LA SINISTRA DELLA VERGOGNA SENZA FINE – IL NOSTRO SUD E LA DISSACRAZIONE DEI MITI – L’EDICOLA E ALTRE NEWS


LA SINISTRA DELLA VERGOGNA SENZA FINE – IL NOSTRO SUD E LA DISSACRAZIONE DEI MITI – L’EDICOLA E ALTRE NEWS [ “AZ.” – 14/05/2017 ]

LA SINISTRA DELLA VERGOGNA SENZA FINE – IL NOSTRO SUD E LA DISSACRAZIONE DEI MITI – L’EDICOLA E ALTRE NEWS [ “AZ.” – 14/05/2017 ]
 
———————————————————————————————————-
PRIMO PIANO – IL FATTO DEL GIORNO / 1 
( IL RITORNO DI BERLUSCA )
———————————————————————————————————-

ARIDATECE ER PUZZONE ‘ ERA MEGLIO BERLUSCONI …

20 apr 2017 – ARIDATECE ER PUZZONE ‘ ERA MEGLIO BERLUSCONI … NEWS” – 20/04/2017 ] VISITA IL SITO Associazione Azimut | Raccolta di e-mail …

ARIDATECE ER PUZZONE BERLUSCONI! – Associazione Azimut

14 gen 2013 – Recupero di rispondenti nel sondaggio, ora gli astensionisti/indecisi scendono al 40%. In pratica sull’intero campione il 60% sceglie un partito, …

———————————————————————————————————-
tratto dal “Secolo d’Italia” [ domenica, 14 maggio 2017 ]
———————————————————————————————————-
“PENSIONI MINIME A 1000 EURO” È un Berlusconi già proiettato verso le prossime elezioni politiche quello che torna sul tema pensioni in un messaggio inviato a un convegno di Forza Italia a Monza. «Tutti hanno diritto di vivere la propria vecchiaia in maniera decorosa, senza preoccupazioni e senza privazioni materiali o morali. Per questo garantiremo a tutti una pensione minima di 1000 euro non tassabili per 13 mensilità, restituendo a tutti gli anziani la dignità del loro passato di protagonisti nella società, per il valore umano e l’esperienza di cui sono portatori perchè, amiche e amici, sono le auto che si rottamano, non le persone! Associare la rottamazione agli esseri umani fa rabbrividire: tutte le donne e tutti gli uomini hanno la medesima dignità qualunque sia la loro età». Berlusconi batte anche sul tasto del Fisco. «Noi proponiamo meno tasse (nessuna tassa sulla prima casa, nessuna imposta di successione e nessuna tassa sulla prima automobile), meno Stato (no all’oppressione fiscale, no all’oppressione burocratica, no all’oppressione giudiziaria), flat tax uguale per tutti e una seconda moneta nazionale, no bail in per le banche, no alle politiche di austerità che ci hanno affossato e sono frutto miope delle burocrazie europee». «Con queste idee concrete e condivise con gli alleati – ha aggiunto Berlusconi – sono certo che potremo riportare al voto tanti elettori”

Aridatece er puzzone  > ‘Era meglio Berlusconi’

Silvio Berlusconi Silvio Berlusconi
———————————————————————————————————-
PRIMO PIANO – IL FATTO DEL GIORNO / 2 
( LA SINISTRA DELLA VERGOGNA SENZA FINE – per leggere altro vedi : oltre )
 
LINK
( . . . )  il post  ( . . . )
( . . . )

 · 

Twitter

 · 

Ferruccio de Bortoli replica a Renzi «Nessuna ossessione personale»

L’ex direttore e attuale editorialista del «Corriere» replica all’ex premier che lo ha attaccato in una intervista al «Foglio»: «Mai scritto che è un…
CORRIERE.IT/POLITICA/17_MA…
———————————————————————————————————-
PRIMO PIANO – IL FATTO DEL GIORNO / 3 
( FATIMA E IL RUOLO DELLA RUSSIA DI PUTIN – per leggere altro vedi : oltre )
———————————————————————————————————-
DAL SERVIZIO DI AZIMUT IN RETE : 13 MAGGIO 2016
PRIMO PIANO – IL FATTO DEL GIORNO / 4 
( IL SUD E LA DISSACRAZIONE DEI MITI  – per leggere altro vedi : oltre )
———————————————————————————————————-
NAPOLI – 2 FEBBRAIO 2017
 
Nessun testo alternativo automatico disponibile.
 
 
CIAO PIETRO
 
ADDIO A PIETRO GOLIA : IL SUD PERDE IL SUO PATRIOTA (dal “Roma”)
 
Associazione “Azimut” Napoli [ per leggere tutto visionare ascoltare e riflettere : visita il sito ]
Inno delle Due Sicilie
YOUTUBE.COM

Ciao Grande Pietro ci mancherai………

 
———————————————————————————————————
LA SINISTRA DELLA VERGOGNA SENZA FINE – IL NOSTRO SUD E LA DISSACRAZIONE DEI MITI – L’EDICOLA E ALTRE NEWS [ “AZ.” – 14/05/2017 ]
 
 
anteprima di web – servizio tra breve in rete

Associazione Azimut | Raccolta di e-mail dell … – WordPress.com

https://azimutassociazione.wordpress.com/

Raccolta di e-mail dell’Associazione Culturale Azimut

UNA BUONA LETTURA E UNA BUONA DOMENICA – A PRESTO !
VISITA IL SITO
 
———————————————————————————————————-
IN COPERTINA
LA SINISTRA DELLA VERGOGNA ( SENZA FINE ) ….
———————————————————————————————————-
Carmine Ippolito ( . . . ) un link.

Ma dove sono finiti tutti quei bei girotondini, fedelissimi di quell’altissima autorità morale, teologo e Pontefice massimo Eugenio Scalfari ( primo, unico e trino)? Dove sono finiti Moretti, Augias, Flores D’Arcais, e tutta quella specie di pseudointellettuali, più micro che mega, cineasti per grazia ricevuta – in moneta contante e sempre dai dicasteri di governo? Cosa fanno i punkabbestia, e gli squadristi dei centri sociali che, quando i conflitti di interesse – tra affari

e politica – riguardavano Berlusconi non ci dormivano la notte? La vostra viltà concettuale postula due pesi e due misure: il conflitto di interessi – sottospecie di sinistri che non siete altro – è molto, molto meno riprovevole ( direbbe Serracchina) se la commistione affari e politica, gli aperti favoritismi a banchieri e bancarottieri, gli stretti rapporti con logge massoniche e dichiarati cospiratori dell’alta finanza ( Soros è stato ricevuto a Palazzo Chigi soltanto sette giorni fa come un qualsiasi esponente politico o sindacale o capo di governo straniero) riguardano questa specie di sinistra antipopolare. Non tarderà l’ora in cui il popolo italiano asfalterà voi e la scodinzolante canea dei vostri reggicoda

 
di Giorgio Meletti | 11 maggio 2017

|

Un sabato di marzo del 2014 Flavio Trinca, presidente di Veneto Banca, eVincenzo Consoli, amministratore delegato, sono saliti in macchina e hanno percorso di gran carriera i 330 chilometri che separano Montebelluna in provincia di Treviso (sede della banca) da Laterina in provincia di Arezzo. Lì hanno suonato il campanello della villa di Pier Luigi Boschi, consigliere di amministrazione di Banca Etruria, che li attendeva con il presidenteGiuseppe Fornasari. I rapporti sono oliati. È proprio Fornasari ad aver voluto nel 2011 Boschi nel cda della banca, in rappresentanza del mondo agricolo aretino. Ed è ancora Fornasari a conoscere bene Trinca: entrambi sono stati deputati, entrambi hanno alle spalle la militanza nella Dc, sebbene in due diverse correnti, l’aretino era fanfaniano (come Boschi), il trevigiano stava con Carlo Donat-Cattin in Forze Nuove.

La rimpatriata scudocrociata non spiega i 660 chilometri in macchina tra andata e ritorno. Il fatto è che Boschi ha organizzato un vertice con la figliaMaria Elena, che da pochi giorni è entrata nel nuovo governo Renzi come ministro delle Riforme, coronando la scalata al potere condotta accanto al suo leader. I tre visitatori vanno speranzosi, guardano alla giovane ministra come alla protettrice dei banchieri disperati. Lei ascolta, loro le spiegano le amarezze che li accomunano. Da alcuni mesi sia Etruria sia Veneto Banca sono nel mirino della Vigilanza di Bankitalia. Nel corso del 2013 severe ispezioni si sono concluse con letteracce molto simili del governatoreIgnazio Visco. Identico il concetto: le vostre banche sono scassate assai, dovete al più presto trovarvi un “partner di elevato standing”, cioè una banca più grande e più sana che vi assorba e vi salvi. Identico il sottotesto, esplicitato a quattr’occhi dal severo capo della Vigilanza Carmelo Barbagallo: consegnatevi alla Popolare di Vicenza di Gianni Zonin. Gli uomini di Etruria se lo sentono dire il 5 dicembre, Consoli il 19 dicembre.

Le due banche recalcitrano, per due ragioni. La prima è che sono due Popolari, cioè due cooperative, che assommano circa 150 mila soci che decidono una testa un voto. Chi glielo va a dire che devono consegnarsi senza condizioni al rivale Zonin, il quale ha fatto subito sapere a Fornasari e Trinca che per aretini e trevigiani non ci sarà posto nel cda nella nuova bancona che nascerà dalle due fusioni?

La seconda ragione è più velenosa: i banchieri disperati ritengono che la banca di Zonin sia messa peggio delle loro, e che Barbagallo, forse ingannando lo stesso Visco, stia assediando Arezzo e Montebelluna non per salvare le loro banche ma per darle in pasto alla Popolare di Vicenza, istituto amatissimo da Palazzo Koch e aiutarla a tirarsi fuori dai guai serissimi in cui si è cacciata, nella distrazione della Vigilanza.

La neo ministra ascolta e annuisce. La missione di cui il padre – organizzando l’incontro – la invita di fatto a farsi carico è di mettere a disposizione di Etruria e Veneto Banca “lo spirto guerrier” del nuovo governo per rintuzzare l’aggressività di Palazzo Koch. In realtà non succede niente.

Pochi giorni dopo uno spettacolare blitz della Guardia di Finanza ordinato dal procuratore della Repubblica di Arezzo Roberto Rossi e originato da una denuncia di Barbagallo, fa secco Fornasari con accuse poi rivelatesi infondate al processo di primo grado. Lorenzo Rosi diventa presidente di Etruria e Boschi padre vicepresidente. Ma intanto Bankitalia continua a menare fendenti. La verità è che Matteo Renzi, non appena insediato a Palazzo Chigi, ha attaccato il governatore Visco chiedendogli di ridurre il suo stipendio da 495 mila euro annui a 248 mila, il tetto fissato per tutti i dirigenti pubblici. Visco lo manda al diavolo invocando l’indipendenza della Banca d’Italia. Lo strappo tra Palazzo Chigi e Palazzo Koch è velenoso, e non sarà mai ricucito.

Di fatto sarà Etruria la più maltrattata da Bankitalia nei mesi turbolenti delle crisi bancarie. Visco subisce il no a Zonin e va in pressing sugli aretini perché si trovino un compratore. Rosi, Boschi e gli altri battono tutte le strade possibili. Nell’estate 2014 Boschi si fa presentare il piduista Flavio Carboni dall’amico Valeriano Mureddu. Lavorano sull’ipotesi di far salvare Etruria dal fondo Qvs dell’emiro del Qatar Tamim bin Hamad Al Thani, lo stesso al quale, secondo indiscrezioni de La Stampa, si sarebbe rivolto Renzi nei giorni scorsi per chiedergli di salvare Alitalia. Non cavano un ragno da un buco. Si rivolgono allora alla banca francese Lazard e poi a Mediobanca, le quali contattano almeno una trentina di banche in tutta Europa ma ottengono solo dei cortesi “no grazie”. Questo spiega perché a gennaio 2015 la ministra, in un ultimo disperato tentativo,si rivolge in modo pressante al numero uno di Unicredit Federico Ghizzoni chiedendogli di salvare la baracca aretina e paterna. Lui risponde educatamente ma prende tempo.

Il 7 febbraio Rosi va a Torino e parla con Ghizzoni in occasione del discorso di Visco al Forex. Non serve a niente. Due giorni dopo il governatore firma ilcommissariamento di Etruria. Un anno dopo la Boschi si vendicherà con una rancorosa intervista al Correre della Sera senza nominare Visco e Barbagallo ma salutandoli come “le stesse persone che un anno fa suggerivano a Banca Etruria un’operazione di aggregazione con la banca di Zonin”.

LA PRECISAZIONE

Nel nostro articolo di ieri, a pagina 2 e 3 del Fatto Quotidiano, intitolato “Riunione a casa Boschi per difendere Etruria dai diktat di Bankitalia”, per errore abbiamo scritto che Flavio Carboni era un “piduista”. In realtà, in tutte le inchieste giudiziarie sulla Loggia Propaganda 2 di Licio Gelli, non è mai emerso che lo stesso Carboni risultasse negli elenchi del “maestro venerabile” sequestrati dalla magistratura nella villa di Gelli a Castiglion Fibocchi (Arezzo). Flavio Carboni, invece, fu coinvolto nell’inchiesta sulla fuga a Londra e sull’omicidio del presidente del Banco Ambrosiano Roberto Calvi (nel giugno del 1982). Un’accusa dalla quale, però, è stato poi assolto a titolo definitivo, mentre fu condannato per concorso nel fallimento dell’Ambrosiano. Il nome di Carboni è legato alle vicende di Banca Etruria (Arezzo) perché a lui, nell’estate del 2014, si era rivolto Pier Luigi Boschi (padre del sottosegretario Maria Elena), allora vicepresidente dell’istituto toscano, per chiedergli consigli sulla nomina del direttore generale di Etruria. A mettere in contatto Boschi con Carboni era stato un massone, Valeriano Mureddu.

Aggiornato da redazione online alle ore 14 del 12 maggio 2017

RENZI – “IL CAPO”…. ( AVEVAMO GIA’ SCRITTO ) …..

DA “AZIMUT ARCHIVIO ONLINE!
———————————————————————————————————-
Visit www.claudiovandelli.com Claudio Vandelli, conductor New Russia State Symphony Orchestra Live in Moscow
YOUTUBE.COM
 
ULTIMO SU FACEBOOK
Arturo Stenio Vuono
20 nov. ’16 ·

RENZI AL CAPOLINEA (FURIBONDO E ARROGANTE) – i 1000 giorni di governo del disastro – “Vince, perde, straperde o para il colpo. Non lo sappiamo, invece sappiamo di più su quale sarà il suo destino(. . . ), caduta. Questo sarà il destino” –
Verdi: Requiem, Dies irae – YouTube https://www.youtube.com/watch?v=ZDFFHaz9GsY
4 DICEMBRE 2016 – « Giorno d’ira quel giorno, giorno di angoscia e di afflizione, giorno di rovina e di sterminio, giorno di tenebre e di caligine, giorno di nubi e di oscurità, giorno di squilli di tromba e d’allarme sulle fortezze e sulle torri d’angolo. »
“Manderemo a casa di tutti un depliant” per il Sì al referendum. “E tutti quelli che dicono che spendiamo soldi pubblici per farlo li quereliamo…” – ( . . . ) “Se vince il No non cambia nulla” ( . . . ) – “Se vince il No si esce con l’ennesima accozzaglia( . . . ) – La replica di Salvini, guardi a casa sua ( . . . ) BERLUSCONI: “E’ LUI ( RENZI ) LA CASTA ( . . . ) Berlusconi: “Renzi è la casta” – Politica Quotidiano.net‎ .- “Questo governo è nato per fare le riforme costituzionali, le abbiamo fatte e deciderà il cittadino se vanno bene o no. Nostro compito era anche portare a casa la ripartenza che va ancora piano ma è molto più forte di prima”. ( . . . ) – “Credo che sia fisiologico che davanti ad una possibile novità politica ci sia una fibrillazione maggiore dei mercati…” ( . . . ) – Se vince il “No” “cosa accadrà al governo lo scopriremo solo vivendo….” ( . . . ) – [ così Matteo Renzi a Matera – stralci ] – Di tutto parla ma nasconde LA MODIFICA DELL’ART.117 DELLA COSTITUZIONE, così recita il nuovo testo: << La potestà legislativa è esercitata dallo Stato e dalle Regioni nel rispetto della Costituzione, nonchè dei vincoli derivanti dall’ordinamento dell’Unione europea e dagli obblighi internazionali.>> ]; e per coprirsi della svendita dell’Italia ci prova con le sceneggiate del braccio di ferro con la commissione europea, tentativo che ha fatto flop. – “In tutti gli Stati i Popoli si stanno ribellando alle dittature imposte dalla Troika. Tu caro italiano, quand’è che alzi quel culo da quella sedia e combatti per la tua dignità…? ? ?” – IL 4 DICEMBRE LO PUOI FARE CON IL “NO” – ( …) “…la ciccia della riforma costituzionale di Renzi sta tutta nel nuovo articolo 117. Se il 4 dicembre vinceranno i “Sì”, infatti, il principale effetto sarà il completamento del percorso iniziato con i governi precedenti : il completo e assoluto asservimento dell’Italia all’Ue. Un rischio di cui non troverete traccia sul quesito referendario(..)Chi racconta che la nostra Nazione non possa fare diversamente in quanto membro dell’Ue, dice balle. ( …) Ciò vuol dire che una Costituzione che conservi margini di sovranità nazionale è possibile. Basta volerlo.Qui non è questione di destra o sinistra, renziani o antirenziani, ma della sovranità dell’Italia. Difendiamola. – “Il Comitato per il no ha inviato ieri all’Agcom un esposto per denunciare la vistosa violazione delle leggi sulla par condicio durante le campagne elettorali e chiedere all’Autorità di voler intervenire prontamente ed incisivamente per impedire che queste violazioni continuino…” (…) – COUNTDOWN AL 4 DICEMBRE BUSSATE ALLE PORTE DEGLI INDECISI CONTATTATE I CONNAZIONALI ALL’ESTERO UN “NO” PER L’ITALIA ! REVISIONE COSTITUZIONALE – VOTA NO “AZIMUT” NAPOLI – IL 4 DICEMBRE LO PUOI FARE CON IL “NO” – STOP GOLPE PERMANENTE – STOP DERIVA DEL “SI” – STOP ITALIA CON CATENE AL COLLO -[“AZ.”-20 NOVEMBRE 2016] — https://azimutassociazione.wordpress.com
———————————————————————————————————-
———————————————————————————————————-
UN MEMENTO [ IL 12 MAGGIO 1995 MIA MARTINI CI LASCIAVA ]
———————————————————————————————————-

Sono passari 22 anno dal giorno della morte della amata Mia Martini.

Ma il significato di “Minuetto” non è noto a tutti. Ecco cosa si cela dietro uno dei suoi successi: http://fanpa.ge/WJzAZ

Minuetto – Mia Martini ( Canzonissima, 1973 ) – YouTube

27 mag 2012 – Caricato da SolarFable

Minuetto – Mia Martini ( Canzonissima, 1973 ). SolarFable. Loading. … Comments are disabled for …

Minuetto – Mia Martini – YouTube

19 feb 2012 – Caricato da Giusy Frenna

Mia Martini – Gli uomini non cambiano (con testo) – Duration: 4:11. Roberto Rapelli 87,232 views · 4 …

Mia Martini – MINUETTO+TESTO – YouTube

04 gen 2012 – Caricato da Naty’s Channel

Cu’mme – Mia Martini e Roberto Murolo testo lyrics – Duration: 4:27. adsdentiste 640,425 views · 4 …

Mia Martini Minuetto (vers. inedita) – YouTube

02 mag 2009 – Caricato da Mia Martini Channel di fabrimanca

This video contains content from SME, who has blocked it in your … Mia Martini Minuetto (vers. inedita …

Mia Martini – Minuetto – YouTube

27 dic 2012 – Caricato da Fiodor Nicola Misuri

Minuetto/Tu sei così Titolo: Minuetto Artista: Mia Martini Tipo album: Singolo Pubblicazione: 1973 …

minuetto franco califano e mia martini – YouTube

02 ago 2013 – Caricato da ndaluvostr

se ci fosse stato un duetto tra i due GRANDI , credo che sarebbe stato cosi’ .

Mia Martini Minuetto con testo – YouTube

21 mar 2013 – Caricato da Claudia I.

“MINUETTO” MIA MARTINI (CON TESTO) – Duration: 4:45. Amanita Velenosa 9,137 views · 4:45 …

Mia Martini – Minuetto (Live) – YouTube

26 mar 2017 – Caricato da miextras

Mia Martini live negli studi della televisione svizzera nel 1979 per il programma ” Musicalmente”

———————————————————————————————————-
IL NOSTRO SUD E LA DISSACRAZIONE DEI MITI
———————————————————————————————————-
 

Risultati di ricerca

Paolo Caiazzo – La vera storia (o quasi) del Risorgimento / La7 …

05 gen 2012 – Caricato da Angelo Forgione

leggi su V.A.N.T.O.: http://wp.me/sFjag-caiazzo. … Paolo Caiazzo – La vera storia (o quasi) del …

Mancanti: 2011

Paolo Caiazzo La vera storia (o quasi) del Risorgimento / La7 Fratelli …

21 set 2016 – Caricato da Lilli Julianna

leggi su V.A.N.T.O.: La sesta puntata è incentrata sulla giustizia, al di … Lavera storia (o quasi) del …

Mancanti: 2011

Paolo Caiazzo La vera storia (o quasi) del Risorgimento … – YouTube

04 giu 2012 – Caricato da Mauro Wiccan

Paolo Caiazzo – La vera storia (o quasi) del Risorgimento / La7 – Fratelli e sorelle d’Italia …

———————————————————————————————————-
ULTIMO NOSTRO POST SU FACEBOOK
———————————————————————————————————-
Post

Associazione Azimut
Pubblicato da Arturo Stenio Vuono · 13/05/2017 ·

FRANCISCO E GIACINTA
Ave Maria di Fatima – YouTube https://www.youtube.com/watch?v=TS-ofxegPfg
A FATIMA DOPO UN SECOLO IL NUOVO INCONTRO : FRANCISCO E GIACINTA CON LA NOSTRA GRAN MADRE E MADRE DI TUTTE LE MADRI ! [ “AZIMUT-NEWSLETTER” : SABATO, 13 MAGGIO 2017 ] – anteprima di web servizio tra breve in rete – FATIMA . 13 MAGGIO 2017 Francisco e Giacinta santi – il 13 maggio 1917 la prima visione della Vergine – LA VERGINE CHE TUTTO PUO’ E ALCUNE SUE APPARIZIONI A FATIMA –

LOURDES – MEDIGORJE – GUADALUPE E PARAVATI (CALABRIA) – https://azimutassociazione.wordpress.com– “Azimut” – il presidente Arturo Stenio Vuono : “Oggi, coincidenza più che beneaugurante, la mia prima uscita per una breve passeggiata, dopo il recente intervento chirurgico, tutto all’insegna di Fatima; da sempre – un fedele e devoto del culto mariano – per abitudine consolidata uso preghiere rivolgendomi alla Madonna di Fatima, eccetera, ( vedi : sopra ).LA VERGINE CHE TUTTO PUO’ S’E’ MANIFESTATA IN DIFFUSE APPARIZIONI. DA GIOVANE, NEL QUARTIERE DOVE SONO NATO ( VEDI : SOTTO ) , SI TENEVA UN MESE MARIANO : AD INIZIARE DAL 13 MAGGIO UN PICCOLO SIMULACRO DELLA MADONNA DI FATIMA FACEVA IL GIRO DEL RIONE; DOPO LE PREGHIERE VENIVA OSPITATA, PER UNA NOTTE – A TURNO, IN OGNI CASA E VEGLIATA DA OGNI FAMIGLIA. IL TUTTO ERA OPERA DEI PADRI CAPPUCCINI DEL VICINO CONVENTO E CHIESA SANTUARIO DEL SS. CROCIFISSO DELLA RIFORMA.” – Cosenza via A. Monaco: ingresso principale case ferrovieri,l’ultima a destra è quella dove – ancora oggi – v’è una piccola nicchia con il ricordo del mese mariano che vi si svolgeva; la prima a destra è quella dove sono nato e dove ho abitato.- “…Fatima, Roma, Mosca… apparizioni della Madonna ai tre bambini alla Cova da Iria (Portogallo)… l’avvento di quel periodo di pace promesso dalla Vergine Maria nel corso dell’apparizione del 13 luglio 1917, sarà possibile solo quando Papa Francesco romperà gli indugi e obbedirà pienamente a ciò che la “Madonna di Fatima” ha chiesto, cioè la consacrazione della Russia al suo Cuore Immacolato. Senza questa obbedienza di Bergoglio si avrà …l’alternativa tragica del famoso terzo segreto…quella “terza guerra mondiale” che, secondo Papa Francesco, si comincia a intravedere…” [ tratto dal servizio – “Azimut” ] – 

FATIMA MOSCA ROMA PUTIN E ALTRO LEGGI “CAOS DEGLI …
13 mag 2016 – FATIMA MOSCA ROMA PUTIN E ALTRO LEGGI “CAOS DEGLI UOMINI E DISEGNO … “Associazione Azimut”<associazioneazimut@tiscali.it>.
Ave Maria di Fatima. Canto finale, dopo l’adorazione di domenica 27 ottobre 2013 a Varallo (VC) in Collegiata.
YOUTUBE.COM
———————————————————————————————————-
———————————————————————————————————-
LA VERGINE CHE TUTTO PUO’
  Risultati immagini per la madonna di medjugorje
 Risultati immagini per madonna di paravati E ALCUNE SUE APPARIZIONI
A FATIMA –  LOURDES –  MEDIGORJE  – GUADALUPE  E PARAVATI (CALABRIA)
———————————————————————————————————-
———————————————————————————————————-
LA SINISTRA DELLA VERGOGNA SENZA FINE
———————————————————————————————————-
[ tratto dal “Secolo d’Italia” ]
“La maestra ci ha spiegato il sesso orale”. Bufera su un’insegnante vicentina

“La maestra ci ha spiegato il sesso orale”. Bufera su un’insegnante vicentina

sabato 13 maggio 2017 

«Oggi a scuola abbiamo studiato il sesso orale». Sarebbe stata questa frase, sfuggita a un bimbo di nove anni all’uscita della scuola elementare Rigotti di Malo, a scatenare un vero e proprio putiferio sulle lezioni di educazione “socio-affettiva-sessuale” inserite nel programma scolastico dell’istituto.

Il sesso orale nelle lezioni di educazione sessuale

A riportare la notizia i quotidiani locali. Secondo quanto riporta il Giornale di Vicenza  le lezioni sono tenute da una psicologa ai bambini di quarta e quinta elementare. La professionista racconta di come viene concepito un bambino. Poi la lezione vira, su richiesta degli alunni, anche su pratiche sessuali diverse.  E qui scoppia il caso: «Non pensavo si arrivasse a tanto e certe cose si insegnano per gradi – dice un papà al quotidiano vicentino – Quando ci siamo sentiti rivolgere certe domande siamo rimasti basiti».

La protesta su Fb: “Perché spiegare il sesso orale ai bimbi?”

La polemica è infuriata sui Social, quando i genitori dei bambini hanno riferito delle domande dei bambini su temi considerati più o meno da “film a luci rosse”. Secondo la versione della dirigenza scolastica i dettagli relativi alle diverse pratiche sessuali non sarebbero emersi durante la spiegazione dell’insegnante, ma come conseguenza di domande dirette da parte dei bambini. «Dalla scuola fanno sapere che dalla metà dello scorso marzo tutti erano a conoscenza del percorso formativo che sarebbe stato proposto, anche se alcuni non si sarebbero aspettati certi dettagli».

Il preside: “Le scene di sesso orale viste sul web”

Il preside Bruno Sandri, dal canto suo, ha difeso l’operato della psicologa, rimbalzando le responsabilità sui genitori. Il vero problema, secondo il dirigente scolastico, sarebbe il fatto che i bambini hanno avuto accesso a immagini a contenuto pornografico fuori dalla scuola. «Sono stati fatti riferimenti a siti hard, chiedendo conto di alcune cose viste su internet – ha spiegato il preside Sandri – A volte, la tendenza dei bambini è quella di inventare ma, dopo opportune verifiche, abbiamo capito che non si stavano inventando proprio nulla. In quali contesti familiari vivono questi bimbi per avere accesso in pochi clic a contenuti non adatti a loro che accendono dubbi di quel tipo? Quale solitudine vivono?». Il rimpallo delle responsabilità è solo all’inizio

———————————————————————————————————-
———————————————————————————————————-
L’EDICOLA
———————————————————————————————————-
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Domenica, 14 Maggio 2017
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata

Gasparri punta l’indice su quelle Ong «che hanno rifiutato la collaborazione con la polizia giudiziaria, confermando quindi di avere da un lato una caratteristica ideologica che prevale su quella umanitaria, dall’altro di avere qualcosa da nascondere sul proprio operato».

Image
Image
Image

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI

Image

L’EDIZIONE DEL GIORNO

Il “Secolo d’Italia” è il quotidiano on line della destra italiana: fondato a Roma nel 1952, nel 1963 divenne l’organo di partito del Movimento Sociale Italiano – Destra Nazionale e nel 1995 di Alleanza Nazionale.

Nel 2009 è stato uno dei quotidiani del Popolo della Libertà. Attualmente è organo della Fondazione Alleanza Nazionale.

 

Image
Email
Facebook
Twitter
Google+
Secolo d’Italia
Registrazione Tribunale di Roma n. 16225 del 23/2/1976
​Redazione: Via della Scrofa, 39 – 00186 Roma
———————————————————————————————————-
LA SINISTRA DELLA VERGOGNA SENZA FINE – IL NOSTRO SUD E LA DISSACRAZIONE DEI MITI – L’EDICOLA E ALTRE NEWS [ “AZ.” – 14/05/2017 ]
———————————————————————————————————-
UNA BUONA LETTURA E UNA BUONA DOMENICA – A PRESTO !
———————————————————————————————————-
 
“AZIMUT” ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE NAPOLI – IN RETE :
 direzione responsabile: presidenza Associazione
 team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
 Uff. Stampa Associaz. “Azimut” :   Ferruccio Massimo Vuono 
(Arturo Stenio Vuono :  presidente di “Azimut” – Napoli)
“AZIMUT” – VIA P. DEL TORTO, 1 –  80131 NAPOLI
[ ex : Prima Traversa Domenico Fontana )
TEL. 340. 34 92 379 / FAX: 081.7701332
 
————————————————————————————————————————————
LA SINISTRA DELLA VERGOGNA SENZA FINE – IL NOSTRO SUD E LA DISSACRAZIONE DEI MITI – L’EDICOLA E ALTRE NEWS
Annunci

3 pensieri su “LA SINISTRA DELLA VERGOGNA SENZA FINE – IL NOSTRO SUD E LA DISSACRAZIONE DEI MITI – L’EDICOLA E ALTRE NEWS”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...