COLPITA LA FRANCIA MA SIAMO TUTTI IN GUERRA IL POST MILAZZISMO PARTENOPEO UN CASTIGAMATTI PER NAPOLI ( ARTURO STENIO VUONO ) ARTICOLI RECENTI LINK DAL “ROMA” E “SECOLO D’ITALIA” ALTRE NOTIZIE


COLPITA LA FRANCIA MA SIAMO TUTTI IN GUERRA IL POST MILAZZISMO PARTENOPEO UN CASTIGAMATTI PER NAPOLI ( ARTURO STENIO VUONO ) ARTICOLI RECENTI LINK DAL “ROMA” E “SECOLO D’ITALIA” ALTRE NOTIZIE – 
[ “AZIMUT-NEWSLETTER”  : 14 – 15 NOV. ’15 ]

—————————————————————————————————————————————————————

IN COPERTINA
Risultati immagini per attentati a parigi 13 novembre 2015
 
messaggi jihadisti minacciano: dopo Parigi, ora “tocca a Roma, Londra e Washington”.
COLPITA LA FRANCIA – MA SIAMO TUTTI IN GUERRA
messaggi jihadisti minacciano: dopo Parigi, ora “tocca a Roma, Londra e Washington”.
[ TRATTO DAL WEB ]
 
“AZIMUT” – COMMENTO. 
Non è un caso che, dopo avere colpito l’aereo russo in volo sul Sinai e, con altra carneficina – il cuore del quartiere sciita di Beirut – , è poi toccato a Parigi, a parte gli accadimienti ultimi in Turchia; l’Isis, in ritirata rovinosa – solo per l’intervento di Putin – conosce perfettamente i termini della questione : i russi e l’esercito lealista di Assad, com’è noto, possono contare anche sui volontari iraniani, cristiani e sui curdi che, tutti, da tempo, combattono contro il demone del terrorismo islamico; e in Europa, dove gli anticorpi stanno prendendo forza ovunque – in aggiunta Ungheria, Polonia, Svizzera e Croazia di recente – , tutto parte dall’influenza che esercita il messaggio lepenista avverso l’inettitudine dell’Ue, complice della sciagurata strategia angloamericana – a partire dalle fomentate primavere arabe, dell’assassinio di Gheddafi, etc. – , l’accoglienza indiscriminata e le frontiere aperte a tutti. Cosicchè l’inquilino dell’Eliseo, tanto tuonò che piovve, invoca l’unità e dichiara lo stato di emergenza in tutto il territorio, delibera la chiusura di tutte le frontiere.Non si vedeva dai tempi della lontana guerra di Algeria. Ciò vuol dire che la circolazione potrà essere interdetta, le perquisizioni senza limiti, eccetera; tutto giusto se non fosse che, come pare, difficilmente vi saranno terroristi vivi; sulla linea di BombObama che, per intanto, proprio ora, udite – udite, invia il drone – volta per volta – a colpire e uccidere esponenti del califfato, siano di appartenenza araba e siano mercenari – tagliagole giunti dall’Europa. Significa che a differenza del capo del Cremlino, non si ha interesse a prenderli vivi e a farli parlare. Ma questo già lo sapevamo e, più volte, ne abbiamo documentato le inconfessabili ragioni, a partire dal regalo dell’integralismo islamico che, Isis o non Isis, completando l’opera in Siria, eccetera, ha il solo scopo di colpire l’Europa e non altri. Le minacce dell’Isis, almeno sulla carta, sono contro pure Roma e Londra, manca la Germania-che, infatti, rappresenta il contraltare della linea populista, emergente in tutta europa-, e in quanto all’Amerika, la minaccia contro gli Usa, non è che un semplice ammenicolo, il classico colpo di pennello perchè sia tutto più convincente. Colpita, oggi, la Francia ma siamo tutti in guerra; una guerra che coinvolge tutti i popoli, o quasi, del vecchio continente e, di certo, non i vertici dell’Unione, neppure quelli delle nazioni che ne fanno parte, Per non parlare dell’inerzia, per non dire altro, di tutti gli organismi internazionali e, in primis, dell’Onu. E’ venuto il momento, non più rinviabile, che movimenti radicali – dovunque e ovunque – impongano misure strutturali per la sicurezza contro chi si mescola, o arriva, tra di noi; e si battano per il recupero dei pezzi di sovranità nazionale ceduta onde rispondere, colpo su colpo, all’aggressione sanguinaria in corso e finirla, una volta per tutte, con il servilismo delle nomenklature. Tutte responsabili. Facendola finita con il bla – bla – bla di proclami sterili dei nostri (s)governanti e di quelli dei paesi che, in Europa, balbettano. Questa e solo questa, è la guerra sacrosanta e giusta. Liberandoci dall’ombrello – paralizzante – degli Usa; complice, isolazionista e, sostanzialmente – nei fatti – antieuropeo. Ora basta !
 dopo Parigi, li aspettiamo a Roma

—————————————————————————————————————————————————————-

——– Original Message ——–

Subject: Lehner: dopo Parigi, li aspettiamo a Roma
Date: Sat, 14 Nov 2015 07:19:27 +0000
From: Giancarlo Lehner 
To:  ( . . . )


Per battere l’aggressore, bisogna sapere come ragiona. Visto che il prossimo obbiettivo annunciato è Roma, mettiamo da parte accoglienza, buonismo e consimili obamate, bergogliate e alfanate, preparandoci, armi in pugno, a reagire.  La difficoltà è che, al contrario di noi acculturati mortali, credenti e non, davanti avremo esaltati ignorantissimi, che non temono la morte. Allora, usando i neuroni, l’arma migliore dell’umanità giudaico-cristiana, facciamo sapere ai criminali islamici, a mo’ di micidiale deterrente, che dopo averli ammazzati, daremo loro indegna sepoltura dentro pelli di porco non trattate. I kamikaze musulmani, infatti, essendo assassini ma anche idioti naturali e creduloni, sono certi che, cadendo in combattimento, ascenderanno ipso facto nel paradiso maomettano, dove fontane, bibite fresche, dolci datteri e vergini facili da stuprare son lì, per arrecar loro concreta ed eterna beatitudine. Secondo i loro imam, però, siffatto viaggio verso l’Eden sarebbe tragicamente e definitivamente impedito proprio dal seppellimento dentro l’immondo feretro di cotenna suina.Cominci Hollande ad inumare i jhiadisti dentro i porci.  La ripresa in mondovisione della cerimonia varrà più di mille bombe sul califfato.
 
Giancarlo Lehner
———————————————————————————————————————————————————————————-
SE TROVI SPAZIO IN BIANCO  
PROSEGUI UGUALMENTE  – 
IL SERVIZIO CONTINUA

———————————————————————————————————————————————————————————-

SULLA FRANCIA – DAL “SECOLO d’ITALIA”
———————————————————————————————————————————————————————————

——– Original Message ——–

Subject: Speciale Parigi sotto attacco
Date: Sat, 14 Nov 2015 11:06:07 +0100
From: “Secolo d’Italia” <newsletter@secoloditalia.it>
To: “associazioneazimut@tiscali.it” <associazioneazimut@tiscali.it>
Reply-To: newsletter@secoloditalia.it
Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Speciale #ParisAttacks
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata

Apocalisse islamica sulla Francia. E’ come, se non peggio, l’11 settembre del 2001 a New York. Colpi di kalashnikov in un ristorante del X arrondissement. Spari al Bataclan, locale per concerti nell’XI arrondissement, non lontano dalla sede di Charlie Hebdo, dove un centinaio di persone sono state prese in ostaggio. Tre esplosioni attorno allo Stade de France, alla periferia di Parigi, dove era in corso l’amichevole Francia-Germania. Fonti di polizia citate da BFMTv parlano di almeno 158 morti.

Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata

UNA BUONA DOMENICA E UNA BUONA LETTURA !
anteprima di web
 
COLPITA LA FRANCIA MA SIAMO TUTTI IN GUERRA IL POST MILAZZISMO PARTENOPEO UN CASTIGAMATTI PER NAPOLI ( ARTURO STENIO VUONO ) ARTICOLI RECENTI LINK DAL “ROMA” E “SECOLO D’ITALIA” ALTRE NOTIZIE – [ “AZIMUT-NEWSLETTER”  : 14 – 15 NOV. ’15 ]
   
Associazione Culturalsociale “Azimut”
Napoli
———————————————————————————————————————————————————————————
TRATTO DA : PER IL CENTRODESTRA SOLO IL PRIMO PASSO ( NARDIELLO SUL “ROMA” ) SULLE COMUNALI A NAPOLI CORRIERE DEL MEZZOGIORNO DOPO MACRY SANSONI E VUONO SENIOR SCRIVE AL DIRETTORE ALTRE NOTIZIE  – [ “AZ.-NEWS” – 13 NOV. ’15 ]
——————————————————————————————————————————————————————————–
IL POST MILAZZISMO PARTENOPEO UN CASTIGAMATTI PER NAPOLI 
INVIATO AL “CORRIERE DEL MEZZOGIORNO” – REPLICA
———————————————————————————————————————————————————————————
VUONO SENIOR SCRIVE AL DIRETTORE
“Azimut” – il presidente
DIBATTITO
276261_1002645712_5204015_n  SULLE COMUNALI A NAPOLI –  una variante in corso d’opera…..
Arturo Stenio Vuono
 
VERSIONE PER LA STAMPA

——– Original Message ——-

Subject: SULLE COMUNALI A NAPOLI
Date: Wed, 11 Nov 2015 
From: associazioneazimut@tiscali.it
To: <redaweb@corrieredelmezzogiorno.it>
———————————————————————————————————————————————————————————
SULLE COMUNALI A NAPOLI
———————————————————————————————————————————————————————————
Da Arturo Stenio Vuono *
Gentile Direttore, 
in corso, da più tempo, il dibattito sull’appuntamento elettorale di primavera, di recente l’assist a firma di Paolo Macry e al quale diversi si sono riferiti; ma mi consenta una variante in corso d’opera di cui dirò. Per intanto da altri è il privilegiare uno schema non multi ma unipolare, intendo riferirmi alla campagna in atto di Antonio Bassolino, e di Gianni Lettieri, entrambi in autonomia, e in ogni caso correranno, seppure puntino sull’appoggio dei partiti di riferimento;a parte l’eventuale sostegno che venga, rispettivamente, da una coalizione di centrosinistra e di quel che resta del centrodestra, è un dato comune  il movimentismo e il civismo che muovono sia dalla Fondazione Sudd dell’ex governatore che dal proposto governo di salute pubblica dell’imprenditore onde calamitare voti a destra e a manca; con tutto il rispetto per i due protagonisti, credo sia una commistione che non si schiera;un solo comune interesse, quello di uno scontro finale tra i due escludendone tutti gli altri;però un conto sono i programmi di sinistra, altro se si ispirano alla destra e, a prescindere dai sondaggi sui candidati, chi andrà, poi, a votare lo farà perchè, innanzitutto, vuole scegliere.Ritorna quel che fu il sindaco del “rinascimento”? In campo opposto un candidato davvero alternativo?Per l’elezione  a nuovo sindaco correranno anche l’uscente de Magistris in arancione e il candidato di Grillo; altri soltanto la testimonianza, i benpensanti del centro andranno in ordine sparso. Non è, però, a primavera che incomincia la partita, le grandi manovre primarie o non primarie si consumano entro fine anno e condizioneranno l’esito delle comunali. In prima battuta difficile che si arrivi al primo cittadino e  il contendere, perciò, sarà per chi andrà secondo al ballottaggio, a nostro avviso, contro Pd più alleati e Bassolino. Un candidato a destra, in contrapposizione radicale allo scenario disegnato, può sempre emergere  e spaziare a tutto campo; e, perchè no, chiedere ai de Magistris,  e al candidato dei Di Maio e Fico , se eventualmente tagliati fuori, non proprio l’apparentamento ma di lasciare liberi i propri elettori di schierarsi al secondo turno, ne conseguirebbe l’impegno ad includerne rappresentanti nella futura giunta a Palazzo San Giacomo.Ipotesi non peregrina, c’è il precedente che, a Palermo nel millenovecentocinquantotto, vide un tal on. Milazzo operare alleanze trasversali “in nome dei superiori interessi dei siciliani”;oggi a Napoli si tratta di puntare a una vera svolta  e dare vita a una pagina nuova che azzeri tutto il precedente;un salutare milazzismo partenopeo crediamo che non sia uno scandalo.Meglio che il prevalere d’una normale anormalità
 
* presidente
 Associazione Culturalsociale 
“Azimut” Napoli
 
———————————————————————————————————————————————————————————
 
ARTICOLI RECENTI – TRA BREVE IN RETE
———————————————————————————————————————————————————————————
 
[ “AZIMUT-NEWSLETTER” : SABATO – DOMENICA – 7 / 8 NOVEMBRE 2015 ]
OGGI – BOLOGNA 8 NOVEMBRE 2015 CONTRO LO SFASCIO DEL RENZISMO  E CHI CI SALVERA’ IL DIBATTITO SPUNTI  DA CICCIOLI, FEDERICI, LEHNER, MAZZIOTTI, NARDIELLO, OSTELLINO, VUONO SENIOR E ALTRI TRATTI DA “IL GIORNALE” IL “ROMA”  IL “SECOLO D’ITALIA” E IN RETE ALTRE NEWS
 
BERLUSCONI MELONI SALVINI LA SVOLTA DI BOLOGNA SE SON ROSE FIORIRANNO E IL FUORISACCO DA COSENZA SALVIAMO IL VILLAGGIO DEL FANCIULLO
[ “AZIMUT-NEWSLETTER” : DOMENICA, 8 NOVEMBRE 2015 ]
 
CENTRODESTRA IL DIBATTITO DOPO BOLOGNA LE DUE PIAZZE E IL TEMA DEL POPULISMO SVOLGIMENTO DI DUE PENNE ZELANTI CALISE E ADINOLFI SU “IL MATTINO” DI NAPOLI  E ALTRE NOTIZIE 
[ “AZIMUT-NEWSLETTER” : 11 NOVEMBRE 2015 ]
————————————————————————————————————————————-
 
L’EDICOLA – << ROMA ( “il GIORNALE di NAPOLI” ) >> – LINK
ARTICOLI RECENTI – clicca e leggi
————————————————————————————————————————————-
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
———————————————————————————————————————————————————————————
DA ROMA – GIANCARLO LEHNER
 
———————————————————————————————————————————————————————————
 
—-Messaggio originale—-
Da: giancarlolehner
Data: 13-nov-2015 12.39
A: ( . . . )
Ogg: Lehner: la terribile pena del trasferimento
 

Ho sognato una Patria felice e civile, dove non esiste il Csm, bensì il CSCI (Consiglio superiore dei cittadini italiani).Ebbene, nel codice della  sezione disciplinare del CSCI la sanzione massima prevista per gli impiegati statali beccati in flagranza di sorcio in bocca, non è il licenziamento, ma il trasferimento in altro ufficio.La terribile pena non si applica, essendo più uguali dei comuni mortali, ai membri della corporazione togata, per i quali, invece, resta in vigore il licenziamento in tronco.
 
Giancarlo Lehner
———————————————————————————————————————————————————————————
“IL SECOLO d’ITALIA” – LINK clicca e leggi
———————————————————————————————————————————————————————————

——– Original Message ——–

Subject: 14 Novembre – Leggi le principali notizie del sabato
Date: Sat, 14 Nov 2015 05:37:00 +0100
From: “Secolo d’Italia” <newsletter@secoloditalia.it>
To: “associazioneazimut@tiscali.it” <associazioneazimut@tiscali.it>
Reply-To: newsletter@secoloditalia.it
Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Sabato, 14 Novembre 2015
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata

Sembra decisamente finita l’onda lunga di Matteo Renzi e sembrano davvero lontani i fasti del 40,3 per cento registrato dal suo Pd alle elezioni europee dello scorso anno. Continua infatti a crescere nei sondaggi il Movimento 5 Stelle, che arriva a quota 28,1 per cento, mentre il partito del premier riesce a conservare il primato attestandosi al 34 per cento.

Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Email
Facebook
Twitter
Google+
Secolo d’Italia
Registrazione Tribunale di Roma n. 16225 del 23/2/1976
​Redazione: Via della Scrofa, 39 – 00186 Roma
———————————————————————————————————————————————————————————
DA MESSAGGI SU FACEBOOK – LINK
———————————————————————————————————————————————————————————

Sogna ragazzo sogna, sogna una Napoli migliore, sogna una Napoli a misura di cittadino, sogna di poter cambiare questa città. ‪#‎TuNapoli‬
www.noiconsalvininapoli.org

Tu Napoli? Noi sì.

Domenico Zuccarone, responsabile politiche regionali NCS:”Se è vero che le nomine avvengono a sua insaputa faccia un passo indietro”‪#‎napoli‬ ‪#‎noiconsalvini‬ ‪#‎campania‬ ‪#‎deluca‬ ‪#‎scognamiglio‬ ‪#‎manna‬‪#‎Regione‬ ‪#‎noiconsalvininapoli‬ ‪#‎cosedapd‬

Napolim, Domenico Zuccarone (NCS): De Luca si assuma responsabilità politico della Regione agisca senza avere conoscenza
AGENPARL.COM
 
———————————————————————————————————-
 “Azimut” – il presidente Arturo Stenio Vuono
In molti ci scrivono sul centrodestra a Bologna, eccetera, qualche appunto…..
———————————————————————————————————-
Non vale molto ripetersi, ne abbiamo scritto, prima e dopo, e crediamo che la riunione di Bologna  ha visto nascere l’embrione di un fronte comune contro la piaga, purulenta, del renzismo; più volte abbiamo ribadito la necessità di una rivolta civile, democratica, nazionale  e popolare, prima che si compia – nel 2018 – il declino della Patria. Quel che accade e accadrà, se non li fermiamo. è la manifestazione più deteriore della politica che la Nazione abbia mai conosciuto dall’unità ad oggi; interrompiamo la marcia di Lor Signori che ci conduce verso il baratro civile, economico, etico nel quale già stiamo sprofondando.E abbiamo scritto che, per intanto, non c’è di meglio, però un buon inizio che dovrà essere attentamente monitorato, nei suoi prevedibili sviluppi, e – oggettivamente – il giudizio va sospeso; che, in ambito del rimescolamento di carte nel versante opposto della sinistra, oltre il fatto che Salvini marcia ormai per trasformare la Lega in un partito nazionale, Fratelli d’Italia intende pure trasformarsi in “Terra Nostra con Giorgia Meloni”; e che, per quanto riguarda Forza Italia, Silvio Berlusconi progetta, già da tempo, un nuovo soggetto politico, adatto ad affrontare le nuove circostanze; e, al momento, si registra – nei sondaggi – che il potenziale neo centrodestra, complessivamente, cresce. Parlando di tali prospettive, in maniera disincantata e asettica, a posteriori, oggi, contano le verifiche; e riprendiamo dalla stampa, “Il Mattino” di Napoli, con un fondo in prima pagina, “La destra e il demone populista” , tanto per fare un solo esempio, ma la rassegna stampa, attentamente letta, non s’è discostata troppo da tale linea.Da quanto riportato, solo funisterie di addetti ai lavori, a riprova di come sia difficile al pigro conformismo calarsi nella realtà che muta, l’unica evidenza è che il populismo – anche in Italia – inizia a preoccupare gli occupanti del prospero bastimento di regime e che, chiaramente, non lo si consideri più destinato ad essere l’opzione della sconfitta; dunque, più d’una conferma a quel che, seppure – noi – non disposti, come nel passato, ad accettare tutto a “scatola chiusa”, sempre alla vigilia di Bologna, c’eravamo chiesti:Chi ci salverà dal baratro civile, economico, etico nel quale stiamo sprofondando? Nei nostri ultimi editoriali, purtroppo ancora una domanda senza risposta; ma che, vuoi o non vuoi, il populismo trasversale resta, comunque sia, l’ultima risorsa che, prima o poi, dovrà scegliere l’Italia.Per non morire! Ora, tutto si potrà dire, e tutto si dice, di Silvio Berlusconi, meno che mai sia uno stupido – o un politico sprovveduto -, e il livore dei sottoposti al sistema di potere – ieri come oggi – una costante, indubitatamente ha sempre operato con coordinate in sinergia allo spirare del buon vento e non in conflitto con gli interessi dell’Italia; con qualche interruzione sbagliata che presupponeva il dialogo, e la tregua, in direzione di avversari rivelatisi inaffidabili come intrisi di doppiezza;e circondato, purtroppo, dai molti che di coraggio ne avevano poco.L’uomo, con la sua storia che ha registrato – elettoralmente – altissime punte di consenso , di certo ha suscitato e suscita pure critiche ma il rispetto, in verità, non può mai venire meno.

La cronaca di Bologna, e tutto ciò la dice lunga, è risultata monca; nessuna vera analisi delle due piazze che – per l’ebollizione in corso – si vanno ormai fronteggiando : una è quella nazionale – popolare, pacifica e propositiva, interclassista che reclama l’uscita dalle sofferenze e, per l’appunto, trasversale;l’altra, quella di sempre, a guida – questa sì – di un demone, il demone della violenza e dell’intolleranza che, pure questa volta, ha usufruito di benevolenze e deroghe eccellenti al dovere della condanna.Altro che “La Destra e il demone populista” ;n

on solo ci vogliono nella gabbia, per loro dorata, ci vogliono impedire una democrazia partecipata che ne reclami il cambiamento;e servono il sottostare alle televendite del Renzi che finirà, con ignominia, prima di quando si pensi. Non funzionerà, di certo, il “Mamma!li populisti”.
———————————————————————————————————————————————————————————
 
  
Associazione Azimut, Naples, Italy.  
  
 
FINE SERVIZIO –  A PRESTO !
———————————————————————————————————————-
 
ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT” NAPOLI
 direzione responsabile: presidenza Associazione
team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
Uff. Stampa Associaz. “Azimut”: 
 
Ferruccio Massimo Vuono
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...