Lehner: i tre Chamberlain di oggi – La tolleranza illimitata porta alla scomparsa della tolleranza ( Karl Popper ) altre news


Lehner: i tre Chamberlain di oggi – La tolleranza illimitata porta alla scomparsa della tolleranza ( Karl Popper ) altre news

 UNA BUONA LETTURA !
 Lehner: i tre Chamberlain di oggi – La tolleranza illimitata porta alla scomparsa della tolleranza 
( Karl Popper ) altre news
[ “Azimut-NewsLetter” : 15 gennaio 2016 ]
 
VISITA IL SITO
 

Associazione Azimut – WordPress.com

https://azimutassociazione.wordpress.com/

… Marx voterebbe… azimutassociazione.wordpress.com/2015/12/29/app… …. 40,026 Visite su Wordpress a cui vanno sommati 99.660 visite ricevute sul .

 
IN COPERTINA
Italo Zicaro ha condiviso la foto di Camillo Ricci.·
foto di Camillo Ricci.
LEGGI
 Lehner: i tre Chamberlain di oggi – vedi : oltre 
———————————————————————————————————————————————————————————
Italo Zicaro ha condiviso l’album di Luigi Mazzotta.
foto di Luigi Mazzotta.
foto di Luigi Mazzotta.
foto di Luigi Mazzotta.
foto di Luigi Mazzotta.
Luigi Mazzotta

6 ore fa · 

La rassegna stampa di stamattina su giustizia e carceri della ass. radicale PERLAGRANDENAPOLI.. PARENTI, RIVOLTA NONVIOLENTA! “Il Mattino, Repubblica, Libero, Cronache di Napoli”.

 

Vergogna

Sei un boss mafioso pluriassassino reo confesso, condannato a 30 anni? Vai pure a casa a festeggiare il Natale. Sei un politico inquisito sottoposto a…
DAGOSPIA.COM
——————————————————————————————————————————————-

——– Original Message ——–

Subject:  Lehner: i tre Chamberlain di oggi
Date: Tue, 12 Jan 2016 13:34:53 +0000
From: Giancarlo Lehner 
To: ( . . . ) 

Hitler salì al potere, grazie alla stoltezza criminogena di Stalin e dei comunisti tedeschi, nonché attraverso il responso delle urne elettorali. Non fu, perciò, un colpo di Stato, bensì la funesta deriva di una liberaldemocrazia incapace di tutelarsi. L’accadimento dovrebbe insegnare qualcosa ai fautori dell’accoglienza tout court, a cominciare dai tre sciagurati Chamberlain – per l’avvento del nazionalsocialismo ne bastò uno – oggi incarnati da Bergoglio, Obama, Merkel (con l’aggiunta del grande idiota collettivo dell’eurosinistra), tutti impegnatissimi ad alimentare la rinascita, per l’inevitabile reazione all’invasione dell’orda islamica, dei mostri del Novecento.
Giancarlo Lehner 


——————————————————————————————————————————————

 
La tolleranza illimitata porta alla scomparsa della tolleranza
——————————————————————————————————————————————-
 

Colonia, Merkel: “Profughi condannati saranno espulsi”

09 gennaio 2016
Stampa Articolo

1

Clima teso a Colonia dove si sono svolte in contemporanea due manifestazioni contrapposte: da un lato della piazza i movimenti di sinistra ed estrema sinistra, dall’altro la destra islamofoba. I due gruppi si sono ‘fronteggiati’ a colpi di slogan nella piazza della stazione con la polizia a fare da muro divisorio: LE FOTO.

 

 

Idranti sul corteo di Pegida – Ed è proprio qui che si sono registrate tensioni, che hanno portato la polizia ad usare idranti e fumogeni sul corteo delle destre e ad interrompere, per motivi si sicurezza la manifestazione di Pegida. “Merkel raus!”, (Merkel fuori), gridavano i sostenitori del movimento dei ‘Patrioti Europei contro l’Islamizzazione dell’Occidente’ mentre i collettivi di sinistra controbbattevano “nazisti fuori!” e “vi prenderemo tutti”.

Il numero dei partecipanti ai due cortei è ancora incerto. Secondo il Kolner Stadt-Anzeiger, i manifestanti di Pegida sono circa 1.300 e altrettanti quelli di sinistra. Gli organizzatori della destra islamofoba, invece, affermano di aver portato in piazza 3.000 persone.

 

Anche le femministe in piazza –  Le prime a scendere nelle strade sono state le femministe: intorno a mezzogiorno circa 500 donne si sono raccolte sulla scalinata della cattedrale cittadina per manifestare contro la violenza sessista e il azzismo. Le signore, con fischietti a tamburelli, hanno esposto cartelli con su scritto “No significa no. E’ la legge!” e “Proteggete le nostre donne e i bambini”.


Merkel chiede pene severe – Intanto, nell’ambito del giro di vite contro i profughi, dopo le molestie subite da centinaia di donne la notte di Capodanno a Colonia, Angela Merkel ha annunciato che saranno espulsi dal Paese tutti i rifugiati condannati, anche quelli la cui condanna sia stata sospesa con la condizionale. A una settimana dalle violenze sulle donne nella notte di San Silvestro, sono 31 le persone fermate; tra queste 18 sono richiedenti asilo.


 
 

 
 
 

 
 
 
 
Max Fati ha condiviso il post di Guido Campora.
Facebook ha annunciato che collaborerà con il ministero tedesco della Giustizia, Heiko Maas, per contrastare i messaggi razzisti e xenofobi sulla sua…
 
 
Marco Valle ha condiviso il post di Destra.it.

Come previsto l’ISIS mette radici sempre più solide nella ex Jugoslavia. Proprio sul confine orientale d’Italia. Pochi giorni fa, all’inizio del 2016, è stato d

Altro…

Come previsto l’ISIS mette radici sempre più solide nella ex Jugoslavia. Proprio sul confine orientale d’Italia. Pochi giorni fa, all’inizio del 2016, è stato diffuso…
Piace a 2 persone.
Commenti
Arturo Stenio Vuono
Scrivi un commento…
La propaganda dei tagliagole dell’Isis viaggia sulla Rete grazie a società statunitensi. La denuncia non arriva da improbabili circuiti complottisti, ma…
DESTRA.IT
La tolleranza illimitata porta alla scomparsa della tolleranza
——————————————————————————————————————————————-
 
se trovi spazi in bianco
prosegui ugualmente
il servizio continua
——————————————————————————————————————————————-
 
 
 
Italo Zicaro ha condiviso il post di Il Giornale.

Voi cosa ne pensate? Se lo considerate assurdo, condividete

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Antonio Mazzone ha condiviso un link.
È venuto a mancare l’avv. Antonio Crocco, uno dei volti più noti della destra  politica pugliese, che…
SECOLODITALIA.IT|DI REDAZIONE
Commenti
Antonio Mazzone
Antonio Mazzone Un caro amico e camerata un dirigente politico di livello ,me lo presento’pinuccio Tatarella ,mi addolora la notizia ,condoglianze ai suoi familiari,r.i.p.
 
 
 
foto di Padre Gabriel Naddaf in Italiano.
Padre Gabriel Naddaf in Italiano· 

PER FAVORE CONDIVIDI (Simona)

IL NAZISMO ALLE ORIGINI DEL NAZIONALISMO PALESTINESE

Amin al Husseini (che fu il primo leader nazionalista palestinese e Gran Muftì di Gerusalemme), fu un collaboratore al soldo dei nazisti e fu perseguito per crimini di guerra dopo la Seconda Guerra Mondiale. Fu anche leader nell’istigazione e progettazione del massacro degli ebrei durante il Mandato Britannico.

Il rapporto tra il nazismo e i leader arabi mediorientali si basava sull’esistenza di nemici in comune: la democrazia, il comunismo e il sionismo. Anche se il nazismo considerava gli arabi come membri di una razza semitica inferiore, più tardi vide alcuni potenziali alleati tra i loro leader nazionalisti, che vivevano sotto il dominio delle potenze europee tra cui era stato diviso il Medio Oriente dopo la fine della Prima Guerra Mondiale. Così, i nazisti sostennero e finanziarono il rovesciamento del Reggente pro-britannico dell’Iraq Abdul-Illah per Rashid Ali, sostenuto dall’Asse, e la rivolta araba guidata da Amin al Husseini nel Mandato britannico della Palestina negli anni fra il 1936 e 1939.

Già nella primavera del 1933, Husseini aveva dichiarato al console tedesco a Gerusalemme: “I musulmani, dentro e fuori la Palestina, hanno accolto con favore il nuovo regime della Germania e sperano che il sistema di governo fascista e antidemocratico si diffonda in altri Paesi.”

Il 1 marzo 1944, dopo la sua famosa udienza pubblica con Hitler, il Muftì ha fatto un chiaro invito durante una trasmissione radiofonica da Berlino: “Arabi! Sollevatevi come un sol uomo e lottate per i vostri sacrosanti diritti. Uccidere gli ebrei ovunque li incontriate. Uccideteli con i denti se necessario.”

Il primo leader del nazionalismo palestinese era un nazista, e la sua influenza ha lasciato al suo popolo una tara di odio che rappresenta un grave ostacolo per la pace.

Fonte: http://elmed.io/el-nazismo-en-los-origenes-del-nacionalism…/

 
È di un medico salentino trapiantato a Carpi la prima asportazione di un tumore in via endoscopia in Europa. Il protagonista è il dottor Mauro Manno, originario…
ATTIVOTV.IT
 
 
Italo Zicaro ha condiviso il post di Renato Lupoli.
·
foto di Renato Lupoli.
Renato Lupoli

Ultimo saluto al nostro Valerio – Torino Sala Rossa

 
 
Italo Zicaro ha condiviso la foto di Giovanni Malagodi.
foto di Giovanni Malagodi.
Giovanni Malagodi

Sulle REGIONI….

Uno stralcio di un discorso pronunciato da Giovanni Malagodi nel lontano 8 marzo 1962 un discorso che sembra scritto oggi. Cinquantadue anni fa il leader liberale aveva visto lungo.

“Veniamo alle regioni. Il collega Bozzi ha chiarito l’altra sera le nostre obiezioni di fondo, di carattere giuridico, amministrativo, finanziario, nei riguardi delle regioni. […] Oggi le quattro regioni a statuto speciale spendono 135 miliardi, cioè il doppio di quello che spendevano cinque anni fa; e cinque anni fa spendevano tre volte tanto quello che spendevano all’inizio.
La regione siciliana, per esempio, rende straordinariamente ai membri dei consigli di amministrazione dei 265 enti autonomi, che sono stati creati per poter fare tutto quello che si vuole al di fuori di qualsiasi controllo. […]
Le regioni significano un’immensa spesa! E credo veramente che ci vogliamo prendere in giro fra noi se immaginiamo che, mentre il Comune di Roma spende 70 miliardi e quello di Milano più di 100 miliardi all’anno, per le regioni, tutte insieme, possiamo cavarcela con la modica spesa di 57 miliardi all’anno. […]
Avremo una doppia burocrazia. […] Anche quando si sono fatte le regioni a statuto speciale si è detto che si doveva riempire i ruoli con funzionari dello Stato, con personale già in servizio; al contrario, si sono aggiunti nuovi uffici statali per esercitare quegli scarsi controlli, che, nonostante tutto, la Costituzione permette ancora di esercitare.
Ed è inutile che si venga a dire: ma noi faremo degli organi di semplice decentramento. Voi farete invece quello che è scritto nella Costituzione; anzi, se voi manifestate una intenzione, è proprio quella di andare ancora più in là della Costituzione […].
Sono cose che costeranno nuove tasse e nuovi debiti, che sono economicamente dannose e socialmente inutili; sono cose che servono soltanto per iniziare la liquidazione dell’economia di mercato […].

——————————————————————————————————————————————
LA STORIA
——————————————————————————————————————————————-
———————————————————————————————————————————————————————————
Associazione Azimut
Associazione Culturale Azimut
 
  
Associazione Azimut, Naples, Italy.  
  
 
ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT” NAPOLI
 direzione responsabile: presidenza Associazione
team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
Uff. Stampa Associaz. “Azimut”: 
 
Ferruccio Massimo Vuono
 
 

——————————————————————————————————-

“Azimut” associazione – Via P. Del Torto n. 1 – 80131 Napoli 
Telfax 081 – 7701332 Info 340 – 3492379
E.mail: an.arenella@libero.it (segreteria)-massimovuono@libero.it (ufficio stampa)
[per sostenere l’associazione-solo su su c/c  banc. intestato Arturo Stenio Vuono]
Iban IT74 YO1O 1003 4351 0000 0003 506  BIC IBSPITNA         Banco Napoli SpA Filiale Na. 35 Via Onofrio Fragnito nn. 28/52   80131 Napoli
 
DISLAIMER – Costituzione della Repubblica Italiana Art. 21 : Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ognialtro mezzo di diffusione.Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, il nostro Sito, non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite sono quasi sempre tratte da internet;ove si violasse il dettato dei diritti  di autore, su richiesta, si provvede alla loro cancellazione. Gli Autori degli articoli non sono responsabili per gli eventuali commenti inseriti nei post, parimenti per i link esterni che si riproducono nel blog.I commenti dei lettori, ove lesivi dell’immagine e onorabilità dei terzi sono del tutto estranei agli autori, pure se espressi anonimamente o in forma criptata. Il blog, a richiesta delle autorità, collabora ai fini dell’individuazione dell’indirizzo IP del possibile diffamatore.Chi vi scrive condivide le condizioni di responsabilità per ciò che manifesta. Il Sito non è responsabile, nelle persone che lo dirigono e lo coordinano, e non ha assoluto controllo su tutti gli articoli di cui non è autore e chi vi partecipa con interventi, eccetera, si ritiene e accetta, implicitamente, l’essere responsabile di quanto sostiene e manifesta. [ Web Master : Admin ]
Associazione Azimut
Associazione Culturale Azimut
 
azimutassociazione@libero.it
associazioneazimut@tiscali.it
 
——————————————————————————–
 
[ anteprima di web ]  – FINE SERVIZIO – A PRESTO !
Annunci

Un pensiero su “Lehner: i tre Chamberlain di oggi – La tolleranza illimitata porta alla scomparsa della tolleranza ( Karl Popper ) altre news”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...