unnamed

ADDIO A PIETRO GOLIA : IL SUD PERDE IL SUO PATRIOTA (dal “Roma”)


ADDIO A PIETRO GOLIA : IL SUD PERDE IL SUO PATRIOTA (dal “Roma”)

Nessun testo alternativo automatico disponibile.IN COPERTINA
 
 
CIAO PIETRO
 
ADDIO A PIETRO GOLIA : IL SUD PERDE IL SUO PATRIOTA (dal “Roma”)
 
IN MORTE DI PIETRO GOLIA
Inno Due Sicilie – YouTube
▶ 3:25
16 feb 2008 – Caricato da Lega Sud Ausonia
Inno delle Due Sicilie. … Inno Due Sicilie. Lega Sud Ausonia. SubscribeSubscribedUnsubscribe
E’ MORTO PIETRO GOLIA PATRIOTA DEL SUD E’ ANDATO AVANTI VERSO L’ALTRA DIMENSIONE DELL’ESSERE CI RIVEDREMO ! [ “AZ.” – 01/02/2017 ] – anteprima di web – servizio tra breve in retehttps://azimutassociazione.wordpress.com – 
CIAO PIETRO Arturo Stenio Vuono * Ciao Pietro, non sento di dirti addio.E’ sorprendente, ma non tanto, la serenità con la quale accogliamo la tua dipartita, dolore e tristezza svaniscono presto ; si incrociano fede cristiana e la gentiliana concezione della morte.E’ una certezza: chi muore, muore solo a noi ma non è morto. Sei andato avanti verso l’altra dimensione dell’essere e vi sarai accolto per tutto quello che hai fatto e che ci hai donato; e, sopratutto, come il grande, fertile e irriducibile, patriota del nostro sud. Arrivederci ! * presidente Associazione “Azimut” Napoli [ per leggere tutto visionare ascoltare e riflettere : visita il sito ]
Inno delle Due Sicilie

Ciao Grande Pietro ci mancherai………………

L'immagine può contenere: 1 persona, persona seduta, vestito elegante e sMS
( . . . )
 – [“AZ.” – 02/02/2017]
 
Risultati immagini per chiesa di san ferdinando napoli CIAO PIETRO
Chiesa Basilica di San Ferdinando – Napoli
 © ANSA

Folla a funerali editore Pietro Golia – Campania – ANSA.it

www.ansa.it › Campania

2 ore fa – I funerali dell’ editore e giornalista Pietro Golia fondatore della … nella Chiesa di San Ferdinando, a Napoli …

 
(tratto dal web) – NAPOLI, 2 FEB – I funerali dell’ editore e giornalista Pietro Golia fondatore della libreria e delle “Edizioni Controcorrente” sono stati celebrati nella Chiesa di San Ferdinando, a Napoli, davanti a una folla di  persone, parte delle quali non sono riuscite ad entrare nella chiesa.  Il rito è stato officiato dal Rettore di San Ferdinando, Mons. Lino Silvestri. “Aveva sempre cercato la verità – ha detto il sacerdote all’omelia – anche quando era scomoda, in una vita davvero controcorrente”. La figura intellettuale di Pietro Golia è stata ricordata al termine della liturgia da Luigi Branchini e da Eduardo Vitale, direttore della rivista “L’ Alfiere”.
    La bara, avvolta in una bandiera del regno delle Due Sicilie è stata salutata da un applauso all’ uscita dalla chiesa. L’ attività culturale di “Controcorrente” – ha annunciato Vitale – continuerà nel ricordo di Golia.

   

Pietro Diodato ha aggiunto 4 nuove foto. 

Le esequie di Pietro Golia nella chiesa di San Ferdinando.
Pensavo,mentre vedevo affluire tantissimi militanti della destra che fu, “Dio benedetto,cos’era la nostra comunità.”
Oggi,fuorusciti dal proprio privato,sentinelle a guardia di un mondo e di valori che si possono solo testimoniare alle nuove generazioni.

L'immagine può contenere: una o più persone, folla e spazio al chiuso
L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi, folla e spazio al chiuso
L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi e spazio al chiuso
L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi, folla e spazio all'aperto

Mi piace

Love

Ahah

Wow

Sigh

Grrr
————————————————————————————————————————————————————-
COSI’ IL << ROMA ( “il GIORNALE di NAPOLI” ) >>
————————————————————————————————————————————————————-
il Sud perde il suo patriota Giornalista ed editore di Controcorrente, Golia è stato un instancabile animatore culturale. Le sue battaglie in difesa del Sud e per la verità storica. I funerali domani alla chiesa di San Ferdinando

NAPOLI. Lutto nella cultura napoletana e meridionale: è morto Pietro Golia, aveva 66 anni. Giornalista ed editore di Controcorrente, la casa editrice che aveva fondato, Golia è stato un instancabile animatore di battaglie culturali e politiche in difesa del Sud e del ristabilimento della verità storica sul Regno delle Due Sicilie, rappresentando per circa 40 anni un ancoraggio sicuro per tutti coloro che hanno a cuore le sorti del Mezzogiorno. Impossibile contare le riviste, gli eventi e le iniziative culturali, i convegni e i dibattiti organizzati e animati da Golia in tutta Italia. A cominciare dall’annuale Convegno Tradizionalista di Gaeta, di cui Golia era l’anima organizzativa assieme a tanti altri. Figura carismatica, personaggio dalla cultura poliedrica e uomo di grande generosità, Pietro Golia lascia un vuoto incolmabile in chi l’ha conosciuto. Un uomo libero in lotta per la sua terra.

Così lo ricorda Controcorrente: “PIETRO GOLIA ha lasciato questa terra e vive nella gloria del Signore. Onore a un grande figlio di Napoli appassionato paladino del Sud e del suo popolo. Grande meridionalista e inimitabile operatore culturale. Profondo conoscitore e difensore della tradizione delle Due Sicilie. Combattente instancabile per la verità storica contro le menzogne di una società che è nata dalla violenza coloniale e vegeta nella decadenza morale, nella corruzione e nell¹ingiustizia. Pietro Golia vivrà per sempre nel nostro cuore e soprattutto nell¹azione di quanti continueranno la sua battaglia”.

I funerali di Pietro Golia si terranno a Napoli domani alle ore 15 nella chiesa di San Ferdinando, in piazza Trieste e Trento.

———————————————————————————————-

COSI’ IL << ROMA ( “il GIORNALE di NAPOLI” ) >>

———————————————————————————————-

IL RICORDO
Addio a Golia,
patriota del Sud
 
di Vincenzo Nardiello
 
Chi lotta non muore. Mai. La cultura napoletana e meridionale piange uno dei suoi figli migliori. Pietro Golia ha intrapreso il viaggio verso la luce alla sua maniera: mentre era intento a lavorare al suo posto di combattimento. Era alla scrivania nell’ufficio della sua creatura più bella, la casa editrice Controcorrente, quando un malore lo ha sottratto all’affetto della famiglia e dei tantissimi amici che con lui hanno condiviso una vita di battaglie culturali e politiche in difesa del Sud.
Uomo d’incredibile generosità, cattolico impavido animato da un’incrollabile fede, impegnato da sempre sul fronte del meridionalismo e della Tradizione, Pietro Golia, 66 anni vissuti arditamente e senza risparmio alcuno, non ebbe mai paura di dispiacere al mondo, prendendo sempre posizioni coraggiose, culturalmente e politicamente scorrette. Spesso sfidando lo spirito del tempo.
Vicino alla destra, ma nemico mortale della dittatura del pensiero unico relativista e di tutti i conformismi, uomo di cultura poliedrica, meridionalista appassionato e appassionante, a chi gli chiedeva da quanto tempo esistesse la sua casa editrice Golia amava rispondere che «Controcorrente esiste da sempre. È lo spirito della tradizione, il paese ribelle, è la grande cultura del Sud». Prima, molto prima che la grande stampa si accorgesse delle tante pagine nere del Risorgimento, Golia fu il primo a scoperchiare il pentolone puzzolente dei lager dei Savoia dove furono deportati i soldati borbonici, dell’invasione del Sud spacciata per lotta di liberazione, dei massacri che ne seguirono e del ruolo assunto dai cosiddetti briganti e brigantesse. Profondo conoscitore della sua terra, era convinto che la sfida globalista si dovesse combattere al tempo stesso con la controrivoluzione locale e con un’opposizione su vasta scala alla turbofinanza, quella che nega l’economia reale e il lavoro produttivo, il sudore della fronte con il quale gli uomini costruiscono e realizzano se stessi. È stato proprio un uomo d’altri tempi Golia, l’alfiere di una cultura del sacrificio e della conoscenza, contrapposta allo svuotamento valoriale del potere del denaro e della tecnica.
Fiero avversario dell’intellettualismo illuminista e dell’egemonia anglosassone, l’editore di Controcorrente era innanzitutto un giornalista. Sempre attento alla realtà che lo circondava, pronto a coglierne i mutamenti e a criticarne senza sconti gli aspetti che non lo convincevano.
Pietro era così, sempre avanti; consapevole che nessuna innovazione è possibile se non all’interno della tradizione, ovvero di ciò che è permanente in una società.
Assieme alla sua casa editrice è stato la punta di diamante di un fronte del rifiuto del dominio turbofinanziario e dei comitati d’affari nazionali e internazionali che alimentano e moltiplicano le crisi, spappolando le Nazioni e rendendo i popoli ostaggio dell’affarismo e della speculazione internazionale.
Indipendenza e sovranità del Sud erano i concetti fondamentali attorno ai quali ruotava la sua concezione di alternativa sociale ed etica radicale – quasi antropologica – al caos della società dei consumi e al potere della tecnocrazia, alleata di una sinistra cosmopolita e mondialista che ha da tempo rinnegato se stessa.
Pietro Golia era questo e molto, moltissimo altro. Ha camminato tanto. E ora la luce dei suoi passi illuminerà la strada di chi verrà dopo di lui.
Vincenzo Nardiello
 
———————————————————————————————-
COSI’ IL << ROMA ( “il GIORNALE di NAPOLI” ) >>
———————————————————————————————-
 
IL SUD PERDE IL SUO COMBATTENTE
Addio a Pietro Golia, editore di Controcorrente
e alfiere della cultura meridionalista
 
di Gianluca Pettinato
 
NAPOLI. Lutto nella cultura napoletana e meridionale. È morto all’età di 66 anni Pietro Golia (nella foto). Giornalista ed editore, fondatore della casa editrice Controcorrente, instancabile animatore di battaglie culturali e politiche all’insegna della difesa del Sud e del migliore meridionalismo, Golia ha rappresentato per circa 40 anni un ancoraggio sicuro per tutti coloro che hanno a cuore le sorti del Mezzogiorno. La sua casa editrice, specializzata nella pubblicazione di libri sulla Storia dell’Italia Meridionale, Napoli, il revisionismo storico, il Regno delle Due Sicilie, la battaglia contro il mondialismo globalizzatore, l’attualità sociale, politica, economia e tanto altro, è oggi un punto di riferimento insostituibile nel panorama culturale meridionale e nazionale. 
Fautore fin dagli anni ’70 di una destra finalmente capace di realizzare una concreta alternativa al sistema in grado di canalizzare la volontà di cambiamento, Golia fonda le edizioni Controcorrente nel 1994. La libreria di via Carlo De Cesare diventa presto un centro d’aggregazione per chiunque non voglia omologarsi alla tirannia del pensiero dominante. Nel giro di poco tempo la battagliera casa editrice s’impone nel dibattito culturale nazionale per i suoi testi di qualità, fino a pubblicare autori di levatura internazionale come Aleksandr Solženicyn e Alain de Benoist.
Impossibile contare le riviste, gli eventi e le iniziative culturali, i convegni e i dibattiti organizzati e animati da Golia in tutta Italia. A cominciare dall’annuale Convegno Tradizionalista di Gaeta, di cui Golia ne era l’anima organizzava assieme a tanti altri. Negli ultimi tempi era stato più volte nella redazione del Roma a fare il mestiere di sempre: progettare e animare nuove battaglie per la difesa e il rilancio del Sud. «Napoli e il Mezzogiorno perdono un grande uomo di cultura e un personaggio di grande valore – lo ricorda Antonio Sasso, direttore del Roma -. A Pietro mi legavano sentimenti di stima e amicizia, di lui ho sempre ammirato il coraggio e la passione che animavano le sue battaglie meridionaliste». 
Figura carismatica, in tantissimi hanno voluto testimoniare la loro presenza alla camera ardente allestita ieri in via Monteoliveto, negli uffici della casa editrice.
«È un triste giorno per tante generazioni della militanza della destra sociale – afferma Luciano Schifone, dirigente di Fdi-An -. Aveva fatto della passione per la sua terra il motore della diffusione della cultura della dignità del popolo meridionale». Enzo Fasano, parlamentare di Fi, ricorda «il vecchio amico e combattente di un mondo che non c’è più», mentre per lo storico Giancarlo Lehner «uno dei motivi per i quali bisogna far conoscere ai giovani Pietro Golia è la sua tensione al non-conformismo e alla volontà di essere controcorrente nel pensiero e nell’azione». Arturo Stenio Vuono, presidente dell’associazione “Azimut”, ringrazia Golia «per tutto quello che ha fatto e che ci ha donato. Di lui ricorderemo sopratutto l’irriducibile patriota del nostro Sud». Il giornalista Mimmo Della Corte spiega che «da oggi il Mezzogiorno è più solo. Con lui la nostra battaglia ha perso un importantissimo punto di riferimento». Alessandro Sansoni, anch’egli giornalista, spiega che «con Pietro se ne va un pezzo importante della storia di questa città, della cultura meridionalista e non-conformista». L’ex consigliere provinciale Bruno Esposito parla di «una tristissima notizia per tutta la comunità». mentre Emmanuela Florino, esponente di CasaPound, ricorda che «chiunque ha cercato la verità, distaccandosi da quella di regime, ha conosciuto Pietro». 
Golia lascia 3 fratelli e due sorelle. I funerali si terranno oggi a Napoli alle ore 15, nella chiesa di San Ferdinando in piazza Trieste e Trento.
———————————————————————————————-
COSI’ IL << SECOLO d’ITALIA >>
———————————————————————————————-
 
E’ morto Pietro Golia. Un amico, un uomo sempre controcorrente

E’ morto Pietro Golia. Un amico, un uomo sempre controcorrente

mercoledì 1 febbraio 2017

Se n’è andato a 67 anni quasi in punta di piedi, con eleganza,Pietro Golia. Con quell’eleganza che l’ha sempre contraddistinto. E ha lasciato tutti stupiti. In pochi sapevano della sua patologia. Nessuno avrebbe mai pensato che stesse per dire addio al suo mondo, ai suoi amici, a quella Napoli che ha sempre amato. E soprattutto a quell’essere controcorrente nelle idee e nell’azione, nel quotidiano e nel lavoro. Sì, perché Pietro e la sua libreria erano un tutt’uno. Per anni chiunque volesse scambiare quattro chiacchiere con lui lo trovava lì, tra gli scaffali, immerso in tanti volumi, spesso messi alla rinfusa. Ordine nel disordine. E quando si voleva acquistare una copia, bisognava frugare a lungo alla ricerca del titolo giusto, quello più incisivo, magari quello più rivoluzionario.

Pietro Golia e il pensiero alternativo

 E Pietro Golia era un rivoluzionario perché tradizionalista. Nelle idee. E nel modo di vivere. Schierato, militante, appassionato. La sua intuizione, anzi il suo orgoglio, era proprio il circolo culturale Controcorrente, sin dagli anni ’70.  La sede nel cuore dei Quartieri Spagnoli. E proprio quel circolo diventò subito un punto di riferimento per i giovani missini. Era in quel piccolo locale che nascevano i grandi sogni. Era lì che con Pietro si discuteva di tutto, dal meridionalismo alla storia del fascismo, dall’economia ai saggi. C’era Evola sugli scaffali, con i suoi volumi enormi. C’erano Ezra Pound e Alain De Benoist. Ma c’erano soprattutto tanti militanti che volevano conoscere qualcosa di più, approfondire i loro testi, capire. Perché conoscere quel che ilsistema non voleva che si conoscesse, era la vera rivoluzione di quegli anni.

Un editore ma soprattutto un amico

 Ma Pietro non era solo questo. Non era solo un editore. Mai una parola fuori posto, mai un atteggiamento ostile. Era soprattutto un amico con cui scherzare, passare le serate insieme, gironzolare in piena notte per Napoli. Sempre giovane, anche con il passar degli anni. Bastava incontrarlo a spasso per via Toledo, “andiamo a mangiare qualcosa insieme”, ma è tardi, “dai, qualche locale lo troviamo aperto”. E magari aggregare gli amici di sempre, “pescandoli” a Chiaia, a piazza dei Martiri oppure dalle parti del liceo Umberto. E quegli amici saranno tutti presenti nella chiesa San Ferdinando, domani 2 febbraio alle ore 15, per dargli l’ultimo saluto. E dirgli “Pietro, ma che scherzo ci ha fatto”.
———————————————————————————————-
COME LO RICORDANO ( alcuni dei messaggi successivamente ricevuti dopo il nostro ultimo anteprima di web – per prossimo servizio in rete ) :
Risultati immagini per il regno delle due sicilie E’ MORTO PIETRO GOLIA PATRIOTA DEL SUD E’ ANDATO AVANTI VERSO L’ALTRA DIMENSIONE DELL’ESSERE CI RIVEDREMO !
[ “AZ.” – 01/02/2017 ]
———————————————————————————————-

Come tanti di noi stanno facendo, partecipo anche io al dolore per la perdita improvvisa di Pietro Golia.

Pietro non ti vendeva solo un libro, magari vecchio e pieno di polvere, no, Pietro ti dava un modo splendido per passare del tempo. Non entravi semplicemente in una libreria, ma finivi sempre col sederti su qualche vecchia sedia arrugginita e a chiacchierare per ore.

È da molto che mancavo in quel buco di libreria in quel buco di traversa, e oggi che è arrivata questa tri

Altro…triste notizia non posso che pentirmi di tutte le volte che, pur stando in zona, non mi sono fermato dal camerata Pietro Golia.

Mi dispiace, perché probabilmente Pietro meritava di più, ma è anche vero che stava a suo agio fra le sue scartoffie, i suoi autori, i suoi e nostri cattivi maestri, piuttosto che nel decadimento della modernità.

Che la terra ti sia lieve, Pietro, forse un giorno verrò di nuovo a prendere un libro da te, a bere il tuo caffè bruciato, e prima di andare via mi regalerai, come hai sempre fatto, un poster, una audiocassetta, un vecchio manifesto del FdG..
Nessun testo alternativo automatico disponibile.
Luigi Mercogliano era in diretta.

“…c’è un sentiero fatto di brina, che poi svanisce appena viene mattina e che, alla fine dei nostri giorni, da casa vieni ed a casa ritorni…ciao Pietro”!
#VersoSud
PdF Tv
popolodellafamiglianapolipoint@gmail.com

  • Pietro Lignola ha condiviso il post di Gennaro Sangiuliano.

    E’ una perdita irreparabile. Pietro Golia era un uomo davvero fuori del comune. Un uomo del fare. A Napoli ha dato moltissimo. Era modesto, non si metteva in mostra, ma era sempre presente quando c’era da pensare e fare qualcosa. Grazie, Pietro, per tutto quello che hai dato.

  • Alfonso Gifuni ha condiviso il post di Gennaro Sangiuliano.

    Grazie, Gennaro, hai riassunto nel migliore dei modi quello che avrebbe voluto scrivere ognuno di Noi!!! Grande Pietro!! R.I.P

  • Oggi il camerata Pietro Golia ci ha lasciati. Un amico fin dalla seconda metà degli anni ’60.

    Era rimasto l’ultimo baluardo della cultura alternativa, con la sua libreria e con le edizioni “controcorrente”.

    Ora ci lascia tutti orfani del suo fervore e della sua presenza nel mondo culturale.

    Da chi andremo per chiedere un libro di quelli che non si trovano in circolazione ?

     Altro…Chi consentirà ad autori alternativi di pubblicare le loro opere in libertà, superando gli sbarramenti del regime e del conformismo culturale ?
    Una perdita irreparabile.
    Per ora non aggiungo altro. L’angoscia mi assale.
    Nei prossimi giorni posterò su facebook un suo profilo e il significato della sua attività di animatore culturale ed editore.
    Se n’è andato a 67 anni quasi in punta di piedi, con eleganza, Pietro Golia. Con quell’eleganza che l’ha sempre contraddistinto. E ha lasciato tutti stupiti. In pochi sapevano della sua patologia. Nessuno…
    SECOLODITALIA.IT|DI GIROLAMO FRAGALÀ
  • Pietro Foderini è triste. 

    Tutte le volte che entravo nella tua libreria mi sentivo ”protetto” dalla forza delle idee dei ”tuoi” libri..vai via in silenzio ma rimarrai impresso nei cuori della nostra comunità…

Grazie per avermi accompagnato in un tratto importante della mia vita. Mi mancherai, tu e le tue utopie. Ciao Pietro, buon viaggio

L'immagine può contenere: 2 persone, persone sedute

Caro Pietro,eri Unico nel pianificare iniziative,il contenuto Dei manifesti, meticoloso, anche nel colore, il famoso giallo e Nero , le tante sigle Che inventavi e le battaglie su equitalia, I pranzi da Alfredo, le riunioni in libreria, l’idea di occupazione che desideravi e da la’ pianificammo le case di sagliocco e il convento, I Giornali di rinascita Che diffondevi, il libro Che con Pino Campobasso stavi organizzando, sulla fascisteria napoletana, io Che ti conosco da quaranta anni,posso dire Che eri un grande camerata, un Fratello e un amico,ti preoccupavi quando qualcuno era in difficolta’, odiavi tutto quello Che era partito, schifavi I tanti Dirigenti amici, per te traditori,un grande politico e uomo di cultura, e un uomo di azione, da giovane eri uno dei primi nei scontri. Ciao Pietro, ieri ci hai lasciato è già ci manchi.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Addio Pietro ,amico e camerata di lotta ti porti via con te un pezzo della nostra vita ,fatta di scontri duri ma anche di giorni lieti.

La nostra comunità perde un riferimento culturale, nazionalpopolare.

Si perché controcorrente fu l’inizio di un esperienza che portava la destra napoletana a misurarsi con la sinistra sulle grandi tematiche che interessavano le fasce più emarginate di questa città, incominciammo con le battaglie subito dopo il colera,vogliamo il pane gratis

Altro…

x tutti era uno slogan che racchiudeva la volontà di riscatto del popolo napoletano che noi la nostra generazione raccolse e portò avanti nonostante le discriminazioni e il tentativo di isolamento e la violenza che trovò il culmine con l’attacco comunist alla tua libreria. 
Quanti ricordi Pietro .
Una vita .
Continuerai a vivere nei cuori di tutti e porteremo avanti il tuo insegnamento politico e culturale. 
La terra ti sia lieve amico mio possa il Signore misericordioso accoglierti

…….Pietro Golia, amico di sempre, se ne e’ andato stamane in punta di piedi. Lasciandoci increduli e sbigottiti. Mancherà tanto a tutti noi. Mancherà tanto soprattutto al mondo della cultura e dell’editoria tradizionale e “non allineata”. Mancherà a tutti quelli che hanno combattuto al suo fianco battaglie politiche entusiasmanti ed indimenticabili per la nostra città, il mezzogiorno e per l’Onore dell’Italia.

6

 
Commenti
Moretto Vincenzo
Moretto Vincenzo Con Pietro e’ andato via un Soldato Politico, come amava definire i combattenti di.una ideologia,forse era uno dei pochi rimasti ormai.quell”esercito di idee si e’ dissolto per fattori naturali e.no,Pietro rimane una Pietra miliare a raccontare quel tempo,che fu la.nostra giovinezza.
 

In memoriam Pietro Golia (di Francesco Di Marte)

Con la morte di Pietro, in un attimo, diventiamo tutti vecchi, più di quanto non lo si sia già diventati. Vecchissimi

La nostra adolescenza si allontana, portata via dai luoghi della nostra memoria. Ultima tra le sedi ancora aperte della nostra gioventù, Controcorrente era il luogo degli incontri (anche degli scontri, sempre verbali), delle chiacchierate, dei progetti, dei manifesti, dei libri, delle idee.

E poi si usciva ad 

Altro… E poi si usciva ad “attaccare i manifesti”, oppure Pietro richiamava all’ordine “Signori, che ne dite di andare a lavorare di ganasce”?

Il modo più simpatico di dire “ceniamo”, parte di un repertorio di modi di dire e di fare, che rendeva Pietro unico, unico anche in questo. E così la giornata si allungava ancora, fino a notte, ed ogni chiacchierata sembrava possedere la forza di cambiare il mondo.

Ma la “cifra”, la sostanza di Pietro Golia fu un’altra, ben più importante. Una qualità rara che farà si che Pietro possa essere ricordato per lungo tempo: Pietro c’era sempre, c’è sempre stato; per Pietro non esisteva “è tardi”, oppure “è lontano”. Non conobbe nessuna passione borghese, non fece altro nella sua vita: libri, manifesti, conferenze, viaggi, manifestazioni.
Pietro non dedicava semplicemente del tempo ai suoi ideali: Pietro era, incarnava, le sue idee e le sue passioni. Per cui, quando sentite o pronunciate parole tipo “soldato politico” pensate anche a Pietro Golia ed al suo esempio.

E, così come lui, il suo tempio, la sua vera casa, Controcorrente, la libreria che ci ha formati, indirizzati, modellati. Una istituzione che è arrivata fino a noi, solo grazie al suo sacrificio, alla determinazione che Pietro possedeva in quantità che noi possiamo ammirare ed indicare a tutti come esemplari, uniche.

Ora che Pietro è da qualche ora in viaggio per i Campi Elisi, mi piace pensare che non consideri retorico il mio ricordo. Tutt’altro: ho elencato solo alcune delle sue qualità. Se potessi chiedergli un giudizio sulle mie parole, sono convinto che mi direbbe “esatto”, portando il pollice e l’indice uniti verso destra.
Anzi, direbbe “isatto” come sanno tutti quelli che gli furono più vicini, che gli vollero bene come ad un padre, ad un fratello, per il quale non esistono lacrime a sufficienza per affievolire il dolore della sua scomparsa.
Addio amico mio, il nostro mondo e la nostra vita sono stati migliori grazie alla tua presenza. Che tu possa trovare in Cielo la giusta gioia e serenità per i tuoi meriti terreni.
L'immagine può contenere: sMS
 

Pietro Golia: ti ricordo bambino che accompagnava il papà nella sezione Vomero , ti ricordo militante nella Giovane Italia e nel FUAN , ti ricordo coraggioso imprenditore che aveva creato dal nulla una casa editrice dal nome simbolico , CONTROCORRENTE, ti ricordo animatore di dibattiti culturali, ti ricordo organizzatore delle giornate di Gaeta. Sei immaturamente scomparso ma resterai sempre vivo nel nostro cuore , nei nostri ricordi . Che la terra ti sia lieve .

 

E’ morto Pietro Golia, editore napoletano di destra, persona davvero speciale, appassionato difensore del Meridione e di Napoli. Durante i lunghi anni in consiglio regionale ci siamo incontrati più volte ed ho sempre apprezzato lo spessore delle sue parole. La cultura napoletana perde un altro importante esponente. Lo ricordo con affetto

Ciao Pietro Golia, uomo, amico e camerata d’altri tempi, quelli della nostra giovinezza, delle lotte di popolo e di piazza. Quando per Napoli vedevo dei manifesti in giallo e in nero sapevo già che erano i tuoi. Mi piaceva di te la semplicità, la sottile e profonda ironia, la determinazione, la preparazione con la quale affrontavi svariati temi politici e culturali. Innumerevoli i momenti di comunità, di cameratismo, di fratellanza vissuti insieme e il termine “CONTROCORRENTE” scelto da te, per la tua libreria, per la tua tipografia, per la tua casa editrice ha espresso appieno il nostro essere e ha segnato la nostra comunità. Ciao Pietro, non ci saranno parole, non ci saranno lacrime per esprime il dolore e il vuoto che proviamo dentro, riposa in pace Camerata e che la terra ti sia lieve.

IN RICORDO DI PIETRO GOLIA

Al suo posto di combattimento

E’ morto al suo posto di combattimento, così come aveva sempre vissuto e lottato: nella sede della sua casa editrice, fra i suoi libri e i suoi giornali, nel mentre stava preparando – lo so con certezza – nuove importanti iniziative culturali.

Altro…Pietro Golia è la storia della cultura identitaria e non-conformista di Napoli, del Meridione, dell’Italia intera. Una cultura battagliera e, al tempo stesso, aperta con intelligenza e fervore al confronto e al dialogo con posizioni diverse. Quarantadue anni di libreria “Controcorrente” dal 1975, oltre 20 anni continuativi di casa editrice “Controcorrente”, la pubblicazione di autori importanti, italiani e stranieri, da Solgenitsin ad Alain De Benoist, ad Alexander Dugin, da Julius Evola a Pino Rauti, a Costanzo Preve, fino agli autori della storiografia revisionista sul Risorgimento, sulla storia del Meridione, sul cd. “brigantaggio”. E il lancio di diversi autori nella letteratura sui Misteri antichi che poi hanno avuto una loro continuità creativa ed una loro fecondità intellettuale. Su tutto ciò avrò occasione di intervenire in modo ampio e approfondito in altra sede.

Ciao Pietro, che la tua anima vada verso l’alto, ricevendo in dono la Luce.
I FUNERALI DOMANI 2 FEBBRAIO, ORE 15, NELLA CHIESA DI S. FERDINANDO- PIAZZA TRESTE E TRENTO NAPOLI
 
Maurizio Ruggiero ha condiviso il post di Antonia Santoro

Ciao pietrone,amico e fratello, ti ho conosciuto quando io ero ragazzino, con italo,Massimo ecc.eri da da scontro,sempre avanti con coraggio,un vero militante,poi sei diventato un punto di riferimento culturalmente,hai creato l’unica Libreria napoletana di Destra,poi nel boom delle radio libere,hai creato radio Sud,tutto fuori dagli schemi,Anche quando eri vicino all’ msi non ti sei fatto corrompere,eri amico di molti di loro,ma quei dirigenti di partito li schifavi.mi ricord

Altro…li schifavi.mi ricordo le tante riunioni a controcorrente,le manifestazioni,I convegni,I cortei,le occupazioni che pensavamo e le tante iniziative rivoluzionarie che pianificavi.per ultimo il libro che volevi fare Sulla fascisteria napoletana,tu e Pino campobasso avevate messo le basi di tutto’ cio’ e noi continueremo la vostra idea. Ma innanzitutto controcorrente deve continuare ad esistere.
L'immagine può contenere: 1 persona, persona seduta
1 febbraio 2017 – Grave lutto nel mondo della fascisteria napoletana… Pietro Golia è andato avanti…
Muore con Pietro Golia… l’ultimo baluardo della cultura alternativa napoletana… grazie a CONTROCORRENTE unica libreria alternativa di questa città… e punto di aggregazione e confronto…
Marco Nonno 

Maurizio Esposito

Il Camerata Pietro Golia è andato avanti ! Che la terra ti sia lieve , Pietro !

Ciao Pietro e grazie di tutto. Conquisterai tutti anche chi non la pensa come noi…. anche li in alto. Non ho dubbi. Un abbraccio

Pietro Golia,
ti ho conosciuto e ricordo per quel che sei stato…
strenuo sostenitore di ideali di giustizia sociale,
coraggioso alfiere di posizioni politiche nazional popolari,
fervente apostolo della revisione storica secondo verità…
…tale sei restato, un uomo CONTROCORRENTE
da militante politico, giornalista, ricercatore, editore…
…e così rimarrai, vivo,
nelle Tue pubblicazioni e nella Nostra Memoria
Camerata Pietro Golia: PRESENTE!
I Funerali si terranno
giovedì 2 febbraio 2017, ore 15:00, 
presso la Chiesa di San Ferdinando
in Piazza Trieste e Trento, a Napoli
 
Luca Valentini
Luca Valentini COMUNICATO UFFICIALE – La Redazione di EreticaMente esprime tutto il suo cordoglio per la scomparsa di Pietro Golia, animatore delle Edizioni Controcorrente e di molte iniziative culturali, anche in collaborazione con la nostra comunità. Esempio virtuosoAltrodi Uomo, di Combattente per l’Idea, alcuni di noi hanno conosciuto Pietro nella piena adolescenza militante, quando si visitava la sua libreria occultata nel pieno centro di Napoli così come si scopre e si visita un tesoro nascosto. Le nostre più sentite condoglianze sono rivolte alla famiglia, ai cari amici ed a tutta la comunità tradizionalista e non- conforme napoletana, che in Pietro hanno sempre visto un prezioso punto di riferimento. EreticaMente ricorderà la solare personalità di Pietro Golia, con uno scritto di un suo amico fraterno e decennale e nostro preziosissimo collaboratore, Stefano Arcella, che anche questa volta saprà parlare ai cuori del nostri lettori.
CHE I MANI SIANO CLEMENTI, PIETRO GOLIA PRESENTE!
Giuseppe Gaglione
Giuseppe Gaglione Non ho avuto il tempo di poterlo conoscere di persona, ma non ho mai avuto dubbi di CHE persona fosse. E’ una notizia che ho appreso con profondo dispiacere, perchè avrei voluto che conoscesse le nostre iniziative e ci si coinvolgesse per suggerirci come meglio dar loro voce. Adesso mi auguro, mentre lui intraprende il suo cammino verso la luce, che chi resta e gli sopravvive ne “raccolga il testimone” di una vita spesa a dar voce ai suoi ideali, che in gran parte sono gli ideali di tutti noi: sarebbe il modo migliore per onorarne la memoria.

CIAO PIETRO!
E’ sempre difficile parlare di chi ci lascia, di chi ha dato la vita per quell’ideale in cui tutti noi abbiamo creduto e crediamo, di chi è stato capace di sacrificare la propria giovinezza, le proprie ambizioni ed i propri cari in nome di qualcosa di più alto e più luminoso, del sogno di cambiare il mondo e di renderlo più giusto.

Difficile perché qualunque parola sembra inappropriata per descrivere il sacrificio di tanti che, come noi, hanno scelto quella che p

Altro…per molti era solo la “strada sbagliata”, quella più difficile, quella più impervia.

E tu Pietro, con le tue scelte, con il tuo estremo attivismo hai saputo essere un punto di riferimento culturale per tanti di noi, tra i primi a fondare una radio libera e poi con la tua attività di libraio e di editore, con la tua creatura “Controcorrente” che senza particolari sostegni hai affermato in un settore molto difficile. 
Caro Pietro voglio ricordarti con affetto e come quello che spesso ha saputo percorrere prima di tutti noi la strada sulla quale stiamo camminando.
Io ci sarò ancora, con le mie debolezze, con la stanchezza e lo scoraggiamento che a volte si fanno davvero pesanti per continuare a percorrere la strada che ha visto i tuoi passi attraversare la vita, consapevole del fatto che, insieme a tutta la nostra comunità, abbiamo scelto di vivere un ideale che va oltre il tempo e oltre la storia, un ideale che ha vissuto in te e che ora continuerà a vivere in tutti noi.
Che la terra ti sia lieve.
Ciao Pietro
per sempre PRESENTE!
L'immagine può contenere: 1 persona, persona seduta
Adolfo Grauso
Adolfo Grauso ti ho conosciuto nel 1967, durante le manifestazioni studentesche. Con te conobbi Avanguardia di popolo. Da allora ti ho sempre stimato. ciao Camerata ci mancherai!
Rino Simeone
Rino Simeone RIP camerata
Marina Benefico
Marina Benefico Ti porti via anche un pezzo della mia Storia…. Bei ricordi!

L'immagine può contenere: sMS
Antonio Casapullo
Antonio Casapullo Colto di sorpresa da questa triste notizia, con il cuore e la mente pervasi da ricordi lontani, ti stringo caro Pietro e ti auguro buon viaggio..
 
———————————————————————————————-
LINK  ( alcuni dei linki successivamente tratti dal web  dopo il nostro ultimo anteprima di web – per prossimo servizio in rete )
———————————————————————————————-

E’ morto Pietro Golia. Un amico, un uomo sempre controcorrente
Il Secolo d’Italia · 14 ore fa

E’ morto Pietro Golia. Un amico, un uomo sempre controcorrente …

www.secoloditalia.it/…/emortopietrogolia-un-amico-un-uomo-sempre-…

14 ore fa – Se n’è andato a 67 anni quasi in punta di piedi, con eleganza, Pietro Golia. Con quell’eleganza che l’ha sempre contraddistinto. E ha lasciato …

Addio a Pietro Golia, editore e giornalista – NapoliToday

www.napolitoday.it/cronaca/morte-editore-pietrogolia-napoli.html

17 ore fa – È morto questa mattina a Napoli il giornalista ed editore Pietro Golia. Al 67enne è risultata fatale una patologia cardiaca. I funerali si …

Morto Pietro Golia Archivi – Informareonline

informareonline.com/tag/mortopietrogolia/

9 ore fa – Napoli Iscritta nella mailing list di Controcorrente, nota casa editrice napoletana, apprendo con sconcerto e tristezza la fine dell’amico Pietro …

E’ morto l’amico Pietro Golia – Informareonline

informareonline.com/morto-lamico-pietrogolia/

11 ore fa – Apprendo con tristezza la fine dell’amico Pietro Golia, morto stamani all’età di 67 anni.

Morto il patron di ‘Controcorrente’ Pietro Golia – ildenaro.it | Economia …

ildenaro.it/news/93…/morto-il-patron-di-controcorrente-pietrogolia

17 ore fa – Il mondo della cultura piange la morte dell’editore Pietro Golia. Patron di ‘Controcorrente’, meridionalista vicino alla destra, è stato un …

Addio a Pietro Golia: il Sud perde il suo patriota | Roma

www.ilroma.net/news/…/addio-pietrogolia-il-sud-perde-il-suo-patriota

13 ore fa – NAPOLI. Lutto nella cultura napoletana e meridionale: è morto Pietro Golia, aveva 66 anni. Giornalista ed editore di Controcorrente, la casa …

Morto l Editore Pietro Golia – Salerno

https://salerno.virgilio.it/…/morto_l_editore_pietro_golia-50894533.html

18 ore fa – L’ editore e giornalista Pietro Golia è morto questa mattina a Napoli, stroncato da una patologia cardiaca. Aveva 67 anni, era nato a Napoli.

———————————————————————————————-

Cultura. Addio a Pietro Golia editore libero e perciò “controcorrente …

www.barbadillo.it/62795-cultura-addio-a-pietrogolia-editore-libero-e-p…

13 ore fa – L’editore e giornalista Pietro Golia è morto questa mattina a Napoli, stroncato da una patologia cardiaca. Aveva 67 anni, era nato a Napoli.

Cultura. Addio a Pietro Golia editore libero e perciò “controcorrente”

Pubblicato il 1 febbraio 2017 da ***
Categorie : Cultura
Pietro Golia, editore e uomo libero

Pietro Golia, editore e uomo libero

L’editore e giornalista Pietro Golia è morto questa mattina a Napoli, stroncato da una patologia cardiaca. Aveva 67 anni, era nato a Napoli. Aveva fondato alla fine degli annì70 il Circolo culturale «Controcorrente», libreria e punto di riferimento del pensiero della destra e poi del meridionalismo.

Nel 1994 aveva fondato le edizioni «Controcorrente», che, oltre a numerosi testi e saggi di Storia sulle Due Sicilie, di economia, aveva pubblicato autori prestigiosi come Solzenicyn ed Alain de Benoist, nonché molti saggi dedicati a Julius Evola. Aveva sempre rifiutato candidature politiche ed incarichi di potere, preferendo il terreno civico-culturale. Instancabile organizzatore, partecipava a convegni e tavole rotonde in tutta Italia. I funerali di Pietro Golia si terranno domani alle 15 nella chiesa di San Ferdinando.

________________

Un editore libero, coraggioso, instancabile. Sempre in prima linea. Disponibile. Lo avevamo sentito l’ultima volta per telefono pochi mesi fa. Si discuteva di Dominique Venner e di una straordinaria introduzione che l’intellettuale francese aveva scritto per il saggio pubblicato da Controcorrente di Gérard Dussouy “Fondare lo Stato europeo”. 

Curava riviste, libri, pubblicava i quaderni della Fondazione Evola ma soprattutto incoraggiava noi a proseguire nella ricerca sulle idee, sulle idee scomode, senza paura dei giudizi dei benpensanti e dei conformisti. Era un amico di Barbadillo, ci incoraggio nel proseguire le pubblicazioni quando in pochi credevano nell’editoria digitale…

Ci mancherà Pietro, le sue telefonata sempre distinte, la sua voce passionale nei convegni, l’annuncio di una nuova preziosa pubblicazione. Ora sarà già Lassù, a preparare nuove pubblicazioni con i “fratelli” di sempre: Pino Tosca, Silvio Vitale e i cuori ribelli al cui fianco si è schierato tutta la vita.

Da domani, nel ricordo di Pietro, anche noi saremo “controcorrente, ancora di più…

Ti sia lieve la terra, caro Pietro…

In memoriam Pietro Golia. – FascinAzione

www.fascinazione.info/2017/02/in-memoriam-pietrogolia.html

11 ore fa – <b>FascinAzione</b> ….. battista (1) · battisti barona tortura torreggiani brasile rea di pietro (1) · battisti boicottaggio pennac speranzon (1) …

In morte di Pietro Golia, giornalista ed editore di … – FascinAzione

www.fascinazione.info/2017/…/in-morte-di-pietrogolia-giornalista-ed.ht…

13 ore fa – <b>FascinAzione</b> ….. battista (1) · battisti barona tortura torreggiani brasile rea di pietro (1) · battisti boicottaggio pennac speranzon (1) …

‘Pietro Golia’ in Fascinazione blog | Scoop.it

www.scoop.it/t/fascinazione-blog/?tag=Pietro+Golia

04 nov 2016 – Fascinazione blog filtered by Pietro Golia. … Angelo Manna, cuore ribelle | Fascinazione blog | Scoop.it. From www.fascinazione.info …

———————————————————————————————-

L’EDICOLA

———————————————————————————————

Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Giovedì, 2 Febbraio 2017
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata

Lo ha detto anche Giorgia Meloni qualche giorno fa, prima della grande mobilitazione di piazza condivisa con il leader del carroccio e il Presidente della Liguria Giovanni Toti: Trump fa e dice quello che noi italiani vorremmo veder fare e sentir dire anche in casa nostra.

Image
Image
Image

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI

Image

L’EDIZIONE DEL GIORNO

Il “Secolo d’Italia” è il quotidiano on line della destra italiana: fondato a Roma nel 1952, nel 1963 divenne l’organo di partito del Movimento Sociale Italiano – Destra Nazionale e nel 1995 di Alleanza Nazionale.

Nel 2009 è stato uno dei quotidiani del Popolo della Libertà. Attualmente è organo della Fondazione Alleanza Nazionale.

 

Image
Email
Facebook
Twitter
Google+
Secolo d’Italia
Registrazione Tribunale di Roma n. 16225 del 23/2/1976
Redazione: Via della Scrofa, 39 – 00186 Roma
———————————————————————————-
ADDIO A PIETRO GOLIA : IL SUD PERDE IL SUO PATRIOTA (dal “Roma”)
[ “AZ.” – 02/02/2017 ]
———————————————————————————-
 
[ “AZ.” – 02/02/2017 ]
 
 
VISITA IL SITO

Associazione Azimut | Raccolta di e-mail dell … – WordPress.com

https://azimutassociazione.wordpress.com/

Raccolta di e-mail dell’Associazione Culturale Azimut.

———————————————————————————
“AZIMUT” ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE NAPOLI – IN RETE :
 direzione responsabile: presidenza Associazione
 team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
 Uff. Stampa Associaz. “Azimut” :   Ferruccio Massimo Vuono 
(Arturo Stenio Vuono :  presidente di “Azimut” – Napoli)
“AZIMUT” – VIA P. DEL TORTO, 1 –  80131 NAPOLI
[ ex : Prima Traversa Domenico Fontana )
TEL. 340. 34 92 379 / FAX: 081.7701332
 
FINE INTERVENTO

 

Advertisements

2 pensieri su “ADDIO A PIETRO GOLIA : IL SUD PERDE IL SUO PATRIOTA (dal “Roma”)”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...