“AZ.” – VERSO LE AMMINISTRATIVE 2016 – NAPOLI NOBILISSIMA MA SVENTURATA ( CORSI – DI SALVO – LIGNOLA – SCALERA – SUL “ROMA” E IL POST DI VUONO SENIOR ) – LEHNER ( SU NEMESI GIUDIZIARIA, ETC. ) E MANNELLO ( SU GRILLO E LIBIA ) ALTRE NEWS E L’EDICOLA


“AZ.” – VERSO LE AMMINISTRATIVE 2016 – NAPOLI NOBILISSIMA MA SVENTURATA ( CORSI – DI SALVO – LIGNOLA – SCALERA – SUL “ROMA” E IL POST DI VUONO SENIOR ) – LEHNER (  SU NEMESI GIUDIZIARIA, ETC. ) E MANNELLO ( SU GRILLO E LIBIA ) ALTRE NEWS E L’EDICOLA 

VERSO LE AMMINISTRATIVE 2016 – NAPOLI NOBILISSIMA MA SVENTURATA ( CORSI – DI SALVO – LIGNOLA – SCALERA – SUL “ROMA” E IL POST DI VUONO SENIOR ) – LEHNER (  SU NEMESI GIUDIZIARIA, ETC. ) E MANNELLO ( SU GRILLO E LIBIA ) ALTRE NEWS E L’EDICOLA 
[ “AZIMUT-NEWSLETTER” : 9 APRILE 2016 )
UNA BUONA DOMENICA E UNA BUONA LETTURA
foto di Santo De Marco.
  
se trovi spazi in bianco
prosegui ugualmente
il servizio continua

 

Associazione Azimut – WordPress.com

https://azimutassociazione.wordpress.com/

… belle sul Cristo Gesù il… azimutassociazione.wordpress.com/2016/03/26/i-n… …. 44,569 Visite su Wordpress a cui vanno sommati 99.660 visite ricevute sul ….
 
 
IN COPERTINA 
VECCHI E NUOVI FUSTI – FATE VOI LA DIFFERENZA 
[ “AZIMUT” – NAPOLI ]
 
Italo Zicaro ha condiviso il post di Enzo Palumbo.

Enzo Palumbo Twitter · 

A proposito degli 80€€.La differenza tra Cervantes e Renzi:Il primo crea don QuijotedelaMancha,il secondo s’inventa don Matteodellamancia

Renzi a Napoli e scoppia la rivolta: non lo sopporta più nessuno

Renzi a Napoli e scoppia la rivolta: non lo sopporta più nessuno

mercoledì 6 aprile 2016 

La popolarità di Matteo Renzi è a picco. Non si tratta di sondaggi, ma di fatti concreti. Ovunque vada il premier presunzione è salutato da scontri e insulti. È accaduto anche a Napoli. Il capoluogo campano ha salutato l’arrivo di Renzi schierando la polizia in assetto antisommossa. Ed è stato subito scontro. Sul lungomare di Napoli diversi manifestanti hanno continuano ininterrottamente a lanciare pietre contro le forze dell’ordine che si sono protette sparando a ripetizione lacrimogeni. Guerriglia urbana stile anni ’70. Del resto, Renzi ormai è in caduta libera. Più sbraita, più appare isolato. E la scena è sempre la stessa: contestazioni e fischi lo accolgono ovunque si presenti. Sceso a Napoli per una riunione in prefettura sul destino di Bagnoli, Renzi è stato accolto da un paio di cortei di protesta. Cortei che hanno pure degenerato: alcuni manifestanti armati di bottiglie di vetro le hanno lanciate contro gli idranti della Polizia. Bloccato il traffico sul lungomare con decine di auto con cittadini a bordo che cercavano di passare tra i divisori di plastica. Insomma, il caos. Arriva Renzi e scoppia il casino. I manifestanti in fuga sul lungomare di Napoli sono stati inseguiti, tra cittadini e automobilisti, dai mezzi delle forze dell’ordine che continuavano a tenere attivato l’idrante. Spavento tra i cittadini, anche se i manifestanti hano pure cercato di tranquillizzarli. Alcune auto e bus con turisti a bordo sono rimasti coinvolti nel lancio di lacrimogeni avvenuto durante i momenti di tensione tra manifestanti per Bagnoli e forze dell’ordine. Nella calca che si è creata mentre il corteo indietreggiava, tra piazza della Vittoria ePosillipo, alcuni veicoli sono stati avvolti dal fumo. Nessuna conseguenza per gli occupanti. Ma la paura c’è stata. È questo il prezzo del disgusto verso il premier. E forse proprio da Napoli è iniziato il conto alla rovescia: Renzi ormai non lo sopporta più nessuno.

—————————————————————————————————————–

“AZ” – VERSO LE AMMINISTRATIVE 2016 NAPOLI NOBILISSIMA MA SVENTURATA ( CORSI – DI SALVO –  LIGNOLA – SCALERA SUL “ROMA” E IL POST DI VUONO SENIOR ) LEHNER ( SU NEMESI GIUDIZIARIA, ETC. ) E MANNELLO ( SU GRILLO E LIBIA ) ALTRE NEWS E L’EDICOLA

[ “Az.-News” : 09.04.’16 ]
IL POST DEL PRESIDENTE
276261_1002645712_5204015_n L’EDITORIALE – VERSO LE AMMINISTRATIVE 2016 – NAPOLI NOBILISSIMA MA SVENTURATA
Arturo Stenio Vuono *
 * presidente Associazione Culturalsociale “Azimut” Napoli
Tralasciamo le vicende in corso a Roma, Milano, Torino, eccetera, dove i partiti si sbranano in un cupio dissolvi di tutte le ideologie e veniamo alla nostra amata Partenope; quì la confusione e il caos, l’affannarsi di tutti o quasi per un riposizionamento, hanno una ragione che si chiama il peggio del passato che ritorna. L’unica cosa certa è che la campagna elettorale si chiuderà, per paradosso, non appena se ne registrerà ufficialmente l’inizio, terminato il lavoro per le sistemazioni che sortiranno dallo scontro interno ai partiti ovvero a quel che di essi rimane e alle faide di sempre;i lettori sanno bene che, dopo il quinquennio 1993 – 1997, in cui nel bene e nel male prevalse e contò su tutto lo scontro – confronto, il sale della democrazia, le elezioni non hanno mai fatto storia, per non parlare del prima, eccezioni il periodo laurino e la campagna di “Almirante-Sindaco”, e la ventata del primo centrodestra cittadino.Napoli è ristretta in una gabbia di turpitudini dalla quale è sempre più difficile uscire, era il ’76 e si inaugurava l’egemonia della gestione amministrativa di sinistra, la linea del capitalismo assistito con l’elefantiasi – lumaca dell’arcinota metropolitana ( poi cosiddetta << d’arte >> ) e il resto lo fece la politica di cogestione consociativa del sismo ’80 con il capolavoro delle vele – ghetto  di Secondigliano , tanto per dirne una, il contrordine compagni che portò dalla trincea dei caschi gialli dell’Italsider alla “svolta” di deindustrializzare l’area di Bagnoli, eccetera. Mezzo secolo di guasti rossi e la costante fissa che a riparare i danni fossero sempre gli stessi sfascisti. La città, a tutt’oggi, è ostaggio delle caste cattocomuniste e non ci incanta il fiorentin bizzarro, calato a Napoli a fare la campagna elettorale, con l’edizione – riveduta e corretta – del risanamento e del rilancio di Bagnoli, spacciato per la grande novità del Renzi Matteo; il mirabolante piano non è altro che la trita e ritrita rappresentazione di tutto quel che la sinistra ha sempre pubblicizzato ma mai ha realizzato. Se lo farà il premier ( ? ) poco servirà ad emendarsi da un crimine trentennale di assoluta insolvenza. Non a caso tacciono gli ineffabili filosofi e intellettuali, perdurando il vizietto di gran parte dei media ad incensare i manovratori, usi da sempre a criticare finemente il loro governo cittadino per poi egregiamente sostenerlo.In questa situazione di totale immobilismo e di sostanziale ingessamento, da cui origina il graduale incremento dell’astensionismo, molti i vantaggi per i gattopardi dell’uscente di Magistris che, oggettivamente, non ha concluso a soluzione neppure uno dei problemi cittadini; ultima e redditizia espressione del pernicioso giacobinismo rosso, per i cittadini napoletani in cerca di fortune e avvinti all’errore affascinante. Molti i vantaggi : la spaccatura, inequivocabile dei democrat e la disarticolazione del centrodestra i cui pezzi, seppure non tutti, si limitano all’affiancamento dell’apparato civico di Lettieri; il disorientamento dei pentastellati, con un candidato d’importazione meneghina, e l’inevitabile dissidenza della ex base che produrrà una difficile partecipazione anche a livello delle municipaltà e potrà giustificare la conseguente desistenza in favore degli arancioni; e la presenza di qualche outsider che non andrà molto lontano. Esito delle urne  al primo o al secondo turno? Così stando le cose, con buona pace dei sondaggi, nessuno può dirlo. Uniche novità, nell’ambito della ristrutturazione dell’area del centrodestra e d’una sua ricomposizione di là da venire, le nuove entrate di liste che s’ispirano, rispettivamente,  al “Noi con Salvini”, con l’incognita dell’accoglienza o meno dei napoletani, e al neo movimento dei cattolici che Gianfranco Rotondi, con leale vicinanza a Silvio Berlusconi e determinato a non abbandonare il centrodestra, ha voluto – con una forte caratterizzazione ideologica – come “Rivoluzione Cristiana”. Vedremo come finirà. Una partita, comunque sia, aperta e dal finale dunque  imprevedibile.

——————————————————————————————————————

VERSO LE AMMINISTRATIVE 2016 – NAPOLI NOBILISSIMA MA SVENTURATA ( “TUTTE LE CAMPANE” – DAL “ROMA”  4 ARTICOLI LINK clicca e leggi  )
 

 

 

se trovi spazi in bianco
prosegui ugualmente
il servizio continua

———————————————————————————————————————————————————————————

CORRISPONDENZE

———————————————————————————————————————————————————————————

——– Original Message ——–

Subject: Lehner: la nemesi giudiziaria
Date: Thu, 7 Apr 2016 09:08:42 +0000
From: Giancarlo Lehner
To:  ( . . . )


Non plaudo alla nemesi giudiziaria scatenatasi sul Pd, benché quell’area politica sia sopravvissuta a tangenti nazionali e finanziamenti del Pcus, godendo di uno speciale porto delle nebbie giudiziario. I postcomunisti graziati sono stati, perciò, sempre grati, bocciando irresponsabilmente ogni conato riformatore inerente ai magistrati. Premesso che non parlerò mai male dell’amico Silvio, neppure sotto tortura o tre anni di carcere preventivo (barbarie che patisce Nicola Cosentino), è, tuttavia, doveroso chiedere ragione al Cavaliere di non aver avviato neppure la più timida riforma della giustizia, dopo averla annunciata o addirittura, sbagliando, minacciata, facendo consolidare lo squilibrio istituzionale e consegnare in eterno Parlamento, Esecutivo, cittadini italiani tutti allo strapotere umorale della casta togata.Mi piacerebbe che Berlusconi facesse i nomi di quanti gli hanno consigliato, a parte il famigerato Gianni Letta, la politica dello strombazzamento inane e del rinviare le urgenze dell’oggi, non solo a domani, ma sine die.
 
Giancarlo Lehner
 
Grillo : M5S diga (di fango) contro il nazifascismo

——- Original Message ——–

Subject: Grillo : M5S diga (di fango) contro il nazifascismo
Date: Thu, 7 Apr 2016 14:14:13 +0200
From: Vincenzo Mannello <info@vincenzomannello.it>
To:       ( . . . )


Questo il punto chiave della video intervista a La Gabbia del 6 aprile…niente di nuovo,già dal suo esordio nell’arena del regime partitocratico avevo segnalato le sue prime dichiarazioni in tal senso.Che,fin da allora,evidenziavano grande ipocrisia nell’affermare “il superamento delle categorie destra/sinistra e fascismo/comunismo”…fatto per abbindolare allocchi di destra e “camerati” veri o presunti che cercavano una via nuova allo schifo dei partiti italiani.Operazione riuscita alle elezioni politiche del 2013 che gli portarono milioni di voti di “destra” e 126 tra deputati e senatori tutti comunistardi ed affini.Ieri,trattando pure altri argomenti,si è ripetuto : in Europa crescono partiti e movimenti “nazifascisti” perché “non ci siamo noi”…fateci una statua !!Neanche una parola su comunisti e simili (presenta la Raggi dichiaratamente sinistrosa),neppure contro il liberalcapitalismo  UEista che ha affossato italiani ed europei.Lui vede un solo nemico : il “nazifascismo” !!Beh,si rassegnino Grillo ed i suoi parlamentari : Fascismo e Nazionalsocialismo hanno perso la guerra e tutti i propri capi ideologici e militari che sono stati ammazzati,incarcerati e perseguitati da leggi liberticide ma “democratiche”…”guai ai vinti” funziona sempre.Ma se dopo 70 anni costituiscono un tale pericolo in Europa (ed in altre nazioni) un motivo ci sarà pure,no ??Piaccia o meno a Grillo ed a tutto il ciarpume dello UEismo atlantista e sinistroso,così è e peggio (per loro) sarà !!Quanto all’Italia stia pur certo che non è lui ad arginare il Fascismo risorgente (??)…è la meschina litigiosità di piccolissimi personaggi e partitini unita alla assoluta mancanza di un Capo…si,uno con la C che sia in grado di catalizzare il malcontento (davvero trasversale) del popolo italiano portandolo in parlamento e,come necessario,nelle piazze alla maniera di Reggio 1970 !!Un modello che il sig. Grillo (antifascista dichiarato) ha avuto possibilità di realizzare nella  sera del “ci vediamo tutti in Piazza Monte Citorio” susseguente alla rielezione di Napolitano…ma che lo vide scappare,assieme ai suoi parlamentari e truppe,per paura di essere arrestato.


Grazie per l’attenzione
Vincenzo Mannello



 
Libia :
al potere la #democraziaoccidentale…senza elezioni
 

——– Original Message ——–

Subject: Libia : al potere la #democraziaoccidentale…senza elezioni
Date: Wed, 6 Apr 2016 14:51:37 +0200
From: Vincenzo Mannello <info@vincenzomannello.it>
To:        ( . . . )


Mi rendo conto che,con questa storia della Libia,forse ho rotto “i cabasisi” agli editori ed ai lettori che leggono le mie personali valutazioni ma meglio dire le cose prima che piangere (falsamente) dopo.Ricapitolo in poche righe i fatti incontrovertibili,senza perdermi con nomi di improponibile memoria…2011 : Usa,Francia,Inghilterra e (dopo) Italia decidono che “Gheddafi sta massacrando il suo popolo” e che le “primavere arabe” devono esplodere pure a Tripoli e Bengasi oltreché al Cairo e persino a Damasco…si aggredisce così (con parziale appoggio Onu e colpevole tolleranza russa e cinese) uno stato sovrano che sta soffocando una sanguinosa rivolta fondamentalista. Si permette ai dei tagliagola certificati di avere ragione dell’esercito governativo mediante furiosi bombardamenti ed appoggio di truppe speciali ed agenti segreti a terra. Gheddafi viene intercettato dai droni Usa (di Sigonella..),fatto linciare dai ribelli ed infine giustiziato da un agente francese per farlo tacere..sui dollari versati a Sarkozy (ed a tutti i capi occidentali) e per impadronirsi del petrolio libico.Da quel momento e fino ad oggi (per favore,fate particolare attenzione) la Libia diviene un caos “organizzato” : gli occidentali fanno svolgere una parodia di elezioni ai “vincitori” che portano alla formazione del tanto celebrato “governo di Tobruk”. Lo riconosce persino l’Onu (!!) e viene messo sotto tutela militare dall’Egitto (che,nel frattempo,sostituisce il votato governo di Morsi con il golpista al Sisi tanto celebrato da Renzi e Mattarella).In questi 5 anni a Tripoli e Misurata non ci stanno…e si dichiarano rappresentanti ufficiali della volontà popolare.Altro governo (non riconosciuto dall’Onu) con altri capi,altro esercito e tanto petrolio…Sempre negli ultimi due anni,dettaglio di non poco conto, spunta fuori Al Baghdadi e ti crea un Califfato della Sirte…con tanto di territorio sotto controllo ed enclavi in altre città costiere.Pure la regione del Fezzan,immensa ma desertica ed al sud, è di fatto fuori controllo ma evitiamo di considerarla per il momento.Quindi ricapitoliamo quel che ci hanno ripetuto Onu,Ue,Nato e media occidentali associati fino a marzo 2016 : il legittimo governo sta a Tobruk,riconosciamo solo quello e i ribelli si devono adeguare alle nostre decisioni.Eh..,no !! Troppo semplice…
In pochi giorni accade che un notabile al servizio degli occidentali,tale al Sarraj, venga “nominato” dall’Onu rappresentante della Libia intera (senza elezione alcuna) e trasportato da Tunisi a Tripoli (ricordiamo sede del governo “illegittimo”) scortato dalla marina inglese.In poche ore gli “illegittimi” capi tripolini si consegnano a Sarraj e scappano a Misurata per sfuggire alle puntuali “sanzioni personali” UEiste ed alle forze speciali americane e francesi pronte ad ammazzarli.Oggi la cosiddetta “comunità internazionale” ha dichiarato “illegittimo il già legittimo. governo di Tobruk” …persino il buon al Sisi ha avallato il tutto !! Chi non ci sta rischia quantomeno la saccoccia se non la pelle…Radio,televisioni e giornali inneggiano da stamane alla “stabilizzazione” della Libia di Sarraj…è questa la vera “democrazia occidentale” che viene imposta al mondo musulmano !!E poi ci domandiamo come possa nascere e crescere l’ Isis…


Grazie per l’attenzione
Vincenzo Mannello

——————————————————————————————————————————————————————————————————————–
 
NOI IN RETE – LINK
 
 
articoli recenti
 
articoli più vecchi
 
 
 
 
 
———————————————————————————————————————————————————————————
ALTRE NEWS
——————————————————————————————————————————————————————————–
Silvio Bruno Geria ha condiviso la foto di Vinegars.

Per non dimenticare

foto di Vinegars.
Dino Simonelli ha condiviso un link.
·
L’inchiesta Tempa Rossa si arricchisce di “particolari” imbarazzanti per il governo e per i protagonisti dell’affare petrolio. È il caso delle intercettazi
RISCATTONAZIONALE.IT
Alessandro Sansoni ha aggiornato la sua immagine di copertina.
· 

Ho aderito a “Comunicare per i giovani”, la campagna di sensibilizzazione sul tema delle Politiche Giovanili lanciata da Amesci in vista delle prossime elezioni amministrative.

Qui http://bit.ly/1W6Aftf il manifesto dell’iniziativa e tutte le informazioni per aderire

"Ho aderito a "Comunicare per i giovani", la campagna di sensibilizzazione sul tema delle Politiche Giovanili lanciata da @[58545879777:274:Amesci] in vista delle prossime elezioni amministrative.  Qui http://bit.ly/1W6Aftf il manifesto dell'iniziativa e tutte le informazioni per aderire"
 
———————————————————————————————————————————————————————————
L’EDICOLA
———————————————————————————————————————————————————————————
 

——– Original Message ——–

Subject: 8 aprile – Leggi le principali notizie del giorno
Date: Fri, 08 Apr 2016 05:07:16 +0200
From: “Secolo d’Italia” <newsletter@secoloditalia.it>
To: “associazioneazimut@tiscali.it” <associazioneazimut@tiscali.it>
Reply-To: newsletter@secoloditalia.it
Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Venerdì, 8 aprile 2016
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata

Un caffè di solidarietà, una scusa per dimostrare che la preside non è sola, “una manifestazione di affettuosa e grande profondità”, “perché è assurdo che alcuni genitori abbiano interpretato la legalità come una forma di repressione”. Irene Baldriga, preside dello storico Liceo Virgilio di Roma, è al centro di polemiche dopo che il suo liceo è stato oggetto di un blitz antidroga dei carabinieri concluso con l’arresto di uno studente accusato di spaccio.

Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Email
Facebook
Twitter
Google+
Secolo d’Italia
Registrazione Tribunale di Roma n. 16225 del 23/2/1976
Redazione: Via della Scrofa, 39 – 00186 Roma
——————————————————————————————————————————————————————————–
  • OGGI

    TRA BREVE IN RETE

    “AZ.” – VERSO LE AMMINISTRATIVE 2016 – NAPOLI NOBILISSIMA MA SVENTURATA ( CORSI – DI SALVO – LIGNOLA – SCALERA – SUL “ROMA” E IL POST DI VUONO SENIOR ) – LEHNER (  SU NEMESI GIUDIZIARIA, ETC. ) E MANNELLO ( SU GRILLO E LIBIA ) ALTRE NEWS E L’EDICOLA 
    [ “AZIMUT-NEWSLETTER” : 9 APRILE 2016 )
    [ “Az.-News” : 09.04.’16 ]
    “Azimut” associazione – Via P. Del Torto n. 1 – 80131 Napoli 
    Telfax 081 – 7701332 Info 340 – 3492379
    E.mail: an.arenella@libero.it (segreteria)-massimovuono@libero.it (ufficio stampa)
    [per sostenere l’associazione-solo su su c/c  banc. intestato Arturo Stenio Vuono]
    Iban IT74 YO1O 1003 4351 0000 0003 506  BIC IBSPITNA         Banco Napoli SpA Filiale Na. 35 Via Onofrio Fragnito nn. 28/52   80131 Napoli
     
    ————————————————————————————————-
     
    ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE �AZIMUT” NAPOLI
     direzione responsabile: presidenza Associazione
    team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
    Uff. Stampa Associaz. “Azimut�: 
     
    Ferruccio Massimo Vuono
     
    azimutassociazione@libero.it

     “Associazione Azimut”<associazioneazimut@tiscali.it>

    VISITA IL SITO

    Associazione Azimut – WordPress.com

    https://azimutassociazione.wordpress.com/

    … di meno Milano e Roma,… azimutassociazione.wordpress.com/2016/03/06/pri … …. 43,003 Visite su Wordpress a cui vanno sommati 99.660 visite ricevute sul …

    Hai visitato questa pagina molte volte. Ultima visita: 15/11/15
    A PRESTO !
    ——————————————–
  • “AZ.” – VERSO LE AMMINISTRATIVE 2016 – NAPOLI NOBILISSIMA MA SVENTURATA ( CORSI – DI SALVO – LIGNOLA – SCALERA – SUL “ROMA” E IL POST DI VUONO SENIOR ) – LEHNER (  SU NEMESI GIUDIZIARIA, ETC. ) E MANNELLO ( SU GRILLO E LIBIA ) ALTRE NEWS E L’EDICOLA 
    [ “AZIMUT-NEWSLETTER” : 9 APRILE 2016 )
  • 26 marzo 2016

7 aprile

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...