ITALIA E MONDO ALLO SPECCHIO PIU’ ESEMPI DELLA MANIPOLAZIONE E DELLA DIRITTURA MORALE FATE VOI LA DIFFERENZA [ “AZ.-NEWS” : 17.09.’15 ]

 
UNA BUONA DOMENICA E UNA BUONA LETTURA
( il servizio odierno è aggiornato al venerdì, 18 settembre 2015 )
 
IN COPERTINA

[ da messaggi su facebook ]

Carmine Ippolito ha condiviso la foto di Nicola Quatrano. ·
volete accogliere pure questi?

foto di Nicola Quatrano.

Che ve ne pare, è una buona idea?

ITALIA E MONDO ALLO SPECCHIO 
PIU’ ESEMPI DELLA MANIPOLAZIONE 
E DELLA DIRITTURA MORALE 
FATE VOI LA DIFFERENZA
 [ “AZ.-NEWS” : 17.09.’15 ]
 
IN QUESTO NUMERO :  NON NE PARLIAMO –  NON NE PARLEREMO ( vedi : sotto )
ANTEPRIMA DI WEB
Associazione Azimut
Associazione Culturale Azimut
 
azimutassociazione@libero.it
associazioneazimut@tiscali.it
 
————————————————————————————————————
NON NE PARLIAMO E NON NE PARLEREMO
Risultati immagini per re3nzi e padoan
NON NE PARLIAMO – COSA MAI DIRE DEL “MERCATO DELLE VACCHE”, IN CORSO AL SENATO, PER LA “RIFORMA”? COSA MAI DIRE DELLO “SCARTILOFFIO” , PER IL VARO – IN ITINERE -, DELLA LEGGE DI STABILITA’ ? NON NE PARLIAMO E NON NE PARLEREMO ! LA “CACCIA AI VOTI” E LA “MANOVRA A PARTITE DI GIRO”, RISPETTIVAMENTE DEL RENZI E DEL PADOAN, CI DANNO SEMPLICEMENTE LA NAUSEA ! QUANDO SI SVEGLIERANNO GLI ITALIANI ? PER INTANTO, CI LIMITIAMO SOLTANTO A DIRE : 
 

” o purpo rinta l’accua soia” –  “lascia cuocere il polpo dentro la sua

acqua… ( nel suo brodo )” – “non spremersi troppo a far capire chi

non vuole capire lo capirà da solo…” [ “Azimut” : lo speriamo ]

 
————————————————————————————————————————————————————-
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
QUESTA VOLTA L’HA DETTO IL PAPA
 
… « l ‘ideale sarebbe che loro non debbano fuggire, ma che rimangano nelle loro terre »…
( SPERIAMO CHE, QUESTA VOLTA,  DA IGNORATO, POI, NON SI BECCHI UN “RAZZISTA”….. )
————————————————————————————————————————————————————-

ROMA. « Dobbiamo riconoscere che le condizioni di sicurezza del territorio oggi non sono le stesse di altre epoche: abbiamo una guerriglia terrorista molto crudele a soli 400 km dalla Sicilia e, dunque, il pericolo di infiltrazioni è reale e può arrivare fino a Roma. Nessuno ci assicura che Roma ne sia immune ». È quanto osserva Papa Francesco, nel corso dell’intervista rilasciata all’emittente portoghese Radio Renascenca. Per il Papa, « si possono prendere precauzioni, la gente che arriva può essere mandata tutta a lavorare. È chiaro, però, che c’è anche un altro problema: l’Europa ha una crisi occupazionale molto elevata e i giovani non trovano lavoro. Su questo, non si può essere semplicisti – riconosce Francesco – ma resta evidente che se arriva un rifugiato, con mezzi di sicurezza di ogni tipo, va comunque accolto perché questo è un comandamento della Bibbia », anche se « l ‘ideale sarebbe che loro non debbano fuggire, ma che rimangano nelle loro terre ».

14/09

di Redazione

————————————————————————————————————————————————————-
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
SI ALLUNGA LA LISTA – ANCHE IL LEADER DEGLI INDUSTRIALI…..
( SPERIAMO CHE, QUESTA VOLTA,  DA IGNORATO, POI, NON SI BECCHI UN “RAZZISTA”….. )
————————————————————————————————————————————————————-
Squinzi senza paura: “Pensiamo prima agli italiani”
« Sarà una visione un po’ egoista ma cominciamo a ridare un futuro ai nostri giovani”. Il ragionamento di Squinzi è a dir poco lineare. Non si può definire una risorsa l’immigrazione quando « mi sembra di capire che la maggior parte (degli immigrati, ndr) ha come destinazione finale altri paesi ». Tanto più – ricorda Squinzi – che in Italia « abbiamo una disoccupazione al 13 per cento e quella giovanile è al 40 per cento ».
[ TRATTO DAL SECOLO D’ITALIA ]
———————————————————————————————————————————————————————————
I BAMBINI CHE NON INTERESSANO I MEDIA ( NON SONO QUELLI DEI “RIFUGIATI” )
———————————————————————————————————————————————————————————
[ da messaggi su facebook ]

maledettibast

ardi!!!!!!!!!! 

foto di Roberto Gullo.

CHIEDO SCUSA A COLORO CHE PUÒ FAR MALE!!!Roberto Gullo

aCONTROCORRENTE

QUESTA IMMAGINE È DA BRIVIDI O DA FILM HORROR!!!

QUESTI SONO BAMBINI CRISTIANI STUPRATI E MASSACRATI DAI MUSSULMANI!!!
NESSUNA TESTATA DI GIORNALE E NESSUNA TELEVISIONE HA POSTATO IN PRIMA PAGINA QUESTA FOTO.
E RENZI, E I COGLIONI MORALISTI DELLA SINISTRA, 

( . . . )??? LORO CI INVITANO A OSPITARE A CASA NOSTRA QUESTA GENTE MENTRE IN MEDIO ORIENTE ED IN ALTRI PAESI STANNO STERMINANDO UOMINI, DONNE E (SOPRATTUTTO) BAMBINI《NOSTRI FRATELLI》.
PERCHÉ INVECE DI PREDICARE BENE E A PRENDERCI PER IL CULO NON INTERVENGONO PER PORRE FINE A QUESTA STRAGE D’INNOCENTI? È FORSE QUESTO L’INIZIO DELL’APOCALISSE CHE SCRISSE GIOVANNI???
UNA DOMANDA QUEST’ULTIMA SULLA QUALE BISOGNA VERAMENTE MEDITARE
.

[ da messaggi su facebook ]
 
——————————————————————
LEGGI – ANCHE – L’ARTICOLO ( tratto dal “Roma” di Napoli )
——————————————————————

Guerra asimmetrica IV I mandanti dello scoop

Opinionista:

Pietro Lignola

Dunque, avevo ragione. La mostruosa dif-fusione di quella foto con il corpicino esanime dello sventurato piccolo Aylan non era un banale scoop. La giornalista turca non poteva non sapere che il padre del bambino aveva dichiarato: “E stata tutta colpa mia”. Frase che e diventata chiara dopo la denunzia sporta dalla zia della povera vittima. Il signor Kurdi, dopo aver acquistato nel negozio di una console francese di Bodrum il canotto e i salvagente, ha preso il mare in stato di completa ubriachezza, provocando la morte di sua moglie, dei suoi tre figli e di altre persone. Ma no, la colpa era dell’Europa! I buo-nisti non sanno pro-prio scegliere i propri simboli: anche per la ridicola sfilata di Parigi, fra le migliaia di persone massacrate dagli islamici, scelsero i redattori di una rivi-sta sicuramente bla-sfema non soltanto per i macellai del califfato. La scoop e servito: migliaia di musulmani hanno passato senza controlli le frontiere della Macedonia, della Serbia, dell’Ungheria, dell’Austria e, infine, della Baviera. Austriaci e tedeschi, che avevano dato del nazista a Orban perché voleva operare quei controlli, hanno fatto velocemente marcia indietro. Mentre le colonne in marcia attraversavano Germania e Danimarca per dividersi fra i vari paesi scandinavi che accettano ciascuno una diversa nazionalita di rifugiati, la Merkel scopriva che gli arrivi erano troppi e richiudeva la frontiera che aveva con orgogliosa sicurezza (ricordate la prosa di Armando Diaz?) aperto il giorno prima in deroga a Schengen. La Führerin ha fatto una figuraccia che neanche Petrusi-niéllo ci sarebbe riuscito. A proposito del quale Petrusiniéllo (che potremmo, dopo la dispendiosa trasferta tennistica, rinomi-nare, deamicisiana-mente, “il maestrino dalla Pennetta d’oro“), io credo che, con il suo stomaco da struzzo, digerira senza problemi la retromarcia dalla svolta che aveva tanto apprezzata. L’Europa (e cioe l’egemone Germania) ha riconosciuto di non saper difendere i suoi confini. Un’incapacita che, sinora, caratterizzava soltanto l’Italia (e la Grecia ormai anche formalmente suddita di Berlino). Ma chi c’e dietro l’attacco ai confini d’Europa? Innanzitutto il fondamentalismo islamico. Con questo termine non voglio indicare soltanto i terroristi di al Qaida e i tagliagole dell’Isis, bensi movimenti ben piu vasti ed influenti nel mondo sunnita, come il wahabismo e la Fratellanza musulmana. I Wahabiti nacquero all’inizio dell‘800 come setta estremista e sanguinaria. Repressi dai sultani turchi, fu-rono portati al potere in Arabia dagli inglesi dopo la prima guerra mondiale. Tuttora la famiglia di Ibn Saud regna sull’Arabia e controlla in diversa maniera i fondamentalismi africani, soprattutto con la fondazione, in numerosi stati, di universita islamiche d’ispirazione wahabita. Recentissimo e l’intervento militare saudita in Kuweit, contro la fazione sunnita. I proventi del petrolio consentono poderosi investimenti anche nel sistema mediatico in-ternazionale. Agli in-genui, ma solo a loro, potra sembrare strano che l’Arabia Saudita sia uno dei piu stretti alleati degli Usa. La Fratellanza musulmana, fondata nel 1928 da Hasan al- Bannā’ a Ismailia, si e diffusa enormemente prima in Egitto e poi nel resto del mondo araboislamico. Re-pressa da Nasser, si e sempre scontrata con i regimi militari egiziani (furono suoi sicari a uccidere Sadat); l’America obaniana, sempre miope, osanno la primavera araba con cui la Fratellanza scaccio Mubarak. Fortuna che al – Sissi ha rimesso le cose a posto mettendo fuori legge i Fratelli. Il Qatar, pero, so-stiene a spada tratta quest’organizzazione, che controlla immensi capitali con una serie di banche islamiche in Europa ed e massicciamente inserita nelle Universita e nelle istituzioni culturali dei principali stati europei. Anche il Qatar e amico degli Usa, come la Turchia. Quella Turchia che ha diffuso la foto e che e, con la Libia (dove a Sirte gli as-sassini nigeriani di Boko Haram hanno raggiunto i tagliagole dell’Isis), la principale base di lancio degli invasori. Dovunque ci gi-riamo, dunque, tro-viamo gli Usa, i cui governanti sostengono che ‟L’Europa dovrebbe fare di piu.“. Ancora una volta, gli ingenui potrebbero meravi-gliarsi. Dovremo, allora, tornare sull’argomento, appena le eventuali emergenze della cronaca ce lo consentiranno. Di-remo, allora, poiché Petrusiniéllo e i suoi sembrano ignorarla, della differenza fra richiedenti asilo e migranti clandestini. A presto.

———————————————————————————————————————————————————————————
AL VERTICE DELLE ISTITUZIONI ( NON QUELLE DELL’ITALIA ) – FATE VOI LA DIFFERENZA
———————————————————————————————————————————————————————————-
[ da messaggi su facebook ]
 
( PER IL VIDEO CLICCA SULLA PAROLA IN PICCOLO )
 

Solo un miracolo potrà darci un uomo così a capo della Nazione.

1:36/1:36

Visualizzazioni: 1.175.371

Il presidente che tutti vorremmo..