DISCORSO INSEDIAMENTO DI TRUMP – INTERVENTI LEHNER E NARDIELLO – L’EDICOLA E ALTRE NOTIZIE


DISCORSO INSEDIAMENTO DI TRUMP – INTERVENTI LEHNER E NARDIELLO – L’EDICOLA E ALTRE NOTIZIE

DISCORSO INSEDIAMENTO DI TRUMP – INTERVENTI LEHNER E NARDIELLO – L’EDICOLA E ALTRE NOTIZIE [ “AZ.” – 23/01/2017 ]
VISITA IL SITO

Associazione Azimut | Raccolta di e-mail dell … – WordPress.com

https://azimutassociazione.wordpress.com/

Raccolta di e-mail dell’Associazione Culturale Azimut.

IL TESTO INTEGRALE IN ITALIANO DEL DISCORSO DI INSEDIAMENTO DI DONALD TRUMP [ vedi : oltre [
 
———————————————————————————————————-
NOI IN RETE
( fuori sacco )
Magistrati, diplomatici e burocrati: gli stipendi record della casta della P.A. Per gli altri solo spiccioli ASPETTA E SPERA CHE L’ORA SI AVVICINA – AH ! QUESTA ITALIA CHE SEMPRE DIPENDE DAL POTERE SUPPLENTE…..
LA STORIA E L’ATTUALITA’ – INFORMAZIONE E CONTROINFORMAZIONE
———————————————————————————————————-
IN COPERTINA
———————————————————————————————————-
 
MAMMA ! LI “POPULISTI” …..TRUMP E IL SOGNO DELLA PATRIA AMERICANA – LA << SVOLTA >> E L’ONDA LUNGA VERSO IL VECCHIO CONTINENTE…..
———————————————————————————————————-
[ nelle foto ]
Mentre Trump firma le prime leggi i nipotini giocano con le sue penne: il divertente video A Coblenza vertice dei partiti della destra europei: "Cacciare le Merkel, gli Hollande, i Renzi"
TRUMP –  E : da sinistra: Matteo Salvini (Lega Nord), Geert Wilders (Pvv) e Marine Le Pen (Front National) (reuters) – “Cacciare le Merkel, gli Hollande, i Renzi”…..

USA  MARCIA CON TRUMP ITALIA AL PALO SINO A QUANDO?

ImageBASTA !

————————————————————————————————————————————-

INTERVENTI LENER  (da Roma) E NARDIELLO (<< Roma (“il Giornale di Napoli”) >>

————————————————————————————————————————————

——– Original Message ——–

Subject: I: Jorge Mario e Madonna
Date: Mon, 23 Jan 2017 10:14:47 +0000
From: Giancarlo Lehner 
To: ( . . . ) 

El Chapo estradato, Trump alla Casa Bianca, eventi angoscianti per gli agit-prop di tutto il mondo, tutti in crisi d’astinenza, chi di neve e fumo, chi di materialismo dialettico. Nel mondo alla rovescia, Trump difende la classe operaia, la Cina comunista schiavizza il proletariato, la sinistra occidentale è dalla parte solo di nani e ballerine, nonché di miliardari sballati e strafatti. 

Intanto, al sedicente pontefice non appare la celestiale Madonna, bensì la volgarissima Madonna Cicconi.

Giancarlo Lehner

Senza mister Obama l’Italia ci guadagna

Opinionista: 

Vincenzo Nardiello

Sono scarse. Rare. E allora quando arrivano vale la pena sottolinearle. Parliamo delle buone notizie per l’Italia. Come l’uscita di scena di Obama, il presidente Usa più anti-italiano dal 1945 ad oggi. Intendiamoci, nessuno sa che cosa sarà in grado di combinare davvero quel testone di Trump, ma l’impressione è che fare peggio del già Nobel per la pace sia difficile. Non si capisce quindi per quale ragione il lamento progressista per la dipartita politica del duo Obama-Clinton – specializzato in disastri geopolitici a spese degli altri, soprattutto di noi italiani – si alzi così forte in queste ore. Il lutto di vedove inconsolabili che rimpiangono il peggio. Basti guardare quali disastri ha provocato nel Mediterraneo la politica obamiana. Nel 2008 un minimo di equilibrio nell’area era stato tutto sommato raggiunto. Dittatori e uomini forti reggevano alcuni dei più importanti governi nordafricani e mediorientali, lottando contro i terroristi islamici loro nemici e nemici nostri. Certo, lo facevano per ragioni che di nobile avevano ben poco e con metodi più che discutibili, ma in politica estera non c’è nulla di più vero del principio che il nemico del mio nemico è mio amico. Il resto è fuffa. O utopia. E l’utopia genera mostri. Come quelli risvegliati da Obama. Il suo arrivo alla Casa Bianca e la conseguente torsione subita dalla politica estera statunitense hanno cambiato tutto, trasformando il Mediterraneo in una polveriera governata dal caos e in un cimitero di poveri cristi in cerca di salvezza. Troppi hanno frettolosamente dimenticato che grazie all’accordo tra Berlusconi e Gheddafi dell’estate 2010 l’Italia non guadagnò solo il contenimento dei fenomeni migratori, ma soprattutto una vagonata di affari e contratti per le nostre imprese in Libia. Un’intesa che attirò le ire di francesi e inglesi che, spalleggiati da mister Obama, misero in piedi la più spietata guerra anti-italiana dalla fine del secondo conflitto mondiale. Ammantata – ci mancherebbe – di ragioni umanitarie e democratiche. Il risultato è stata la riduzione drastica della nostra storica influenza nel Paese, l’implosione della Libia e una valanga d’immigrati e profughi scaricati sulle nostre coste provenienti da mezzo continente africano e dal Medio Oriente. Un’area, quest’ultima, a sua volta destabilizzata dalla scellerata scelta dell’America obamiana di sostenere i gruppi anti-Assad, senza rendersi conto che così facendo si preparava il terreno all’avvento dell’Isis e si trasformava la Turchia neo-ottomana di Erdogan in una potenza in Medio Oriente. Il sostegno alle cosiddette primavere arabe ha fatto il resto. La posizione assunta dagli Usa contro Mubarak, ad esempio, stava trasformando l’Egitto in una piattaforma di addestramento di terroristi a due passi dall’Italia. Soltanto un golpe ha impedito ai Fratelli Musulmani di impossessarsi definitivamente del Paese. È vero, oggi l’Egitto è sotto il tallone di un dittatore. Ma almeno è un dittatore che combatte i terroristi invece che incoraggiarli e finanziarli. Se al posto di Al Sisi ci fosse ancora Morsi, il presidente della Fratellanza di Allah, di casi come quello di Regeni ne avremmo contati a ripetizione. Per non parlare dei danni provocati all’economia italiana dalla scellerata politica di Obama nei confronti della Russia: una scelta che è costata e continua a costare miliardi alle nostre imprese. Per tacere di una Nato che continua a combattere più Putin che l’Isis. Non sappiamo se Trump cancellerà i disastri di Obama. Ma senza di lui l’Italia ci guadagna

———————————————————————————————————-
NO CENSURA ! ! !
 
Risultati immagini per insediamento trump
IL TESTO INTEGRALE IN ITALIANO DEL DISCORSO DI INSEDIAMENTO DI DONALD TRUMP.
——————————————————————————————————
“Amici americani e popoli del mondo, grazie. Noi cittadini americani siamo ora uniti in un grande sforzo nazionale per ricostruire il nostro Paese e rispettare le promesse per il nostro popolo. Determineremo il futuro dell’America e del Mondo per molti, molti anni insieme. Ogni quattro anni ci raduniamo qui. Siamo grati al Presidente Obama e la first lady, Michelle Obama, per l’aiuto durante questo periodo di transizione. Sono stati magnifici. La cerimonia di oggi ha tanti significati speciali. Oggi non stiamo solo trasferendo il potere da un potere all’altro ma da Washington DC al popolo, lo stiamo restituendo a voi.
Per troppo tempo un piccolo gruppo della nostra capitale ha creato una guerra con il Governo. Washington è ferita. I politici hanno prosperato ma le aziende sono state chiuse, non sono stati protetti i cittadini del Paese. I vostri trionfi non sono stati i nostri successi. C’è poco da celebrare per le famiglie che stanno lottando in tutto il nostro Paese. I cambiamenti sono iniziati qui e ora inizieranno altri cambiamenti
Appartengono a tutti coloro che stanno guardando in tutto il mondo. Questo è il vostro giorno ed è la vostra celebrazione. Ciò che conta realmente non è quale partito controlla il governo ma se il nostro governo è controllato dal popolo. Il 20 gennaio 2017 sarà ricordato come il giorno che il popolo divenne veramente il Presidente di questo Paese. Le persone dimenticate non lo saranno più. Tutti i migliori per diventare un momento storico per dare una luce agli Stati Uniti mai vista.
Al centro di questo movimento c’è il convincimento che una Nazione esiste per servire i propri cittadini. Gli americani vogliono scuola per i figli, sicurezza e lavoro. Sono richieste ragionevoli e sicure. Per troppi cittadini ci sono realtà differenti, madri e figlie che lottano in povertà. Aziende arrugginite. Studenti, crimine, droga. Il nostro Paese ha perso tanto potenziale. Ma questi problemi si fermano qui e si fermano ora.
Siamo una sola Nazione e il suo lavoro, il suo successo sarà il nostro successo. Condividiamo un cuore solo e un solo destino glorioso. Un giuramento di alleanza verso tutti gli americani. Per molti decenni abbiamo arricchito le industrie estere, dato armi ad altri Paesi, difeso altre Nazioni, rifiutando di difendere i nostri confini. Abbiamo speso milioni all’estero mentre le infrastrutture americane erano distrutte e lasciate al loro destino. Reso Paesi ricchi mentre la ricchezza del nostro Paese scompariva. Una per uno le aziende hanno chiuso e se ne sono andate all’estero senza nemmeno pensare ai milioni e milioni di lavoratori americani.
La ricchezza della nostra classe media è stata distribuita in tutto il mondo e tolta dalle nostre case. Questo passato, adesso guardiamo solo verso il futuro. Siamo qui riuniti per creare un nuovo decreto per ogni capitale estero. Da questo giorno in poi una nuova visione governerà la nostra Terra. Sarà solo l’America per prima, solo gli Stati Uniti per primi. Ogni decisione sul commercio, sulle tasse, immigrazione, affari esteri, sarà fatta per beneficiare le famiglie americane. Dobbiamo proteggere i nostri confini dagli altri Paesi che rubano e distruggono la nostra economia. La protezione porterà più prosperità e più forza.
Combatterò per voi e non vi lasceremo mai, e poi mai, indietro. L’America inizierà a vincere di nuovo e come ha mai fatto prima. Porteremo i nostri lavori a casa, sicurezza ai nostri confini, a casa la ricchezza, riporteremo a casa i nostri sogni. Costruiremo nuove strade, autostrade, ponti, ferrovie. Rimetteremo la nostra gente a lavorare, ricostruiremo così il nostro Paese.
Due sole regole: gli americani assumeranno gli americani. Cercheremo amicizia e buona volontà con le Nazioni del mondo e lo faremo sapendo che è diritto di tutte le Nazioni di mettere al primo posto i loro interessi. Noi saremo l’esempio per tutti affinché ci seguano. Rinforzeremo le vecchie alleanze e ne metteremo delle nuove. Combatteremo il terrorismo islamico, lo toglieremo completamente dalla faccia della terra.
La nostra politica sarà un’alleanza verso gli Stati Uniti d’America e noi riscopriremo la lealtà verso il prossimo. Quando aprite il cuore non c’è spazio per il pregiudizio. La Bibbia ci dice quanto è bello quando il popolo di Dio vive insieme e in comunità. Dobbiamo portare avanti la solidarietà: quando l’America è unita, l’America non può essere fermata. Non ci deve essere paura. Siamo protetti e saremo sempre protetti da grandi uomini e donne e forze dell’ordine e la cosa più importante è che noi saremo protetti da Dio.
Infine, dobbiamo pensare in grande e pensare ancora più in grande. In America sappiamo che una Nazione può vivere solo quando il suo popolo è forte: non accetteremo politici che non fanno nulla, si lamentano ma non fanno mai nulla. Il momento delle lamentele è finito, arriva l’ora dell’azione. Non permettete a nessuno di dirvi che qualcosa non può essere fatta. Nessuna sfida è troppo alta per gli americani, noi prospereremo ancora, il nostro Paese prospererà ancora. Siamo all’alba di un nuovo millennio: possiamo far scomparire le malattie e creare un nuovo orgoglio nazionale che curerà le nostre divisioni. Ricordiamo che tutto quel che dicono tutti: se siamo bianchi, marroni o neri dobbiamo tutto al sangue rosso dei nostri patrioti. Tutti abbiamo le stesse libertà e salutiamo la nostra grande bandiera americana.
Non importa dove è nato un bambino, se a Detroit o in Nebraska, loro guardano tutti lo stesso cielo, hanno gli stessi sogni, hanno un profilo di vita dallo stesso Creatore. A ogni americano, da montagna a montagna, da oceano a oceano, ascoltate le mie parole: ‘La vostra voce, le vostre speranze, i vostri sogni, il nostro destino americano ci guiderà in questa strada. Renderemo l’America ricca e sicura di nuovo. E la renderemo grande ancora.’ Grazie, Dio benedica l’America.
 
L’ALTRA VERSIONE DEI MEDIA ( POCHI PER LA VERITA’…. )

Il discorso di insediamento di Donald Trump – Video – Rai News

www.rainews.it/…/Discorso-di-Donald-Trump-da-Presidente-degli-USA-…

3 giorni fa – “Il potere torna al popolo. L’America al primo posto”. Sono alcune delle frasi pronunciate da Donald Trump nel suo discorso di insediamento …

———————————————————————————————————-
SUL << CASO  TRUMP >> ETC. – COMMENTI  ( ECCONE TRE – vedi : sotto )
———————————————————————————————————-
 
————————————————————————————————————————————-
UMORI IN RETE
————————————————————————————————————————————-
 
( . . . )
 22/01/2017 – da post su facebook

Non è dato a nessuno sapere quello che effettivamente realizzerà il Presidente degli Stati Uniti. Certo è che gli obiettivi annunziati dal nuovo capo della Casa Bianca non sono complessi da concepire, e neppure difficili da conseguire. Ad avercelo un capo di governo che, nel discorso programmatico, annunciasse – come ha fatto esplicitamente Trump – quanto segue: 1) prima gli Italiani; 2) I burocrati che hanno governato questo paese vi hanno dimenticato. Adesso il potere torna al popolo italiano; 3)  

riporteremo posti di lavoro in Italia e compreremo prodotti italiani. E poi, con una cotal first lady al fianco, agli americani, volevate fargli votare Hillary? Una specie di Rosy Bindi in salsa pentagono e wall street

Ps. Elite tremate. è giunta l’ora dei populisti!
da post su facebook
( . . . ) 

“PERCHÉ TRUMP

– Perché avete impedito alla gente di fumare una sigaretta per strada e persino a casa.
– Perché avete definito “omofobico” chiunque si opponesse ai matrimoni e alle adozioni omosessuali.
– Perché avete fatto del dramma dell’aborto un normale strumento di pianificazione familiare e, soprattutto, un grande affare.
– Perché avete predicato la correttezza politica negli atteggiamenti mentre la gente chiedeva lavoro e salari decenti. 
– Perché avete dato del razzista a chiunque avesse dei dubbi su un’immigrazione incontrollata.
– Perché vi siete preoccupati dei gabinetti “neutral gender” quando le famiglie non avevano più i soldi per pagare il mutuo di casa
– Perché avete tacciato di estremismo e fascismo chiunque vi criticasse.
– Perché avete trasformato l’espressione “uomo bianco” — che è una semplice descrizione – in un insulto. 
– Perché avete gridato di sdegno quando qualcuno criticava il Corano e Maometto ma avete taciuto o riso quando la Bibbia e Gesù di Nazareth venivano dileggiati e insultati.
– Perché non avete avuto il coraggio di pronunciare la frase “terrorismo islamico”.
– Perché avete preteso che la gente non pensasse, non dicesse, non facesse quello che per voi era “inaccettabile”.
– Perché avete creduto che gli elettori fossero dei coglioni pronti a inginocchiarsi davanti alle élites di New York e Hollywood. 
– Perché avete riposto le vostre speranze in una politicante corrotta.”
Aggiungiamoci il rifiuto della globalizzazione, euro, Germania e burocrazia europea e avremo il programma nazionalista e fortemente identitario che può salvare le nazioni europee!
da post su facebook
…è una verità già da molti anni, ma la vicenda #Trump la sancisce storicamente: la destra sociale e identitaria difende i lavoratori, mentre la sinistra globalista rappresenta gli interessi delle élites della finanza e dello showbiz…- 
———————————————————————————————————-
ULTIMO NOSTRO POST SU FACEBOOK
———————————————————————————————————-
MAMMA ! LI “POPULISTI” 
DUE INTERPELLANZE : PADRE DALL’OGLIO E IL “GAS SIRIANO” SCARSI DI NOTIZIE FATECI SAPERE ! ALTRO [ “AZ.” – 22/01/2017 ] – anteprima di web servizio tra breve in rete – PADRE DALL’OGLIO : INTERPELLANZA A  PAPA FRANCESCO  E A GENTILONI – SIAMO SCARSI DI NOTIZIE. FATECI SAPERE ! ! ! Siria e il rapimento [da wikipedia] Nel 2013 Dall’Oglio è rientrato nel capoluogo siriano di Raqqa ( . . . )  si sono perse le sue tracce. Il 29 luglio 2013 sarebbe stato rapito da un gruppo di estremisti islamici vicino ad al-Qāʿida. ( . . . ) l 12 agosto 2013, un sito arabo ha diffuso la notizia della sua uccisione, che il Ministro degli esteri Emma Bonino non è stato in grado di confermare o smentire[6]. Il luogo dove sarebbe stato gettato il suo corpo sarebbe una foiba nella zona di Raqqa[7].( .. . )Secondo altre fonti, oltre alla testimonianza dell’intellettuale siriano Michel Kilo che lo dà vivo a Raqqa, sotto la custodia di militanti iracheni delloStato Islamico, anche France-Catholique afferma che il gesuita sarebbe vivo[8]. ( . . . ) – SUL GAS SIRIANO : INTERPELLANZA AL CAPO DELLO STATO MATTARELLA   E A GENTILONI-SIAMO SCARSI DI NOTIZIE. FATECI SAPERE ! ! ! [“AZIMUT” – NAPOLI ] – ( Sul gas siriano, ma che non è siriano, sul mare nostrum-fogna loro, sull’Italia prona.ì… articolo in “azimut archivio online )  – AL LUPO ! AL LUPO ! AL LUPO” ! [ ATTENTI AL LUPO” ] MAMMA ! LI “POPULISTI” …..TRUMP E IL SOGNO DELLA PATRIA AMERICANA – LA << SVOLTA >> E L’ONDA LUNGA VERSO IL VECCHIO CONTINENTE…..IL TESTO INTEGRALE IN ITALIANO DEL DISCORSO DI INSEDIAMENTO DI DONALD TRUMP. – [  SUMMIT COBLENZA Matteo Salvini (Lega Nord), Geert Wilders (Pvv) e Marine Le Pen (Front National) : “Cacciare le Merkel, gli Hollande, i Renzi”….. ] – L’EDICOLA ( dal “Secolo d’Italia” – le notizie del giorno ) – VIDEI ( tra storia e attualità – controinformazione ) E ALTRE NEWS – per leggere tutto visionare ascoltare e riflettere visita il nostro sito blog – “Nessuno è più schiavo di colui che si ritiene libero senza esserlo.”( Johannes Wolfgang von Goethe ) – “Azimut”  noi in rete : https://azimutassociazione.wordpress.com
———————————————————————————————————-
ULTIMI DUE ANTEPRIMA DI WEB – SERVIZI TRA BREVE IN RETE
———————————————————————————————————-
RIVISITARE IL PASSATO A FRONTE DEL MISERABILE PRESENTE – ALTRO  – [“AZ.” : 22/01/2017 ] EROI E LATITANTI
DUE INTERPELLANZE : PADRE DALL’OGLIO E IL “GAS SIRIANO” SCARSI DI NOTIZIE FATECI SAPERE ! ALTRO [ “AZ.” – 22/01/2017 ]
———————————————————————————————————-
 
ARTICOLI RECENTI – NOI IN RETE ( link – clicca e leggi )
———————————————————————————————————-

ARCHIVIO

 
———————————————————————————————————-
RASSEGNA STAMPA – “Secolo d’Italia”
———————————————————————————————————-
L’EDICOLA
———————————————————————————————————
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Lunedì, 23 Gennaio 2017
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata

Ancora donne in piazza. Tante, tantissime, motivate. All’oceano rosa che ha inondato New York per protestare contro l’insediamento di Donald Trump alla Casa Bianca “risponde” Parigi con la marcia per la vita.

Image
Image
Image
Image

L’EDIZIONE DEL GIORNO

Il “Secolo d’Italia” è il quotidiano on line della destra italiana: fondato a Roma nel 1952, nel 1963 divenne l’organo di partito del Movimento Sociale Italiano – Destra Nazionale e nel 1995 di Alleanza Nazionale.

Nel 2009 è stato uno dei quotidiani del Popolo della Libertà. Attualmente è organo della Fondazione Alleanza Nazionale. 

 

Image
Email
Facebook
Twitter
Google+
Secolo d’Italia
Registrazione Tribunale di Roma n. 16225 del 23/2/1976
Redazione: Via della Scrofa, 39 – 00186 Roma
 
———————————————————————————————————-
TRE LINK ( clicca e leggi )
———————————————————————————————————-
DOCUMENTAZIONE

Risultati di ricerca

Paolo Dall’Oglio – Wikipedia

Paolo Dall’Oglio (Roma, 17 novembre 1954) è un gesuita italiano. Dall’Oglio è noto per aver rifondato, in Siria, negli anni Ottanta, la comunità monastica …

Biografia · ‎Libri e scritti · ‎Note · ‎Bibliografia

CHI SI RICORDA DEL PRESUNTO GAS DI ASSAD CH’ERA DA …

28 gen 2016 – OLIVIERI GIANCARLANTONIO – Associazione Azimut … Sul gassiriano, ma che non è siriano, sul mare nostrum-fogna loro, …. Per intanto l’idrolisi non distruggerà affatto gli agenti gassosi tossici al più li neutralizzerà,parlare inoltre di acque internazionali nel laghetto che è diventato il Mediterraneo è solo …

SUL “GAS SIRIANO” (OLIVIERI GIANCARLANTONIO) – LE …

https://azimutassociazione.wordpress.com/…/sul-gas-sirianoolivieri-gian…

04 lug 2014 – Associazione Culturalsociale “Azimut ” – NAPOLI – July 04, 2014 … Sul gas siriano, ma che non è siriano, sul mare nostrum-fogna loro, sull’Italia prona… …. Per intanto l’idrolisi non distruggerà affatto gli agenti gassosi tossici al più li … di acque internazionali nel laghetto che è diventato il Mediterraneo è ..

———————————————————————————————————-
DISCORSO INSEDIAMENTO DI TRUMP – INTERVENTI LEHNER E NARDIELLO – L’EDICOLA E ALTRE NOTIZIE [ “AZ.” – 23/01/2017 ]
————————————————————————————————————————————-

————————————————————————————————————————————-
 
 
“AZIMUT” ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE NAPOLI – IN RETE :
 direzione responsabile: presidenza Associazione
 team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
 Uff. Stampa Associaz. “Azimut” :   Ferruccio Massimo Vuono 
(Arturo Stenio Vuono :  presidente di “Azimut” – Napoli)
“AZIMUT” – VIA P. DEL TORTO, 1 –  80131 NAPOLI
[ ex : Prima Traversa Domenico Fontana )
TEL. 340. 34 92 379 / FAX: 081.7701332
FINE INTERVENTO 
Annunci

Un pensiero su “DISCORSO INSEDIAMENTO DI TRUMP – INTERVENTI LEHNER E NARDIELLO – L’EDICOLA E ALTRE NOTIZIE”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...