GIACOMO MANCINI “NON MI DIMENTICATE” ( 2002 ) NEL CENTENARIO DELLA NASCITA ( 1916 – 2016 ) TRIBUTO PUBBLICO NELLA SUA CITTA’ E IL PROGETTO DELLA <> DELL’UNIONE BRUZIA ( 1970)


GIACOMO MANCINI “NON MI DIMENTICATE” ( 2002 ) NEL CENTENARIO DELLA NASCITA ( 1916 – 2016 ) TRIBUTO PUBBLICO NELLA SUA CITTA’ E IL PROGETTO DELLA << GRANDE COSENZA >> DELL’UNIONE BRUZIA ( 1970)

 

 
 
 
GIACOMO MANCINI “NON MI DIMENTICATE” ( 2002 ) NEL CENTENARIO DELLA NASCITA ( 1916 – 2016 ) TRIBUTO PUBBLICO NELLA SUA CITTA’ E IL PROGETTO DELLA << GRANDE COSENZA >> DELL’UNIONE BRUZIA ( 1970)
[ anteprima di web – servizio monotematico – tra breve in rete ]
 
 
[“AZIMUT – NAPOLI “] – 
[ “Azimut-NewsLetter” – Lunedì, 25 aprile 2016 ]
 [ “AZ.”-NEWS” : 25 APRILE 2016 ]

Associazione Azimut – WordPress.com

https://azimutassociazione.wordpress.com/

11 aprile 2016… azimutassociazione.wordpress.com/2016/04/10/11-… …. 45,560 Visite su Wordpress a cui vanno sommati 99.660 visite ricevute sul …

 

se trovi spazi in bianco
prosegui ugualmente
il servizio continua
———————————————————————————————————————————————————————————

( tratto dal web ) – Giacomo Mancini.E di questo ne siamo lieti, memori di una sua affettuosa raccomandazione negli ultimi giorni in cui presentiva la fine: “Non mi dimenticate”. Difficile, vecchio leone! Anche volendo il tuo nome torna se prendiamo l’autostrada, se andiamo al mare o  in Sila, se prendiamo l’aereo, se andiamo all’università, se entriamo in un ospedale se, facendo politica, per rivendicare dignità e rispetto,facciamo il tuo nome richiamandoci alla tua scuola.

Antonlivio Perfetti

———————————————————————————————————————-
IN COPERTINA
[ tratto da Cosenza oggi area urbana ]

RICORDANDO GIACOMO MANCINI

 Il 21 aprile, 2016, 19:04

Nel centenario dalla nascita (1916-2016)

IMG_0667

La stampa locale, nel centenario dalla sua nascita, ha dedicato ampio spazio all’uomo politico e di governo che ha attraversato la storia del nostro Paese. Un tributo dovuto per quello che rappresenta, nella storia politica del Paese e soprattutto della regione,la figura di Giacomo Mancini. Nei “pezzi” pubblicati ci sono i percorsi e i passaggi più significativi della sua lunga esperienza politica, le battaglie condotte in solitudine, gli obiettivi conseguiti, i nemici che si è guadagnato combattendo dalla parte degli esclusi e dei soccombenti. Non avrebbe, quindi, senso, ripeterli o riprenderli per restare sullo stesso registro. Facendoci portare dal filo della memoria ci sono due modi di guardare al centenario e alla storia di Giacomo Mancini: guardando avanti o guardando indietro.

Giacomo Mancini (Cosenza, 21 aprile 1916  8 aprile 2002) è stato un politico italiano, esponente di primo piano del Partito Socialista Italiano e Ministro della Repubblica.

Giacomo Mancini, esponente di primo piano del Partito Socialista Italiano e Ministro della Repubblica.

Guardando indietro c’è il socialista libertario, garantista, riformista e meridionalista con le opere realizzate che portano indelebilmente il suo nome mentre, guardando avanti, c’è un esempio, un modello da tener presente nell’agire politico contemporaneo, sia a livello nazionale che a livello regionale. Mancini fu uomo di parte, socialista fino all’ultimo giorno della sua vita, tenendosi ben lontano dai tentativi di sopravvivenza di un PSI ridotto a cespuglio dei post-comunisti. Con la sua autorevolezza e il carisma del combattente li ha tenuti in soggezione fino all’ultimo, sbaragliandoli, politicamente ed elettoralmente, quando con i radicali di Cosenza si propose come sindaco della città. Erano momenti difficili perché da Reggio era partito l’avviso di garanzia per quella micidiale ipotesi di reato che assunse la forma tecnico-giudiziaria del concorso esterno in associazione mafiosa. Ancora oggi ci si interroga come nacque quella infamante accusa, sulla base di quali credibili presupposti di fatto al di là delle millanterie pilotate dei pentiti. La stessa notizia dell’avviso di garanzia arrivò a Cosenza in modo anomalo.Il cronista de “La Repubblica” telefonò a casa Mancini e, avutolo al telefono, gli comunicò che nella conferenza stampa indetta dai magistrati inquirenti era stato fatto il suo nome, con i dettagli anagrafici, come indagato per reato di mafia. Ancora oggi viene difficile pensare che , con le “entrature” che avevano i post-comunisti in procura, non ne fossero a conoscenza. Invece il nome è venuto fuori, fra altri, come se si trattasse di un qualunque sconosciuto cittadino chiamato a rispondere di una devastante imputazione. Devastante perché nelle politiche del 92, con la preferenza unica, la cabala dei numeri, le ambizioni delle seconde file e gli intrighi del PSI calabrese in combutta con quello nazionale, fecero inaspettatamente mancare a Mancini i voti necessari per essere rieletto in parlamento. Soltanto un combattente come Giacomo Mancini, che aveva tenuto testa alla più imponente campagna scandalistica promossa da un boiardo di Stato come Eugenio Cefis e affidata al settimanale “Candido”, poteva reggere il peso di un’accusa così infamante. Quella triste vicenda è stata raccontata,passaggio per passaggio, nel libro-intervista a Enzo Paolini che, insieme al compianto Tommaso Sorrentino, difese Mancini fino alla sentenza finale di assoluzione. I post-comunisti, salvo alcune apprezzate eccezioni, vestirono i panni di Ponzio Pilato e alla candidatura di Giacomo Mancini  a sindaco opposero una candidatura di partito al pari dei democristiani. Mancini stravinse e diede l’avvio alla rinascita di Cosenza tenendo i post-comunisti a debita distanza. Questo passaggio della vita di Giacomo Mancini, il più drammatico politicamente e umanamente, va richiamato perché questa mattina, a Palazzo Arnone, a prendere parte alla celebrazione del centenario,si sono visti personaggi che con la storia politica di Giacomo Mancini e con la sua memoria non hanno nulla a che fare, non solo perché lo hanno combattuto -mai a viso aperto- ma perché Mancini li disistimava profondamente. Ovviamente nessuno poteva impedire a questi personaggi di partecipare ma, forse, a qualcuno in particolare bisognava impedire di sedere in prima fila davanti a un inconsapevole Giuliano Amato, oggi membro della più alta magistratura, la Corte Costituzionale. Di solito è prassi che le prime file vengono riservate a personalità di riguardo, autorità o rappresentanti istituzionali. Comunque sia è soltanto un dettaglio che agisce da vulnus alla straripante folla che è accorsa, sia pure in orario mattutino, a rendere omaggio alla memoria di Giacomo Mancini.E di questo ne siamo lieti, memori di una sua affettuosa raccomandazione negli ultimi giorni in cui presentiva la fine: “Non mi dimenticate”. Difficile, vecchio leone! Anche volendo il tuo nome torna se prendiamo l’autostrada, se andiamo al mare o  in Sila, se prendiamo l’aereo, se andiamo all’università, se entriamo in un ospedale se, facendo politica, per rivendicare dignità e rispetto,facciamo il tuo nome richiamandoci alla tua scuola.

Antonlivio Perfetti

——————————————————————————————————————————————————————————–

GIACOMO MANCINI E IL PROGETTO DELLA << GRANDE COSENZA >> DELL’UNIONE BRUZIA ( 1970 )

aprile 1970 aprile 2015 45 anni orsono nasce unione bruzia …

https://azimutassociazione.wordpress.com/…/aprile-1970-aprile-2015-45-…

11 apr 2015 – Risultati immagini per gioventù francescana cosenza sito azimut …. L’Unione Bruzia fu una “compagine elettorale”, però non divenuta – mai …

 
[ per leggere tutto – trovi anche link da “archivio azimut online” – vedi: oltre ]

———————————————————————————————————————————————————————————

da “archivio azimut online” – vedi: oltre

IN COPERTINA
LA CRONACA CHE SI FA STORIA
FormatFactoryUnione Bruzia_Logo.doc
<< IL 7 GIUGNO VOTA SETTE COLLI: “NON POSTI DA OCCUPARE MA PROBLEMI DA RISOLVERE” >>
(1970 –  A COSENZA E IN CALABRIA – VEDI : OLTRE )
PER GLI << ANNI 2000 >> E OLTRE

da “archivio azimut online” – vedi anche : oltre

azimutassociazione@libero.it
“Associazione Azimut”<associazioneazimut@tiscali.it>

Oggi: APRILE 1970 APRILE 2015 45 ANNI ORSONO NASCE UNIONE BRUZIA UNA PAGINA DELLA STORIA COSENTINA CANCELLATA ECCO PERCHE’ 
[ “AZ.”-11 APR. ’15 ]
 

Del programma per la < Grande Cosenza >…se ne sentì l’eco quando – dopo il 1985 – l’onorevole Giacomo Mancini divenne sindaco della Città…. [ vedi : sotto ]

Del programma per la < Grande Cosenza >, pubblicizzato – ampiamente e con successo di vasto consenso – dall’Unione Bruzia ( il ’70), di cui già abbiamo detto, attese – poi – le realizzazioni di molti punti (periodo:tra gli anni, dal 1970 al 1990), se ne sentì l’eco, prioritario ed abbastanza coincidente, a  riguardo  dell’ipotesi per l’unica conurbazione,onde – poi – includervi tutti i municipi viciniori, quando – dopo il 1985 –  l’onorevole Giacomo Mancini divenne sindaco della Città. A distanza di ben 43 anni, tuttavia, nonostante tutti gli sforzi dell’on. Giacomo Mancini – Sindaco, favorevole all’aggregazione – proposta nel 1970- ,  sia per l’elezione del 1993 che per la rielezione del 1997, non se n’è fatto nulla;per lo sterile attaccamento ai < piccoli campanili >, e per il “velleitarismo” della nota < nomenklatura dei Principe >, a guida del vicino comune di Rende, che non ha inteso accettare la < fusione >, anzi…..  per “competere con Cosenza”.

Prima di assumere la guida della città ( vedi: sotto ) , qualche nota sul personaggio.<… Diventò vicesegretario nazionale del Psi il 9 giugno del 1969. Si battè per l’unificazione tra Psi e Psdi, ma quando questa rapidamente fallì non arrestò la sua corsa e, il 23 aprile del 1970, divenne segretario del partito. “Durò solo un paio di anni, – ha scritto Paolo Franchi sul Corriere – ma furono anni importanti. Qualcuno, più tardi, vi scorse anche una premessa, un’anticipazione della stagione di Craxi, una sorta di variante meridionale di quella politica di collaborazione sì, ma anche di competizione a muso duro con la Dc che Bettino avrebbe condotto in stile milanese. Di certo Mancini non apprezzò affatto la linea del suo successore, Francesco De Martino, di cui pure era personalmente amico: né la teoria degli « equilibri più avanzati » né, tanto meno, l’idea che il compito dei socialisti fosse essenzialmente quello di favorire l’imminente compimento dell’evoluzione del Pci”….. >.

L’onle Giacomo Mancini, in verità, anche quando impegnato a livello nazionale, non trascurò mai i problemi della sua città.< …Non lasciò l’attività politica legata alla terra d’origine: dopo esserlo stato pochi mesi nel 1985, nel 1993 venne rieletto sindaco di Cosenza, alla testa di alcune liste civiche non collegate ai partiti tradizionali. Fu proprio in quell’anno, però, che prese l’avvio la sua vicenda giudiziaria, quando alcuni pentiti lo accusarono di presunti rapporti con cosche mafiose delreggino e di Cosenza. ( . . . ) Dopo le vicende giudiziarie, Mancini riprese l’attività politica ed amministrativa, dopo un periodo di sospensione dalla carica di sindaco. Ritornò a guidare l’amministrazione comunale cosentina e venne rieletto sindaco al primo turno nel 1997, ( . . . ). Dopo la dissoluzione del PSI fonda il PSE-Lista Mancini, che si propone di portare nella politica italiana i valori del socialismo europeo.

È morto l’8 aprile del 2002, all’età di 86 anni. Ha un nipote, omonimo, Giacomo Mancini Jr, che si occupa di politica, erede della Lista Mancini, già deputato nazionale…. >.

———————————————————————————————————————-
da “archivio azimut online”
 
LA NOSTRA RECENTE LETTERA A TUTTI I SINDACI – LE GIUNTE – I CONSIGLIERI COMUNALI DI TUTTI I CENTRI INTERESSATI :
DOPO DUE ANNI NESSUNA RISPOSTA – IL FRONTE DEI RESISTENTI NICCHIA E DRIBBLA…VINCONO, ANCORA, PURTROPPO, COLORO CHE GESTISCONO LA RETE DELLE CLIENTELE E I SOLITI ORTICELLI NONCHE’ I PARLAMENTINI  DEI PICCOLI CAMPANILI.
DI TANTO, EVIDENTEMENTE, CI RAMMARICHIAMO
[ “AZIMUT” – NAPOLI ]
———————————————————————————————————————-
da “archivio azimut online”
 anteprima di web : Associazione “Azimut” – NAPOLI 
Scritto : Thursday, July 11, 2013
Servizio, tra breve in rete ( invio E.mail ) :
 “GENTILE SINDACO”… ( LETTERA APERTA ) : RIPRENDERE IL  PROGETTO PER LA “GRANDE COSENZA”>. “LA MIA CITTA’ NELLA  MIA VALLE”, VA BEN OLTRE !
[“Azimut-NewsLetter”:11.7.’13]
IN COPERTINA
( NELLE FOTO : IL CRATI E IL BUSENTO, FIUMI DELLA  “TERRA COSENTINA”, SIA CHE A VALLE  O IN CONFLUENZA, CHE ATTENDONO “USCIRE DAL SONNO” E LA < RINASCITA BRUZIA > )
——————————————————————————————————————————————————————————————————————————————–
da “archivio azimut online”
1 L’ “UNIONE BRUZIA” ( A COSENZA 1970 ) –  L’ALTRA POLITICA

L’AGGREGAZIONE LOCALISTICA E LA < DEMOCRAZIA LEGHISTA >. L’Unione Bruzia fu una “compagine elettorale”, però non divenuta – mai – una formazione politica, tradizionale, vera e propria; che partecipò alle elezioni comunali di Cosenza, nel 1970, e si costituì in lista per le elezioni < amministrative > di quell’anno e mancò, per una “manciata di voti”, l’entrata di un proprio rappresentante nel consiglio comunale della città. L’iniziativa, fu ad opera dello staff dirigenziale della < Gi.Fra. > ( “Gioventù Francescana” ), che operava presso il convento dei Padri Cappuccini – detti della Riforma – i  quali mantennero un “benevole neutrallsmo” ( senza il sostegno ma senza una sconfessione… ). Ben presto all’iniziativa si aggiunsero altri giovani che provenivano da militanze attive nella Destra, come al < centro > e della stessa Sinistra cosentina. Si trattò di un sorprendente e inedito < trasversalismo > in nome di un programma che prevedeva, tra l’altro, la rivendicazione per la < Grande Cosenza >. Lo slogan elettorale, “non posti da occupare ma problemi da risolvere” – il 7 giugno vota sette colli – , si accompagnò ad una intensa propaganda e fregiandosi di un logo, assai particolare ed originale, costituito da un cerchio che racchiudeva – per l’appunto –  la figura dei “sette colli” della città  e in circolo la scritta “Unione Bruzia”. Punti essenziali del programma, a dir poco avveniristico, erano : l’ipotesi d’una conurbazione della città con i centri viciniori ( Carolei, Castiglione Cosentino, Castrolibero, Donnici, Laurignano, Marano Marchesato, Mendicino, Rende, etc. ), prevedendo un nuovo piano regolatore comune di agglomerato, con un consiglio comunale di unificazione e i minori municipi – così aggregati – trasformati in circoscrizioni municipali e consigli di quartiere della < Grande Cosenza >; liberare la nuova città dall’isolamento socio-politico-economico-culturale a mezzo, tra l’altro, d’una moderna ferrovia verso il Tirreno e d’una superstrada verso la Sila, il crotonese e lo Ionio; si prefigurava il totale recupero della “Cosenza antica” e il ripristino architettonico del borgo medioevale, destinando le abitazioni, ristrutturate e riportate all’origine, anche a “ospitalità forestiera e studentesca” e destinandone i corsi, nei terranei, sopratutto all’esercizio del commercio e dell’artigianato; fu l’Unione Bruzia favorevole all’istituzione della Regione Calabria, ma, in controtendenza ( sempre, con < Reggio di Calabria – capoluogo e “capitale” > ), come all’istituzione dell’Università di Calabria ma “residenziale e non limitata nelle facoltà”. Altri punti del programma, non volendoci dilungare, si occupavano dei problemi, aperti e irrisolti, quali l’occupazione giovanile e lo sviluppo della piccola e media industria, l’edilizia popolare e un riordino del commercio al dettaglio ( coi “mercatini popolari”  ), etc. – L’Unione Bruzia fu attiva, successivamente alla competizione elettorale, ancora per un anno ( pubblichiamo un resoconto – stampa d’una delle ultime riunioni;vedi: oltre ) e, poi, per ragioni – ancora a tutt’oggi – non note, cessò di esistere e non ebbe un logico prosieguo. L’Unione Bruzia, comunque sia, operò in un “quadro cittadino” che, in sintesi, presentiamo ( vedi: oltre ) e, in verità, nonostante tutto, ebbe grande consenso di opinione ( se non di voti ).

da “archivio azimut online”

Risultati di ricerca

aprile 1970 aprile 2015 45 anni orsono nasce unione bruzia …

https://azimutassociazione.wordpress.com/…/aprile-1970-aprile-2015-45-…

11 apr 2015 – Risultati immagini per gioventù francescana cosenza sito azimut …. L’Unione Bruzia fu una “compagine elettorale”, però non divenuta – mai …

“GENTILE SINDACO”… (LETTERA APERTA …

https://azimutassociazione.wordpress.com/…/gentile-sindaco-lettera-apert…

14 lug 2013 – Associazione Azimut – Saturday, July 13, 2013 “GENTILE SINDACO”. … Cosenza 1970 – documentazione : nascita dell’Unione Bruzia.

AZIMUT – ONLINE” – LINK ARTICOLI RECENTI E …

https://azimutassociazione.wordpress.com/…/azimut-online-link-articoli-r…

15 gen 2014 – … DELLA LIBERTA’ >>. Associazione Culturalsociale “Azimut” – NAPOLI … LE 5 PUNTATE SULL’UNIONE BRUZIA 14 gennaio 2014.

Associazione Azimut – Facebook

https://www.facebook.com/AssociazioneAzimut/posts/266483693510739

ITALIA-CALABRIA-COSENZA LA CRONACA CHE SI FA STORIA FORZA ITALIA ANNI-90 E UNIONE BRUZIA -1970 PER GLI ANNI 2000 E OLTRE …

Blog Associazione Azimut : AMARCORD: < NOSTALGIA …

associazioneazimut.blogattivo.com/Azimut…/AMARCORD-NOSTALGIA-…

10 mar 2012 – Associazione Azimut. … l’Unione Bruzia – a Cosenza 1970 – primo esperimento in Italia di “lega locale”, come risulta ) ; episodio che colpì, …

Associazione Azimut : CONTRO OGNI “FILTRO” O …

associazioneazimut.blogattivo.com/-…/CONTRO-OGNI-FILTRO-O-CEN…

Kim ha deciso di accettare l’unione della Dinastia del Nord con quella del Sud nella regione, in cambio di un post cerimoniale. Forse egli può diventare il …

Blog Associazione Azimut : LA RINUNCIA AL < PRIMATO …

associazioneazimut.blogattivo.com/Azimut…/LA-RINUNCIA-AL-PRIMAT…

28 mar 2012 – [ “Azimut – NewsLetter”: domenica, 1 aprile 2012 ] Sindrome di Stoccolma – Wikipedia it.wikipedia.org/wiki/Sindrome_di_Stoccolma. La sindrome …

Associazione Azimut : URGE “SFRATTO: “AD HORAS …

associazioneazimut.blogattivo.com/Azimut…/URGE-SFRATTO-AD-HO…

03 ago 2012 – Associazione Azimut …… l’Unione Bruzia – a Cosenza 1970 – primo esperimento in Italia di “lega locale”, come risulta ) ; episodio che colpì, …

———————————————————————————————————————-
ALTRE NEWS
———————————————————————————————————————-
 Luigi Filosa, eletto in Calabria, deputato per il Movimento Sociale Italiano ( nel 1948 vi furono solo cinque eletti in tutta Italia ), in controtendenza fu tra gli esponenti politici cosentini – non molti in verità – che espresse pubblico sostegno all’on.le Giacomo Mancini e al suo programma per la Città nonchè alla sua linea di autonomia politica.[“AZ.”]
LINK

L’ALTRA STORIA LUIGI FILOSA, “IL FASCISTA …

https://azimutassociazione.wordpress.com/…/laltra-storia-luigifilosa-il-fa…

04 lug 2013 – [ “Azimut-NewsLetter”:5.7.’13 ] IN COPERTINA <…Luigi Filosa, “il fascista antifascista…..” > [ a cura:Giancarlantonio Olivieri-nostro collaboratore …

Luigi Filosa – Wikipedia

Luigi Filosa (Cosenza, 17 aprile 1897 – 19 ottobre 1981) è stato un avvocato e politico italiano. Combattente della Grande Guerra, fu fra i fondatori del PNF …

Mancanti: azimut

FILOSA, Luigi in Dizionario Biografico – Treccani

http://www.treccani.it/enciclopedia/luigifilosa_(Dizionario_Biografico)/

FILOSA, Luigi. – Nato a Cosenza il 17 apr. 1897 da Pietro e da Giuseppina Misasi , in una famiglia della media borghesia urbana, si formò nell’ambiente .

———————————————————————————————————————-
OGGI – TRA BREVE IN RETE
GIACOMO MANCINI “NON MI DIMENTICATE” ( 2002 ) NEL CENTENARIO DELLA NASCITA ( 1916 – 2016 ) TRIBUTO PUBBLICO NELLA SUA CITTA’ E IL PROGETTO DELLA << GRANDE COSENZA >> DELL’UNIONE BRUZIA ( 1970 )
———————————————————————————————————————-
“Azimut” associazione – Via P. Del Torto n. 1 – 80131 Napoli 
Telfax 081 – 7701332 Info 340 – 3492379
E.mail: an.arenella@libero.it (segreteria)-massimovuono@libero.it (ufficio stampa)
[per sostenere l’associazione-solo su su c/c  banc. intestato Arturo Stenio Vuono]
Iban IT74 YO1O 1003 4351 0000 0003 506  BIC IBSPITNA         Banco Napoli SpA Filiale Na. 35 Via Onofrio Fragnito nn. 28/52   80131 Napoli
 
—————————————————————————————————-
 
ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE “AZIMUT” NAPOLI
 direzione responsabile: presidenza Associazione
team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
Uff. Stampa Associaz. “Azimut”: 
 
Ferruccio Massimo Vuono
 
azimutassociazione@libero.it

 “Associazione Azimut”<associazioneazimut@tiscali.it>

A PRESTO !
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...