NEL GIORNO DELLA MEMORIA NON UNO MA TUTTI GLI OLOCAUSTI ( DA “AZIMUT-ARCHIVIO ONLINE” ) E LINK ARGOMENTI CORRELATI


NEL GIORNO DELLA MEMORIA NON UNO MA TUTTI GLI OLOCAUSTI ( DA “AZIMUT-ARCHIVIO ONLINE” ) E LINK ARGOMENTI CORRELATI

Associazione Azimut – WordPress.com

https://azimutassociazione.wordpress.com/

… Marx voterebbe… azimutassociazione.wordpress.com/2015/12/29/app… …. 40,026 Visite su Wordpress a cui vanno sommati 99.660 visite rice

Arturo Stenio Vuono ( “Azimut” – il presidente Arturo Stenio Vuono )
 
NEL GIORNO DELLA MEMORIA NON UNO MA TUTTI GLI OLOCAUSTI ( DA “AZIMUT-ARCHIVIO ONLINE” ) E LINK ARGOMENTI CORRELATI
                             [ “AZIMUT-NEWSLETTER” : 28 GENNAIO 2016 ]
 
[ IN QUESTO NUMERO : TROVI SEDICI LINK DI NOSTRI SERVIZI – ANNO 2015 – SU TUTTI GLI OLOCAUSTI ;  E ALTRI LINK PER ARGOMENTI CORRELATI AL GIORNO DELLA MEMORIA ]
 
PER LEGGERE TUTTO – VAI A DOPO  L’EDITORIALE E DOPO LE SOTTOSTANTI “LOCANDINE REDAZIONALI” 
————————————————————————————————————————————————————–
[ DA “AZIMUT-ARCHIVIO ONLINE” ] 2013
————————————————————————————————————————————————————–
 
< speciale OLOCAUSTO >
 
Scritto : January 29, 2013
Per invio E.mail : 
< HOLOCAUST MEMORIAL DAY > : DOPO LA CELEBRAZIONE…LE NOSTRE RIFLESSIONI. ALTRE NOTIZIE E COMMENTI…
[ “AZIMUT-NEWSLETTER”: MERCOLEDI’, 30 GENNAIO 2013 ]
 
« Chi salva una vita, salva il mondo intero ( Talmud ) »

 

 “AZIMUT”. NON SOLO SULLE < LEGGI RAZZIALI > – EDITORIALE DEL PRESIDENTE. PER LEGGERE TUTTO : VEDI OLTRE.

Mussolini disse degli ebrei : sono quì dal tempo di Roma, da duemila anni ...Mussolini si era sentito di dichiarare, dalle colonne del Popolo d’Italia :

« In Italia non si fa assolutamente nessuna differenza fra ebrei e non ebrei; in tutti i campi, dalla religione, alla politica, alle armi, all’economia… la nuova Sionne, gli ebrei italiani, l’hanno qui, in questa nostra adorabile terra. »
……………………………………………………………………..

« Chi salva una vita, salva il mondo intero ( Talmud ) »

 

 .Giusti tra le nazioni (in ebraico: חסידי אומות העולם, traslitterato Chasidei Umot HaOlam) è stato utilizzato per indicare i non-ebrei che hanno agito in modo eroico a rischio della propria vita per salvare la vita anche di un solo ebreo….. dalla Shoah…
————————————————————————————————————————————————————–
 
2013 – REPLICA
Tuesday, January 29, 2013
Giorno della Memoria, l’Italia ricorda la Shoah.
L’EDITORIALE
Associazione Azimut - Naples, Italy  “AZIMUT” *
Giorno della Memoria, l’Italia ricorda la Shoah
    Allorchè, annualmente, si ripete – doverosamente – il ricordo della tragedia, immane ed epocale, che colpì il popolo ebraico, noi osserviamo il silenzio e proviamo angoscia e intima sofferenza. Sì.  E come uomini, da sempre “a destra”, (ri)confermiamo il nostro impegno – pure di sempre – contro ogni < totalitarismo > e ogni tipo di < razzismo > come contro ogni forma di persecuzione e discriminazione delle c.d. < diversità >. Centrale è la persona, in quanto tale, sacra e inviolabile, tant’è che se vi fosse stata anche una sola vittima, una soltanto, in ragione – solo e soltanto – della propria sua e specifica < appartenenza > , e a una classe sociale, e a una religione, e a una razza, o per altro e diverso motivo, non “ammessa”, già ricadremmo nell’Olocausto. Ma ci siamo appartati dalle celebrazioni”ufficiali” che, francamente, offrono più di un motivo di non sincerità. Passato il “clamore” , e l’ipocrisia, e nostro il sincero silenzio, le riflessioni.  Inderogabili e necessarie.
    Non esitiamo, intanto, a considerare che, per la corrente < vulgata >, eredi di ogni olocausto, e di molteplici < crimini contro l’umanità > – tuttora impuniti -, celebrano questa tragedia – e questa sola – “tambureggiando” di < nazifascismo> , un termine inventato – strumentalmente – non per onorare i periti del < popolo della diaspora > ma per falsificare, scientemente, a riguardo dell’Italia che fu. E (ci) chiediamo : cosa mai c’entra il < nazismo > col < fascismo > ? e cosa mai hanno avuto – ideologicamente e dottrinariamente – in comune ? e come, ancora, si possa far rientrare – contro ogni evidenza – una indubitabile < concezione latina > del nostro popolo nel “cono d’ombra” della Shoah ? Questo vale per l’Italia. Questo, non lo accettiamo. Non a caso i “registi sovietici”, andando oltre la “mistificazione casalinga”,  sino a quando il < socialismo reale >            imperante, per imput – comunista, ma – in forme diverse – si continua – , hanno “diligentemente”  aggiunto e fatto il “lavoro sporco” : additando, in riferimento alle deportazioni ed ai campi di concentramento in Europa,  il cosiddetto < orrore fascista >; “tutto a posto e niente in ordine” che, infatti, il termine nazista non in uso, per così dire, essendo che il < bolscevismo > ed il < nazionalsociaismo > comportano una “cuginanza”. Il < Fascismo >, lo sappiamo bene, fu altra cosa !
    La furibonda reazione alle dichiarazioni che, per l’occasione, Silvio Berlusconi ha esternato – però nel disapprovare le < leggi razziali > adottate in Italia – la dice lunga sui veri motivi che guidano i < gendarmi della memoria >, a solo – ed esclusivamente – scopo politico: coprirsi, con uno scudo, praticando e “cavalcando” l’una e l’una solissima < condanna >, onde non rendere conto dei crimini “rossi” o “bianchi”, o “gialli”, passati e presenti, vietati alla denuncia; così, con ignominia,   perpetuando l’abietto impedimento, almeno  alla pari condanna, e disapprovazione, di ogni e qualsiasi sorta di < olocausto > che ha colpito o colpisca l’umanità. In ogni continente, e in ogni frangente, incluse le stesse popolazioni germaniche, a conflitto cessato, e per molto tempo, da parte della feroce < armata rossa >. Senza se o ma !
    Chi più di noi, d’altronde, fatte le debite proporzioni, può comprendere il dramma degli ebrei, già – da tempo – nei secoli < dispersi >? Noi, e chi più di noi,  fatti segno, “democraticamente ” – almeno per mezzo secolo e più – , di ogni discriminazione politica e di accuse, le più atroci ed infamanti; e quindi, per essere stati ristretti nella “riserva indiana”,  come la gente del < polo escluso > ! Noi, se c’è consentito, tra le fila del proditorio, bestiale, bersaglio di assassini e infami che hanno fatto strage di diecine di martiri, innocenti, si converrà, perciò – noi – una specie di  “ebrei politici” della cosiddetta, “onorata”, antifascistissima, e “timorata”, e “pulita” < prima repubblica > !
    D’altronde , per passare ad altro,  tragedie, a noi più vicine, sottaciute e negate, volutamente e criminalmente ignorate, tanto per citare un solo esempio, soltanto nel recente, ci hanno consentito – seppure nel prosieguo del “boicottaggio rosso”, intellettuale e culturale, – di celebrare un < Giorno del Ricordo > per i nostri fratelli di Dalmazia, d’Istria, Fiume e della  Venezia Giulia, “incaprettati” e mutilati, torturati, violentati,  precipitati nelle foibe, e l’esodo – verso ogni continente – di quelle italianissime popolazioni. Tuttora restano i falsi dei testi scolastici e la pervicace menzogna dei < cattivi maestri >. Una vergogna consumata per < oscurare > !
   Uno, e non il maggiore, dei crimini di quel comunismo che, ancora per l’oggi, si consente la “guida morale” di “discepoli” – checchè se ne dica – , in sede di celebrazioni per l'< HOLOCAUST MEMORIAL DAY >. Non c’è odio, da parte nostra, ma sete di giustizia e di fede nella verità. Tutto deve ripararsi ! Tutto deve, alfine, essere detto !
   Come la stampa ha – poi –  riportato, per quanto ha interessato il dire del “vituperato” < cavaliere >, si può avere la controprova di quanto sia stato dirompente “sconfinare” dal fascismo come il < male assoluto >. S’è letto, peraltro, che : < …Il giorno dopo la frase di Berlusconi su Mussolini – che “fece anche cose buone” – pronunciata durante la Giornata della memoria, la polemica è ancora alta e a poco è servita la nota serale della presidenza del Pdl che esplicitava una condanna senza appello dello leggi razziali. Oggi il Cavaliere bolla gli attacchi dei quali viene fatto oggetto come “una polemica gonfiata solo per la campagna elettorale” …>. E, noi, aggiungiamo, come già detto, e non solo.
    Ma a ben vedere, in sostanza – poi – il < Fascismo > c’entra fino a un certo punto; il regime della < diarchia >, nel < ventennio >, originato – inizialmente – dal responso, altamente maggioritario delle urne, in una cornice perfettamente liberaldemocratica,  nel prosieguo si basò, sempre in vigore lo < Statuto Albertino > e in piedi il senato di nomina regia, opinabile – dunque – una definizione di dittatura, in parte, per la conduzione, accentrata e autoritaria, del governo del Regno da parte dell’allora presidente del Consiglio – Benito Mussolini – accompagnato, sempre, dall’altissimo consenso popolare. I cittadini italiani, appartenenti all’ebraismo, non lesinarono di appoggio e furono, per molta parte, presenti in posti di prestigio nelle istituzioni. Una sinergia che, certamente, venne – poi – a mancare per l’emanazione delle < leggi razziali > che, in circostanze non imputabili alla diretta volontà del capo del governo, introdusse – in Italia – una sorta di < antiebraismo spirituale >; anche in questo caso nulla in comune con quello che definiremo “biologico e di razza” del nazionalsocialismo. Indubitatamente si ruppe un filo di ampia collaborazione, seppure, le leggi – sostanzialmente – “disapplicate”; e, comunque sia, incontestabile che le persecuzioni, come le deportazioni, furono del dopo ovvero quando cessò il < regime >. Parimenti incontestabile che i cittadini ebrei – durante il conflitto – non ebbero modo di patire sofferenze ove, fortunosamente, in zone sotto giurisdizione dei militari italiani. Quanti degli attuali antifascisti possono vantare, per il passato, uguale comportamento?
    Ma v’è di più, si vuole far torto a un popolo – l’italiano – che nel < Giardino dei Giusti >, in Israele, compare con oltre 500 cittadini ( ma la cifra è sottostimata ) che hanno agito in modo eroico a rischio della propria vita per salvare la vita anche di un solo ebreo….. dalla Shoah…; Giusti tra le nazioni ) “…tra i giusti italiani vi sono persone, come Giovanni PalatucciGiorgio Perlasca o monsignor Angelo Rotta, la cui azione ha portato alla salvezza di migliaia di ebrei; persone ( come don Francesco Repetto e don Carlo Salvi a Genova, don Leto Casini e padre Cipriano Ricotti a Firenze, padreAldo Brunacci e padre Rufino Niccacci a Assisi, don Arturo Paoli a Lucca, padre Maria Benedetto a Roma, don Arrigo Beccari a Nonantola, donRaimondo Viale a Borgo San Dalmazzo, ecc. ) i quali si trovarono a gestire complesse reti di assistenza clandestina…; e persone che nella semplicità della loro esistenza quotidiana e nella spontaneità di un gesto di amore hanno salvato anche una sola vita”…Molti gli uomini delle isituzioni, sacerdoti, medici, militari, impiegati dello            stato, etc. ; “…La salvezza dell’80-85% della popolazione ebraica italiana dovette richiedere la complicità e la connivenza di migliaia di persone…”;”…la solidarietà italiana si estese ben oltre i confini nazionali: Giorgio Perlasca, monsignor Angelo Rotta e i Cicutti in UngheriaGuelfo Zamboni e i Citterich ( i genitori del giornalista Vittorio Citterich)  in Grecia; Gino Signori in Germania; Lorenzo Perone in Polonia; Fosco Annoni in Ucraina…”; c’è da chiedersi come mai, nel < Giardino >, ove – com’è noto – abbonda il ricordo dei molti italiani, i non mai “dissociati” o “pentiti” del fascismo , a tutt’oggi, si ricordano pochissimi “…membri della Resistenza, partigiani e antifascisti (Rinaldo ArnaldiGiuseppe Brusasca,Giacinto Domenico LazzariniFortunato SonnoLorenzo Spada)….”; una domanda che non avrà mai risposta, non che ve ne sia il bisogno poichè l’alterazione “luciferima” dei fatti è tutta all’insegna dell’arcinoto < usum Delfini >.
    Del resto, come ampiamente risulta, infatti, l'< isolamento civile > e  il contrasto frontale, con la “condanna all’esilio” – anche in patria -, tocca agli storici – che “osano” scandagliare i troppi meandri oscuri del comportamento dei < vincitori >, anche i più rigorosi,  messi – indiscriminatamente –  all’indice e definiti del < revisionismo >, e, dunque, non – questo il paradosso – il < negazionismo > di per sè stesso; nel tentativo di farli coincidere e “criminalizzare” ogni ricerca che demolisca l’ <            innocenza > degli alleati, delle democrazie occidentali e, in specie, quella dell’ex Unione Sovietica.
* Arturo Stenio Vuono – presidente Associazione
< HOLOCAUST MEMORIAL DAY > : DOPO LA CELEBRAZIONE…LE NOSTRE RIFLESSIONI. ALTRE NOTIZIE E COMMENTI…
[ “AZIMUT-NEWSLETTER”: MERCOLEDI’, 30 GENNAIO 2013
Associazione Azimut
Associazione Culturale Azimut
 
  
Associazione Azimut, Naples, Italy.  
  
 
ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT” NAPOLI
 direzione responsabile: presidenza Associazione
team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
Uff. Stampa Associaz. “Azimut”: 
 
Ferruccio Massimo Vuono
 
 

————————————————————————————————————————————-

“Azimut” associazione – Via P. Del Torto n. 1 – 80131 Napoli 
Telfax 081 – 7701332 Info 340 – 3492379
E.mail: an.arenella@libero.it (segreteria)-massimovuono@libero.it (ufficio stampa)
[per sostenere l’associazione-solo su su c/c  banc. intestato Arturo Stenio Vuono]
Iban IT74 YO1O 1003 4351 0000 0003 506  BIC IBSPITNA         Banco Napoli SpA Filiale Na. 35 Via Onofrio Fragnito nn. 28/52   80131 Napoli
 
DISLAIMER – Costituzione della Repubblica Italiana Art. 21 : Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ognialtro mezzo di diffusione.Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, il nostro Sito, non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite sono quasi sempre tratte da internet;ove si violasse il dettato dei diritti  di autore, su richiesta, si provvede alla loro cancellazione. Gli Autori degli articoli non sono responsabili per gli eventuali commenti inseriti nei post, parimenti per i link esterni che si riproducono nel blog.I commenti dei lettori, ove lesivi dell’immagine e onorabilità dei terzi sono del tutto estranei agli autori, pure se espressi anonimamente o in forma criptata. Il blog, a richiesta delle autorità, collabora ai fini dell’individuazione dell’indirizzo IP del possibile diffamatore.Chi vi scrive condivide le condizioni di responsabilità per ciò che manifesta. Il Sito non è responsabile, nelle persone che lo dirigono e lo coordinano, e non ha assoluto controllo su tutti gli articoli di cui non è autore e chi vi partecipa con interventi, eccetera, si ritiene e accetta, implicitamente, l’essere responsabile di quanto sostiene e manifesta.
 [ Web Master : Admin ]
Associazione Azimut
Associazione Culturale Azimut
 
azimutassociazione@libero.it
associazioneazimut@tiscali.it
 
———————————————————————————————————-
DAL CIRCOLO EXCALIBUR – VARESE ( PER LEGGERE TUTTO CLICCA SU QUI )
 
—-Messaggio originale—-
Da: Circolo Culturale Excalibur <circolo.excalibur@libero.it>
Data: 24-gen-2016 11.38
A: <azimutassociazione@libero.it>
Ogg: MUSSOLINI E GLI EBREI, QUANTE BUGIE E FALSITA’
 
 
Se non si legge correttamente premere QUI
MUSSOLINI e gli EBREI
quante bugie…
di Gianfredo Ruggiero
 

Le leggi razziali italiane del 1938 furono, senza alcuna ombra di dubbio, una vergogna nazionale, la cui responsabilità ricade interamente su Mussolini, però….

In allegato l’articolo completo con le note di approfondimento.

Per saperne di più prenota il libro di Gianfredo Ruggiero la Forza delle Ide

 

Notizie

Attività recenti
Nostra Redazione ha condiviso il post di NEW POLITIK.
Voi che vivete sicuri Nelle vostre tiepide case, voi che trovate tornando a sera Il cibo caldo e visi amici: Considerate se questo è un uomo Che lavora nel fango Che non conosce pace Che lotta per …
NEWPOLITIK.WORDPRESS.COM
 
Ercole Porco ha condiviso un link.
L’olocausto ebraico è una menzogna – non è andato come ci hanno raccontato 60 By mora on 25 settembre 2014 · Economia Siamo schiavi, da secoli…
MORASTA.IT
 
 
“AZIMUT” – SEDICI LINK DI NOSTRI SERVIZI – ANNO 2015
 
10 FEBBRAIO GIORNO DEL RICORDO LA SHOAH D’ITALIA FOIBE ESODO E MASSACRI A ORIENTE D’ITALIA TRA I TANTI CRIMINI CONTRO L’UMANITA’ ESENTATI DA UNA NORIMBERGA

F O I B E 
10 FEBBRAIO GIORNO DEL RICORDO LA SHOAH D’ITALIA FOIBE ESODO E MASSACRI A ORIENTE D’ITALIA TRA I TANTI CRIMINI CONTRO L’UMANITA’ ESENTATI DA UNA NORIMBERGA 

Continua a leggere 10 FEBBRAIO GIORNO DEL RICORDO LA SHOAH D’ITALIA FOIBE ESODO E MASSACRI A ORIENTE D’ITALIA TRA I TANTI CRIMINI CONTRO L’UMANITA’ ESENTATI DA UNA NORIMBERGA

CONDIVIDI:

 
 
DRESDA 70 ANNI DA UNO TRA I TANTI OLOCAUSTI CHE NON HANNO DA ESSERE  E ALTRE NOTIZIE

DRESDA 70 ANNI DA UNO TRA I TANTI OLOCAUSTI CHE NON HANNO DA ESSERE E ALTRE NOTIZIE

Continua a leggere DRESDA 70 ANNI DA UNO TRA I TANTI OLOCAUSTI CHE NON HANNO DA ESSERE E ALTRE NOTIZIE

CONDIVIDI:

FOIBE IL 10 DI FEBBRAIO DE”IL GIORNO DEL (NON)RICORDO” TRA SILENZIO ROUTINE  COPIA-INCOLLA MA SIAMO TUTTI ISTRIANI FORZA VERITA’! [“AZ.”-11.02.’15]

FOIBE IL 10 DI FEBBRAIO DE“IL GIORNO DEL (NON)RICORDO” TRA SILENZIO ROUTINE  COPIA-INCOLLA MA SIAMO TUTTI ISTRIANI FORZA VERITA’! [“AZ.”-11.02.’15]

Continua a leggere FOIBE IL 10 DI FEBBRAIO DE”IL GIORNO DEL (NON)RICORDO” TRA SILENZIO ROUTINE COPIA-INCOLLA MA SIAMO TUTTI ISTRIANI FORZA VERITA’! [“AZ.”-11.02.’15]

CONDIVIDI:

10 FEBBRAIO SOLO IL RICORDO MA ESULI E DISCENDENTI SEMPRE INASCOLTATI CHE IN VENEZIA GIULIA – ISTRIA – DALMAZIA – FIUME “VOGLIO TORNARE A CASA MIA” !

10 FEBBRAIO SOLO IL RICORDO MA ESULI E DISCENDENTI SEMPRE INASCOLTATI CHE IN VENEZIA GIULIA – ISTRIA – DALMAZIA – FIUME “VOGLIO TORNARE A CASA MIA” !Continua a leggere 10 FEBBRAIO SOLO IL RICORDO MA ESULI E DISCENDENTI SEMPRE INASCOLTATI CHE IN VENEZIA GIULIA – ISTRIA – DALMAZIA – FIUME “VOGLIO TORNARE A CASA MIA” !

CONDIVIDI:

 
 
 
 
2 FEBBRAIO 1918 DELLA PERSECUZIONE IN URSS E L’OLOCAUSTO DEGLI OLOCAUSTI CONSUMATO DAL COMUNISMO AFFINCHE” I GIOVANI SAPPIANO L’ORRORE NEGATO E OSCURATO

2 FEBBRAIO 1918 DELLA PERSECUZIONE IN URSS E L’OLOCAUSTO DEGLI OLOCAUSTI CONSUMATO DAL COMUNISMO AFFINCHE” I GIOVANI SAPPIANO L’ORRORE NEGATO E OSCURATO

Continua a leggere 2 FEBBRAIO 1918 DELLA PERSECUZIONE IN URSS E L’OLOCAUSTO DEGLI OLOCAUSTI CONSUMATO DAL COMUNISMO AFFINCHE” I GIOVANI SAPPIANO L’ORRORE NEGATO E OSCURATO

CONDIVIDI:

18 FEBBRAIO INDIANI DI AMERICA E LO STERMINIO AI GIOVANI NEGATO IL DIRITTO DI SAPERE CRIMINI CONTRO L’UMANITA’ ISTRIA DALMAZIA DRESDA SUD ITALIA

Oggi:18 FEBBRAIO INDIANI DI AMERICA E LO STERMINIO AI GIOVANI NEGATO IL DIRITTO DI SAPERE CRIMINI CONTRO L’UMANITA’ ISTRIA DALMAZIA DRESDA SUD ITALIA

Continua a leggere 18 FEBBRAIO INDIANI DI AMERICA E LO STERMINIO AI GIOVANI NEGATO IL DIRITTO DI SAPERE CRIMINI CONTRO L’UMANITA’ ISTRIA DALMAZIA DRESDA SUD ITALIA

CONDIVIDI:

QUEL 13 FEBBRAIO DEL GENOCIDIO E DELLA DISUNITA’ E L’OLOCAUSTO DEL SUD ROMPIAMO SILENZIO E COMPLICITA’ SECOLARI

QUEL 13 FEBBRAIO DEL GENOCIDIO E DELLA DISUNITA’ E L’OLOCAUSTO DEL SUD ROMPIAMO SILENZIO E COMPLICITA’ SECOLARI [ “AZ.”-16.02.’15 ]

Continua a leggere QUEL 13 FEBBRAIO DEL GENOCIDIO E DELLA DISUNITA’ E L’OLOCAUSTO DEL SUD ROMPIAMO SILENZIO E COMPLICITA’ SECOLARI

 
OGGI – 17 FEBBRAIO 2014 NIGERIA CHE VERGOGNA  DA “IL GIORNALE”  – CRISTIANI terrorismo sterminio persecuzioni e massacri nel mondo

OGGI – 17 FEBBRAIO 2014 NIGERIA CHE VERGOGNA  DA “IL GIORNALE”  – CRISTIANI terrorismo sterminio persecuzioni e massacri nel mondo

Continua a leggere OGGI – 17 FEBBRAIO 2014 NIGERIA CHE VERGOGNA DA “IL GIORNALE” – CRISTIANI terrorismo sterminio persecuzioni e massacri nel mondo

CONDIVIDI:

SU TUTTI GLI OLOCAUSTI CHE NON HANNO DA ESSERE LE BARBARIE I MASSACRI CATTIVI MAESTRI NEO GIACOBINI KO!

SU TUTTI GLI OLOCAUSTI CHE NON HANNO DA ESSERE LE BARBARIE I MASSACRI CATTIVI MAESTRI NEO GIACOBINI KO !Continua a leggere SU TUTTI GLI OLOCAUSTI CHE NON HANNO DA ESSERE LE BARBARIE I MASSACRI CATTIVI MAESTRI NEO GIACOBINI KO!

CONDIVIDI:

RIVOLTA CONTRO LE POLTRONE A MARZO RITORNA SILVIO ANCORA GRIDIAMO “SIAMO TUTTI ISTRIANI” ALTRE NEWS CYBERCRIME CONFERENCE 2015 ECC

RIVOLTA CONTRO LE POLTRONE A MARZO RITORNA SILVIO ANCORA GRIDIAMO “SIAMO TUTTI ISTRIANI” ALTRE NEWS CYBERCRIME CONFERENCE 2015 ECC. Continua a leggere RIVOLTA CONTRO LE POLTRONE A MARZO RITORNA SILVIO ANCORA GRIDIAMO “SIAMO TUTTI ISTRIANI” ALTRE NEWS CYBERCRIME CONFERENCE 2015 ECC

CONDIVIDI:

 
 
2 FEBBRAIO ’43 STALINGRADO  POI CRIMINI DI GUERRA ALLEATI E AMERICANI DAL SECONDO CONFLITTO MONDIALE AI NOSTRI GIORNI

2 FEBBRAIO ’43 STALINGRADO  POI CRIMINI DI GUERRA ALLEATI E AMERICANI DAL SECONDO CONFLITTO MONDIALE AI NOSTRI GIORNI

Continua a leggere 2 FEBBRAIO ’43 STALINGRADO POI CRIMINI DI GUERRA ALLEATI E AMERICANI DAL SECONDO CONFLITTO MONDIALE AI NOSTRI GIORNI

CONDIVIDI:

24 FEBBRAIO ’56 NIKITA SVELA MA NON CRIMINI COMUNISTI Cina Corea Vietnam etc.

24 FEBBRAIO ’56 NIKITA SVELA MA NON CRIMINI COMUNISTI Cina Corea Vietnam etc.

Continua a leggere 24 FEBBRAIO ’56 NIKITA SVELA MA NON CRIMINI COMUNISTI Cina Corea Vietnam etc.

CONDIVIDI:

25 FEBBRAIO CONVEGNO GORIZIA GENOCIDIO ARMENO massacro dalla Turchia e altrove

25 FEBBRAIO CONVEGNO GORIZIA GENOCIDIO ARMENO massacro dalla Turchia e altrove

Continua a leggere 25 FEBBRAIO CONVEGNO GORIZIA GENOCIDIO ARMENO massacro dalla Turchia e altrove

TUTTO SUGLI OLOCAUSTI IGNORATI COMUNISMO FAME MORTE SCHIAVITU’ – DA INVESLAN BILBAO ( SPAGNA )

1 VOTE

TUTTO SUGLI OLOCAUSTI IGNORATI COMUNISMO FAME MORTE SCHIAVITU’ – DA INVESLAN BILBAO ( SPAGNA )Continua a leggere TUTTO SUGLI OLOCAUSTI IGNORATI COMUNISMO FAME MORTE SCHIAVITU’ – DA INVESLAN BILBAO ( SPAGNA )

CONDIVIDI:

I NOSTRI SERVIZI IN RETE SU TUTTI I CRIMINI CONTRO L’UMANITA’

1 VOTE

I NOSTRI SERVIZI IN RETE SU TUTTI I CRIMINI CONTRO L’UMANITA’
[ “AZIMUT-NEWS”- 25.02.’15 ] ]
 Continua a leggere I NOSTRI SERVIZI IN RETE SU TUTTI I CRIMINI CONTRO L’UMANITA’

CONDIVIDI:

3 FEBBRAIO DEL 1917 COSTITUZIONE DI QUERETARO

1 VOTE
3 FEBBRAIO DEL 1917 COSTITUZIONE DI QUERETARO 

Continua a leggere 3 FEBBRAIO DEL 1917 COSTITUZIONE DI QUERETARO

CONDIVIDI:

[ anteprima di web ]  – FINE SERVIZIO – A PRESTO !

 

Annunci

5 pensieri su “NEL GIORNO DELLA MEMORIA NON UNO MA TUTTI GLI OLOCAUSTI ( DA “AZIMUT-ARCHIVIO ONLINE” ) E LINK ARGOMENTI CORRELATI”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...