RITORNO ALLE LISTE NERE E’ IL TURNO DEGLI EBREI ITALIANI SOLIDALI CON L’AMICO GIANCARLO LEHNER – BOSCHI LA MINISTRESSA IL TEMPO DEL RENZISMO E DEI GRILLO PER I GRULLI – ALTRE N EWS


RITORNO ALLE LISTE NERE E’ IL TURNO DEGLI EBREI ITALIANI SOLIDALI CON L’AMICO GIANCARLO LEHNER – BOSCHI LA MINISTRESSA IL TEMPO DEL RENZISMO E DEI GRILLO PER I GRULLI – ALTRE N EWS

Associazione Azimut
Associazione Culturale Azimut
 
azimutassociazione@libero.it
associazioneazimut@tiscali.it
 
[ anteprima di web ]
 
RITORNO ALLE LISTE NERE E’ IL TURNO DEGLI EBREI ITALIANI SOLIDALI CON L’AMICO GIANCARLO LEHNER – BOSCHI LA MINISTRESSA IL TEMPO DEL RENZISMO E DEI GRILLO PER I GRULLI – ALTRE N EWS
[ “Azimut NewsLetter” : 21 dicembre 2015 ]
 
 
VISITA IL SITO

Associazione Azimut – WordPress.com 

… Associazione Culturale Azimut https://azimutassociazione.wordpress.com … Italy. http://www.facebook.com/AssociazioneAzimu IN COPERTINA Risultati …

 
———————————————————————————————————-
[ TRATTO DAL WEB ]
 

“RADIO ISLAM” 18 dicembre 2015

“Lista nera” degli ebrei italiani, chiesto l’oscuramento del sito Web

[ per leggere la notizia – vedi : oltre ]
 
—————————————————————————————————–
INCOPERTINA
 
Fiamma Nirenstein
 
( foto : tratta dal web )
 
 
Risultati immagini per giancarlo lehner ebreo
DA ROMA – GIANCARLO LEHNER
 

——– Original Message ——–

Subject: Lehner: nella lista nera degli ebrei
Date: Fri, 18 Dec 2015 07:01:22 +0000
From: Giancarlo Lehner
To:  ( . . . )


Mi ritrovo di nuovo nella lista nera degli ebrei influenti, questa volta lanciata in rete da Radioislam.org. Il sito islamista delira com’è tipico degli psicotici. Purtroppo, nonostante l’onore di ritrovarmi tra persone che stimo, debbo ammettere di non esercitare la grande influenza che mi viene attribuita, né possiedo altre armi, oltre i miei scritti, per potermi difendere. Nella stagione del terrorismo islamico, per non esporre al rischio dei bravi lavoratori di polizia, già troppo penalizzati dalla gestione Alfano, non chiederò la scorta, ma soltanto il porto d’armi. Dubito che mi verrà rilasciato dalle autorità del mio Paese, dove la prassi costituzionale garantisce il diritto d’essere aggrediti, giammai quello di difendersi.
Giancarlo Lehner
 
[ TRATTO DAL WEB ]

Roma – La procura di Roma ha chiesto al gip l’emissione dell’ordinanza di oscuramento del sito Radio Islam che riporta una lista di personalità di religione ebraica. Ieri la procura ha aperto un fascicolo, contro ignoti, che configura i reati di minaccia e di diffamazione, con l’aggravante dell’odio razziale.

La lista riporta personalità di religione ebraica indicate come influenti nei rispettivi ambiti professionali. Della vicenda è già stata investita la polizia postale al fine di risalire ai gestori del sito. Di imprenditori, intellettuali e giornalisti i nomi inseriti nella lista, oltre ad una serie di documenti sul « potere ebraico » in Italia.

Risultati immagini per giancarlo lehner

https://azimutassociazione.wordpress.com – foto di archivio azimut online : Giancarlo Lehner – Vincenzo Nardiello e Arturo Stenio Vuono  – da servizio in rete )

“Azimut” Napoli – il presidente. SIAMO  SOLIDALI CON L’AMICO GIANCARLO LEHNER, SENZA SE O MA, E NON SOLO. CI RIPUGNANO GLI “ELENCHI DEI BRUTTI – SPORCHI – CATTIVI”. UN METODO INFAME CHE NON PUO’ PASSARE CON LA SOLITA SUFFICIENZA DELLA “CRONACA FUGGEVOLE E MINORE”, UN VILE CONFORMISMO CHE PUO’ E DEVE ESSERE RIGETTATO. ( A.S. Vuono )

———————————————————————————————————-
BOSCHI LA MINISTRESSA
 
[ anteprima di web ]
Risultati immagini per renzi e boschi Risultati immagini per il ministro boschi
IL TEMPO DEL RENZISMO…..
IMPUDENZA – TRACOTANZA E ABBONDANZA DEI SE…..
 
———————————————————————————————————-
[ TRATTO DAL WEB ]
  • Boschi alla Camera, orgoglio e passione: “chi sbaglia paga, anche mio padre, se le accuse fossero vere mi dimetterei”. Bocciata mozione
 
 

Nessun timore per governo sui numeri. Fibrillazione nel centrodestra. Salvini: “Se Fi la vota rivediamo coalizione”

Orgogliosa e puntigliosa difesa (anche a base di numeri) del ministro delle Riforme, Maria Elena Boschi, sfidata in Aula alla Camera dal movimento Cinque stelle che ha presentato una mozione di sfiducia. Mozione respinta dall’Aula. I voti a favore sono stati 129 , 373 i contrari.“Se mio padre fosse stato davvero favorito – ha detto – sarei la prima a dimettermi. Ma sono state dette un sacco di falsità: c’è in corso un attacco politico contro il governo e la mia famiglia”. “Sono orgogliosa di far parte di un governo – ha detto in Aula – che esprime un concetto molto semplice: chi sbaglia deve pagare, chiunque sia, senza differenze e favoritismi. Se mio padre ha sbagliato deve pagare. Non c’è spazio per doppie misure e favoritismi”. – “Leggendo l’intervento del ministro Boschi e le risposte in aula, mi pare del tutto evidente che si sia trattato di un clamoroso boomerang per il Movimento 5 stelle”. Il commento di Matteo Renzi da Bruxelles.  “Questo governo ha salvato 1 milione di persone” continua Renzi, sottolineando che “non c’è alcuna reticenza a dire che ha permesso di salvare 7.200 stipendi ed un milione di correntisti e senza mettere un centesimo di denaro pubblico: lo abbiamo fatto con i soldi delle banche”. E, continua “lo abbiamo fatto senza alcun conflitto di interessi”. La mozione di sfiducia “ha paradossalmente consentito al ministro Boschi di dimostrare che non c’è stato alcun favoritismo”. “Il tempo delle leggi ad personam è finito” conclude Renzi.“Non è mia intenzione – ha sottolineato – esprimere valutazioni per la campagna contro la mia famiglia e contro il governo”. Il voto in Aula sta creando anche fibrillazioni nel centrodestra. Matteo Salvini ha detto che se Fi non la voterà è pronto a messere in discussione l’alleanza. “Volete indebolire il governo? Lasciate perdere”. Ha detto la Boschi, chiudendo il suo intervento alla Camera sulla mozione di sfiducia presentata contro di lei. “La realtà dei fatti – ha aggiunto -è molto più forte del qualunquismo, della demagogia e del populismo che dice che alcuni non sono uguali davanti alla legge. Nella nostra Italia siamo tutti uguali davanti alla legge e questo è dimostrato. Auguro a tutti voi di giudicare i fatti, che sono più forti della demagogia. A chi pensa così di indebolire il governo, dico: lasciate perdere”. “Il Governo è attrezzato per respingere attacchi e portare avanti la nostra azione. Non ci fermeranno le bugie, ma andremo avanti per dare all’Italia una nuova opportunità”, ha concluso. Boschi lancia la “sfida” ai “colleghi” che hanno firmato la mozione di sfiducia. “Io sono dalla parte delle istituzioni e non ho mai favorito familiari o amici, non c’e’ nessun conflitto di interessi”, ha detto chiamando il giudizio della Camera sul fatto se abbia o no tratto “vantaggi” dalla vicenda Banca Etruria. “I colleghi sono liberi di pensare quello che vogliono ma dico che le maldicenze, le invidie e i chiacchiericci che mi hanno coinvolto non mi fanno paura, anche perché ho avuto attestati di stima ed amicizia non solo da parte dei colleghi ma anche di cittadini che mi incoraggiano ad andare avanti”. Il Pd difende il ministro con il suo capogruppo Ettore Rosato: “E’ stato fatto tutto al di sopra di ogni sospetto da parte del ministro Boschi”. Intanto la mozione di sfiducia al governo, già calendarizzata alla Camera per il 15 gennaio, sarà presentata anche al Senato. “Non abbiamo alcun dubbio che la mozione di sfiducia al governo sarà presentata anche al Senato, e che conseguentemente ci sarà una relativa calendarizzazione della stessa, con la possibilità, per l’alternanza tra i due rami del Parlamento, di discuterla sempre a gennaio a Palazzo Madama”. Così Renato Brunetta, capogruppo Fi alla Camera. 

———————————————————————————————————-

 IL TEMPO DEL RENZISMO E DEI GRILLO PER I GRULLI 

———————————————————————————————————-

L’ULTIMISSIMA  TRESCA DEI RIVOLUZIONARI DI CARTONE : ELEZIONE A MEZZADRIA DEI GIUDICI COSTITUZIONALI IN PARLAMENTO…..

Risultati immagini per renzi e grillo Risultati immagini per cloaca maxima roma
IL RITORNO DEI TRINARICIUTI : CONTRORDINE COMPAGNI ! COME VOLEVASI DIMOSTRARE : UNA CLOACA MAXIMA – M5S IL GRUPPO DI CARTONE INNAMORATO DEGLI SCRANNI !
DUE VIDEO DEDICATI AI GRILLINI   

Risultati di ricerca

Uomini, mezz’uomini, ominicchi, ruffiani e … – YouTube

29 dic 2010 – Caricato da aliprando

Trasposizione cinematografica de “Il giorno della civetta” di Leonardo Sciascia.

‘Uomini, mezz’uomini, ominicchi, pigliainculo e … – YouTube

26 gen 2012 – Caricato da Comunicalo.it

http://comunicalo.it – “Gli uomini, i mezz’uomini, gli ominicchi, i (con … Nel video che segue la .

E ( . . . ) LA SOLITA SCENEGGIATA DELLA MOZIONE DI SFIDUCIA ALLA “MINISTRESSA BOSCHI” – OVVIAMENTE ALLA CAMERA DEI DEPUTATI E NON AL SENATO DELLA REPUBBLICA DOVE POTEVA PASSARE…..
 
NOI LO ABBIAMO DA SEMPRE SAPUTO E DA ANNI LO SCRIVIAMO…
 
“L’umanità […] la divido in cinque categorie: gli uomini, i mezz’uomini, gli ominicchi, i (con rispetto parlando) pigliainculo e i quaquaraquà”. 
Risultati immagini per di maio e fico 5 stelle
i quaquaraquà
ROMA – DI MAIO E LA SPONDA AL PARTITO DEMOCRATICO : “SULLE COSE CHE NON SONO GIUSTE NOI SIAMO OPPOSIZIONE.PER TUTTO IL RESTO DEL DIALOGO TRA PD E MOVIMENTO CINQUESTELLE  NOI CI SAREMO SEMPRE”….. [ SIC ] NAPOLI – FICO E LA SPONDA ALLA SINISTRA ARANCIONE DEL SINDACO USCENTE de MAGISTRIS : “TRA MUNICIPALITA’ E COMUNE CI VOGLIONO 211 CANDIDATURE E I NOSTRI ATTIVISTI CHE GARANTISCONO UN IMPEGNO COSTANTE ARRIVANO A MALAPENA A DUECENTO…SE NON CI SARANNO LE CONDIZIONI, NON PRESENTEREMO ALCUNA LISTA” [ SIC 
 
———————————————————————————————————
TRATTO DAL “ROMA” DI NAPOLI
———————————————————————————————————-
 

Salvataggio banche, problema istituzionale

Opinionista: 

Orazio Abbamonte

Che il salvataggio delle quattro banche – delle Marche, Popolare dell’Etruria e del Lazio, Carichieti e Carife – ad opera del governo Renzi assuma da noi tratti da gossip, è un fatto. Il coinvolgimento in una d’esse, la Popolare dell’Etruria, del padre del ministro in carica Maria Elena Boschi, dà una coloritura sui generis alla vicenda, ed indebolisce non poco, e per non poche ragioni, la posizione del presidente del Consiglio Matteo Renzi. Cosicché quest’ultimo non può assumere il consueto cipiglio decisionista, che non scarsi risultati gli ha finora consentito d’ottenere. Ma il problema più serio, non è punto il ministro o i suoi familiari e nemmeno l’imbarazzo procurato al presidente del Consiglio. Il problema è assai più strutturale ed è nella storia italiana. È problema istituzionale. In modo poco decente, Consob e Banca d’Italia – tra i luoghi istituzionali più elevati e qualificati e di cui dovremmo menar vanto – stanno puerilmente palleggiando la responsabilità d’aver consentito l’indecente allocazione di titoli spazzatura ai danni di clienti, se non proprio ignari, di certo del tutto incapaci d’intendere il grado di rischio che andavano ad assumere. La Banca d’Italia, afferma che a giudicare della qualità dei titoli è la Consob, non lei; la Consob, di rimando, ricorda che a giudicare della gestione d’una banca, del suo patrimonio, della sua complessiva affidabilità – insomma del fatto che quei quattro istituti di credito da tempo avrebbero dovuto chiudere i battenti – è al contrario essa, la Banca d’Italia appunto. Entrambe però omettono di prender in seria considerazione la fondatezza delle rispettive obiezioni. Con il risultato che, nonostante le due istituzioni fossero lì per controllare in concorso, in concorso – termine ostico, perché ricorda l’articolo 110 del codice penale, e dunque chiedo venia per il farne uso – non si sono rese conto di quel che stava accadendo. Che cioè ben quattro non trascurabili istituti di credito erano di fatto da tempo fuori mercato. È per questa ragione che il vero problema m’appare istituzionale. Due tra le più alte – e costose – istituzioni dello Stato hanno il compito di controllare l’affidabilità niente di meno che del mercato finanziario: non proprio una bazzecola, ove si consideri che il venir meno della fiducia in esso comporta, in una società a base capitalista, appena e soltanto la crisi ed il tracollo del sistema. I signori di quelle alte autorità sono compensati come la loro alta funzione vuole che lo siano. A spese del contribuente: quel medesimo che a loro s’affida, ben pagandole, perché in cambio lo tutelino in impervie materie nelle quali ha ben poca possibilità di orientarsi efficacemente. È un po’ quella che Durkeim chiamava la divisione del lavoro, tratto essenziale delle società moderne. Ora, a meno di non volerci ascrivere alle società in cui ancora si porta l’anello penzolante dal naso, è un po’ arduo credere – arduo non meno dell’intendersi d’obbligazioni subordinate o di derivati – che quelle complesse organizzazioni, ricche di decantate competenze, fiore all’occhiello dello Stato e riserve della Repubblica, nulla avessero inteso di quanto in quelle sgangherate banche stesse maturando. Non sarà allora, forse, tutta una questione di scelta dei soggetti inviati a reggere così alte funzioni? Possibile non abbiano funzionato i sofisticati sistemi informatici, sempre da noi lautamente pagati? Io inclino a credere che siano, in fine, sempre gli uomini a compiere le scelte ultime, magari intontiti dalla troppa tecnologia o da ospitalità eccessivamente lussuose che fanno smarrire il senso delle cose. Forse, da noi, la scelta di chi mettere al posto di comando non risponde esattamente alle esigenze della funzione che si chiama a compiere. Un problema istituzionale e di cultura politica, che ci accompagna da sempre.

0 

———————————————————————————————————-
COSE DI CASA NOSTRA
———————————————————————————————————-
 
IL CAPPIO DELLA DEMOCRAZIA E DEI TROMBETTIERI DELLA LIBERTA’
LO SGARRO E LA PENA
 
Risultati immagini per il cappioRisultati immagini per nicola cosentino
L’EX SOTTOSEGRETARIO NICOLA COSENTINO VERSO IL TERZO ANNO DI CARCERAZIONE PREVENTIVA SENZA CELEBRAZIONE DEI PROCESSI …..
 
———————————————————————————————————-
 
Associazione Azimut
Associazione Culturale Azimut
 
  
Associazione Azimut, Naples, Italy.  
  
 
ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT” NAPOLI
 direzione responsabile: presidenza Associazione
team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
Uff. Stampa Associaz. “Azimut”: 
 
Ferruccio Massimo Vuono

Annunci

Un pensiero su “RITORNO ALLE LISTE NERE E’ IL TURNO DEGLI EBREI ITALIANI SOLIDALI CON L’AMICO GIANCARLO LEHNER – BOSCHI LA MINISTRESSA IL TEMPO DEL RENZISMO E DEI GRILLO PER I GRULLI – ALTRE N EWS”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...