Silenzio ! Non è il centrodestra che cercavi?


SILENZIO ! ! ! NON E’ IL CENTRODESTRA CHE CERCAVI ? La nostra amarezza ovvero, sofferenza della nostra militanza immacolata…

 

La nostra amarezza
[ ovvero, sofferenza della nostra militanza – immacolata ]
Arturo Stenio Vuono
Silenzio ! Non è
il centrodestra
che cercavi ?
ABBIAMO DETTO….
 
Passò… scivolò… si consumò…  “IL GIORNO PIU’ LUNGO” DEL CENTRODESTRA…”POPOLO DELLA DIASPORA”?…
<< – APPELLO – >>, REMOVE : INASCOLTATI !.
S i l e n z i o ! ! !

“IL GIORNO PIU’ LUNGO” DEL CENTRODESTRA…Ora “POPOLO DELLA DIASPORA”?..Il nostro, accorato, umile,  
<< – APPELLO – >>, REMOVE : INASCOLTATI ! ! ! 
[ << – BLOCCO MODERNIZZATORE – >>, ADDIO ? ]
 NAPOLI – Rione Alto  | dalla << – mitica Arenella – >>…( che fu ) | “Azimut” – il presidente : non abbiamo da “gioire” ! | www.associazioneazimut.blogattivo.com[ leggi ]
<< – BLOCCO MODERNIZZATORE – >>
A D D I O    ?
 La poltrona vuota dopo la conferenza stampa al ministero il 4 maggio in cui Scajola annuncio' le dimissioni  
“Azimut” Nel nostro piccolo, abbiamo mantenuto la consegna : non “oltranzisti”, non “falchi” o “colombe”, non “pontieri” o “pompieri”, neppure “estremisti”… ; semmai tra i << – volenteròsi – >> ma, da tutti, inascoltati
AZIMUT – NAPOLI
( Era ) << – appello – >>, in tutta umiltà…: remove.( Ora ) Popolo della Libertà: la <<-diaspòra->> ?  Silenzio ! Il nostro è silenzio che reclama lo spirito ed èquando l’anima, per le vicende quotidiane, teme di ritrovarsi in ginocchio…
 
LA VERITA’ ?
N O N    C I    V O G L I O N O    B E N Eè sicuro !
 
Ritorna l’arcinota marxiana “politica del carciofo” , fatta foglia per foglia, …colpirà, uno per uno – uno per volta -, tutti  ! T U T T I ! ! !

La  grande << – abbuffata dei media – >>
 
[ che ci ha turbato ]
L’amplificazione – interessata ( ! ) che, nel prosieguo, non risparmierà nessuno
[ niuno escluso ]

Mostra immagine a dimensione interaMostra immagine a dimensione intera

 
Mostra immagine a dimensione interaMolte e diverse penne, allo scopo, speculando,  hanno (intriso ) versato l’inchiostro, ma non “vogliono bene a nessuno”; “amplificazione”…vedrete, e chi vivrà, vedrà… ! ! !
 
COSICCHE’  SI PROSEGUE – IMPERTERRITI – E PERMANGONO ALTRE DUE “VELINE”  (… i media “cincischiano”… )
 
Silvio Berlusconi e Angelino Alfano Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti  MA….. “PROCESSO BREVE” :   EXTRA MOZIONE ( PER LA PARTE CHE RIGUARDA LA GIUSTIZIA ) | “MANOVRA DI AUTUNNO” : NON RIENTRA, ASSOLUTAMENTE,  NEI PIANI DI GOVERNO. STRUMENTALIZZAZIONE, MISTIFICAZION,E, MANIPOLAZIONE, DURA A MORIRE E ADATTA ALLA “BISOGNA”…E “PICCONANO” ( DA SINISTRA ) PER OSCURARE – SAPIENTEMENTE – LA ( LORO )”CONGENITA IMPOTENZA”…
 
…E PER INTANTO,  E’ TOCCATO – ANCHE – AL PRESIDENTE DEL SENATO…  ( ma i media “arzigogolano”… )
 
Renato Schifani con Piero Fassino (fermo SkyTg24)  
SCHIFANI – PURE LUI ” MAFIOSO” | CONTESTATO  NEL CONVEGNO,  “IN CASA PD” |Leoluca Orlando Cascio ( “Italia dei Valori” ) : l’ineffabile “affabulatore”:già “grande accusatore – finanche – del giudice Falcone, per  le sue presunte carenze verso i politici collusi con Cosa Nostra”…giustifica…la contestazione ( ma la cosa non nasce “come un fungo”; vedi:sotto ) di  irriducibili antagonisti [ sic ! ] “INCOMPATIBILI CON  LA DEMOCRAZIA”. – Bersani “condanna”…  ( e media ) ma pronto ad  un “nuovo Ulivo”, con chi “non condanna”….Il “NEO – GIACOBINISMO”, TRIONFA, ESONDA, “GONGOLA”, etc., ect.; insomma, decideremo noi ( il popolo…che c’entra ? ? ? ).
 
E in capo, il  coccolato “VATE”…    
 
          [ la “carrellata”…con licenza  di demolire… ]                       
Mostra immagine a dimensione intera    
      
TUTTI INSIEME “APPASSIONATAMENTE”
( “STIGMATIZZATI”, all’occorrenza…MA LAVORANO PER LA SINISTRA… )
 
NON E’ IL CENTRODESTRA CHE CERCAVI ?
Sarà “preistoria” ?
  
Azimut -associazione culturalsociale – a Napoli | Visita associazioneazimut.blogattivo e commenta [usa – sempre – “post”] |Politica | Cultura | eccetera |  L‘informazione libera  – non conformista – , fra cronaca e storia,   contro il “sistema della menzogna”  [ per navigare in “mare aperto” – la Politica che “vola alta ” – il “pensiero indipendente” –  la coerenza del “coraggio civile” ]  AVVISO – E’ IN ATTO, PER MOTIVI – A NOI NON NOTI  – , DA CIRCA QUATTRO MESI, IL BLOCCO DELLE REGISTRAZIONI DEL NUMERO DELLE LETTURE – SERVIZI ( PER IL MANCATO TRASFERIMENTO NUMERO DEI LETTORI – SEPPURE FUNZIONANDO IL CONTATORE VISITE ). MARTEDI’ –  7 SETTEMBRE 2010; CE NE SCUSIAMO CON I NOSTRI “CONTATTI”, VISITATORI E LETTORI TUTTI.  IL TEAM “AZIMUT ONLINE” ]  
Fine Intervento

“Bisanzio dei vuoti di potere” o “Democrazia diretta”


S i l e n z i o ! ! !
“IL GIORNO PIU’ LUNGO” DEL CENTRODESTRA…Ora “POPOLO DELLA DIASPORA”?…Il nostro, accorato, umile,  << – APPELLO – >>, REMOVE :INASCOLTATI ! ! ! [ << – BLOCCO MODERNIZZATORE – >>, ADDIO ? ]
 NAPOLI – Rione Alto  | dalla << – mitica Arenella – >>…(che fu ) | “Azimut” – il presidente
<< – BLOCCO MODERNIZZATORE – >>
A D D I O    ? 

 La poltrona vuota dopo la conferenza stampa al ministero il 4 maggio in cui Scajola annuncio' le dimissioni  
“Azimut” Nel nostro piccolo, abbiamo mantenuto la consegna : non “oltranzisti”, non “falchi” o “colombe”, non “pontieri” o “pompieri”, neppure “estremisti”… ; semmai tra i << – volenteròsi – >> ma, da tutti, inascoltati…..
AZIMUT – NAPOLI
(Era) << – appello – >>, in tutta umiltà…: remove.(Ora), Popolo della Libertà: <<-diaspòra->> ?  Silenzio ! Il nostro è silenzio che reclama lo spirito e quando l’anima, per le vicende quotidiane, teme di ritrovarsi in ginocchio….


<< – BISANZIO DEI “VUOTI DI POTERE” – >> O << – DEMOCRAZIA DIRETTA – >> 

L’Italia vuole le riforme !
( La “malattia” …e la “medicina”… )
LA MISSIONE DEL CENTRODESTRA
<< – BISANZIO DEI “VUOTI DI POTERE” – >>
O
<< – DEMOCRAZIA DIRETTA – >> ?
[ appellarsi al popolo – sovrano, è cosa buona e giusta ! ]
 La poltrona vuota dopo la conferenza stampa al ministero il 4 maggio in cui Scajola annuncio' le dimissioni 
Associazione Azimut  – Friday, September 03, 2010 << – NEMICI DEL CAMBIAMENTO” & “VETEROREPUBBLIKANES” – >>… e la “trappola”
 la “trappola”
Al “telescopio”…..<< – “NEMICI DEL CAMBIAMENTO”  
& “VETEROREPUBBLIKANES” – >>
Berlusconi, Bossi, Casini e Fini
Attendono, come l’esplosione stellare,
la << – deflagrazione – >>
Restare – tutti – uniti ! ! !
Azimut – il presidente
N O N    D I V I D E T E V I   !!!


Associazione Azimut –  Friday, September 03, 2010

<< – IL PAESE REALE – >> NON VUOLE IL “TRACOLLO DEI PALAZZI”… [ questa la novità… ]
<< – Il paese reale – >> non vuole
il “tracollo dei Palazzi” …
[ questa la vera novità in Politica ] 
Silvio Berlusconi (Adnkronos) Berlusconi
La gente ( per la prima volta ) vuole – unicamente – un governo forte e stabilità !


Ah ! << – ITALICI “MISTERI”… – >>

Original Message From: Associazione Azimut To: Associazione Azimut Sent: Thursday, September 02, 2010 7:23 PM Subject: Fw: ATTESA PER DISCORSO FINI A MIRABELLO….good news ? ? ? …
 
QUESTA E.MAIL…E’ UNA REPLICA…
[ vedi : sopra, come già – in indirizzo – inviata ai “contatti”…. ]
regolarmente, da noi,  “smistata” | però – mai – ricevuta da nessuno ]
? ? ?  fate  voi  …..
In evidenza
la notizia che domina le cronache…..
[ ATTESA PER IL DISCORSO FINI A MIRABELLO….good news ? ? ? … ]
 
Napoli: il calvario per lo “scartiloffio” sul condono – multe al 31.12.2004
 
Le << – “fibrillazioni” nel centrodestra – >> …
A tutti gli “uomini di buona volontà” :
[ l’esortazione, a nome di tanti “militanti storici” di destra ]
Restare – tutti – uniti ! ! !
Azimut – il presidente
N O N    D I V I D E T E V I   !  !  !
[“Azimut”associazione – Napoli  : è più che un monito – più che una speranza | non prevarranno | A CHI VUOLE  BERLUSCONI – FINI – BOSSI & ALTRI, SEPARATI E IN “ROTTA DI COLLISIONE” definitiva, diciamo – decisi -chiaro e tondo , alto e forte,  è vero che :  “… si possono distruggere le mura, ma non i nostri cuori ! …”]
Napoli: il calvario per lo “scartiloffio” sul condono – multe al 31.12.2004
 
I N    C O P E R T I N A
 “DISPACCIO” – in breve… 
[ “… fu TICKET” ? ? ? …” ] …
Il Presidente della Repubblica [ sulla situazione politica ]
l’auspicio : << – … Una evoluzione più benigna… – >>
( Venezia: mercoledì, 1 sett. ’10 )
“DISPACCIO”
– in breve –
[ direzione responsabile: presidenza associazione ]
fuT I C K E T ? ? ?
oraGood news ? ? ?
forse che si…, forse che no…
ATTESA PER IL DISCORSO ALLA FESTA TRICOLORE DI MIRABELLO
( di domenica – 5 settembre 2010 )
DEL PRESIDENTE DELLA CAMERA GIANFRANCO FINI
 
Associazione Azimut  NAPOLI | September – news , 2010 | Napoli : il calvario per lo “scartiloffio” sul condono – multe al 31.12.2004 ( memento )
[ I CITTADINI SONO IN ATTESA – PER IL PROSIEGUO – DELLE ATTUAZIONI DISPOSITIVE, GIA’ RECLAMATE DAL CONSIGLIO COMUNALE – “Azimut” ]
azimut Wednesday, September 01, 2010 Santoro
( NELLA FOTO ) ANDREA SANTORO – CONSIGLIERE COMUNALE NAPOLI Andrea Santoro  [ ARCHIVIO – IN WEB ]
GRUPPO CONSILIARE POPOLO DELLA LIBERTA’ ( PdL ) : promotore di tutele e di misure eque, per il “condono”.
IL SINDACO E L’ASSESSORE diano seguito ! ! !
  
evitando << – “Bavagli” & “Bugie” – >> 
 
[ NOSTRO SERVIZIO – 27 LUGLIO 2010 – “REPETITA IUVANT”….. ]
Provvederà il sindaco, Rosa Russo Iervolino ? ? ?
NAPOLI – L’ULTIMO << – PASTICCIO – >> IN CASA DI “ROSETTA SUPERSTAR”…..
IL CALVARIO PER LO “SCARTILOFFIO” SUL CONDONO – MULTE : AL 31.12.2004
[ Cittadini, coinvolti – disorientati – “depistati” : tra i passaggi – vere “forche caudine” – da Comune, Equitalia e uffici Giudici di Pace; un vero e proprio << – tormentone – >> … ].
INTANTO – ALMENO PARE – CHE “…LE ACQUE SI MUOVONO…”

Original Message — From: “Consigliere Andrea Santoro” <andrea.santoro@comune.napoli.it> Sent: Monday, July 26, 2010 4:02 PM Subject: Andrea Santoro: « – Condono multe, occorre rinviare i termini per non  vanificare la portata del provvedimento – »

CONSIGLIO COMUNALE DI NAPOLI  GRUPPO « – IL POPOLO DELLA LIBERTÀ – » Ufficio Stampa Prot. nr. 0663.B  Napoli, 26/07/2010 Comunicato Stampa  Andrea Santoro: « – Condono multe, occorre rinviare i termini per non  vanificare la portata del provvedimento – » Il Consiglio Comunale su proposta del consigliere Andrea Santoro ha  chiesto al Sindaco di Napoli di prorogare al 30 novembre il termine per  il pagamento agevolato ai sensi della Legge 102/2009 delle contravvenzioni al Codice della strada elevate prima del 31 dicembre 2004.   Lo rende noto lo stesso consigliere comunale di Napoli Andrea Santoro che ha così motivato la proposta: « – Nelle ultime settimane è stata registrata una notevole ressa presso gli uffici di cancelleria del Giudice di Pace di Napoli da parte di  cittadini interessati ad avere conoscenza dell’esito di ricorsi relativi  a contravvenzioni al Codice della Strada antecedente il 31.12.2004. Tuttavia non tutte le sentenze antecedenti il 2006 sono disponibili> informaticamente e per averne copia cartacea occorrono oltre 70 giorni, oltre quindi la scadenza fissata per il 30 settembre per la prima rata. Questo significa che molti cittadini non saranno in grado di appurare la fondatezza o meno delle somme dovute ed in alcuni casi ciò significherebbe la rinuncia ad avvalersi della procedura agevolata, con  conseguenti mancate entrate per le casse comunali». « – Spostare la scadenza – ha concluso Andrea Santoro – per il pagamento  in un’unica soluzione al 30 novembre è una scelta sensata e mi auguro che il Sindaco dia esecuzione a questa proposta. Vorrei ricordare che in base alla delibera di Consiglio Comunale votata il 9 febbraio, Equitalia avrebbe dovuto iniziare la spedizione delle comunicazioni già dal 9 marzo. È evidente che così non è stato, visto che le lettere sono iniziate ad arrivare ai cittadini napoletani nella prima quindicina di luglio, addirittura solo in questi giorni stanno arrivando a chi risiede fuori Napoli – ».

Original Message —  From: “Consigliere Andrea Santoro” <andrea.santoro@comune.napoli.it> To: <associazioneazimut@tiscali.it>; “Vuono” <an.arenella@libero.it> Sent: Monday, July 26, 2010 3:16 PM Subject: proroga condono multe

IL CONSIGLIO COMUNALE DI NAPOLI PREMESSO CHE IL 9 FEBBRAIO 2010 VENIVA DELIBERATA DAL CONSIGLIO COMUNALE DI NAPOLI  L’ADOZIONE DI UNA PROCEDURA DI PAGAMENTO AGEVOLATO ED IN MISURA RIDOTTA  DELLE CONTRAVVENZIONI AL CODICE DELLA STRADA ELEVATE PRIMA DEL 31 DICEMBRE  2004, COSÌ COME POSSIBILE AI SENSI DELLA LEGGE 102/2009 IL COSIDDETTO “DECRETO ANTICRISI”;TENUTO CONTO CHE IL CONSIGLIO COMUNALE AVEVA SANCITO I SEGUENTI TEMPI: EQUITALIA AVEVA  TRENTA GIORNI A PARTIRE DALLA DATA DI APPROVAZIONE DELLA DELIBERA PER LA  DEFINIZIONE DELL’ELENCO DEI DESTINATARI A CUI INOLTRARE LA COMUNICAZIONE E  CHE L’INVIO TRAMITE POSTA SAREBBE DOVUTA INIZIARE QUINDI GIÀ DAL 9 MARZO. I CITTADINI AVREBBERO DOVUTO PAGARE LA PRIMA RATA ENTRO IL 15 LUGLIO E LA  SECONDA ENTRO IL 30 SETTEMBRE; RISCONTRATO CHE LE COMUNICAZIONI DI EQUITALIA SONO INIZIATE AD ARRIVARE SOLTANTO A  PARTIRE DALLA METÀ DEL MESE DI LUGLIO; CONSIDERATO CHE L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE HA OPPORTUNAMENTE PROROGATO LE SCADENZE DELLA PRIMA E SECONDA RATA RISPETTIVAMENTE PER IL 30 SETTEMBRE E PER IL 30  NOVEMBRE, VALUTATO CHE NELLE ULTIME SETTIMANE È STATA REGISTRATA UNA NOTEVOLE RESSA PRESSO  GLI UFFICI DI CANCELLERIA DEL GIUDICE DI PACE DA PARTE DI CITTADINI INTERESSATI AD AVERE CONOSCENZA DELL’ESITO DI RICORSI RELATIVI A  CONTRAVVENZIONI AL CODICE DELLA STRADA ANTECEDENTE IL 31.12.2004; PRESO ATTO CHE NON TUTTE LE SENTENZE ANTECEDENTI IL 2006 SONO DISPONIBILI  INFORMATICAMENTE E CHE PER AVERNE COPIA CARTACEA OCCORRONO OLTRE 70  GIORNI, OLTRE QUINDI LA SCADENZA FISSATA PER IL 30 SETTEMBRE PER LA PRIMA  RATA; AL FINE DI NON PREGIUDICARE LA CORRETTA FRUIZIONE A TUTTI I CITTADINI DEL  PROVVEDIMENTO DI PAGAMENTO AGEVOLATO E LE CONSEGUENTI ENTRATE NELLE CASSE  COMUNALI DELLE SOMME DOVUTE. DECIDE DI DARE MANDATO ALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE AFFINCHÈ I CITTADINI INTERESSATI AL PROVVEDIMENTO DI PAGAMENTO AGEVOLATO POSSANO EFFETTUARE LO  STESSO IN UNA UNICA SOLUZIONE ENTRO IL 30 NOVEMBRE 2010. ( Il presente documento, primo firmatario il consigliere Andrea Santoro, è  stato recepito dal Sindaco di Napoli come raccomandazione del Consiglio  Comunale ).
 

C H I   S I A M O ?

AZIMUT – associazioneculturalsociale Napoli

NOI – NON NAVIGHIAMO “A VISTA”

   

 NON CI FACCIAMO IMBAVAGLIARE…NOI

 

COSTRUIRE DAL  “BASSO”

(NON ABBIATE PAURA DI AVERE CORAGGIO) associazioneazimut.blogattivo.com

[ per navigare in “mare aperto” – la Politica che “vola alta ” – il “pensiero indipendente” – la coerenza del “coraggio civile” ]

Per ogni luogo, ovunque e dovunque, avanti tutta ! ! !

Uniamoci

Azimut – il << laboratorio politico della collina >>

 

“AZIMUT” –  FINE INTERVENTO
“Azimut” associazione  –  graduatoria, team online:
primo, per commenti, ai nostri servizi
              Umberto Martella
( “avversario attivo”… ) grazie

“F U O R I    S A C C O”

[ sulla vera << – CRISI – >> ]

Inflazione

N O    E U R O    A   EX    L I R E

1 0 0 0   it.    ! ! !

[ “…CI SVUOTANO LA VITA…CI SVUOTANO LE TASCHE…” ]
 

Documenti

[ PAGINA DEL “ROMA” –  CON ARTICOLO DI VINCENZO NARDIELLO : 13.08.2009 | partecipazione – utili, lavoratori ]

SUD PIU’ RICCO SE I LAVORATORI PARTECIPANO AGLI UTILI”

Gheddafi , Berlusconi e il “Dileggio” di “Lor Signori”: “Clima avvelenato diffuso…”, Una vergogna!!! Dove vogliamo andare a finire? Basta!!! – E altre notizie…


AZIMUT – ASSOCIAZIONE CULTURALSOCIALE a NAPOLI
[ DIREZIONE RESPONSABILE : PRESIDENZA ASSOCIAZIONE ]
B    A    S    T    A    ! ! !
( sett.’10 )
Vuono  –  azimut  GHEDDAFI , BERLUSCONI E IL “DILEGGIO” DI “LOR SIGNORI” : “CLIMA AVVELENATO DIFFUSO…” , UNA VERGOGNA ! ! ! DOVE VOGLIAMO ANDARE A FINIRE ? BASTA ! ! !  – E ALTRE NOTIZIE….. [ “azimut – news”, mercoledì – 1 sett. ’10 ]
 
R E A L P O L I T I K
IL NOSTRO PUNTO DI VISTA
[ mira al << – cuore del “problema” – >> ]
politicamente ( s’intende ) …..
 se si rompono ( quel che si dicono ) gli “sparvieri”… arrivano ( i sicuri ) 2 + “avvoltoi”… 
( Centrodestra ) “IMPLOSIONE ” NO  !                   ( Le “lancette della Storia” )  “INDIETRO” NO !
GHEDDAFI , BERLUSCONI E IL “DILEGGIO” DI  “LOR SIGNORI” : “CLIMA AVVELENATO DIFFUSO…”,  UNA VERGOGNA ! ! ! DOVE VOGLIAMO ANDARE A FINIRE ? BASTA ! ! !  “Malcostume mediatico” – di sempre – dalla conformistica gestione.
GIUSEPPE ( “Pinuccio” ) TATARELLA
 
  
“FEDELI ALLA CONSEGNA”  DEL << – TESSITORE – >> – PER COSI’ DIRE – INSISTIAMO…..UNITI ! ! ! – Abbiamo intatto : il Progetto e lo stesso “sogno nel cuore”! NON DIVIDETEVI ! ! !
 
 Tuesday, August 31, 2010 
del Piano sud – sul  Roma.
Vincenzo Nardiello

Magari si tornerà a parlare di politica. Magari si tornerà a farlo presto. Magari si potrebbe ripartire da quella che, nonostante tutte le fumisterie intellettualoidi agostane, resta la questione delle questioni: il Mezzogiorno. Chi si chiedeva che fine avesse fatto il Piano Sud, ieri ha avuto una prima risposta. Il ministro Fitto ha confermato che « -in autunno il Piano sarà immediatamente operativo – », e che la sua dotazione è di ben 100 miliardi. Una cifra enorme che conferma, ove mai ve ne fosse stato bisogno, che il problema del Mezzogiorno non sono le risorse, ma la maniera in cui vengono spese. Ed è proprio questo il punto debole del Piano annunciato da Palazzo Chigi. Per carità, senza soldi messe non se ne cantano, quindi bene ha fatto l’Esecutivo a mettere le mani avanti e spiegare che i soldi per fare ci sono eccome. Ma ora mancano i due aspetti più importanti: su cosa si spenderanno quei denari – quali progetti e con quali priorità – e, soprattutto, chi li gestirà. Non sono problemi da poco. Soprattutto in un’area – la più vasta zona depressa d’Europa – dove il gattopardo resta la specie animale più diffusa. Ne abbiamo avuto la prova negli ultimi mesi, quando il dibattito accesosi sulla necessità di un “partito del Sud” si è rivelato per quello che era: il paravento dietro il quale si celavano nuove, costosissime richieste di spesa pubblica. Tuttavia, la pochezza di classi dirigenti miserabili, il cui obiettivo non è quello di proporre soluzioni, ma creare bisogni per poterli poi gestire, non può diventare un alibi per bloccare tutto: opere, finanziamenti, progetti, politiche industriali. Certo, è impressionante guardare il dato impietoso delle risorse per il programma comunitario 2007-2013, che attestano come dopo tre anni ne siano state impegnate appena il 6-7%. E fa ancora più impressione constatare che gran parte di quei 100 miliardi annunciati dal Governo siano in realtà riallocazioni di risorse vecchie, rimaste inutilizzate. Se l’obiettivo è dar vita ad un nuovo meridionalismo dei fatti in sostituzione di quello delle chiacchiere, però, occorrono scelte nette. Ecco perché l’indeterminatezza su chi gestirà le risorse e a cosa serviranno non è questione di lana caprina. Attraverso quali meccanismi il Governo pensa di investire questi 100 miliardi in modo tale da ottenere risultati diversi da quelli degli ultimi 30 anni? Chi garantirà che saranno spesi in maniera produttiva, e che non finiranno per foraggiare le solite consorterie dell’autoriproduzione del potere meridionale? Domande che attendono risposte. L’ideale sarebbe che arrivassero dal dibattito di settembre che si annuncia in Parlamento. Si è parlato di cabine di regia, di agenzie per il Sud, di privilegiare gli investimenti infrastrutturali. Si decida. Di tempo non ne resta molto. A Roma, infatti, devono capire che mentre loro sono lodevolmente impegnati a recuperare risorse e a sopperire ad una mancanza di programmazione a dir poco paurosa, questo titanico lavoro rischia di finire nel cestino se quei capitali pubblici dovessero graziosamente dirigersi nelle mani di chi fino ad oggi ha governato il Mezzogiorno con i risultati che sappiamo. Ancora troppi gli amministratori che pensano a sistemare amici e clientes, a trafficare con le Asl, organizzare mostre e convegni invece di curarsi delle fogne, della rete idrica, degli ospedali, della spazzatura. Per non parlare di appalti e subappalti ad aziende in odore di camorra. Se dunque in autunno si tornerà a parlare di politica, saranno questi i nodi che dovranno essere sciolti. E sarà bene che prima di scioglierli neanche uno di quei cento miliardi parta da Roma.
 

ACCADDE OGGI

Messaggio originale—-Da: news@storialibera.it   –  Data: 30/08/2010 21.07
A: <
associazioneazimut@tiscali.it
> –  Ogg: SL news n.549 – ag/13  2010

Agosto 1980, 30 anni fa La cattolica Polonia inizia a sgretolare l’impero 31 agosto 1980: dopo poco più di due settimane di scioperi, il governo polacco cede. Vengono firmati gli Accordi di Danzica. Nasce il primo sindacato libero nel mondo comunista
<
http://www.storialibera
.
it/epoca_contemporanea/comunismo_nel_mondo/est_europa/polonia/articolo.
php?id=3871>
Il 14 agosto 1980 avevano avuto inizio le prime agitazioni operaie
nei cantieri navali “Lenin” di Danzica
<
http://www.storialibera
.
it/epoca_contemporanea/comunismo_nel_mondo/est_europa/>

Associazione Azimut NAPOLI – News August , 2010| |   “CLIMA AVVELENATO DIFFUSO…”, UNA VERGOGNA ! ! ! DOVE VOGLIAMO ANDARE A FINIRE ? BASTA ! ! !  – DISCETTARE SUL “CONTORNO” E “OSCURARE” LA SOSTANZA…
Gheddafi nella sua ultima visita a Roma (Adnkronos)  Gheddafi, dietro al leader libico una amazzone in tuta mimetica
  Gheddafi (archivio)
Berlusconi e Gheddafi Silvio Berlusconi e Muammar Gheddafi
Berlusconi e Gheddafi
[ foto tratte in web ]
IL FATTO | Già prima che arrivasse il leader libico. | Il solito << – canovaccio – >>. | E infatti: sul << – fatto – >>, come da “malcostume mediatico” – di sempre – dalla conformistica gestione, e poche lodevoli eccezioni; e rinviando alla rassegna – stampa, una sola giusta segnalazione: ( da un quotidiano )…”Niente affare con lui ? Ma andate a Ramadan… – Arriva Gheddafi, parte la fiera dell’ipocrisia. – Tornano le polemiche sull’opportunità di fare business con Paesi non democratici. E << – La Repubblica – >> pubblica un articolo sui rapporti fra Italia e Libia ma lo presenta come se si trattasse di quelli fra i due titolari della << – Berlusconi – Gheddaffi spa – >>…” – “Copione”, come visto, rispettato…..E, intanto, allargata la “tela” a una qualche “platea sensibile”…..l’attacco ( vero obiettivo : il premier ) , per tentare credibilità, si appiglia alle cronache minori: le cosiddette “lezioni sul Corano”…..religione, donne e immigrazione, Islam e Ue… ( poco più che “battute” del leader libico )…
 
—– Original Message —– From: Associazione Azimut To: Associazione Azimut
Sent: Saturday, August 28, 2010
Subject: “CLIMA AVVELENATO DIFFUSO…” , UNA VERGOGNA ! ! ! DOVE VOGLIAMO ANDARE A FINIRE ? BASTA ! ! ! – SPECULAZIONI SUL TEMA ITALIA – LIBIA…..
( * ) Primo – nostro – intervento
PROVOCATORI INDECENTI
—– Original Message —– From: umberto martella To: Associazione Azimut
Sent: Saturday, August 28, 2010 2:37 PM
Subject: Re: “Ammucchiata – politicante”…e l’assalto all’arma bianca…AHINOI ! ! !
( AZ. NewsLetter : agosto – 27 / 2010 – aggiornamento )
 
Suggerisco un argomento :- A Roma arriva il circo dalla Libia e il pagliaccio Italiano incontra quello libico.- Vogliamo indagare sul business Che fanno a nostre spese ? Attendo una ricostruzione storica di quanto ci costa la libia da 60 anni . – Inviato da iPhone 347 / 109 27 46 – Il giorno 28/ago/2010, alle ore 12:03, “Associazione Azimut” <associazioneazimut@tiscali.it> ha scritto:
“Ammucchiata – politicante”…e l’assalto all’arma bianca…AHINOI ! ! ! ( AZ. NewsLetter : agosto – 27 / 2010 – aggiornamento )
( sabato, 28 ) Azimut / L’Ufficio Stampa – risponde | Rispediamo al mittente, a parte il rozzo linguaggio ( intriso di facili – consuete – congetture nonchè scurrilità indecenti e gratuite provocazioni ), l’invito a documentare – indagare – “stimare”..e chi più ne ha – più ne metta di simili sconcezze, in quantochè  per solo obiettivo amore per la verità, essendo – notoriamente – politicamente ed intellettualmente onesti e trasparenti, non poissiamo fare a meno di osservare che Silvio Berlusconi, di certo, non governa da sessanta anni. Percià chieda, il cortese amico – che ci interroga -, semmai ai Suoi ( “specialisti” – di sempre – a sinistra… ), notizie dettagliate in materia; che (non) li otterrà. In Italia furono le pregresse “prerogative”, in merito, di “silenzio” e dell’arcinoto << – segreto di stato – >>…; e qui vult capere, capeat !.. Indubitatamente, i rapporti Italia – Libia, per l’oggi, avvengono alla luce del sole. A presto sentirci
 
DA COSENZA
—- Original Message —– From: Giancarlantonio Olivieri To: Vuono Sent: Saturday, August 28, 2010 10:13 PM Subject: Re: Dammi conferma

“Azimut” – LAVORO & PRECARIETA’

              
GRANDE “NODO” DA SCIOGLIERE,,,
Caro Arturo
In questo ultimo scorcio di agosto sto ricevendo un sacco di bollettini di Azimut indice di un’attività notevole sollecitata anche, credo , dai recenti avvenimenti diciamo a destra. Anche io sono a destra, come ben sai, ma di quella destra che ai primordi della sua attività parlamentare Mussolini giustificò dicendo che aveva preso posto a destra dato che nell’aula non vi erano altri posti liberi. – In una recente intervista radiofonica circa il caso degli operai di Melfi, Sacconi ha detto molto esplicitamente che lui ritiene questo fatto montato sulle vecchie logiche di lotta tra lavoro e capitale, che lui persegue il fine della cogestione delle Imprese da parte degli operai e la loro partecipazione agli utili considerando ,aggiungo io, il lavoro non più solo come mera prestazione ma come parte del capitale e perciò del patrimonio dell’Impresa, nei giorni seguenti ha aggiunto che spera nel corso di questo anno,si giunga ad una legge ad hoc in merito. – Questo vecchio (se non per età per data) militante socialista per giunta nemmeno ministro del lavoro ma del welfare, ha detto ciò mostrando di conoscere il problema certamente come implicazione sociale, ma io ho pensato anche storica e politica. – Inutilmente fino ad ora ho atteso che tale argomento venisse sostenuto come obiettivo finalità e bandiera politica da chi l’aveva avuto in eredità storica, i tempi sono maturi da molto, ma questi signori non l’hanno mai fatto. – Altro che consegnare alla storia uomini ed idee, è la storia che si ripropone giusto dal punto ove è stata interrotta con gli spari nel 1945 e dal silenzio successivo, purtroppo non solo dei nemici dichiarati. – Negli anni mi sono convinto che Mussolini consentì a creare l’RSI non solo per motivi contingenti e politici, meno che mai per rivalsa personale o desiderio di vendetta, ma sopratutto per cercare di portare a termine l’incompiuta terza via sociale in antitesi sia al comunismo che al capitalismo, riavvicinandosi per questo a Gentile e nominando ministro quel Nicolino Bombacci di cui conosceva la dirittura morale e la ricerca di giustizia sociale ed allorchè si rese conto che il tempo non gli bastava per realizzarla, ne emise la codificazione scritta come vero ed unico testamento, da lasciare non solo all’Italia ma a tutto il mondo. – Lo abbiamo sempre saputo che comunismo e capitalismo sono facce della stessa medaglia, ora il comunismo non c’è più ed il capitalismo non ha più giustificazioni ideologiche, è tempo che si inizi a perseguire nei fatti la creazione di uno stato di collaborazione sociale tra lavoro e capitale, anche se la strada è lunga e difficile.  Per quali via avvenga questo o chi sia a realizzarlo non importa, per me le parole di Sacconi mi hanno mostrato che non ho perseguito vane chimere nè ho perso inutilmente tempo. – Ti saluto affettuosamente, Giancarlo.

Rispondo 
Azimut – Il presidente
      
 Caro Giancarlo, la tua lettera mi riporta all’indimenticabile ed entusiasmante passato : mi hai fatto viaggiare con la “macchina del tempo” , a ritroso – di mezzo secolo -, allorchè ragazzi – poco più che adolescenti – si dibatteva, tra di noi, ad esempio – e per l’appunto -, della << – socializzazione – >> / modello per la “nuova economia” ( un tema, già allora, affascinante ed avveniristico, come tanti e di altro di cui si discuteva, con passione… ); ma non si pone il convenire o dissentire da quel che scrivi, piuttosto integrare – in breve – per fare chiarezza ( ad evitare, lo dico con grande affetto,  la “gran confusione”… come nel ballo della “sonata – Chiaranzana” ). Prendo nota del tuo modo che t’ha portato / ti porta / “a destra” ( ognuno ha il suo modo d’essere e di rapportarsi alla Politica ); da parte nostra, come potrai consultarli, con visite e letture – andando ai nostri servizi -, sul fascismo ( “questioni” diverse : da Benito Mussolini, al << – ventennio – >>, Repubblica Sociale Italiana, etc. ), noi, non ci siamo affidati alla << – vulgata >>; e poi potrai, se del caso e se lo vuoi, dialogare – concretamente – in merito. Attendo, perciò, le tue osservazioni e ti ringrazio per la tua attenzione (“…molta acqua è passata sotto i ponti”… è bello ritrovarsi ).
    Dei recenti avvenimenti ( nel centrodestra ) , cui – pure – accenni, nel nostro piccolo, abbiamo deciso di privilegiare la consegna : continuare sulla “dritta via” ! ; non siamo, in merito, tra gli “oltranzisti” – non “falchi” e non “colombe” – non “pompieri” o “pontieri” – neppure “estremisti”; continuo a credere che il << – blocco modernizzatore – >> non può e non deve portarsi alla “deriva della frammentazione” ( in molti – nostri –  interventi, potrai rileggerli, ne abbiamo spiegato le ragioni ).
  Su Sacconi, ovviamente, quando osservi è verità. L’uomo, accompagnato da una solida coerenza, come tutti gli ex socialisti – per la verità – che stanno nel centrodestra, ha rispetto della sua persona e della propria provenienza: un percorso, già a sinistra, di grande autonomia – senso nazionale e ( in epoca non sospetta ) lontano miliardi di anni luce dalle teorie marxiane; ciò detto, però, desidero sottolinearti che la partecipazione delle maestranze al processo produttivo dell’impresa – tra i tanti punti di programma dell’alleanza che ha vinto le elezioni – è certamente nell’agenda del governo, e vedrai che ci saranno – appena la difficile congiuntura  lo permetterà – molte novità in materia. Ne sono certo. Converrai che il “cammino delle riforme”, tutte, è periglioso.
    Qualche accenno, per finire, sul << – capitalismo – >>; ed occorre, evidentemente, senza fare torto alla libera iniziativa e alla validissima << economia sociale di mercato – >>,  precisare e distinguere  : quello di “carta – finanziario” ( non produttivo ), e ne potremo dibattere ampiamente ( vi ritorneremo ma ne abbiamo scritto ) credo – certamente – che si manifesta, purtroppo, incompatibile con le sane economie nazionali; e, operando in ambito della c.d. << globalizzazione – >> ( ad usum Delphini ), si incontra con quello “vetero – di Stato” e dirigista, pianificatore, come – indubitatamente – si dimostra, tanto per fare un solo esempio, attualmente, nel grande ed immenso “territorio di sfruttamento” della << -Cina comunista in espansione – >>. Ok!
    Per ora, è tutto. Un grande e forte abbraccio. Arturo
      

—-Messaggio originale—-Da: alesansoni@libero.it  – Data: 30/08/2010 23.01 – 

A: <associazioneazimut@tiscali.it>
Ogg: I:
 
ATREJU 2010

—-Messaggio originale—-Da: 
comunicazioni@lagiovaneitalia.it – Data: 27/08/2010 14.25


ATREJU 2010 ROMA 8 -12 SETTEMBRE ‘10

Cari dirigenti della Giovane Italia,
                     “Dritto al cuore di chi crede” è la sfida di Atreju 2010, festa nazionale del nostro movimento, che si svolgerà a Roma dall’8 al 12 settembre.

Nata nell’alveo della destra giovanile nel 1997, Atreju non è più solo il protagonista de “La Storia Infinita” di Michael Ende, scelto per incarnare l’esempio di un giovane impegnato nel confronto quotidiano contro le forze del Nulla, contro un nemico che logora la fantasia della gioventù, ne consuma le energie, lo spoglia di valori ed ideali, sino ad appiattirne l’esistenza. Atreju è ormai anche l’appuntamento di fine estate che segna l’inizio della stagione politica italiana.

Per cinque giorni si succederanno dibattiti, mostre, spettacoli, provocazioni, giochi e suggestioni, all’interno di un villaggio eco- compatibile di 5mila metri quadri, costruito all’ombra del Colosseo, monumento simbolo dell’identità italiana. “Mille sogni, una sola Italia” è infatti il secondo messaggio che giunge dai manifesti che annunciano Atreju 2010, con un evidente richiamo al 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia che si celebrerà nei prossimi mesi. Come sempre, il programma integrale sarà visibile sul sito atreju.tv a partire dal 1° settembre. Nel frattempo, vi anticipiamo alcune informazioni utili affinché possiate raccontare la manifestazione ai vostri militanti e parteciparla al meglio. Tutti i temi che verranno trattati attengono all’attualità politica, ma soprattutto si riferiscono a potenziali campagne per la Giovane Italia da condurre nel corso della nuova stagione. Nella giornata inaugurale si parlerà della repressione a Cuba e della lotta dei dissidenti nel generale disinteresse dell’opinione pubblica mondiale. Con Maurizio Sacconi, Piero Ichino, Renata Polverini ed Enrico Letta, si affronterà la dolorosa questione giovani e lavoro. Lo stesso giorno Roberto Maroni, Maurizio Gasparri, Andrea Riccardi e Rosy Bindi si sfideranno invece sul tema: Immigrazione e solidarietà. Naturalmente, spazio anche alla riforma universitaria e dell’ istruzione in generale. Ne discuteranno: Mariastella Gelmini, Beppe Fioroni, Pigi Battista e Stefano Zecchi. Non mancherà poi un bilancio del coinvolgimento dei giovani italiani nella lotta alla mafia, al quale presenzieranno anche Angelino Alfano e Alfredo Mantovano. Sabato mattina, con la partecipazione del Presidente del Senato, Renato Schifani e del Presidente del Comitato ufficiale per le celebrazioni del 150esimo, Giuliano Amato, si racconterà dei ragazzi che fecero l’Italia. Interverranno: Ignazio La Russa, Marco Pizzo e Marcello Veneziani. Nel pomeriggio, Nichi Vendola e Stefania Prestigiacomo si confronteranno sull’energia del futuro e la difesa del presente. Gianni Alemanno, Raffele Fitto, Pasquale Viespoli e Vasco Errani, sisfideranno invece sulla questione del federalismo e dell’unità nazionale. Nel corso della Festa, non mancheranno poi i confronti diretti della Giovane Italia, come quelli con Mons. Rino Fisichella e Giulio Tremonti, oltre alla partecipazione di ministri come Franco Frattini, Mara Carfagna, Michela Brambilla e Andrea Ronchi. In questa edizione abbiamo anche voluto ospitare ad Atreju una sessione della summer school promossa da Gaetano Quagliariello, nel corso della si discuterà della figura di Bettino Craxi. Parteciperanno Stefania Craxi, Renato Brunetta, Fabio Rampelli e Augusto Minzolini. Per ultimo, ma primo per importanza: il tradizionale appuntamento con il presidente del Pdl e capo del governo italiano, Silvio Berlusconi. Sarà proprio lui mercoledì 8 settembre ad aprire i battenti di Atreju 2010. Sarà l’occasione per un confronto con i ragazzi e le ragazze della Giovane Italia, per fare un bilancio dell’anno passato, ma soprattutto per tracciare le linee guida della nuova stagione politica.

Una preghiera. Trattandosi del primo giorno della Festa, sono a chiedervi uno sforzo di partecipazione fin da subito affinché l’ incontro con il premier abbia, come sempre, il successo e l’attenzione politica che merita. Ci sono poi due momenti su cui vogliamo concentrare la vostra attenzione. L’assemblea di venerdì mattina dedicata ai giovani amministratori del Pdl. Un’occasione preziosa da partecipare in massa per scambiare esperienze, per fare rete, massa critica. E l’appuntamento di domenica mattina, pensato per sviluppare ragionamenti, proposte, iniziative da dedicare alla prossima stagione della Giovane Italia.. Per inciso, essendo il programma di quest’anno colmo di eventi anche nelle mattinate, confido che saprete dosare le energie durante i cinque giorni
 
della Festa…Gli appuntamenti che vi abbiamo descritto sono solo alcuni del ricco palinsesto di Atreju 2010. Restano da svelare altri dibattiti, le mostre, i libri che presenteremo e soprattutto i quattro destinatari del premio Atreju.
 Infine gli spettacoli. Posso anticiparveli, e come sempre si trattadi grandi artisti italiani. Quest’anno si esibiranno, tra gli altri: Max Gazzè con alcuni ospiti speciali nella serata di giovedì, il cantautore folk Davide Van de Sfroos venerdì sera, Irene Grandi in chiusura, nella notte di sabato. Non resta che ricordare a tutti i numeri da chiamare per partecipare ad Atreju. Un abbraccio. A presto.


Giorgia Meloni
Francesco Pasquali
Accrediti e pernottamenti: 06 – 5021775

MA MASANIELLO

CI MANCA…
—- Original Message —– From: an.arenella@libero.it To: associazioneazimut@tiscali.it
Sent: Monday, August 30, 2010 5:57 PM
Subject: I: PREMIO MASANIELLO 2010 – NAPOLETANI PROTAGONISTI ti ha inviato un messaggio su Facebook…

—-Messaggio originale—-
Da: 
notification+acf6oy26@facebookmail.com
Data: 30/08/2010 15.31
A: “Arturo Stenio Vuono”<
an.arenella@libero.it
>
Ogg: PREMIO MASANIELLO 2010 – NAPOLETANI PROTAGONISTI ti ha inviato un messaggio su Facebook…

facebook
Luigi Rispoli
Luigi RispoliAugust 30, 2010 at 3:30pm
Oggetto: PREMIO MASANIELLO 2010 CON GIGI FINIZIO
Quest’anno la parte spettacolo del Premio Masaniello è stata affidata alle melodie di GIGI FINIZIO. Spero che la scelta operata dalla direzione artistica sia condivisa da tutti voi e sono certo che sarà un grande spettacolo.
Mentre procede a ritmo serrato l’organizzazione della iniziativa e nell’attesa della ufficializzazione dei premiati di quest’anno vi invito a voler invitare alla manifestazione tutti i vostri contatti.
Per rispondere a questo messaggio, segui il link in basso:

http://www.facebook.com/n/?inbox%2Freadmessage.php&t=1587182685440&mid=2e5afedG3bc328d0G18de218G0&bcode=9zyJZ&n_m=an.arenella%40libero.it

Trova persone su Facebook dalla tua rubrica Libero!

Questo messaggio è destinato a an.arenella@libero.it. If you do not wish to receive this type of email from Facebook in the future, please follow the link below to unsubscribe. http://www.facebook.com/o.php?k=49a1a2&u=1002645712&mid=2e5afedG3bc328d0G18de218G0 Facebook, Inc. P.O. Box 10005, Palo Alto, CA 94303

Raccolta di e-mail dell'Associazione Culturale Azimut

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: