PRIMARIE PD AI SEGGI TUTTI “LI SUPERIORI” MA SI ROMPERANNO NUOVAMENTE


PRIMARIE PD AI SEGGI TUTTI “LI SUPERIORI” MA SI ROMPERANNO NUOVAMENTE

PRIMARIE PD AI SEGGI TUTTI “LI SUPERIORI” MA SI ROMPERANNO NUOVAMENTE [ “AZ.-NEWS” : 3 MARZO 2019 ] – anteprima di web servizio tra breve in rete – “Azimut” Napoli

———————————————————————————————————————————————————–

AI SEGGI TUTTI “LI SUPERIORI” MA SI ROMPERANNO NUOVAMENTE

Primarie Pd, cartoline dai seggi [ tratto dal web – 03/03/2010 ]

https://lh3.googleusercontent.com/6P8KfHok1sSDp7ELJQO_5aauGfLRmu1RYfF9DbIx7GxhJyG89Vy-Qg2uprjX-NnEf3WU=s121

Primarie Pd, si sceglie il nuovo leader. In corsa Zingaretti, Giachetti e Martina – Eletto direttamente solo chi supera il 50% dei voti

———————————————————————————————————————————————————–

[ tratto dal web ] – 03/03/2010 ]Domenica di Primarie per il Pd, che sceglie il nuovo leader dopo la stagione di Renzi e la reggenza di Martina. Zingaretti, Giachetti e lo stesso Martina sono in corsa, divisi sulle alleanze a sinistra e sul rapporto col M5s.

I cittadini potranno recarsi ai seggi (FOTO), apertisi alle ore 8, fino alle ore 20. Ci si potrà recare nelle sedi dei circoli o negli oltre settemila gazebo allestiti in tutta Italia. Si registrano code per
esprimere la propria preferenza L’ organizzazione della kermesse elettorale Dem si avvale del supporto di oltre 35mila volontari.  Viene eletto direttamente solo chi supera il 50% dei voti, altrimenti lo Statuto prevede l’elezione da parte dell’Assemblea nazionale.

E c’è grande ottimismo nel Comitato di Nicola Zingaretti: il trend dell’affluenza alle primarie dato dalle proiezioni porta l’affluenza sopra il milione e mezzo di partecipanti. Nelle grandi città, a partire da Roma, viene superata quella del 2017, si sottolinea.

Il primo a votare alle primarie, tra i volti noti del Pd, è stato Walter Veltroni. L’ex segretario si è recato al gazebo di piazza Fiume, a Roma, alle 8 in punto, per esprime la sua preferenza. In mattinata a Roma il voto di Paolo Gentiloni, poi quelli di Luca Zingaretti e Roberto Giachetti. Maurizio Martina vota invece nella sua città, a Bergamo. Carlo Calenda vota e fa lo scrutatore in mattinata nel Gazebo di Piazza del Popolo, sempre a Roma, mentre Matteo Renzi ha votato alla Leopoldina, a Firenze. Il leader storico dell’Ulivo Romano Prodi a Bologna.

Carlo Calenda scrutatore al gazebo delle Primarie Pd di Piazza del Popolo. L’esponente dem, seduto insieme con gli altri attivisti,  controlla i loro documenti e consegna loro la scheda per votare. ‘E’ il momento più alto della democrazia, perché le persone scelgono direttamente il proprio segretario’, spiega. In un tweet Calenda aveva invitato ad andare a votare alle primarie: ‘Un gesto di democrazia e un modo per mobilitarci contro il tentativo del Governo di farci uscire dall’Ue nel silenzio’, aveva scritto. ‘Più siamo, meglio è per l’Italia’.

L’ex presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha votato questa mattina alle Primarie del Pd in un seggio allestito in un circolo Arci di via Goito, nei pressi della Stazione Termini di Roma. “Speriamo sia una bella giornata, sarà una bella giornata – ha detto – Cosa mi aspetto dall’affluenza? Io penso che ieri a Milano sia stato un bel sabato, e possiamo avere oggi in tutta Italia una bella domenica‎. L’affluenza, per scaramanzia abbiamo detto questi giorni il ‘milione’, come il signor Bonaventura… adesso non diciamo niente. Diciamo che il fatto che ci siano gli iscritti e centinaia di migliaia di non iscritti, elettori e simpatizzanti che oggi partecipano alla scelta del segretario del Pd è una cosa unica nel panorama politico italiano e molto importante per la nostra democrazia. Il fatto di ieri a Milano ci porta bene e ci dà ottimismo – ha aggiunto Gentiloni – e sui numeri vedremo, toccherà fare mezzanotte”. Gentiloni si è messo in coda con gli altri elettori, conversando con loro e stringendo mani. “Abbiamo finito le schede…‎” ha scherzato con il personale del seggio.

“Non è un voto contro il Governo, è un voto per il cambiamento”. A dirlo Romano Prodi, al suo arrivo al seggio. “Non si deve mai votare contro, si deve votare pro”, ha spiegato l’ex premier, aggiungendo: “Ma attenzione che se si continua così, il Paese va proprio in serie C o D, questa è la situazione che abbiamo”.[ tratto dal web – 03/03/2010 ]

———————————————————————————————————————————————————–

[ tratto dal web – 03/03/2010 ] Primarie Pd: candidati e big al voto. Renzi in Vespa

Il primo a votare alle primarie, tra i volti noti del Pd, è stato Walter Veltroni. L’ex segretario si è recato al gazebo di piazza Fiume, a Roma, alle 8 in punto, per esprime la sua preferenza. In mattinata a Roma il voto di Paolo Gentiloni, poi quelli di Luca Zingaretti e Roberto Giachetti. Maurizio Martina vota invece nella sua città, a Bergamo. Carlo Calenda vota e fa lo scrutatore in mattinata nel Gazebo di Piazza del Popolo, sempre a Roma. Il leader storico dell’Ulivo Romano Prodi a Bologna.

Si è recato a votare, a Firenze, alle primarie del Pd poco prima delle 9, il senatore fiorentino, e ex segretario Matteo Renzi. L’ex premier è arrivato in Vespa al seggio delle Leopoldine allestito in piazza Tasso.

“Chiunque vinca le primarie avrà il sostegno degli altri, e credo che tutti insieme da domani si debba lavorare contro questo governo di incompetenti che sta mettendo in ginocchio l’Italia. Abbiamo sempre detto tutto quello che dovevamo dire a viso aperto, qualcuno ci ha fatto la guerra all’interno del partito e siamo stati vittime del fuoco amico ma abbiamo sempre detto che non avremmo fatto agli altri quello che abbiamo subito noi”. Lo ha detto il senatore Matteo Renzi, a margine della sua votazione alle primarie. “E’ una bellissima giornata per il Pd e per la democrazia italiana – ha aggiunto Renzi – perché quando un partito politico organizza un evento di questo genere tutte le polemiche stanno a zero. Il Pd è l’unico partito politico che sceglie il proprio leader con un processo di partecipazione e migliaia di volontari. Sono molto felice di aver partecipato a questo festival della democrazia”.

—————————————————————————————————————————-

L’HA DETTO VERAMENTE

SENZA PAROLE-ECCO UNA DELLE TANTE FAINE CHE SI PREPARA AL RIENTRO

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/53022136_772192546501106_8129781974979051520_n.png?_nc_cat=107&_nc_eui2=AeGYNDzMMn9lkEkz0gqgV8fB3A0xl4QeyU9qoVogyPhex48k8ay40zdL8oetaMnE7iafpB8p0olB53SEmxiLSiD1AbkECTZRszX5tVW6CUKzUA&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=73d8314425a3438dd262c8a0a9cad72a&oe=5D224D74

[ tratto da facebook – post e commenti ]

https://lh3.googleusercontent.com/4akwgJ82T74lCl5qAfD0EgPcVrSz4R_LGnKbAtXwEUO8OQvXyksAAxwNtradi6Dn7qonLQ=s85

  • Franco Nicoletta E tu col cazzo che ci torni a governare che nel pd siete tutti bastardi si era capito da un pezzo ma fare queste affermazzioni significa strafottersi del popolo italiano spero che avrete la risposta definitiva a maggio alle europee gia avete perso 6 regioni ma vedo che non vi basta volete andare fuori dalla politica speriamo presto
  • Toni Magagnino Bersani se gli italiani ti volevano ri avrebbero votato, ma siccome sei un povero coglione fallito te ne devi andare via dall’ Italia
  • Gianni Verbale E pensare che io li votavo questi coglioni

Patrizia Voulaz Vorrei sapere perché sta aumentando tutto ,non si riesce più a fare la spesa,lo stipendio non aumenta mai ma i prezzi lievitano .

https://www.facebook.com/salviniofficial/videos/753641018354692/

———————————————————————————————————————————————————–

LA NOSTRA OPINIONE

La chiamata a raccolta delle truppe cammellate, del cui esito numerico sapremo, a poco o nulla servirà.Facilmente potrà prevalere Zingaretti che avrà una prima scudisciata in occasione delle europee di maggio: dopodichè si apriranno le danze con il neo segretario per il “partito allargato – ulivista”, Renzi in campo per il “neo partito di sinistra-centro” e  il Calenda per il “neo partito europeista” (alla Macron). Ne vedremo delle belle.Si romperanno!

———————————————————————————————————————————————————–

FINE INTERVENTO

Associazione Azimut *
Raccolta di e-mail dell’Associazione Culturale Azimut
AZIMUTASSOCIAZIONE.WORDPRESS.COM

“Azimut” associazione – Via P. Del Torto n. 1 – 80131 Napoli Telfax 081 – 7701332 Info 340 – 3492379 – E. mail:an.arenella@libero.it( segreteria )-massimovuono@libero.it( ufficio stampa )

* a cura : Ferruccio Massimo Vuono Responsabile Ufficio Stampa e di Fabio Pisaniello webm. adm. des. [azimutassociazione@libero.it-associazioneazimut@tiscali.it]

2 pensieri riguardo “PRIMARIE PD AI SEGGI TUTTI “LI SUPERIORI” MA SI ROMPERANNO NUOVAMENTE”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...