LA CRISI E LA PARALISI DELL’ITALIA : RENZI LA PIAGA QUIRINALE IMMOBILE PALAZZO CHIGI ANESTESIA IL GRILLO NO COMMENT I CENTRISTI OHIBO’ – AHINOI !


LA CRISI E LA PARALISI DELL’ITALIA : RENZI LA PIAGA QUIRINALE IMMOBILE PALAZZO CHIGI ANESTESIA IL GRILLO NO COMMENT I CENTRISTI OHIBO’ – AHINOI !

LA CRISI E LA PARALISI DELL’ITALIA : RENZI LA PIAGA QUIRINALE IMMOBILE PALAZZO CHIGI ANESTESIA IL GRILLO NO COMMENT I CENTRISTI OHIBO’ – AHINOI ! [ “AZ.” – 16/07/2017 ]
———————————————————————————————————-
 
———————————————————————————————————-
LA PARALISI DELL’ITALIA
———————————————————————————————————-
Risultati immagini per renzi funambulo azimut LA PIAGA E IL RESTO : QUIRINALE NON MUOVE UN MUSCOLO – PALAZZO CHIGI PROPINA L’ANESTESIA E IL MARCHESE DEL GRILLO : NO COMMENT ! DIMENTICAVO I “CENTRISTI” ( !? ) – AHINOI ! ! !
———————————————————————————————————-
———————————————————————————————————-
NON SOLO TV DI STATO – CI SI METTE ANCHE IL BISCIONE…..
———————————————————————————————————-
 
Piero Enrico Garbarino
Piero Enrico Garbarino LA CENSURA IN TANTISSIMI CASI È DIRITTO ,DOVERE DI CHI GOVERNA PER IL BENE DELLA PATRIA !
L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, in piedi, sMS e spazio all'aperto
OHIBO’ ! ! !
———————————————————————————————————-
IL SERVIZIO ODIERNO
———————————————————————————————————-
 
OGGI – IN QUESTO NUMERO : 
I CENTO PROVVEDIMENTI DEL DUCE [ vedi : oltre ]
 
[ “AZIMUT.NEWSLETTER” : 16/07/2017 ]
 

anteprima di web

per leggere tutto e tutte le altre news – visionare ascoltare riflettere e commentare
VISITA IL SITO

Associazione Azimut | Raccolta di e-mail dell … – WordPress.com

https://azimutassociazione.wordpress.com/

Raccolta di e-mail dell’Associazione Culturale Azim

 
———————————————————————————————————-

———————————————————————————————————-

IN COPERTINA
IMMIGRATI E POVERTA’
———————————————————————————————————-
Una nave allo sbarco a Salerno il 14 luglio © ANSARisultati immagini per immigrati in hotel
 
Risultati immagini per prima gli italianiUn bimbo chiede l'elemosina in una foto d'archivio © ANSA
———————————————————————————————————-

Associazione Azimut | Raccolta di e-mail dell … – WordPress.com

https://azimutassociazione.wordpress.com/

Raccolta di e-mail dell’Associazione Culturale Azimu

———————————————————————————————————-
 (Arturo Stenio Vuono :  presidente di “Azimut”  Napoli)
IL PRIMO MODELLO DI STATO SOCIALE DELLA STORIA le conquiste del diritto al lavoro e delle previdenze ai lavoratori, i diversi provvedimenti affinchè nessuno fosse lasciato solo, eccetera, con buona pace della repressione antifascista delle idee e del libero pensiero, ritornano a fare testo Eccome! Pubblichiamo cento provvedimenti ( vedi : oltre ), adottati nel ventennio, dai quali trarre quelli da ripristinare per battere la crisi e garantire il futuro benessere di famiglie e giovani. E’ APOLOGIA ?
Vedi altre reazioni

Gestisci

Arturo Stenio Vuono
Arturo Stenio Vuono  E PER INTANTO ·SUBITO CHIUSURA DELLA ROTTA MEDITERRANEA COME FU PER QUELLA BALCANICA DESTINAZIONE DELLE NOSTRE RISORSE ED EUROPEE, E DALLA  FLESSIBILITA’,  PER LA LOTTA ALLA POVERTA’ ANZICHE’ PER MIGRANTI E SBARCHI LE CUI IMMAGINI MOSTRANO, IN EVIDENTE DIFFERENZA DEI COMMENTI, L’ASSOLUTA ASSENZA DI DISPERATI. QUEL CHE STA AVVENENDO SI PUO’ RIASSUMERE COSI’ : ALTO TRADIMENTO DI TUTTI GLI ESPONENTI DELLE MASSIME ISTITUZIONI, IDEALMENTE E POLITICAMENTE PASSIBILI DI FUCILAZIONE ALLA SCHIENA. PER INFAMIA ! ! !
———————————————————————————————————

“L’ obbiettivo della nostra marcia sul terreno economico è la realizzazione di una più alta giustizia sociale per il popolo italiano”

I CENTO PROVVEDIMENTI DEL DUCE [ vedi : oltre ]

———————————————————————————————————-
DALLA PAGINA FACEBOOK
———————————————————————————————————-
Carmine Ippolito ha condiviso un link.

La lunga notte della demenza. Su questa decrepita Europa è calata la lunga notte della della demenza. A Londra, tutti i responsabili delle 382 stazioni della metropolitana più esposta al rischio di attentati nel mondo, nei giorni scorsi sono stati convocati per una riunione di importanza strategica. Il tema della riunione non era la sicurezza dei passeggeri ( sono stati sventati quattro attentati islamisti negli ultimi sei mesi) ma l’adeguamento del nuovo linguaggio rispettoso di tutti i possibili orientamenti sessuali. Basta con il discriminatorio ed omofobo “ladies e gentlemen”. Meglio il più inclusivo “hello everyone”. Se il direttore della metropolitana londinese fosse stato Cluseau non avrebbe escogitato niente di meglio. L’ideologia dominante, quella perbenista del politicamente corretto – tanto cara alla nuova sinistra hipster- non è altro che un continuo rimescolare nell’infinita marmellata di idiozie. I governi si guardano bene dall’affrontare in maniera frontale le questioni vere: immigrazione di massa, sicurezza, il rilancio dell’economia, il futuro delle giovani generazione, l’incessante crescita del debito pubblico nonostante le devastanti politiche di austerity imposte dalla Ue. Ci si trastulla nell’insignificante e nel vacuo.In Francia il tema dominante è la lunghezza delle gonne della 64enne moglie di Macron. In Spagna, invece, la sostenibilità degli ingaggi di Lionel Messi ( venti milioni di euro all’anno) in caso di secessione della catalogna dalla Spagna. In Italia, invece, visto che il governo Gentiloni non sa come arginare l’invasione biblica di migranti che sbarcano incessantemente sulle nostre coste, e meno che mai riesce anche solo a concepire come far ripartire l’economia, contenere la crescita del debito pubblico e mettere in sesto i conti delle banche degli amici, il pericolo è il fascismo balneare sul litorale di Chioggia. Il rimedio l’ha elaborato un tal Fiano – deputato di sinistra reclutato tra le portentose nuove leve della Leopolda. La soluzione dei problemi di una nazione votata alla progressiva rincorsa verso il baratro dovrebbe essere affidata ad una manifestazione esemplare della demenza europea: la legge “memoriale”: Quelle memoriali sono leggi che pretendono affermare una verità storica per decreto. Leggi scritte da chi pretende scrivere la storia in Parlamento senza averla letta o capita. Siamo oltre gli ambiti della demenza, con tali leggi è stato sfondato, sul piano politico, il muro dell’aberrazione logica e civile. Va pure detto che il Fascismo non è mai arrivato a tanto. Il divieto di ricostituzione del disciolto partito fascista e la legge Scelba, che ne sanziona l’apologia, non possono bastare alla soluzione dei problemi veri che affliggono la nazione italica. Occorre inibire il linguaggio e la simbologia del primo modello di stato sociale della storia mentre si smantellano le conquiste del diritto al lavoro e delle previdenze dei lavoratori. Si avverte la necessità di una la legge che inibisca la memoria e che la storia la scriva un parlamento costituzionalmente illegittimo. E sia. Resta fermo che, al cospetto di questo livello inusitato di psicodemenza, è tutt’altro che apologia affermare che è sempre meglio il fascismo! Santa Domenica a tutti

La notizia su repubblica.it
HUFF
———————————————————————————————————-
COSA DICE IL CAVALIERE ( tratto dal web )
———————————————————————————————————-
“Non c’è nessuna probabilità di un governo Berlusconi-Renzi. Non ritengo possibile e neppure desiderabile una collaborazione con lui e con il Pd. Né ora, né tantomeno dopo le elezioni. Il mio obbiettivo è vincere, lo ripeto ancora una volta, non fare accordi al di fuori del centrodestra”. Lo afferma il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, in un’intervista al Mattino in cui difende il proprio sostegno alla legge elettorale proporzionale. —  “Un sistema elettorale che desse la maggioranza in Parlamento a uno schieramento che ha il voto di un terzo degli elettori sarebbe sbagliato anche se facesse vincere noi. Il consenso degli italiani oggi è frammentato in tre poli, per l’avvento del M5S, non siamo più in un sistema bipolare”, dice Berlusconi. — “Quanto alla legge elettorale proporzionale, in paesi come Germania e Spagna ha reso comunque possibile un assetto storicamente bipolare”. — Sulla possibilità di urne anticipate, “ormai mi sembra quasi impossibile votare prima. E’ un peccato, perché sarebbe ora di consentire agli italiani di scegliere. Però questo tempo – osserva Berlusconi – ci consente di affrontare il tema della riforma elettorale, riprendendo l’accordo al quale si era giunti alla Camera, prima delle elezioni amministrative, su un sistema proporzionale di tipo tedesco”. — L’ex premier ribadisce l’asse con il Carroccio. “L’alleanza con la Lega non è mai venuta meno. Il centrodestra dà spazio alle ragioni della Lega dal 1994. Sono certo che questo continuerà, non tanto per il lavoro delle diplomazie, ma perché condividiamo lo stesso progetto e lo stesso programma”, anche se “ovviamente ci sono delle differenze”. — Guardando a sinistra, “D’Alema e Bersani sono figli di una cultura politica del Novecento sconfitta dalla storia. Renzi avrebbe dovuto essere un uomo nuovo, anche per ragioni generazionali”, commenta Berlusconi. “In effetti non ha più nulla a che fare con il Comunismo, ma ha sostituito questa tradizione ideologica negativa con una gestione personale del potere fine a se stessa. Non ha certo portato il Pd a quel rinnovamento che pure sarebbe stato utile alla nostra democrazia”. —  L’attuale governo “ha fatto poco, essendo in condizione di fare poco”, afferma Berlusconi, che definisce il premier Gentiloni “persona seria e garbata”. Quanto al ministro dell’Interno Marco Minniti, “è una persona determinata, ha un apprezzabile atteggiamento cortese e dialogante, anche se finora non ha ottenuto grandi risultati. Non ha un compito facile: per diretta responsabilità del governo Renzi una migrazione biblica si sta rovesciando sulle coste del nostro Mezzogiorno”. —   In campo economico, i dati Istat sulla povertà “sono cifre che impressionano, contro le quali dobbiamo fare davvero una rivoluzione e toglierci di dosso l’oppressione fiscale, burocratica e giudiziaria”, evidenzia Berlusconi, che dice sì alla Flat Tax della Lega: “I primi a proporla siamo stati noi”.
———————————————————————————————————-
TRATTO DAL WEB
I CENTO PROVVEDIMENTI DEL << VENTENNIO >>
———————————————————————————————————--,  e,

=venerdì 7 aprile 2017


ASSICURAZIONE INVALIDITA’ E VECCHIAIA -1923

ASSISTENZA OSPEDALIERA AI POVERI- 1923
TUTELA DEL LAVORATORE, DI DONNE E FANCIULLI-1923
RIFORMA DELLA SCUOLA “GENTILE” L’ ULTIMA RIFORMA ERA DEL 1859)-1923
SINDACALISMO INTEGRALE CON L’ UNIONE DELLE RAPPRESENTANZE SINDACALI DEI DATORI DI LAVORO (CONFINDUSTRIA E CONFAGRICOLTURA)-1923
FONDAZIONE ISTITUTO LUCE-1924
PAREGGIO DI BILANCIO A PARTIRE DAL 1924
PATTO DI LOCARNO-1925
OPERA NAZIONALE MATERNITA’ E INFANZIA (O.N.M.I.)-1925
ASSISTENZA FIGLI ILLEGITTIMI E ABBANDONATI O ESPOSTI-1925
ASSISTENZA CONTRO LA DISOCCUPAZIONE-1926
ASSISTENZA OBBLIGATORIA CONTRO LA TUBERCOLOSI-1927
CARTA DEL LAVORO : PACIFICAZIONE TRA ILO CAPITALE E IL LAVORO-1927
MAGISTRATURA DEL LAVORO -1927
LEGGE N. 1630 DEL 1927 PER LA REALIZZAZIONE DELL’ IDROSCALO PER LA CITTA’ DI MILANO. VERO MARE, PERFINO SALATO, ARENILE, PINI MARINI, BAGNANTI, BAGNINI. L’ IDROSCALO UN GRANDE CANALONE LUNGO 3 KM E LARMO 300 METRI CON 300 DI TESTATA PER LE MANOVRE DEI VEIVOLI. IL BACINO OCCUPA UNA SUPERFICIE DI 610.000 MQ.. E’ ALIMENTATO DA ACQUE SORGIVE. QUESTO SPETTACOLARE MIRACOLO FU INAUGURATO NEL 1930
CREAZIONE DELL’ ENTE ITALIANO AUDIZIONI RADIOFONICHE (E.I.A.R.)-1928
ESENZIONE TRIBUTARIA PER LE FAMIGLIE NUMEROSE-1928
ASSISTENZA OBBLIGATORIA CONTRO LE MALATTIE PROFESSIONALI- 1928

CRISI FINANZIARIA MONDIALE DEL 1929.  IL MONDO DEL CAPITALISMO E’NEL CAOS : MUSSOLINI RISPONDE CON 37 MILIARDI DI LAVORI PUBBLICI E, IN DIECI ANNI, VENGONO COSTRUITE 11.000 NUOVE AULE IN 277 COMUNI, 6.000 CASE POPOLARI CHE OSPITANO 215.000 PERSONE, 3.131 FABBRICATI ECONOMICO POPOLARI, 1.700 ALLOGGI, 94 EDIFICI PUBBLICI, RICOSTRUZIONE DEI PAESI TERREMOTATI, 6.400 CASE RIPARATE, ACQUEDOTTI E OSPEDALI. IN 2.493 COMUNI, 10 MILIONI  10.000.000 DI ABITAZIONI EBBERO L’ ACQUA ASSICURATA, 4.500 KM DI SISTEMAZIONE IDRAULICHE E ARGINATURE, COSTRUZIONE DEL CANALE NAVICELLI. NEL 1922 I BACINI MONTANI ARTIFICIALI ERANO 54, NEL 1932 ERANO AUMENTATI A 184; AUMENTATI A 6.663.000 I KV E A 17.000 KM LE LINEEE ELETTRICHE. NEL 1932 C’ ERANO 2.048 KM DI FERROVIE ELETTRICHE PER UN RISPARMIO DI 600.000 TONNELLATE DI CARBONE; COSTRUITI 6.000 KM DI STRADE STATALI, PROVINCIALI E COMUNALI, 436 KM DI AUTOSTRADE. LE PRIME AUTOSTRADE IN ITALIA FURONO LA MILANO-LAGHI, LA MILANO-BERGAMO E LA GENOVA-SERRAVALLE (AL CASELLO DI  SERRAVALLE SCRIVIA SI TROVA ANCORA UNA SCULTURA COMMEMORATIVA CON SCRITTO “ANNO DI INIZIO LAVORI 1930, ULTIMATO LAVORI 1933”, COSI’ COME AL CASELLO DI BERGAMO  LA TORRE “LA ROSA DEI VENTI”

PATTI LATERANENSI : PACIFICAZIONE TRA STATO E CHIESA-1929
OPERA NAZIONALE ORFANI DI GUERRA (O.N.O.G.)-1929
OPERA NAZIONALE DOPO LAVORO (NEL 1935 DISPONEVA DI  771 CINEMA, 1227 TEATRI, 2066 FILODRAMMATICHE, 2130 ORCHESTRE, 3787 BANDE, 1032 ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI E CULTURALI, 6427 BIBLIOTECHE, 994 SCUOLE CORALI, 11159 SEZIONI SPORTIVE, 4427 DI SPORT AGONISTICO, IN SEGUITO I COMUNISTI LE CHIAMARONO “CASE DEL POPOLO”
ISTITUTO MOBILIARE ITALIANO (I.M.I.)-1931
CONFERENZA DI LOCARNO-1932
PATTO A QUATTRO-1933
PRIMA TRASVOLATA ATLANTICA COMPIUTA DA ITALO BALBO E NELL’ OCCASIONE VENNE INAUGURATA “LA POSTA AEREA”-1933
ISTITUTO NAZIONALE PER L’ ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO (I.N.A.I.L.)-1933
ISTITUTO NAZIONALE PER LA PREVIDENZA SOCIALE (I.N.P.S.)-1935
CONFERENZA DI STRESA-1935
ISTITUZIONE DELLA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA, PRIMA MANIFESTAZIONE DEL GENERE AL MONDO-1932
ISTITUTO DI RICOSTRUZIONE INDUSTRIALE (I.R.I.)-1933
RIFORMA BANCARIA : LA BANCA D’ ITALIA DIVENTO’ ISTITUTO DI DIRITTO PUBBLICO, IL SUO GOVERNATORE ASSUNSE IL RUOLO DI PRESIDENTE DELL’ ISPETTORATO PERE LA DIFESA DEL RISPARMIO E L’ ESERCIZIO DEL CREDITO E, IN PRATICA, LA BANCA D’ ITALIA DIVENTO’ LA BANCA DELLE BANCHE-1936
CONQUISTA DELL’ ETIOPIA-1936
ABOLIZIONE DELLA SCHIAVITU’ IN ETIOPIA
OPERE ESEGUITE IN ETIOPIA : PIU’ DI 5.000 KM DI STRADE ASFALTATE E 1.400 KM DI PISTE CAMIONABILI. TRASFORMAZIONE NON SOLO DI ADIS ABEBA, MA ANCHE DI OSCURI VILLAGGI IN GRANDI CENTRI ABITATI (DESSIE’, HARAR, GONDAR, DIRE, DAUA). ALBERGHI, SCUOLE, FOGNATURE, LUCE ELETTRICA, RISTORANTI, COLLEGAMENTI CON ALTRI CENTRI DELL’ IMPERO, TELEGRAFO, TELEFONO, PORTI, STAZIONI RADIO, AEROPORTI, CINEMATOGRAFI E TEATRI, NUOVI MERCATI; PER GLI INDIGENI EDIFICAZIONE DI SCUOLE, TUBERCOLOSARI, OSPIZI DI RICOVERO PER VECCHI E INABILI AL LAVORO, OSPEDALI PER LA MATERNITA’ E L’ INFANZIA, LEBROSARI. QUELLO DI SELACLACA’ : OLTRE 700 POSTI LETTO E UN GRANDIOSO ISTITUTO PER STUDI E RICERCHE CONTRO LA LEBBRA. IMPRESE DI COLONIZZAZIONE SOTTO FORMA DI COOPERATIVE FINANZIATE DALLO STATO, MULINI, FABBRICHE DI BIRRA, MANIFATTURE DI TABACCHI, CEMENTIFICI, OLIFICI, CON LA COLTIVAZIONE DI PIU’ DI 75.000 ETTARI DI TERRA INCOLTA
PALAZZO DELLA PREVIDENZA SOCIALE IN OGNI CAPOLUOGO DI PROVINCIA
PATTO ANTI-COMINTERN-1936
GUERRA DI SPAGNA : CHE SALVO’ LA SPAGNA E L’ EUROPA DAL COMUNISMO -1936-1939
CASSE RURALI E ARTIGIANALI-1937
SETTIMANA LAVORATIVA DI 40 ORE (PRIMA ERANO 48 ORE)-1937
ENTE COMUNALE DI ASSISTENZA (E.C.A.)-1937
ASSEGNI FAMIGLIARI-1937
PATTI DI MONACO-1939
ISTITUTO NAZIONALE PER L’ ASSISTENZA DI MALATTIA AI LAVORATORI (I.N.A.M.)-1943
ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI (I.A.C.P.)-1943
ISTITUTO NAZIONALE CASE IMPIEGATI STATALI (I.N.C.I.S.)-1943
CORPORATIVISMO, CON L’ INSERIMENTO DELLE FORZE DELLA PRODUZIONE, DELLA TECNICA E DELLE ARTI, NELLA STRUTTURA GIURIDICA DELLO STATO E, CON LA SOCIALIZZAZIONE DELLE IMPRESE, I LAVORATORI SONO POSTI AL CENTRO DELL’ AZIENDA (LEGGE R.S.I.)-1944
DOPOSCUOLA PER IL COMPLETAMENTO DEGLI ALUNNI
EDUCAZIONE FISICA OBBLIGATORIA NELLE SCUOLE
REFEZIONE SCOLASTICA
LOTTA CONTRO L’ALFABETISMO : DAL 1923 AL 1936, SI PASSO’ DA 3.981.000 A 5.187.000 ALUNNI, DA 326.00 A 674.546 STUDENTI MEDI E DA 43.235 A 71.512 UNIVERSITARI
OBBLIGO SCOLASTICO FINO A 14 ANNI
SCUOLE PROFESSIONALI
COSTRUZIONE DI MOLTE UNIVERSITA’, TRA CUI LA CITTA’ UNIVERSITARIA DI ROMA
ACCADEMIA D’ ITALIA (TRA I SUOI PRESIDENTI : MARCONI, D’ ANNUNZIO, GENTILE; TRA I SUOI MEMBRI : FERMI, MARINETTI, MASCAGNI, PIACENTINI, PIRANDELLO, VOLPE ECC.
LITTORIALI DELLA CULTURA E DELL’ ARTE
COLONIE MARINE, MONTANE E SOLARI PER I GIOVANI, COMPLETAMENTE GRATUITE
RICONQUISTA DELLA LIBIA E RIPOPOLAMENTO DEL DESERTO CON LA COSTRUZIONE DI 26 VILLAGGI AGRICOLI
GUERRA ALLA MAFIA (SCONFITTA GRAZIE AL PREFETTO MORI “IL PREFETTO DI FERRO”) E ALLA MASSONERIA
LOTTA CONTRO LA MALARIA
SALVATAGGIO DAL FALLIMENTO DEL BANCO DI ROMA, DEL BANCO DI NAPOLI E DEL BANCO DI SICILIA E DELLE PIU IMPORTANTI AZIENDE NAZIONALI, ANSALDO, ILVA, SIP, TERNI, EDISON, CANTIERI NAVALI
CONVERTIBILITA’ DELLA LIRA IN ORO CHE CESSERA’ DI FATTO A META’ DEGLI ANNI TRENTA
CARTA DELLA SCUOLA E OPERE ARCHITETTONICHE E INFRASTRUTTURE SCOLASTICHE
BONIFICHE DELLE PALUDI PONTINE E DELLE AREE INSALUBRI DAL VENETO ALL’ EMILIA ROMAGNA, DALLA MAREMMA TOSCANA ALL’ AGRO PONTINO, DALLE PIANURE DEL GARIGLIANO DEL VOLTURNO E DEL SELE AL TAVOLIERE DELLE PUGLIE E ALLA BASILICATA, DALLA PIANA DI SIBARI ALLE TERRE DELLA SILA E DEL NETO, FINO AL CAMPIDANO IN SARDEGNA, PER UN TOTALE DI 5.886.796 DI ETTARI BONIFICATI E CON LA COSTRUZIONE DI 1.000.000 DI FABBRICATI RURALI
APPODERAMENTO DEL LATIFONDO SICILIANO, CON L’ ASSEGNAZIONE DELLE TERRE INCOLTE AI CONTADINI
BATTAGLIA DEL GRANO : VINTA CON L’ ELIMINAZIONE DEL GRASSO DEFICIT COMMERCIALE PER L’ IMPORTAZIONE DALL’ ESTERO
FONDAZIONE DELLE CITTA’ DI LITTORIA (OGGI LATINA), SABAUDIA, APRILIA, POMEZIA, CARBONIA, GUIDONIA, FERTLIA, SEGEZIA, ALBERESE, MUSSOLINIA (OGGI ARBOREA), TIRRENIA, IMPERIA, TOR VISCOSA, ARSIA, POZZO LITTORIO ECC., DI 64 BORGHI RURALI E DI VILLAGGI PER I LAVORATORI, QUELLO DI VIILLADOSSOLA (VB) E’ CONSIDERATO TUTT’ ORA UN MODELLO DI URBANISTICA-SOCIALE
COSTRUZIONE NUOVA STAZIONE MARITTIMA  DI GENOVA E DEI NUOVI PORTI DI NAPOLI, MESSINA E PORTO MARGHERA
COSTRUZIONE DI NUMEROSE DIGHE PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA
FONDAZIONE DI NUOVE 16 PROVINCE
FONDAZIONE DEI PARCHI NAZIONALI DEL GRAN PARADISO, DELLO STELVIO, DELL’ ABRUZZO E DEL CIRCEO
ROMA  : CREAZIONE DEL QUARTIERE EUR
ROMA : FONDAZIONE DI CINECITTA’
ROMA : NUOVA VIA DELLA CONCILIAZIONE
IDEAZIONE DELLO STILE ARCHITETTONICO “IMPERO”, ANCORA VISIBILE IN MOLTI PALAZZI PUBBLICI DELLE CITTA’. A GENOVA VIENE COSTRUITO IL GRATTACIELO PIU’ ALTO D’ EUROPA (1940) ED MODERNISSIMO STADIO DEL NUOTO
COSTRUZIONE DELLO STADIO DEI MARMI DI ROMA (DI FRONTE ALLO STADIO SI TROVA ANCORA UN ENORME OBELISCO CON SCRITTO “MUSSOLINI DUX”
COSTRUZIONE DELL’ AUTODROMO DI MONZA
INIZIO DELLA METROPOLITANA DI ROMA (NEL 1940 COMPLETATA AL 60%)
TUTELA PAESAGGISTICA E IDROGEOLOGICA
IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE ELETTRICA NELLE CITTA’
CREAZIONE DEGLI OSSERVATORI DI TRIESTE, GENOVA, MERATE, BRERA E CAMPO IMPERATORE
CREAZIONE DEL CENTRO SPERIMENTALE DI GUIDONIA (EX MONTECELIO), DATATO DEL PIU’ GRANDE LABORATORIO DI GALLERIA DEL VENTO DI ALLORA
FONDAZIONE DELL’ ISTITUTO DELLE RICERCHE, CON A CAPO GUGLIELMO MARCONI PER LA SUA GRANDIOSA INVENZIONE DELLA RADIO E PER I PRIMI ESPERIMENTI DEL RADAR, NON FINITO A CAUSA DELLA SUA MORTE (1928)
PRIME ESPERIENZE TELEVISIVE (1929). NEL DICEMBRE DEL 1938 L’ UFFICIO STAMPA DELL’ E.I.A.R. COMUNICO’, CHE NEI PRIMI MESI DEL 1939, SAREBBERO INIZIATI SERVIZI REGOLARI DI TELEVISIONE. IL 4 GIUGNO 1939, A LOLA MOSTRA DI LEONARDO, CI FURONO ALCUNE TRASMISSIONI SPERIMENTALI; SUL RADIOCORRIERE APPARVERO I PROGRAMMI E LA PUBBLICITA’ DI ALCUNI PROTOTIPI DI APPARECCHI TELEVISIVI. PURTROPPO IL PROGETTO VENNE ABBANDONATO A CAUSA DELL’ ENTRATA IN GUERRA
CREAZIONE DELL’ ALBO DEI GIORNALISTI
SVILUPPO NAVALE, AEREONAUTICO E CANTIERISTICO
ACCORDI COMMERCIALI CON TUTTI GLI STATI COMPRESA L’ U.R.S.S.
INAUGURAZIONE STAZIONE CENTRALE DI MILANO (1931 E DELLA STAZIONE SANTA MARIA NOVELLA DI FIRENZE (1935)
COSTRUZIONE DEL PALAZZO DI GIUSTIZIA DI MILANO (1935-1940)
COSTRUZIONE  DEL PALAZZO DELLA FARNESINA DI ROMA, SEDE DEL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI
EMANAZIONE DEL CODICE PENALE (1930), DEL CODICE CIVILE (1942) E DI NUMEROSE ALTRE DISPOSIZIONI ANCORA OGGI VIGENTI IN BUONA PARTE
ISTITUZIONE DEL REGISTRO PER LE ARMI DA FUOCO
ISTITUZIONE DELLA GUARDIA FORESTALE
ISTITUZIONE DEL CORPO DEI VIGILI DEL FUOCO
ISTITUZIONE DELL’ ARCHIVIO STATALE
ISTITUZIONE DEI CONSORZI AGRARI
ANNESSIONE DELLA GUARDIA DI FINANZA ALLE FORZE ARMATE
ISTITUZIONE DEI TRENI POPOLARI PER LA DOMENICA CON IL 70% DI SCONTO
AMMODERNAMENTO DEL PUBBLICO CATASTO URBANO DEI TERRENI
MAPPATURA DI TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE E COMPILAZIONE DI MAPPE ALTIMETRICHE USATE ANCORA OGGI E CHE NON SONO MAI STATE AGGIORNATE DA ALLORA
 
——————————————————————————————————————————————————————
“AZIMUT” ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE NAPOLI – IN RETE :
 direzione responsabile: presidenza Associazione
 team azimut online:  Fabio Pisaniello webm. adm. des.
 Uff. Stampa Associaz. “Azimut” :   Ferruccio Massimo Vuono 
(Arturo Stenio Vuono :  presidente di “Azimut”  Napoli)
“AZIMUT” – VIA P. DEL TORTO, 1 –  80131 NAPOLI
[ ex : Prima Traversa Domenico Fontana )
TEL. 340. 34 92 379 / FAX: 081.770132
——————————————————————————————————————————————————————
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
———————————————————————————————————-
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...