4 NOVEMBRE 2015 FESTA NAZIONALE MA C’E’ L’ALTRA STORIA – RADIOMAMMA CHE FAI MI CACCI! (VINCENZO MANNELLO)- ORA COSENZA RIVUOLE PADRE FEDELE – FONDAZIONE ALLEANZA NAZIONALE L’INFORMAZIONE – MESSAGGI E ALTRE NOTIZIE (SMS ENGINEERING, ETC.)


4 NOVEMBRE 2015 FESTA NAZIONALE MA C’E’ L’ALTRA STORIA – RADIOMAMMA CHE FAI MI CACCI! (VINCENZO MANNELLO)- ORA COSENZA RIVUOLE PADRE FEDELE – FONDAZIONE ALLEANZA NAZIONALE L’INFORMAZIONE – MESSAGGI E ALTRE NOTIZIE (SMS ENGINEERING, ETC.) – [“AZIMUT-NEWSLETTER” :4 NOVEMBRE 2015]

Associazione Azimut
Associazione Culturale Azimut
———————————————————————————————————————————————————————————
“AZIMUT” – OGGI E’ FESTA NAZIONALE SI’ MA OCCORRE DIRE TUTTO
LEGGI : L’ALTRA STORIA ( VEDI SOTTO : NOSTRI SERVIZI IN RETE )
———————————————————————————————————————————————————————————
IN COPERTINA
Risultati immagini per 4 novembre 2015 festa nazionaleRisultati immagini per 4 novembre 2015 festa nazionale
E. A. Mario e la canzone che divenne popolarissima: « Il Piave mormorava calmo e placido al passaggio / dei primi fanti il ventiquattro maggio; / l’esercito marciava per raggiunger la frontiera / per far contro il nemico una barriera! / Muti passaron quella notte i fanti, / tacere bisognava e andare avanti. / S’udiva intanto dalle amate sponde / sommesso e lieve il tripudiar de l’onde. / Era un presagio dolce e lusinghiero. / Il Piave mormorò: “Non passa lo straniero!” ».

Bollettino della Vittoria

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

testo

« Comando Supremo, 4 novembre 1918, ore 12 . La guerra contro l’Austria-Ungheria che, sotto l’alta guida di S.M. il Re, duce supremo, l’Esercito Italiano, inferiore per numero e per mezzi, iniziò il 24 maggio 1915 e con fede incrollabile e tenace valore condusse ininterrotta ed asprissima per 41 mesi, è vinta.La gigantesca battaglia ingaggiata il 24 dello scorso ottobre ed alla quale prendevano parte cinquantuno divisioni italiane, tre britanniche, due francesi, una czeco slovacca ed un reggimento americano, contro settantatré divisioni austroungariche, è finita.La fulminea e arditissima avanzata del XXIX Corpo d’Armata su Trento, sbarrando le vie della ritirata alle armate nemiche del Trentino, travolte ad occidente dalle truppe della VII armata e ad oriente da quelle della I, VI e IV, ha determinato ieri lo sfacelo totale della fronte avversaria. Dal Brenta al Torre l’irresistibile slancio della XII, della VIII, della X armata e delle divisioni di cavalleria, ricaccia sempre più indietro il nemico fuggente.Nella pianura, S.A.R. il Duca d’Aosta avanza rapidamente alla testa della sua invitta III armata, anelante di ritornare sulle posizioni da essa già vittoriosamente conquistate, che mai aveva perdute.L’Esercito Austro-Ungarico è annientato: esso ha subito perdite gravissime nell’accanita resistenza dei primi giorni e nell’inseguimento ha perduto quantità ingentissime di materiale di ogni sorta e pressoché per intero i suoi magazzini e i depositi. Ha lasciato finora nelle nostre mani circa trecentomila prigionieri con interi stati maggiori e non meno di cinquemila cannoni.I resti di quello che fu uno dei più potenti eserciti del mondo risalgono in disordine e senza speranza le valli che avevano discese con orgogliosa sicurezza.Il capo di stato maggiore dell’esercito, il generale Diaz »
——————————————————————————————————————————————————————————–
LINK AZIMUT ONLINE

CANTIERE – ITALIA IN DISARMO TEMPO DI LUPI E …

https://azimutassociazione.wordpress.com/…/cantiere-italia-in-disarmo-te…

02 nov 2013 – “Azimut” Ufficio Stampa – Ferruccio Massimo Vuono: 02/11/2013 …. IV Novembre Festa delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale Bollettino ..

ALTO GRADIMENTO PER LA NOVELLA VERITA’ ‘ZU …

https://azimutassociazione.wordpress.com/…/alto-gradimento-per-la-nove…

03 ago 2015 – Raccolta di e-mail dell’Associazione Culturale Azimut (per Production Reserved) … … Complici scorie ideologiche e battaglie politiche, lefeste nazionali sono … Delle Forze Armate, che il 4 novembre 1918 conquistarono la …

 
LINK AZIMUT ONLINE
‘ZU FRANCISCU. ( L’ALTRA STORIA ) – LE CINQUE PUNTATE / LINK 5 PIU’ 3 CORRELATI
 
LINK – CLICCA E LEGGI
 
——————————————————————————————————————————————————————————–
“AZIMUT” – NELL’ITALIA LIBERATA ABBIAMO AVUTO LA LIBERTA’ DI PAROLA MA SI SONO RISERVATI IL DIRITTO DI NON ASCOLTARE !
 
DA CATANIA – VINCENZO MANNELLO
———————————————————————————————————————————————————————————

—-Messaggio originale—-
Da: info@vincenzomannello.it
Data: 03/11/2015 11.58
A: ( . . . )
Ogg: 
Radiomamma..che fai,mi cacci ?

…il grido disperato,quasi incredulo, si è fatto largo (figurativamente) nel profondo del mio animo allorché mi sono reso conto che “mamma” Radiouno mi aveva “bloccato” su Twitter,Wathsapp e (presumo) pure su sms…una tragica delusione per me !!Quanti hanno la bontà di seguire le mie “osservazioni e riflessioni” (ce ne sono alcuni,a dispetto dei censori radiotelevisivi) sanno della continua battaglia che intraprendo con la Rai riguardo la informazione che ci propina via etere.So benissimo che trattasi di una lotta impari, io sono soltanto un singolo cittadino che reclama il proprio diritto ad una informazione pluralista e completa da parte del “servizio pubblico”.Radiouno (mi limito a lei,vista la mia frequenza di ascolto),emittente di grandi capacità professionali e copertura 24h, eccelle in molte trasmissioni ma,troppo spesso e volentieri,trovo dia spazio solo agli esponenti della partitocrazia e del “politicamente corretto”.Politici o tecnici che siano ruotano in onda sempre personaggi ben definiti e legati al potere politico,economico e sociale interno ed estero.Cosa voglio significare ? Semplice : avete mai,dico mai, potuto ascoltare le opinioni di giornalisti che scrivono sulle testate indipendenti telematiche ? Eppure sono centinaia,forse migliaia,rappresentano globalmente un mare di cittadini che esprimono le proprie osservazioni liberamente su tematiche diverse.Hanno il polso della pubblica opinione sul territorio molto piú dei costosi inviati speciali della Rai.Ma hanno,evidentemente,un grande limite : sono davvero pluralisti e,spesso,si fanno portatori pure di richieste e contestazioni “scomode” che mai e poi mai potrebbero rappresentare liberamente dai microfoni della radio di stato….aperti sempre ai giornalisti dei media nazionali e rarissimamente a qualche ospite “minore”.Sistema pure identico usato per tecnici,professoroni ed esperti vari : tutti allineati e coperti nell’alveo partitocratico interno ed estero.Quasi tre quarti di europei non votiamo avendo totale sfiducia nello UEismo…Radiouno ci impone tutti ospiti presenti a Bruxelles o legati alle istituzioni UEiste, “Manuale d’Europa” esalta Juncker e soci quasi fosse Mao ai tempi belli !Abbiamo piú o meno mezza Italia che non si reca alle urne per disgusto di tutti i partiti e dei politici vari…cosa fanno “Radio anch’io”, “Bianco e nero” e “Zapping” ?? Ignorano pervicacemente queste decine di milioni di italiani non trovando mai,dico mai,un solo ospite che possa dire perché e per come si astenga dal voto…vi sembra normale ?Non parliamo della politica estera…sono stati capaci di trasferirsi (a spese nostre) ad Istanbul per analizzare i risultati delle elezioni turche…con chi ? Ma con gli sconfitti dalla volontà popolare..,logico !In onda solo (fin quando ho spento la radio perché disgustato) #curdinnamorati e censori spietati di Erdogan (che,per inciso,non piace neppure a me).Tutti esperti e paladini, a Radiouno,delle “libertà civili e democratiche”…in Turchia,mentre in Italia propugnano la galera persino per quanti salutino  romanamente e vendano statuette del Duce !! Scrivo il falso? non è così…?C’è pure una giornalista,la Falcetti con “Sotto inchiesta” che rispetta pluralismo di tesi ed opinioni dando spazio agli ascoltatori..per condurre ha dovuto vincere la causa contro la Rai (spero di non danneggiarla citandola) !Insomma,ho sempre cercato di interagire con le citate trasmissioni per portare un minimo contributo di “riequilibrio”…via mail,sms,wathsapp e twitter…,duramente ma pure educatamente e,quando capitato,sempre riconoscendo al conduttore di aver dato spazio ad opinioni differenti. Ieri,nel dopo Erdogan,mi sono reso conto di essere stato “bloccato” su Twitter e Wathsapp,forse pure su sms.Colpito al cuore…Radiomamma che fai..,mi cacci ??

Grazie per l’attenzione
Vincenzo Mannello
———————————————————————————————————————————————————————————
 
DA MESSAGGIO SU FACEBOOK – COSENZA RIVUOLE PADRE FEDELE 
———————————————————————————————————————————————————————————
 
Sandro Fabiano ha condiviso il post di Romilda Ciardullo.
Servono ancora 73 firme!
ROMILDA CIARDULLO HA APPENA FIRMATO QUESTA PETIZIONE SU CHANGE.ORG.
Romilda Ciardullo

Aiutateci a firmare la petizione per aiutare padre fedele

——————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————
—-Messaggio originale—-
Da: mail@change.org
Data: 4-nov-2015 7.07
A: <azimutassociazione@libero.it>
Ogg: Benvenuto a Change.org!

 

Benvenuto

Arturo Stenio,

Benvenuto a Change.org. Da oggi fai parte dei 110 milioni di persone che usano la più grande piattaforma di petizioni al mondo per migliorare le loro comunità e comunicare direttamente con i decisori.

Su Change.org, ognuno, ovunque si trovi può lanciare una petizione, e vincere molte campagne ogni giorno. Lancia la tua petizione in meno di cinque minuti su qualcosa che vuoi cambiare.

Non vedo l’ora di assistere al cambiamento che provocherai.

Ben Rattray

Fondatore, Change.org

 
—-Messaggio originale—-
Da: mail@change.org
Data: 4-nov-2015 7.12
A: <azimutassociazione@libero.it>
Ogg: Hai ricevuto un messaggio sulla petizione di Maurizio Parise

 
Ricevi questo messaggio perché hai firmato:
tutti, Uomini di Pace: SOSTIENI PADRE FEDELE  

tutti, Uomini di Pace: SOSTIENI PADRE FEDELE

Petizione di Maurizio Parise . 76 sostenitore

Adesso fa’ il passo successivo verso la vittoria
Lanciata 100
20 ago, 2015 Primo obiettivo
 
 
 
76
Adesso
 Manda un messaggio ai tuoi amici
Ci sono molti modi per aiutare questa petizione. Usa questi strumenti per spargere la notizia:
       Firma questa petizione
       Condividi su Facebook 
       Manda un messaggio ai tuoi amici 
       Twitta ai tuoi follower 
       Promuovi questa petizione 

Oppure, copia questo messaggio e invialo ai tuoi amici

Ciao,

Ho appena firmato la petizione, “tutti, Uomini di Pace: SOSTIENI PADRE FEDELE”.

Credo che questo sia importante. La firmerai anche tu?

Ecco il link:

http://www.change.org/p/tutti-uomini-di-pace-sostieni-padre-fedele

Grazie,

Arturo Stenio

C’è qualcosa che vuoi cambiare? Lancia una petizione.

———————————————————————————————————————————————————————————
C’ERA UNA VOLTA L’ALTRA AMERICA
———————————————————————————————————————————————————————————
LINK
SE INTERESSA : CLICCA E LEGGI
———————————————————————————————————————————————————————————
FONDAZIONE ALLEANZA NAZIONALE – L’INFORMAZIONE
———————————————————————————————————————————————————————————

——– Original Message ——–

Subject: corso formazione politica
Date: Tue, 3 Nov 2015 16:18:31 +0000
From: “Segreteria – Fondazione AN” <segreteria@fondazionean.it>
To:  ( . . . )

NASCE LA SCUOLA DI FORMAZIONE POLITICA

DELLA FONDAZIONE AN

Venerdì 6 novembre alle 12.00, presso la Sala stampa della Camera dei Deputati (Via della Missione 4, Roma), verrà presentato dal Presidente della Fondazione Alleanza Nazionale sen. Franco Mugnai e dal Presidente del Comitato Scientifico, Marcello Veneziani, il primo Corso della Scuola di Formazione Politica organizzato dalla Fondazione Alleanza Nazionale. Il corso si articolerà in quattro indirizzi, storico-politico, comunicazione politica, politico-amministrativo, politico-culturale. Sono stati selezionati 92 studenti, iscritti al corso che si dividerà in lezioni e seminari settimanali, più alcune “lectio magistralis”.Nel pomeriggio alle ore 18.00, a Palazzo Ferrajoli, (Piazza Colonna 355, Roma), si inaugurerà il corso con una introduzione generale di Marcello Veneziani.

 
—-Messaggio originale—-
Da: on.bono.nicola@gmail.com
Data: 02/11/2015 11.15
A: <undisclosed-recipients:;>
Ogg: Fwd: Richiesta convocazione Assemblea Generale della Fondazione AN

Cari soci della Fondazione AN,
come è noto a tutti i partecipanti all’ultima assemblea generale del 3-4/10/2015, insieme con molti colleghi e amici ho organizzato una raccolta di firme per richiedere una convocazione straordinaria dell’Assemblea Generale sui punti riguardanti gli articoli dello statuto della Fondazione da cassare, o modificare, per consentire il pieno coinvolgimento di tutti i soci nell’attività del sodalizio.Le firme raccolte sono state ben 113, e quindi ben oltre il limite stabilito dal Codice Civile, per fare scattare l’obbligo di convocazione come richiesto.In data 23 ottobre 2015, ho inviato al presidente Mugnai, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, la lettera che riporto in calce alla presente, insieme alle firme a supporto, con cui, a nome dei firmatari, ho chiesto la convocazione dell’Assemblea Generale per sabato 28 novembre 2015, alle ore 11,00,  in una sede a Roma a scelta dello stesso Presidente.Nell’allegare copia della lettera inviata al Presidente Mugnai, mi riservo di comunicare, come sempre in passato, ogni ulteriore sviluppo in merito.Un cordiale saluto a tutti e uno speciale ringraziamento a quanti, con la sottoscrizione della richiesta di convocazione dell’Assemblea Generale, hanno dato un significativo contributo all’azione per l’istaurazione di una maggiore democrazia interna nella gestione della Fondazione AN.
Arrivederci a  presto.

Nicola Bono

p.s. segue lettera inviata al Presidente della Fondazione AN Sen. Franco Mugnai:

On. dott. Nicola Bono

Via Mazzini n. 16

96012 Avola (SR)

Avola 23 0ttobre 2015

Egregio Sen. Franco Mugnai

Presidente della Fondazione Alleanza Nazionale

via della Scrofa, 39

00186 Roma (RM)

e p.c. ai Partecipanti di diritto e Aderenti della Fondazione Alleanza Nazionale

OGGETTO: Richiesta di convocazione dell’Assemblea Generale della Fondazione AN, presentata dai soci ai sensi dell’art. 20 del Codice Civile, con all’ordine del giorno le Modifiche statutarie per assicurare una maggiore democrazia interna.

Egregio Presidente,

il sottoscritto Nicola Bono,

PREMESSO

  • che già nel corso dell’Assemblea dei Partecipanti di diritto e degli Aderenti tenuta a Roma il 14/12/2013, numerosi iscritti evidenziarono la necessità di affrontare, con priorità assoluta, le problematiche connesse al rispetto dei principi di democrazia nell’organizzazione e nella vita della Fondazione;
  • che, all’uopo, un nutrito numero di aventi diritto sottoscrisse la mozione, predisposta dal sottoscritto e dal collega On. Zaccheo, con la quale, ribadita l’indispensabilità di addivenire all’urgente modifica dello Statuto della Fondazione, proposero di emendare i relativi articoli dal 6 al 15, nonché dal 17 al 19, nel senso ivi specificato;
  • che detta mozione, un attimo prima della votazione, fu da Lei accolta sotto forma di raccomandazione, con impegno a convocare al più presto possibile una nuova Assemblea nella quale discutere e votare le modifiche statutarie proposte;
  • che non solo la suddetta Assemblea non è mai stata convocata, ma che addirittura nell’unica Assemblea Generale convocata successivamente al 14.12.2013, e cioè in quella del 3/4.10.2015, è stata ignorata la richiesta presentata in data 17.05.2015 dal sottoscritto e dall’On. Zaccheo, di inserire all’ordine del giorno i punti relativi alle auspicate modifiche statutarie;
  • che, pertanto, si è reso necessario predisporre una richiesta, ex art. 20 del Codice Civile, di convocazione straordinaria dell’Assemblea Generale della Fondazione, richiesta alla quale, in occasione della suddetta ultima Assemblea, hanno aderito ben 113 soci;

con la presente Le

TRASMETTO

in originale il suddetto documento composto da 13 fogli, di cui il sottoscritto detiene copia conforme all’originale autenticata in data 22 ottobre 2015 dal Notaio Giovanni Battista di Noto, sui quali 113 soci, ben oltre del 10% previsto dalla richiamata normativa codicistica, hanno apposto le loro generalità e la loro firma, con il quale Le è stato chiesto “che l’Assemblea dei partecipanti di diritto e degli aderenti della Fondazione Alleanza Nazionale sia convocata, ai sensi dell’art. 20 del c.c., di sabato o di domenica, entro trenta giorni, per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:

  1. modifiche agli artt. 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14 15, 17, 18 e 19 dello Statuto della Fondazione proposte nella mozione, primo firmatario l’On. Nicola Bono, presentata nell’Assemblea della Fondazione tenuta a Roma il 14/12/2013 nei locali dell’Hotel Ergife;
  2. atti conseguenti all’approvazione delle riforme statutarie;
  3. varie ed eventuali“.

Sicuro che Lei vorrà adempiere, senza indugio alcuno, ai doveri impostigli dalla carica, rispettando così la volontà di gran parte dei soci ed evitandomi l’onere di dover ricorre al Presidente del Tribunale, con l’inevitabile conseguente clamore giornalistico e la probabile distorsione delle vere ragioni del dibattito interno, mi permetto di suggerire:

  1. la data del prossimo sabato 28 novembre, come data utile per la richiesta Assemblea straordinaria, possibilmente alle ore 11,00, in un qualsiasi locale di Roma ritenuto più opportuno;
  2. di trasmettere a tutti i soci ed aderenti, unitamente alla convocazione dell’Assemblea, sia copia dello Statuto della Fondazione e sia copia della mozione Bono – Zaccheo del 14 dicembre 2013, così da consentire ai soggetti convocati di avere piena conoscenza delle proposte di modifiche statutarie da discutere e votare;
  3. di individuare modalità operative, semplici ed efficaci, affinché tutti gli aventi diritto possano contribuire alla riscrittura dello Statuto nell’auspicata direzione di una maggiore democrazia interna.

Nel rimanere a disposizione per ogni eventuale chiarimento e o approfondimento, e nello spirito di massima e serena collaborazione, in attesa di un suo gradito riscontro, colgo l’occasione per inviarle cordiali saluti.

NICOLA BONO

Allego il documento e le firme originali di 113 Soci Partecipanti di diritto e aderenti della Fondazione Alleanza Nazionale di richiesta della convocazione dell’Assemblea Generale ai sensi dell’art. 20 C.C., composto da n. 13 fogli

NICOLA BONO

———————————————————————————————————————————————————————————
DA MESSAGGI SU FACEBOOK
——————————————————————————————————————————————————————————–