ROMA 25 MARZO 2017 SUMMIT SESSANTESIMO EUROPA COMUNE – EUROPA SI’ UE NO – L’EDICOLA E ALTRE NEWS


ROMA 25 MARZO 2017  SUMMIT SESSANTESIMO EUROPA COMUNE – EUROPA SI’ UE NO – L’EDICOLA E ALTRE NEWS 

MEMENTO : DOMENICA 26 – ORA LEGALE
———————————————————————————————-
“La parola populismo è stata inventata, o meglio recuperata, perché non era più possibile accusare di fascismo certi partiti, sarebbe stato troppo falso. Allora è stato trovato un nuovo insulto, populista.”
Michel Houellebecq
———————————————————————————————-

Torna l'ora legale, nel weekend lancette avanti di un'ora

ROMA 25 MARZO 2017  SUMMIT SESSANTESIMO EUROPA COMUNE – EUROPA SI’ UE NO – L’EDICOLA E ALTRE NEWS
[ “AZIMUT-NEWSLETTER” : 25/03/2017 ]
VISITA IL SITO

Associazione Azimut | Raccolta di e-mail dell … – WordPress.com

https://azimutassociazione.wordpress.com/

Raccolta di e-mail dell’Associazione Culturale Azimu

 
IN COPERTINA
LA BANDIERA ANTIEUROPEA
DEL SUMMIT A ROMA : 25 MARZO 2017
Bandiera Ue © EPA
ECCO COSA COPRE l’UNIONE EUROPEA [LINK – clicca :leggi visiona ascolta
da post sui facebook 
L’UE è un mostro di ispirazione massonica fondato sulla sulla distruzione delle patrie e sull’abbattimento dei confini. Le prospettive furono tracciate dal Conte Kalergi, fondatore della società paneuropea, che preconizzava la sostituzione etnica dei popoli. Libera circolazione delle merci e dei capitali e libera circolazione degli uomini sono concetti speculari e sovrapponibili. Il primo è stato affermato con il trattato di Mastricht ed ha posto le basi per la creazione di u

Immigrazione: Genocidio del Popolo Europeo IL PIANO KALERGI …

03 set 2013 – Caricato da NERO ITALICO

Immigrazione: Genocidio del Popolo Europeo IL PIANO KALERGI. NERO ITALICO … l’articolo …

 
[ A PARTE LA CRONACA – vedi:oltre – E TUTTO QUELLO CH’E’ AVVENUTO, DI CUI ABBIAMO GIA’ SCRITTO E PREVISTO TUTTO ( O QUASI ) – UE IL COMMENTO ]
276261_1002645712_5204015_n UE LA BANDIERA  – IL COMMENTO
“AZIMUT” – IL POST DEL PRESIDENTE Arturo Stenio Vuono   
Questa bandiera sventola. idealmente e materialmente, in mani di chi da sempre, e per decenni e decenni,  si contrappose all’idea dell’Europa unita; e da coloro che, a parte la realizzazione del comune mercato e accordi commerciali – industriali , avevano sempre una tiepida concezione dell’unità politica. Vorrà pur dire qualcosa ! La premessa, se ve ne fosse bisogno, chiarisce – una volta per tutte – l’attuale contrapposizione in campo : populisti avverso l’Ue contro gli attuali paladini dell’elefantiasi burocratica di Bruxelles.
 
Da quando eravamo ragazzi, schierandoci per l’Europa Nazione e dei popoli, non siamo mai stati in compagnia di Altri; ma v’è di più, additati come portatori d’una pura e semplice utopia, la nostra, per mezzo secolo e oltre, è stata una completa solitudine. Oggi la sinistra internazionale, post comunisti e gli utili idioti “cattolici – democratici”, etc., tifano infatti per l’Eurss ovvero pro Europa Unita delle Repubbliche Socialiste Sovietiche; un fatto scontato e più che naturale. Quel che non potè il comunismo, il turbocapitalismo.
 
Valletti, livreaserventi, vassalli – valvassori e valvassini, propugnatori della continua cessione di pezzi di sovranità, non hanno proprio nulla da insegnarci. Noi siamo per l’Europa e loro se ne fanno scudo per coprire il collaborazionismo: servile sudditanza  in favore delle consorterie del dinero, bankster, eurbelzebù e satrapi a registro.
Non abbiamo di che festeggiare.Cerimonie romane e panegirici, dunque, << No >> !
 
ABBIAMO GIA’ SCRITTO ( da “Azimut archivio online” – 2016  ) :
Arturo Stenio Vuono *
23 / 03 / 2018·

” ( . . . ) L’Europa impotente e molle, non dispone di sovranità poichè è il risultato della negazione di sovranità dei popoli che ne fanno parte.Non batte una moneta propria, non dispone di esercito proprio neppure di un proprio governo di decisori eletti; gestita da commissioni, e commissari, con una duplice e servile funzione di acquiescenza a trattati imposti e per imporne le cosiddette direttive a quel che resta degli esecutivi nazionali. Non si può vivere di insicurezza che limita le libertà, di politica del monetarismo a solo ossigeno di banche e delle cosiddette riforme strutturali che comprimono le risorse per i bisogni. L’accoglienza, aperta a tutti, senza meccanismi di controllo e selezione, è l’errore da cui nascerà il resto che ne decreterà il tramonto e la fine. Cosicchè sorge spontaneo il ricordo del parallelo storico che, in illo tempore, vide l’unità d’Italia accompagnarsi con la grande spoliazione del sud; i meridionali furono ridotti a una massa di disperati e di emigranti ( . . . ), per non dire di altro. E la storia si ripete, e non si può accettare questa Europa unita che vuole vivere e prosperare sull’impoverimento e la decadenza delle nazioni. I buonisti di oggi sono i razzisti di ieri, e di sempre, che spingono in tale direzione.Bisogna difendersi ! ( . . . ) ”
Arturo Stenio Vuono *
* presidente Associazione Culturalsociale “Azimut” Napoli
———————————————————————————————-
LA CRONACA
ROMA – 25 MARZO 2017 ( LA CRONACA – tratto dal web )
———————————————————————————————-
———————————————————————————————-
COSI’ “IL MANIFESTO”
———————————————————————————————-
DOMANI – DOMENICA – TUTTE LE NOTIZIE E I FATTI IN RASSEGNA STAMPA
———————————————————————————————-
Due aree di massima sicurezza in centro a Roma, 39 varchi di accesso alla zona rossa e alla zona blu, tiratori scelti sui palazzi, traffico di auto, camion e pedoni bloccato, 5mila agenti impiegati nelle strade, 100 telecamere in più per acquisire preventivamente immagini dai quattro cortei e due presidi previsti oggi per contestare il vertice dei 27 capi di stato e primi ministri in occasione del sessantennale del Trattato di Roma». A poche ore dall’attentato jihadista a Westmister a Londra, la Capitale si presenterà in questo modo ai 25 mila partecipanti previsti alle manifestazioni – di destra e di sinistra: impaurita, militarizzata e attraversata da narrazioni tossiche che da tempo hanno puntato l’obiettivo sul corteo «Eurostop» la cui partenza è prevista alle 14 da Porta San Paolo fino alla Bocca della Verità. Su twitter: #noborder, #tempodiriscatto, #noausterity. — Si inizia alle 10 all’Auditorium Angelicum con il convegno «sovranista» organizzato da Fratelli d’Italia: «Italia sovrana in Europa». Un’ora dopo, alle 11 a Piazza Vittorio, è prevista la partenza del corteo di sinistra «La nostra Europa. Unita democratica solidale» – «Libertà di movimento – Europe for all». Arriverà al Colosseo. è organizzato dalla coalizione “La nostra Europa” composta da associazioni, movimenti sociali, sindacati, organizzazioni e attivisti sociali. «L’Europa meticcia, solidale e migrante e lo spazio europeo – sostengono i promotori – è il nostro terreno di azione politica». Hashtag: #lanostraeuropa #libertadimovimento #EuropeForAll. — Sempre alle 11 il movimento federalista europeo organizza una «marcia per l’Europa» da Piazza Bocca della verità fino ad Arco di Costantino e raggiungerà il corteo della «Nostra Europa». Su twitter: #Rome2017ToFedEu #Ioparteciperòperché. Alle 15, a Piazzale Tiburtino, il comizio «per l’uscita dall’Unione europea» con il Partito comunista e il Fronte della gioventù comunista. Il titolo è: «Nessun futuro nell’Unione europea». Su twitter: #25M. Alla stessa ora è previsto il corteo di «Azione nazionale contro i vincoli dell’Euro e dell’Unione europea». Organizza il movimento nazionale per la sovranità di Gianni Alemanno e la Destra di Francesco Storace e Noi con Salvini. Alle 15,30, banchina sotto Castel Sant’Angelo, associazioni come Medici Senza Frontiere, Amnesty International, Amref, Arci nazionale, Baobab e politici come Emma Bonino e Luigi Manconi, per «Not my Europe. Per un’Europa più umana». Infine, dalle 20, al teatro Italia Diem25, il movimento fondato da Yanis Varoufakis, presenterà il suo «European New Deal» in un’iniziativa dal titolo «Il tempo del coraggio». — L’altro capitolo di questa giornata affollata è quello della narrazione mediatica, imbastita nell’ultima settimana. Ieri sette «militanti di centri sociali del Nord-Est» sarebbero stati trovati con capi d’abbigliamento «atti ad occultare l’identità ed impedire l’identificazione». Avrebbero ricevuto un «foglio di via» per un anno, lontano dalla Capitale. — Contro il clima plumbeo romano i soggetti che aderiscono alla manifestazione di sinistra delle 14 denunciano «la narrazione tossica» che parla di terrorismo, di pericoli e limita la partecipazione. Le posizioni sono diversificate: «È una piazza che spaventa perché non vive nelle favole di una Ue diversa, né rimpiange un passato mitico. Non esistono scorciatoie come il ritorno alla sovranità nazionale» si legge sul sito InfoAut. «Continuiamo a pensare che lo spazio europeo sia uno spazio strategico per l’azione dei movimenti» si legge in un’analisi di «Agire nella crisi». «Obiettivo della manifestazione – sostiene la piattaforma «Eurostop» – è portare nel dibattito pubblico una proposta politica con la prospettiva dell’Ital/Exit, della fuoriuscita unilaterale del nostro e di altri paesi dalla gabbia dell’Unione Europea, dell’euro e della Nato».
————————————————————————————————————————————————————-

ROMA 25 MARZO 2017  SUMMIT SESSANTESIMO EUROPA COMUNE – EUROPA SI’ UE NO – L’EDICOLA E ALTRE NEWS 
[ “AZIMUT-NEWSLETTER” : 25/03/2017 ]
————————————————————————————————————————————————————-
———————————————————————————————-
ALLA VIGILIA
———————————————————————————————-
da post su facebook
SABATO 25 MARZO : L’UNIONE EUROPEA COMPIE 60 ANNI. QUARANTA CAPI DI STATO IN UNA CAPITALE BLINDATA. MANIFESTAZIONI DA DESTRA CONTRO QUESTA EUROPA.
================================================
ore 10.30 : Roma (Largo Angelicum 1) : CONVEGNO per una confederazione di Nazioni libere e sovrane, organizzato da FDI;
ore 15.00 : Roma (Santa Maria Maggiore) : concentramento per CORTEO sovranista fino al Campidoglio, organizzato da MNS;
ore 15.00 : L’Aquila (via de Gasperi) : CORTEO per una Italia sovrana, organizzato da CASAPOUND.
L'immagine può contenere: meme e sMS
[ tratto dal “Secolo d’Italia” ]
Roma si prepara ad accogliere le celebrazioni del Trattato istitutivo dell’Unione europea, che proprio nella Città Eterna fu sottoscritto sessant’anni fa dalle nazioni fondatrici. In tempi più recenti sarebbe stata una cerimonia come tante, tra il pomposo e il retorico. Oggi no: la crisi che non passa, l’introduzione dell’euro, vista da molti come la causa prima dell’impoverimento diffuso, e la percezione della Ue come sede di burocrazie senz’anima hanno modificato in profondità il sentimento popolare verso l’Europa. E questo, man mano che la data si avvicina, rende sempre più palpabili i timori di saccheggi e violenze ai danni di una città già troppe volte sfregiata, anche di recente e persino quando ad affollare le strade e le piazze non erano appuntamenti politici ma eventi sportivi. La tensioni è alle stelle e certo non aiutano a ridimensionarla voci e boatos che accrediterebbero l’esistenza di un ordine impartito ai nostri agenti a tenere un atteggiamento passivo. Un brutto film che già in passato ha finito per frustrare lo spirito degli uomini in divisa e per mortificare il senso di giustizia dei cittadini di fronte alle violenze. Sul punto è intervenuta Giorgia Meloni: «Notizie di stampa – ha scritto su Fb – riportano oggi che sarebbe stato dato l’ordine alle nostre Forze dell’Ordine di subire, senza reagire, in caso di violenze dei soliti teppisti che manifesteranno in piazza a Roma il 25 marzo. Chiediamo al ministro Minniti – ha aggiunto la leader di FdI-An – di smentire immediatamente questa notizia o Fratelli d’Italia agirà in ogni sede politica e legale contro chi ha impartito queste direttive deliranti che mettono a rischio l’incolumità dei nostri uomini in divisa e la sicurezza dei nostri cittadini». Per la cronaca, il 25 marzo a Roma sono attesi una quarantina tra capi di Stato, di governo e vertici della Ue. Quattro, invece, i cortei anti-europeisti già annunciati, sia a destra sia a sinistra. Ma a preoccupare è soprattutto la galassia della sinistra antagonista e no global, stimata in circa in 8mila persone con annesso sbarco di black bloc e devastatori. Giorgia Meloni, sarà invece impegnata in una manifestazione all’Angelicum. di Valerio Falerni M
———————————————————————————————-
ROMA 25 MARZO 2017 SUMMIT SESSANTESIMO EUROPA COMUNE – EUROPA SI’ UE NO – L’EDICOLA E ALTRE NEWS 
[ “AZIMUT-NEWSLETTER” : 25/03/2017 ]
QUESTA EUROPA NON E’ LA NOSTRA EUROPA
———————————————————————————————-
 
 
LA UE E' MORTA E NON LO SA. SALVIAMO L'EUROPA VERA.
da post su facebook  · 

#TrattatiDiRoma #UE60 per decine di milioni di italiani ed europei..questa rappresenta meglio l’ #UEismo

Nessun testo alternativo automatico disponibile.
Mi piace
Love
Ahah
Wow
Sigh
———————————————————————————————-
ULTIMO NOSTRO POST SU FACEBOOK 
———————————————————————————————-
Post

Associazione Azimut
Pubblicato da Arturo Stenio Vuono · 23/03/2017·

LA STORIA 23 MARZO

Sansepolcro 23 Marzo del 1919 – Fasci Italiani di Combattimento …

https://www.youtube.com/watch?v=Yqd5tYO6Oqw

ULTIME NOSTRE DUE E.MAIL ANTEPRIMA DI WEB – SERVIZI TRA BREVE IN RETE

Continua a leggere

Quel giorno, al di là delle roboanti e bellicose dichiarazioni di principio che furono…
YOUTUBE.COM
 

IN ESCLUSIVA DA LEHNER CRAXI E ROMANO MUSSOLINI – LA STORIA E LE DATE : 23 MARZO – TERRORE A LONDRA – DEIR EZZOR LE VERITA’ SULLA SIRIA E ALTRE NEWS [ “AZ.” – 23/03/2017 ] 

LA DIPARTITA DI TOMAS MILIAN E CINO TORTORELLA – “IL MATTINO” E IL BLUFF – ULTIME DA LONDRA – ALFANO E IL TRASFORMISMO – L’EDICOLA E ALTRE NEWS [ “AZ.” – 23/03/2017 ] –

———————————————————————————————-

———————————————————————————————-
CI SALVERA’ PUTIN IL BATTEZZATO ( NOVELLO ZAR DI TUTTE LE RUSSIE E GUIDA DELLA << TERZA ROMA >> )
———————————————————————————————-
Post che non hai visto

Putin hosts French presidential contender Le Pen in Kremlin | Article [AMP] | Reuters

Putin ospita contendente presidenziali francesi le pen nel Cremlino | Articolo [Amp] | Reuters https://t.co/NMVmz9uTFw

President Vladimir Putin granted an audience to French far-right party leader Marine Le Pen in the Kremlin on Friday, bestowing a level of international…
Vedi altre rea
———————————————————————————————-
 
———————————————————————————————-
FINI E IL GRANDE ACCUSATORE AMEDEO LABOCCETTA
———————————————————————————————-
Amedeo Laboccetta e Gianfranco Fini
———————————————————————————————-
 da post su facebook  3 nuove foto.

FINI ALLA CAMERA PER CELEBRARE L’UE. È PROTESTA: “HA LA FACCIA DI BRONZO”

Mattarella a Montecitorio per celebrare i Trattati di Roma. In Aula spunta anche Fini, indagato per riciclaggio e nei guai per l’arresto del cognato. Scoppia la polemica

Sergio Rame – Mer, 22/03/2017 – 13:01

Mentre infiamma il caso di riciclaggio, che ha portato la procura capitolina a spiccare un ordine d’arresto per Giancarlo Tulliani, Gianfranco Fini si presenta alla Camera per celebrare l’unità dell…

Continua a leggere

L'immagine può contenere: 13 persone, persone sedute
L'immagine può contenere: 3 persone, persone sedute e vestito elegante
L'immagine può contenere: una o più persone, persone sedute e persone in piedi
da post su facebook · 

NOTIZIA BOMBA!! Gianfranco Fini, se condannato rischia dodici anni di galera! Diffondete tutti!

Gianfranco Fini, accusato di riciclaggio come il cognato fuggito a Dubai, rischia dai quattro ai dodici anni di carcere (articolo 648 bis del codice penale). L’ex presidente della Camera è rimasto a Roma con la moglie (coindagata) Elisabetta Tulliani. Egli non ha cercato di scappare come invece ha fatto il fratello di lei, Giancarlo. Dichiarato “irreperibile” dalla magistratura ita

Altro…

L'immagine può contenere: 1 persona, occhiali_da_sole e sMS
———————————————————————————————-
MEMENTO
———————————————————————————————-
L'immagine può contenere: 1 persona
———————————————————————————————-
ALTRE NEWS [ DAL WEB – DUE LINK – cllica : leggi e ascolta ]
———————————————————————————————-
 
 
 
 
 
 
 
 
———————————————————————————————-
L’EDICOLA
———————————————————————————————-
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Sabato, 25 Marzo 2017
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata

La parola populismo è stata inventata, o meglio recuperata, perché non era più possibile accusare di fascismo certi partiti, sarebbe stato troppo falso. Allora è stato trovato un nuovo insulto, populista. Sì, penso di essere populista.

Image
Image
Image
Image
Image

L’EDIZIONE DEL GIORNO

 

 

Il “Secolo d’Italia” è il quotidiano on line della destra italiana: fondato a Roma nel 1952, nel 1963 divenne l’organo di partito del Movimento Sociale Italiano – Destra Nazionale e nel 1995 di Alleanza Nazionale.

Nel 2009 è stato uno dei quotidiani del Popolo della Libertà. Attualmente è organo della Fondazione Alleanza Nazionale.

 

Image
Email
Facebook
Twitter
Google+
Secolo d’Italia
Registrazione Tribunale di Roma n. 16225 del 23/2/1976
Redazione: Via della Scrofa, 39 – 00186 Roma
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Venerdi, 24 Marzo 2017
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata

Lo Stato islamico ha rivendicato l’attacco di Londra, costato la vita a quattro persone, sostenendo che l’attentatore, rimasto ucciso, era uno dei “soldati del califfato”. La matrice islamista era già stata delineata.

Image
Image
Image
Image
Image

L’EDIZIONE DEL GIORNO

 

 

Il “Secolo d’Italia” è il quotidiano on line della destra italiana: fondato a Roma nel 1952, nel 1963 divenne l’organo di partito del Movimento Sociale Italiano – Destra Nazionale e nel 1995 di Alleanza Nazionale.

Nel 2009 è stato uno dei quotidiani del Popolo della Libertà. Attualmente è organo della Fondazione Alleanza Nazionale.

 

Image
Email
Facebook
Twitter
Google+
Secolo d’Italia
Registrazione Tribunale di Roma n. 16225 del 23/2/1976
Redazione: Via della Scrofa, 39 – 00186 Roma

————————————————————————————————————————————————————-

———————————————————————————————-
ROMA 25 MARZO 2017  SUMMIT SESSANTESIMO EUROPA COMUNE – EUROPA SI’ UE NO – L’EDICOLA E ALTRE NEWS [ “AZIMUT-NEWSLETTER” : 25/03/2017 ]
———————————————————————————————-
———————————————————————————————-
“AZIMUT” ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE NAPOLI – IN RETE :
 direzione responsabile: presidenza Associazione
 team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
 Uff. Stampa Associaz. “Azimut” :   Ferruccio Massimo Vuono 
(Arturo Stenio Vuono :  presidente di “Azimut” – Napoli)
“AZIMUT” – VIA P. DEL TORTO, 1 –  80131 NAPOLI
[ ex : Prima Traversa Domenico Fontana )
TEL. 340. 34 92 379 / FAX: 081.7701332

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...