MARE CHIAPPE CHIARE E L’UOMO NERO DISTRARRE DALLA DERIVA E DALLO SFASCIO


MARE CHIAPPE CHIARE E L’UOMO NERO DISTRARRE DALLA DERIVA E DALLO SFASCIO [ “AZ.” – 31/07/2017 ]

 

Associazione Azimut | Raccolta di e-mail dell … – WordPress.com

https://azimutassociazione.wordpress.com/

Raccolta di e-mail dell’Associazione Culturale Azimu

 
MARE CHIAPPE CHIARE E L’UOMO NERO DISTRARRE DALLA DERIVA E DALLO SFASCIO [ “AZ.” – 31/07/2017 ]
———————————————————————————————————-
LA CONSEGNA
Risultati immagini per vuono ferruccio massimo DISTRARRE DALLA DERIVA E DALLO SFASCIO
———————————————————————————————————-
IN COPERTINA
———————————————————————————————————-
Foto d'archivio di una nave che ha soccorso alcuni migranti © ANSA SENZA PAROLE
 
Impiegate in una catena di montaggio alimentare in una foto d'archivio. ANSA / STEFANO  LANCIA © ANSA  SENZA PAROLE
————————————————————————————————————————————-
SU BERGOGLIO [ TRATTO DAL WEB ]
———————————————————————————————————————————–
 

BERGOGLIO È UN FALSO CATTOLICO E UN PAPA ABUSIVO, UN PUPAZZO DELLA DITTATURA MONDIALISTA. SECONDO LA RIVISTA DEI TRADIZIONALISTI CATTOLICI “THE RENMANT“,  L’EX-PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI COSTRINSE IL VERO PAPA RATZINGER A RASSEGNARE LE DIMISSIONI.

Donald Trump e papa Francesco. Che non corra buon sangue tra i due non è una novità. Il primo tira dritto sui muri anti-immigrati e i blocchi ai rifugiati, il secondo non nasconde di preferire chi apre le porte al prossimo, “secondo le indicazioni del Vangelo”.

Bene. Eppure nella relazione tra i due potrebbe inserirsi un nuovo capitolo interessante e che dagli Usa arriva diritto nelle segrete stanze del Vaticano: l’accusa avanzata da alcuni cattolici sulle mosse di Obama nell’abdicazione di Ratzinger.

Il 20 gennaio scorso la rivista cattolica tradizionalista “The Renmant” ha scritto una lettera aperta al nuovo Presidente americano per chiedergli di fare chiarezza sulle mosse Oltretevere di Barack Obama e il suo ruolo nell’abdicazione del papa emerito, Benedetto XVI. A firmare la missiva sono stati David Sonnier, ex tenente colonnello dell’esercito Usa, Christopher Ferrara, presidente dell’associazione avvocati cattolici americani, e Michael Matt, direttore di The Renmant. Il fulcro della missiva, che prende spunto da alcune rivelazioni e documenti pubblicati da Wikileaks, è il sospetto che “il cambio di regime [in Vaticano] sia stato progettato dall’amministrazione Obama”. Niente più e niente meno. Si tratterebbe di uno scandalo.

“Durante il terzo anno del primo mandato dell’amministrazione Obama – si legge nella lettera aperta – il segretario di Stato Hilllary Clinton, e altri funzionari del governo, hanno proposto una “rivoluzione” cattolica il cui obiettivo era la scomparsa definitiva di ciò che che restava della Chiesa cattolica in America”. I sospetti nascono da una e-mail che John Podesta, consigliere della Clinton, inviò a Sandy Newman, direttore di una rivista progressista. Nella e-mail Podestà spiega al suo interlocutore che sta cercando di realizzare una “primavera cattolica” in Vaticano simile alle “primavere” che hanno ribaltato i regimi del Nord Africa..

Secondo i firmatari della missiva, l’elezione di Papa Francesco sarebbe servita a “dare un appoggio spirituale al programma ideologico radicale della sinistra internazionale”, tanto che oggi il pontefice sarebbe ormai diventato “il leader della sinistra mondiale”. La rivista The Renmant, quindi, chiede a Trump di aprire una inchiesta che spieghi “per quale motivo la NSA ha monitorato il conclave che ha eletto papa Francesco”, “quali operazioni segrete sono state effettuate dal governo Usa sulle dimissioni di Benedetto XVI” e renda conto delle “transazioni monetarie con il Vaticano sospese pochi giorni prima delle dimissioni di Ratzinger“. In effetti nel dicembre 2013 Deutsche Bank chiuse i bancomat all’interno della Santa Sede con la scusa delle indagini sulle norme anti-riciclaggio sullo Ior, ma poi il giorno il giorno successivo alle dimissioni dell’ex pontefice il Vaticano e la banca trovarono subito un accordo. Riaprendo i bancomat.

Infine, i firmatari chiedono al presidente di chiarire il ruolo di Podesta in quella che lui stesso avrebbe definito “primavera cattolica“, quale influenza abbia avuto il finanziere George Soros e se l’amministrazione Obama sia entrata in qualche modo in contatto con quella che è stata chiamata la “mafia di San Gallo“, ovvero il consesso di cardinali e vescovi (Carlo Maria Martini, Adriaan Van Luyn, Walter Kasper e Karl Lehman, Achille Silvestrini eBasil Hume) che già nel 2005 avrebbe individuato in Bergoglio il papa perfetto per la riforma della Chiesa in senso progressista.

Con fonte Il Giornale

————————————————————————————————————————————-
MARE CHIAPPE CHIARE E L’UOMO NERO 
———————————————————————————————————-
Risultati immagini per a mostrar le chiappe chiare 

Gabriella Ferri – Tutti al mare – YouTube

03 ago 2007 – Caricato da claudettecolbert60

Your browser does not currently recognize any of the video formats available. Click here to visit our frequently …

TUTTI AR MARE (a mostra’ le chiappe chiare) – YouTube

10 gen 2009 – Caricato da robseverini

Your browser does not currently recognize any of the video formats available. Click here to … TUTTI AR MARE …

GABRIELLA FERRI ”TUTTI AL MARE” – YouTube

18 giu 2014 – Caricato da Toto’ da Palermo
Your browser does not currently recognize any of the video formats available. Click here to visit our frequently …

TUTTI AL MARE GABRIELLA FERRI – YouTube

15 nov 2013 – Caricato da IlMaurone

Your browser does not currently recognize any of the video formats available. Click here to visit our frequently …

Tutti al mare a mostrar le chiappe chiare – YouTube

28 ago 2014 – Caricato da Biadore

Your browser does not currently recognize any of the video formats available. Click here … Tutti al mare a …

Tutti al mare…a mostrar le chiappe chiareeee!! – YouTube

27 giu 2012 – Caricato da gabriele carulli

Video creato con l’app Socialcam per iPhone: http://socialcam.com.

tutti al mare a mostrare le chiappe chiare – YouTube

08 mag 2008 – Caricato da sokemenga

il primo gg al mare del 2008 passato cn gli amici. … Your browser does not currently recognize any of …

TUTTI AL MARE – Canebianco – YouTube

16 mag 2015 – Caricato da Casoli MAX

Your browser does not currently recognize any of the video formats available. …. A MOSTRAR LE CHIAPPE …

Tutti al mare a Monterosso a mostrar le chiappe chiare … – YouTube

13 lug 2016 – Caricato da Patty Patty

Tutti al mare a Monterosso a mostrar le chiappe chiare … Iscrivetevi al canale patty patty Youtube .

———————————————————————————————————-
IL CHIODO FISSO : 
[ tratto da “Tiscali” – Luca Telese ]
———————————————————————————————————-
L’ultima perla in ordine di tempo è sicuramente questa: una azienda empolese produce costumi da bagno con la scritta “boia chi molla”. Nello spazio di una collezione di moda, il pop-fascismo è diventato una patacca. Ecco perché la richiesta del centro sociale Intifada di vietare l’ingresso nelle piscine a chi indossa questi slip, mi pare l’epilogo ideale. Lo slogan che Ciccio Franco scelse nel 1970 per animare la rivolta fascista di Reggio Calabria, poi fatto proprio dal Fronte della Gioventù degli anni settanta – infatti – è stato trasformato in una griffe da bagno, da sentimento epico e nostalgico è stato ridotto ad un accessorio da ombrellone.— Reliquie del fascismo come il campionario di un negozio di bigiotteria.Ed è solo l’ultima banalizzazione di una serie fortunata, quanto grottesca, in cui, tra vini Dux e manganelli stile ventennio, tra accendini credere-obbedire-e-combattere e portachiavi con il faccione della Buonanima, qualcuno sta cercando di trasformare le reliquie del fascismo nel campionario di un negozio di bigiotteria. Stupisce anche che la Swimxwin – società che ha prodotto il costumino – che ha sede operativa a Lamporecchio e quella legale a Empoli, dica di non conoscere nemmeno l’origine precisa di quello slogan. Un po’ come – ricorderanno gli appassionati di calcio – accadde ad un giovanissimo Gigi Buffon, che prima si scrisse “Boia chi molla!” sulla maglia, e dopo l’esplosione della polemica spiegò di non sapere che si trattasse di una slogan politico. — Nel catalogo Swimxwin non solo slip.Nel suo catalogo online la Swimxwin ha questo genere di prodotti, come dimostra la foto presa dal sito internet dell’azienda. “Ma – spiegano loro – abbiamo anche costumi e cuffie con l’immagine del Che Guevara e con la scrittaHasta la victoria siempre!”. Secondo Giovanni Pistelli, uno dei responsabili della ditta “Questo significa che il nostro non è un intento di fare politica, ma solo di attirare l’attenzione di chi compra questi articoli. ‘Boia chi molla!’, per noi – aggiunge Pistelli – è l’incitamento a dare sempre di più in vasca. ‘Hasta la victoria siempre!’ vuole intendere di puntare solo a vincere”. Una giustificazione, come è evidente, che appare minimalista e ridicola. Potranno anche stamparlo sulla carta igienica o su di un cavalcavia, ma “Hasta la vittoria siempre!” è il motto con cui Che Guevara è andato a fare la guerriglia in Bolivia e “Boia chi molla!” è tanto connotato che leggerlo senza il corredo di una croce celtica, sembra quasi che gli manchi qualcosa. — Parodie di una storia tragica.Qui però la mia morale è diversa, da quella degli antifascisti da griffe. Trovo ugualmente ridicolo comprarsi un costumino “Boia chi molla!”, o “Hasta signore!” perché sono parodie di una storia tragica, sono ridicolizzazioni commerciali, e non certo omaggi identitari. E trovo ancora più ridicolo impedire l’accesso in piscina a chi si mette il fascismo (o il cheguevarismo) sulle chiappe, come se fosse una medaglia o un atto di coraggio. Non stiamo parlando di frasi antisemite, o di inni al totalitarismo: se uno sa cos’è la storia e la banalizza, peggio per lui. Se uno non sa cos’è la storia e tuttavia ama esibirne l’ombra, peggio per lui. Quando qualcuno dimostra di essere così pirla, può essere pericoloso, ovviamente. Ma solo per se stesso.
 

Lo slogan che Ciccio Franco scelse nel 1970 per animare la rivolta fascista di Reggio Calabria, poi fatto proprio dal Fronte della Gioventù degli anni settanta – infatti – è stato trasformato in una griffe da bagno, da sentimento epico e nostalgico è stato ridotto ad un accessorio da ombrellone. Ed è solo l’ultima banalizzazione

[La polemica] Il fascismo sulle chiappe. L'ignoranza genera stupidi in costume da bagno
31 luglio 2017
———————————————————————————————————-
LA CONSEGNA : DISTRARRE DALLA DERIVA E DALLO SFASCIO
ALTRE NEWS
———————————————————————————————————-
Massimo Iaquinangelo ha condiviso il post di Il Giornale.

Gli ordigni esplosi contro i centri d’accoglienza e gli hotel che ospitano i migranti ormai non si contano più

Paolo Palma ha condiviso la foto di Souad Sbai.

Colto nel segno!

L'immagine può contenere: 2 persone, barba
Souad Sbai

LA DERIVA DELLA FALSA ACCOGLIENZA .

Libero Quotidiano 31 luglio 2017 SOUAD SBAI

Profugo porta la spesa a una 74 enne e poi come ricompensa la violenta

Altro…

Adriano Solini ha condiviso il suo post.

PERCHÉ IL NOSTRO ESERCITO ITALIANO NON INTERVIENE A DIFESA DEL POPOLO È DEI CONFINI DELLA PATRIA??????

NEL GIURAMENTO DI OGNI MILITARE SI IMPEGNANO A VITA A DI

Altro…

-0:21
Visualizzazioni: 71.602

PER IL MINISTRO MINNITI NON C’È NESSUNA EMERGENZA IMMIGRAZIONE IN ITALIA!