LEGGE DI (IN)STABILITA’ – ITALY GOLPE 2011 – SU QUAGLIARIELLO ETC. L’intervento di Vincenzo Mannello – GAETA 2015 La nota di Pietro Golia


LEGGE DI (IN)STABILITA’ – ITALY GOLPE 2011 –  SU QUAGLIARIELLO ETC. L’intervento di Vincenzo Mannello – GAETA 2015  La nota di Pietro Golia 

( Corrispondenze e messaggi )
[ “Azimut-NewsLetter” : 18 Ottobre 2015 ]

 https://azimutassociazione.wordpress.com

Associazione Azimut
Associazione Culturale Azimut
 
azimutassociazione@libero.it
associazioneazimut@tiscali.it
 
[ anteprima di web ]
 
In questo numero :
“…A Gaeta per progettare il futuro…La città simbolo della resistenza del Regno delle Due Sicilie per tre giorni diventa emblema della rinascita di Napoli e del Sud. È qui che dal 16 al 18 ottobre si terrà il XXIII convegno tradizionalista, organizzato dalla rivista “L’Alfiere” e dalla casa editrice napoletana Controcorrente,,,” – [ la nota di Pietro Golia – per leggere tutto vedi : al termine del servizio ]
 
———————————————————————————-
IN COPERTINA
———————————————————————————-
( . . . ) la foto di Tgcom24.
foto di Tgcom24.
Tgcom24

 

‪#‎AccaddeOggi‬ nel 1978
Wojtyla è eletto Papa, è il 264° pontefice della Chiesa cattolica.

—————————————————————————————————————————————–
Risultati immagini per oggi visita del papa al dormitorio dei senzatetto
 
[ IL FATTO DEL GIORNO ]
Visita a sorpresa di Papa Francesco ai senzatetto ospiti del nuovo dormitorio inaugurato nei giorni scorsi dalla Elemosineria apostolica in via dei Penitenzieri, nei locali messi a disposizione dalla Curia generalizia della Compagnia di Gesù. Lo ha fatto al termine dei lavori del Sinodo, giovedì sera e verso le 19 e ne ha dato notizia questa mattina la Radio Vaticana spiegando che « il Papa ha voluto vedere di persona la struttura del nuovo dormitorio. La visita è durata poco meno di mezz’ora ».
[ tratto dal web ]
—————————————————————————————————————————————–
PARTORITA LA LEGGE DI (IN)STABILITA’ – TUTTA  A PARTITE DI GIRO DEL COMANDANTE PADOAN – DELEGATO DEI SATRAPI DELL’UE…..
IL MINISTRO DELLA (IN)STABILITA’ – IL PRINCIPE ANTONIO DE CURTIS 
( ALIAS TOTO’ )
Risultati immagini per padoan immaginiRisultati immagini per totò maggiordomo
E TOTO’ – MAGGIORDOMO  ( NEL FILM ) DIXIT:”…TU LO SAI CHI SONO IO? …E LO SAI CHE SONO SOPRA DI TUTTI ?…”
 
RENZI MATTEO – CONFERENZA :TELEVENDITA ALLA VANNA MARCHI
Meno tasse, più agevolazioni per i lavoratori Renzi . Vanna Marchi e Do Nascimiento
 
EL’AFFABULATORE – IL GRANDE MENTITORE E LA CAMPAGNA RUFFIANA MEDIATICA, FANNO IL RESTO : “PER LA PRIMA VOLTA VANNO GIU’ LE TASSE” 
( UDITE – UDITE ! ); primo : andranno ( non vanno ) perchè intanto continueremo a pagarle; secondo :  non le tasse ma la tassa ( una sola ) – semprechè poi lo consentirà l’Ue ( attendiamo il 2016 : sperando che non si dica : “…non lo vuole l’Europa” – sic ! ), si tratta del balzello sulla casa di abitazione, già abolita, ripresa dalla sinistra che, oggi, la vuole (ri)abolire ( anche se sono ville o castelli ); terzo : quel che si dice della legge di stabilità è solo il 10%, nessuna pubblicizzazione dell’altro 9o% ( vedi : norme di salvaguardia che consentono, all’occorrenza, aumenti automatici dell’accise sui carburanti e dell’Iva; a parte che contiene il permesso di aumenti – se necessari – delle addizionali comunali e regionali, e di tributi locali, etc. etc.) ; quarto : la manfrina del canone televisivo, diminuito, da pagarsi in bolletta Enel ( vedremo, intanto, se l’importo risulterà come non imponibile ai fini del’Iva :20% ); quinto : non c’è bisogno – nella precitata “legge-scartiloffio” di alcunchè che riguardi luce – gas – acqua, etc., ( sappiamo già degli aumenti programmati che scatteranno autonomamente ) ; sesto : scontato che potranno esserci le solite modifiche, in peggio, disposte – eventualmente – dalla competente commissione di Bruxelles; settimo : il resto lo propina l’ineffabile Istat, sempre in soccorso, e che gioca sempre con la media percentuale ( ad esempio : ogni italiano consuma un pollo a testa, ergo vi sono quelli che ne mangiano tre e quelli che non ne hanno mangiato nessuno; non è una barzelletta, come tutti gli altri numeri che sono dati in pasto alla pubblica opinione per convincere a riguardo della “ripresa” ). Postilla : sull’immigrazione – invasione, e sulla rete della cosiddetta accoglienza, nulla c’è da aggiungere – non cambia nulla : per l’italiano indigente, da sempre o così divenuto – per tanti motivi -, nella stessa situazione del migrante – sbarcato in Italia -, non c’è alcuna provvidenza o sostentamento, non esistono fondi per una tale emergenza sociale…..
—————————————————————————————————————————————–
Risultati immagini per berlusconi napolitano
LO SCONTRO BERLUSCONI – NAPOLITANO
SILVIO : FU UN “GOLPISTA”…..
GIORGIO : OSSESSIONE PATOLOGICA…..
( per leggere tutto – vedi : oltre )
—————————————————————————————————————————————–
Risultati immagini per quagliariello ncd
DA CATANIA : VINCENZO MANNELLO ( SU QUAGLIARIELLO ETC. )
—————————————————————————————————————————————–
—-Messaggio originale—-

Da: info@vincenzomannello.it

Data: 15/10/2015 17.15

A: ( . . . )

Ogg: Quagliariello spot per l’astensionismo

Sentire Quagliariello dichiarare di non poter accettare di essere lo zerbino di  Renzi mi ha suscitato un momento di orgoglio : se persino lui si sente umiliato ed offeso dal disinvolto manovrare del Putto (cresciuto) fiorentino,vuol dire che io non sono l’illuso che sembro.Mi spiego,pregando gli amici che pazientemente stanno leggendo di tenere presente la premessa : Quagliariello è un politico navigato e navigatore,ex-ministro e pure docente universitario nonché scrittore,insomma una persona stimata e rispettata  dai grandi media collegati al regime partitocratico. Invece io sono un semplice  cittadino, pensionato e con i tanti problemi di ogni tipo che affliggono la maggior parte della gente comune. Non rappresento nessuno ma,nel manifestare le mie opinioni, ci metto faccia e firma. Da decenni sono astensionista convinto perché ritengo che,una volta rinunciato al proporzionale puro,non sia più possibile avere una legge elettorale rappresentativa   rispettosa di tutte le componenti dell’elettorato italiano.Assieme alla (perlomeno) metà di cittadini    sfiduciati delle istituzioni (non solo parlamentari) che non votano piú mi sono pertanto sciroppato gli insulti dei difensori della “necessità di votare’.”Qualunquista,populista e pure fascista” sono stati gli epiteti piú comuni lanciati addosso ai cittadini che,come permesso dalla legge,non si sono recati alle urne e sempre pure in numero maggiore.Da Napolitano e Mattarella,via Boldrini e Grasso,gli “interpreti” della costituzione repubblicana (ed antifascista) hanno sempre tuonato contro gli empi astensionisti con toni da tregenda : “se non voti poi non ti lamentare” e “danneggi la governabilità”….per finire ai più terra-terra (di solito urlati da intellettuali e galoppini elettorali) : “non capisci un ca…,hai ampia facoltà di scelta (con gli sbarramenti !!) etc etc.”…Essendo io tra i pochi astensionisti rintracciabili,immaginate quanti di questi epiteti mi sono visto rivolgere direttamente o sui social (ma pure accanto a molti consensi).Oggi,grazie a Quagliariello,mi viene data l’opportunità di rovesciare le offese sui fautori del voto…perché si verifica pubblicamente parte di ciò che da sempre sostengo : il voto è un finto esercizio della libertà di scelta e la premessa di un inganno futuro !! Hanno votato gli elettori Quagliariello nel PdL (e manco questo è vero perché fu nominato da Berlusconi,come per tutti gli altri partiti). Ha fatto il ministro di un Monti mai eletto da nessuno. È transitato in un partito (Ncd) che le urne elettorali (politiche)  forse non le vedrà mai. Ha appoggiato un Renzi,presidente del consiglio di un governo sconosciuto agli elettori e votato da  transfughi di varie formazioni di camera e senato pure eletti illegittimamente col Porcellum.Ed,infine,Quagliariello se ne va “per non servire da zerbino” a Renzi !!Già,amici ed avversari che andate a votare  per qualcuno e che fate la morale a quanti non ci andiamo : sapreste dire,oggi,per chi esattamente avete votato e per che cosa ??Non credo abbiate una grande lucidità di sintesi e neppure di memoria…..(lascioperdere gli insulti).Quagliariello ha appena votato la riforma costituzionale,assieme ai Verdini e defunti grillini…ora se ne va ed a sorreggere la nuova maggioranza di Renzi  per unioni civili ed altre cazzate è pronto il sostegno del M5S  e Sel …Facile per Renzi : chi va o viene,i voti li ho sempre ! Chiamalo fesso….Fessi sono gli elettori di tutti i partiti che votano una cosa e se ne ritrovano un’altra  !!Ultimi i seguaci di Grillo che,di fatto,sostituiranno i mercenari  ex forzisti ed ex Ncd nel votare per Renzi invece di farlo mettere in minoranza e far cadere il governo….

Grazie per l’attenzione.
Vincenzo Mannello
—————————————————————————————————————————————–
DA ROMA – GIANCARLO LEHNER
—————————————————————————————————————————————–
Risultati immagini per il sottosegretario cosentino
—————————————————————————————————————————————–

——– Original Message ——–

Subject: Lehner: 2 anni di carcere preventivo sembran pochi?
Date: Fri, 16 Oct 2015 06:38:57 +0000
From: Giancarlo Lehner
To:  ( . . . )


Ci si chiede giustamente se la carcerazione preventiva per Mantovani e gli altri sia davvero necessaria. La domanda scaturisce da chi privilegia la civiltà giuridica rispetto alla giustizia spettacolo ed al circo mediatico-giudiziario. Mi piacerebbe che la stessa domanda riguardasse anche altri, ad esempio l’onorevole Nicola Cosentino, in stato di custodia cautelare in carcere dal marzo 2013, senza uno straccio di condanna, neppure in primo grado.Il garantismo – mi riferisco soprattutto ai parlamentari monotematici di Forza Italia – è improbabile, ridicolo,  farlocco , se è ad personam e non si applica a tutti.
Giancarlo Lehner
—————————————————————————————————————————————–
LA DISSACRAZIONE DELLA CASTA
———————————————————————————-
 
NON LO LEGGERETE SU NESSUNO DEI QUOTIDIANI DI NAPOLI IL PEZZO SMASCHERA LA “SCENEGGIATA PARTENOPEA” E METTE CON LE SPALLE AL MURO TUTTI I PROTAGONISTI ( EPPURE QUANTO SCRITTO E’ CONDIVISO DA MOLTISSIMI – INCLUSO I NON POCHI GIORNALISTI CHE L’HANNO LETTO ED APPREZZATO – MA COM’E’ RISAPUTO : “…OPINIONISTA NON TI CRUCCIAR, VUOLSI COSI’ COLA’ DOVE TUTTO SI PUOTE, E PIU’  NON DIMANDAR…” ).
—————————————————————————————————————————————–
 S’ODE UNA STRANA STORIELLA E VE LA RACCONTO…
 SINDACO  NUOVO 
E MILAZZISMO PARTENOPEO
 
Arturo Stenio Vuono *
Ritorna quel che fu l’Antonio del “rinascimento”, forse che si e forse che no; primarie o non primarie, i tanti amici di Bassolino, legittimamente, sono  in movimento che piaccia o no al Pd carente di risorse;tant’è che, in campo opposto, si  impone un candidato davvero alternativo.Per la poltrona a sindaco correranno liste del centrosinistra e centrodestra, l’uscente in arancione e l’outsider di Grillo; altri soltanto la testimonianza, i benpensanti dell’arcinoto “io c’entro” e i locali adpeti di Angelino saranno sparpagliati. Non è a primavera che incomincia la partita, le grandi manovre si consumano entro fine anno e condizioneranno l’esito delle comunali. In prima battuta difficile che si arrivi al primo cittadino e  il contendere, perciò, sarà per chi andrà secondo al ballottaggio avverso la consorteria che nuovamente vuole la città. Un candidato di centrodestra,  in contrapposizione radicale alle vecchie nomenklature, può sempre emergere  e spaziare a tutto campo,  andare oltre il moderatismo; e, perchè no, chiedere ai de Magistris, Di Maio e Fico, se eventualmente tagliati fuori,  non proprio l’apparentamento ma lasciare liberi i propri elettori di schierarsi al secondo turno, non con il “facite ammuina” cioè non solo per fare confusione;ne conseguirà pubblico impegno ad includerne rappresentanti nella futura giunta a Palazzo San Giacomo.Ipotesi non peregrina, c’è il precedente che, a Palermo nel millenovecentocinquantotto, vide un tal on. Milazzo operare alleanze trasversali “in nome dei superiori interessi dei siciliani”;oggi, a Napoli, si tratta di ridurre a minoranza la “balena biancorossa” e dare vita a una rivolta che azzeri tutto il “vecchio” , e puntare a un sindaco nuovo;un salutare milazzismo partenopeo crediamo che non sia uno scandalo.Meglio dello “scassare” o della rivoluzione in rete, se parimenti si comportassero gli elettori di un centrodestra, malauguratamente perdente.  che dipendesse solo da noi non una minaccia ma una promessa.
 
 
* presidente
 Associazione Culturalsociale 
“Azimut” Napoli
 
—————————————————————————————————————————————
LO SCONTRO BERLUSCONI – NAPOLITANO
Risultati immagini per berlusconi e napolitano
SILVIO : FU UN “GOLPISTA”…..
GIORGIO : OSSESSIONE PATOLOGICA…..
[ VEDI – ANCHE : “Ecco la democrazia in salsa sinistroide. Ed ecco le ennesime prove del complotto contro il governo di centrodestra. Intanto però Monti è ancora senatore a vita…” ( lo trovi più avanti )
—————————————————————————————————————————————–
[ E A PROPOSITO DI GOLPE ]
ARGOMENTO CORRELATO
 
—————————————————————————————————————————————–
fonte : 
—————————————————————————————————————————————–

TERREMOTO POLITICO IN LOMBARDIA. QUALCOSA NON QUADRA

Scritto da: Gianni Petrosillo (13/10/2015)

Sarà solo un caso ma è meglio non dimenticare certi episodi del recente passato che segnalano ampiamente in che razza di Paese viviamo. Questi sono i fatti odierni, come riportatati dal Giornale: “Bufera sulla Regione Lombardia: in manette il vicepresidente”. Il vicepresidente di cui si parla è Mario Mantovani, l’uomo più importante di Forza Italia nella giunta lombarda. Insieme a lui sono state arrestate altre due persone ed indagate dodici. I reati contestati vanno dalla concussione alla corruzione. Tra i raggiunti dall’avviso di garanzia spunta il nome del leghista Massimo Garavaglia, assessore al Bilancio della giunta che guida la Regione. Garavaglia non è solo un esponente del partito di Salvini ma è colui che, da senatore dei lùmbard, denunciò le pressioni degli ispettori della BCE per far cadere Berlusconi e nominare Monti come suo successore. Garavaglia spifferò tutto qualche mese dopo i fatti, in un convegno in Val di Susa, portando allo scoperto il complotto per defenestrare il Cavaliere, sgradito ad ambienti politici e finanziari stranieri, e rimpiazzarlo con un tecnico di scuola Trilateral e Bilderberg, nonché ex Goldman Sachs e Commissario Europeo, maggiormente disponibile ad attuare quelle riforme lacrime e sangue che i membri del governo regolarmente eletti dal popolo si rifiutavano di varare. Di più, si trattava anche di garantire il rientro completo dell’esecutivo nell’alveo atlantico dopo gli smottamenti filo-russi di quello precedente e i numerosi accordi tra le imprese strategiche del Belpaese e quelle russe nel settore energetico.

Ecco quello che disse Garavaglia in pubblico il 21 settembre 2012:

“Monti viene fatto senatore a vita il 9 di novembre. Il 10 siamo in commissione bilancio a chiudere la finanziaria in commissione, e quello stesso giorno vengono a interrogarci gli ispettori della BCE – della Banca Centrale [Europea] – e di Bruxelles, perché eravamo sotto inchiesta.
E ci interrogano: il presidente Giorgetti della Camera [Ndr. Giancarlo Giorgetti – presidente della Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione della Camera dei Deputati], me, Azzolini [Ndr. Antonio Azzolini – presidente della Commissione Bilancio del Senato], il presidente e il vicepresidente delle due commissioni.
Ci fanno tutto il loro bell’interrogatorio, alla fine l’ultima domanda è: “ma voi sosterrete il governo Monti?” Mi g’ha disi [tr. io gli ho detto]: “ma, vedremo. C’è un governo in carica, se cade vedremo chi verrà nominato e decideremo.” “No, no, no. Verrà fatto il governo Monti. Voi lo sosterrete?” Al che ti girano un po’ i santissimi. Gli dico: “no, non funziona così. Noi siamo stati eletti in una maggioranza, se la maggioranza non sta più in piedi si va e si vota e il popolo decide chi governa.”“No, no, no. Non ci siam capiti. Se voi non sostenete il governo Monti, noi non compriamo i vostri titoli per due mesi, e voi andate in fallimento.”
Ok. Questo è giovedì 10 novembre. Venerdì noi chiudiamo la finanziaria al Senato, poi va alla Camera, e Stefano [Allasia] con gli altri la vedono la domenica, e lunedì viene incaricato Monti. Martedì è premier. Tutto bello semplice. Quindi questo discorsetto, che è stato fatto a noi, evidentemente è stato fatto anche ai leader politici – noi eravamo solo interrogati in quanto tecnici della materia – e tant’è che all’inizio anche Di Pietro era in sostegno a Monti perché ci aveva creduto anche lui a questo ricatto dello spread, e così è andata…”

Forse qualcuno con la memoria lunga ha deciso di fargliela pagare, colpendo così anche il suo partito in forte ascesa di consensi, nel cuore del territorio che l’ha tenuto a battesimo?
Come suggeriva il compianto Andreotti a pensar male si fa peccato ma ci si azzecca. Quasi sempre.

—————————————————————————————————————————————–
INVITI   [ da messaggio su facebook ]
—————————————————————————————————————————————–
Gianluca Cantalamessa ti ha invitato
la nostra dichiarazione di amore per Napoli, la nostra dichiarazione di guerra verso tutto ciò che ci ha ferito, ma non ucciso.
POST

Notizie

 
( . . . ) l’evento.
foto di Gianluca Cantalamessa.
 [ da messaggio su facebook ]
—————————————————————————————————————————————–
CORRISPONDENZECORRISPONDENZE
—————————————————————————————————————————————-
[ PER LEGGERE TUTTO – VAI AI SITI ]
 
—-Messaggio originale—-
Da: gemelliinforma@rm.unicatt.it
Data: 12/10/2015 14.50
A: <newsletter01@rm.unicatt.it>
Ogg: Gemelli Informa n°9-10/15 settembre ottobre 2015

——– Original Message ——–

Subject: I° Forum Internazionale Conftrasporto
Date: Mon, 12 Oct 2015 18:17:34 +0200
From: ufficio stampa <ufficiostampa@alilauro.it>
To: associazioneazimut@tiscali.it


——– Original Message ——–

Subject: Invito Seminario AEROSPAZIO FUTURO REMOTO 2015
Date: Thu, 15 Oct 2015 09:50:35 +0000
From: Aerospaziocampania/Aeropolis <napoliaeropolis@gmail.com>
To: <associazioneazimut@tiscali.it>

——– Original Message ——–

Subject: Fwd: CIVG Informa N° 76 – Speciale Cina
Date: Fri, 16 Oct 2015 15:44:15 +0200
From: “info@civg.it” <info@civg.it>
To: CIVG <info@civg.it>
—————————————————————————————————————————————–
RICORDO DI UN GRANDE ARTISTA
—————————————————————————————————————————————–
 [ da messaggio su facebook ]