteria) – massimovuono@libero.it (ufficio stampa) – [per sostenere l’associazione-solo su su c/c  banc. intestato Arturo Stenio Vuono] Iban IT74 YO1O 1003 4351 0000 0003 506  BIC IBSPITNA         Banco Napoli SpA Filiale Na. 35 Via Onofrio Fragnito nn. 28/52   80131 Napoli
 
—————————————————————————————-
ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT” NAPOLI
 direzione responsabile: presidenza Associazione
team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
Uff. Stampa Associaz. “Azimut”: 
 
Ferruccio Massimo Vuono

 

Annunci

2 pensieri su “INVASIONE IMMIGRAZIONE ACCOGLIENZA E BUSINESS IL CASO CAMPANIA ANTONIO SASSO MAESTRO DI GIORNALISMO E ALTRE NOTIZIE”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...