“NELL’IDEA VA RICONOSCIUTA LA NOSTRA VERA PATRIA” [ JULIUS EVOLA ]


“NELL’IDEA VA RICONOSCIUTA LA NOSTRA VERA PATRIA” [ JULIUS EVOLA ] – “AZ.” 01/05/2017

——————————————————————————————————————————————————————————–
anteprima di web – servizio tra breve in rete
————————————————————————————————————————————————————-
“NELL’IDEA VA RICONOSCIUTA LA NOSTRA VERA PATRIA” [ JULIUS EVOLA ] – “AZ.” 01/05/2017
———————————————————————————————-
 IL << CAMERATISMO  >> ( “Azimut” – il presidente Arturo Stenio Vuono ) – per leggere tutto vedi : oltre
———————————————————————————————-
IN COPERTINA
———————————————————————————————-
DEDICATO AI “FESTAIOLI” DEL PRIMO MAGGIO
 Risultati immagini per carta del lavoro 1927
 
da messaggio su facebook 

Oggi festeggiano il lavoro. Consiglio di leggere la Carta del 1927. C’è scritto come fare.

A chi legittimamente ritiene che il mio post sulla festa del Lavoro non sia corretto rispondo in maniera succinta ciò che ho scritto sull’argomento nei miei libri: “Ripeto per chi non vuol capire che la legislazione del lavoro antecedente al Fascismo era fatta per sfruttare il lavoro delle donne e dei bambini. E’ vero o no? Chi costruì le scuole rurali e quante? Hai conoscenza di come venne abbattuto l’analfabetismo? E il testo unico delle scuole elementari? Lo sai che per far rispettare i contratti fu creata una efficiente magistratura del Lavoro? Che dire del Codice Civile fatto dal Fascismo? Chi introdusse l’orario di 8 ore e la tredicesima e la liquidazione per tutte le categorie e gli asili nido e gli assegni famigliari? Leggiti cosa scrivevano i capi di stato stranieri di Mussolini definito il più grande legislatore vivente. Lo sai che l’Inail nel 1940 aveva indicato la pericolosità dell’amianto? Credi al new deal di Roosevelt o alla sua ispirazione tratta dalla politica del Fascismo per sconfiggere la recessione del 1929? Credi: la Storia non è quella che dal ’45 viene insegnata nelle scuole italiane. Io a scuola ci andavo già prima.

———————————————————————————————————————-

“SCANDALO” E “PROVOCAZIONE” A MILANO [ OHIBO’ ! ]

———————————————————————————————————————-

———————————————————————————————-
RENZI IL SOLITARIO
Risultati immagini per scopone solitario NON FU PROPRIO UNA PARTITA – OCCORREVA DI ESSERE IN QUATTRO OVVEROSIA DUE COPPIE DI DUE CIASCUNA…..
———————————————————————————————-
LE “PRIMARIE”….E DA NAPOLI…..
da post su dacebook –  2 nuove foto.·

Niente… non è vero ma ci credo. De Magistris ha affondato pure Emiliano. 😂 sta diventando una cosa seria. Quello che tocca è destinato a morire.

L'immagine può contenere: 3 persone, barba e sMS
L'immagine può contenere: 2 persone, vestito elegante, occhiali e occhiali_da_sole
———————————————————————————————-
TRATTO DAL “SECOLO d’ITALIA”

di Niccolo’ Silvestri – 1 Maggio 2017 

———————————————————————————————-
GLI PIACE VINCERE FACILE 
Difficilmente si sono sprecate tante parole per un evento dall’esito così scontato. Parliamo, ovviamente, delle primarie del Pd. Al momento in cui ne scriviamo, le agenzie di stampa vomitano in continuazione i ringraziamenti che ogni dirigente di partito, noto o ignoto che sia, sente di dover rendere nella speranza di ritagliarsi un momento di personale celebrità: grazie alla gente che vota, a quella in fila per votare, a quella che paga due euro dopo aver votato, a quella che ritira disciplinatamente la ricevuta dell’avvenuta votazione e, infine, agli organizzatori che hanno consentito a tutti di votare. Pare di capire, in definitiva, che la raffica di ringraziamenti colpisca sempre gli stessi: i militanti e gli elettori del Pd. Una festicciola in famiglia, dunque. Per giunta senza sorpresa alcuna perché è da quando le primarie sono state indette che si conosce il nome del festeggiato: Matteo Renzi. Sarebbe bastato del resto un semplice sondaggio per capire che gli italiani neppure si erano accorti che da febbraio il Pd è affidato alla “reggenza” di un altro Matteo, Orfini per l’esattezza. Lo sapevano solo gli addetti ai… livori – i vari Bersani, D’Alema, Speranza, Gotor – talmente convinti dell’inutilità del rito odierno da aver tolto il disturbo.
———————————————————————————————-
IL GRANDE BUSINESS
———————————————————————————————-
Carmine Ippolito –  un link.

Scopi umanitari, zero. La matematica non è un’opinione. Riflettiamo sui numeri del Viminale che riferiscono, innanzitutto, di un aumento di sbarchi del 36,31% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Si tratta di risultati conseguiti grazie all’attivismo delle organizzazioni non governative, cioè private. I disperati raccolti sui barconi sono tutti Siriani in fuga dalla guerra? Nemmeno per sogno. I dati li fornisce sempre il Ministero dell’Interno che rende nota

la nazionalità dichiarata dai clandestini nel momento delle sbarco sulle coste italiane: la prevalenza netta è di Nigeriani 5229 dall’inizio dell’anno, segue Bangladesh ( 4504), Nuova Guinea (4107) Costa D’Avorio (3854), Gambia, Senegal, Marocco, Mali, Eritrea,Somalia. Alcuni di questi paesi hanno problemi interni, ma guerre in corso non vi sono nella quasi totalità di tali nazioni. Ed in effetti le richieste di asilo accettate rappresentano una particolarmente esigua percentuale. I numeri stavolta li riferisce l’agenzia dell’ONU per i rifugiati: In Italia, lo scorso, anno si sono contati 181. 000 arrivi. A fronte di una propaganda incessante a sostegno degli sbarchi umanitari, scopriamo che i rifugiati sono soltanto il 2,65%. Si tratta, nella quasi totalità, di persone che provengono dalla Siria, Afghanistan, Somalia ed Iraq. Solo uno di questi stati, la Somalia, compare nei primi dieci citati nei dati del Viminale in riferimento al numero totale di sbarchi. Nel frattempo, la Croce rossa italiana, ente assistenziale che già costa allo stato 180 milioni all’anno, elargisce 300.000 euro alla più che opaca organizzazione facente capo ad imprenditori americani, per operare sbarchi sul territorio italiano. Le suddette navi, e la relativa organizzazione, hanno sede a Malta, ma il piccolo e fiorente stato del Commonwealth non riceve alcuno sbarco. Il contratto, stipulato tra la croce rossa italiana ed i “benefattori” statunitense, contiene peraltro una contiene una clausola peculiare: le navi devono ospitare a bordo giornalisti durante gli sbarchi per fare propaganda. all’allegato F è contrattualmente previsto che occorre sistematicamente abusare della credulità popolare perché il racconto delle operazione deve essere “umanizzato”, ossia bisogna eliminare dai reportage ogni accezione negativa dei salvataggi. All’opinione pubblica, pertanto, occorre fare il lavaggio del cervello. I benefattori, nel contratto, non hanno trascurato di prevedere anche la stipula di una polizza assicurativa per il team di Croce Rossa ospitato dalla nave della ONG. La polizza è stipulata con una compagnia capitanata sempre dai “benefattori” Americani: Regina e Christopher Catambrone! Questo traffico di esseri umani è uno solo uno sporco business. Nei lager e nei gulag, quanto a senso di umanità, hanno dato esempi migliori.

———————————————————————————————-
I “MOTTETTI” DI ANTONIO ( TOTONNO ) LOMBARDI ALIAS “SANTACHIARA” – L’ERETICO DELLA SINISTRA CALABRESE
[ RICEVIAMO DA COSENZA ]
———————————————————————————————-
—-Messaggio originale—-
Da: “Giancarlantonio olivieri” 
Data: 1-mag-2017 14.32
A:”azimutassociazione@liber.”<azimutassociazione@libero.it>, <an.arenella@libero.it>
Ogg: secondo mottetto di A.Lombardi
Pur se con un pò di ritardo ti invio il secondo “mottetto” di A.Lombardi, che secondo me può ben considerarsi didascalico a quello diggià pubblicato:
Nunsugnu poeta rispunnu ara genti
libera tiegnu ‘a lingu e ra menti
nun fazzu discursi jittati aru viento
piezu sulu a chiantari sementi !
I viecchi mastri m’hannu ‘mparatu
affari tisuoru d’a storia passata
quannu a nuttata sta ppe passari
pienzu ara strada cha resta di fari !
Nun sugnu poeta rispunnu ara genti
ma chiru cha scrivu rimana ara menti !
Santachiara
Foglio volante Nr.1665    del 1 ottobre 1999
Cordiali saluti        Giancarlantonio Olivieri
———————————————————————————————-
DAL VERNACOLO CALABRESE – traduzione :
Non sono poeta rispondo alla gente / libera tengo la lingua e la mente / non faccio discorsi buttati al vento / penso solo a piantare sementi / I vecchi maestri mi hanno insegnato / a fare tesoro della storia passata / Quando la notte sta per terminare / penso alla strada che resta da fare /

Non sono poeta rispondo alla gente / ma quello che scrivo rimane in mente!

———————————————————————————————-
———————————————————————————————-
“NELL’IDEA VA RICONOSCIUTA LA NOSTRA VERA PATRIA” [JULIUS EVOLA] – “AZ.” 01/05/2017
———————————————————————————————-
ULTIMO NOSTRO POST SU FACEBOOK
SERVIZIO TRA BREVE IN RETE
———————————————————————————————-
Post

Associazione Azimut
Pubblicato da Arturo Stenio Vuono · 1/05/2017 ·

“UN FIGLIO DEL PARTITO”

Canto degli Italiani – Inno Movimento Sociale Italiano – YouTube

Tra breve in rete ( ultime nostre tre E.mail anteprima di web ) : 1 NAPOLI – “PASSIONE POLITICA” ( ANTONIO MAZZONE ) UN LIBRO TUTTO DA LEGGERE LA PREZIOSA LUNGA INTERVISTA DI ALESSANDRO SANSONI ( NON SOLO L’AUTOBIOGRAFIA ) VIAGGIO NELLA DESTRA CHE FU [ “AZ.” – 30/04/2017 ] – IL LIBRO:DI ANTONIO MAZZONE – A CURA ALESSANDRO SANSONI – PREFAZIONE

GENNARO SANGIULIANO [ Edizioni Homo Scrivens Napoli – Aprile 2017 – pagine 292 – tiratura limitata – con raccolta foto di archivio – “Nell’idea va riconosciuta la nostra vera patria” ( Julius Evola ) – presentazione a Napoli :29 aprile 2017] – 2 RASSEGNA STAMPA [ 29/04/2017 ] – ( IL  “SECOLO d’ITALIA” ) UNA BUONA LETTURA UNA BUONA DOMENICA ! 3 QUEL 28 APRILE DEL ’45 L’ESECUZIONE DEL DUCE DA PARTE DELLA CANAGLIA DI IENE E DI SCIACALLI PER SEMPRE LA CONDANNA DELL’INFAMIA L’EDICOLA E ALTRE NEWS “A che serve il danaro?” di Ezra Pound – Recensione di Marco Cristiano [ “AZ.” – 29/04/2017 ] –  PRIMO MAGGIO 2017 “FESTA DEL LAVORO” << L’ITALIA FORTE DEI LAVORATORI DELLA NOSTRA STORIA >> [ UGL A LATINA ] – VISITA IL SITO BLOG LEGGICI E A PRESTO !

Associazione Azimut | Raccolta di e-mail dell … – WordPress.com

https://azimutassociazione.wordpress.com/

Raccolta di e-mail dell’Associazione Culturale Azimut.

———————————————————————————————-
IL LIBRO – GRANDE INTERESSE…..
———————————————————————————————-

Sono grato al compianto Pietro Golia ad Alessandro Sansoni ed al grafico Fernando El Mexico che mi hanno consentito di realizzare il mio libro ‘passione politica ‘un successo inaspettato vendute gia’oltre 100 copie e ricevo ancora richieste per cui l’editore da mercoledì fornira’altre copie disponibili alla portineria del circolo

———————————————————————————————-
IL LIBRO – BREVE COMMENTO
———————————————————————————————
 IL << CAMERATISMO  >> ( “Azimut” – il presidente Arturo Stenio Vuono )
AI LETTORI
Oggi due piccole eccezioni, fuori dalla nostra abitudine di non autocitarsi : sulla prima pagina aperta con la scritta “I libri sono la forma delle idee”, l’autore ha posto – per noi – una dedica, firmandosi, “Ad Arturo Vuono, vecchio e caro camerata – Un abbraccio” ( Antonio Mazzone ) ; in deroga al << Riproduzione vietata ai sensi di legge >> : alla pag. 68 e seg. ( della CISNAL ) “Tra i molti bravi “sindacalisti nazionali” di Napoli è giusto ricordare ( . . . ) Arturo Stenio Vuono, molto stimato tra i ferrovieri, ( … ) “; e alla pag. 142 – 143 e seg. ( delle SEZIONI ) “Ai tempi della mia segreteria provinciale il partito aveva dei quadri di buon livello,sempre presenti, (… ) tra le sezioni che si distinguevano di più per attivismo, c’era ( . . . ) l’Arenella retta, (…) fino al bravo Arturo Stenio Vuono in tempi più recenti ( … )”; un grazie ad Antonio Mazzone ( che ha posto in massima evidenza l’importante e fondamentale funzione delle strutture sindacali e delle articolazioni territoriali di partito ), sia per la dedica di cameratismo che per avermi ricordato, tra i tanti, con le mie pregresse attività politiche – culturali – sindacali.
 
Il mio << cameratismo >> , esercitato – per via della sola forza delle idee – , nell’ambito d’una democrazia e della costituzione repubblicana, senza mai consentire perciò – nel mio piccolo – a chicchessia il discrimine e l’esclusione, infatti non ha mai incrociato nemici ma avversari, tutti, rispettosi; inviso, per tale linea del confronto, a quel doppio estremismo di cosiddetti “intransigenti” ( ! ), alla destra della Destra e a sinistra della Sinistra, che – in verità – fuggivano da responsabilità d’una Politica, senza violenze e teorizzazioni dello << scontro >>, facendo il gioco del << sistema >> , e – per ragioni seppure opposte, confluivano negli attacchi sistematici al “moderato” ( ! ). Ne fui il bersaglio preferito per molti anni.
 
Attacchi, di marca << anni di piombo >> , in particolare nei due periodi che segnarono le pagine più fertili delle mie attività : nel 1975, e seguenti, da quando alla guida del sindacato ferrovieri dell’Usfi-Cisnal , per le elezioni della commissione interna della Stazione di Napoli Centrale ( di cui fui il segretario ) , ne  aveva visto il successo come << prima lista >>; poi nel 1993, e anni seguenti, da quando segretario della Sezione di Arenella, nelle elezioni amministrative risultò << primo partito >> il Msi ( di cui fui il capogruppo nel consiglio circoscrizionale ).
 
Il libro di Antonio Mazzone – che già ho letto tutto d’un fiato – mi ha riportato ai tempi della buona battaglia e al mio percorso migliore, certo sacrificato ma affascinante; nella Cisnal, dal Msi al Msi-Dn, da An al PdL, e oltre. Grazie molte Antonio.
———————————————————————————————-
CONCERTI – PARATE SCONTRI, ECCETERA…..
———————————————————————————————-
PRIMO MAGGIO – IL SOLITO COPIONE
 
Scontri a Parigi al corteo per il Primo Paggio © EPA PARIGI
 
Tafferugli tra centri sociali e forze dell'ordine torino © ANSA TORIMO
 
© ANSA ROMA
1 Maggio: sindacati commemorano vittime Portella Ginestra © ANSA
PORTELLA DELLE GINESTRE
———————————————————————————————-
———————————————————————————————-
L’EDICOLA
———————————————————————————————-
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Lunedi, 1 Maggio 2017
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata

Difficilmente si sono sprecate tante parole per un evento dall’esito così scontato. Parliamo, ovviamente, delle primarie del Pd. Al momento in cui ne scriviamo, le agenzie di stampa vomitano in continuazione i ringraziamenti che ogni dirigente di partito, noto o ignoto che sia, sente di dover rendere nella speranza di ritagliarsi un momento di personale celebrità.

Image
Image
Image

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI

Image

L’EDIZIONE DEL GIORNO

Il “Secolo d’Italia” è il quotidiano on line della destra italiana: fondato a Roma nel 1952, nel 1963 divenne l’organo di partito del Movimento Sociale Italiano – Destra Nazionale e nel 1995 di Alleanza Nazionale.

Nel 2009 è stato uno dei quotidiani del Popolo della Libertà. Attualmente è organo della Fondazione Alleanza Nazionale.

Image
Email
Facebook
Twitter
Google+
Secolo d’Italia
Registrazione Tribunale di Roma n. 16225 del 23/2/1976
​Redazione: Via della Scrofa, 39 – 00186 Roma
————————————————————————————————————————————————————-
“NELL’IDEA VA RICONOSCIUTA LA NOSTRA VERA PATRIA” [JULIUS EVOLA] – “AZ.” 01/05/2017
———————————————————————————————-
“AZIMUT” ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE NAPOLI – IN RETE :
 direzione responsabile: presidenza Associazione
 team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
 Uff. Stampa Associaz. “Azimut” :   Ferruccio Massimo Vuono 
(Arturo Stenio Vuono :  presidente di “Azimut” – Napoli)
“AZIMUT”  VIA P. DEL TORTO, 1 –  80131 NAPOLI
[ ex : Prima Traversa Domenico Fontana )
TEL. 340. 34 92 379 / FAX: 081.7701332
Annunci

2 pensieri su ““NELL’IDEA VA RICONOSCIUTA LA NOSTRA VERA PATRIA” [ JULIUS EVOLA ]”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...