RICORDANDO IL 24 MAGGIO DEL PIAVE E L’ALTRA STORIA – DA “AZIMUT ARCHIVIO ONLINE” 2015 – 2016 E ALTRE NEWS


RICORDANDO IL 24 MAGGIO DEL PIAVE E L’ALTRA STORIA – DA “AZIMUT ARCHIVIO ONLINE” 2015 – 2016  E ALTRE NEWS

 
RICORDANDO IL 24 MAGGIO DEL PIAVE E L’ALTRA STORIA – DA “AZIMUT ARCHIVIO ONLINE” 2015 – 2016  E ALTRE NEWS [ “AZ.” – 24/05/2017 ]
 
“Meglio agitarsi nel dubbio che riposare nell’errore”
[ Alessandro Manzoni ]
   
 
  Associazione Culturalsociale “Azimut”
Napoli
associazioneazimut@tiscali.it – azimutassociazione@libero.it
NON C’E’ BISOGNO DI RISCRIVERE LA STORIA – E’ SUFFICIENTE FARE CONOSCERE TUTTI I FATTI PER RISTABILIRE LA VERITA’ !
 Risultati immagini per soldati italiani grande guerra sul piave
foto tratte dal web – fronte italiano 1915 / 1918
[ soldati italiani nelle trincee e al fronte ]
 

LA LEGGENDA DEL PIAVE CON TESTO ORIGINALE – YouTube

15 mag 2015 – Caricato da matteo dellea
LA LEGGENDA DEL PIAVE CON TESTO ORIGINALE. matteo dellea …. Mi inchino davanti ai guerrieri …
“Azimut” – Ufficio Stampa
  IL VIDEO – MA C’E’ L’ALTRA STORIA – DA “AZIMUT ARCHIVIO ONLINE –
 
 
NORBERT HOFER SOLO TRENTUNOMILA VOTI  IN MENO DELLA GRANDE AMMUCCHIATA UN AUSTRIACO SU DUE CONTRO LA TROIKA   E IL 24 MAGGIO DEL PIAVE ALTRE NEWS

RATE THIS


NORBERT HOFER SOLO TRENTUNOMILA VOTI  IN MENO DELLA GRANDE AMMUCCHIATA UN AUSTRIACO SU DUE CONTRO LA TROIKA E IL 24 MAGGIO DEL PIAVE ALTRE NEWS 

Continua a leggere NORBERT HOFER SOLO TRENTUNOMILA VOTI IN MENO DELLA GRANDE AMMUCCHIATA UN AUSTRIACO SU DUE CONTRO LA TROIKA E IL 24 MAGGIO DEL PIAVE ALTRE NEWS

 
LINK AZIMUT ONLINE
‘ZU FRANCISCU. ( L’ALTRA STORIA ) – LE CINQUE PUNTATE / LINK 5 PIU’ 3 CORRELATI
 
LINK – CLICCA E LEGGI
 
 

Associazione Culturalsociale “Azimut” Napoli
https://azimutassociazione.wordpress.com – prossimo servizio in rete :
NORBERT HOFER SOLO TRENTUNOMILA VOTI IN MENO DELLA GRANDE AMMUCCHIATA UN AUSTRIACO SU DUE CONTRO LA TROIKA E IL 24 MAGGIO DEL PIAVE ALTRE NEWS [ “AZIMUT-NEWSLETTER : 24 MAGGIO 2016 ]
AL VERO VINCITORE DELLE PRESIDENZIALI IN AUSTRIA IL NOSTRO OMAGGIO : REPLICA EDITORIALE – 13 DICEMBRE 2015 – PER LA FRANCIA – “Azimut” – il commento – Arturo Stenio Vuono presidente Associazione – “DEMOCRATICI” E POPULISTI – La lezione della Francia – Il futuribile è tutto nel segno dell’inevitabile scontro tra “democratici” e populisti, una battaglia campale che già mostra una variegata incubazione nel nostro vecchio continente; a prescindere dai risultati, e una necessaria analisi non mancherà ove si verifichino le solite veline artefatte, l’Europa dovrà fare i conti con la realtà emergente di solo due fronti, raggruppamenti estesi che – via via – andranno a sostituirsi alla classica e tradizionale contrapposizione, rispettivamente, tra la sinistra e la destra. Superate, certo che sì da come li abbiamo conosciute, frequentate, condivise e da come li avevamo sperate; è il risultato, vuoi o non vuoi, degli eventi e del subentrato terzo millennio che, nella sua drammatica e sconvolgente disarticolazione di tutto il pregresso, ci impone la revisione di ogni e qualsiasi convinzione e di far presto ad andare verso nuove guerre e di bruciarci tutti i vascelli alle spalle. Nonostante che, ormai vecchi e sul viale del bel tramonto, però abbiamo il dovere di consumare le residue energie per indicare ai nostri figli, e ai nostri nipoti, la nuova frontiera e quella che si profila essere l’ultima e decisiva buona battaglia. Il populismo è una risposta legittima, con buona pace dei padroni del vapore, una nuova forma di democrazia piena e diretta in alternativa a quella di minoranza che, da tempo, nutre i cosiddetti “democratici”; la cui egemonia, basata sulla crescente disaffezione ed astensione dalle urne, non potrà durare a lungo.Stare dalla parte del popolo non basta, occorre stare con il popolo, andare verso ogni popolo, con tutti i popoli ormai distanti miliardi anni luce dalle vecchie nomenklature che si distinguono, volta per volta, solo per convenienza ma pronte a divenire l’unicum contro chi vuole la svolta. In questo senso le regionali, in Francia, ne sono una conferma e sono l’apripista di quel che potrà e dovrà essere. Il populismo, per ora, è unicamente azione ma troverà la propria formula univoca in tutta Europa; per ora, a pelle di leopardo, si manifesta con diversità peculiari alle nazionalità avverso i trattati iniqui e il disastro della moneta unica, il progressivo annullarsi di ogni forma di sovranità, il predominio dei “Signori del Dinero” e l’impoverimento generale, l’arrendevolezza a riguardo delle migrazioni indiscriminate e, colpevolmente, lasciate prosperare e fuori controllo, eccetera, eccetera.Si impone, superando le antiche delusioni e le indotte – presenti – paure, andare oltre, oltre le nostre posizioni, e sposare il trasversalismo che s’ispira al cambiamento radicale. La domanda, presente a destra e a sinistra, verso tale direzione è inequivocabile; e, indubitatamente, il movimento lepenista n’è già l’esempio più significativo, un viatico per tutti gli altri che sceglieranno di reagire allo scempio della triade prepotente, il demone di Ue – Bce – Fmi. Ben venga chi se ne farà lo strumento e sceglierà la luce dell’avvenire. Per l’oggi, oggettivamente, quel che si muove alla sinistra della sinistra finisce per essere solo un parafulmine, quel che non è di sinistra e non di destra, come – in Italia – il grillismo della rete, soltanto uno sfogatoio e il muro del pianto che assorbe e metabolizza la protesta; purtroppo forme sterili che non potranno determinare nulla; sull’altro versante, in verità, poche le coraggiose esperienze di centro destra, o di destra, che hanno scelto di non stazionare più in mezzo al guado. A maggior ragione il vero problema che si pone, per l’appunto, è portarsi oltre, e scegliere. Optare, quindi, per la lotta, il nuovo, e la speranza ! Nulla è perduto !-
L 24 MAGGIO DEL PIAVE MA C’E’ L’ALTRA STORIA – DA “AZIMUT ARCHIVIO ONLINE – I NOSTRI LINK IN RETE – CLICCA E LEGGI ————-
LINK AZIMUT ONLINE
‘ZU FRANCISCU. ( L’ALTRA STORIA ) – LE CINQUE PUNTATE / LINK 5 PIU’ 3 CORRELATI

LINK – CLICCA E LEGGI

V^ PUNTATA ‘ZU FRANCISCU. ( L’ALTRA STORIA ) DI OLIVIERI GIANCARLANTONIO A 100 ANNI DALL’ENTRATA DELL’ITALIA NELLA GRANDE GUERRA E DALLA LEGGENDA DEL PIAVE
6 agosto 2015

ALTO GRADIMENTO PER LA NOVELLA VERITA’ ‘ZU FRANCISCU. ( L’ALTRA STORIA ) E OMAGGIO AI NOSTRI VISITATORI E LETTORI CALABRESI SPECIALE VIDEO
3 agosto 2015

RAPPORTO SVIMEZ AZIMUT AI GIOVANI DEL SUD CHE MUORE NON PARTITE RIBELLATEVI !
3 agosto 2015

ARRIVEDERCI A SETTEMBRE RUSSIA “TERRA NATIA PROTETTA DA DIO” ARTICOLI RECENTI ESTATEAZIMUT BUONE VACANZE E BUONA LETTURA
3 agosto 2015

IV^ PUNTATA ‘ZU FRANCISCU. ( L’ALTRA STORIA ) DI OLIVIERI GIANCARLANTONIO A 100 ANNI DALL’ENTRATA DELL’ITALIA NELLA GRANDE GUERRA E DALLA LEGGENDA DEL PIAVE
3 agosto 2015

III^ PUNTATA ‘ZU FRANCISCU. ( L’ALTRA STORIA ) DI OLIVIERI GIANCARLANTONIO A 100 ANNI DALL’ENTRATA DELL’ITALIA NELLA GRANDE GUERRA E DALLA LEGGENDA DEL PIAVE
31 luglio 2015

II^ PUNTATA ‘ZU FRANCISCU. ( L’ALTRA STORIA ) DI OLIVIERI GIANCARLANTONIO A 100 ANNI DALL”ENTRATA DELL’ITALIA NELLA GRANDE GUERRA E DALLA LEGGENDA DEL PIAVE
28 luglio 2015

‘ZU FRANCISCU. ( L’ALTRA STORIA ) DI OLIVIERI GIANCARLANTONIO PRIMA PUNTATA A 100 ANNI DALL’ENTRATA DELL’ITALIA NELLA GRANDE GUERRA E DALLA LEGGENDA DEL PIAVE
25 luglio 2015

Raccolta di e-mail dell’Associazione Culturale Azimut
AZIMUTASSOCIAZIONE.WORDPRESS.COM
 
 
 
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Mercoledi, 24 Maggio 2017
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata

E’ una bambina di otto anni della Tarleton Community Primary School la vittima più giovane dell’attacco di Manchester. Lo hanno confermato le autorità della contea di Lancashire, aggiungendo che si tratta della piccola Saffie Rose Roussos, della città di Leyland.

Image
Image
Image

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI

Image

L’EDIZIONE DEL GIORNO

Il “Secolo d’Italia” è il quotidiano on line della destra italiana: fondato a Roma nel 1952, nel 1963 divenne l’organo di partito del Movimento Sociale Italiano – Destra Nazionale e nel 1995 di Alleanza Nazionale.

Nel 2009 è stato uno dei quotidiani del Popolo della Libertà. Attualmente è organo della Fondazione Alleanza Nazionale.

 

Image
Email
Facebook
Twitter
Google+
Secolo d’Italia
Registrazione Tribunale di Roma n. 16225 del 23/2/1976
​Redazione: Via della Scrofa, 39 – 00186 Roma


LA STORIA – REPLICA
 
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO
—– Original Message —– From: Tullio Pighetti
Tent: Sunday, November 10, 2013 12:34 PM
Subject: MUSSOLINI VERITA meditare necesse!!!

    MUSSOLINI NEL MONDO

AL COSPETTO DELLA STORIA                                                                                                  Associazione Azimut

Tullio Pighetti         

Com’è noto: il 20 aprile 1945,sul “Popolo di Alessandria” veniva pubblicato il seguente articolo di Benito Mussolini.Qualche giorno dopo, Egli veniva assassinato in  modo oscuro e barbaro.Oggi,dopo oltre sessanta anni, non sappiamo ancora da chi.Una cosa è certa:quelle argomentazioni determinarono la Sua condanna a morte.Ne riporto i punti salienti.Egli scrisse: “Ho una documentazione che la storia dovrà compulsare per decidere.Voglio solo dire che a fine maggio del 1940,se critiche venivano fatte,erano per gridare allo scandalo di una neutralità definita ridicola,impolitica, sorprendente. La Germania aveva vinto.Noi non solo non avremmo avuto alcun compenso,ma saremmo stati certamente,in un periodo di tempo più o meno lontano,invasi e schiacciati.”COSA FA MUSSOLINI”?Quello si è rammollito.Un’occasione così non si sarebbe mai più presentata”.Così dicevano tutti e specialmente coloro che adesso gridano che si doveva rimanere neutrali e che:” solo la mia megalomania , la mia libidine di potere e la mia debolezza nei confronti di Hitler avevano portato alla guerra.[…] Siamo stati i primi ad opporci ai primi conati espansionistici della Germania.Mandai le divisioni al Brennero;ma nessun gabinetto europeo mi appoggiò…..Una caldaia non scoppia se si fa funzionare a tempo una valvola. Ma se la si chiude ermeticamente,esplode.Io volevo la pace e questo mi fu impedito.Bisognava impedire alla Germania di rompere l’equilibrio continentale.E,nello stesso tempo provvedere ALLA REVISIONE DEI TRATTATI; ( n.d.r. Versaglia ),arrivare a un aggiustamento delle frontiere;soddisfare la Germania nei punti giusti.Ecco quello che avrebbe impedito la guerra. […]I o ho qui tali prove di aver cercato con tutte le mie forze di impedire la guerra che mi permette di essere perfettamente tranquillo e sereno nel giudizio dei posteri e sulle conclusioni della storia.Non so se Churchill è come me,tranquillo e sereno. Ricordatevi bene: ABBIAMO SPAVENTATO IL MONDO DEI GRANDI AFFARISTI E DEI GRANDI SPECULATORI.Essi non hanno voluto che ci fosse data la possibilità di vivere.[…] Assistiamo a questo straordinario spettacolo:la stessa Chiesa, alleata ai suoi più acerrimi nemici.La Chiesa non vuole, a Roma,un’altra forza,preferisce degli avversari deboli e degli amici forti.Io sono come il grande clinico che non ha saputo fare la cura esatta e che non ha più la fiducia dei familiari dell’importante degente. Molti medici si affollano per la successione.Molti di questi sono già conosciuti per inetti;altri non hanno che improntitudine o GOLA DI GUADAGNO.Il nuovo dottore deve ancora apparire.E quando sorgerà DOVRA’ RIPRENDERE LE MIE RICETTE.Dovrà solo saperle applicare meglio […]Un capo che dovrà immancabilmente agitare certe idee.Collaborazione e non lotta di classe;carta del lavoro;la proprietà sacra fino a che NON DIVENTI UN INSULTO ALLA MISERIA;cura e protezione dei lavoratori,specialmente dei vecchi e degli invalidi;cura e protezione della madre e dell’infanzia;assistenza fraterna ai bisognosi; moralità in tutti i campi;lotta contro l’ignoranza e contro il servilismo verso i potenti;esaltazione dello spirito di orgoglio di essere italiani;abolizione di ogni dogana;libero commercio fra paese e paese,regolato da una convenzione;MONETA UNICA;educazione in profondità e non purtoppo in superficie,come è avvenuto per colpa degli avvenimenti e non per deficienza ideologica.LIBERTA’DI PENSIERO,DI PAROLA E DI STAMPA?SI,PURCHE’ REGOLATA E MODERATA DA LIMITI GIUSTI,CHIARAMENTE STABILITI,SENZA DI CHE SI AVREBBE ANARCHIA E LICENZA. Ricordatevi,soprattutto la morale deve avere i suoi diritti.Sarà un giovane a fare tutto questo.Io non sarò più,ma la storia mi darà ragione.Nel testamento di Mussolini si legge:”Nessuno che sia un vero Italiano,qualunque sia la sua fede politica,disperi nell’avvenire.Le risorse del nostro Popolo sono immense. Se saprà trovare un punto di saldatura, RECUPERERA’ LA SUA FORZA PRIMA DI QUALCHE VINCITORE.[…] DOPO LA SCONFITTA IO SARO’ FURIOSAMENTE COPERTO DI SPUTI ma poi verranno a mondarmi con venerazione. Allora sorriderò,perché il mio Popolo sarà in pace con se stesso.Il Lavoratore che assolve il dovere sociale senz’altra speranza che un pezzo di pane e la salute della propria famiglia,ripete ogni giorno un atto di eroismo.La Gente che lavora è infinitamente superiore a tutti i falsi profeti che pretendono di rappresentarla.Tali profeti hanno buon gioco per l’insensibilità di chi avrebbe il sacrosanto dovere di provvedere.Per questo sono e sono stato socialista!L’accusa di incoerenza non ha fondamento.La mia condotta è stata sempre rettilinea nel senso di guardare alla sostanza delle cose e non alla forma.Mi sono adattato socialisticamente alla realtà.Man mano che l’evoluziuone della società smentiva molte delle profezie di Marx,il vero socialismo ripiegava dal possibile al probabile.L’unico socialismo attuabile socialisticamente è il Corporativismo,punto di confluenza,di equilibrio e di giustizia degli interessi rispetto all’interesse collettivo.[…]Quando io non sarò più,sono sicuro che gli storici e gli psicologi si chiederanno come un uomo abbia potuto trascinarsi dietro,per vent’anni un Popolo come l’Italiano.Se non avessi fatto altro,basterebbe questo capolavoro per non essere seppellito nell’oblio.ALTRI POTRA’ DOMINARE COL FERRO E COL FUOCO,MA NON COL CONSENSO COME HO FATTO IO.

Benito Mussolini

         L’articolo sopra riportato,è presente su quasi  tutti i siti Internet che si ispirano alla Storia con la S maiuscola.L’ho proposto anche su questo Nostro foglio perché lo considero un documento di indiscusso valore storico. Tenuto conto delle infondate, impietose critiche  delle quali la pacatissima argomentazione è stata fatta oggetto: adempiendo all’imprescindibile,sacro dovere di tutela della VERITA’,ho ritenuto necessario ergere una barriera inattaccabile da coloro che: producendosi alla rassicurante ombra  della filosofia del “VAE VICTIS”,hanno realizzato un impudente capovolgimento della realtà storica che,post piazzale Loreto(COME LUCIDAMENTE PREVISTO DA MUSSOLINI),suonano offesa all’intelligenza umana.Costoro,a dir poco, rimarranno amaramente delusi.Io non sprecherò il mio poco tempo a contestare lelorofarneticazioni.Sugli argomenti,il più possibile riconducibili a quelli trattati nel Documento in esame,ho invece attinto all’opera certosina ,a prova di emeroteche e di archivi di stato,realizzata da Rosario Di Vita, Fascista della prima ora e delicato poeta, che negli Stati Uniti d’America fu ascoltato e fervido assertore d’Italianità(pubblicazione curata da Francesco Sapori –Edizioni “Novissima Roma – anno XVI E.F.) .Di seguito quindi,fondando su limpide,storiche analogie,agevolmente verificabili, riporto i giudizi,che Eccellenze di tutto il mondo pronunciarono a lode del Presidente BenitoMussolini.Tali apprezzamenti,sono caratterizzati dal corale, entusiastico riconoscimento del Suo assoluto disinteresse e della Sua encomiabile dedizione alla  Nazione,rinata grazie al Suo eroico impegno.

STATO PONTIFICIO:

da buon Cattolico,pongo al primo posto il giudizio di un Pontefice: Pio XI:

“ IL DUCE E’ L’UOMO DELLA PROVVIDENZA”.

INDIA:

La Grande Anima Gandhi,agitatore e poeta:IL DUCE E’ UNO STATISTA DI PRIMISSIMO ORDINE,COMPLETAMENTE DISINTERESSATO,DAVVERO DESIDEROSO DELLA GRANDEZZA DELLA SUA PATRIA.

GRAN BRETAGNA:

Il primo Ministro Stanley Baldwin,in una discussione animatissima alla Camera dei Comuni,ebbe l’occasione di elogiare il Duce per la sua infaticabilità:”NON CREDO CHE IN EUROPA VI SIANO UOMINI ECCEZIONALI COME MUSSOLINI;

lo stesso,durante il banchetto del lord mayor di Londra:”GLI ULTIMI ANNI DELL’OPEROSO GOVERNO FASCISTA TESTIMONIANO DEL GRANDE, PERSONALE SUCCESSO DI MUSSOLINI ”;

il deputato Gorge Lansbury,capo laburista,intervistato nel 1933 alla Camera dei Comuni,dichiarava:”DI FRONTE AL DILAGARE DELLA DISOCCUPAZIONE,CHE E’ DIVENTATA L’ASSILLANTE PROBLEMA DI TUTTI I PAESI,NON RIESCO A VEDERE CHE DUE SOLUZIONI PRATICHE EDEFFICACI.ENTRAMBE QUESTE SOLUZIONI SONO STATE TROVATE DA MUSSOLINI ,IL QUALE E’ L’UNICO SOSTENITORE DEL PROGRAMMA DEI LAVORI PUBBLICI E DELLA RIDUZIONE  DELLE ORE DI LAVORO.SE FOSSI DITTATORE FAREI COME MUSSOLINI;

lo stesso,nel luglio del 1937,dopo essere stato a colloquio col Duce,dichiarava al London Times :” MUSSOLINI HA UN SOLO UNICO INTERESSE:QUELLO DELLA PACE;DELLA QUALE HA BISOGNO PER CONDURRE A BUON FINE LA VALORIZZAZIONE DELL ’IMPERO E DELLE ALTRE OPERE INTRAPRESE”;

l’ammiraglio della flotta Inglese:Lord David Field Beatty,la più alta autorità navale inglese,in un elettrizzante discorso pronunciato a Portsmouth dal cassero della storica naveVICTORY”[..]”RECENTEMENTE ABBIAMO AVUTO UN ESEMPIO DI COME DEBBA ESSERE USATA LA FORZA ,DAL CAPO DEL GOVERNO D’ITALIA,IL QUALE HA PRESERVATO LA PACE IN EUROPA CENTRALE,SPOSTANDO LE TRUPPE ITALIANE ALLA FRONTIERA PER GARANTIRE L’INDIPENDENZA DELL’AUSTRIA ;

L’Ex primo Ministro Inglese David Lloyd Gorge[…] anche se a malincuore,si vide costretto a riconoscere la grandezza del Duce.Egli disse alla Camera dei Comuni:

“DA QUESTI BANCHI LIBERALI DOVREI EVITARE DI CITARE MUSSOLINI COME ESEMPIO,MA CREDO CHE LE SUE PAROLE SIANO ENCOMIABILI[…];

lo stesso:BENITO MUSSOLINI E’ UN SOMMO STATISTA.LODO LA SUA CONCEZIONE E IL SUO METODO,NEL RISOLVERE,MEDIANTE LA BONIFICA INTEGRALE ,I PROBLEMI CHE ANGUSTIAVANO L’ITALIA;

lo stesso,in un articolo sulla situazione europea  elogiava il piano Mussolini per l’accordo delle quattro Potenze[…] :IL PIANO E’ AUDACE,DEFINITO,DIRITTO.[…]HA UN IMMENSO SIGNIFICATO PEL FUTURO CORSO DELLA STORIA DEL MONDO;

lo stesso:BENITO MUSSOLINI PASSERA’ ALLA STORIA COME IL GENIODELDOPOGUERRA.LA DOTTRINA DA LUI DETTATA E’ SENZA DUBBIO QUELLA DIUN’INIZIATO.[…]ANCORA UNA VOLTA L’ITALIA, LA PICCOLA ITALIA […]HA OFFERTO AL MONDO UN UOMO CHE DESTA AMMIRAZIONE ANCHE TRA I SUOI NEMICI […].

Il Ministro del commercioWalter Runcman,nel suo discorso  tenuto all’annuale banchetto della Camera di commercio di Londra,nel 1932:L’ITALIA NON HA BISOGNODIELEZIONI.MA IL MONDO AVREBBE BISOGNO DI UN MUSSOLINI.

FRANCIA:

Lo scienziato Georges Claude : MUSSOLINI HA ABBATTUTO I TRE FLAGELLI CHE TENTAVANO DISTRUGGERE IL SUO PAESE:I POLITICANTI, LA MASSONERIA ,IL BOLSCEVISMO:ECCO IL SUO DELITTO.[…]PACIFICATORE DELL’EUROPA E DEL MONDO:QUALE TITOLO PIU’ ALTO E CAPACE DI ESALTARE L’AMBIZIONE DI QUESTO GRANDE SPIRITO?    

L’ex Ministro Pierre Etienne Flandin in un articolo apparso  nel settembre 1933 a cura dell’”Agence internazionale politique,economique et financière “:MUSSOLINI  HARAGIONE.E’TEMPO PER NOI DI SCEGLIERE FRA LA DITTATURA DELLO STATO E IL LIBERALISMO DEMOCRATICO.NOI PRATICHIAMO DA PARECCHI ANNI,SOTTO LA FALSA APPARENZA D’UNA DEMOCRAZIA LIBERALE,UNO STATISMO CHE AUMENTA SEMPRE PIU’E CONDUCE,INFATTI,ALLA DITTATURA. 

Pierre Laval,già Ministro degli affari esteri,parlando al Senato di Francia nel 1934,così si espresse:VOLGENDOCI A MUSSOLINI,PER IL QUALE NUTRO LA PIU ’ ALTA STIMA,E SALUTANDO IN LUI L’EMINENTE CAPO DI UNA NAZIONE AMICA,DEVO INSISTERE NEL RENDERE OMAGGIO ALLE SUE ATTIVITA’ CONCILIATIVE ED AL SUO DESIDERIO DI PACE.POSSO INFATTI ASSICURARE CHE IN TUTTI I RECENTI SFORZI PER LA CONCORDIA EUROPEA ,L’ITALIA HA AVUTO MODO DI FAR SENTIRE IL PESO DELLA SUA AUTORITA’ MORALE.

Potrei continuare citando personaggi di spicco di tutti i paesi del mondo,ma finirei con l’annoiarvi.A questo punto è lecito domandarsi:dopo tanti,autorevoli interventi; dopo tanto impegno per la pace e per un mondo nuovo,come mai poi è scoppiata la guerra?Mussolini nel suo articolo ACCENNA ANCHE  a questo:”ABBIAMO SPAVENTATO IL MONDO DEI GRANDI AFFARISTI E DEI GRANDI SPECULATORI”.La verità emergente è sconvolgente.Il giudizio finale non fa onore all’umanità.Per dirla con Maurice Bedel: ”L’APPETITO HA TRAVOLTO GLI IDEALI”

BENITO MUSSOLINI : Distribuzione della ricchezza –

agli Operai di Milano – 6 ottobre 1934.

         LA SCIENZA MODERNA E’  RIUSCITA A MOLTIPLICARE LE POSSIBILITA’ DI CRESCITA DELLA RICCHEZZA.TALE STRAORDINARIA RISORSA UMANA,CONTROLLATA E PUNGOLATA DALLO STATO,DEVE RISOLVERE L’ALTRO PROBLEMA: QUELLO DELLA DISTRIBUZIONE DELLA RICCHEZZA,IN MODO CHE CESSI IL FENOMENO ILLOGICO,PARADOSSALE E AL TEMPO STESSO CRUDELE,

    DELLA MISERIA IN MEZZO ALL’ABBONDANZA.

         A parte l’etica che deve caratterizzare ogni attività umana (se fini permette): il nostro Papa,dopo aver letto l’enciclica ”RERUM NOVARUM “ di Leone XIII,avrebbe fatto bene a meditare anche sul pensiero sociale diMussolini.Il Pastore delle Genti non ha notizie di questo UOMO DELLA PROVVIDENZA : come lo considerò Pio XI  ?

Napoli,li X/VII/IX                                                 Tullio Pighetti

P.s.: Pochi sanno, perché trascurano la Storia ( quella proibita),che, per impedire la “DISTRIBUZIONE DELLA RICCHEZZA”,il capitale, tanto arzigogolò : da provocare la seconda guerra mondiale.

Li,XIII/VIII/IX

E oggi: il Governo tecnico dei professori.

Mi viene in mente Fon Clausevitz.Egli,tral’altro,affermò:” chi sa :sa; chi non sa: ha i titoli per insegnare”.Anche a quei tempi germinavano compagini intellettuali,inconcludenti?

Napoli,li VIII/ V/ XII Tullio Pighetti

 
Post

Associazione Azimut
Pubblicato da Arturo Stenio Vuono · 23/05/2017 ·

FALCONE-BORSELLINO:TUTTA LA VERITA’

QUALE MAFIA. La verità sulla morte di Giovanni Falcone e Paolo …

UNA BUONA LETTURA E A PRESTO ! anteprima di web servizio tra breve in rete –

https://azimutassociazione.wordpress.com FALCONE – BORSELLINO IO NON DIMENTICO : E LE SOLITE COMMEMORAZIONI UFFICIALI NON MI INTERESSANO – TUTTA LA VERITA’ ——— [ “AZIMUT-NEWSLETTER” : 23/05/2017 ] – IN QUESTO NUMERO : REINTRODURRE IMU CI RISIAMO -…

Continua a leggere

QUALE MAFIA? La verità sulla morte di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino Di Antonio Giangrande Leggi i libri e le inchieste su www.…
YOUTUBE.COM
 
 

 
FALCONE-BORSELLINO:TUTTA LA VERITA’ 
[ “AZIMUT-NEWSLETTER” : MARTEDI’, 23 MAGGIO 2017 ]
FALCONE-BORSELLINO:TUTTA LA VERITA’
UNA BUONA LETTURA E A PRESTO ! anteprima di web servizio tra breve in rete  –
https://azimutassociazione.wordpress.com FALCONE – BORSELLINO IO NON DIMENTICO  : E LE SOLITE COMMEMORAZIONI UFFICIALI NON MI INTERESSANO – TUTTA LA VERITA’ ——— [ “AZIMUT-NEWSLETTER” : 23/05/2017 ] – IN QUESTO NUMERO : REINTRODURRE IMU CI RISIAMO – L’ULTIMA DELLA UE OVVERO EURSS ( UNIONE EUROPEA DELLE REPUBBLICHE SOCIALISTE SOVIETICHE ) – POSCIA PIU’ CHE IL COMUNISMO POTE’ IL TURBOCAPITALISMO….. – GRAN BRETAGNA : ORRORE TERRORE E SANGUE ( da messaggio su facebook ) “…orrendo attentato a Manchester, reso ancora più odioso dal fatto che vede coinvolte, come vittime, bambini ed adolescenti. In compenso l’Occidente che fa? Applica sanzioni alla Russia, muove guerra al laico Assad, riprende con la politica di isolamento nei confronti dell’Iran sciita, appoggia i musulmani sunniti bosniaci ed albanesi contro la Serbia baluardo della cristianità, vende armi per miliardi di dollari alle monarchie sunnite wahabite del Golfo e si trastulla con le marcette arcobaleno. C’è qualcosa di profondamente losco in tutto questo..” – VERITA’ SULLE STRAGI FALCONE-BORSELLINO: UCCISI DAI COMUNISTI…” Geronimo, alias Paolo Cirino Pomicino, nel suo libro bomba “Strettamente Riservato”, fa alcune considerazioni. In pratica si sofferma su alcune coincidenze molto preoccupanti. Infatti, pare che Giovanni Falcone, avrebbe dovuto incontrare, qualche giorno dopo la sua morte, il procuratore di Mosca Valentin Stepankov, che indagava sull’uscita dalla Russia di grosse somme di denaro esistenti nelle casse del PCUS. Tutto confermato da Valentin Stepankov, il quale ha detto anche che, dopo la morte di Falcone, nessuno gli ha mai piu’ chiesto nulla” ….- GIUSEPPE COSTANZA, AUTISTA DI GIOVANNI FALCONE “L’ATTENTATO DI CAPACI È STATO UN DEPISTAGGIO PER COLPIRE L’UOMO FALCONE E ADDOSSARE LA COLPA ALLA COSIDDETTA MAFIA. MA DI QUALE MAFIA STIAMO PARLANDO?” …Perché allora uccidere poco dopo anche Paolo Borsellino? “È stato fatto saltare in aria per lo stesso motivo: perché stava subentrando a Falcone. Troppi fatti collimano e vanno in questa direzione. Venne a trovarmi in ospedale e mi disse che stava seguendo le stesse indagini di Falcone e che a quel punto sarebbe stato lui il procuratore nazionale anti mafia. Questa è stata la sua condanna”…A che punto siamo nella lotta alla Mafia? Cosa Nostra è ancora potente? “La lotta non è finita. I mafiosi stanno aspettando tempi migliori, vivono nell’ombra e stanno modificando la loro natura.La mafia è ovunque. Non bisogna più pensare che sia confinata a Palermo o alla Sicilia. Quella mentalità c’è dappertutto, non per nulla Falcone puntava il dito contro certi colletti bianchi e proprio per questo è stato ucciso: non era tollerabile che continuasse a indagare….. ( …) ” – ALTRE NEWS E L’EDICOLA (dal “Secolo d’Italia”) – VISITA IL SITO –
“AZIMUT” ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE NAPOLI – IN RETE :
 direzione responsabile: presidenza Associazione
 team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
 Uff. Stampa Associaz. “Azimut” :   Ferruccio Massimo Vuono 
(Arturo Stenio Vuono :  presidente di “Azimut”  Napoli)
“AZIMUT” – VIA P. DEL TORTO, 1 –  80131 NAPOLI
[ ex : Prima Traversa Domenico Fontana )
TEL. 340. 34 92 379 / FAX: 081.7701332
———————————————————————————————————
Annunci

1 commento su “RICORDANDO IL 24 MAGGIO DEL PIAVE E L’ALTRA STORIA – DA “AZIMUT ARCHIVIO ONLINE” 2015 – 2016 E ALTRE NEWS”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...